22 OTT 2009
intervista

Intervista al collettivo dei Deboulonneurs sulle loro azioni di "sabotaggio culturale"

INTERVISTA | - Radio - 19:26 Durata: 15 min 1 sec
Scheda a cura di Delfina Steri
Player
Il collettivo è nato nell'autunno del 2005 con il nome di "Deboulonneurs", letteralmente gli "sbullonatori", perché all'inizio la loro missione era di smontare i cartelloni pubblicitari quelli da 4 metri per 3 che fanno da scenografia alle grandi città.

Poi i collettivi si sono sparsi un po' ovunque - Lille, Lione, Montpellier, Marsiglia - e si è passati anche allo sfregio dei manifesti della metropolitana un atto per il quale si rischia fino a 75 mila euro di multa e 5 anni di reclusione.

Una pena che non sembra impaurirli: continuano infatti a farsi arrestare ed a finire in tribunale pur
di "rendere pubblico il dibattito".

Il loro obiettivo è quello della modifica della legge sulla pubblicit (Registrazione in lingua francese).

leggi tutto

riduci

  • Contiene intervista a Nicolas, membro del collettivo dei Déboulonneurs

    19:26 Durata: 15 min 1 sec