28 MAG 2007
intervista

Intervista a Giuseppe Giulietti sulla manifestazione a favore del Gay Pride a Mosca e sul Congresso mondiale dei giornalisti per la libertà d'informazione nel mondo, che si apre oggi a Mosca

INTERVISTA | di Dino Marafioti - RADIO - 11:08 Durata: 5 min 40 sec
Scheda a cura di Enrica Izzo
Player
Ieri mattina alle ore 10.15 ora italiana, a Mosca, davanti alla sede ufficiale del Sindaco di Mosca, sulla Via Tverskaja, sono stati aggrediti e malmenati da gruppi di naziskin, e poi dalla polizia che li ha arrestati, gli esponenti radicali Marco Cappato, deputato europeo dell'ALDE; Nikolaj Alexeiev, radicale russo e Coordinatore del Gay Pride di Mosca; Nikolaj Kramov, rappresentante dei radicali a Mosca; Ottavio Marzocchi, radicale e funzionario al Parlamento Europeo.

La delegazione radicale, insieme a parlamentari europei di altri gruppi, tra gli altri la deputata Vladimir Luxuria di Rifondazione
comunista, voleva consegnare al Sindaco di Mosca una lettera firmata da 50 parlamentari europei e italiani dopo che era stato vietato il Gay Pride.

leggi tutto

riduci