29 GEN 2006

Conversazione settimanale con Marco Pannella

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 ora 50 min
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 29 settembre 2006 - Conversazione settimanale con Marco Pannella.

In studio il direttore di Radio Radicale Massimo Bordin.

Registrazione video di "Conversazione settimanale con Marco Pannella", registrato domenica 29 gennaio 2006 alle 00:00.

L'evento è stato organizzato da Area radicale.

La registrazione video ha una durata di 1 ora e 50 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Pannella in sciopero della sete. Le condizioni fisiche e i motivi dei tre brindisi con spremuta d'arance

    La relazione di Marvulli all'inaugurazione dell'anno giudiziario: «in modo rispettoso ma feroce liquida la correntocrazia oligarchica» nella magistratura. Pannella alter ego di Vasco Rossi in politica e Pannella alter ego di mille ragazzi. Lucio Battisti «molto curioso» dei radicali e di Pannella. Le «arance favolose». <br>Indice
    0:00 Durata: 14 min 47 sec
  • Il corpo di Pannella «attrezzato» alla condizione della sete

    Inspiegabile per la scienza. La medicina ha interesse a essere più attenta alle singolarità. Il valore della ricerca nell'assolutezza del binomio libertà/responsabilità. L'ossessione del clero per il sesso.
    0:14 Durata: 9 min 27 sec
  • Le firme per l'auto-convocazione del Parlamento

    Collegamento con Rita Bernardini per l'aggiornamento sulle adesioni. Pannella ringrazia i firmatari di Forza Italia. Contatto telefonico tra Pannella e Francesco Rutelli. Saluto a Gerardo Bianco. La mozione di sfiducia dei radicali al governo Ciampi, dichiarato a termine da Scalfaro, per farlo restare. Ciampi convinto che fosse contro di lui e si dimise. Siamo nel 1987: i radicali votarono la fiducia al governo Fanfani contro il disegno di Scalfaro e altri di una crisi di governo per far saltare i referendum pendenti. Alle elezioni uniti con socialisti e socialdemocratici. La proposta di Pannella a Craxi. Continuare lo sciopero della sete «per dare il tempo all'organizzarsi e al manifestarsi della resistenza». Non smette lo sciopero della sete finché non ci sono le firme, i testi da votare in accordo, la possibilità di spiegarlo ad alcuni milioni di persone.
    0:24 Durata: 26 min 45 sec
  • La possibilità di spiegare con calma, per mezz'ora, i motivi dello sciopero della sete a 4-5 milioni di persone

    La decisione di Emma Bonino di rifiutare la «convocazione» da Vespa e dà le cifre di chi abita e di chi è escluso da Porta a Porta. Vespa gestisce l'agenda setting.
    0:50 Durata: 5 min 39 sec
  • Come nasce l'emendamento del governo sul dimezzamento delle firme

    Tutti i giuristi concordano sulla presenza di una disparità di trattamento per la Rosa nel Pugno. Lega e An, «i veri padroni della maggioranza», bloccano l'emendamento Calderisi. E il senatore Malan (FI) confessa a Crema (Sdi) di «vergognarsi». Le spremute d'arancia «squisite».
    0:56 Durata: 7 min 32 sec
  • La visita ad Adriano Sofri

    1:04 Durata: 2 min 7 sec
  • La sovraesposizione di Berlusconi in televisione e la par condicio

    Da una parte uno «capace di tutto», dall'altra parte «un gruppo di capaci a niente». L'Unione polemizza con Berlusconi, ma l'unica cosa che può temere è che si apra un dibattito di grande respiro su tutte le cose. Berlusconi sta rimontando, punta al recupero degli indecisi e dei delusi. Berlusconi «ha una sua efficacia» quando trova gli altri che «si lagnano». Il senso dello Stato «non ce l'hanno nemmeno loro». Se i radicali vanno troppo in tv c'è il rischio che le basi Ds e Margherita si trovino in sintonia.
    1:06 Durata: 6 min 44 sec
  • I rapporti della Rosa nel Pugno con l'Unione e Prodi

    La «solidarietà convinta» da parte di Prodi. All'avvocato De Nicola dell'Adam Smith Society: «Come potete pensare di fare 1/10 delle cose liberiste e liberali con queste compagnie?»
    1:13 Durata: 6 min 44 sec
  • Lo spinello di Fini in Jamaica

    I due referendum abrogativi della legge Fini, sperando in un successo elettorale della Rosa nel Pugno.
    1:19 Durata: 3 min 15 sec
  • La vittoria di Hamas e Israele nell'Unione europea

    Immediato riconoscimento del governo palestinese («elezioni forse più regolari di quelle italiane»), e con i governi ci sono i rapporti fra governi. Se la vostra posizione è la distruzione di Israele, è un diritto volerlo, ma «il minimo è non aiutare più la vostra politica». La proposta di un piano Marshall, in dieci anni a medie di vita lontane di quelle impensabili a oggi; «Imporre a questa Europa vile e vigliacca Israele nell'Unione europea». In «embrione» la federazione libanese, palestinese, giordana, israeliana. La soluzione "Iraq libero". Il patrimonio del rientro degli emigrati palestinesi, ma solo se c'è uno statuto democratico.
    1:23 Durata: 7 min 38 sec
  • Emma Bonino o presidente della Repubblica o ministro degli Esteri

    La presenza di Pannella alla trasmissione "Alice".
    1:30 Durata: 2 min 50 sec
  • Rosa nel Pugno: sondaggi, congresso dello Sdi, la questione dell'unità socialista

    L'unità socialista e l'unità laica, socialista, liberale, radicale sono alternative politiche. La seconda è l'unica che può includere tutto il socialismo. «Livorno non ha più senso, la scissione non ha più senso». Si vive il socialismo in modi diversi.
    1:33 Durata: 3 min 49 sec
  • Il prossimo presidente della Repubblica

    «Espresso dall'oligarchia o dalla demcorazia?». Le voci su Ciampi che cercherebbe la rielezione.
    1:37 Durata: 1 min 55 sec
  • La «grande scommessa» del Partito Radicale

    Un parlamentare del PRT condannato a 7 anni in Cambogia. Pannella si rammarica di non poter fare molto. Iscritto un parlamentare azero. La questione del finanziamento pubblico.
    1:39 Durata: 6 min 57 sec
  • Conclusione sullo sciopero della sete

    «Ringraziamo la provvidenza crociana».
    1:46 Durata: 4 min 9 sec