22 LUG 2005
dibattiti

Seminario sul pluralismo politico e i processi elettorali in Medio Oriente e in Nord Africa

CONVEGNO | - VENEZIA - 09:39 Durata: 1 giorno 2 ore
Scheda a cura di Andrea Maori
Player
In collaborazione con il Centro Europeo interuniversitario per i diritti umani e la democratizzazione (Eiuc) (21 - 22 - 23 luglio 2005).

Convegno "Seminario sul pluralismo politico e i processi elettorali in Medio Oriente e in Nord Africa", registrato a Venezia venerdì 22 luglio 2005 alle 09:39.

L'evento è stato organizzato da Non c'è Pace Senza Giustizia.

Sono intervenuti: Niccolò Figà Talamanca (direttore del Progetto di Non c'è Pace senza Giustizia, Non c'è Pace Senza Giustizia), Abdulkarim Al Eryani (Segretario Generale del Congresso generale del popolo dello Yemen), Koen De Feyter
(professore), Rola Dashti (Tesoriere della Società economica del Kuwait), Hoda El Khatib (Avvocato, professore presso Saint Joseph University (Libano)), BARBARA IBRAHIM (direttore regionale per l'Est Asia e il Nord Africa del Population Council), Abdellah El Oualladi (Presidene dell'Organizzazione marocchina dei Diritti dell'Uomo), Ahmad Nader Nadery (Commissario della Commissione Afgana Indipendente per i Diritti Umani), Emma Bonino (parlamentare europeo, Non c'è Pace Senza Giustizia), Amal Basha (Dirigente del Forum per i diritti umani della Sorella Araba (Yemen)), Shahida Nighat Jamil (Avvocato, Alta Corte di Sindh (Pakistan)), Amin Baktiar (Ministro per i diritti umani dell'Iraq), Hatoon Al Fassi (Professore presso l'Università King Saud (Arabia saudita)), Habib Jenhani (Professore di Diritti civili (Tunisia)), Mona Makram Ebeid (Professore, presidente del Dipartimento di Scienze politiche dell'Università americana del Cairo), Mohamed Abdul Malik Al Mutawakil (Professore di Scienze politiche dell'Università di Sana'a (Yemen)), Hassan Elsawaf (Uomo d'affari), Abdulhadi Al Khawaja (Presidente del Centro dei diritti umani del Bahrain), Mohamed Farid Hassanein (Parlamentare egiziano), Bahey Eldin Hassan (Direttore dell'Istituto del Cairo per gli studi sui diritti umani (Egitto)), Ziad Majed (Coordinatore del progetto IDEA "Democracy in the Arab World Project"), Rend Rahim Francke (Direttore esecutivo di Iraq Foundation), Noureddine Ben Braham (Deputato algerino), Lapo Orlandi (vice segretario dell'Associazione radicale esperanto, Esperanto Radikala Asocio O.N.L.U.S.), Sabiha Gundogar (TESEV's Foreign Policy Program), Aktham Naisse (Avvocato, Presidente del Comitato per la difesa dei diritti umani e democratici in Siria), Ali Belhaj (Presidente di Marocco 2020), Amina Bouayach (Vicepresiddente dell'Organizzazione marocchina dei Diritti dell'Uomo), Antonio Spinelli (Dirigente del progetto IDEA "Democracy in the Arab Workd Project"), Walid Salem (giornalista, fondatore di Panorama), Salah Khalil (Uomo d'affari egiziano), Hisham Kassem (Editore egiziano), Gabor Halmai (Centro Europeo interuniversitario per i diritti umani e la democratizzazione), Allal Mourad (Coordinatore del Forum civile euromediterrano delle ong), Reza Eslami Soema (Porfessore presso la facoltà di Legge di Shahid Beheshti University di Teheran (Iran)), Alireza Rabi (Assemblea dei cittadini del Medio Oriente (Iran)), Jourchi Slaheddine (Lega tunisina dei diritti dell'Uomo), Anna Barducci (Giornalista de Il Foglio), Abdel Rahman Abu Arafeh (Direttore del Forum "The Arab Thought" (Palestina)), Khaled Fouad Allam (Editorialista de "La Repubblica"), Massimo Bordin (direttore di Radio Radicale), Hussain Sinjari (Presidente dell'Istituto per la democrazia in Iraq), Wajeeha Sadeq Al Baharna (Membro di "Al Tajeed Cultural and Social Society" (Bahrain)), Riad Malki (Direttore generale del Centro Palestinese per la diffusione della Democrazia e lo sviluppo della Com), Jamila Alì (Coordinatore del programma Dialogo di Assistenza alla Democrazia), Mohsen Marzouk (Project director di Freedom House di Tunisi (Algeria)), Mariam Memarsadeghi (Dirigente per il Medio Oriente ed il Nord Africa di Freedom House), Reda Hammad (Interprete).

Tra gli argomenti discussi: Africa, Arabi, Associazioni, Brogli, Censura, Comunicazione, Democrazia, Diritti Civili, Diritti Umani, Diritto, Donna, Editoria, Elezioni, Europa, Giustizia, Governo, Guerra, Informazione, Integralismo, Islam, Istituzioni, Legge Elettorale, Mass Media, Medio Oriente, Ong, Pace, Parlamento, Partiti, Partito Radicale, Politica, Propaganda, Proporzionale, Religione, Servizi Pubblici, Societa', Stato, Televisione, Totalitarismo, Ue, Uninominale, Voto.

La registrazione audio di questo convegno ha una durata di 9 ore e 51 minuti.

leggi tutto

riduci