05 APR 2006
stampa

Pannella risponde alle domande di Annunziata e Pirani

CONFERENZA STAMPA | - RADIO - 11:30 Durata: 1 ora 20 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Questa settimana a porgere le domande al leader radicale sono Lucia Annunziata e Mario Pirani.

In studio, Massimo Bordin.

Registrazione audio della conferenza stampa dal titolo "Pannella risponde alle domande di Annunziata e Pirani" che si è tenuta mercoledì 5 aprile 2006 alle 11:30.

Con Massimo Bordin.

La registrazione audio della conferenza stampa dura 1 ora e 20 minuti.
  • Massimo Bordin

    <EM>introduzione</EM>
    11:30 Durata: 1 min 22 sec
  • Nell'Unione scontro ideale grazie alla Rosa nel Pugno

    <BR><EM>Annunziata</EM>: Le analogie con la campagna Bush-Kerry. La difficoltà di captare l'umore dell'elettorato. Il punto debole dell'Unione le tasse; della CdL Berlusconi con i «nervi a pezzi». L'identità non chiara della Rosa nel Pugno.<BR><EM>Pannella</EM>: dico agli scontenti di destra e di sinistra che nell'Unione scontro ideale. Oggi liberali, socialisti, laici e radicali «sinonimi». Nessuna fotografia con gli altri leader dell'Unione in tutta la campagna.
    11:31 Durata: 7 min 14 sec
  • La «necessità antropologica» che i radicali non parlino

    <BR><EM>Pirani</EM>: La «più brutta e anti-democratica» campagna elettorale. Soggetto radicalsocialista importante operazione politica e culturale. Influenza vaticana sia a destra che a sinistra su tutti i temi. L'importanza «dell'Italia laica e democratica». Unione composita contro il pericolo del berlusconismo. I radicali abbiano «la capacità del compromesso»<BR><EM>Pannella</EM>: Il «compromesso aspetto essenziale della moralità politica». «Timore antropologico» per il radicale. Berlusconi ha nominato gli antagonisti e l'Unione ha negato spazi tv alla Rosa nel Pugno. «L'80% dei credenti e della base diessina dimostra con il loro vissuto attraverso il loro vissuto di essere con noi».
    11:38 Durata: 10 min 23 sec
  • I radicali fanno «vittimismo»?

    <BR><EM>Annunziata</EM>: I limiti della Rosa nel Pugno: il «vittimismo». Una campagna di «affermazione in negativo» dell'identità.<BR><EM>Pannella</EM>: Mi attribuite «una visione astratta e antropologica». Per il compromesso occorre essere presenti. I due «massimi problemi istituzionali e sociali» sono l'informazione e la giustizia. Mai una grande manifestazione. O siamo vittimisti o questi problemi non ci sono. In tutta la campagna Pannella in una sola tribuna. Berlusconi ha sempre designato altri antagonisti e tra di loro sono d'accordo nell'escludere alcuni temi. Bertinotti 79 volte in tv, la Bonino 5 volte.
    11:48 Durata: 10 min 7 sec
  • Il problema dell'informazione televisiva: la lottizzazione partitocratica dellla Rai

    <BR><EM>Pirani</EM>: la lottizzazione partitocratica dellla Rai e della sanità<BR><EM>Annunziata</EM>: in Italia controllo della Rai assicura propaganda gratis. L'alternativa sarebbe miliardi di costi della politica. Senza Berlusconi «l'effetto conflittualità interna» alla sinistra.<BR><EM>Pannella</EM>: le denunce penali per l'attentato ai diritti civili e politici dei cittadini dagli anni '60. I casi Santoro, Floris, Morrione.
    11:59 Durata: 17 min 32 sec
  • Giustizia e amnistia

    <BR><EM>Annunziata</EM>: il caso Tommy.<BR><EM>Pannella</EM>: episodi possibili ovunque nella giustizia umana, ma la cosa più grave è che mezzo milione di persone all'anno va fuori per prescrizione. L'amnistia fatta fuori con emendamento Lega, An, Ds, Margherita. Nel Ballarò con la Bonino Floris ha impedito altri temi oltre quelli economici. L'immagine della Rosa nel Pugno in campagna elettorale Emma Bonino e Boselli.
    12:16 Durata: 4 min 8 sec
  • La legge elettorale e le liste di disturbo al Senato

    <BR><EM>Pannella</EM>: le liste di disturbo in Senato; il sistema elettorale non conosciuto. Lo sciopero della sete vanificato dall'Ulivo.
    12:20 Durata: 2 min 2 sec
  • Berlusconi e la sua presenza stasera a Matrix

    <BR><EM>Pannella</EM>: la «merenda televisiva» è la più importante e ci sono «i compagni di merenda»
    12:22 Durata: 1 min 54 sec
  • L'obbligatorietà dell'azione penale e la separazione delle carriere

    <BR><EM>Annunziata</EM>: magistrati hanno sviluppato «altissima capacità di non decidere».<BR><EM>Pannella</EM>: il problema dell'obbligatorietà dell'azione penale e della separazione delle carriere.<BR>Pirani: lasciata a metà la riforma del codice.<BR><EM>Bordin</EM>: le responsabilità della stampa politically correct.
    12:24 Durata: 5 min 16 sec
  • La distanza tra la democrazia e la non democrazia

    <BR><EM>Annunziata</EM>: «A me di quante volte le persone passano in tv interessa poco, mi interessa l'impatto delle cose che dicono».<BR><EM>Pannella</EM>: «Questa è la distanza tra la democrazia e la non democrazia, continui a ragionare come se vivessimo in uno stato di diritto».<BR><EM>Annunziata</EM>: il concetto dell'«opacità dei Ds» di De Giovanni e la Rosa nel Pugno che ha perso l'impatto iniziale perché non è stato tenuto il messaggio dell'innovazione, tornando invece sull'informazione e la Chiesa: radicali e socialisti avrebbero dovuto dire di più su tante altre cose.<BR><EM>Pannella</EM>: «Un concetto che però non è stato comunicato». Il sistema diventa progressivamente più forte. Sui giornali è passata e sulla tv no.
    12:29 Durata: 5 min 54 sec
  • Le parolacce di Berlusconi un messaggio politico

    <BR><EM>Pirani</EM>: dà espressione più forte a un messaggio politico, rivolgendosi a una parte di italiani che esistono e che così vengono sdoganati.<BR><EM>Pannella</EM>: è il contatto dei «praticanti dittatori», a cui sono costretti per un bene che ipotizzano. Dirlo vent'anni fa aveva un altro impatto. La valorizzazione del "coglioni" è un problema della stampa. Alla disperata cerca di essere popolare e suscitare l'emozione per tradurla in potere.
    12:35 Durata: 6 min 18 sec
  • Il natalismo e la tassa al celibato; la trattenuta d'imposta

    <BR><EM>Pannella</EM>: la risposta del natalismo, cioè uscire dai problemi con "il numero", è sempre fallita. La questione della domanda di energia. Lo stato si regge sull'anomalia della trattenuta d'imposta. Non si porrà mai il problema di chi evade. La disoccupazione va provocata per tempo nei settori per evitare la cassa d'integrazione. Sul lavoro siamo a sinistra e di queste cose Bertinotti è garanzia che non se ne parla.
    12:42 Durata: 3 min 57 sec
  • Qualche posto di gioverno per la Rosa nel Pugno

    <BR><EM>Pannella</EM>: alla Bonino offriranno un Ministero risibile, perché «se uno è capace è anche pericoloso». Siamo out non perché lo vogliamo noi. Non c'è la chiusura elettorale dell'Unione. «Stretta oligarchica senza precedenti».
    12:46 Durata: 3 min 55 sec
  • Conclusioni

    12:50 Durata: 50 sec