29 AGO 2006

Verso la Finanziaria. Filodiretto con Linda Lanzillotta

FILODIRETTO | di Alessio Falconio - RADIO - 10:18 Durata: 43 min 12 sec
A cura di Guido Mesiti
Player
Una parte del maggior gettito delle entrate tributarie è strutturale e consentirà di ridurre il deficit anche nel 2007.

Dunque, secondo il ministro per gli Affari Regionali, Linda Lanzillotta, «dovrebbe essere sufficiente una manovra non più di 35 miliardi ma di circa 30».

L'esponente della Margherita, nel corso di un filodiretto a Radio Radicale, ha comunque ribadito la necessità di una finanziaria «secondo le indicazioni del Dpef» e cioé «in linea con l'obiettivo di portare i conti pubblici nei termini concordati in sede europea».

Lanzillotta ha commentato positivamente l'apertura
di Umberto Bossi a un confronto sul federalismo.

Quanto alle proposte del presidente della Lombardia, Roberto Formigoni, ha ricordato che «dell'articolo 116, della questione del federalismo asimmetrico, si potrà parlare in concreto solo una volta fatto il federalismo fiscale, cioè una volta fatto il quadro delle risorse, della definizione sul come si distribuiscono».

Nel nuovo testo unico per gli enti locali, ha aggiunto poi il ministro, laddove invece si parla delle cosiddette «citta metroplitane», non sono previsti limiti, come nell'elenco predefinito dalla Legge 142, ma un modello estensibile, con i necessari adattamenti anche a realtà urbane di minori dimensioni di quelle di Roma, Milano, Torino o Napoli.

(r.j.).

leggi tutto

riduci