28 NOV 2006
intervista

Intervista a Riccardo Maia sul caso Welby

INTERVISTA | di Diego Galli - RADIO - 19:58 Durata: 6 min 44 sec
Scheda a cura di Valentina Pietrosanti
Player
Riccardo Maia, avvocato e ricercatore di diritto costituzionale presso l'Università di Milano, sostiene che la normativa vigente consente al medico di interrompere la respirazione artificiale e di mettere in essere tutte le cure per alleviare la sofferenza del paziente, in modo da poter assolvere alla volontà espressa da Piergiorgio Welby.

Nell'intervista chiarisce anche la distinzione tra testamento biologico, interruzione delle terapie e eutanasia.

"Intervista a Riccardo Maia sul caso Welby" realizzata da Diego Galli con Riccardo Maia (avvocato).

L'intervista è stata registrata martedì 28
novembre 2006 alle 19:58.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Accanimento Terapeutico, Bioetica, Eutanasia, Giustizia, Liberta' Di Cura, Malattia, Testamento Biologico, Welby.

La registrazione audio ha una durata di 6 minuti.

leggi tutto

riduci