08 GEN 2008
intervista

Intervista a Nodar Gabashvili, storico georgiano, sulle presidenziali in Georgia e le legislative in Russia

INTERVISTA | di Ada Pagliarulo - RADIO - 16:07 Durata: 57 min 39 sec
Scheda a cura di Guido Mesiti
Player
Il calo dei consensi al presidente Mikhail Saakashvili, passato dal 96 per cento dei suffragi nel 2004 al 52 per cento di oggi.

Le accuse di autoritarismo.

Il configurarsi di un'opposizione, che si è raccolta intorno al candidato Levan Gachechiladze e che ha ottenuto il 27 per cento dei consensi.

I rischi di un sistema presidenziale e accentratore in un Paese dello spazio post-sovietico.

La vittoria di Putin e l'investitura del suo delfino Medvedev.

La necessità di elaborare un percorso politico-istituzionale nuovo in questi Paesi per garantire un processo democratico di alternanza.

Le accuse di
brogli da parte dell'opposizione in Georgia.

L'uso delle cosiddette 'risorse amministrative' come strumento per costruire il consenso in Georgia e in Russia.

La Georgia di Shevardnadze e quella nata dalla Rivoluzione delle Rose del 2003.

I rapporti con la Russia.

leggi tutto

riduci