13 APR 2007
intervista

Intervista ad Angelo Mauro Calza sulla vicenda dei resti di Giovanni Passannante

INTERVISTA | di Paolo Martini - RADIO - 15:44 Durata: 19 min 37 sec
Scheda a cura di Enrica Izzo
Player
Giovanni Passannante attentò senza successo alla vita del Re nel 1878.

Condannato al carcere a vita, alla sua morte il suo cervello rimase esposto al Museo Criminologico, dove ancora si trova oggi.

Il Ministro Rutelli, raccogliendo le richieste del commediografo Ulderico Pesce, ha deciso che i suoi resti devono tornare nel suo paese natio, Savoia (si chiamava Salvia, si chiama Savoia dall'attentato).

Calza non è d'accordo e spiega perché.

"Intervista ad Angelo Mauro Calza sulla vicenda dei resti di Giovanni Passannante" realizzata da Paolo Martini con Angelo Mauro Calza
(giornalista).

L'intervista è stata registrata venerdì 13 aprile 2007 alle ore 15:44.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Anarchia, Carcere, Criminalita', Giustizia, La Rosa Nel Pugno, Monarchia, Pena Di Morte, Politica, Savoia, Storia, Teatro, Violenza.

La registrazione audio ha una durata di 19 minuti.

leggi tutto

riduci