21 LUG 2005
dibattiti

Seminario sul pluralismo politico e i processi elettorali in Medio Oriente e in Nord Africa

CONVEGNO | - VENEZIA - 09:40 Durata: 1 giorno 7 ore
Scheda a cura di Andrea Maori
Player
In collaborazione con il Centro Europeo interuniversitario per i diritti umani e la democratizzazione (Eiuc) (21 - 22 - 23 luglio 2005).

Convegno "Seminario sul pluralismo politico e i processi elettorali in Medio Oriente e in Nord Africa", registrato a Venezia giovedì 21 luglio 2005 alle 09:40.

L'evento è stato organizzato da Non c'è Pace Senza Giustizia.

Sono intervenuti: Diego Vecchiato (Direttore delle relazioni internazionali della Regione Veneto), Horst Fischer (Presidente dell'European Inter-University Center for Human Rights and Democratisation EIUC), Niccolò Figà Talamanca
(direttore del Progetto di Non c'è Pace senza Giustizia, Non c'è Pace Senza Giustizia), Sergio Scarantino (Dirigente del Ministero degli Affari Esteri), Emma Bonino (Deputata europea, Non c'è Pace Senza Giustizia), George Ulrich (Direttore dell'European Inter-University Centre for Human Rights and Democratisation (Eiuc)), Saad Eddin Ibrahim (Direttore del Centro Khaldun per lo studio dello sviluppo), Riad Malki (Direttore generale del Centro Palestinese per la diffusione della Democrazia e lo sviluppo della Com), Said Essoulami (Direttore esecutivo del Centro per la libertà dei Media in Medio Oriente e in Nord Africa), Habib Jenhani (Professore di Diritti civili (Tunisia)), Rend Rahim Francke (Direttore esecutivo di Iraq Foundation), Munira Fakhro (Professore associato presso l'Università del Baharain), Jamila Alì (Coordinatore del programma Dialogo di Assistenza alla Democrazia), Mariam Memarsadeghi (Dirigente per il Medio Oriente ed il Nord Africa di Freedom House), Hussain Sinjari (Presidente dell'Istituto per la democrazia in Iraq), Amina Bouayach (Vicepresiddente dell'Organizzazione marocchina dei Diritti dell'Uomo), Mohsen Marzouk (Project director di Freedom House di Tunisi (Algeria)), Rola Dashti (Tesoriere della Società economica del Kuwait), Gerard Philippe Latulippe (Direttore dell'Istituto Nazionale Democratico del Marocco), Daoud Barakat (Dirigente del Centro della Diaspora e rifugiati palestinese), Saad Dine El Otmani (Segretario generale del Partito della Giustizia e dello Sviluppo del Marocco), Bahey Eldin Hassan (Direttore dell'Istituto del Cairo per gli studi sui diritti umani (Egitto)), Rana Ahmed Ghanem Al Dubaim (Dirigente dell'Organizzazione Unionista popolare dello Yemen), Ellen Khouri (Consulente per i diritti umani e la democratizzazione in Giordania), Farid Ghadry (Partito delle riforme (Siria)), Mohammed Zahi Mogherbi (Professore di Scienze Politiche presso Garyounis University di Bengasi), Aktham Naisse (Avvocato, Presidente del Comitato per la difesa dei diritti umani e democratici in Siria), David French (Presidente di "Westminster Foundation for Democracy"), Mohamed Farid Hassanein (Parlamentare egiziano), Salah Khalil (Uomo d'affari egiziano), Al Sadig Al Saddig Abdelrahman Al Mahdi (Presidente del Partito Umma (Sudan)), Edward Mc Millan Scott (Vicepresidente del Parlamento Europeo), Guy Haarscher (Professore della Libera Università di Bruxelles (Belgio)).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Africa, Arabi, Associazioni, Brogli, Censura, Comunicazione, Democrazia, Diritti Civili, Diritti Umani, Diritto, Donna, Elezioni, Europa, Giustizia, Governo, Guerra, Informazione, Integralismo, Islam, Istituzioni, Legge Elettorale, Mass Media, Medio Oriente, Ong, Pace, Parlamento, Partiti, Partito Radicale, Politica, Propaganda, Proporzionale, Religione, Servizi Pubblici, Societa', Stato, Televisione, Totalitarismo, Uninominale, Unione Europea, Voto.

La registrazione audio di questo convegno ha una durata di 11 ore e 43 minuti.

leggi tutto

riduci