06FEB2010

L'alternativa per una nuova Italia - Congresso Nazionale de L'Italia dei Valori - seconda giornata

CONGRESSO | Roma - 09:54. Durata: 10 ore 25 sec

Player
Dal 5 al 7 febbraio 2010.

Registrazione video di "L'alternativa per una nuova Italia - Congresso Nazionale de L'Italia dei Valori - seconda giornata", registrato a Roma il sabato 6 febbraio 2010 alle 09:54.

L'evento è stato organizzato da L'Italia dei Valori.

Sono intervenuti: Ivan Rota (deputato, L'Italia dei Valori), Luigi Li Gotti (senatore, L'Italia dei Valori), Gioacchino Genchi, Patrizia Bugnano (senatore, L'Italia dei Valori), Sonia Alfano (parlamentare europeo, L'Italia dei Valori), Antonio Di Pietro (deputato e presidente, L'Italia dei Valori), Rudy Russo, Paola Calorenne
(responsabile nazionale Giovani, L'Italia dei Valori), Adele Conte, Marcolino Monteleone, Lea Del Greco, Fabio Giambrone (senatore, L'Italia dei Valori), Lorella Vezza, Stefano Pelica, Ignazio Messina, Vincenzo De Luca (senatore, Partito Democratico), Alfonso Mascitelli, Eleonora Baldassini, Andrea Buchicchio, Giovanni Paladini, Giuliano Fedeli, Federico Palomba, Gabriele Cimadoro, Gennaro Marotta, Marisa Bellardita, Aniello Formisano, Pierfelice Zazzara, Paolo Bassi, Carlo Monai (deputato, L'Italia dei Valori), Carlo Bulletti, Michele Curci, Vincenza De Bernardi, Gianfranco Borghesi, Antonio Razzi (deputato, L'Italia dei Valori), Nicola D'ascanio, Franco Grillini (presidente onorario dell'Arcigay), Francesco Pardi (senatore, L'Italia dei Valori).

Tra gli argomenti discussi: Arresto, Berlusconi, Burocrazia, Campania, Casa, Centro, Contrada, Cosentino, Costituzione, De Magistris, Democrazia, Destra, Di Pietro, Dimissioni, Donna, Elezioni, Evasione Fiscale, Fini, Fisco, Governo, I, Impresa, Industria, Informazione, Italia, L'italia Dei Valori, Lavoro, Mafia, Partiti, Partito Democratico, Penale, Politica, Popolo Della Liberta', Precari, Procedura, Regionali 2010, Regioni, Sinistra, Societa', Violenza.

La registrazione video del congresso ha una durata di 8 ore e 44 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

09:54

Organizzatori

L'Italia dei Valori

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Ammontanti ospiti tante per realizzazioni sindacali rappresentanti dipartimenti
Personale vengano
Cogliere l'importanza di questo congresso qui vedete io chiedo qui davanti
Di riuscire a cominciare a prendere posto nelle file dalla Quarta attivabile in pelle lasciando libero davanti e cominciamo
A prendere posto per veneziano con i lavori
Ma
Ad
Do donna oggi
Ad
Ad aggiungere
Ad
Laddove
D'
Oggi
Tutto
Uno
Non
Comunicazione veloce se signor direttore bicicletta può venire qui al palco se è presente dalla Sardegna Pietro Pischedda
Comunicazione
Dobbiamo iniziare ieri tutto sanzionate al meglio i tempi che c'eravamo prefissi siamo stati perfetti abbiamo inserimento
Alle naturalmente a con tutte le illustrazioni delle mozioni e degli interventi dovranno fare la stessa cosa anche oggi oggi siamo molto più persone
Riusciamo a fare
Lo svolgimento dei lavori al
Nel modo migliore se liberiamo davanti lasciamo libera di reprimere
Sile perché stiamo aspettando
Una serie di ospiti al nostro convegno per cortesia
Se vogliamo iniziare i lavori
E far sì che vadano avanti lasciate libero vada avanti cominciamo con i lavori tra due minuti iniziamo
Delle imprese
Noi
Vediamo
Insisto
Cosa
Se non c'è
Consistevano le persone vado qui potrebbe farlo ad altri qua lo sappiano perderebbe
Bene
Ecco oggi iniziare i nostri lavori accomodatevi direi
Che la secco la giornata è iniziata con
Un autorevole intervento all'intervento del senatore Luigi Li Gotti e poi avremo una serie di ieri interventi importanti
La mattinata sarà una mattinata e che ci darà una prospettiva una direzione politica Luigi negati
Cari congressisti
Inizio con una domanda
Al nostro Presidente
Una domanda che serpeggia
In quest'Aula
Ma che attraversa tutto il nostro mondo
Aspettiamo una risposta
Ma insomma in quella famosa cena cosa avente mangiato accusa che il Ministero
E ci accompagna
Attendiamo risposte
Per il resto
Non ci fanno neanche il solletico perché già vediamo senza sollecitazioni
Abbiamo letto
La mozione che il Presidente
Ci ha illustrato
L'ho sottoscritta
In maniera convinta e quindi non parlerò dei contenuti della mozione perché sarebbe
Assurdo
Mi soffermarsi su spezzoni
Di una
Mozione
Da me condivise da voi conosciuta
La mozione
Ci offre una lettura a trecentosessanta gradi
Dei problemi del Paese
Ricca di valutazioni
E di proposte
Essa guarda al futuro
Senza dimenticare il presente ricordando il passato
La validità di una forza politica deve riuscire a guardare al futuro coniugando la prospettiva con una forte vitalità nel presente
Se guardassimo solo al futuro faremmo politica in modo sbagliato
Noi viviamo il presente e con esso dobbiamo confrontarci
Non mi ha mai convinto
La pretesa di coloro
Prive dicono che bisogna andare oltre Berlusconi
Oltre il berlusconismo certo
Questo sarà il futuro ma noi non viviamo il presente
La mozione
Riesce ad avere questa visione politica calata nella concretezza dell'oggi proiettata nel domani
Che cosa noi siamo
In questi ultimi anni
La politica
Si è arricchita di un altro neologismo
Il dipietrista
Prima c'era Di Pietro
Il partito di Di Pietro
In questi anni con sempre più intensa frequenza noi aderenti all'Italia dei Valori siamo di delitti
De Petris
Il nuovo termine nasce da un nome e diventa qualcosa di più ampio
Non bisogna
Sottovalutare
L'espressione linguistiche
Considerandole una perdita di tempo nel fare politica sarebbe un errore
Il neologismo non è una creatura programmata o scientificamente elaborata a tavolino
Il neologismo nasce da un qualcosa per cui si avverte la necessità
Di dare ogni nome che possa quindi unificare la comprensione e il dialogo anche quello politico
Il neologismo ai un posterius
Rispetto al fenomeno cui serba assegnare un nome ed è quindi una semplificazione comunicativa
Diventa neologismo la nuova parola di derivazione ed altre quando esso si imponga nel linguaggio come indicatore condiviso di un qualcosa
A questo punto c'è da chiedersi
Il PPI Prisma o
Collocabile tra le ideologie
La risposta è no
Se per ideologia si intendono quelle che impregna Arbel novecento
La risposta è sì se per ideologia si intenda all'insieme dei principi sui quali si fondono gli atteggiamenti sociali di un'epoca di un popolo di una classe sociale
L'ideologia dei più e prevista è un comune sentire fondato su categoria ben definite esse sono
Il rigore etico applicata e rapporti sociali economici politici
L'interpretazione della politica non da intendere quale categoria autoreferenziale
Il rispetto in un ordinamento democratico del principio della divisione dei poteri e l'accettazione degli organismi di controllo e garanzia
L'accettazione del mercato e riconosca le regole
Le rispetti contenga l'espansione dell'egoismo sia attento alle esigenze sociali
La valorizzazione dell'uomo nel suo continuo rapportarsi con l'indirizzo e con la collettività
La difesa della libertà dai tentativi oppressi veri poteri dominanti
La concezione del lavoro quale bene strumentale ed espressione dell'ansia e della crescita e dell'affermazione sociale
L'accettazione profonde sentita del valore della Costituzione
Il suffragio universale quale metodo di selezione della rappresentanza politica
La solidarietà quale criterio regolatore del disequilibrio economico
L'accettazione degli organi deputati alla soluzione dei conflitti e alla repressione delle condotte offensive dell'armonia sociale
La difesa della libertà del pensiero delle idee nelle condivise modulazioni organizzative
Siffatto insieme di valori
Era stato pesantemente sto pesantemente messo in crisi da un sistema politico sociale economico
Rivelato dalle inchiesta denominata Tangentopoli ed è tuttora sottoposto ad attacchi eversivi dell'armonia sociale
Antonio Di Pietro svolse un ruolo decisivo dello svelamento del pernicioso sistema eversivo dell'armonia sociale
Legge Petris Moggi la traduzione dinamica dell'attenzione per la difesa del comune sentire e un costante impegno alla realizzazione di una società
Gli STIR riconosca nelle categorie e sopra indicato
Se l'ideologia
è l'insieme dei principi sui quali si fondono gli atteggiamenti sociali di un'epoca e di un popolo DTP al turismo è un'ideologia
L'attuale
L'attuale ruolo dell'Italia dei Valori e l'approdo di un lungo percorso
Attraverso la graduale trasformazione del sentimento in una condivisa comunione di principi gli ha consentito nel tempo la scoperta dell'omologo sentire e ha spinto verso la necessità
Di fare politica e di farlo diversamente
Insomma un lento crescere scisso dai momenti elettorali tipici ma coinvolgente verso temi di intervento politico altamente aggreganti
Siamo insomma diventati dipietristi dopo aver insieme condivisi sentimenti e delusioni
Sempre felici nella scoperta dei sentimenti eccetera legavano pur partendo da origini politiche diverse e spesso apposta
La nostra ideologia ha però bisogno dello strumento del partito
Per non disperdere la comunità e non parlo dei crediti affatto intima individuale il sentire comune
C'è qualcuno
L'ho letto
Ieri sui giornali
E sostiene assolutamente necessario
Per il nostro partito un processo di
Pere dipietrista azione dell'Italia dei Valori
Questo primo Congresso esegue tanti nostri altri incontri e confronti diciotto offerto una grande ricchezza
Il dinamismo intellettuale
Le decine di mozioni sono espressione delle tante sensibilità e vitalità
è fuori dal tempo e tutta la realtà li voglio insistere nella pretesa necessità
Di B deprime drizzare l'Italia dei Valori
In questi anni di appartenenza all'età dei valori
Non so tutto siamo stati d'accordo ma mai c'è capitato di vedere Di Pietro voltare le spalle alle idee e ai contributi
Non ho mai colto insomma valenza ma semmai
La sollecitazione a dare
A questo punto
Due domande ci si pongono
Serve il partito
Io
Forse
Per antiche mi conoscenze
Bene è chiaro onorato per essere iscritto a questo appartamento aeternis R. orgoglio
Continuerò
La peste la di appartenenza al partito
Qualcosa
Decaro
Appartengo a questa parte ITO senza dare pagelle è rispettando tutti i militanti
Non siamo un partito chiuso
I numeri ieri abbiamo appreso che già conoscevamo
In larga parte
Appresi dai una rotta da Ignazio Messina
Dimostrano
Il nostro non è un partito chiuso
Un partito che è cresciuto
No migliaia di rappresentante
Ed è un partito
Ne vuole favorire la crescita
Dei circoli territoriali e tematici
Ma senza incorrere nell'errore
Mi rivolgo ad un'osservazione
Di Pancho Pardi
Senza incorrere nel nell'errore del costruire o un partito parallelo
I circoli
I circoli territoriali e tematici
Devono essere organismi e si compra un coro con la realtà
Umana
Anche annoia esterna ente strutturata senza dover diventare o un altro partito sarebbe o un gravissimo errore
Questo è il nostro partito
Questa la nostra
O umanità
Cresciuta lievitata
C'è un altro problema
Se dobbiamo affrontare
Il nostro rapporto con il mondo per la rete
Esso è l'espressione della moderna comunicazione
La somma di una moltitudine di individualità che si riconoscono nella in materialità dello strumento o non archivia di dominio
L'opzione anarchica esalta lo spontaneismo
Per cui ciascuno diviene per sua scelta protagonista di un evento o di un sentimento offerto in condivisione
Esalta inoltre la libertà di entrare e uscire dalla realtà per propria ed esclusiva in condizionabile Shetta
L'esistenza dello strumento facilità ed assicura quindi una forma particolare per fare politica
Un modulo del fare
Spessa antagonista dei moduli strutturati tipici del partito
L'intelligenza del rispetto impongono allora
Dialogo ed attenzione ma senza esagerate emulazione
Si apre su questo punto un passaggio delicato
Ciò che avvicina il nostro mondo strutturato alla realtà del strutturata della rete
Non è pennelli improbabile nostro sforzo di renderci simpatici
Molti di noi così come in molti degli abitanti della Rete non avverto un'attrazione per le rispettive modulazione del fare politica
Ciò che avvicina non sono i moduli anzi è il contrario pensi il riconoscersi anche parzialmente nella condivisione dei valori
Ossia la nostra Carta dei valori
Che è nata dalla reazione
Alla negazione dei valori dei principi e delle regole
è una brutta deriva degenerativa della politica aveva brutalmente stracciati e rubato alla collettività
Si vuole puntigliosamente e dire
Che noi abbiamo stipulato un patto riconoscendo CIN un comune sentire scegliendo di fare politica dando forma dinamica evoluzione dei sentimenti
Ora scopriamo non poteva non essere così
E quel comune sentire molto più condiviso di quanto pensassimo
Siamo felici per la scoperta di questa grande bolla di buoni e radicati sentimenti ma non pensiamo affatto
Gli doverci avviare lungo un viatico per la Goggi otto usi come sarebbe presuntuoso
E irrispettoso pretendere di essere noi appare da pedagoghi dei buoni principi
Noi
Abbiamo o un programma
Il nostro programma
Aperti I nuovi contributi
Pronti e dove lì nella discussione
Ma senza cadere nel movimentismo effervescente frequentemente e inconcludente
Noi vogliamo governare il Paese nella concretezza delle analisi e delle proposte
Non mi convince neanche
La suggestiva immagine del loro inizio
Questa
Assemblea questo congresso un'importante tappa della nostra marcia
No stiamo partendo da quelli
Abbiamo iniziato una marcia
Anni orsono questa è una tappa
Vestito
Per le sirene che vorrebbero che noi ci sono gli esprimo per favorire la nascita di un nuovo soggetto con l'incontro con altre realtà politiche a noi più vicine
Queste non solo moderne divisioni anzi sono antichissime
C'è sempre stato e sempre ci sarà qualcuno qualche venditore di almanacchi nuovi detti offrirà la propria ricetta
Ci sono sempre stati e sempre ci saranno alteri messia generali a cinque stelle di se stessi
Ne è pieno il mondo
Noi siamo un partito decresce e si radica nel territorio
Conosciamo le nostre radici non vogliamo altri giardinieri o aiutanti di campo con la vocazione allo sgambetto
Ci piace la piazza
Ma come momento di aggregazione di sentimenti poi si torna a lavorare nella umiltà e nella caparbietà di capire tradurre in analisi e proposte gli stati d'animo
Non siamo
Alla ricerca di una idea nuova identità perché siamo nati da una identità profondamente radicata
La storia
Quando verrà scritta
Di questa fase
Politica del nostro Paese
Ricorderà altre cose
Di un Presidente del Consiglio
De Mori il latitante
Per sfuggire alla giustizia del proprio Paese
Di un Presidente del Consiglio
Le passò in tre anni attentare per sottrarsi ai processi
Di un uomo
Che speriamo futuro Presidente del Consiglio
Che lottano contro la corruzione la degenerazione queste tre cose scriverà la storia
No è
Siamo il popolo
Lei si spenga ecco che segue quell'uomo sia compatto otto la corruzione è la degenerazione ci siamo anonimamente conquistati un posto nella storia
No è
Assumiamo l'impegno di conservare la nostra natura il nostro patrimonio ideale
Perché preservare la natura del nostro partito e dalla nostra ideologia coltivando ora nella prospettiva di poterla spendere per la nostra Italia viva l'Italia dei Valori
Dopo le parole di Luigi le Gotti
Gente che non ha paura della verità
Una verità che ha bisogno di essere accertata che fa paura a quelli che hanno qualcosa da nascondere ma che per evidenziarla serve che ci siano dei servi tori appunto dello Stato che onestamente fanno il proprio lavoro e magari attraverso qualcosa di fastidioso per chi vuole nascondere che si chiamano intercettazioni evidenziano che c'è
Una verità che si vuole nascondere
E invece che c'è
Un'altra verità che si vuole distorcere enfatizzare strumentalmente questi giorni sono pieni di
Credito anche nei nostri confronti ma c'è qualcuno che come Gioacchino Genchi l'ha vissuta da vicino questa vicenda verrà
Sul palco
Qua per dirci
Dal suo osservatorio
Come si può l'Italia dei valori
Dal perseguimento che è la verità
Cari amici
Cari giovani dell'Italia dei Valori
Non era previsto che io
Partecipasse al vostro congresso
Ho dovuto investire
Il turno
Quando ieri
Antonio Di Pietro mi ha chiamato
Chiedendomi di intervenire
Vedendo mi di intervenire per portare
Una parola di verità
In un momento
Difficile
La storia del vostro partito
Delle vicende che riguarda tardano il vostro leader
Io non potevo
Non rispondere all'invito di Antonio Di Pietro
Era stato l'unico uomo politico italiano e senza conoscere senza avermi ma incontra
A scatola chiusa
E aveva difeso immediatamente
E badate bene lo aveva fatto
Quando aveva la carica di ministro
Quando da ministro sedeva nello stesso Consiglio dei Ministri
In cui si è un altro ministro che si chiamava Clemente Mastella
Lo aveva fatto col rischio di far cascare una coalizione un'intesa politica di mettere in discussione tutto se stesso
Per difendere Luigi De Magistris per difendere Gioacchino Genchi per difendere un modo di fare le indagini
I non guardare in faccia nessuno di avere il coraggio di fare condannare i mafiosi gli assassini pedofili ma di non avere paura
Quando gli indagati sono i colletti bianchi
Quando gli indagati sono quegli uomini che hanno utilizzato la mafia per arrivare al potere
Demolire una prima Repubblica e costruirne una seconda magari mandando all'ergastolo quegli stessi mafiosi che li avevano aiutati
Ad arrivare al potere
E non è un caso che in quel di Milano
I fratelli Graviano vengano arrestati RAI Rossi il sette febbraio del mille novecentonovantaquattro all'indomani della dichiarazione su cassette Boite s di Silvio Berlusconi che aveva annunciato il sei febbraio del mille novecentonovantaquattro la discesa in campo nelle imminenti elezioni elettorali
Non è un caso
Che i mafiosi vengano arrestati e i latitanti vengano arrestati quando non servono più
E poi si festeggia e poi dopo essersi dopo avere utilizzato quei criminali quegli assassini per conseguire dei risultati di potere
Beh mafiose quegli assassini
Vengono celebrati con le catture di Stato
Quelle catture alle quali siamo abituati nei network televisivi
Per fare
Fare carriera
A quegli uomini dello Stato a quei magistrati a quei politici che poi passano come l'attuale Ministro dell'interno per definizione dello stesso Saviano come il migliore Ministro dell'interno della storia della seconda Repubblica
E non è un caso che proprio Saviano
A distanza di un anno abbia avuto la dedica della copertina di Panorama esattamente un anno dopo che il panorama aveva dedicato la copertina me dipingendo mi come il più grande scandalo della storia della Repubblica
Perché io non mi ero limitato a fare le indagini sugli assassini sui mafiosi latitanti sui killer di capace di via D'Amelio ma io avevo guardato più in alto
Avevo guardato a quegli uomini e avevano istigato la condotta
Di quella manovalanza mafiosa
E sta pagando col carcere a vita la responsabilità di stragi
Che sono state fatte probabilmente senza sapere perché e percome e per conto di chi bisognava fare
E non è un caso
Che oggi ritornino i veleni di quel mille novecentonovantadue con un corso di ricorsi storico
Che Giovan Battista Vico avrebbe saputo capire descrivere meglio di come lo stiamo vivendo e capendo novità quelli che sono i flash gli schizzi di fango che vengono lanciati oggi sul leader del vostro partito
Tutto questo purtroppo ahimè temo sia solo l'inizio
E questo non solo perché c'è la vigilia e la celebrazione di questo congresso
Ma perché Antonio Di Pietro
Proprio alcuni giorni fa
Chissà con quante difficoltà chissà con quanto imbarazzo chi sa con quanta forza e con quanto coraggio
Ha deciso di non far mancare l'appoggio a un ulteriore tentativo di coesione del centrosinistra della sinistra italiana nel tentativo di dare una risposta
A quello che
Il governo di Berlusconi a quello che lo straripare
Di un consenso che nasce
Non solo per la forza mediatica non solo per il controllo dei mezzi di informazione ma principalmente per la incapacità di una classe politica dell'opposizione di sapersi porre come alternativa valide fungibile
A quello che
L'uomo mandato dalla Divina Provvidenza
Sembra oggi averne
E io immagino non ho parlato con Di Pietro immagino quanta sofferenza abbia avuto nel dire sì
All'alleanza in Puglia
All'alleanza nel Lazio
Con il centrosinistra
Non si poteva non fare per un uomo che prima di essere un politico è stato un servitore dello Stato un omologa il senso dello Stato del bene dello Stato e che accetta qualunque cosa qualunque violenza
Anche da coloro che sono stati i propri alleati pur di dare
La dimostrazione della grande dignità dico comunque concorre a sfruttare ogni via d'uscita da questa deriva totalitaria del nostro Paese
Perché di questo si tratta
Costoro hanno studiato bene la storia d'Italia la storia del secolo scorso hanno studiato bene la fine che hanno fatto quei dittatori come Hitler come Mussolini per ripetere negli errori per uccidere gli oppositori
Come fu fatto per Matteotti per cancellare un
Altri come fu fatto per Gramsci
Per incendiare le sedi dei partiti i giornali avversari oggi è più facile comprarli giornali alle televisioni annette attivi oggi è più facile comprarli oppositori
Oggi è più facile aggregarli
I leader delle coalizioni comprarli come si fa con gli avvocati con giudizi per una persona e devo dire la verità non è mai restata dare nessuna saldato i debiti con tutti avvocati magistrati politici
è stato sempre molto generoso
E in questa logica delle aggregazioni in cui
Si è avuta l'ultima aggregazione
Con la fa concitazione del Partito di Alleanza Nazionale ormai siamo arrivati al partito unico
E quando dopo l'outing dalla moglie di Berlusconi ecco dopo grazie a uno briciolo di verità che qualche microfono aperto che qualche fuori onda ci stava dando dopo le dichiarazioni di Fini a Pescara
Provvidenziale arrivata quella statuetta
Quella miracolosa statuetta della Madonnina del Duomo
Che forse il miracolo più grande che ha fatto è stato quello di salvare Silvio Berlusconi dalle dimissioni che sarebbero state imminenti
Io non entro nel merito della dinamica di quell'aggressione lo stanno facendo tanti giovani che su Youtube si stanno esercitando a vedere quell'anche a rendersi conto che qualcosa di quell'annuncio non poteva essere vera
Io considero
Da poliziotto
Da poliziotto che ha diretto dei servizi di ordine pubblico da poliziotto che da ha diretto il servizio di ordine pubblico alla cattedrale di Palermo in occasione dei funerali degli agenti di scorta che sono stati uccisi nella strage di via D'Amelio
Di un poliziotto che non è stato capace di fronteggiare la folla
Che al Grigori fuori la mafia dallo Stato ha superato gli sbarramenti della polizia e ha tentato di aggredire financo il Capo dello Stato
Di quella folla e chiedeva giustizia e verità
Ebbene
In ogni servizio di ordine pubblico esiste un anello di protezione per le personalità
Esiste un anello che è come un preservativo e non può mai essere all'otto tranne per chi ha l'abitudine via mare in rapporti a rischio
E nei rapporti a rischio di prediligere rapporti non protetti
Viviana
Farsi la scorta fatta in casa di chi nel farsi la scorta e la protezione
Ero reduce dell'insegnamento di essersela fatta fare nientepopodimeno che era un uomo come Vittorio Mangano
Da una sala si nota un trafficante di droga che ha portato a casa propria e gli ha affidato la sicurezza di se stesso e dei propri figli e poi ha avuto il coraggio di far passare come uno stalliere
Un uomo che non aveva mai visto un cavallo in vita sua e non sa se è un cavallo sia un mini pari a un quadrupede
è che quando i mafiosi si sono lamentati perché Berlusconi li aveva
Aveva definito stalliere un capomafia come Vittorio Mangano è corso ai ripari
E con una spudoratezza con una tracotanza che ostenta una sicumera di impunità
In campagna elettorale ha osato definirlo un errore
A tutto questo non è passato né i mezzi di informazione
Perché non c'è stata la puntata di Porta a Porta che lo ha celebrato
Non l'ha detto Emilio Fede al TG quattro non c'è stato quello squallido speciale ieri sera abbiamo assistito nella rete dove
Della radiotelevisione di Stato
Per ricordare come
Il Presidente del Consiglio dei Ministri aveva definito un capomafia assassino
Questa è l'Italia quei sei l'Italia di questa deriva dittatoriale che è iniziata badate bene nel mille novecentonovanta
Perché il declino della Prima Repubblica quello che passa con il declino di Mani pulite quello che passa con l'aggressione della mafia allo Stato inizia in un momento Scots storico in cui devo dare atto
Alla lungimiranza di pochi parlamentari della sinistra della Democrazia Cristiana di aver capito qual era il pericolo imminente
Quando si è votata la legge Mammì
Quando attraverso la corruzione dei parlamentari di maggioranza e dell'opposizione è stata fatta passare quella legge con la quale si è dato inizio alla deriva totalitaria dello Stato
Quando siamo segnati a un solo uomo il controllo dei mezzi di informazione
Il controllo delle televisioni private alle quali a breve avrebbe ammesso le televisioni pubbliche
E dei ministri della Democrazia Cristiana
Hanno avuto il coraggio di dimettersi da un Governo
Hanno avuto il coraggio di dimettersi da un Governo e venire a sfilare alle fiaccolate con Leoluca Orlando in occasione dell'anniversario della morte e dell'uccisione del prefetto Carlo Alberto Dalla Chiesa
Dando pure loro forza quella primavera di Palermo che era la primavera di speranza
Che era alla ricerca di trovare quella via d'uscita a un declino totalitario unendo le forze laiche le forze cattoliche nel mondo moderato il mondo della sinistra
Quelle tante ideologia
Che avevano capito che la
L'emergenza democratica per l'Italia l'emergenza della legalità e il pericolo della mafia erano in quel momento la cosa più importante da fronteggiare
E quando si ci stava arrivando quando grazie alla ribellione che dall'interno
I quali grande pachiderma che il Polo della Libertà stava esplodendo con le dichiarazioni di Fini con quei tanti mal di pancia di quei parlamentare che si sono assentati alla votazione dello scudo fiscale di quei tanti parlamentari del Polo della libertà che non hanno votato
In occasione
Della richiesta di autorizzazione a procedere all'arresto di Cosentino quando alla conta dei voti sono risultate cinquanta voti in più di quelli che
I partiti di centrodestra e le coalizioni di centrodestra possono avere
Quando si stava arrivando le dimissioni provvidenziale arriva quella statue
Perché Silvio Berlusconi era uscito fuori dall'anello
Perché quel servizio di protezione fatti in casa di persone che lui si era scelto l'aveva fatto uscire dall'anello ed è partita la statura
E abbiamo assistito a quella pantomima che ha dell'incredibile
Perché in qualunque servizio di scorta la personalità va appresa immediatamente e va portata via dal luogo dell'aggressione per impedire la reiterazione per impedire l'uccisione della scorta di tante persone inermi
Che sono presenti e questo non è avvenuto
E noi abbiamo visto l'uscita di quel fazzoletto né norme quel fazzoletto né nero che sembrava il fazzoletto da Silvan da cui sembrava dovesse uscire il CONI io da quelle brava dove sono uscito il Colombo
E la pantomima che si è recitata la Cannatelli avvenuti
Di quello che non è stato preso e cacciato in macchina via gli hanno consentito di fare quello che vuole
Con l'arresto quel fazzoletto né norme
Perché nelle dimensioni il Presidente del Consiglio ha mai scegliere accessori inversamente proporzionale alla sua statura
Lo aveva già fatto anni prima
Ma nessuno però ricorda nelle televisioni nessuno lo ha detto ieri sera in quella trasmissione
Quando in un'altra pantomima analoga aveva trovato
La macro stia nel suo studio
Accusando le procure Rossetti avergliela mezzo quel ciccione norme e io che qualche microspia l'ho visto anche se non ho mai messo vi dico che quelle dimensioni lasciavano già capire che non farlo
Accuso le procure Rossi Accossu accuso le congiure e dopo poco tempo si è capito erano stati alcuni dei suoi ammette
E dopo il viatico i denti e rotti la prognosi non si capisce quali siano stati questi danni la lettura del bollettino medico sembrava di vedere al varo Bazzan con la convalescenza del povero papà morente
Ma poi sia sui prezzi
Lo abbiamo visto in una foto o c'è l'ottone un cero Ottone enorme delle stesse dimensioni del fazzoletto né della microspia e dopo il fazzoletto ne è uscito e non si vede niente
Sembra meglio di prima se di meglio si può parlare parlando di Berlusconi
E quel certo alle quali c'è l'ottone è rimasto in bocca a quelli
E senza se e senza ma non hanno
Pensato un attimo a crocifiggere ancora una volta Antonio Di Pietro che era stato l'unico a denunciare quella pantomima a denunciare quel rischio
Di quell'educazione della verità
In quell'olio di ricino
Che collega il voto è stato collettivo di media sette con i giornali asserviti oggi ha sostituito gli estrema gli strumenti con cui
Mussolini e il fascismo
Ora
Se davano le opposizioni
E convincevano la gente
Questo è il vero pericolo la deriva totalitaria
E lì la foto con contraria una foto del quindici dicembre del mille novecentonovantadue
Una foto di una giornata che per me è storica in un momento in cui stavamo intercettando contrada indagato per concorso nella strage di via Mariano D'Amelio
In cui seguivamo tutti i suoi spostamenti in cui seguivamo tutte le sue quanto minime nel tentativo di agganciare magistrati da Palermo a Milano nel tentativo di agganciare
Persone che nelle istituzioni godevano di dignità e di prestigio nel tentativo di farsi una plastica facciale
Cercare di evitare l'arresto che lui sapeva benissimo essere imminente perché è stato informato sin dal primo momento e ci sono intercettazioni evidenti che dimostrano come lui chiuda il telefono quando qualcuno gli dice stai attento che vi stanno intercettando
Lui sapeva benissimo perché è stato informato in tempo reale da quelle grandi contraddizioni che al Ministero dell'interno già c'erano
In quel periodo storico che fra il novantuno e novantadue vede la catarsi della Prima Repubblica ebbene emergere tutte le contraddizioni di un sistema di una maggioranza
Che ha corrente alternata combatteva la mafia a corrente alternata ci andava a braccetto non avendo il coraggio di prendere una decisione netta
La Democrazia Cristiana quello stesso Governo Andreotti che con il ministro Scotti
Nel mille novecentonovantuno quando la Cassazione scarcerano coi boss scalpitante che non ha potevano più di stare in carcere dopo la condanna in primo grado in secondo grado
Quel Governo che con il ministro Scotti
Sulla proposta di di Falcone sulla proposta che venne da Palermo sul pericolo che quelle scarcerazioni boss
Avrebbero manifestato varò col decreto di cattura che ci consentì di riportare in carcere quelle persone che di lì a poco avrebbero scatenato una guerra di mafia
E questo non fu perdonato ascolti
E questo non fu perdonato a quella parte della
Di Democrazia Cristiana che cercava in tutti i modi di assecondare l'azione antimafia che a Palermo si stava parando proseguendo quello che era iniziato col maxi processo
E quando dopo le elezioni dell'aprile del mille novecentonovantadue si formò il nuovo Governo il ministro Scotti non fu riconfermato
E c'è andato Mancino a fare il Ministro dell'interno
In quel ripristino di dialogo in quella corrente alternata con la trattativa di cui oggi c'è evidenza e di cui io scrissi sin da allora in carte processuali che sono e di
Enti nel momento in cui sbattere la porta ad Arnaldo la Barbera quando vuole farlo care le indagini sulle stragi di Capaci perché questa è una direttiva che gli era arrivata dal Viminale
è andata la Barbera fu trasferito da lì a qualche giorno da quella foto quando si stavano facendo le indagini su Bruno Contrada
E fu trasferito con una disposizione del Ministero dell'interno
In quel Parisi
In quel Parisi che fu costretto
A fare i tabulati di Antonio Di Pietro per consegnarle a Craxi quando bisognava colpire
Quell'uomo che stava usando mettere in dubbio il potere della Prima Repubblica
E ci sono i tabulati telefonici e Bruno Contrada di quel giorno che dimostrano chiaramente l'organizzazione di quella pantomima
Ma c'era in quella foto un qualcosa
Che è l'unica verità che rimane
In quella vicenda
Quel drappo
Di colore rosso e blu con cui è stata imbandita quella tale
Quel drappo rosso e blu segna le in sei mesi gloriose dell'Arma dei Carabinieri
Nella caserma dell'Arma dei Carabinieri che ha ospitato al magistrato Antonio Di Pietro chi è andato in una sede delle istituzioni dello Stato piantata nella prima ma nell'esercito
Chi andava nel più non è abile caposaldo
Nella tutela dei diritti dei poveri di un'arma dei carabinieri che la prima espressione della genuinità del popolo dei figli dei contadini dei figli degli operai e mio figlio
Che ha superato il concorso e sta facendo il Kosovo per diventare maresciallo dei Carabinieri
Il Consiglio Cal quando richiamava venga meno per dispetto mi diceva appaia quando sono grande mi faccio carabiniere e ora lo ha fatto
E quel drappo rosso e blu dell'Arma dei Carabinieri cosa fotocopiando Antonio Di Pietro circondato da alcuni banditi altro collega non è che il segno dell'onestà di un uomo che ha sempre servito costa
E che nello stringere è che nel servire lo Stato ha stretto la mano come l'abbiamo stretto in tanti a tante mascalzone
Leoluca Orlando tu sei testimone vivente io ho lavorato per dieci anni con Antonio Borzacchelli io ho fatto per cinque anni indagini su tutti i tempi senza avere la capacità di trovare nulla quando gli altri volevano trovare le prove false
Parenti operanti
Io
Al tavolo
Antonio Borzacchelli
Poco la capacità di fare un'indagine sotto il nome di comunico che è stato
A dieci anni
Delusione quanto
è la più grande soddisfazione
Nella mia carriera di investigatore
Io voglio tra l'altro giorno in Puglia andavano girovagando compie felice con Antonio Martucci con i giovani dell'Italia dei Valori non porre
In cui in giorno e notte abbiamo fatto tre quattro e venti al giorno
All'uscita di una scuola all'uscita ad una scuola dove ancora i ragazzi erano rimasti impietriti ad ascoltarmi è arrivata la telefonata del Procuratore generale di Palermo la dottoressa Daniela Giglio
Che insieme alla dottoressa Enza Sabatino Procuratore Generale anche lei mi ha telefonato dicendo niente
Dottor Genchi
Siamo usciti adesso dal processo d'appello a Coffa
E la prima telefonata che stiamo facendo la stiamo facendo a lei
Perché grazie a lei e al suolo vero sono state riconosciute le nostre tesi
E l'onorevole Cuffaro è stata condannato
Con l'aggravante dell'articolo sette
L'aver favorito eutanasia e sono state aumentate le pene per cui
O in
E sono state aumentate le pene
Con riconoscimento
Per concorso esterno in associazione mafiosa alcol maresciallo Giorgio Riolo del Rossini Palermo che la mattina metteva le microspie e la sera le toglieva quando nei salotti dei mafiosi si parlava di come
Dovevano essere gestiti i destini politici della Sicilia e dell'Italia
Ebbene io vi dico
Con l'onestà e la sincerità
Che mi caratterizza
Che io sono orgoglioso di avere contribuito
A questo risultato di giustizia
Ah sotto un certo profilo me ne vergogno
Sotto un certo profilo me ne vergogno
Perché mi accorgo forse
Di essere stato lo strumento
Di chi mi ha dato il via
Per andare avanti in quelle indagini
Spianando vi la strada
In altre occasioni la strada me la sbarra
E forse anche Antonio Di Pietro
è stato al ceco strumenti pur facendo il suo dovere come l'ho fatto io
Egli ha spianato la strada per abbattere i criminali della Prima Repubblica per costruire questa seconda
Ma noi abbiamo fatto solo il nostro dovere
Quando mi hanno spianato la strada su Cuffaro
Ora ho capito
Cuffaro stava diventando scomoda che Cuffaro col suo che ci è stata erodendo Forza Italia bastava erodendo in Sicilia la stava erodendo sul piano nazionale
E quindi bisognava fermare
E quindi
Era nonché gli investigatori tenace intransigente che non guardano nessuno in faccia come gente
Come erano utili magistrati di Mani pulite quando qualcuno probabilmente aveva messo in conto di mandare in soffitta la Prima Repubblica
Quella prima Repubblica che non aveva saputo assecondare
I desiderata della mafia quella prima Repubblica
Se non aveva saputo mantenere quel patto di solidarietà con la mafia che grazie a Giovanni Falcone si è vista sconfitta quando la sentenza del maxiprocesso diventata definiti
Ed ecco quindi la vendetta
Ed ecco quindi le tragedie
Ed ecco quindi quelle cattiverie
Che vedrete anche nei prossimi giorni alle quali dobbiamo abituarci
Perché
Io vi lascio
Contrariamente a quello che è il mio carattere di una persona positiva di una persona ottimista
Con un profondo senso di sconforto
Con un senso di sconforto di chi ha il merito è molto nero per il proprio Paese
Di chi ha i media che molto nero
Per la libertà
Per la giustizia
La democrazia
Per i giovani
Per l'occupazione
Ed è lì che voi
Dovete avere una grande capacità di resiste
Una grande capacità di restare uniti una grande capacità di superare le divisioni
Una grande capacità di guardare avanti
Di guardare agli ideali di vivere questi ideali con profondo coraggio restando ad esempio alle persone che vi stanno in Congo quinto restando l'esempio ai vostri figli
E guardando innanzitutto ai giovani
Quei giovani che io avevo accantonato per tanti anni e che ho riscoperto grazie a questo fermo biologico che mi hanno imposto quei giovani con cui non parlavo da tempo e che adesso frequento sentendomi quasi uno di loro
Quei giovani che magari sentiti per la prima volta non distinguono se Giovanni Falcone è stato un errore del Risorgimento un poliziotto ammazzato dalla mafia
Quei giovani che si distraggono ma che si parli col cuore più stanno a sentire
E che hanno passione assenti
Quei giovani che mi hanno difeso nelle famiglie quando io venni dipinto come il più grande scandalo della storia della Repubblica
Ed è a quei giovani che io vi invito a parlare perché nel momento in cui voi conquisterebbe quei giovani avrebbe creato in ogni famiglia un network di democrazia e di legalità avrete iniettato nelle famiglie italiane
Il germe per un riscatto per una presa di coscienza
Di quello che
Questo fascismo strisciante
E il mio saluto particolare di grande abbraccio io lo faccio a quei giovani di Italia dei Valori
Che voglio vedere con meno bandiere in mano ma con un più ideali in testa e con più forza per impadronirsi di questo partito per fare asilo sgambettare Antonio Di Pietro
Se il caso in una rinnovamento in una rigenerazione che dal basso da quei giovani possa portare a quella forza l'ideale a quella carica di ideali
Che deve farsi che il nostro fallimento di cinquantenni
Sia ragazzi la vostra vittoria che sia ragazzi il vostro futuro di libertà di verità di giustizia e di democrazia
Un abbraccio a tutti
Questo
è il nostro coraggio di essere liberi è questo il nostro modo di esprimerlo con questa partecipazione continuiamo la nostra scaletta degli interventi in questo
Spazio che il partito ha voluto dare anche in quello che è il percorso democratico nelle nostre donne dalle donne di valore che portano avanti
I valori
Che stiamo prove saldo Patrizia Bugnano a presentato la sua mozione la sua candidatura tante donne in tutta Italia
Da l'hanno sostenuta il suo intervento poi si preparano i giovani e poi andremo avanti con una mattinata
Ricca di altre mozioni
Grazie buongiorno a tutti bene intervento dopo quello del dottor Genchi non sarà così facile perché il suo intervento era pieno di entusiasmo di emozione cercherò anch'io di
Essere al
Intanto permettetemi di
Ringraziare
Il Presidente Di Pietro
Perché
Il percorso della crescita delle donne all'interno del partito nelle istituzioni e nella dirigenza del partito è stato Daloui fortemente voluto
è un anno e mezzo fa abbiamo iniziato insieme a tante amiche un percorso di
Condivisione di confronto fra le donne iniziando a costituire il Dipartimento donne Italia dei Valori
E voglio ringraziarlo sinceramente
Perché ho visto che nel suo documento
Di sostegno alla sua candidatura Presidente nazionale che io ovviamente ho sottoscritto
A
Molto ha dedicato
Con attenzione molti passaggi al tema delle politiche giovanili e al tema delle politiche delle pari opportunità
E io credo che questo sia un segnale importante di come il nostro partito con in capo al Presidente Di Pietro crede fermamente in queste politiche che tutti insieme dobbiamo portare avanti
E poi permettetemi ancora un saluto e un ringraziamento
A tutte le donne
Dalle parlamentari alle coordinatrice regionali a tutte le donne che con me hanno lavorato in questo anno e mezzo
Le voglio sinceramente ringraziare perché senza il loro contributo senza il loro supporto senza il loro incoraggiamento io non avrei potuto fare niente e non avrei neanche potuto oggi riproporre la mia candidatura
Cercherò di andare un po'per titoli perché il tempo che mi è stato assegnato e breve
Voglio però dire a tutte le donne che avremo la possibilità di riunirci nella sala Bramante sei e sette al termine della
Conclusione dei lavori della mattinata per continuare la nostra discussione dicevo cercherò di andare per titoli ma voglio brevemente a ripercorrere il lavoro che è stato fatto in questo anno e mezzo
Di lavoro non è stato fatto tanto ci siamo incontrate con regolarità abbiamo promosse iniziative convegnistica è abbiamo promosso dei percorsi tematici che sono poi sfociati in iniziative legislative e amministrative
Su temi i più svariati dall'imprenditoria femminile alla violenza sulle donne ai temi energetici ambientali quindi non abbiamo lavorato solo sulle tematiche femminili
Abbiamo poi anche aiutato le donne che si sono avvicinate all'Italia dei Valori in questo anno e mezzo a candidarsi ad entrare nelle istituzioni
Tanto lavoro è stato fatto ma
Ed è questo un po'il senso che mi ha portato anche sollecitata dalle amiche delle diverse Regioni a riproporre la mia candidatura
Il senso è questo noi abbiamo lavorato un anno e mezzo abbiamo fatto credo un buon lavoro ma io mi dichiaro mediamente soddisfatta credo che di lavoro per far accrescere la rappresentanza femminile delle donne in Italia dei Valori
Debba ancora essere un lavoro importante e vi do solo un dato oggettivo i delegati che sono stati eletti per partecipare a questo congresso nazionale
Come donne sono mediamente come media nazionale il venticinque per cento dei Telegatti complessivamente letti
Quindi capite che ancora una percentuale basta per cui molto lavoro c'è ancora da fare
Ho riproposto come modello organizzativo del Dipartimento nazionale donne sostanzialmente quello che era il coordinamento nazionale donne con alcuni aggiustamenti perché è uno strumento organizzativo che ha funzionato
è uno strumento snello ma che deve essere un luogo soprattutto di incontro e di confronto per le donne e quindi ho riproposto questo tipo di organizzazione quindi un'organizzazione nazionale è un'organizzazione a livello territoriale
Ma io mi preme soprattutto parlarvi dei temi sui quali vorrei che le donne di Italia dei Valori si impegnassero e portassero la loro proposta all'interno del partito
Ne ho elencati diverso ed è la mia mozione ma ne vorrei soltanto riprendere due per brevità e per sintesi innanzitutto quello delle politiche di genere
Sono tantissimi anni che si parla di politiche di genere cioè di politiche che serva no e consenta no alla donna
Di
Non dover scegliere fra la gravidanza fra la maternità e il posto di lavoro ma di poter portare avanti entrambe queste scelte
Purtroppo l'Italia è ancora molto indietro in questo
Rende come dire nella legiferazione in questa direzione però quest'anno avremo un aiuto importante mi rivolgo alla nostra europarlamentare Sonia Alfano che è qui presente
Il Parlamento europeo in particolare la Commissione occupazione pari opportunità opportunità sta rivedendo la direttiva novantadue dell'ottantacinque
E si sta lavorando su alcuni punti che adesso vi cito brevemente
Innanzitutto sul riconoscimento della piena retribuzione nei diciotto mesi di congedo dopo il parto
Sul mantenimento delle potenzialità di carriera alla donna quando rientra sul luogo di lavoro
Sul divieto di imporre
Straordinari alla donna nei sei mesi dopo il parto
Queste sono tutte come dire punti importantissimi per le donne per consentire loro di non esita dunque dire segregazione orizzontali e verticali sul luogo di lavoro ma di poter scegliere serenamente con il proprio compagno
Il percorso della maternità e della paternità e il percorso lavorativo
Ci sono poi altri due temi che voglio accennarvi brevemente e che hanno
Avuto anche e in questo voglio particolarmente ringraziare le Regioni che hanno dato il loro contributo
Che io ho posto all'attenzione la medicina di genere
Che è un altro tema è importantissimo e la necessità di lavorare sui giovani la formazione e l'occupazione
In che direzione fare in modo che la formazione non sia una formazione avulsa dal mondo del lavoro
Ma che diventi un percorso formativo ed esperienza professionale che tenga conto delle attitudini dei giovani
Ma anche delle esigenze del mercato del lavoro
Mi avvio a concludere con alcune riflessioni sul nostro partito
Io credo che
L'Italia dei Valori debba essere una forza credibile nelle idee e nelle proposte
Credo che gli uomini e le donne dell'Italia dei Valori debbano essere persone preparate qualificate
E che la nostra azione politica non debba mai svolgersi con opacità ma debba essere sempre chiara netta essenza timori essenza paura di portarla avanti
I progetti le proposte che il nostro Presidente Di Pietro e noi con lui stiamo portando avanti ormai da diversi anni
Sono proposta sorti sono proposta che a volte vengono anche criticate ma sono proposte credibili e questa è stata e sarà e dovrà rimanere la nostra forza essere coerenti
Fra il pensiero e l'azione che dobbiamo portare avanti
Nel nostro partito ad oggi
Ci sono persone che seguono al Presidente Di Pietro dalla prima ora persone che provengono da altre esperienze politiche persone della società civile
Io
Non ritengo di poter dire di voler dire chi è migliore di chi
Però mi sento di fare un appello a tutti noi
Chi viene in Italia dei Valori deve credere fortemente fino in fondo questo in questo progetto senza paura e senza vergogna solo questo ci darà la forza di essere sempre più forte
Dobbiamo essere una forza politica scellerata condizionamenti ed una forza politica che non guarda solo al certificato penale quello è fondamentale
Ma
Permettetemi di dire a me che nella mia esperienza di vita e di politica
Ho visto ho potuto verificare che a volte ci sono persone che hanno il certificato penale pulito ma che non sanno che cosa sono i valori della moralità e dell'etica e anche a questo dobbiamo guardare
Concludo con un piccolissimo passaggio ad una riflessione sulla mozione che ha presentato ieri il mio collega senatore Pardi
Che io stimo moltissimo se vi ricordate lui ieri in uno dei passaggi della sua mozione
Parlava del familismo del nepotismo
Io credo
Che il familismo e il nepotismo in sei siano deprecabili sequestro vuol dire
Solo perché sono figlio di possono moglie di
O un percorso privilegiato questo nel nostro partito non ci debba essere
Ma voglio anche dire
E questo
Lo dico per le donne voglio anche dire che non sono d'accordo quando invece il senatore Pardi dice
Se
Uno dei due facendo riferimento a una copia ha iniziato prima nel partito l'altro necessariamente deve fare qualcos'altro
E questo io lo dico a tutela delle donne perché
Perché molto spesso per come ancora nostra società e organizzata
Chi entra prima in politica in una copia è sicuramente l'uomo perché ha più tempo più risorse più disponibilità
E allora questo vorrebbe dire sicuramente penalizzare alle donne io credo invece che noi dobbiamo condannare il familismo al nepotismo ma dobbiamo permetterà chi dimostra di lavorare che sia figlio marito moglie o nipote di poter lavorare nello stesso partito se ha dimostrato di lavorare
E concludo veramente leggendo vi quello che è il manifesto della mia mozione
Le donne di Italia dei Valori si vogliono impegnare a difendere e far rispettare in ogni sede i diritti e i principi sanciti dalla Corte costituzionale dalla Carta costituzionale
A partecipare alla vita civile e politica della nostra nazione
Contro ogni forma di violenza fisica psicologica e sessuale per la tutela della vita per la tutela dell'ambiente per una scuola capace di formare i nostri giovani per un sano progresso della ricerca scientifica
Per sostenere gli immigrati nel rispetto e nell'accettazione delle nostre leggi grazie
Patrizia Bugnano candidata a coordinare il Dipartimento donne di Italia dei Valori a sottolineato l'importanza dall'essere donna nella società e in politica
E noi il prossimo intervento lo sentiremo da una donna arrivata dalla società civile che arriva per avere voce attraverso Italia dei Valori che arrivate in Europa a sostenere i valori che noi
Porti a Avanti i valori di trasparenza di legalità e giustizia una donna in questo momento seduta sì anche o del Presidente Antonio Di Pietro ma che tra un attimo arriverà tra noi per dire l'esperienza di società civile
Dimmi donna di mamma che arriva a fare politica per sostenere con coraggio
L'importanza dei valori imprescindibili di legalità
Trasparenza e di giustizia Sonia Alfano
Grazie
Io sono molto emozionata
Sono molto emozionato perché questo è il primo non solo
Scusate vi prego di
Consentirmi l'intervento è una cosa che si fa storicamente il Parlamento richiamo quest'Aula l'ordine
Allora
Dicevo questo è il primo congresso del partito
Ed è il primo congresso anche per me sono molto emozionata
Sono emozionata perché come diceva Ivan
è un percorso che
Che ho vissuto con contentissima emozione e devo dire grazie
Ad Antonio Di Pietro devo dire grazie al Italia dei Valori SI oggi sono qui a parlare segnale più evidente che questo è probabilmente l'unico partito e se davvero aperto alla società civile
E vorrei fare una
Vorrei fare una piccolissima premessa non vuole essere assolutamente una polemica con nessuno io devo fare una premessa doverosa
E la faccio se vestendo i panni da di parlamentare la faccio parlando da presidente dell'Associazione nazionale dei familiari delle vittime della mafia
Ringrazio il partito perché quando le più alte cariche dello Stato due settimane fa compreso il Capo dello Stato ha preferito beatificare o sanare un pregiudicato delinquente morto da latitante ad Hammamet
Questo partito e il suo Presidente
Antonio Di Pietro hanno preferito ricordare
Non solo mio padre ma tutte le vittime della mafia e le vittime del terrorismo
Viveri eroi di questo Paese
Non è una cosa l'unica novità
No tant'è
Qualcuno di voi saprà che c'è stata una corrispondenza fitta tra me
Il Capo dello Stato a volte tramite il suo Consigliere Cassell ed era la prima volta che una cosa del genere accadeva di un Consigliere senza carta intestata scrivesse ad un parlamentare per dire che le parole di quel parlamentare hanno sconcertanti
Mi è stato anche detto che mi devo assumere le responsabilità per quello che ho detto probabilmente ci saranno lo so dipende dal Capo dello Stato
Beh se questo dovesse accadere io assumerò queste mie responsabilità con estremo onore perché io credo che ci sia stato vilipendio nei confronti dello Stato ricevendo verificando rimandando lettere
Alla moglie di un delinquente
Perché se qualcuno ha subìto un torto sono tutte in Italia non è scritta non sono mai andati a rubare
Che continuano a faticare
E sono soprattutto quelle vittime
Che hanno difeso questo Paese hanno difeso la Carta costituzionale di questo Paese
Detto questo io sono molto preoccupata perché negli ultimi tempi
Io ho sentito spesso affermare che il ruolo dei partiti dovrebbe essere quello di ascoltare cosa bolle nella pancia della società e assecondarne gli impulsi viscerali
Io sono molto in disaccordo con questo perché questo si chiama conservatorismo
Ed è assolutamente l'opposto di quello che serve a questo Paese ed è assolutamente l'opposto di quello che deve essere il nostro partito
Noi dobbiamo spingere osservare la realtà di questo Paese dobbiamo capire che cosa sta accadendo in questo Paese e indicare la strada del cambiamento il più positivo possibile
Però c'è una
Una cosa fondamentale da dire che oggi più che mai in mancano quei pilastri che sono stati fondamentali per la vita repubblicana di questo Paese
La Carta costituzionale che dovrebbe essere la nostra stella polare non a caso quotidianamente è sotto attacco da tutto il Parlamento e dalle più alte cariche dello Stato
E non abbia timore questo Paese ad essere additato come l'unico difensore della Carta costituzionale
Questo è un onore per l'Italia dei Valori questo è un onore per questo è il per il partito
Perché significa che siamo gli unici a difendere la nostra Carta costituzionale
Per la quale ricordo che sono morte decine decine e decine
E migliaia di persone
Quella Carta costituzionale intrisa del sangue del di quelle persone che hanno creduto
Nell'Unione di questo Paese l'unità di questo Paese guardate invece che cosa accade quotidianamente nelle aule del Parlamento italiano e gli altri e del lavoro del Parlamento europeo
C'è un virus che sta dilagando quotidianamente del virus del razzismo della xenofobia scritto i discorsi che la lega Nord scrive quotidianamente sono intrisi
Di odio verso le minoranze verso immigrati dimenticando volutamente che queste è stato un Paese di immigrati
E poi davvero molta mortificazione quando davanti alle aule delle commissioni del Parlamento europeo personaggi squallidi come Borghezio
Gridano dicendo che l'Italia e un faro l'Europa
Per la lotta all'immigrazione clandestina loro probabilmente non si siano resi conto
Gli essere non un faro
Ma di essere la vergogna della gente onesta di questo Paese
è chiaro
Esiste un atteggiamento studiato a tavolino e a dei nomi e cognomi
Ci sono in questi ultimi anni abbiamo assistito
Aziende riforme
Nella scuola
Portati avanti pensate
Dal ministro sbaglia Stella Gelmini
Che con la sua sola figura
E la negazione diventa e della meritocrazia lei che abusivamente ha sostenuto gli esami
Di procedura legale andando a sostenerli a Reggio Calabria quando lei operava Brescia
Vista vuole
Guardate vogliono distruggere la scuola
Vengono rendere questo Paese un Paese di ignoranti
Vogliono modificare
L'istruzione perché devono ridurre questo popolo un popolo di intensa di persone M
Autonomamente il proprio modo di pensare
Ecco che nascono Italia la scuola
Continuano a dare sovvenzioni agli istituti privati
Palesemente in barba violando palesemente
L'articolo trentatré della nostra Costituzione che recita enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione
Senza oneri per lo Stato articolo trentatré della nostra Carta costituzionale
Che ahimè è ancora vigente per alcuni
Però
Fate attenzione
Perché mentre hanno continuano a mortificare la classe degli insegnanti italiani a cui noi tutti i genitori dovremmo dire ho sentito grazie per quello che stanno facendo e per quello che fanno quotidianamente nel tentativo di educare i nostri figli
L'unica categoria che non viene colpita da questi danni e la classe degli degli insegnanti di religione che vendono si pagati dallo Stato vengano si pagati dallo Stato ma la loro assunzione è soggetta alle determinazioni delle cure
è evidente e palese che gli interventi del ministro Gelmini manifestato un'insofferenza verso l'istruzione del popolo italiano e ormai palese
E Ocone la l'impressione e e ripeto è una mia impressione che lei abbia in mente sempre che riesca ad avere in mente qualcosa di poter portare avanti
Di poter portare avanti una stravolgimento del genere
è
Vi dicevo prima ci sono tutta una serie di di vicende aberranti
E sono sotto gli occhi di tutti questi chiaramente
La lega che si erge
A
Detentore di sapere che la verità del buongoverno ostinatamente contraria all'abolizione delle Province
Perché altrimenti dovrebbe Dini dovrebbe rendere meno servigi ai propri politicanti perché avrebbe meno poltrone da poter distribuire
E riallacciandomi all'istruzione ivi voglio dire che
Una persona straordinaria come nato il pranzo diceva che non si regna sulla natura non si acquista l'impero dell'universo non si diventa Dio che attraverso la conoscenza
E non sarà il coraggio c'è qua darci il potere dei cieli ci vogliono lo studio e la riflessione
Per cui questo partito deve emettere commi ha già fatto al primo punto del proprio programma delle proprie battaglie politiche l'istruzione in diritto serio all'istruzione per poter creare
Una
Un Paese libero
In grado di poter pensare autonomamente e non è un Paese ingabbiato nei reality
E non è un Paese ingabbiato in trasmissioni che continuano ad essere la mortificazione della capacità di analisi dell'essere umano
Ci sono tanti altri aspetti che vanno trattati
Ma soprattutto bisogna avere il coraggio oggi di dire delle verità
E ci sono tante verità che riguardano per esempio abbiamo parlato della scuola abbiamo parlato dei mal costumi dei politicanti ma ci sono delle dita che riguardano per esempio la mafia dei rifiuti
Nessuno parla di quello che sta accadendo nel nostro Paese di come il nostro territorio venga quotidianamente devastato deturpato e violentato
E non è un caso credetemi non è un caso se la stampa continua a non parlare
Del processo che vede Bassolino imputato per quello che ha fatto e ha consentito di fare nella sua terra di deturpare la e di inquinare mila in maniera criminale
E soprattutto questo partito deve essere in grado di continuare a dire seccamente no a quelle che sono teorie
E approdi mentali scellerati di coloro i quali vorrebbero cercare di far credere agli italiani che l'unico rimedio per combattere
Il problema dei rifiuti possa essere possano essere gli inceneritori questa è una cosa devastante
Ed è una cosa sulla quale
Non possiamo venir meno assolutamente
Perché significa continuare e ribadisco continuare a distribuire morte ai nostri figli in questo Paese
Questo partito deve essere in grado di continuare a dire no alla costruzione di inceneritori così come deve essere deve continuare non ha importanza se starà il solo a farlo par parleranno i i fatti da soli a manifestare il suo se cono al nucleare in questo Paese
Perché
Un'incoerenza
è un'incoerenza fondamentale
E tornando a un tema che mi è molto caro considerato che al Parlamento europeo sono in una Commissione straordinaria e devo ringraziare questo partito e la società civile che mi ha dato l'opportunità di arrivare al Parlamento europeo
La sera in una condizione che si occupa di libertà civili di migrazioni di sicurezza di giustizia e affari interni
E credetemi ogni qual volta abbiamo cercato con successo e ribadisco di portare
Nelle aule del Parlamento europeo non le tematiche italiane ma quello che in Italia non riescono a risolvere
Alcuni personaggi
E alcune veline perché questo sono
Hanno pensato bene di alzarsi
Dalle loro sedi e di gridare a noi dell'Italia dei Valori che eravamo degli dianzi italiani solo perché avevamo osato parlare al Parlamento europeo della libertà di stampa in Italia libertà di informazione
è un nostro dovere farlo perché l'informazione oggi potrebbe essere potrebbe essere l'ultimo baluardo di democrazia in questo Paese sottolineo il potrebbe essere
E quando ci sono stati questi notevoli attacchi da alcuni personaggi hanno ribadito che io in quel momento stavo parlando ero anti-italiana
Mi sono premurata rispondere che non ho detto io non sono antitaliano sono antimafiosa e dovere di questo Paese chiedere la verità
In maniera assoluta in maniera determinata su tutto quello che è accaduto
E non ha importanza ripeto se veniamo tacciati come forcaioli giustizialisti mani ettari
Siamo
Vi chiedo scusa per favore capisco che dovete fare il vostro mestiere però vorrei finire anche perché l'altra persona non sentono
Mi stavo dicendo che uno dei temi a me più cari oltre alla lotta alla mafia e il tema dell'immigrazione
E palesemente questo Governo vi era l'articolo tre la sempre violato cercato di porre in essere situazioni davvero sconvolgenti anticostituzionali avallate da chi non avrebbe dovuto farlo
Ma l'articolo tre vale anche per gli immigrati vale soprattutto per loro nel momento in cui dobbiamo pensare alla loro integrazione
E a proposito di occulti opposizione visto che ne in Parlamento facciamo proprio questo io vorrei dire una cosa senza tentennamenti alcuni
Siamo in campagna elettorale chi sia però fin qua ad alleanze
Ci si apre in quanto accordi elettorali
Ma io credo che questo partito nullità a e nulla può attese fare con l'UDC
E lo credo
E lo dico perché sono convinta che questo partito ha da sempre svolto da parte di stampella del Governo sempre a prescindere da quello che succedeva al al Governo e non bisogna dimenticare che l'UDC è il partito di Totò Cuffaro
Non possiamo dimenticarlo
Perché è vero che all'interno delle BCC sono persone corrette e oneste e allora se queste persone vogliono
Continuare vogliamo sancire un un percorso e buttino fuori dal loro partito UDC e il buon ottantacinque per cento della classe dirigente siciliana dell'UDC
Perché se non ci fosse stato l'UDC in Sicilia oggi l'UDC non sarebbe nelle aule del Parlamento italiano
E questo purtroppo è un dato di fatto suffragato da dati e numeri per cui io mi auguro contenente che questo partito
Si tenga alla larga dall'UDC e anzi
Consenta all'UDC di navigare di continuare a navigare verso il partito di Dell'Utri stretti da un'alleanza in salsa mafiosa perché quella è l'unica cosa che credo che li possa negare
Il nostro partito non deve essere
Arroccato sul portale attivissimo
Lo dico perché in questi ultimi mesi abbiamo visto quanto importante sia stata la difesa
E soprattutto nei confronti di magistrati e si azionista abbia sentito poco fa parlare giacchino agenti di magistrati straordinari esaminati questo Paese
è pur vero che ci sono dei magistrati
Ex magistrati con il meeting
Magistrati come Clementina Forleo
Posso continuare perché la gente si lamenta di chiedo per favore
La gente continua a lamentarsi diventa veramente difficile fermarmi un attimo
No no no non si può spostare Nichi Vendola restare lì è un problema di tipo rumore e non di Nichi Vendola
Anzi i ricchi il mio benvenuto perché siamo legati dai infinita amicizia
Definita amicizia di famiglia per cui grazie per essere qui
E vi dicevo prima
Mi diceva prima
Se il cane di parte agricola che stava dicendo nonostante i
I vedutisti
E ripetute interruzioni dice ma ci sono dei magistrati straordinari ne abbiamo Luigi
C'è stato un magistrato straordinari ci sono magistrati che continuano lottare come Clementina Forleo però guai a fare una difesa ad oltranza perché ci sono anche magistrati commi Squillante come Carnevale ebbene farebbero
Ad essere fuori dalle aule dei tribunali perché hanno moltiplicato la giustizia italiana
E nel riconoscere le devianze del potere che si sono sviluppate nella politica italiana attraverso la diretta discendenza
Tali sorgenti Bettino Craxi e Silvio Berlusconi ognuno antenata incoraggiata ore diretto dell'altro dobbiamo svolgere un presidio intelligente di libertà legalità e uguaglianza
E non bisogna avere paura di farlo e non bisogna essere
Timorosi di essere additati perché facciamo questo
Vorrei tra le altre cose
A proposito di magistrati non possiamo dimenticare assolutamente l'operato aberrante
Condotto dal Consiglio Superiore della Magistratura a capo del quale c'è quelli simile Nicola Mancino che invece di dirigere l'organo di autogoverno della magistratura bene farebbe a mettersi a disposizione della giustizia
Delle procure di Caltanissetta e Palermo con un rigurgito di memoria succede avvenne delle settimane
Che precedettero la strage di via D'Amelio
E diciamolo
E diciamolo chiaramente che in questo Paese è in corso un'opera di risanamento per informare la stagione delle indagini di Mani pulite
La stessa pretesa di porre sotto processo i comportamenti illegali del potere per sottrarre al controllo di legalità gli apparati del potere
E sulla spinta di queste tendenze che proprio negli ultimi anni hanno preso spinta il piede aberranti posizioni politiche che bisogna avere la forza di respingere
Il declino del Paese favorito dal progressiva motoristi anche della classe intellettuale sono davvero pochi intellettuali che fanno da pungolo ed ha coscienza critica in questo Paese
E si sono forse piegati purtroppo alle logiche del tubo catodico
Sembra se voi ci pensate Pasolini oggi sembra veramente una
Una reliquia par Pasolini oggi sembra qualcosa che deve essere assolutamente dimenticato e la défaillance della classe intellettuale e dimostrata anche dall'indirizzo assunto dal giornalismo italiano
A giornalisti liberi
A giornalisti liberi come Marco Travaglio e pochi altri
A cui
A cui permettetemi di aggiungere un nome a me caro
Quello di Beppe Alfano
Corrispondano moltitudini e intangibilità interni testate giornalistiche
Che intendo rimetti d'informazione strumenti per nascondere la realtà e orientare il consenso
La recente campagna di disinformazione lanciata nei giorni scorsi dal Corriere della Sera nei confronti di Antonio Di Pietro è un esempio mirabile
Esistono frotte di giornalisti interrogati e i servizi segreti più o meno deviati
E invece si cerca di creare dal nulla un caso che non è mai esistito
Il permanente
Processo al palazzo è un dovere della classe intellettuale perché senza di esso non potremo avere assolutamente nessun barlume di libertà
è oggi più che mai
Nel momento in cui
Non esiste una libera informazione al momento in cui spesso i giornalisti fanno a gara per asservirsi al potere per autocensurarsi chi fa la differenza e la Rete è il popolo di internet
Ed è per questo che dobbiamo continuare
A porsi a difesa
Di questo strumento
Così come faremo proprio noi dell'Italia dei Valori al gruppo alte questa settimana lunedì Marco lunedì pomeriggio Algol qualche vi dicevo perché porteremo al Parlamento europeo quello scandalo abroghi oso del decreto romani
Un lei Punzi un
Pure imponente l'hanno chiamato un imponente adeguamento alla direttiva CEE
Vi assicuro che non esiste nessun'altra parte del mondo neanche in Cina
E l'altro ieri ho ricevuto nel mio ufficio i responsabili di Google per l'Europa che stranamente è venuto a ringraziarci
è aperta ore grazie perché state cercando di difendere la libertà di informazioni su internet
E proprio perché sono venute fuori proposte liberticida bisogna avere oggi più che mai un'intransigenza determinata e ostinata
Per difendere quello che in questo Paese potrebbe starci riapprodare verso la democrazia perché questo è un Paese ormai in fase in piena fase dittatoriale
Non so se stop perché non mi interessa per mare se soft ciò semplicemente che siamo in piena dittatura
E a questo punto
Poiché il primo strumento della difesa pubblica dell'ambiente e della giustizia della libertà e dell'informazione
è la rete dobbiamo a questo punto non possiamo non farlo rifaccia Piero Gobetti e diceva che l'intransigenza e l'unico valore e noi ne siamo disperati sacerdoti
Tanto più critica la situazione del nostro Paese è tanto lo dobbiamo al più a dobbiamo avere la forza per difendere i valori che hanno creato questo Paese
E io voglio chiudere ricordando le parole di una persona a me cara
Io ho conosciuta dai cittadini italiani
Ebbene attiene ad identificarsi in lui e che oggi più che mai il rimpianto
Vorrei che ci rifacesse IMO tutti quanti l'insegnamento del caro Presidente Pertini non c'è vera libertà senza giustizia
Giustizia libertà
Devono essere i cardini
Anche di questa nuova resistenza
Da lì bisogna muovere per prefigurare un'alternativa riavviati mi abituiamoci ad ad elencare giustizia libertà e li abituiamo allo stesso modo il popolo italiano grazie
Io sono fiera di far parte dell'Italia dei Valori
Noi siamo fieri di avere una squadra che lavora per rappresentare quel popolo di cittadini quello vero che crede nei valori di legalità trasparenza e giustizia che è qui rappresentata da tre mila settecento delegati che è rappresentata dati nelle amministrazioni come dicevamo ieri da tanti e tanti amministratori e che oggi qui riceve anche il piacere delle visite autorevoli di una società e di un mondo di organizzazioni le delicate gli oli della funzione pubblica della CGIL con Carlo cordate dei pensionati CGIL con Carla Cantone vi Domenico Proietti della UILA di Rosario Trefiletti della Federconsumatori di Giuseppe Politi della confederazioni dal Diana agricoltori di Gianni Rinaldini della FIOM-CGIL di Antonello montante dalla Confindustria Vittorio Cogliati Dezza di lega Ambiente di Annagrazia Stammati dalla Cobas di Giuseppe Onofrio di Greenpeace
Ed ancora Bruno Busacca della Lega Cooperative azionare delle cooperative e ancora di
Guglielmo Epifani della CGIL di Daniela Gringo lì dalla Confetra di Lidia Piersanti della UIL per Di Paolo Moretti del Consiglio
Nazionale dei dottori commercialisti di Luciano D'Ulizia dell'Unione nazionale delle cooperative e poi dei partiti chiaramente i partiti che vogliono costruire assieme a noi una coalizione importante un'alternativa di Governo per una nude quello che non ci piace e allora salutiamo Paolo Ferrero dal partito di Rifondazione Comunista e la sua delegazione salutiamo ridiano Diliberto
Dopo nell'appiccico la sua delegazione Marco Orizio dei Comunisti Sinistra Popolare di Angelo Bonelli dei Verdi e ancora di Bruno Tabacci
Di Alleanza per l'Italia
E poi abbiamo
Il Segretario assieme alla sua delegazione della Partito Democratico Pier Luigi Bersani qui con noi
Presente e assieme
A noi Nichi Vendola
C'è in quattro
Per la Puglia ha voluto come candidato
Per la sua Regione
Attacca
Quarta un popolo dalle mani calde e per essere garante
Di tutto quello che succede qui
In queste sale in questi giorni abbiamo la rappresentanza europea di marca Guerrero vicepresidente Daniele DR assieme al nostro Leoluca Orlando che condivide questo percorso allora però adesso arrivato
Uomini donne e giovani dall'Italia dei Valori provate alzare le mani dovrebbero essere
Buone mani c'è qualcuno che le mani le usa per picchiare non lo facciamo c'è qualcuno che le marine usa per scriverlo battere sui tasti dalle nefandezze sul nostro conto noi non vogliamo o fare altrettanto nelle mani dei usiamo e tenete le alte per proteggerci per indicare una strada ma solo a Bari pulita per approfondire Antonio Di Pietro
Da vari pulite
A una
Alternativa di governo
Grazie
Tali l'area lavoro
Ragazzi abbiamo da fare
Tutti
Dobbiamo
Ripulire la piazza per far tornare la democrazia su
Cari amici
Carissimi amiche
Benvenuti
Ospiti tutti
Benvenuti voi che siete qui benvenuti tutti coloro che attraverso la rete ci stanno ascoltando
Benvenuto invidiati da quello che mi per quelli che materialmente non possono essere qui ma col cuore ridicola ragione sul PIL
Per noi oggi è un giorno importantissimo
Buongiorno fondamentale
è un giorno che
Facevamo fatica
Pure a pensare
All'inizio degli anni due mila quando iniziamo questa avventura
Ed allora è bene che insieme
La ricordiamo un attimo
Questa tappa
Abbiamo iniziato questa avventura
Mosso però
Due tre obiettivi primo contribuire nel nostro piccolo
Ma con il nostro impegno ad un ricambio generazionale della classe dirigente
Secondo fare
Della legalità del rispetto delle regole
Un presupposto per gestire la politica
Questo
Questi due impegni ricordate
Già da San Sepolcro
C'era già allora eravamo in trecento
Ma
Come vedete siamo diventati in tante rispetto a quei trecento iniziali
Già allora questo impegno e l'avevamo preso per un motivo molto semplice
Perché ci eravamo resi conto
Dalla lettura
Extra processuale delle carte processuali
Per ridare serenità
Per ridare efficienza
Ridare trasparenza alla gestione della cosa pubblica del nostro Paese dopo la deriva della Prima Repubblica
Bisognava intervenire sul due
Leve fondamentali
Le regole
Coloro che dovevano
Attuare le regole
Perché ci eravamo resi conto che
Se si doveva aspettare soltanto la magistratura
Questa arriva va
Dopo i fatti e quando uno
Se le rotto il braccio Lupoi soltanto aggiustare ma il braccio destro
è soprattutto interveniva soltanto nei casi più eclatanti mentre
Quelli più furbi la facevano presa
Ci siamo resi conto io conto allora che
Bisognava
Costruire
Attraverso un portico poli un partito politico uno strumento che
All'interno delle istituzioni
Sì opponesse alle false regole quelle che sto si fanno apposta per
Far diventare legittimo ciò chieste sostanzialmente morali legittimo
E soprattutto bisogna intervenire per
Cambiare quella classe dirigente
Che altrimenti può cambiare siglatura cambiare partito fa rimane perché era della primario
Così avevamo deciso di fare noi
Meno di dieci anni fa
In questo percorso ostacoli siamo oggi
Ad un altro passo importante
Passare cioè
Dalla fase dell'opposizione a qualche
è stata l'evoluzione di questi anni della gestione della cosa pubblica
Alla fase della costruzione di una alternativa rispetto a quel che è successo che stia
E perché dobbiamo fare un'alternativa rispetto a quel che è successo che stia perché in questi anni
Individuata la malattia
Che era quella
Tipica della Prima Repubblica fatta di malaffare di sprechi di sperperi di casta di due pesi e due misure di un'economia
Falsa dove non viveva la regola di mercato ma le regole dalla mazzetta
Dove non c'era una
Imprenditoriali di merito ma c'era una imprenditoria per corrompere ma è una politica corrotta
Rispetto a tutto questo
Questi anni invece di curare la malattia lo hanno semplicemente
Cambiato di nome
Hanno semplicemente cercando di occultarlo di metterlo sotto il tappeto
In questi anni sia stato una politica cioè che attraverso interventi legislativi normativi regolamentari e attraverso la riproposizione di persone condannate che più Campanato non si può
Rimasta sempre lì
Nel modo di fare e nelle persone di fare quelle cose
Allora si rende necessario
Passare dalla fase dell'opposizione alla fase dell'altre parti
è questo
Il lo slogan del nostro congresso e questo l'impegno
E dobbiamo prendere per il futuro
Perché oggi perché oggi siamo in grado di farlo
Perché fare un partito
Il signore che sono qui di fronte lo sa
Fare un partito mica una cosa niente
Partire da zero una cosa in manca
Qualcuno ci ha detto ma all'inizio c'erano delle persone che
Ma avete idea che vuol dire cominciare da zero e piano piano cercare di prendere una prateria farlo diventare un
Un grado di campo
Avete idea poi si ente
Il partito
Voi siete
La realtà i dieci anni di lavoro
Che perde scomposizione e ricomposizione che appare aggiustamenti progressivi e successivi evidenziando eh
Intanto spazia quel pietà all'inizio si è
Possa come una pianti c'è la buona
è stata così umile così numerose da far entrare dalla
Tra di noi tante altre campicello ed oggi siamo un partito che insiste riteniamo di essere in grado di poter
Contribuire a costruire l'alternativa
Per noi oggi
è un
è un momento di orgoglio
è un momento
Il PD di arrivo un punto da un punto fermo della nostra sto
Ho letto i giornali anche questa mattina piene
Dovrei temere
Diciamo così
Conquista
Sulla dirigenza dovrei temere per qualcuno e mi prende il posto ma
Ma provate a immaginare che cosa mai può pensare di più un fondatore di un partito e quello di vedere un partito che cambino le sue idee
Un padre che vede il fino a diventare maggiorenne ma vi pare possibile
Cioè io
Possa essere invidioso della creatura che altri ancora
Ma io ne sono
Inizio al
Luglio
Possono stare alla finestra a guardare questa creatura che cammina da solo serve
Ezio la più felice del mondo
Come vi viene in mente
Commentatori nostrana
è chiaro però potete immaginare
Qualche terminato così come
Fiori di campo
Possa
Possa
Accettare delfini attenti nati siamo una squadra non esistono secondi siamo tutti uguali
Non esistono
Non esiste da parte mia Foglia lì
Mettermi o mettere in competizione l'uno contro l'altro il nostro partito la verità è che il sistema mettevano a costruire
Una negatività sul noi laddove non c'è
Noi siamo una squadra dove siamo tutti insieme
Stiamo tutti insieme camminando verso la BAT
Io non vedo l'ora
Non vedo l'ora che possa
Statali
Raccontare ciò che ho fatto mentre le altre che lo portano avanti
Se oggi mi candido e mi ricandido a fare presente questo partito perché sento l'importanza
Di portare a termine un obiettivo
Un nuovo obiettivo che oggi approviamo
L'alternativa
L'opposizione
L'abbiamo già fatta abbiamo dimostrato di saper la fare
Siamo riconosciuto come il partito
I più seria determinata concreta opposizione
L'abbiamo fatta
Ma di opposizione
Come dice il mio amico Bersani si muore se non si costruisce un'alternativa
Ma lo ricordo
Io non voglio morire a fare l'opposizione a Berlusconi ma voglio sperare aspettare che li vado in pensione voglia politicamente sconfiggerlo
Non la voglio sconfiggere
La sua politica
La sua persona
No fino alla magistratura
A quella magistrature che dovrà essere torna dovrà
Tornare ad essere libera
Di giudicare anche lui
Come giudica da tutti gli altri cittadini
Ma per fare questo dobbiamo sconfiggerlo politicamente per questo oggi noi siamo qui ad approvare non solo
L'elezione di un Presidente democraticamente eletta perché ognuno di voi delegata da parte di altre persone servirà di qua
Va ad approvare una mozione congressuale che diventa il nostro punto di riferimento del programma e della
Delle alleanze che andiamo a stabilire
Vale a dire in modo molto chiaro
Uh ricordati voi tutti quanti diremo approviamo riconfermiamo Di Pietro Presidente com'è riportata presso il programma lo dico perché non in poi non sarà più possibile
Camminare a vista bisogna camminare rispetto a punti di riferimenti programmatici e di alleanze che ci siamo dati ci stiamo dando
Non è tanto vecchie votate
Come Presidente ma è una scelta di campo che state facendo lo dico a quelli che hanno qualche riserva
Perché da questa scelta di campo voi si parte per programmare l'alternativa
E allora entriamo ci dentro questa alternativa
Qui una cose ci hanno insegnato i nostri genitori
Bisogna sapere
Quanto è lungo il passo per vedere come farlo
Certo la gamba visione troppo corta invaso troppo lungo lo puoi fare
Allora
Non so allora
Noi
Dobbiamo sapere che per costruire un'alternativa da solo non ce la possiamo fare
Non ce la possiamo fare
A
Dobbiamo decidere
Se dobbiamo restare una forza settaria di opposizione o dobbiamo ricercare l'alleanza laddove ci sono andato ma possiamo trovare dei modi dico
Altrimenti facciamo opposizione
Ma nel due mila uno lo potevamo fare ma se siamo diventati quel che siamo diventati essi oggi stiamo diventando un partito che chiedete addirittura chiedete dobbiamo essere un partito che cammina da solo dobbiamo togliere il nome Di Pietro dal partito tutto giusto ma
Per fare qualcosa non per fare opposizione perché va a fare opposizione voglia a momenti
Pari a
Periodi e a ritornare in donne ogni tanto lo avete viste la massa è comune Honda si riunisce tutti insieme a San Giovanni si dieci tutti insieme al Palavobis si dice tutti insieme al popolo viola
Si riunisce e si
Allarga si stringe si allarga ma è un
Magma indistinto di nervosismo rispetto a tutto ciò che non va noia
Nel momento in cui oggi decidiamo che diventiamo partito diventiamo
Una forza imporre costruire un'alternativa dobbiamo sapere che dobbiamo spiegare ai nostri elettori che la loro fiducia e sia la devono dare per quel che
C'è una sezione vogliono dare se riusciamo a farcela a convincere per quel che vogliamo costruire non verso l'opposizione che facciamo perché per fare l'opposizione non c'è bisogno di un partito pasta passa la retta
Basta riunire tutti siamo le persone che non sono d'accordo ma per costruire l'alternativa ci vuole una struttura ci vuole un'organizzazione ci volle le persone che ci metto la faccia
Però ricordati e io l'ho detto tornerò su questo tema
Quando si costruisce un'alternativa e si dice no a qualcuno in alternativa di Terlizzi deve dire sì anche i
Cioè si dice no
A un provvedeva a una ha un po'programma in alternativa bisogna dire sia che cosa perché siamo no non accompagni un sì per fine a manifestazioni di piazza ma questi delle manifestazioni essere poco
Se ne frega
Non so se avete visto
Ma in questi giorni Maurizio Zipponi me lo può confermare perché l'Italia dei Valori e fuori in tutte le fabbriche che stanno facendo occupazione
E stanno lamentando abbiamo l'elenco completo di fabbriche dove i nostri dei nostri presidi dell'Italia i valori stanno lì insieme a loro
A far sentire la propria voce
Ma se non costruiamo un'alternativa a questa fabbrica possiamo dare soltanto l'idea per la mattina noi dobbiamo buttare a mare questo Governo Berlusconi per ridare speranza e lavoratori
Per ridare speranza
Ai precari
Ridare speranza alle pale persone più deboli
Perché ha voluto dire questo
Ho voluto dire questo perché
So bene che tra i nostri lettori nostri militanti ce ne sono molti che dicono non dobbiamo andare con nessun
Da soli non sopravvive
Allora approvando questo programma
Innanzitutto il facciamo una scelta
Programmatica e ideologica noi dell'Italia dei Valori
Non ci collochiamo nel ci vogliamo collocare a sinistra a destra noi vogliamo superare le barriere ideologiche Lodedo perché
Ho letto sui giornali dovremmo
Strutturare la sinistra anche la sinistra anche il centro anche le persone che una volta la destra
La verità è che
Tutti insieme gli amici della sinistra gli amici del dipendente tutti gli elettori che accolgono Giovanni o vadano Igor
Ma se vadano tutta la coalizione riusciamo a essere al cinquantuno è meglio nel momento in cui vogliamo essere alternativo ve lo dico col cuore in mano
Il nostro obiettivo non è fregare il vicino di casa
Convincere i cittadini e questo condominio il meglio dell'altro
Noi
A me non interessa quanti voti prende il PD quanti voti prende vita dei valori
A me interessa penso lo decidono gli elettori dobbiamo far sapere loro Kyoto nel PD ordini dati valori stanno votando comunque un programma alterna viva le destre fatto da persone perbene queste dobbiamo del
Serva dopo Rifondazione Comunista servono a sinistra e libertà Servodio
Comunisti
L'Italia ha riservato
Servono tono
L'area moderata
Perché io non l'ho capito ancora perché si deve ritenere che se uno vota un partito vuole essere uno va ad altre partite cattivo belli e buoni e cattivi si stanno da tutte le parti
Vuole capire se stanno tutte le parti
Nulla da pazzi stava inizialmente sul PGT se n'è andato ma io l'ho davanti e non solo ci fanno tutti i giorni ma l'ascolto molto volentieri perché mi è mai insegnato parecchie cose
Sul piano economico
Perché l'ho detto
In tutte le trasmissioni
Oggi come oggi
è tempo di guardare i programmi concreti
E dopo non dobbiamo cadere nel trabocchetto ma volete fare i comunisti agli articoli polizia scrisse era comunista allora pensava più deboli
Allora con il Papa cultura cinese
Allora è chiaro che
Il tema che da approntare una
E noi dobbiamo costruirla questa alternativa
è costruire un'alternativa lo dobbiamo fare
Costruendo un patto
I parchi impongono delle regole
C'è altro
Cioè
C'è il patto uno se lo fa Nova ma è un appello non è un patto
Ma se ci sono persone perbene c'era un punto d'incontro politiche nel patto qualcosa devi cedere
Lo dico perché voglio arrivare subito
A un tema
Sia chiaro nel questo programma prima di arrivare al tema lo ribadisco noi siamo
Ci se ci collochiamo nell'aria dei liberali democratici e riformatori europei noi quindi abbiamo una nostra identità
Politica che fa parte della terza del terzo raggruppamento politico europeo Kharja socialdemocratica dei conservatori aria liberal democrazie
Ma i liberaldemocratici d'Oltralpe sono quelli che intanto sono liberali quando hanno come presupposto il rispetto delle regole
Cioè l'esatto contrario questo falso liberalismo di cui predica Berlusconi perché non si basa non solo sull'essere liberale ma sull'essere libero di fare quel che gli pare e piace perché è diverso
E anarchica
Non è più e anarchica
Cioè
E il governo della giungla dove il più forte si mangia il più debole davanti al disonesto si mangia l'arresto
Questa è la verità non c'è nulla che fare né con lei ideologia liberale né con quella socialista perché il più volte si mangia il più debole neanche con quella conservatore perché quella conservatore comunque metta al primo posto in merito
Dove non c'è
C'è la Mazzetto
Stabilito quindi queste che questo siamo noi che abbiamo una nostra identità noi abbiamo il dovere
Di trovare un punto d'incontro punto d'incontro sta
In quel
Riuscire a trovare il giusto equilibrio tra
Le nostre regole
E le regole degli altri fra il nostro programma è il programma degli altri è certo che io non posso appoggiare un polo un programma di centrosinistra se
All'interno della nostra coalizione c'è qualcuno che vuole costruire
Le centrali nucleari quindi diciamo
Le centrali nucleari no proviamo energie alternative equiparare e mi pare che
Tutti
Hanno detto la stessa cosa con il Partito Radicale Polo la Bonino ha detto la stessa cosa
Allora noi lì che dobbiamo andare a vedere come stanno i problemi così noi riteniamo noi riteniamo
E io lo dico da cattolico che lo Stato deve essere uno Stato laico perché solo questo garantisce a me cattolico
Di essere cattolico
Se avessi uno Stato confessionale dalle stesse problemi anche agli atti noi diciamo
Cioè il libero mercato si basa innanzitutto se il rispetto delle regole e quindi ecco perché noi li mettiamo al primo posto la legalità la legalità non come
Inizio ore o spinta giustizialista o massimalista legalità come presupposto per una sana e corretta economia come una sana e corretta l'apporto
Tra tutte le parti sociali
Come uno il presupposto affinché
Non ci sia una una cosa e la flessibilità altra cosa il precariato è altra cosa il caporalato
Qui in Italia la verità è che il nome di un finto spirito liberale si sta ritornando a uno spillo offenda dove cioè comando il sultano di turno sia Governatore sia Sindaco sia
Presidente del Consiglio si amministra
Questa è la verità calare farfalline andare subito a un punto centrale che Vittorio il casco campagna
Ne voglio parlare con tutti voi
E voglio parlare con tutti voi perché gli altri casi solo quasi risolti tutti
Devo fare i complimenti
Me lo devi consideri questo ritenevo poi devo fare i complimenti avventore come gestire la sua
è stata
A configurano il
Carofiglio Mura per
Questo vuol dire
Che nei momenti difficili CIA qualcosa da dire da dare
Viene fuori
è che
In buona fede sa rigoroso
Perché chi è in buona fede assolta agli atti ascolto
E quindi vengo alla campagna alla Calabria Puglia e ti prego di ascoltarci
Non dove fosse te posso vietiamo che avremmo chiuso l'accordo già un mese fa ma tre secondi dove ci sono i contratti tre secondi
La
Vi prego però anche quella perché sarebbe
Il compimento di un certe ma non lo sposta il problema io non voglio fare forzature non voglio creare problemi non voglio mettere noi lo voglio dire anche i giornalisti non ci sono
Condizioni seguita e la Campania la Calabria e titola Campagne intersezioni quello che ho da dire sulla campagna prescinde dalla gara
Perché tra
Gentiluomini che vogliono fare un perché impatto insieme per il governo di domani non si parte con il ricatto
Guardate lo so lo so che molti di voi stata chiama che sta succedendo sta succedendo che vogliamo essere un'alternativa di governo
Sa succedendo che siamo diventati maggiorenni Sasso sia da lì che dobbiamo assumerci la responsabilità di fare quel che abbiamo detto che bisognava fare finora ed esso con il risultato elettorale che abbiamo avuto il popolo gli elettori ci sta dicendo e mo'farlo
Può farlo e non lo devi fare e per farlo deve andare a vedere che insieme a te la vuole fare
Allora
Guardate caso campagna lo ripeto anche qui
Sono angosciato
Come cittadino come elettori come responsabile di un partito e ho chiesto a voi e chiedo a voi di assumere iniziano a lei questa responsabilità
Perché
Finora ho deciso io e qualcuna dette decide sempre lo decidete voi e assume della responsabilità
Perché voi rappresentate il paese per l'Italia dei Valori nel Paese
E ve la dovete assumere questa responsabilità
La questione Campania non è più solo una questione Campa
è una questione italiana
Perché
Innanzitutto perché la Campania è un pezzo di tagli più drammatici nel bene e nel male
In secondo luogo perché
Manda un messaggio
Se vogliamo costruire un'alternativa domani devi cominciare oggi e se vuoi cominciare oggi per i sapere che
Al primo posto al centro una rottura di coalizione uno non riunioni in quella regione c'è
Cinque cosa succede dal ventinove di marzo e per cinque anni governa Caldoro rectius consentiti
Questo è
Alcune di partire da questo dato di fatto
Vale a dire se poi a essere una forza di governo cerco di essere il partito del due per cento che fa opposizione vorrà nelle piazze e basta va benissimo come spia
La nostra la nostra diciamo così
Il nostro zoccolo duro
Il tre quattro per cento che ci votano può essere due volessero turistici è tutto
Tutto diciamo così transitorio dipende dal momento che come segue se accertiamo cioè soltanto alla soltanto una volta il voto di pancia
Dipende dal mal di pancia in quel momento in cui si voti inviando gli elettori un giorno poiché l'otto per cento un giorno poi per il due per cento perché è un voto
La diarrea politiche
Ci vuole un voto
E fiducia verso quello che sai fare penso a quello che vuoi fare verso quella classe dirigente che metti dava questa è la verità
Allora in Campania ma vale per le altre tredici regioni è undici regioni abbiamo già chiuso l'accordo su questo presupposto
Se noi l'Italia dei Valori oggi ha una
Forza politica ha un consenso elettorale tale che si è data solo fa una bella figura e consegna tutto e tredici la Regione a Berlusconi questa la verità
Oggi da solo l'Italia dei valori
Può prendere alcun punto due punti in più percentuali perché c'è un mal di pancia CNPR grama
Ne ha dopo c'è l'olio divisioni che è peggio
Allora bisogna ragionare
Bisogna ragionare
Bisogna stare con i piedi per terra lo dico a quel che sono movimento
Bisogna che
Trovare un punto d'incontro dobbiamo trovare un punto d'incontro
In Campania quindi dovete sapere essi andiamo da soli carte abbiamo trovata la quadra
E in Calabria abbiamo questo supplemento di indagine
Al pm al procuratore aggiunto dei
La procura generale scusa
Persa
La
Nel senso che
Avversario
Supplemento di indagine volevo fare
E in Campania
In Campania e poi se ci sarà un se ci dovesse essere già giudizio politico evitando gli elettori perché parta se la verità oppure quella sentenza
Cioè la sentenza è più
Nette e chiare quelle mista manco la pelle isterismo per cinque ognuno si becca cinque anni
Decide
Campania quindi se andiamo da soli abbiamo detto facciamo una bella figura forse avremo anche un bel risultato sul piano di qualche consigliere regionale diceva attenzione che questa sarà strano perché poi
Se vai da solo
Chi professa di andare da solo deve sapere una cosa
E deve dire
Il capo squadra
Perdiamoci è partito già viste
Allora
L'impegno è
Io personalmente non me la sento anche ad andare da solo purché ci sia qualcuno
Che possa rappresentare un'alternativa in termini competitivi per vincere la destra perché altrimenti dopato
A fare che cosa
A creare un altro
Consigliere regionale dell'opposizione
Ma non mi basta
Io devo in Campania trovare le condizioni per
Ripulire le incrostazioni di una politica sbagliata che è stata fatta in questi anni dal centrosinistra ma di non andare a finire nella fogna della camorra e di quant'altro che può essere dall'altra parte
Per fare questo
Quindi
Io ma io lo dico col cuore in mano lo dico ancora col quale perché sta qui Luigi quando molto tecnica anche praticante di cambiare però obiettivamente Luigi ha posto un problema legge De Magistris e lo sapete o no ho detto all'ICI pesante per Matrix
Obiettivamente mi ha posto un problema
E non è mica cosa niente non è stato eletto in Campania è stato eletto in tutta Italia è stato eletto poi come si fa ed è stato detto ma in Europa vedi che devi fare e in Europa che non ci considerano
Dei lustrascarpe ma ci considerano un partito a tutto tondo
Lo hanno messo a fare il Presidente della Commissione controllo Bilancio
è un'opera dei fondi europei
Allora
Cioè il concetto è questo lui dice queste non me la sento di dirvi didattico il concetto è questo diceva allora io
Sommessa fa politiche per interessi personali o per rispondere a qualche prima domanda da parte del
Allori l'ottica di questo genere io
Devo dire che le sue buone ragioni sia la resta il fatto però e come ho detto io
Perché l'altrettanto già magari FUS
Ma purtroppo
A
Aggiunte perché la della didattica potrà votati in Veneto ma io vi ha lavorato tutta la Campania ha votato per farlo rappresentati da
Ha ragione cioè la verità è che
Siamo troppo abituati a politici percorrono presso la propria poltrona sempre più bella
E non invece a servizio del Paese
Questa è la verità
Questa è la verità
E allora e ci sembra strano anche perché dovrebbe essere normale
Questa è la verità
E allora se
Io ho provato approvato Giulio Giorello ve l'ho detto ancora ieri c'è qualcuno che può
Essere un'alternativa in grado di
L'obiettivo è non consegnare i cinque anni ancora al clan dei Casalesi
La
Regione Campania
Se non c'è dobbiamo trovare una soluzione l'altra soluzione dire va beh visto che il PD ha scelto il PD poi ha scelto
Da lunga
Vogliamo rospo
Cioè a noi non è che basta così
Non basta così
Non basta
Non basta
Allora io
L'altra notte l'ho detto guarda in diretta la sta raccontando a però che mi son detto
Ma se non le masse
Io metto una serie di paletti lo mette in condizioni credo
Lo mette in condizione che di fronte agli elettori di fronte all'opinione pubblica di fronte a a questo partito
Deve dire come cose rispetto alcuni temi
Voglio vedere perché poi queste nel caso non ci sta io vado degli elettori dico è non vi potete fidare neanche in questi
E eredi e allora io ho detto masse
Qui qual è il problema che lui è sotto processo
Non è condannato è sotto pressione
Ma se lui
In un modo pubblico in un modo ma che pur
Formale
Dice io
E do le dimissioni ora per allora se migrante semi condannano due
Qual è la ragione per cui in Campania andato tutta a Palmi perché a destra come a sinistra
I politici si sono riempiti di un mare di borsa borse di un mare di burocrazia in un mare di
Cavalli
Che
Hanno creato una
Una diciamo così una barriera tra ciò che serve al cittadino e ciò che si è creato la casta attorno allo allora
La prima cosa che devi fare appelli che vari
Non è tanto insediata giunta l'ora di fare per forza ma
E quella di prende la ramazza e toglie di mezzo tutte quelle incrostazioni se tutta la
Tutta la burocrazia
I consigli di amministrazione le società di comodo
Nelle nomine che sono state fatte per ragioni politica tutti a casa
Tutti a casa e si ricomincia da capo penso devi fare un assessorato alla trasparenza e al controllo è affidato a soggetto terzo va sul Difensore civico
Del della legalità all'interno
Della
Per la tua giunte del Consiglio affinché
Ogni cosa che si fa per esempio a cominciare
Non ci deve essere più uno una sola
Riunioni di Giunta non solo di Consiglio ma di Giunta senza una webcam chi sta a sentire perché aveva evidente
Per esempio
Non ci deve essere un solo un solo euro di stipendio io monumento di
Consulenza di incarico che non sia registrato e messi in rete
Quanto atti e soprattutto con lo stato civile
Della persona incaricata dice pare
Ci deve essere questo è tutto qui
Beh allora voglio dire l'obiettivo nostro
Voi dite non l'abbiamo raggiunto non abbiamo raggiunto ma ci siamo andati molto vicini rispetto a consegnare per cinque anni il Governo ha
Alteranti dei casalesi rimette le inefficienze
Ci devo pensare d'una volta perché faccio solo un partito che costruisco l'alternativa o no
Ora vediamo limitare a dire no no no no no no no
Ma sapete quante persona no no no no no sono rimasti nucleo scapoli
Bisogna costruire la casa famiglia politica
Bisogna costruirla questa famiglia con i
Ecco perché io dico questa è una terza soluzione stamattina ho fatto le cose più lui rosa
Offre da Saverio Fasano
Longo De Luca sì
Ma
Visto che qui stiamo processando
E qua e poi a fare da dichiarazioni spontanee
Invece a spiegare se sei d'accordo su questo perché non c'è luogo notarile più di questo per dire se sei d'accordo a fare questo
Ecco io bene
Qui che c'è un notaio e c'è stato qualche migliaio di persone c'è una rete
Ieri quando cominci sì
Tutti i CCT
è impegna tempo
Se poi questo ascoltare qualcosa aggiungere qualcosa in più
Si sa proponente non Telecom accontento di questi almeno queste sì poi si mette secondo la brutta puramente
Ha telefonato dove sta prego
Ha telefonato che ha detto niente
Alle tre alle tre tre e mezza arriva qua
Dopodiché
Dopodiché però
Qui invece di fare solo opposizione di fare mal di pancia voi vi assumete la responsabilità del futuro del Paese
Perché voi dovete sapere no io
Io non voterò
Perché io ho fatto tutto questo
Permettetemi di alta
In
La prima Assemblea deve prendere una prima grande decisione se guarda un'alternativa di governo o la posizione
Però
è una cosa che vi dovete assumere voi gli amici della Campania uno di loro ma ha detto ma è una decisione che dovrebbe prendere in Campania gli altri mando subito rispose no nono noi dalla campagna in un Bastian lo so noi dalla campagna e facciamo presta cedere
Ma noi vogliamo avere
Il supporto noi vogliamo avere la la forza di tutto un partito che
Grazie amici della Campania perché esso gesto di generosità perché non è
E anche
Fuori da una dalle regole catalana dal Trentino stabiliscono cosa devono fare in Campania
Però se si pensa dalla campagna non è la Campania d'Italia
Oggi
Qualche decidiamo per la Campania decidiamo per la
Il Governo di domani
Decidiamo per domani perché da oggi deve nascere un impatto
Un patto però so bene che ogni tanto c'è sta qualcuno e ci fa arrabbiare
Del Partito Democratico penso che a Montenero di Bisaccia abbiamo il settanta per cento noi per parte democratica con il candidato Sindaco luglio anziano ve l'abbiamo dato uno lavora male vogliono un'altra casa spaccata in due ma pensate che a Termoli che l'abbiamo tanta per di più noi non riusciamo a metterci d'accordo noi voglio dire
Se ci mettiamo anche a
A litigare ma quella ma ha fatto quello ma come non ha fatto quello
Eccome l'ha già detto mille volte l'asino di Buridano quello no quello no quello no scuole di fame
Ecco perché oggi vi dovete assumere una grande responsabile
E da otto questo è un messaggio in questo modo attraverso questa
Questa equazione io odio
Parlato di chi siamo di cosa vogliamo diventare di qual è il nostro futuro
Poi è chiaro che a nessuno è venuto in mente di fondere il PD élite molto letto sui giornali se vuole mi domandava un giorno vorrei sceglie ci fosse un'armonia totale a tal punto in cui tutte le forze riformiste anche moderate che si riconosce un programma siano una
Vanno così per la sua identità ma che che lo con l'andare in Paradiso
Ma certi vogliamo andare in Paradiso ma
Non siamo i siamo ancora in purgatorio quindi è stata e sia il tempo il gasolio lavoriamo per fare una grossa Italia dei Valori perché c'è bisogno in questo momento non di scomparire ma di strutturarci ancora di più
Ed è qualora la necessità di congressi
Sia chiaro da oggi in poi la classe dirigente dell'Italia dei Valori è una classe dirigente che si sceglie la sua base
Questo vuol dire due cose però
Primo
Che a questo congresso non dovranno subire seguire subito altri
A livello territoriale questo vuol dire che da adesso
Appena fino ricordatevelo fino al giorno e allora dalla chiusura delle elezioni tutti si possono iscrivere al partito ma quei tutte sono quei tutti poi possono scegliere la propria classe dirigente
Perché
A me non piace questo fatto che ci stia gente che sta fuori dal partito
E dicevo la messa ripartito
Bisogna fare le parti
Assume se responsabilità di partito
Che è cosa diversa nei luoghi di discussioni dai direttori dalle
Assemblee trasversale quelle sono fondamentali e noi le vogliamo le vogliamo alimentare implementare
Ma a tutti devono sapere poi che la gestione politica nel territorio istituzionale del territorio non è che che si alza prima la mattina c'era c'era quello che sta do nominato responsabili cittadino responsabile provinciale responsabile regionale ed è stato nominato da quelli che si sono assunti l'onere e l'onore di far parte di questo partito
Perché non c'è altro sistema perché se no che si staglia prima la mattina se non ha vinto lui dice che non c'è democrazia
Noi accettiamo le critiche accertiamo i consigli non accettiamo i ricatti non accettiamo l'imposizione non accettiamo soprattutto le prevaricazioni degli spunti
E c'è molta gente che siccome non ce la fa si incavola e dice non c'è democrazia non alle tante democrazie democrazia vince la maggioranza
La democrazia vince la maggioranza capisco che la maggioranza di errore va data da fare che non a caso altrimenti maggioranza pure tu
Quindi grande rispetto grande impegno e sulla base del partito che si deve costruire e da questa base
Entro
Settembre ottobre noi dobbiamo completare tutti di dei congressi provinciali cittadini comunico provinciali e regionali perché la classe politica dirigente di un partito nelle scelte dai componenti del partito da chi fa parte del parco
Come dicevo le difficoltà
Rigido stavolta quei visibili ce stanno troppi i lutti passo avanti
La
Gli stimoli esterni dicevo vanno accettate dalle critiche anche le delegittimazione enologo a proposito
Io qui non entro nel merito in questo marciume di questi giorni rete voglio dire
Vedo di quelle cose che non so
Oggi vedo una propria di un assegno non ho mai visto abbiamo incassato non abbiamo mai ricevuto se ce lo facessero avere se non fanno
Se lo
Oggi ho scoperto che non si può andare neanche
A cena prenatalizio nella caserma dei Carabinieri
Insieme a ufficiale su cui c'era prima dice richiesti una cosa
Stanno facendo trasmissione non finire sente dentro di tutto di più una persona con le presenti chi l'ha organizzato una cena il colonnello vitaliano volete sapere a guidare perché l'ha fatta Chiarelli date perché l'ha invitata
Passiamo da pensionati che non le sole gliel'ha chiesto perciò andare a chiedere per la manda dall'altro Paese allora è meglio che lo pubblicano
Presentata di fatto
Un magistrato che sta facendo l'indagine
Da chi va certa c'è chi va rinfresco specifica per i carabinieri
Sono orgoglioso lancio qui un appello se c'è qualcuno io di quelle foto non sapevo l'esistenza se c'è qualcuno che ce l'ha qualcuna me le fa avere non solo le pubblica ma voglio vedere lo ricordo perché io
Non sapeva che il sistema perché sottopelle solo voglio io sono orgoglioso di essere stato lì
C'è qualità imprecise infilato qualcuno come diceva Gioacchino Genchi prima
Per cercarsi una nobiltà voglio dire lo ed asportato quella cervicali io stavo insieme al cinquanta sessanta gradi
Polizia dei carabinieri tesori
Quello che era sporca video spontanei che ne so dice ma con gli onorevoli dire al poca Polo peggioriamo ma come si io mi ricordassi tutti perché ci stavano lì io non mi ricordava che ci stavano
Pag provate voi a ricordare
Persona per persona liberista che queste siano quei provate a immaginare
Andare
Lo dico a
Quella prima file che sarà capitato molto andate in una ricevimento fatta dall'Arma dei Carabinieri in poi provate settanta ottanta persone
Ha rischiato con il microfono in mano quindi se la serranda persone pezzo mi fanno parlare con microfono non doveva mai essere proprio sotto un sottoscala
La la mescolato quali c'è stata la bandiera dei carabinieri
Visto che non c'è sta neanche i costi d'argento e si sta proprio grafica
Provate voi allora domanda
Ma vi è mai capitato che siete andati con una
Libricino scrive di nome quel pugliese nome e cognome certificato penale
Carichi pendenti
All'Arma dei Carabinieri
Cioè
Ma abbiamo il piacere l'avesse fatto luglio possa vivere
E se dovesse valere questa regola
Quante derivarne fare nelle istituzioni nei Consigli comunali regionali provinciali in Parlamento fatela pure al Governo locale
Per un mandato di cattura ricorso piena regolata da me
Caro coloro
No no per la pace
Ciò è avvenuto
I fattori
Ma poi
Ma appena ieri hanno eletto abbiamo favorito i comunisti valoroso dal KGB inoltre l'Asia cretini
Ceca
Cioè qua l'unica non ricordo favorito purtroppo in Italia lei
è proprio l'ultimo
Chi sono le aree marginali preferivamo dalla padella alla brace
Cioè dalla tangente siamo fino all'ingegneria della tangente perché si va in Parlamento e si fa le leggi per non essere più tangente perché prima recante
Per essere più reato perché prima era reato l'ingegneria dalla tante
C'è una cosa si chiama tumore tout Paris convinzione lo lo chiamo e più proporlo chiami fiorellino processo breve legittimo impedimento ha risolto il problema
Ma sembrano Morese hanno un tumore socia
E dobbiamo
Tolte ed estirpare
Ed allora
Il nodo del single tutta nostra singola ognuno
Fanno a gara metterci singola lo scusi ma non lo sono di nessuno
Ora lo ribadisco anche qui
No che ve lo dico una cosa molto chiara
Io assumo questa responsabilità perché ritengo
Che non ancora viviamo al Po oggi siamo arrivati
In questa traversata nel deserto abbiamo
Completato la prima parte siamo arrivati ad una riva ma non è il punto di arrivo
è un punto intermedio in cui
Abbiamo costruita la squadra abbiamo costruito le modalità per
Rinverdire tenere in efficienza sempre la squadra l'abbiamo democratizzare ci siamo dati un programma ci siamo dati un progetto ci siamo di
Diciamo
Abbiamo dichiarato e di far parte di una specifica famiglia europea abbiamo individuato
L'area di riferimento culturale politico programmatico ideologico il centrosinistra in cui collegati collocarci e li vuol dire che approvando questa mozione ci saremo anche senza Berlusconi abbia chiaro
Perché poi non noi noi non stiamo qui
Perché lì la cellulite siamo qui perché le politiche delle destre ci fanno schifo perché sono politiche ex novo razziste fasciste
Questa deve essere chiaro perché noi riteniamo che la politica deve stare innanzitutto vicino alle fasce sociali più deboli
Perché quando c'è una priorità le priorità vanno individuate rispetto a chi ne ha bisogno un'alchimia di più è chiaro
Stabilito tutto questo
Il punto d'arrivo per noi
Lo dico a voi ma lo dicono loro e
Una sfida che oggi sembra difficile ad essere possibile la sfida
E l'obiettivo due mila tredici c'è quel ricopre prima pure meglio
L'obiettivo due mila tredici e riconquistare non il governo delle Risolo il Governo delle Regioni oggi ma di Governo del Paese domani per ridargli amare democratica questo l'obiettivo
Quindi io porterò questa nave dell'Italia dei Valori mi auguro insieme all'intera flotta
Dal centrosinistra cercherò di portarli insieme agli altri comandanti delle altre navi di questa flotta al due mila tredici per i commissari Governi dopodiché
Abbiate pazienza tutti quanti si che il mare Di Pietro dopo ci sarà qualcuno che risiedono circa non so io che ce la faccio più
Dopo il due mila tredici e
Mi chiamate come socio onorario
Ma da qui al due mila tredici dovete decidere di trovare l'intesa
Dove c'è il dovete provare a fare da sola ed è stato certe il mio obiettivo non è quello
Di mettervi in gara ma è quello di passare la mano quando avrò portato però e solo quando hanno portato però la nave importo vale a dire liberale Paese
Da questo modello di governo
Se poi pensiamo in parete creando la coalizione
Questo sarà
Quando
E mi avvio alla conclusione la conclusione sarà molto e molto semplice quindi state tranquilli
Cioè
Io
Spina alle prossime elezioni ci sarò eppure dopo ci sarò mi auguro che ci possa essere una squadra che nel suo insieme possa camminare da sola perché io
Sono anni e anni e anni che cambino portando avanti un parterre ogni cosa che ho fatto sempre successivo
Perché voi vuole quando faceva l'operaio in Germania sempre che pure me l'hanno messa in discussione poi delle cose che più hanno messo in discussione la mia laurea allora ci sono parecchi lavori AVEPA cosa Ciadi male la mia la mistico
La gara da quando mi scrive faccio il primo esame passa un anno no
E allora perché ti dice Pulse tre anni sempre saturo conti da quando faccio l'esame per tre anni sempreché messo via la passa un anno perché ciò
Io ho fatto ho rispettato il piano di studio che la statale all'epoca facile pasta mi sono segnato a settembre ma lo fa per farla prima il primo essa nel piano di studi per rifare il primo esame a maggio e lo fa maggio-giugno quante
Devi fare secondo il piano di studio l'ultimo esame a giugno settantotto
Dopodiché poi farla la e così ho fatte come tante altre persone che vorrei tante
Poi li chiama l'appello voglio dire tutti quelli che non hanno fatto l'esame come sono andate fuori sede fuori fuori come si dice fuori corso cioè io grazie a Dio la colpa mia che sono fuori sbarcato in corso di laurea
Ma c'è stato
E allora mi avvio alla conclusione
Vi risparmio come avete visto il programma perché sostegno settanta ottanta pagine ottantasette pagine
C'è però
è dato per letto
Visto e approvato quindi ebbero portata presso questo programma noi questo programma l'abbiamo mandato anche la coalizione non perché la coalizione
USA pre o Mangia 'sta minestra o salti Sapienza perché questo e il punto di vista dell'Italia dei Valori
Mi auguro e questo punto di vista sia condiviso da tutta la quali sono io formalmente ve lo consegno sia come programma complessivo sia come sintesi di programma in undici punti vi siete accorti che erano dieci sono diventati uno
E perché ci abbiamo aggiunto scuola università e ricerca
Con tutti i punti programmatici
Questi punti
Sono ancora poche rispetto a quelle che dobbiamo ancora individuare e quindi sarà oggetto di discussione di dibattere di dialogo con la coalizione cominciarne queste da queste
Da questa Regione
E questo lo spirito con cui io mi avvio alla conclusione lascio a voi questo
La decisione su cosa far mancare non solo sul caso specifico dalla Campania ma ricordatevi sul futuro del nostro partito in questo momento per voi è un'assunzione collettiva di responsabilità
Voi siete arrivati qua chi dagli anni due mila e vi ringrazio davvero di cuore qualcuno di voi come me abbiamo fatto anche le fideiussioni per cominciare a
Mentre il lavoro perché tutta la parte dell'assegno di quello di mala segni nostro lago Patria rabbia questo bel più
Poi siamo diventati politiche i soldi non c'ero io ce l'avete voi sai ho letto sui giornali Sollima già magari sono istituito ce l'avete voi
è il piccione nel conto corrente del partito ce l'avete tutti quanti a disposizione egli rimarranno tutti perché non sono spese per il partito stesse mai abbiamo fatto qualcosa contro le regole la
Voi però oggi vi assumete una responsabilità enorme per quelle di essere i portatori giù il progetto politico e da costruire nel territorio ognuno di voi è un delegato nel territorio vuol dire che è un punto di riferimento perdita di valore
Mi è chiaro una cosa però
Che l'Italia dei Valori
è un bene
Un bel quadro ma basta un grazie
Cioè fino adesso a stare all'opposizione era facile restare con le mani pulite
E quando si governa e ci vuole
Il coraggio la forza l'ho vista la responsabilità deve stare con le mani pulite
è vero
Noi in alcune regioni abbiamo potuto fare la voce grossa
Perché non ci siamo sporcare le mani
Ma non ci sarà
Dobbiamo aver adesso dobbiamo quindi giurare tutti insieme che chi viveva nelle istituzioni gliele togliamo le mani se essere sporca
Perché
Fornarina il partito
Perché non vi è il partito
Perché nel momento in cui
Ci mettiamo
Com'è
Alternativa di governo
Agli stessi l'avessimo portare al calcolo ed allo stesso modo
Già nella vita di tutti
Sì anzi attaccano per il niente se ci dovesse attaccare ma la sostanza siamo rovinati
Bene
E allora con questo rinnovato impegno io
Affida poi in futuro di questo partito che sono pronto a portare ancora avanti fino a riconquistare fino alla prossima legislatura fino a riconquistare questo Governo insieme a quella vicenda la coalizione che ci stanno insieme agli elettori che vorrà altre
Ricordate venti che adesso c'è un appuntamento è importantissimo vi prego di non Spitaleri perché il punto nostro futuro
Non si sale voglio dire riconfermare divieto va bene ma
Noi abbiamo fatto il Congresso dei giovani
Ce ne
Candidati in merito che sarà giocata appena
Tutti e tre non io
Sono curioso di ascoltarli perché
L'Italia dei Valori e
Avesse fatto soprattutto di giovani quindi non solo per quel che ha fatto Mani Pulite Di Pietro ma quel che tutti insieme sta facendo l'Italia dei Valori
Vi prego ascoltiamo questi tre candidati perché sono tre espressioni voluti direttamente dal territorio e direttamente dai giovani a cui noi insieme allora insieme alle donne dobbiamo
Dobbiamo consegnare un grosso grosso bagaglio di futuro anche all'interno del partito io mi impegno a farlo ascoltiamoci non andiamo
E allora adesso mentre ci sediamo
Che abbiamo qua i nostri giovani
Abbiamo i nostri giovani sono tre
Hanno anche questo massimo dalla loro democrazia quello che i giovani riescono a fare hanno estratto tra di loro e quindi di tre una casualità che ha messo a intervenire per primo Rudi Rousseau
Secondo
L'intervento di Paola Calò rendere e terzo intervento di avere tolte
Proprio non solo qui sul palco e a voi il piacere di ascoltare la ricchezza una risorsa dei nostri giovani valori Rudi russo accomodiamoci intanto che la stampa
E i media i giornalisti fanno il loro lavoro è giusto che
Il
Lavoro dell'informazione prosegua che domani Diallo oggettivo risalto luminoso
Grazie a tutti buongiorno
Amiche ed amici di Italia dei Valori io vi ringrazio
Ringrazio tutti voi ringrazio special modo il Presidente
Per aver dato I ragazzi la possibilità oggi di essere protagonisti di questo congresso
Devo ringraziare soprattutto al Presidente che ha fatto breccia dentro la politica era autoreferenziale una casta
E noi ragazzi adesso lo stiamo seguendo con molto coraggio
In quella breccia che apre la per oltre a
Scusate penso che
Possiamo interrompere un attimo e tutti capire per partire
Bene grazie che vi accomodate seduti la luce dei riflettori sta uscendo seguendo chiaramente i leader del partito luoghi riprendi daccapo
Rosi nata
Intanto ricordo che finiti i lavori finito l'intervento dei giovani le donne si ritrovano finito l'intervento per i giovani prima stiamo ad ascoltare ci tra interventi dei nostri giovani hanno dieci minuti ciascuno al termine dei tre interventi sala Bramante sei sette al piano inferiore
Tutte le donne
Finiti gli interventi prima è inutile che scende te perché la sala non è aperta ci saranno le donne nella sala Bramante sei e sette
Qui da basso
Lo stesso vale per la pausa e il prete non andiamo via perché tanto fino a quando non abbiamo finito i lavori non iniziano quindi stiamo comodamente seduti
Sulle nostre sentire sulle sedi e che
Finora avete riempito occupando in ogni in ogni ordine di ISPA anzi ho questa sala benissimo anche ritornato Presidente abbiamo erotica finalmente riesce a darci la sua prospettiva giovane
Grazie grazie grazie
Grazie
Come preoccupate capisco perfettamente il momento noi non siamo un partito con la copertina patinata ma sentimenti sono forti e si vedono grazie
Ho già fatto i saluti adesso prima di cominciare un ringraziamento necessario al Presidente che dicevo
è stato un precursore ha aperto una breccia dentro la politica italiana autoreferenziali che avrebbe altrimenti esclusi sono i ragazzi
Da una partecipazione dall'essere protagonisti adesso Presidente quella breccia che lei ha aperto non la stiamo seguendo con molta fiducia delle veniamo dietro
Le va riconosciuto il coraggio di avere fatto questa grande apertura all'interno del partito e permettere un ragazzo che come me che proviene da un Migliorisi così come lei
Dev'essere protagonista oggi in questo momento fondativo del partito
Questa è un'occasione importante perché possiamo mandare all'elettorato un messaggio forte possiamo far conoscere la nostra vocazione liberaldemocratica e la nostra grande sensibilità verso i temi sociali
Nonostante il fatto della nostra giovinezza però vi devo confessare che il nostro impegno politico
è segnato da un po'di sofferenza
Nonostante la sua premessa noi portiamo dentro lo sdegno dei crimini e degli assassini compiuti durante gli anni Novanta fra i quali rivolgiamo fra tutti
Frazione dei giudici Falcone e Borsellino
Noi ci portiamo dentro ancora quella sofferenza
La prima immagine forte che abbiamo avuto della politica è stata quella di Mani pulite
Una classe politica fondata sulla corruzione
E non ci saremmo mai più riavvicinati alla politica se non avessimo intravisto del Presidente Antonio Di Pietro una speranza una valvola di sfogo
Quella prima Poli quella prima Repubblica che Mani pulite si prefiggeva di fare concludere in realtà sopravvive ancora e poi tutti lo sapete
Perché compromessi e corruzione sono all'ordine del giorno nella pubblica amministrazione e si vanno a intersecare con poteri forti economici che a noi ragazzi ci rallegrano verso il basso
Adesso a casa avere casa per noi significa vivere con i genitori
Lavoro significa precariato ma è questo che ci meritiamo io dico di no c'è rimasto solo una cosa che possiamo perdere la dignità e la dignità perderemmo se non la si chiama questo stato di cose
Capita la nostra identità
Capite dove vogliamo arrivare adesso dobbiamo fissare con mano ferma il nostro cammino e decidere qual è la nostra strategia
Io dico combatteremo su due fronti il primo nella piazza Sempre con le nostre bandiere facendo levare alta la nostra voce affinché non cali nell'opinione pubblica di nuovo il silenzio nel torpore
Saremo in piazza
Ricordando quelli che sono livelli eroi che hanno dato dignità al nostro Paese
Falcone-Borsellino Peppino Impastato
Diana
E altri mille
E noi dobbiamo fare soprattutto in questo momento storico
In cui assistiamo a bassissimi tentativi di ribes sionismo hanno cominciato con i partigiani
Hanno cominciato con i partigiani gettato fango il discredito sono passati a glorificare mancano e adesso li abilitano Craxi Cuesta non è la storia del nostro Paese
Il secondo fronte
Su quale la giovanile di Italia dei Valori si batterà e quello delle istituzioni la nostra sarà una palestra politica dove formeremo giovani incorruttibile virtuosi amministratori
Grazie
Quindi noi oggi
è possibile portare avanti la battaglia su due fronti la piazza e le istituzioni perché abbiamo un'unicità nove ragazzi di validità e dei valori abbiamo questo unicità inno imbatte il cuore del rivoluzionario e allo stesso tempo la responsabilità dell'uomo di Governo
Ecco qui
Io vi dico e come coordinatore nazionale mi spenderò affinché siano molti in momenti di formazione per i pubblici amministratori e siano molti anche in momenti di formazione dei ragazzi
Per farmi comprendere pienamente quella che è la nostra collocazione di filosofia politica che ci lega ll di il partito liberale democratico riformista europee
Per quello che dobbiamo fare è proprio liberarci da Betti antiche zavorre e fare in modo che l'Italia si possa ricongiungere a pieno titolo nel sistema delle democrazie europee che ci attendo
Non voglio prendere altro tempo e dirò che il Dipartimento giovani che creeremo sono ogni quarti mento fondato sulla democraticità
Tutti i coordinatori Provincia
Tali regionali e nazionali saranno ovviamente l'espressione democratica della propria base di differimento perché professiamo la democrazia fuori ma l'applicheremo per prima sul voi stessi
Questo è il cammino che stiamo tracciando
Le posso dire che con due anni di esperienza
Io sono arrivato quel fatto un breve aneddoto
Al partito dopo avere visto il Presidente per l'ennesima volta lottare da solo in una di quelle tante trasmissioni televisive che insomma non non sono così lodevole
E mi disse il Presidente tra me e medici Presidente adesso vengo a dare una mano d'ANMI collega sul sito internet
Dire qual era la sede più vicina andai a bussare andai a bussare alla porta edili è cominciato un fantastico cammino fatto di sacrifici e l'entusiasmo che m'ha portato
Qua prima la leva che provinciali poi nazionali adesso nazionali e voglio mettere a vostra disposizione ragazzi tutta l'esperienza che adesso cumulato grazie
Grazie
E andiamo avanti con il mondo giovanile e mondo lei dia verso altre due candidate Paola colora M.
A vincere oggi all'Italia dei valori avvincere oggi in questo congresso sono i giovani dell'Italia dei Valori arriviamo a questo congresso dopo un percorso un lungo percorso con tre mozioni contrapposte sfidandoci sui contenuti grazie grazie a tutti i delegati nazionali che sono molti di più di quanti non ne avremmo immaginato grazie
Tutte le assemblee provinciali che li hanno eletti hanno dato fiducia a questo partito tanto fiducia e dà spazio ai giovani eccetera sempre di più
Perché i giornali dell'Italia dei Valori sono una risorsa sono una risorsa per il partito ma sono una risorsa per la società italiana tutta i giornali dall'Italia dei Valori si distingue dalle altre giovanili di partito perché sono attivi sul territorio per che sono promotori di manifestazioni aderiscono alle manifestazioni nazionali più importanti e di battaglia per i diritti di questo Paese ma sono anche nenti sono braccia eventi di questo partito riescono a fare proposte di legge riesca ora appaltare idea innovativa in questo partito siamo qua per integrare per integrare quelli che sono i dieci punti dell'alternativa di governo dal nostro punto di vista dal nostro punto di vista diverso alternativo che può che integrare e unirci insieme al partito bene che deve essere l'alternativa per governare questo Paese
Rinnovare il ceto politico è se ne parla da moltissimi anni se ne parla dopo le inchieste di Mani pulite quando la partitocrazia era stata messa in crisi ma in realtà l'auspicato ricambio generazionale non non c'è mai stato sia nel Paese più gerontocratica o delle società occidentali e noi dobbiamo dire basta a questo sistema che non premia in merito alle competenze ci sono tantissimi
Tantissimi italiani enti lasciati al bordo campo ad assistere a una partita che deciderà anche del loro futuro ma noi da oggi scendiamo in campo adoriamo giocare anche noi la partita per entrare nelle istituzioni etere contare nella società italiana
Non siamo qui in contrapposizione alle altre generazioni noi vogliamo ristabilire
Patto un patto generazionale peluche l'affare abbiamo bisogno di formazioni quotidiana e costante lei territoriali ma anche a livello nazionale ed internazionale
I partiti politici dallo svolgere il loro ruolo che è quello di formazione della classe dirigente soltanto dei cittadini gli amministratori veramente formati potranno fare l'interesse generale che l'obiettivo più alto che la politica deve avere
Abbiamo bisogno di formazione politica e la chiediamo a gran voce ci faremo promotori di scuole di informazioni in tutta Italia e anche a Bruxelles dopo la recente esperienza positiva della scuola di formazione
La politica c'è e questo Governo Putti turista ha depotenziato alla scuola pubblica nel nostro Paese è la riforma Gelmini è stato per la scuola e per l'università una vera e propria catastrofe
Nei periodi di crisi la formazione della scuola dell'università devono essere
Finanziati di più non finanziati di meno bisogna creare i cittadini competitivi soprattutto se c'è difficoltà a trovare lavoro
L'unico lavoro che i giovani conoscono e lavoro precario che per carità non appartiene sulla legge né alle giovani generazioni ma appartiene soprattutto alle giovani generazioni no poi il dipartimento politiche giovanili vuole sancire un principio che è quello che il lavoro precario deve essere pagato meglio è di più rispetto al lavoro a tempo indeterminato
L'università deve tornare ad esserlo deve diventare l'anello di congiunzione fra la formazione è il mondo del lavoro
I giovani dell'Italia dei Valori si riconoscono nei principi della Costituzione repubblicana diritti civili legalità parità di genere qua sì sono i principi che ci uniscono e ci porteranno lontani questi sono i veri valori che noi giovani continueremo a professare a divulgare
Noi cercheremo
Nelle scuole nelle istituzioni di dire il nostro vasta all'omofobica all'a pranzo copia le giovani generazioni sempre di più si macchiano
Dico fenomeni discriminatori nei confronti di chi a un un diverso orientamento sì dissuade ma non siamo o per la parità per per la parità di diritti di tutti quanti a prescindere dal loro orientamento
Il lavoro il lavoro è il il tema che ai giovani di questa società è il tema che
Che ci sicuramente ci sta più a cuore
I giovani non riescono a vedere il futuro tutto diventa incerto perché sempre più precario
Nelle grandi città come ad esempio a Roma ma anche a Milano a Torino uno stipendio medio di un lavoratore non consente l'affitto di una casa a prezzo di mercato ma neanche l'acquisto
Noi ci faremo promotori di politiche per la casa per il sostegno alle giovani coppie ma anche per i single per consentire a tutti di noia per una casa diversa dalla Casa dei nostri genitori qualcuno ci ha definito bamboccioni ma ne siamo forse costretti ad essere bamboccioni
Va tutelato il lavoro dipendente tabacco e di lavoro dipendente può essere flessibile ma non deve essere precario ed inoltre chiediamo a gran voce
Per i finanziamenti per l'imprenditoria giovanile e il giusto orientamento uffici di orientamento per chi vuole fare impresa impresa giovane
I giovani dell'Italia dei Valori guardano all'Europa hanno una propensione particolare nei confronti dell'Europa conosciamo le lingue viaggiamo
Aderiamo a progetti Erasmus il Dipartimento giovani dell'Italia dei Valori e membro Dellai perché membro dell'Ipres si riconosce nei valori liberaldemocratici riformisti Bellelli DR ma noi guardiamo all'Europa come a uno
Fortuna ITA come l'opportunità anche era sancito nel nostro slogan per le europee non vogliamo tornare a in Europa tornare ad essere uguali a tutti i cittadini europei i giovani del resto d'Europa hanno maggiori diritti
Dei giovani italiani e noi dobbiamo guardare al loro e per avere un esempio un esempio concreto di come si può fare un bel farà per i giovani
Oggi il sistema da il sistema di quel parere in Italia è sbilanciato a favore delle vecchie generazioni
è sbilanciato nel sistema previdenziale ma non c'è nessun tipo di assistenza per i giovani e noi dobbiamo puntare a quello per avere una vita migliore tutti insieme
L'Italia dei Valori e il partito che ha saputo interpretare meglio e accogliere meglio la società civile è stato detto anche in precedenza
Per quel partito che guarda lontano che guarda al futuro non può che raccogliere le istanze cavalcare le improbabile all'interno della del proprio obiettivo politico noi siamo stati in piazza con il Popolo viola siamo stati promotori del no Craxi da lei siamo stati accanto ai lavoratori è un teglia e Alcoa ci siamo ci saremo sempre quando ci sarà la necessità di battersi per la giustizia sociale di questo Paese
Per realizzare i nostri progetti abbiamo bisogno di un Dipartimento attivo trasparente è democratico per questo io vi chiedo di votare me a coordinatrice di questo e dei giovani dell'Italia dei valori di questo Dipartimento perché garantirò trasparenza
Il Dipartimento giovani dell'Italia dei Valori che io immagino è composto da pareti di vetro dove c'è la luce sempre accesa qualsiasi decisione qualsiasi cosa verrà messa in rete perché tutti insieme possiamo fare una differenza
Ho parlato di Rete ho parlato di rete come legame legame dal basso verso l'alto penso alle sedi provinciali alle sedi regionali e al nazionale in continuo contatto per farlo noi utilizzeremo le reti informatiche utilizzeremmo darete l'Italia dei Valori e il primo partito o su internet l'Italia dei Valori ha saputo
Ha saputo utilizzare la Rete per creare consenso e creare anche sana e vera informazione
I giovani dell'Italia dei Valori chiedono quindi più spazio nella Rete per scambiarsi contenuti multimediali idee e proposte
Mi avvio alla conclusione
C'è stato dato in sorte di vivere in un Paese in chiaro manca
Siamo condotti da una classe politica bloccata la legge elettorale lo dimostra
Ma noi vogliamo da oggi far partire una battaglia
La nostra è una scelta coraggiosa non utilizzo battaglie maniera populistica no noi inizieremo una battaglia per i diritti dei giovani da inizierà una battaglia per la rappresentanza giovanile dei giovani tagli mani nella società deve essere questo il nostro obiettivo non dobbiamo guardarci dentro ma guardare fuori alla società italiana perché è lì che dobbiamo trovare consensi ed è lì che dobbiamo raccogliere le istanze
è necessario per il cambiamento è necessaria la speranza
Un popolo pieno di speranza è un popolo in movimento ai giovani dell'Italia dei Valori certamente non manca la speranza e siamo già in movimento siamo già presenti nel futuro
Bene non c'è due senza tre una bella partecipazione che viene chiusa
Come
Altra donna per l'Italia dei valori
I giovani che espone o si fanno lo spazio per costruire il partito
La mozione diadema e coerente
Dall'altro lato
Quali la larga dallo Stato
D'altro alte
Non li ho pagati giuro che non li ho pagati per tutto questo
Qual è
Ringraziare intanto agli altri candidati e questo partito per questa giornata perché ci saranno uno spazio enorme nel ramo tantissimo bisogno come giovani da tanti anni quindi grazie al Presidente Di Pietro grazie a tutta la dirigenza per questo momento
Voce
Ok
Zona balsami sleale
Volevo semplicemente evidenziare a puntualizzare una cosa si parlava comunque di ricambio generazionale io mi chiedo quale ricambio generazionale perché qualche giovane nelle istituzioni ce l'abbiamo un giorno a giovane qualsiasi che potrei dire Giorgia Meloni
Un ministro della gioventù che per anni ha lottato anche vicino a Paolo Borsellino adottato dal momento in cui ci fu Mani pulite che poi si è dimenticata non ma diventato Ministro quello che ha fatto quando ero forse un po'più giovane perché mi ricordo bene che quando c'è stato il caso di fondi di un Comune che doveva essere sciolto per mafia
Io un prefetto
Che dov'era
Ha dato avvio a per questa ce li mentre per mafia
Ho una ministra abbia
No perché ha un debito con un certo Fazzone Claudio Fazzone senatori del PdL che ha già fatto dei bei disastri nella Regione Lazio e continuerà a fargli a livello nazionale
Un altro giovane tende non è tanto di valore è che però è stato un grandissimo giovane a livello politico ce l'ha ricordato oggettiva agenti nel suo libro Francesco Campanella
Molto molto pieno di voti grazie alla mafia quando avevamo suoneria grazie a tantissime altre cose questi non sono i giovani che vogliamo fare come i campionati c'è una legge i giovani da dei valori devono essere slegati da debiti con chiunque per la determinazione di questo tipo non possiamo avere
Dei meccanismi interni che richiedono favorita qualcuno o da qualcun altro deve esserci una linea di partito
Per i giovani
Mi pareva alternativa tesa a già espressa in questo congresso la pista espresse nella mozione dell'Emilia Romagna organizzativa
Ovvero dire che l'aria di partito è che tutti i giovani debbano essere portati non grazie alle simpatie di qualcuno per qualcun altro
Lazzaro
L'ha fatta premurava la mozione
Quando si parla di una linea di partito vuol dire che nessun giovane potrà direi che dovrà dire grazie a qualcuno in particolare l'unico grazie che dovrà dare al partito stesso tutto ed è l'unico a detti da Ghezzi possiamo pagare fino alla fine
Io vengo
Io sono siccome sapevo che questa partita si dà un grandissimo grandissimo compito mi pare una rivoluzione culturale in tutto il Paese per il quale le rivoluzioni si le lezioni si fanno voi giovani mi partigiane avevano dai sedici a Massimo quarant'anni i giovani devono essere parte delle rivoluzioni se no se le funzioni si fanno mai
è altra ad esempio che possiamo fare essa del prima dell'Onda studentesca purtroppo quel periodo sembra quasi finito in realtà colpire avrà bisogno di una
Nord-sud turnazione più lunga nel tempo per questo quando parla trascritta la mia mozione ha pensato l'università ne abbiamo bisogno di luoghi di aggregazione di questo partito vicino alle più grosse università italiane perché l'unico spazio dove era anzi si avvicinano uno spazio dove non lo sono liberi di potersi muovere liberi corrente di poter interagire riusciamo altri dati da dinamiche partitiche
Questa rivoluzione culturale si basa molto sulla legalità
I ragazzi che verranno ad attivarsi in politica dovranno essere incorruttibile per essere in corruttibili volevo far crescere inno una scuola di formazione in un partito sanno che non li tira per la giacchetta
In un partito che ci crede fortemente delle proprie potenzialità
è questo partito deve guardare anche a cosa fa l'Europa molti qui non sanno che l'Europa spende tantissimi soldi per i giovani
Arrivano cinquecento mila euro annui al quadro nazionale dei giovani che nessun Giovane Italia conosce il fondo nazionale dei giovani è lottizzato ad agevolare i nati vecchi Baggio avariati in altri partiti che all'attizzare alcun
Le istituzioni e voluta dall'Europa
E si spartiscono cinquecento mila euro l'anno
Ci sono fondi regionali pervengono pagati dalle Regioni e funziona in egual misura se chiede qualche giovane in tutta Italia che cosa il Forum nazionale dei giovani in una piattaforma di rappresentanza già a Milano non sanno nemmeno che esiste noi come Italia e valori come giovani in quelle istituzioni patti per noi dobbiamo entrare combattere i giovani nati vecchi prima ancora che senior
Perché è solo una vergogna per un Paese
E siamo anche giovedì della Costituzione lo ha ricordato anche Luigi De Magistris lo ricordano tutti i giorni nostro partito siamo dei giovani che dobbiamo alcun sarà per cercare di far applicare la nostra Costituzione è difenderla per questo
Siamo quelli che si ricordano adottato è uscita fuori una Costituzione siamo quelli che si ricordano che la Costituzione italiana recita fuori dal sacrificio di tantissime vite umane recita fuori dal sacrificio di tantissime persone che hanno lottato per la nostra libertà
E che non aveva un cuore particolari partito perché
Erano
In Assemblea che ha litigato per tantissimi giorni
Per avere un'idea comune e non è un caso che questi da comune assomiglia alla Carta dei diritti umani è assomiglia tutte ciò che sono le carte internazionali dei diritti dell'uomo che proteggono i diritti basilari l'articolo della Costituzione non è un'opzione
La legge uguale per tutti è bassa non è un'opzione che si può
Fare scegliere o cambiare altrimenti non ce la giustizia sociale e non ci sarà giustizia per noi
Noi giovani siamo particolarmente indi in non perda particolarmente brutto dell'Italia siamo la prima generazione e stava peggio di quella dei nostri genitori
Siamo la prima generazione che paga un prezzo carissimo dal dopoguerra ad oggi
Per questo pranzo noi pagheremo
Non soltanto non ha neanche i nostri figli e serio riusciremo ad averli
E questa cosa dovrà pensare
Perché questa cosa vorrà dire che noi dovremo lottare due volte conta tutto il sistema per farci per benvolere almeno quanto minimo ma siamo anche l'unica generazione che non ha più niente da perdere la rivoluzione si fa adesso
Poi non si fa più
Era bloccarla noi
Possiamo anche essere orgogliosa di tanto di essere italiani perché vengo da una piccola isola che Ponza dove c'erano dei confinati politici e poco vicino cioè la Ventotene Ulivo scritto manifesto di Ventotene
Quel manifesto ora e la
E l'Europa e noi da italiani possiamo essere orgogliosi di aver iniziato a fare questo progetto noi italiani possiamo essere orgogliosi di Falcone e Borsellino all'in passato
Passiamo desta rituali tantissime persone e dovremmo portare in giro osservo io nazionale quello vero perché se si combatte un Berlusconi che ognuno di noi si combatte colonna
Borsellino che ognuno di noi con un Falcone che ognuno di noi ricordando ha replicato invece alle italiane non essi con una casa fanno che ognuno di noi
Dobbiamo ricordare chi siamo veramente I nostri coetanei e che cosa questo possiamo essere perché queste persone prima di diventare eroina o simboli erano esseri umani come noi avevano gli stessi nostri problemi
Non eravate grandi non erano osannati tutti i giorni non erano in televisione a fare le veline non erano in televisione a fare i talkshow erano persone che
Su davano e i ragazzi di questa giovanile sudano tutti i giorni gli alimenti nomi dell'organo mare siamo ragazzi che stiamo dando a questo partito alla politica ma anche a un sogno i nostri anni migliori e questa cosa c'è la porteremo DIEF è troppo bene nel mare non paghi niente vogliamo cambiare questo Paese è usare questo partito come strumento sapendo che questo partito ci vuole
Ci deve formare questo partito ci deve dare degli strumenti sicuramente ce l'abbiamo anche meritare questi strumenti dobbiamo lavorare terminare in carceri offre strumenti
E io la ringrazio però a questo partito per una cosa fondamentale io non ho avuto mai altre tessere di partito senza questo partito ma non apre un po'una tessera
Perché oggettivamente mi vergognerei di avere una tessera di un altro partito molti miei coetanei hanno problemi a dire o una tessera di partito io sono orgogliosa di avere a destra e Italia dei valori
Vorrei
La vostra generazione ci riuscirà la generazione di giovani
Non è ancora pronto a giocare la pausa
Che abbiamo ma c'è un ragazzo c'è un ragazzo con le mani pulite che scrive che fa informazione vera che ha un suo contro i muto da portare perché poi quando si è politica ogni tanto bisogna scontrarsi contro le cattiverie Antonino Monteleone poi ci sarà
L'isola un ultimissimo contributo e poi ci sono libero
No per chiarire
Per chiarire solo due interventi al cuore che vi prego
Vi prego di ascoltare perché
Antonino del giornalista
Il mondo di plotter prima
Un giudizio già andare con la sua opera il piano era
A
Registrare processi chiede le televisioni ufficiali non trasmette
Lui dirà quali per averlo fatto
L'altra sera
L'hanno bruciato una macchina
Vanno proprio bruciato prestazioni fatto saltare
Anche se i giornali non ne parla
Contro certi soltanto perché
è un giornalista libero
Non è un giornalista prezzolato
Cioè fosse stato qualcuno di loro oggi avremmo avuto tutti i giornali televisivi tutte le televisioni Preside le briciole così interviste speciali quanta nessuno lo sa
Grazie dopo di lui faremo leggere una lettera che ci è pervenuta dal fratello di Impastato
Peppino Impastato voi sapete che
Anche lui ha combattuto la mafia
Eccome il Papa
Bisogna al PAN
Sì alle sue valide
Ci ha scritto una lettera questo fratello ricordare perché il ve lo facciamo molto volentieri dopodiché con queste due testimonianze interrompiamo i lavori per cui ricominceremo nel pomeriggio secondo l'ordine si doveva ispettore rompe
Prego
Grazie
Buongiorno buongiorno a tutti
Sarò sarò brevissimo io vivo in Calabria a Reggio Calabria è una città che ultimamente avrete letto spesso sui giornali non è una città dove c'è solo crimine organizzato
Fortunatamente ho cominciato a scrivere a fare a fare giornalismo
Appena appena maggiorenne avevo diciotto anni fatto mio primo giornale alla Facoltà di giurisprudenza di Reggio Calabria di cui oggi sono Consigliere
Può aperto un blog nella tra il due mila cinque il due mila sei ancora eravamo pochissimi italiana fatto questa scelta di di scrivere in maniera indipendente
E tutte le collaborazioni giornalistiche che che ottenuto poi nel tempo nero Leo guadagnate così in autonomia non sono figlio d'arte non
Non ho un genitore magistrato né n'è una moglie come chi conduce programmi in prima serata per le tv di Stato o
Ho sempre cercato di dare il massimo del dell'impegno di non essere mai impreparato quando segui un evento perché voi il limite e alla stampa italiana che abbiamo noi giornalisti è quello di seguire talmente tante cose e dove raccontare cose
Che non si sono capite fino in fondo quindi è difficile far capire agli altri ciò che turba effettivamente capito
O vi sono sempre appassionato della cronaca giudiziaria studio giurisprudenza quando ho cominciato a studiare giurisprudenza l'ho fatto con il sogno di diventare magistrato
Poi ho lasciato casa a a ventun anni non vivo con i miei genitori perché sono uno dei figli della del sessantotto diciamo quindi anche io come tanti giovani che sono amici miei abbiamo i genitori separati insomma divorziati e poi ho deciso
Anticipando Padoa Schioppa e Brunetta di non essere un bamboccione quindi è stato il giornalismo che mi ha dato anche da vivere e degli ed ed ringrazio per questo che mi ha dato fiducia
E ringrazio anche Antonio Di Pietro perché
Mi capitava spesso per i giornali con i quali ho collaborato televisioni e siti internet di di andare ad intervistarlo una delle più recenti interviste fatte da Antonio Di Pietro in Calabria
Fu fatta alla vigilia delle europee e Di Pietro si arrabbiò per in alcuni passaggi dell'intervista però ebbe un grande merito a differenza di di cosa mi di quello che mi succede ogni giorno con attori politici in Calabria ma anche a Roma fuori da Montecitorio non certo dalla sedia e e e capire il suo nel suo modo di sforzarsi di farmi capire che
Che l'UE in buona fede ha fatto delle scelte in Calabria che una Regione difficile come la Campania l'ho detto sono le due Regioni sulle quali questo partito si gioca una partita molto importante ma non ce n'è gioca solo questo partito ma se le gioca la classe politica dell'intero Paese
Ho capito la sua sincerità e
Un mese dopo sempre per caso mi sono ritrovato a seguire la cronaca giudiziaria per
E lo stesso blog di del Presidente seguo o quattro processi attualmente se quel processo Dell'Utri a Palermo il processo Bassolino a Napoli
Nietzsche Mediaset a Milano al processo Bassolino nelle ultime quindici udienze che ho seguito il numero massimo di cronisti che erano presenti in aula è stato di due
Questo si dà la dimostrazione che un processo dove ci sono trenta imputati alle quali il più grande gruppo industriale del Paese che Impregilo Fibe
E ha realizzato l'inceneritore di Acerra l'inceneritore che doveva servire
A tenere pulita la Campania
Il processo nel quale gli amministratori di queste società si metteranno d'accordo per non raccogliere l'immondizia per strada
Così facendo prolungando l'emergenza avrebbero potuto ottenere la possibilità di imballare e e creare le ecoballe con
Il tal quale
Cioè non trattare il rifiuto ad Acerra i gruppi industriali volevano bruciare i sacchetti così come erano
Hanno provocato un'emergenza perché i controlli
Fossero diciamo Orrei sia a de a delle verifiche sui gli atti che erano le stesse imprese a certificare e il commissario dell'epoca che era Antonio Bassolino
Fece finta di non vedere una cosa che era sotto gli occhi di tutti l'emergenza rifiuti in Campania non è finita
Non è finita a anche se non ve lo dice il TG uno
Perché è bastato fare tre Consigli dei Ministri a Napoli spostare la spazzatura dal centro e portarla in periferia ma non è cambiato nulla e non è cambiato nulla non perché ve lo dice un cronista uno dei tanti perché lo dicono i testimoni in Aula
E se devo dirvelo io perché non ci sono altri giornali che stanno seguendo quel processo
Tutti i testimoni alla domanda dei pubblici ministeri cosa è cambiato dal regime che c'era nel due mila e quattro a quello del due mila nove con la gestione mi Ida Rizzato ha degli impianti la risposta è stata non è cambiato nulla quello che facevamo prima lo facciamo ancora oggi cioè niente
Oggi l'informazione è cambiata vado verso la conclusione vi spiego probabilmente perché è l'attività le attività di Jordi tanti giornalisti come me creano creano fastidio la Rete
Costa poco non ha bisogno di stampare la carta non c'è bisogno di avere una segretaria di redazione una struttura degli operatori basta poco per raccontare ciò che è visto senza una linea editoriale
Magari qualche volta saranno impressioni sbagliate però non le fate conto terzi non ti viene somministrato nulla né prima né dopo né durante nel dopo
Io ho sentito una grande vicinanza in in queste ultime ore perché non non mi aspettavo di
Di di di di vedere la mia auto in fiamme io ancora o l'odore addosso della del della gomma che bruciava delle lamiere ed era lo stesso odore che c'era Rosarno in Calabria era un altro posto che nessuno voleva mai vedere ma da dieci anni
C'erano oltre duemila due mila extracomunitari regolari erano extra comunitari ma erano regolari molti di più
E lì dei rifugiati politici che avevano diritto ad una protezione internazionale ma in Italia la protezione internazionale la sappiamo dare solo a Gheddafi qua Putin cioè
Noi rivolgiamo attenzioni diplomatiche soltanto a dittatori
E la nostra politica estera oggi si fonda sulla sdogana iniziazione di dittatori in Estremo Oriente in Africa settentrionale e in tutti quei Paesi dove
La democrazia un po'come piace al Presidente del Consiglio una democrazia sulla carta non una democrazia sostanziale
Perché fare giornalismo anche se il Presidente del Consiglio minima il nitrato una giornalista che fa una domanda scomoda ad un altro capo di Stato di quello Stato dove una giornalista come Anna Politkovskaja viene venne fatta uccidere le indagini alterate
Si continua a fare giornalismo perché si è convinti che se la gente sa
Decide meglio
Il volo dell'informazione è offrire un prodotto che sia il più trasparente possibile poi sarà compito del singolo valutare correttamente e ciò che è stato raccontato un'informazione alterata provoca scelte alterate
E non condivido neanche l'idea che il il fine di informare giustifica tutti i mezzi per realizzarlo perché abbiamo un'informazione che in Italia vale quattro centesimi al rigo per i precari
I giornali che leggete dall'ottanta per cento sono fatti da precari i servizi che vedete invidio nei telegiornali nazionali sono fatti da precari in Italia è stata abolita la troupe televisiva
E ve lo dice uno che lavora con la telecamera e probabilmente si prenda
Al alle volte le briglie dei colleghi operatori che conoscono il valore di diedi un prodotto che ha realizzato con i canoni che ci sono in tutta Europa Italia invece si Italia e sindacati soprattutto su l'informazione ci sono giornali e continuano a a pagare non lo so le brochure alle le spese di rappresentanza non pagano i giovani precari
E difficile diventare giornalisti in Italia perché c'è un ordine che ti impedisce di diventare giornalista e consente agli editori di selezionare la classe giornalistica
In Italia non esiste più un contratto di praticantato che vuole diventare professionista è una cosa che bisognerebbe dire senza i quali si deve fare carte false
Delle del SARS i contributi che dovrebbe versare l'editore che ti fa firmare il contratto di praticantato per diventare pubblicista degli versanti le ritenute dal d'acconto per un contratto che non ti hanno fatto e che non ti vogliono fare
E quando l'ente in un giornale in punta di piedi ti dicono che siccome non se il giornalista devi scrivere fesserie e poi quando diventi giornalista ti dicono che non puoi più scrivere perché se fai causa l'editore
Rischia di rovinarlo
Questo è il panorama dell'informazione in Italia e e io unici esponenti politici che hanno affrontato questo problema nelle sedi competenti sarà una coincidenza ma fanno parte di questo partito che oggi mi sta dando l'opportunità di parlarmi
Per questo devo ringraziare ciascuno di voi il Presidente Di Pietro che è stato
Uno dei primissimi esponenti politici ad esprimere la solidarietà la Sonia Alfano Luigi De Magistris ne conosco molti di voi di personale e ho sentito veramente l'affetto prima c'era anche l'onorevole Calipari
Del Partito Democratico cioè non è una questione di schieramenti politici ho ricevuto grandi attestati di sedere dalla i giovani del Popolo della Libertà dai giovani comunisti data da tutti e perché so che c'è una parte dell'Italia che ci crede del valore di una di una corretta informazione in ciò che può offrire al Paese
Un circuito trasparente che riguarda i finanziamenti pubblicitari che riguarda anche il contributo pubblico perché questo momento c'è quindi va gestito bene
Non non paghiamo i giornali in base alle copie che mandano al macero ma paghiamo in giornali in base alle corde che vengono effettivamente lette
Non è giusto che scompaiono testata come il manifesto perché è giusto dare spazio a tutte le voci però se il fatto Quotidiano riesce ad andare in edicola senza contributi pubblici vuol dire che il manifesto dovrà cambiare qualcosa
E io sono uno di quelli che
Provenendo anche da una cultura politica differente da quella il manifesto
Ho fatto un sacrificio perché quando guadagnano mille euro al mese l'ho comprata cinquanta euro perché non volevo che sparisse
Perché credo che le prime pagine del manifesto raccontino più di una giornata i telegiornali e oggi in Italia il più grande programma di informazione a parte quelli di approfondimento e blocco fate attenzione che il migliore programma di informazione oggi il blocco
Perché di racconta una realtà
Che mette assieme i tasselli di un'intera giornata politica non è un solo telegiornale ma è capire perché quel telegiornale impaginato un notiziario con quella procedura e non con un'altra
Domandatevi perché Antonio Di Pietro sul Corriere della Sera appare sempre con la faccia incazzata se mi passate il termine e non con la faccia distesa di Berlusconi che ci ha dodici distinte
Credo che in questo momento l'informazione italiana abbia bisogno di una stroncata e che sia più
Che risponda quell'esigenza offrirvi un prodotto che non abbia alterazioni provocate da gruppi imprenditoriali di potere o industriali io vi ringrazio per il tempo che mi avete dedicato grazie Presidente
Due comunicazioni di servizio perché dopo la lettura di una legge era che porta un cognome importante Impastato una lettera che ci sarà
Letta da lei a Del Greco due comunicazioni uno qualche giovane dice abbiamo perso la scheda di votazione questa sera alle diciotto ci saranno le urne qua fuori
Il c'è un elenco bisogna presentarsi con il documento chi ha perso il tesserino per votare ne riceverà un altro non allarmate di ora
Quindi tutti potranno under trentacinque votare anche se hanno perso il tesserino questa sera ci saranno le votazioni
Dopo la lettura di questa lettera ci sarà il break
C'è la possibilità di andare dall'altra nell'altro salone per questo i lavori riprendono alle quattordici e ventinove
Alle quattordici e ventinove riprendiamo con i lavori con le mozioni regionali sono ventun contributi dalle Regioni alle quattordici e ventinove riprendiamo ora LEA del Greco
Questa mattina abbiamo dato inizio ai lavori con una musica tratta dai film I cento passi questa musica dedicata a Peppino Impastato
La lettera che leggerò ora è stata scritta da Giovanni Impastato fratello di Peppino al nostro Presidente Antonio Di Pietro
Caro Antonio
Ti chiamo per nome perché ti sento amico oggi più che mai
La lotta contro il malato malaffare ti fa onore
E pensare che ricorderà i Peppino in nome di tutte le vittime della mafia mi commuove
Mi inorgoglisce e mi dà ancora più forza
La mafia non è un fenomeno circoscritto alla Sicilia
Ha conquistato rischiosa mente tutto il territorio nazionale
Coniugando sì con ogni forma di speculazione di corruzione di collusione con le istituzioni e con il potere politico ed economico accumulando grandi masse di capitali
Giudici poliziotti politici militanti della sinistra giornalista tutti ammazzati uno dopo l'altro in una mattanza che è durata molti anni
Troppo ed è culminata con la strategia dello stragismo
Oggi riprende la mattanza con altri modi altri mezzi ma comunque spietata
Il sistema mafioso prolifera e i conflitti sociali non si sono mai assopiti
Per far fronte alle degenerazioni della società da cui scaturiscono le fortune politiche di personaggi come Berlusconi e di tanti atti altri
I movimenti continuano a mettere in pratica l'impegno dal basso ricoprendo un ruolo centrale nel mantenere viva l'autodeterminazione dei cittadini
Se non riusciamo a costruire un Progetto e a trasmettere un messaggio di fiducia e di speranza alle nuove generazioni
Bombardate da una strategia della diseducazione che indica come esempi da seguire personaggi di successo cinici e sfrontato
Politici e rappresentanti delle istituzioni spesso sotto processo o condannati per mafia come Dell'Utri e Cuffaro
Difficilmente riusciremo a far crescere il loro una coscienza democratica e antimafiosa
Esistono percorsi ben più sostenibili e compatibili con il benessere e il rispetto di tutti che vengono però esclusi perché non fanno gli interessi dei soliti noti
Siamo convinti che costruire un mondo senza mafia è possibile
Non solo è necessario
Un mondo senza questa montagna di merda che ci travolge
In una società competitiva come quella attuale noi dobbiamo comprendere che solo il rispetto delle norme del nostro ordinamento giuridico può permettere la realizzazione di quelli che sono i principali valori della Costituzione
Libertà uguaglianza giustizia lavoro
L'opinione comune è cambiata anche grazie a persone come Peppino Impastato mio fratello e molti
Tanti troppi come lumi che non l'hanno accettata passivamente quasi come fosse normale scontata e appartenente al nostro costume
Ma altresì
Combattuta fino alla morte
Pepino con il suo sacrificio ci ha dato tanto
Non basta ricordare
Bisogna raccogliere quanto ci ha lasciato e continuare e noi dobbiamo continua
Spero di incontrarti presto e grazie ancora
In bocca al lupo per i lavori del congresso il tuo amico Giovanni Impastato
Questo minuto e mezzo in attesa dei contributi regionali e che prendiate posto tutte in sala c'è un qualcosa che
è importante come tutte le cose che stiamo facendo in questi giorni
Qui all'ingresso fatto da quattro università l'Università di Firenze
L'Università di Bologna
L'Università della Calabria e l'Università di Trieste è stato distribuito e chi non l'avesse può ritirarlo un formulario una una inchiesta sul nostro partito devo dire fatta molto bene richiederà anche un attimo di tempo
Ah compilarla ma ne vale la pena avete tempo fino
A domani per consegnarla e quindi quello che vi chiediamo
Di mettere un po'odi attenzione dedizione nel compilare questo
Formulario questo questionario perché è qualificato ci sono i ragazzi e ragazze di queste università lo Stato per
Che si sta impegnando la fuori vedete di prenderlo chi non l'avesse ancora
Ricevuto compilarlo e soprattutto riconsegnarlo prima di andar via domani tra un minuto partiamo
Cocci un
Sicuramente qualcosa di entusiasmante vedere una sala che dopo una giornata piena
E un break veloce si sta riempiendo quindi complimenti a voi che
Ci siete siete qua adesso iniziavo quelli che sono i contributi
Delle varie regioni abbiamo le venti regioni hanno fatto un percorso nei tempi che saranno
Europei dobbiamo stare nei duecento e dieci minuti tra tutti quindi ci sono sette minuti però di mozione
A partire abbiamo sentito tanti nomi che sono stati ricordati qui oggi
A un in ultimo Impastato cominciamo da quella terra dalla Sicilia e quindi senatore Fabio Giambrone
Responsabile regionale un po'zoppicante oggi ma stoico eccolo qui al palco a lui la parola
A seguire la Valle d'Aosta dalla Sicilia alla Valle d'Aosta perché l'Italia è un partito presente in tutto il territorio
Grazie anche la Sicilia vuole offrire questo pomeriggio un contributo che è il frutto di una sintesi e abbiamo fatto tutti insieme e di questo voglio ringraziare
Tutti i siciliani presenti e che sono stati presenti alla nostra Assemblea bel ventiquattro di ventiquattro scosso lo abbiamo approvato alla unanimità un documento che oggi sottoponiamo a questa assemblea
In un momento particolarmente delicato alla vita sociale economica e politica dalla Sicilia
Italia dei Valori vuole affermare e testimoniare il suo il suo impegno
In un quadro di valori fondanti sui principi contenuti nella prima parte della Carta costituzionale
è rappresentare un punto di riferimento non solo per i suoi elettori aderenti e simpatizzanti ma anche per tutti coloro che credono fortemente negli ideali lasci liberi e non negoziabili di legalità solidarietà democrazia e sviluppo nel rispetto dell'ambiente e dei diritti delle persone
Italia dei Valori per il suo impegno coerente e concreto argomentato in modo straordinario sul consenso presi Ciriani ero sequela tale significativa manifestazione di fiducia
Sta accrescendo enormemente su tutto il territorio
Oltre alle strutture ordinarie del partito regionale provinciali e cittadine sono operanti l'organizzazione giovanile quella delle donne in continua espansione attraverso iniziative locali regionali e l'uso dei social network
La Sicilia quella di Piersanti Mattarella di Pio la Torre di Falcone e Borsellino di padre prima pugliesi
E di tanti erano i magistrati politici giornalisti imprenditori ed esponenti della società civile che sono morti però la Sicilia finalmente libera dalla piazza
La Sicilia dalla loro cultura la cultura l'appartenenza Entella collusioni tra politica ed economia
Con la criminalità organizzata vissute nella stagione la primavera di Palermo e del movimento Lauretta ispirato alla prima è fondato il secondo gruppo Orlando
La Sicilia del giovedì Addio pizzo la Sicilia della scuola dove si educa alla legalità
Terra meravigliosa con ampie zone grigio di acquiescenza allo stato attuale delle cose aumenta la burocrazia
Per le professioni dell'economia ed al ceto medio in generale non riesce a liberarsi del tutto da alcuni limiti privi una cultura delle clientele per favore in luogo di quella del primato dei diritti
Perciò impediscono un sano e del meno sullo sviluppo
Ci sono limiti tutti che si manifestano in tutti i campi della vita civile economica e sociale della sanità la sanità all'organizzazione burocratica da un sistema creditizio asfittico ad importanti realtà industriali che rischiano la chiusura
Dall'abusivismo e dalla stazione del territorio dall'opprimente presenza dal racket del pizzo Castrozza del commercio e i tentativi di operatori economici anche non siciliani
Investire in Sicilia Eccher trovo una valore capìo manifestazione speculare nella politica e nel
Istituzioni regionali
La crisi economica
In Sicilia come l'intero sud sta arrivando in ritardo rispetto al resto del Paese
Ecco forse ancor più enormi punte diverrà drammaticità per colpiscono l'agricoltura e le piccole e medie imprese già ferite dal caporalato e dalla mafia nel territorio prima di un'amministrazione pubblica efficiente
Incapace di utilizzare spendere in modo produttivo la risorsa mette a disposizione dalla Comunità europea per le infrastrutture e dei servizi
A pagare lo scotto sono sempre i giovani le donne ma adesso anche laboratori di una certa età e in questo modo vengono spente ogni speranza di riempire realmente dall'avere
E dà la possibilità di uso strettamente alle proprie famiglie il precariato il nostro
Vuole essere un riferimento ai precari del mondo alla scuola sono stati mortificati
Da questo Governo
E noi siamo stati in quei provveditorati a manifestare accanto al lavoro
Complessi industriali come la FIAT di Termini Imerese o per una grossa realtà come la rivolta di Carini per ciniche relatore ingiustificate motivazioni anche sul piano economico e sul piano finanziario
Di politica industriale vedranno migliaia di lavoratori tra stabilimenti principali indotto in cassa integrazione e senza prospettive allora la nostra solidarietà dell'Italia dei Valori
Italia dei Valori attraverso la parlava pronunciate e le proposta salvataggi salvataggio avanzata dal nostro Presidente Antonio Di Pietro si prenda carico di una situazione così drammatica per intenda stava accanto ai lavoratori e hanno perso perderanno il posto di lavoro
Un nostro
Ricordo vuole vogliamo essere vogliamo stare accanto a loro la Sicilia che soffre
Nel due mila dieci in città come Agrigento e Caltanissetta di carenza di acqua pur avendo in abbondanza bene che noi vogliamo arresti di competenza pubblica è mai concesso alla gestione dei privati
Soffre di un altrettanto fatiscente reperì strade autostrade ferrovie per rende ancora più distanti i centri dalle varie parti dell'isola e più costosa ogni attività commerciale imprenditoriale
Italia dei Valori è contraria al ponte dello Stretto sullo stretto di Messina è contraria all'inciucio di un'opera prima di progetto esecutivo
All'inizio di taluni opaca lavori a totale carico di danaro pubblico alla messa in moto di un meccanismo e consentirà alle imprese di instaurare un contenzioso in danno dello Stato italiano Lauria e contraria
Alla costruzione di un ponte tra due realtà come la Sicilia la Calabria
Temiamo che ancora una volta si vogliono favorire interessi poco puliti è che nascondono l'ombra di Cosa nostra un ponte tra mafia siciliana è andata CATA calabrese
La Sicilia non ha ancora un vero piano definitivo di smaltimento e riciclaggio raccolta differenziata dei rifiuti
E sull'uso di fonti alternative di energia noi ci opporremo ad ogni forma di ulteriore devastazione del territorio e dalle possa attraverso la costruzione di impianti a forte impatto ambientale
E anche se diversa forza
Riproporre per i drammi già vissute realtà come Priolo e Milazzo
E andiamo alla politica regionale per concludere in Sicilia è in atto Italia dei Valori non è presente in seno all'Assemblea regionale siciliana ora invece con un senatore tre deputati al Parlamento nazionale
La svolta è quindi un ruolo di opposizione alla politica regionale del centrodestra
Negli altri luoghi del vivere civile
Ma vuole candidarsi al Governo dalla Regione insieme a tutte le altre forze di opposizione associazioni e movimenti e credono negli stessi valori di legalità democrazia solidarietà e sviluppo economico nel rispetto dell'ambiente dalla persone
Nell'osservanza della democrazia della dialettica tra maggioranza reale ed un'opposizione reale e non solo sulla carta
è un richiamo alla coerenza che Italia dei Valori rivolge alle forze politiche che intendono opporsi non soltanto il semplicisticamente a questo o quel Governo di centrodestra
Ma ad una cultura politica tuttora legata allo scambio allo sperpero di denaro pubblica la cultura dei favori in luogo dei quella dei diritti e doveri
Le dinamiche che hanno condotto a trecento parole nel terzo governo Lombardo non rispetta la una linearità di comportamenti da parte di una componente importante significativa del Partito Democratico
E con un'oggettiva sostegni al Governo regionale insieme al movimento per l'autonomia del di Lombardo
E al Popolo della libertà di Miccichè e Dell'Utri non solo ha consentito il tradimento della volontà degli elettori espresse le elezioni regionali del due mila otto ma ha cancellato ogni forma di opposizione reale dal Parlamento siciliano
Conoscendo il Cira nella mia girare collettivo il coinvolgimento che si il convincimento che si siano consumati inciuci e accordi consociativi ammantati da un porto solo delle riforme già visti e li ha visti alla nostra storia la Repubblica
Italia dei Valori attraverso il Presidente Di Pietro ha più volte dichiarato che il nostro partito pura aperta e disponibile la formazione di ampie alleanze
Non è disponibile né sul piano nazionale non è su quello regionale su quello degli enti locali a partecipare a coalizioni che comprendono il popolo e libertà o pezzi diverso
Il nostro invito pertanto è quello di
Metterci tutti insieme al lavoro per costruire un'alleanza per un Governo alla ragione negli enti locali comune e province
Non soltanto elettorale ha fondato su un programma condiviso rappresentino per la Sicilia una svolta storica e definitiva francamente non passato e da un presente di sottosviluppo e di emarginazione
Un patrimonio direi Presidente un patrimonio di valori e ancora una volta vogliamo mettere a disposizione del nostro Paese la nostra Sicilia
Però la Sicilia diversa è migliore grazie
Dalla Sicilia alla Valle d'Aosta da un uomo una donna Lorella versa Valle d'Aosta
E seguendone i tempi è chiaro che chiedo a chi interviene anche
I riuscire a sintetizzare dei documenti che sono sicuramente corposi ma che l'illustrazione magari dal cuore devono passare al cervello di noi tutti attraverso la sintesi
Io no meritano la nazione ma cercherò di riassumere a grandi linee quello che noi abbiamo proposto le suggestioni che sono nove
Che sono uscite dall'incontro congressuale che abbiamo fatto in Valle d'Aosta faccio solo una piccola premessa la Valle d'Aosta una piccolissima regione nel nord Italia
è vista da tutti come un'isola felice un contesto dove secondo la maggior parte dei precari non vi sono problemi
Noi abbiamo forse più problemi di tanti altri perché noi siamo inondati di quattrini dal Governo centrale quindi da noi la mafia
E il clientelismo sono all'ordine del giorno l'Italia dei Valori sta lavorando in questo modo all'interno della Regione cercando di farsi spazio
Con le regioni con le elezioni europee abbiamo avuto una crescita
Che però si è fermata al quattro per cento quindi noi siamo una maglia nera dell'Italia dei Valori rispetto alle altre Regioni ma per noi a raggiungere il quattro per cento è stato un successo enorme perché siamo assediati da i partiti autonomisti
Che comunque ci schiacciano in un modo clamoroso
Comunque stiamo allestendo a sicuramente è un clima terribile dove ci anzi sprecano querele e minacce nei nostri confronti ma noi andiamo avanti
In questo clima che hanno stilato questa mozione che adesso io li vado a a presentare
Noi pensiamo che la democrazia la legalità la trasparenza e la difesa dei diritti siano i punti locali dell'Italia dei Valori e su queste arsenali dobbiamo partire
Sulla questione dei programmi e sui principi io credo che l'Italia dei Valori non abbia
Grosse motivazioni di miglioramento mentre forse c'è un miglioramento
Alla base nell'organizzazione stessa del partito
Noi ne parlerò stabiliamo queste in maniera forse più forte perché da noi siamo un collegio uninominale
Quindi poste i deputati e gli onorevoli non hanno a volte in carenza avvenire in Valle d'Aosta perché ecco questa difficilissimo che è un deputato onorevole dell'Italia dei Valori venga eletto da noi
Però voglio accreditare e voglio recano fino in fondo che queste non stia alla politica dell'Italia dei Valori
Allora appena abbiano potuto crescere perché il Presidente Antonio Di Pietro è venuto in Valle d'Aosta ha creduto ci ha sostenuto ora ci sono aree comunali via ostare quelle amministrative in tutta la Regione a maggio
E spero di poter valere nuovamente di una visita del Presidente perché il resto Grazia perché questo è sicuramente l'input che ci serve per andare avanti
Perché noi lavoriamo alla base ma sicuramente il vertice del partito e ci sono vicini con ad esempio quando è salito
Il non avevano ed evoluta Lando canto restano
E emessi prese sicuramente danno un'altra visibilità è un'altra forza alla nostra azione quindi noi chiediamo fondamentalmente è questo una vicinanza maggiore dei vertici alla base
Chiediamo e di evitare magari doppi incarichi all'interno del nostro partito lei nobili familiare
Che sono tant'è che noi critichiamo amabilmente verso gli altri vediamo di non farne queste al trenta essi a fare una buona politica predicare bene e razzolare bene anziché
Parte di fare le critiche dalla stampa che comunque critica ma non guarda forse i nostri vicini
Ecco io credo che un'altra cosa da sottolineare l'Italia dei valori ha puntato molto sulla Rete
Ma anche importante nelle piccole realtà come le nostre però alla rete non è sufficiente quindi porta riuscire a organizzare un mezzo cartaceo che arrivi e cittadini né alle piccole località potrebbe essere utile
Con queste io al termine la dando come Valle d'Aosta il nostro sostegno totale e incondizionata al presidente Antonio Di Pietro come nuovo presidente per Italia dei Valori
Credo che nessuna persona potrebbe rappresentare al meglio questa partita grazie
Grazie non è la
Un partito di lotta e di Governo il nostro senatore
Perdita del Lazio
Sa essere
Un esponente di Italia dei Valori sicuramente di lotta ma sicuramente anche di volontà di costruire un'alternativa
Grazie amici grazie
Per noi appunto ecco dell'azione
Una testa ancora maggiore perché
Ospitiamo questo euro congresso
Ed è una responsabilità anche di tutti i nostri militanti tutti i nostri amici che sono qui presenti ad ascoltare non solo tutti i contributi delle regioni ma anche il punto quello che sta venendo fuori oggi lo abbiamo ascoltato dal
No presidente di dietro dalla condivisione
Unanime appunto di un programma che
Sarà nostra belle da oggi in poi
Il nostro DNA sarà il nostro DNA come lo è stata in tutti questi anni prima della formalizzazione
Di questo congresso il nostro partito perciò io un augurio che faccio a tutti e tutti quelli delle altre regioni
Un benvenuto appunto alla Regione
Dalla Regione Lazio che tutti i nostri militanti noi siamo vicini con lei ma taglie con quelle battaglie che attraverso i nostri temi forti la criminalità la sanità la giustizia diamogli in le zone di altro dimostrato di essere una Regione che poteva far parlare non solo di problemi della Regione ma dei problemi nazionali
Di quei problemi nazionali per tutti non ce ne stiamo facendo carico
Del carico peggiora
Il nostro intervento nella nostra mozione
Iniziata con l'approvazione dei dati regionali che esprime
Piena condivisione e stima per il lavoro svolto
Dal Presidente Antonio Di Pietro e ne conferma la totale adesione
Alla sua mozione congressuale
Ebbene
Amici
Come dicevo il Lazio una regione in crescita lo ha dimostrato nelle piazze lo dimostrerà sempre questi anni perché è diventato veramente una forza che porta il problema locale come problema nazionale lo abbiamo di un strada per il caso fondi il caso fondi non riguardava solo una cittadina in mano alla criminalità organizzata ma abbiamo sollevato il problema della criminalità organizzata nei paesi dove c'è l'omertà dove si oscura il patto
E oggi quei paesi ci stanno chiamando egiziano chiamando dicendo venite anche da noi perché noi abbiamo cominciato in tre
Tre persone
Con il Segretario che ringrazio sempre De Amicis presenti in quel Paese ha detto in quel Paese
Governatore alla criminalità organizzata io era scoppiato il caso fondi noi abbiamo voluto bloccare anche l'attività di un Consiglio dei Ministri che non sia inciderà per sciogliere
Per associazione mafiosa quello che noi volevamo ebbene rinvia ad atti battaglie lei Vittorio
Le abbiamo condotte sia a livello locale ed è arrivato anche a livello nazionale questo messaggio l'Italia dei Valori è contro la criminalità organizzata la combatterà into di Paesi e noi siamo aperti a ricevere lei denuncia da parte di tutti quei Paesi che vivono una meta dai Sindaci dai consiglieri conniventi con questa criminalità che combatteremo sempre
Come la stessa cosa l'abbiamo fatta per l'ambiente con me i ricercatori della Ispra mesi li difendiamo i ricercatori non esistiamo sui dialetti a protestare insieme alle reti prenderei abbiamo ottenuto quello che lei volevano
Il riconoscimento del diritto di restare in Italia per quello che il Governo non voleva perché voleva dismettere
Un ente di ricerca ha pagato la è stato per renderlo privato e magari metterei Solimini oggi all'interno di una ricerca
Che non è ricerca ma solo nepotismo per questo Governo
Beh sulla sanità abbiamo fatto ed è qui i nostri compiti modi che vogliamo portare
Come ente un discorso perché il nostro è un discorso riflessione che deve essere fatto attorno a tutti voi attorno a tutte le Regioni anche sulla San i dati c'è un programma perverso del Governo vogliono chiudere le strutture sanitarie periferiche ebbene noi non glielo permetteremo perché dobbiamo scendere nei quartieri nelle città nei paesi dove vogliono chiudere in un modo
In un modo che è vergognoso perché voi dovete sapere che il Governo non è che chiude un presidio perché non c'è
Non c'è il malato ma lo chiude perché deve tagliare deve fare un piacere a un
Ministro che si chiama Tremonti che è tutto fatto mero che pensare al Paese però sta dimostrando con le disoccupazione chiazza creando e mi rivolgo anche agli amici dell'altra e mi rivolgo agli amici dell'Eutelia dove noi siamo vicini e combatteremo insieme a loro privato quando ritorneremo quattro duemila persone non si lasciano in mezzo alla strada si combatte insieme se questo Paese crede in una Costituzione
Dove
Al primo punto recita che il nostro Paese deve essere fondata sul lavoro presso il Governo vuole un Paese fondato sulla disoccupazione sul precariato per meglio permetteremo dell'Italia dei Valori lo deve dimostrare in tutta Italia di non volerlo come dicevo oltre questo le battaglie
Le battaglie referendarie che stiamo conducendo anche qua nel Lazio
Sono quelle del nucleare dell'acqua privatizzata questo Governo incontrollabile possono creare per quello che riguarda il Lazio Borgo Sabotino Montalto di Castro due siti per scaricare le scorie radioattive non glielo permetteremo ma ai sarà la nostra battaglia elettorale anche nazionale
Perché agli atenei anzi verrà a difendere
Pennelli da qui a difendere i cittadini
La salute
Lei avverbio
Di appartenere ad un partito che vuole chiudere
Questa vergogna questo Governo che vuole parta cedente queste nostre
Denunce
Ed è il nostro grido che dobbiamo sollevare proprio per alzare per alzare il tono di una classe dirigente come diceva il nostro presidente Di Pietro che è cresciuta nella consapevolezza di essere per il partito periodico partito uno unico un unico pensiero che è quello della nostra mozione
E anche di un programma noi
E la terza è il terzo punto della nostra mozione che lanciamo a livello nazionale quello di un programma regionale
Che da rendere nazionale perché veramente il nostro programma ed è il programma nuovo nuovo di una politica nuova che stiamo dimostrando come Italia valori è un programma scritto dalle forze che combattono è ogni giorno il quotidiano è scritto dalla gente è scritto da lavoratori in lotta e scrittore ai medici per quello che riguarda la sanità e lo sa anche l'amico Zipponi che cosa stiamo facendo per portare un programma regionale pensi ad esempio a tutti i programmi regionali che riguardano il nostro paese Italia ecco che cosa e che cosa vogliamo dare come il Lazio come Regione Lazio come contributo a questa
Manifestazione
Le piccole e medie imprese
Le piccole e medie imprese noi abbiamo duecento imprese nel Lazio che tuteleremo non solo durante la campagna elettorale e lo abbiamo dimostrato noi non vogliamo una vetrina poi un'agenzia ma vogliamo portare a termine come dice il nostro Presidente Di Pietro da Sam dobbiamo chiudere il cerchio perché il cerchio chiuso e la dignità che noi diamo a quegli elettori a tutti gli elettori che ci portano all'interno delle istituzioni per rappresentarli così lei dobbiamo rappresentare Santa corre Badiali ma hanno ci accusano di azione sbandieratori ebbene noi facciamo con fierezza continuiamo a restare con i piedi per terra perché solo così il nostro partito non cambierà notizia è un partito che raccoglie tutti gli scontenti della politica tradizionale e restando con i piedi per terra economista che il nostro Presidente Cinzia idea dobbiamo restare così
Sempre nella semplicità e nella continuità di restare un grande partito ma a servizio della gente e a favore dei cittadini
Ebbene per i giovani e qui chiudo
Voglio aprire una parentesi noi abbiamo dimostrato come partito regionale non di aprire i giovani ma di dare ai giovani la sede regionale
Perché il futuro siete voi e lo abbiamo dimostrato anche nella Regione Lazio Quercia deve essere da esempio per tutte le altre Regioni
La sede regionale non è una sede dove si apre si chiude in un orario h ventiquattro per dimostrare che in tutte le ventiquattro ore il partito dell'Italia dei Valori pensa esclusivamente ai cittadini e a fare del bene e a chiudere quel certi che vuol dire alla Ispra tornare all'occupazione che vuol dire alle Autelli atti tornare ad avere un commissario che vuol dire all'alcol e lo dimostreremo non solo come diceva il Presidente Di Pietro a portare un caffè ma combattere insieme a loro up tali dentro a Palazzo Chigi a portarli dove quelli vogliono aperta e cacciare avviata duemila persone che non sono solo due mila sono oramai più di cento mila che esploderanno dopo agosto perché quando finirà la cassa integrazione pelli che è veramente esce la rabbia quello che dice il Presidente Di Pietro però combattono per questo perché la riforma e chiamo no noi stiamo aiutando il Paese a ragionare noi stiamo aiutando il Governo a raggi dare l'esplosione la rabbia nasce quando uno non porta più a casa il pane quando della famiglia i fili che era un puzzle più andare a scuola ecco verso che non ci distingue dagli altri partiti
Ed è questo a noi che dobbiamo dimostrare Sempre ogni giorno nella quotidianità
Le dico e per lo Stato laico del Lazio leggo e per uno Stato laico ma non può prescindere anche dalla Chiesa
Il nostro è un discorso che dobbiamo avere
Con allo Stato Vaticano qui nel Lazio e allora non l'avremo tenderemo la mano
Ma diciamo fermamente essi alla dignità giuridica e il sociale e delle coppie di fatto queste sicuramente non ce lo toglierà nessuno dalla è stato ecco questi sono i principi dell'Italia dei Valori queste il principio dell'IdV Lazio grazie Presidente per una
L'ultima cosa noi volevamo solo dire Tuscia invitato a riunirci e a dati come Regione Lazio e come altre Regioni la nostra condivisione
O suggerimento sulla Candia dura di Vincenzo De Luca in Campania
L'Italia dei Valori l'esecutivo del Lazio i delegati del Lazio dicono sì alla sua candidatura per non dividere le forze di sinistra
Combattere uniti
Per battere la destra in Campania perché è la destra bisogna battere l'Italia dei Valori allaccio condividere
Le parole del Presidente Di Pietro e cioè che dialoga deve sottoscrivere un patto con i cittadini che lo voterà hanno
Dicendo che se lo condannano si dimette immediatamente resta e la decisione che è nata la responsabilità politica che è il
Partito del Lazio deve dare
Dagli elettori di
Tv Campania fare permane l'idea che si può fare l'impatto rispettando le regole della legalità che De Luca accetterà sicuramente
L'ente e sono le di misura ed
E due affrontare senza impedimenti un eventuale processo questo è quello che è uscito fuori dall'esecutivo della Regione Lazio grazie forzata
Forza veramente Italia valorizziamo un partito che oggi diventa forte
Bravo un parco siamo un partito rafforza l'anziano forzare il Lazio e grazie a tutti forza forza veramente
La passione
La passione che ci mette al telefono predica
Incredibile e
La pacatezza ma la determinazione che nel seguire un'altra regione da rete
Abbiamo seguito un percorso veramente che deve avere una prospettiva di governo ci siamo interrogati su questo lo stiamo facendo in tutte le regioni italiane per costruire compattamento la forza anche in Calabria fa parte un po'delle regioni che sono rimaste aperte seguite dal
L'onorevole Ignazio Messina che sta seguendo in questi mesi quella realtà a Ignazio Messina la parola
Buona sera inizio anzi con un momento di commozione perché Presidente Di Pietro amici quando abbiamo iniziato il mille novecento novantotto
Eravamo in pochi però abbiamo spinto in avanti oggi vedere una strada con tre mila settecento delegati con più di quattro mila persone vi posso garantire
Mette veramente un groppo in gola ci fa sentire veramente parte di una grande grandissima squadre questo dobbiamo ad Antonio
Di Pietro e lo dobbiamo però a tutti coloro
Ognuno di noi che sul territorio con serietà onestà grande senso di responsabilità abbiamo portato avanti questa idea straordinario di cambiare l'Italia applicando la legalità perché prima si diceva e con la legalità si arrestava lo le persone la di legalità quando amministravi non dovrei parlare noi invece abbiamo detto no con la legalità applicando la legge dobbiamo fare in modo
Che sviluppiamo l'economia applicando la legge nelle istituzioni dobbiam garantire appalti irregolari dobbiamo garantire possibilità di posti di lavoro a tutti e non agli amici dare pari opportunità a tutti
Applicando la legge basta solo quello è questo stiamo facendo noi i nostri amministratori di questo sono orgoglioso dal responsabile enti locali del partito
Sono più di mille cinquecento nessuno di loro ha un problema anzi sta nelle istituzioni al servizio di tutti gli altri rappresenta gli altri fa squadra con gli altri
Per venire alla Calabria dopo un po'di tempo mi occupo di Calabria come
E commissario
Ed è
Io direi con grande ormai
Il nome
Ora si sta facendo Cazzin cala
Abbia ci vive ci lavora ci volti rappresenta solo
Rito è unico si vede la coerenza stia
Amo cambiando rotta sia
Passati finalmente alla in una Calabria
Per una Calabria diversa
Nove per cento alle europee in Calabria sono un se
In viale fortissimo granché alla porta
Poi chi era candidata alle europee come Luigi
De Magistris che ha svolto portante in Calabria
A Catanzaro quindi ad un grande contributo
Ma grazie anche al riguardo
Poi ad una mano però manca la bici ed è
Su tutti i giornali purtroppo è una cava
Prima dell'emergenza bici
Del degrado manca vive l'ultimo
Posto però occupazione l'ultimo posto
Posto però disoccupazione giovanile
La Calabria a un terzo disoccupazione
C'erano e giovanile massello spetti
Lire senza possibilità Alcalà break
Si intitola un posto di lavoro solo terra
Al contrario ciò accade ora
Andare fuori o devono assi ha il potere
In caso di turno ed ecco dove sta
Ho svolto un lavoro straordinario all'interno Rocco
Le istituzioni un degrado mentale
La mozione della Calabria partite mi via
Approvati all'unanimità approvando
Ho anche la mozione dell'Ipres Pietro
All'unanimità tutto puntare porta
Mentre su quello che la valorizzazione della questione morale
Tale in questi giorni avete lì in questi mesi
Pensi crisi economica degrada
Do ambientale nave reni
Questi drammi est trust hanno
Concentrando tutti al Sud più
Si stanno concentrando tutti Calabrò
Lo dico da siciliano che ha vissuto momenti
è difficile amministratori ma alla gara
Ma in questo momento ad un'emergenza
Penso al più grande lana ENI
Ne avete più sentito parlare da quasi che Terenzio non si
Però mai esistiti e la nave era un sogno la nave
Però no sotto ma nessuno Cuba così come a Crotone dove ci sono dei bambini malati perché hanno
Frequentato una scuola costruita con dei residui di dei residui sicura per dannosi questo perché nessuno chi amministrava si occupato però qui persone come Luigi Rigotti che a Crotone ovviamente è un protagonista che conosce bene e che insieme da sta dando una mano
Degrado ambientale Marras salita la Calabria prima anche in questo alla faccia di chi come il Presidente Loiero se ne corso da Berlusconi per farsi approvare un piano di rientro sanitario
Un piano di rientro sanitario sotto l'ultimo giorno di scuola quando alla fine non c'era più niente da fare perché o lo facevano i cinque anni ma soprattutto al di no del piano di rientro muoiono ogni giorno negli ospedali per malasanità tante persone in Calabria senza che nessuno intervenga
In questo però la Calabria sta cambiando grida con forza con forza la voglia di cambiamento davanti a una criminalità organizzata
Che è sempre più forte badate in questi giorni avete visto ci sono stati degli episodi drammatici a Reggio hanno messo la bomba davanti alla Procura generale
A Rosarno
C'è stata un atto di grande di grande intolleranza nei confronti degli immigrati e il Ministro Maroni sapeva sapete Rosarno è commissariata da oltre un anno e c'è un prefetto
Non lo sanno che doveva accorgersi che c'erano questi problemi perché già un anno fa è accaduta esattamente la stessa cosa e cioè che degli immigrati erano stati presi a fucilate da delle persone irresponsabili
Però nessuno è intervenuto
è venuto il Presidente dalla Repubblica doveva essere un baluardo un momento
Di riscatto e cos'è accaduto che la 'ndrangheta la criminalità organizzata ha fatto trovare sul percorso del Presidente della Repubblica
Una mattina piena di armi il giorno in cui la Calabria non essere più blindata in assoluto regioni in cui non poteva accadere niente in Calabria anche in Italia in santa messa una macchina sul percorso del Presidente
Vedete tutti questi segnali ognuno rileggere come attacchi
Della mafia denatalità organizzata allo Stato io rileggo diversamente secondo me sono attacchi della mafia o meglio
Segnali avvertimenti della Trinità organizzata della 'ndrangheta
Alla cittadinanza i cittadini calabresi a quelli che stanno alzando la testa rispetta questo malgoverno rispetta questa commistione tra mafia e politica e che invece la mafia dice
Comandiamo noi sul territorio state attenti ad esempio il paziente a Repubblica ma non ci preoccupiamo di portiamo le macchine alle armi e di una tant'è che voi non dovete sollevare la testa la questione morale ecco perché
Nella mozione abbiamo voluto rilanciare
Con forza la questione morale
L'idea che ci debbano essere infrastrutture morali per poter rilanciare la politica
Fare un'opera pubblica l'opera pubblica può essere buona se serve non come il ponte al quale abbiamo letto con forza no ma non perché siamo contrari al Ponte in quanto tali
Ma perché riteniamo che prima vanno recuperati dell'ambiente vadano messi apposto per quanto riguarda il dissesto idrogeologico i territori
Quando entrano non vogliono le persone e noi pensiamo al ponte ma ci vogliono le infrastrutture nel momento in cui fa in una infrastruttura inutile
Con un appalto irregolare al quale far partecipare
Aziende collegate o colluse con la mafia abbia quell'opera pubblica non serva molto anzi è da non sa al contrario infrastrutture Morandi e infrastruttura mobile significa partire dalla base inserendo cambiando con un'alternativa vera
All'interno delle istituzioni mettere da parte
Il vecchio modo di fare di far politica e farà in modo che all'interno istituzionali rientrano persone che veramente
Vogliano il bene comune fuori in corretti dalla politica lo chiediamo con forza lo vediamo dalla Calabria ma bisogna gli abbiamo tutta Italia ed è questo che ad un messaggio che va dato a tutti è determinante
Che per avere un'alternativa di governo
Il centrosinistra vada unito la Calabria in questo momento sta vivendo una situazione incredibile dove c'è
Una candidato o meglio un Presidente uscente
Che a dispetto di quelle che sono i sondaggi perché lui il sondaggio data
Con chiarezza che se
Italia dei Valori se si punta su Galli ponga un candidato alla società civile non dell'Italia dei Valori
Il candidato Galli convince su Scopelliti
Se invece si puntasse sull'Loiero perderemmo e andremo a dare il punto Scopelliti bene Loiero ha detto che dei sondaggi non gliene importa nulla pantaloni sovverte nelle urine poi vai a capire se poi il giorno dopo le urla inganno torto che facciamo avremmo consegnato la Calabria Scopelliti a suo fratello e agli amici di Scopelliti che certamente non hanno interesse a migliorare
Quelle che sono le condizioni dei cittadini tema credo che vada fatto un atto di responsabilità in Calabria come in Campania dei segnali vanno ad aumentare a voi ci sta
Machista perché vuole esserne insieme al Partito Democratico
Una forza un'alternativa di governo il Partito Democratico deve guardare alita dei valori con fiducia e con favore non può andar bene l'Italia
Poi solo quando ha
Consente Vitagliano riserve anche quando Pili
Dica e quando vuole dare un contributo una buona proposta dell'Italia dei Valori deve essere una buona proposta per la coalizione
Così come una buona proposta del Partito Democratico in tutta Italia in tutte le Regioni in Campania compreso il cui avremo il Sindaco De Luca che ci dirà
E ci spiegherà le ragioni del suo intervento
Per l'Italia dei Valori sarà una buona proposta con i paletti dell'Italia dei Valori mette assai spesso gli altri rimasto dobbiamo essere chiari perché dobbiamo essere intransigenti con gli altri ma anche con gli stessi
Ma anche con gli altri per dobbiamo stare attenti a quello che che succede
Io mi avvio alle conclusioni volevo dire che la Calabria
Puntando partendo la questione morale che vuole far sua appieno produzione di riscatto e straordinaria
è un problema la mozione di Antonio Di Pietro in Calabria
C'è una si vuol fare una proposta innovativa
Con il contributo di tutti quanti partendo dalla società civile dalla gente per bene e per dare una svolta
Complessiva io credo che
Se ci impegniamo tutti setole valori si vuole impegnare e sia dall'altra parte i nostri alleati i nostri compagni di viaggio
Di che annuiscono ma devono avere la forza anche di far capire al territorio perché la si fa parte di un progetto il progetto è nazionale progetto ha fatto capire anche a livello locale non deve essere un'imposizione ma ci deve essere una spiegazione e il livello territoriale deve capire che non ci può essere di interesse di parte di qualcuno che si deve candidare per forza ma ci vuole anche l'orgoglio perché ha un ruolo importante dimettersi da parte al momento giusto capendo che alla fine non ha reso fino a oggi un buon servizio i tempi sono cambiati e si fa più bella figura a mettersi da parte dando la così e gli altri di cambiare le cose se si vuol bene alla breve periodo io vado a concludere con una frase
Qualcuno ha fatto tante citazioni
Ma in fase del Mahatma Gandhi che dedico al nostro Presidente Di Pietro diceva Gandhi
Persone al di sopra di ogni sospetto non credo in zero zero sette
Dell'India quindi a questo punto di vista veramente nell'attendibile ogni volta che fai un passo avanti inevitabilmente turbi concluso
A oggi Ilaria mentre avanzi sollevi la polvere alter il suo ruolo
Però oggi dal Consiglio
Quando è tutta una società ad avanzare entrambe un cimento avviene su più vasta scala e ogni cosa che scompaia oggi gli interessi consolidati che vorresti sopprimere tutto si dovesse ormai
In un extra oncologo diciamo a grandi io aggiungo grazie a te Presidente Di Pietro abbiamo fino ad oggi superato tanti ostacoli tutti insieme il Conte continuano a superare
Credo che sia ora un momento importante che dà un senso anche ulteriore a questo nostro essere qui oggi
Dalle coalizioni è molto più difficile convivere con quanti ne fanno parte
Che agire contro coloro che ne sono avversi
Qua in questi giorni dall'Italia dei Valori è venuto un segnale di grande senso di responsabilità di grande prospettiva futura di come mettere a disposizione uomini pendente hanno dei valori dentro per costruire un modello di coalizione che guarda al futuro
Ma consapevole che l'avversario e dall'altra parte ed è il modello del centro destra per i quali si crede un impegno a chi in questa coalizione più pur nelle difficoltà ci fa parte di guardare oltre e penso che in questo modo entro Vincenzo De Luca abbia una grande responsabilità che dovrà saper
Trasmetterei con le sue parole a questa Assemblea per convincere il popolo della Campania che è meglio stare nella coalizzi non è che guarda le fasce sociali su deboli e vuole liberarsi dei pesi e dei lacci di associazioni organizzate che esprimono i suoi conterranei Vincenzo De Luca avremmo piacere di averla qui a questo palco
Amici delegati caro Presidente Di Pietro
Vi ringrazio per avermi chiesto delle
Dire qualcosa questo vostro congresso che importante decisivo per il destino
Nella seconda regione d'Italia
Devo dire che questa settimana con molta sincerità sono state anche per me settimana
A mare
Dirvi che non abbia sofferto per alcune vicende sarebbe falso
Ho sofferto ancora di più perché pensavo quando vi erogati dato per la Campania cambi dovessero dare una medaglia al valor civile trovare uno queste grandi oggi gran parte
Abbiamo avuto invece da discutere ma credo che sia stato un bene discutere perché parliamo di questioni delicate la trasparenza la legalità che sono questioni decisive per il futuro dell'Italia del Mezzogiorno in particolare
Io ho solo alcuni
Sono qui per un atto di rispetto e di amicizia nei nostri confronti ma sono qui anche per una scelta politica
Perché quando le vicende diventano delicata in quanto le scelte da fare sono
Come dire decisive per il futuro di un territorio
è bene parlare chiaro
è bene parlare davanti alla gente ebbene guardarsi negli occhi per parlare al microfono
è il modo migliore per risolvere il problema
E questo è tanto più necessario quando abbiamo di fronte a noi una Regione che è al bivio
Noi siamo al bivio in Campania dobbiamo decidere se imboccare la strada di un rinnovamento profondo radicale
Di costume politico di metodo di lavoro di amministrazione oppure
Ci assumiamo la responsabilità di spingere la Campania verso una terra di nessuno
Nella quale non domina la democrazia la legalità o le istituzioni ma domina la camorra dei casalesi questa è l'alternativa che davanti al
Come è del tutto evidente io credo che siamo impegnati tutti in una battaglia a fondo perché non prevalgano quelle organizzazioni criminali
E ci stanno rubando il futuro la vita la sicurezza la serenità per noi e per i nostri figli
Voglio dirvi con sincerità che la vicenda che mi ha ricordato si intreccia con due problemi di carattere generale sui quali è bene discutere
Il primo è quello che riguarda un fenomeno che io descrivo così riguarda oggi in Italia e gli amministratori pubblici in Italia
L'Italia oggi è paralizzata oltre che dalla ballo palude burocratica da tante ragioni da quella che io chiamo la paura della figlia ma
La paura della fine
Ormai non c'è più in questo Paese nessun amministratore pubblico nessun funzionario pubblico che non abbia paura di assumersi decisioni e di incorrere in un avviso di garanzia noi dobbiamo sapere
Dobbiamo sapere
Vi faccio un esempio voi sapete mi rivolgo agli amministratori hanno familiarità con questa materia sapete che in Italia ormai l'unica procedura di gara utilizzata è quell'al massimo ribasso
Non c'è quasi da nessuna parte la voglia di fare procedure di gara con l'offerta economica più vantaggiosa perché questo secondo momento quotidiana comporta un'assunzione di responsabilità
Tutti i funzionari pubblici hanno paura preferiscono di fare la gara al massimo ribasso con il risultato che dobbiamo giudicare
Le gare con il quaranta per cento di ribasso a dei Magliari dell'edilizia che poi bloccano i cantieri
Autorevole riserva ubriaco contenziosi paralizzando le città
Vi ho fatto solo questo cioè
Per dire quanto è diventata difficile l'Amministrazione ma vale per gli amministratori pubblici per i funzionari
Noi dobbiamo affrontare questo problema che rinvia alla farraginosità legislativa ma anche alla necessità di dare certezza poi c'è un altro problema di carattere generale
Che voglio sollevare con sincerità
Noi abbiamo il dovere di fare battaglie di trasparenza
Ma abbiamo anche il dovere umano civile
Di non calpestare la dignità degli esseri umane
Vi dico
Con sincerità che le forze politiche hanno il dovere di fare qualcosa di più e in qualcosa di meno dell'iniziativa giudiziaria
Hanno il dovere di pronunciarsi ed esprimere giudizi sulle persone
Sulla mobilità
Ma poi hanno il dovere di fare anche qualcosa in più perché ti può capitare in un territorio che hai una persona che non ha neanche un avviso di garanzia ma è un mafioso riconosciuto ed è di avere la responsabilità di buttarlo fuori anche senza gli avvisi di garanzia
Dico queste cose caro Presidente per una ragione non per indebolire la battaglia di legalità
Ma per dare slancio alla battaglia di legalità guai a noi se ci stacchiamo dalla condizione di solitudine degli amministratori
Noi finiremmo per regalare migliaia di amministratori per i loro problemi la loro angoscia la loro solitudine
A quelli che non difendono
Oggi gli amministratori ma voglio fare battaglie per distruggere il principio di legalità è la Costituzione democratica di questo Paese ma li hanno
Se regaliamo quelle forze
A quelli che vogliono distruggere il principio di legalità e anche il dovere di ognuno i sordi ognuno di noi di sottoporsi al controllo di legalità
La mia vicenda
Io devo rispondere come sapete di una vicenda di dodici anni fa
Mille novecento novantotto crisi dell'Ideal Standard una vertenza di lavoro
Devo rispondere come sapete di tufo
E di concussione
Truffa
Un delegato di Milano di Torino o legge questa notizia
E magari si domanderà ma questo diavolo di candidato in Campania truffa
Ma che diavolo ora fa bancarotta fraudolenta cambiali false venduta la mobilità del Comune no
Io rispondo di truffa per aver sollecitato la cassa integrazione per duecento operai dell'Ideal Standard al giudizio dell'accusa non per
Si apre la crisi idrica standard
Si fa una riunione in prefettura nella quale viene stilato un verbale ventinove giugno del novantanove
Dove si chiede al comune di Salerno di farsi carico di una variante urbanistica per consentire un investimento sostitutivo un parco marino
Nel quale reimpiegare duecento operai dell'Ideal Standard rimasti in mezzo alla strada
Io anziché girare la testa dall'altra parte pur sapendo i problemi cui vado incontro mi faccio carico di approvare la variante urbanistica
Per aver telefonato a Pasquale Viespoli allora Sottosegretario al lavoro
E per aver richiesto di rinnovare la cassa integrazione per un anno a duecento poveri cristi che stavano in mezzo alla strada devo rispondere con cinquanta operai sindacalisti e dirigenti del Ministero del lavoro di truffa all'INPS e allo Stato
Questo è quello che riguarda me per quanto riguarda l'altro
Conclusione
Potete immaginare ovviamente che qualcuno di noi abbia puntato la pistola alla tempia degli investitori privati la concussione l'accusa consiste in questo
Nell'aver richiesto ai beneficiari della variante urbanistica
Di farsi carico di oneri di urbanizzazione a vantaggio del Comune
Cioè io realizzare tra reti fognarie pubblica illuminazione parcheggi come Bucalossi e oneri di urbanizzazione in quanto beneficiari di una barca
Questa è la conclusione
Allora cari amici
So ovviamente che i tanti amministratori presenti avvertiranno la stessa sensazione di solitudine di amarezza e anche di sintonia
Io ho detto e ripeto lo dico con serenità guardando quindi agli occhi
Io sono orgoglioso di aver difeso duecento operare lo dico attesta al
Perché si abbia
La mia amarezza era legata in queste settimane a questo dato di cronaca
C'è chi fra loro in
Fra le proprie frequentazioni agli operai in cassa integrazione la povera gente ci sono altri
Che hanno frequentazioni con i casalesi con i camorristi e poi gli estorsori io stavo la povera gente che nessuno equivoco
Questa è la vicenda
Allora io ho ritenuto di dover andare avanti
E credo che questa vicenda abbia avuto un grande valore perché noi possiamo uscire dal dibattito di queste settimane con un avanzamento che è nell'interesse di tutti quanti noi chiede la battaglia di trasparenza nel nostro Paese
Allora come ho detto con sincerità che rivendico gli atti che ho compiuto dico e dobbiamo fare di più
Mi è stato chiesto la chiesto il Presidente Di Pietro Gori
Di dare risposte inequivoca e sul piano e la trasparenza io non ho imbarazzo io mi sento protagonista di queste battaglie da trent'anni
E dunque io credo che dobbiamo dire in maniera esplicita che chi governa la cosa pubblica deve impegnarsi prima delle elezioni a rispettare un codice ecco sono principi previsti dalla Costituzione Marone
Semplici affermarli pubblicamente in quegli anni privi
Ognuno di noi e chiedo agli avversari
Si impegna a rispettare il principio di autonomia piena della magistratura la magistratura in Italia a trecentosessanta gradi impiegato tale in libertà
Decidiamo chi sostiene l'autonomia e fino
Faremo
Secondo
Ognuno di noi come che la pensi
Accetti pubblicamente di sottoporsi al controllo di legalità da parte della magistratura ognuno si difende a nei concetti
Non fu gamba il problema
è un secondo impegno da assumere in maniera chiara
Pensiamo a come vogliamo battente voglio fare
Rispettando l'iniziativa giudiziaria
Terzo
Concede
Chi è condannato
Metta la firma sotto le dimissioni essa elevata a casa ottenga
Senza bombole ma stiamo scherzando
Noi stiamo qui per cambiare l'Italia all'onorevole
Per cambiare l'Italia
H
Allora
Il codice
Un codice etico
Che deve essere assunto è rispettato a tutti quanti noi senza problemi ma da protagonista
Avendo chiaro che è una cosa e difendere anche le condizioni difficili agli amministratori un'altra cosa è
Fingere di nascondersi
Dietro questi problemi per attaccare invece il principio di legalità e per non sottoporsi al controllo di legalità
Dedico qualche altra cosa su di me
Io accetto senza difficoltà ovviamente ma con entusiasmo questo codice etico
Perché credo di aver lavorato in questo modo nella mia città
E vorrei che da questo congresso
Una nuova Italia
Arrivasse anche al resto del Paese e l'immagine anche il più un altro nel Mezzogiorno perché invece
Ho stancato di apparire
Con l'etichetta della camorra e della delinquenza
Io sono ma quello che conta
è un appello nella legalità
Compaiono nel curare
In un periodo nel quale in Campania
Avevamo i rifiuti che arrivavano i primi piani dei palazzi
Nella mia realtà abbiamo creato una Città Giardino io rappresento una città che è il primo capoluogo d'Italia per la raccolta differenziata settantacinque per cento impianti o rinviare doppioni mila
Rappresenta un'esperienza amministrativa fatta all'insegna non della lamentazione noi non ci lamentiamo se invochiamo le mani lavoro
Siamo dalla mattina alla sera abbiamo liberato accettata infiniti disoccupati da infiniti senza tetto dai parassiti ed ai clienti abbiamo impostato rispetta le regole
Nella nostra realtà non abbiamo aprire
Abbiamo un sito nel comune di Salerno dove sono pubblici tutti gli atti compresi gli atti giudiziari tutto e pubblicato sul nostro sui
Abbiamo un sito nel quale sono pubblici i rapporti fra in tutte le aziende le società fornitrici di beni e di servizi abbiamo uno sportello unico che funziona abbiamo un'anagrafe del procedimento per cui ogni atto amministrativo che il Comune a
Il numero di codice è un cittadino un'impresa può richiamarsi il proprio io ho approvato proprio studio ma la propria abitazione perso sa bene dove ferma la propria carta sul quale scrivania una casa di vetro di cui siamo orgogliosi ma i suoi frutti Terraglio presentare
Questo è il Mezzogiorno nel comma civile
Rigoroso
Per ora proporrei
Per questo vorremmo fare anche a livello di campare questo vorremmo fare anche ad altri livelli
Voglio dirvi anche qui con sincerità vedete il rinnovamento non è cambiare un'etichetta politica una coalizione mettercela un altro il problema
Del rinnovamento e fare in modo che le istituzioni rifiutino la logica della caliente era di sinistra o di destra che si
Noi
Abbiamo perduto
Il rispetto della gente per tanti versi
Parlo alla mia parte politica
Perché troppe volte ci siamo presentati più quel come una forza di rinnovamento come una forza dentro la quale c'erano troppi Cafuri arricchiti
è chiaro
Dobbiamo cominciare a ritrovare forme di sobrietà di semplicità di vita
Dobbiamo ritrovare il coraggio di andare in mezzo alla gente in mezzo ai quartieri quel coraggio che abbiamo perso perché ci sia ben chiusi nei restanti asse
Dell'amministrazione della gestione perdendo il rapporto con gli esseri umani di carne ed ossa
Nella regione Campania premura fare un bilancio complesso ovviamente vi dico quello che penso io il primo atto tutti i consulenti a casa dopo ventiquattro ore tutti a casa
Lei
Piazza
Poi vedremo come fare
Cominciamo a dare
Atti simbolici rinnovazione
Nessun viaggio di piacere all'estero a spese della Regione Passariano
Dobbiamo diventare tutti stanziare
Basta con il nuovo Addis
Quando si celebra gli Stati Uniti d'America il Columbus day parte dalla Campania un bastimento
Ma dopo gli emigranti molti amministratori consiglia partono i bastimenti per andarsi a fare una settimana di ferie in America ha speso aveva basta avviati
Trasparenza semplicità di comportamento
Basta con una sanità massacrata dai politicanti dove a volte trovi poi primari
Nominati i primari senza che sappiano distinguere un bisturi da un cavatappi
Una sala bingo fa solo perché hanno imparato a fare anche il camerata vaglia le istanze e dai potenti imporre e dice
Perché è lì abbiamo centomila poveri cristi che partono dalla Campania ogni anno per i viaggi della speranza per andarsi a curare ammira o a Brescia Siena Pisana
Centomila persone una tragedia umana Imma
Io immagino questa Regione capace di spendere capaci a investire fondi europei
Capace e dispongo rateizzare
Capace di dare un'altra immagine anche nel sud e capace anche di risolvere definitivamente il problema dei rifiuti
La cui emergenza e di nuovo le porte al di là delle fesserie che abbiamo sentito raccontare sulla fine all'emergenza rifiuti ma è finito lì
Siamo ancora alle prese con tutti i nostri problemi
Allora
E mi fermo qui scusate ho preso anche proporre
Io credo che non possiamo non combattere insieme questa battaglia
Veramente l'alternativa che davanti a noi dire grammaticalmente pesante ed è quella che vi ho detto all'inizio
Ho una grande coalizione o un sussulto omologare di libertà o un movimento di liberazione o lasciamolo Campania nelle mani dei casalesi allora voglio dire Antonio Di Pietro
Io vengo come te
Da una per
Povera e dignitosa no la Lucania
Vengo da una terra povera dignitosa nella quale i nostri padri
Come tu sarai
Ci insegnano che la parola che da un nuovo vale quanto la sua stessa vitale io la penso così
Allora quando
Quando si saranno spenti
Quando si saranno spenti i riflettori dei congressi delle lezioni lo in Campania ci ritroveremo con i problemi di sempre rischiamo ritrovarci una grande solitudine
Troveremo davanti a noi giovani dei quartieri della paura di Scampia e Secondigliano troveremo i padri di famiglia che dopo trent'anni di lavoro
Sono chiamati costretti a piegare la testa davanti a un po'per per cercare di dare un lavoro o con la fibbia un figlio proveremo quel lite ogni mattina dovranno decidere se resistere alla camorra
Rischiare la vita dei figli ottenere alzata la testa io sono fra quelli che non si sono arresti
Vi chiedo di aiutarmi a fare in modo che in Campania non muoia anche la speranza vi ringrazio c'è una voce
Le parole di
Vincenzo De Luca
Soprattutto
Il trasporto la sincerità la schiettezza
Con cui ha delineato
I motivi il perché
Bisogna guardare l'avversario dall'altra parte perché dobbiamo far squadra mi sembra che questa platea lo abbiano consolidato questo pensiero con
Una vicinanza un applauso
Una compattezza che non lascia dubbi
E quindi credo che qui da oggi però partire un
Riscatto dalla Campania e la costruzione di una coalizione che sappia guardare all'avversario cioè dall'altra parte continuiamo nel Regioni nella carrellata delle nostre lo dico agli interventi c'è una Regione che
Ha dato un po'il via per Italia dei Valori a questa sua rilancio abbiamo boh in tempi non sospetti detto è affermato l'Italia dei Valori aveva per le competenze
Da lei personalità politiche che potevano guidare la Regione è successo in Abruzzo quando abbiamo indicato Carlo Costantini come il Presidente oggi è una realtà forte di sei consiglieri regionali
A un
Senatore Alfonso Mascitelli che raccorda equità la squadra del partito in Abruzzo allora l'intervento l'Abruzzo
Grazie a tutti grazie
Ma se c'è un limite
Nella
Mozione che la nostra Regione ha presentato a questo straordinario nostro congresso
Voglio dire prima che vada via e non vorrei quel qualche giornalisti sisma non avete deciso abbiamo deciso che l'appoggiamo no
Va bene
Grazie
Se c'è un limite nella mozione Abruzzo vi dicevo questa è la sintesi la sintesi che ha dovuto comprimere
Le tante passioni le volontarie
La voglia di dare contributi da
Parte di tutti i delegati da parte di tutti gli iscritti
Che hanno avuto un unico denominatore comune
Che è presente
All'interno delle ottantasette pagine dalla mozione del nostro Presidente
è presente in un punto in cui
Si dice che l'Italia dei Valori comincia oggi il suo futuro
E lo comincia con un rinnovato gesto di responsabilità e di umiltà
Ecco la mozione dell'Abruzzo
Si ispira questi sentimenti di responsabilità e di umiltà non solo con i risultati elettorali che sono stati conseguiti alle regionali sotto la guida di Carlo Costantini
Ma lo fa quotidianamente il giorno dopo giorno all'interno delle istituzioni dei Comuni delle Province
Perché noi in Abruzzo ma credo che il tracciato sia stato dato in maniera molto chiara e forte dal nostro Presidente Antonio Di Pietro noi in Abruzzo non vogliamo essere il partito dei delusi
Non vogliamo essere il partito
Di chi per rimarcare una distinzione a una distanza si chiude in un
Isolamento che non è altro che è un regalo all'immobilismo alla confusione alle contraddizioni dalla destra
Noi non vogliamo essere in Abruzzo il partito
Degli arrabbiati il perché non basta l'indignazione la rabbia la ribellione delle conoscenze
Non basta soltanto il Popolo viola il Popolo dei girotondi il popolo Arcobaleno non basta riempire soltanto le piazze perché le piazze dopo alcune ore si svuotano
E torno a casa i pensionati con cinquecento euro i lavoratori che hanno perso il loro lavoro e con essi hanno perso la loro dignità
Su questo noi abbiamo fondato la nostra mozione è una mozione che nasce da una regione che vive una grande emergenza morale
Vedete quando un anno fa ci sono state le elezioni regionali in Abruzzo hanno esercitato il loro diritto al voto il cinquantadue per cento degli abruzzesi
E noi abbiamo di fronte a questo dato preoccupante abbiamo ritenuto che stesse implodendo la situazione dell'emergenza morale perché in Abruzzo gli abruzzesi non facevano più in tempo a scandalizzarsi
C'era lo scandalo del sistema della Finanziaria regionale poi subito dopo lo scandalo dalla quarta città più popolosa e poi ancora del capoluogo di provincia e poi ancora la Regione
Ma non è soltanto questo
Ci siamo resi conto che dietro questo quadro preoccupante c'è anche
Una
Forte diffidenza da parte di cittadini che non sentono più parlare il linguaggio dei loro problemi
C'è
Questa grande diffidenza nei confronti
Di una zona grigia della politica
Che non è semplicemente l'emergenza giudiziaria c'è quella zona grigia che è fatta di connivenze di collusioni di intrecci tra politica e affari che in Abruzzo ancora esistono
Vedete mentre stiamo parlando qui
Il Governo regionale Abruzzese
Ha regalato sessanta milioni di Euro per mancati risparmi ai poteri forti
Dalla sanità privata e contestualmente a posto tasse etichetta ai disabili alle fasce più deboli alle persone sofferenti
Queste sono le nostre battaglie le battaglie che noi insieme a voi vogliamo portare avanti
Nella nostra nella nostra Regione
Io vorrei richiamare la vostra attenzione su un aspetto importante l'Abruzzo è una Regione che al pari di altri
Soffre la grande crisi economica e sociale
Ma la nostra Regione è stata anche una Regione ferita dilaniata dalla grave emergenza del terremoto
Un terremoto chiaro
Ha avuto la grande solidarietà di tutto il popolo dell'Italia dei valori di tutte e venti le Regioni d'Italia che ha avuto la grande solidarietà di tutta l'Italia
Di fronte a un Governo di fronte a un Governo nazionale
Che ha avuto il coraggio dipenderà sia anche questa solidarietà
Perché la solita specularci solidarietà spontanea degli italiani
Ha consentito a Berlusconi di inaugurare casette
E monumenti fatti con le risorse dalla Croce Rossa del volontariato dell'associazionismo
Della
Coltura
Italiana
E allora noi rivolgiamo in questa mozione un'attenzione particolare
A questa situazione perché la ricostruzione dell'Aquila
Deve essere una battaglia di grande civiltà
Non è una questione regionale
è una questione nazionale è una battaglia di civiltà perché noi oggi affermiamo il diritto alla rinascita non il diritto all'assistenza non il diritto all'elemosina
Ed è per questo
E grazie al contributo straordinario e generoso dei dirigenti e degli eletti dalla provincia de L'Aquila abbiamo presentato una mozione in cui noi chiediamo al nazionale
Lo dico al responsabile nazionale Ivan Rota noi chiediamo al nazionale la Costituzione di un Dipartimento nazionale per la ricostruzione
La costruzione di un grande Dipartimento nazionale
Il cui motivi sono tante e sono validi
Perché c'è la necessità di riaffermare la dignità dei cittadini ad essere i cittadini e non servi o suo cubi delle elemosine di un Governo liberticida
Ma c'è anche
La opportunità di questo Dipartimento di riuscire ad aprire una grande finestra di osservazione sulla
Rischio sismico che vive non una Regione ma l'intero Paese noi viviamo in un Paese in cui il settanta per cento degli edifici scolastici sono a rischio di pericolosità sismica
E di fronte a queste drammaticità il Governo nazionale
Non dà risposte
Pensa alle grandi opere megagalattica gli scudi fiscali ai ponti sullo stretto di Messina senza riuscire a fare una
Cultura di protezione di sicurezza per i nostri figli
Che
Dia loro la possibilità
Di a vere
Un futuro più tranquillo dal punto di vista dalla loro
Cultura dalla loro istituzione dalla loro formazione
L'Aquila quindi come punto di riferimento di questo grande dipartimento nazionale
E anche L'Aquila è questa la seconda proposta come
Capitale europea del duemila e diciannove per la cultura
Perché non c'è una rinascita di un popolo mortificato di un popolo umiliato di un popolo senza lavoro non c'è rinascita
Se
Non si riesce a coniugare arrivi rinsaldare quei legami con il sapere con le conoscenze con la cultura dalle nostre terre
Ecco queste sono le due proposte che
Noi consideriamo caratterizzanti e che vanno
Oja coniugarsi anche con altre realtà difficili vedete
L'Abruzzo è una Regione in cui
Linfa Mita del processo breve
Determinerà come primo effetto devastante il fatto che quegli studenti che sono morti sotto la casa dello studente sotto le macerie della Casa dello studente resteranno senza avere giustizia
Questa è l'aspetto devastante di questa cultura dell'impunità di Berlusconi
E concludo accanto alla agli effetti devastanti bella processo breve c'è Bettetto devastante della disoccupazione breve
Perché nella nostra Regione sanno aumentando paurosamente i livelli dei disoccupati invisibili
E i disoccupati che
Per via del loro precariato
Perdono il posto del lavoro e non hanno neppure la possibilità di essere menzionati nelle statistiche nazionali perché non risultano sono invisibili
E allora di fronte a questi temi del lavoro dell'occupazione del sociale Italia dei Valori Abruzzese l'Italia dei valori dell'intero Paese vuole esserci perché
Non basta
Unire questo grande cuore bella popolo dell'Italia dei Valori
Ma occorre anche saperlo coniugare con il coraggio e la coerenza del Presidente Di Pietro ma soprattutto anche con un grande senso di responsabilità e noi abbiamo nei confronti del nostro Paese buon lavoro a tutti
Ed ora
Una regione nel cuore dell'Italia piccola ma importante Eleonora Baldassini per l'Umbria
Buon pomeriggio a tutti salvarono alabarda astieni la più giovane delegata e mi sono permessa di portare qui con me la prigione né scritta abbienti Cristina e la più giovane letta Pantelli ve dargliela
Facendo un inciso vorrei dire che l'Umbria come tante altre Regioni sta vivendo un momento di difficoltà soprattutto in territori già storicamente definiti svantaggiati
Emblematica la situazione della Merloni con migliaia di operai che stanno perdendo il posto di lavoro
Nello spirito di un nuovo patto tra istituzioni e cittadini che veda al centro della propria azione la partecipazione come modo di lavorare insieme per ottenere di più
Per ognuno e per tutti l'Italia dei Valori vuole essere protagonista per una nuova stagione dei diritti di cittadinanza in Umbria in Italia e in Europa
L'incalzare della crisi il suo impatto sull'economia reali sta evidenziando l'esigenza di fragilità del modello di sviluppo mentre il più profonde trasformazioni indotte dalla riforma federalista dello Stato
Richiedono un ripensamento di funzioni ed astratte istituzionali
Bisogna pertanto introdurre elementi di forte innovazione rispetta recente passato mettendo in campo risposte adeguate per affrontare l'urgenza della crisi
Indicando alle società una via di uscita in avanti un nuovo sentiero di sviluppo
Nelle ultime elezioni amministrative dall'Umbria abbiamo lanciato il patto è attiguo di responsabilità e partecipazioni
La sua accettazione da parte delle forze dell'altre forze politiche
Dico indicati i sindaci e dei Presidenti delle Province è stata elemento discriminante per la nostra partecipazione alla coalizione di centrosinistra
Il nostro continuo contributo nella formazione dei programmi stato quali insegna di quella innovazione e quella discontinuità
Che servono per costruire il futuro soprattutto per le nuove generazioni partendo da quanto di buono costruito fino ad ora
L'operazione noi rappresentanti nelle istituzioni sta dando continuità a questo lavoro nello spirito del nuovo patto persecuzioni e cittadini di cui parlavamo all'inizio
Come Partito stiamo costruendo insieme un percorso
Un percorso di confronto democratico di partecipazione
Attraverso i Dipartimenti tematici regionali ed i circoli che sono e devo onesti ripensati come luoghi fondamentali di democrazia e partecipazione
Dove i nostri valori diventato programmi e sale devono essere pensati come strumenti di radicamento nelle città dove il territorio diventa un valore
In quest'ottica anche prendendo l'occasione delle elezioni regionali e del referendum sull'acqua e sul nucleare
Le linee programmatiche lavorate dipartimenti tematici regionali verranno verranno partecipata tra vertici con i cittadini
Integrandole quelle problematiche e le necessità del territorio
Ora stiamo liberando il Congresso nazionali ed io mi concede di dire che è la più giovane
Come la più giovane donna delegata dell'Umbria esperienza meravigliosa e vogliamo cogliere questa occasione come un ulteriore stimolo per crescere far crescere le nostre idee nostri valori
Per questo abbiamo deciso di porre alla vostra attenzione e collocazione all'attenzione della comunità regionale dell'Umbria due tematiche a nostro giudizio sono le due priorità per la nascita di una nuova stagione dei diritti
Il diritto all'ambiente e il diritto al lavoro
Il diritto all'ambiente interscambio come diritto e beni comuni naturali diritto alla mobilità diritto alla tutela del patrimonio storico culturale e paesaggistico
Devono essere la via di un nuovo sviluppo sostenibile per un'Umbria unitario l'Europa che riscoprono le proprie radici coniugabile con il linguaggio dei nostri giorni e costruendo così in futuro per le nuove generazioni
Le nostre proposte
Avviare una filiera con la creazione di centri di riciclo che partendo dalla raccolta differenziata porta a porta riutilizzo non integralmente materiali recuperati al fine di eliminare lo smaltimento in discarica negli inceneritori
Garantire che il servizio idrico idrico integrato sia un servizio pubblico privo di rilevanza economica e l'acqua e la sua gestione siano in mano pubblica
Incentivare forme di mobilità collettiva alternativa all'auto privata mettere sotto controllo l'efficienza e l'efficacia delle fatali domestiche metterà a regime un un sistema di monitoraggio
Dell'aria per le particelle più piccole
Ridurre gli sprechi incentivando l'edilizia ad alto risparmio energetico Valle centrali nucleari sia allo sviluppo delle energie rinnovabili
Costruire era adeguare le opere pubbliche a misure del diversamente abile rappresenta una risorsa e l'hanno un onere aggiuntivo
Garantire la conservazione ambientali
Preservando e valorizzando le figure ai ripari singoli territorio peritale
Per agevolare il tessuto economico imprenditoriali turistico autentico patrimonio di cui l'Umbria e l'Italia ne hanno vanno fieri
Garantire il rispetto dell'articolo nove della Costituzione per tutte le aree ancora prima di qualsiasi connotazioni classificazione vincolo
Garantire una mobilità sostenibile gestire la distribuzione delle merci nelle città creando centri di raccolta io utilizzando vittoria emissioni zero
Agire affinché vengano definite prospettive di medio e lungo termine per scongiurare il risanamento delle regioni come l'Umbria conseguente all'arrivo delle linee ad alta velocità
Su questo tema come Italia dei valori dell'Umbria abbiamo presentato una mozione condivisa anche con le regioni Emilia-Romagna Toscana Abruzzo e Lazio
Essa parte dalla constatazione di come l'avvento dell'Alta velocità ferroviaria in Italia
Ed in particolar modo delle regioni centrali pur avendo avvicinato i grandi centri di Roma Napoli Firenze Bologna antipasto messa ancor più e margini territoriali delle regioni limitrofe
Questa sarà ancor più vero quando il prossimo anno inizierà la propria attività la nuova società ferroviaria orientata esclusivamente al sistema Alta velocità NTV
Sì Agrate nel tratto Firenze morto a Roma l'attuale direttissima non sarà possibile inserire nessun treno che non sia dedicato a questo servizio
Per il diritto al lavoro il programma politico Italia dei Valori dovrete empatia coordinati con le strategie di politica
Industriali e per l'altra mirare a correggere quelle ingiustizie e inefficienze che si sono accumulati negli anni con esito di una politica del lavoro
Orientata quasi esclusivamente a ridurre le garanzie alla protezione dell'impiego
E ad aumentare la festività contrattuali per i nuovi assunti
Le nostre proposte
Un piano di politica industriale con misure selettive a sostegno dell'impresa e dei settori
Che producano nuove tecnologie ad elevato valore aggiunto in termini di qualità
Dell'occupazione
Azione
E crescita della produttività
Una politica pubblica per l'accesso al credito dell'impresa di
Che privilegi progetti di investimento innovativi
E chi finanzia questa linea delle attività di ricerca
E sviluppo al proprio interno
Favorire la crescita dimensionale dell'impresa e
Combinando una serie di strumenti i finanziamenti diretti il credito di imposta
E agevolazioni fiscali sul costo del lavoro
Introdurre Ficarelli efficienza nella pubblica amministrazione
Per combattere
Le rendite di posizione conflitti di interesse
Sviluppare un modello di security nazionali e regionali
Si tratta di integrare le politiche attive di orientamento e formazione
Delle politiche passivi di sostegno all'occupazione
In un quadro unitario e il querelante di politica del lavoro nazionale e regionali
Estendere gli ammortizzatori sociali delle misure di sostegno al reddito
Afferma coloro che ne sono privi
Il finanziamento del sussidio di disoccupazione
Sarebbe quasi totalmente o coperto
Dalle risorse precedentemente destinati agli ammortizzatori sociali
Che va a sostituire per la parte rimanente attraverso un minimo merito
Dei contributi sociali dei lavoratori con un contratto a tempo indeterminato
Dare al nuovo orientamento alle politiche di formazione
L'obiettivo della formazione dell'essere quello di migliorare la qualità dell'occupazione
E della produttività del lavoro e non sono lamentare la probabilità di trovare una qualsiasi occupazione
Attuare una politica economica per la stabilità dell'occupazione
è necessario ridurre gli incentivi adesso ad assumere con contratti a termine da parte dell'impresa e
Affrontare le tematiche insieme
Insieme e di modi equilibrato
Però per offrire delle soluzioni concrete problemi tratta a chi
è stata l'obiettivo principale del lavoro svolto dall'Italia dei Valori nell'Umbria
Attraverso tutti i Dipartimenti tematici e regionali
Queste al contributo dell'Umbria
Per la costruzione del nuovo progetto politico e di programma di Italia dei valori
Abbiamo voluto qui rappresentare a fare proposte
Rispetto a quelle che noi pensiamo e altre priorità
Ma vogliamo ricordare anche al lavoro svolto dai Dipartimenti tematici regionali di cui abbiamo allegato come il tiro reale ulteriore approfondire un contributo
I documenti programmatici integrali elaborati
Abbiamo lavorato cercando di formulare pro sta alternative
Economicamente ed ecologicamente nitidamente interessanti e convenienti la linea guida adottata sia confortata al principio dello sviluppo sostenibile secondo il quale è necessario rispondere
Paglia esigente del pre del presente senza compromettere la capacità
Delle generazioni future di soddisfare le proprie
In questo modello il dovere che dobbiamo assumerci come individui è quello di diventare politicamente attivi de tutti insieme e impegnare sì per contribuire ma costruire all'Umbria Unitalia onorava
Che siano sostituibili
Ed efficienti aprendo una nuova stagione dei diritti
Grazie
Negli interventi dopo oltre ai danni dell'Umbria un uomo del Piemonte che porta la voce del Piemonte del coordinatore regionale Andrea Buchicchio
Grazie Ivan grazie presidente anche se
Non ci si grazie a tutti voi ma un grazie particolare
A quanti dal Piemonte non sotto forma di truppe cammellate Marcon convinzione pagando si tutto viaggio soggiorno e quant'altro hanno deciso di venire qui questa
Dopo dieci anni
Di militanza in questo partito forse di più e la più grande Assemblea congressuale che grazie a voi o oltre che al lavoro di quanti a livello dirigenziale ad iniziare dal Presidente si sono impegnati in questi anni ha dato come frutto
E allora
Dopo tanti interventi dopo tante decisioni importanti dopo tante assunzioni di responsabilità a cui abbiamo assistito ancora oggi
Iniziando da ieri
Non ritengo che
Si ci si possa dilungare eccessivamente su argomenti
Su tutti gli argomenti di merito che sono stati
Trattati nel corso
Del
Delle assemblee
Provinciali e regionale
Ovviamente in quelle assemblee abbiamo parlato della crisi economica abbiamo parlato del lavoro e abbiamo parlato dal lavoro
Anche con l'aiuto di
Maurizio Zipponi che è stato il garante del congresso regionale in di Monte abbiamo parlato di riforme istituzionali abbiamo parlato delle grandi infrastrutture quindi anche della tavola abbiamo parlato della scuola e abbiamo parlato anche della sanità
E relativamente a questi due ultimi argomenti scuole sanità
Io rivolgo l'istanza
Formale affinché questi argomenti possono essere oggetto direi la sanità di dipartimento che possano essere al più presto e la scuola al limite di settore dipartimentale ma prima
Di
Parlare
Di sanità è un argomento che io ritengo debba starci a cuore debba poter interessati in modo particolare l'Italia dei Valori come obiettivo in termini di raggiungimento i
Di
Chiari i risultati inequivoca vi è un segno della discontinuità che sinora purtroppo anche i Governi di centrosinistra non hanno saputo in fra prendere dare segnali in tal senso devo ricordare
Che
Il Piemonte ha sviluppato in questa fase assembleare sia provinciale che regionale molti ragionamenti relativamente alla forma di partito la forma di partito
Sta a cuore
Non penso solo del Piemonte sta a cuore
Di molti di voi io penso che l'Italia dei Valori non possa
E non debba trascurare
L'elemento forma partito e quindi il tipo di partito
Da
Moderna costituire
Come abbiamo detto
Oggi
E un punto non di arrivo
Ma è un punto intermedio
Ma nell'obiettivo di raggiungere quel punto di arrivo noi oggi forse siamo in condizioni di
Determinarci
Con un assetto diverso e per sassetto deve partire da una considerazione
Dalla considerazione che
L'articolo quarantanove della Costituzione così come alcuni visore intervenite intervenuti ieri
Hanno ricordato ha sancito che
Il partito deve essere lo strumento tra
La società
E le istituzioni per formare una classe dirigente allora se noi come Italia dei Valori abbiamo obiettivi così importanti
Obiettivi
Che
Non sono comuni a tutti gli altri partiti perché noi della nostra ragione sociale
In quel nome nell'Italia dei Valori abbiamo dei contenuti che portiamo avanti da sempre con forza e con coraggio
Che non possono assolutamente essere affidati ad una classe dirigente improvvisato
E quindi l'obiettivo
L'obiettivo della
Dell'Italia dei Valori non poco
Discostarsi da quello di determinare un modello di partito idoneo a
Produrre far crescere formare
Una classe dirigente idonea a quelle sfide altrimenti
Il
L'obiettivo sarà impossibile raggiungere oggi abbiamo
Assunto una grande responsabilità
Abbiamo assunto una grande responsabilità sulla faccenda campagne
Abbiamo detto
Non è un
Facciamo quella scelta solo
Per determinare un cartello elettorale e quindi non consentire a queste destre di vincere e quindi non facciamo quella scelta per andarci a sostituire ad una coalizione che riteniamo in quel caso
Addirittura
Premia di
Elementi camorristici in altre circostanze in altre regioni questo paragone magari non lo si può fare ma riteniamo che sia una destra un centrodestra becero illiberale xenofobo
è quindi noi vogliamo controbatte arma quindi noi vogliamo sostituire quella coalizione con un'altra coalizione di centrosinistra ma questa coalizione di centrosinistra deve essere in grado
Di poter determinare grandi elementi di di discontinuità e l'Italia dei Valori deve essere il pungolo per poter determinare elementi di discontinuità nell'ambito della sanità
Io ritengo che sia molto importante che l'Italia dei Valori dia un segnale di interesse
E oltre a determinare questo segnale di interesse
L'Italia dei Valori sappia fornire competenze che devono venire fuori
Da quell'attività dipartimentale che va diffusa anche in quell'ambito in quel settore
Per
Poter
Veramente nell'ambito della coalizione essere da pungolo determinante a un cambiamento noi
Abbiamo assistito negli ultimi cinque anni in molte regioni italiane governate dal centrosinistra
A
D'una spesa sanitaria che non si è ridotta rispetto
Ai Governi precedenti è questo che cosa significa significa che cito abbiamo in quell'ambito nel pianeta sanità di fronte ad un sistema un sistema che va modificato sistema che va rivisitato
E tutto ha origine
Dalla otto tre tre
E aveva determinato la riforma sanitaria utilissima per il il Paese
Utilissima ma purtroppo è rimasto solo un merito a quella riforma sanitaria quella di aver creato il concetto del diritto alla salute università universalistico addirittura esteso I
Agli immigrati anche clandestini e questo va bene va bene che si fa
Però
Molti tradimenti sono stati compiuti il primo nei confronti della prevenzione e gli altri purtroppo in una gestione devo dire
Per i loro Istica della
Della dell'ANAS
Quando si è passati dalla dalle unità sanitarie locali che erano gestite da comitati digestione nei quali avveniva una spartizione partitica in base alle forze
Si è ritenuto e tramite l'aziendalizzazione quindi l'attribuzione e la creazione del manager unico e monocratico il direttore generale si potessero risolve i problemi così non è stato
Perché quei mediante sono di nomina politica e si attribuiscono spesso secondo criteri di spartizione e secondo quelle logiche non rispondono come diceva prima
De Luca
A quei requisiti essenziali per poter nominare quindi poi a cascata dal primario all'usciere persone competenti
Ma
Ma si genera soltanto in modo perverso
La logica la logica della spartizione e della cliente
Quindi grande attenzione al modello di partito che noi intendiamo fare non confondiamo non confondiamo e lo dico agli organizzatori I quali
Va veramente undici inserissimo plauso perché da quando l'organizzazione e curata da loro
Nonostante
Gli ulteriori miglioramenti a cui dobbiamo sempre ambire abbiamo avuto un salto di qualità è enorme enorme perché almeno oggi
Sacks il partito a chi rivolgersi e c'è sempre una risposta ma io mi rivolgo a loro per dire facciamo attenzione facciamo attenzione non mi sembra che sia il primo io a rivolgere questa né
Ci sono stati altri a parlare facciamo attenzione a non confondere il problema delle tessere confondendo le tessere
E dovrebbero essere la certificazione di un'adesione concreta invece
Spesso vediamo che corrispondono all'attribuzione di una quota di potere questo non va bene l'Italia dei Valori non può consentirlo su questo versante noi tutti dobbiamo impegnarci voi per primi e anche il Presidente so venissi molte cose anche suo questo problema deve farlo suo perché quella classe dirigente e deve nascere da questo partito deve essere in grado di poter non su base clientela ma sulla base delle competenze sulla base dei crediti affrontare quelle norme battaglie che ci aspettano grazie
Quella striscia di terra importante che guarda al mare che ha quattro province e si chiama Liguria Giovanni Paladini
Buongiorno a tutti
Volevo dire la penso in maniera diametralmente opposto alla sua ma lo dirò come nella via
Per carità proprio bello per questo perché i congressi
Sono un momento di aggregazione
E le mozioni sono un momento di scelta scelta politica
Mi atterrò amici della Presidenza
A quella naturalmente per evitare di fare un lungo intervento mi atterrò a quello che il programma cioè le mozioni presentate dalle Regioni e che devono essere portate qua
In questo momento importante che il momento congressuale
Vedete oggi ogni intervento e anche quelli di ieri sono stati molto importanti si sono discusse e molte cose
Ognuno ha portato
La sua autorevole posizione alcune molto forti
Ognuno ha discusso quello che era il suo tema
Ho sentito i giovani oggi
Sono andato anche a vedere cosa stavano facendo le donne
E devo dire praticamente è un congresso vero un congresso fatto di persone che hanno partecipato basta vedere quanti siamo qua in questa sala Addis Berto di coloro che pensavano che era un progresso diverso da quello che doveva essere e credo che questo è un grande segno grande momento importante
Sì al metodo
Sì al rinnovamento sì alla forma di partito siamo passati da movimento partito e qua oggi dobbiamo scegliere che cosa dobbiamo fare in un partito quali sono le regole di un partito
Poi si può discutere tesseramento sì peserà mentono ognuno può avere la sua posizione importante
Io però voglio sapere in un partito
Chi è che cosa deve fare perché tutti dopo andiamo di fare
Grande aggregazione ma poi non ci sono delle regole anche dentro un partito sarà molto difficile che poi questo partito riesca a lavorare in una determinata in un determinato contesto
Quello sia un partito diverso il vero la difesa dei cittadini in servizio della gente la questione morale
I programmi i principi le battaglie referendarie abbiamo fatto tantissime cose a differenza di altri partiti
Ma vedete noi siamo qua oggi perché dalla nostra Regione
è partito naturalmente un tema molto importante a seguito di una classe dirigente è cresciuta
Una classe dirigente che deve fare il partito che si deve differenziale una classe dirigente importante che deve anche dare l'esempio
Però ho visto anche una cosa importante l'avete notato anche tutti voi c'è un attacco vergognoso
De alcuna parte di stampa verso il nostro leader io l'avevo già visto alcuni mesi fa
E addirittura ci hanno mozioni congressuali che andavano
Alla diciamo alla parte opposta di quella che io oggi sono venuto qua proporvi
Vedete la nostra Regione all'unanimità a
Passato quindi adottato questa mozione che vorremmo sottoporre a voi congressisti a voi che siete venuti qua per tre giorni a voi che naturalmente siete venuti qua con grande entusiasmo
Ecco la nostra regione ha detto una cosa molto importante noi non vogliamo togliere dal nostro simbolo il cognome Di Pietro perché credo che sia una cosa molto importante determina ente rilevante perché proprio in questo momento faccia capire all'esterno quanto c'è un'identità di una persona un metodo di fare politica una politica diversa
Una politica che deve essere assolutamente in questo momento in questo momento importante della nostra vita e abbiamo visto oggi
L'amico che è venuto qua a della della della della Campania quanto quanto
Si è impegnato per portare avanti anche quelli che erano sono i nostri temi e i nostri valori a me ha fatto veramente molto piacere lo ringrazio
Ha fatto un bel discorso è stato molto bravo ma quello che ho valutato di più è l'impegno che si è preso con noi un impegno molto importante
Ecco vedete proprio per questo io credo che noi oggi qua come congresso dobbiamo naturalmente portare avanti questa mozione a discapito una naturalmente di chi vorrebbe
Vedere un partito diverso senza
Il il cognome di Pietro nel simbolo bene noi oggi invece proponiamo il contrario
Per me il simbolo per il valore per la lealtà per la correttezza per come si è comportato perché è il nostro Presidente rimanga Di Pietro è scritto nel simbolo proprio per fare una differenza un'identità con quei partiti che sono naturalmente partiti che hanno un leader ma non un leader come il nostro grazie a tutti voi
Appena più sotto qualche provincia in più qualche provincia in più comporta comporta un po'più è giunta l'allegoria andiamo in giù un attimo è vicino alla Liguria con qualche regione
Prego vicina che vorrebbe parlare per primo ma avrà lo spazio c'è la Toscana Giuliano fedeli
Vedere tanta gente così impressione
Anche perché quindici anni fa quando comincia in un anno pensavo di arrivare a questo punto
è bellissimo
No non starò qui a raccontarvi che cosa ha fatto la Toscana perché la storia di tutte le altre Regioni più o meno
Avrei preferito che oggi mi parlasse Madonna delle Toscana
Una delle nostre dodici donne amministratrici amministratrici di capoluoghi di provincia
Amistadi citi province
Una vice Sindaco
Che era la dimostrazione del lavoro che abbiamo fatto in Toscana
Oppure parlargli del nostro candidato
Giovane alla Presidenza nazionale giovani
Ma credo che ognuno abbia
Le sue storie da raccontare
E allora se siamo qui invece a un congresso per parlare
Di quale mozioni
Ci piacciono di più
E cosa noi vorremmo e cosa noi appoggiamo
Arriviamo subito al concreto
E vorrei cominciare dal finale di
Pallidi Paladini
Il nome sul simbolo ben
Per chi come me
Qualcuno dice e stai a Di Pietro come Emilio Fede sta a Berlusconi non la ritengo un'offesa
Io credo che sarebbe insensato
è troppo presto amici miei
Io che so io ed ho vissuto la storia di questo partito movimento partito fin dalla prima dell'inizi vi dico che è troppo presto
Noi siamo un grande corpo cresciuto velocemente troppo velocemente bene che sia cresciuta velocemente ma troppo velocemente siamo un grande corpo di uomo su delle gambe di bambino dobbiamo ancora
Strutturarci rafforzarci e abbiamo bisogna ancora che in quel simbolo ci stia Antonio Di Pietro
Quando chiglia sulle piazze può essere testimoni di quello che dico
Quando andiamo lì e ci chiedono chi siete Italia dei Valori a quelle di Di Pietro
è legato
Perciò
Noi siamo in Toscana una maggioranza buona parte del
Perché resti Antonio Di Pietro
Come
Siamo per la mozione di Antonio Di Pietro
Sarebbe la scellerati suicida
Non pensare di votare Antonio Di Pietro
Credo che l'intervento potrebbe essere già concluso
Sono un pizzico una parola questa mattina abbiamo fatto la Toscana in una riunione veloce per la decisione della campagna credo che la presenza
Di De Luca abbia chiarito benissimo Maggia noi avevamo deciso in quel senso
è una persona
Come CISL è venuta e si è presentata pronta
Pronta a dare le dimissioni a firmare fin da ora le sue dimissioni se quegli avvisi di garanzia risultassero alterità
Credo
Che se
E non ha motivo di dubitare ciò che ha detto
Sindaco di Salerno
De Rita beh credo sia un onore
Che lui sia e abbia avuto un avviso di garanzia
Truffa
Se l'ha fatto con quello che lui ci ha raccontato credo sia un onore e credo sia un onore che noi appoggiamo
Io voglio concludere dicendo che vorrei
Al prossimo congresso di vedere il doppio di questa sala
Perché noi lo prendiamo questo treno
Voglio dire in questo momento di crescita tutti ci osservano ognuno ha speranza
Verso di noi
I quaranta mila cassa integrati che abbiamo in Toscana la grossa industria siderurgica che c'è in Toscana la piccola e media impresa dall'ex Italsider grandi industrie alla Piaggio
A tutte le piccole e medie imprese abbiamo in Toscana i quarantamila cassa integrati
Hanno in noi l'ultima speranza
L'onorevole Zipponi avvenuto l'altro giorno in Toscana
Ci imporranno
Non avendo più gli operai che più speranza
Dove si inserisce uno che ha in cassa integrazione o licenziata cinquant'anni
E ammogliati figli che mai all'università un mutuo da pagare dove va a battere la testa
Noi siamo diventati il l'ultima spiaggia l'unica speranza Antonio Di Pietro è venuto ha dato loro un pizzico di speranza
Non dobbiamo tradiva questo in tutti Italia noi che qui rappresentiamo l'Italia dei Valori dobbiamo dare a questa gente questa speranza che siamo con loro e cercheremo di fare di tutto
Chi è al Parlamento di al Senato il PM le grandi istituzioni o nelle piccole istituzioni ce la metteremo tutta per dare una mano a questa gente perché ci sono alla disperazione grazie avendo ascoltato
Le Regioni sono tante abbiamo quelle italiane poi abbiamo anche
Lei spero ma intanto ci sentiamo la Sardegna la Sardegna
Con un uomo di equilibrio un uomo di giustizia
Da governato la Regione adesso
A capo di una bellissima o gruppo di dirigenti e di persone che dalla Sardegna sono arrivate qui a Roma che arrivano sempre quando c'è una chiamata dalla Sardegna
E per loro per il popolo dalla Sardegna Federico Palomba
Il dovere di sintetizzare
Mi induce a
Ritenere che la mozione consegnata
Alla presidenza dell'organizzazione sia sufficiente che a me spetti soltanto di compito esprimerne le principali linee
La mozione sarda
è il frutto seria di un lavoro delle otto province sarde di un'Assemblea regionale
Che ha
Sviluppato tre linee di approfondimento
La prima
E la questione meridionale e all'interno di essa la questione sarda
La seconda qualche riflessione sul partito la terza è una riflessione sul programma
Ma voglio dire subito che questa mozione e ha piena e totale sostegno della mozione e della candidatura di Antonio Di Pietro a Presidente di Italia dei Valori
Questo partito
Si appresta a fra poco
A dare riconoscimento della necessità
La leadership di Antonio Di Pietro
Non più per meriti indiscussi di fondazione del partito ma per una forte e grande legittimazione democratica e sono sicuro che tra poco verrà
Questo partito è cresciuto
è cresciuta e sta crescendo
Stare riscontrando l'apporto di tante energie di tante forze
E perciò
Anche questo è una cosa che necessità di un'operazione di sintesi
In questo partito ci sono sostanzialmente due anime
C'è un'anima movimentista e c'è un'anima istituzionale
Abbiamo tutti i medesimi obiettivi abbiamo tutti lo stesso gli stessi valori da perseguire ma qualche volta possiamo divergere nelle modalità con le quali
Arrivarci
Anche per questa necessaria un'azione di equilibrio di sintesi che in questo momento non può essere esercitata se non
Da Antonio Di Pietro
In Sardegna il partito è cresciuto
Maniera rilevante
Questo è merito innanzitutto della linea politica nazionale perseguito Antonio Di Pietro la linea di straordinaria impresa intransigenza all'opposizione e anche una posizione molto chiare volte netta sul tema della giustizia
La giustizia è un tema che i sardi pensano molto da noi si dice la giustizia vale più del pane per dire quanto sia importante
Questo valore in una società perché il patto sociale sia rispettato vadano giustizia non è intesa soltanto in senso formale intesa anche in senso sostanziale
E la Sardegna e la società
Che si presenta attenzione
Della nazione sarda con
Una situazione di grandissima sofferenza di straordinaria sofferenza
Abbiamo
La disoccupazione al dodici se
E sette per cento seguita solo da quella
Della Sicilia
Seicento imprese formalmente in crisi undici mila lavoratori che utilizzano gli ammortizzatori sociali centocinquanta mila disoccupati reali trecentocinquanta mila persone al di sotto della soglia di povertà in un territorio con la penna un milione seicento
Settanta mila abitanti con la forza lavoro di seicentottantasei mila unità
Ieri
La Sardegna democratica la Sardegna dei lavoratori e la Sardegna e sindacati è scesa coralmente
In sciopero generale al quale hanno partecipato cinquanta mila persone
Io
Ero lì a rappresentare
Italia dei Valori anche se
Tutti gli altri numeri giustamente al nostro congresso ma per rappresentare
Il fatto che Italia dei Valori sta vicino a chi soffre Italia dei Valori sta vicino alle grandi vertenze sociali sta avvicinando ai lavoratori che lottano per la loro dignità per la dignità del loro posto di lavoro
E io promesso formalmente
Alle organizzazioni sindacali
E avrei portato la loro piattaforma qui
Al congresso al Presidente del partito
Ah totalitaria dei valori perché è quella piattaforma ed abbia da fare ma che non riguarda solo la Sardegna ma riguarda tutta l'Italia sofferenza in questo momento per una politica nazionale ISA astratta e disperati
La nostra mozione essi
I lunga si sofferma sulla questione meridionale come grande questione nazionale
La questione meridionale non riguarda soltanto
I territori del sud del nostro Paese
Ma è una grande questione che riguarda l'Italia perché come ha detto il Capo dello Stato Selci se il Mezzogiorno
Non si è riscattato tutta l'Italy
Ne soffre
Vogliamo ricordare che
A chi volesse dire
E il Mezzogiorno è stato assistito volesse dirlo sotto la spinta leghista
In ogni
Troverebbe due risposte
La prima è questa
è vero dobbiamo fare un'autocritica dobbiamo vedere per quali ragioni per quali ragioni gli interventi per il Mezzogiorno non sono arrivati a buon fine
Ma le ragioni sono almeno due cari amici la prima è che
Bisogna lavorare fortemente sul rinnovamento le classi dirigenti sul rinnovamento della cultura di governo per cui bisogna finalmente lavorare e noi di tali valori possiamo farlo lavorare perché
I fondi siano attribuiti effettivamente per lo sviluppo e non secondo le appartenenze però vogliamo anche dire
Al nord
Voi avete poco da dire poco da rimproverare perché lei riprese Sparvieri dell'ordine sono tenute al solo da depredare nella risorse
Insomma
I fondi dati al sodo solo seriamente anche al
Alle imprese del nord ad arricchirsi e lasciare sordo senza niente
Ed allora ecco c'è una grande questione nazionale una grande questione dell'asse di solidarietà
Abbiamo visto trattata con ampiezza con dovizia impegno nella mozione del nostro Presidente la questione meridionale è una questione di ceti dirigenti che è una questione anche di
Impostazione meritocratica anche degli interventi che devono essere fatti
Ma non abbiamo visto e non mi poteva che essere così trattata all'interno dalla questione meridionale la questione che noi vorremmo porre all'interno della questione meridionale è una questione sarda
C'è una specificità all'interno della grande questione meridionale come questione nazionale la Sardegna e l'unica vera isola
La Sicilia eppure essa io un'isola certamente ma
I disagi l'antica che esiste nella Sardegna non esiste nessun altro posto
I costi in Sardegna sono maggiori del venti per cento tutto è difficile tutto è più difficile per noi ecco che allora noi chiediamo
Al congresso del nostro Presidente
Chiediamo al congresso al nostro Presidente non vantaggi e privilegi
La Sardegna vuole lavorare secondo un criterio di responsabilità vuole assumersi le sue responsabilità
Ma vogliamo chiedere al congresso è il nostro Presidente di accettare che nell'ambito della risposi parità ci sia una politica di riequilibrio innanzitutto pareggiamo le situazioni
Ecco che allora noi abbiamo una proposta molto chiara da fare ed è quella dell'inserimento della insularità all'interno della Costituzione con legge costituzionale affinché non ci siano problemi di alcun genere
Noi non chiediamo privilegi rispetto alle altre Regioni chiediamo soltanto che
I disagi gli handicappati così come dice l'articolo centocinquantuno del Trattato di Amsterdam proprio sulla insularità come handicappati siano siano eliminata
C'è un altro punto che noi abbiamo trattato della questione del programma ma in questo siamo stati
Se diciamo preceduti perché
Abbiamo pensato ad un arricchimento del programma che poi leggendo quello concreto che il Presidente ha portato alla sua mozione abbiamo visto
Avere pienamente recepito alcune nostre indicazioni certo il Presidente non ha non ha letto non si è rifatta le nostre però ci fa piacere constatare questa
Rispondenza diciamo di
Impostazione di orientamenti ecco
Abbiamo
Pensato che ci vuole su un'enfasi maggiore sulla università sulla ricerca e questo abbiamo provato abbiamo posto un'enfasi molto forte sul problema dell'ambiente e sul problema del lo sviluppo e del lavoro e sul problema dell'infrastrutturazione
Abbiamo constatato che tutte queste parti sono state zitti trovano pienamente recepite e noi ne siamo molto naturalmente molto lieti
Sul partito abbiamo fatto alcune riflessioni nel presupposto che in questo congresso potesse occuparsi anche della questione statutaria
Abbiamo visto che questo Congresso non poteva occuparsi anche di questo problema però noi prenotiamo per una interlocuzione futura che certamente ci sarà
Prenotiamo diciamo una possibilità di interloquire di parlare su alcuni temi e possono essere quello del partito federale che possono essere quelli
Quindi ed è lì dello Statuto con una cornice generale valida per tutti ma l'intero dalla quale poi con le specificità da lasciare possono emergere ecco un partito che faccia sentire
Protagonisti all'interno di una linea unitaria nazionale faccia sentire ancora più protagonisti i i singoli territori
Ecco queste sono i punti che noi abbiamo
Sviluppato che consegniamo alla pensione dei nostri dirigenti del Presidente Di Pietro che tra poco sarà acclamato
Vogliamo concludere con una considerazione ecco
Un giornale ieri titolava Di Pietro ha fatto il prete il pieno in Sardegna
La Sardegna dipietrista è con noi siamo fortemente convinti
Che il dipietrista o non sia un punto di personalità ma sia
Una identificazione in una medesima azione di valori nei quali noi fortemente ci riconosciamo e dai quali non vogliamo distanziati
Ecco con questo congresso
Italia dei Valori fa un salto decisivo dallo stato di movimento allo stato di partito
Il Presidente che tra poco avremo sarà Presidente legittimato da una grandissima
Lattea bene vi darà una forza congressuale ancora maggiore ma noi crediamo che
Abbia fatto anche un altro salto da partito di opposizione
Al partito di
Alternativa di governo che sa assumersi le proprie responsabilità
Questo lo ha fatto anche
Con una
Nel modo col quale è stata gestita la questione Campania una questione delicatissima e circa imponeva un discrimine
E faceva capire e vedere che cosa noi volevamo essere se un partito contro assolutamente per principio o un partito che
Ricerca
Tutti gli strumenti di controllo perché la legalità comunque prevalga un partito che si
Pone responsabilmente il problema di come riuscire
A mandare a casa la camorra e la illegalità
La gestione della questione Campania è stata magistrale e noi riteniamo che
Questo congresso con una acclamazione
Che ha fatto alla richiesta e lo so Presidente abbia sancito definitivamente questo passaggio
Da un partito di opposizione a un partito di alternativa di governo che nel due mila tredici ci verrà speriamo prima c'era ce la metteremo tutta per fare in modo che sapeva
Ma ci vedrà protagonisti di un'Italia migliore grazie auguri a tutti
è una regione grande sta al Nord la Lombardia e la sua mozione con
L'onorevole Gabriele Cimadoro
Qual è la
Sono
Loro l'hanno letta
Fare
Allora le fonti
Questa mozione dell'area
Prova a spiegare perché
Primario
Però vocale la per rispondere a
Scusate
Scusate perché
Abbiamo
Abbiamo
Passato due giornate ed avremo ancora una
Di contenuti e mi sembra che abbiamo fatto un grande lavoro ieri abbiamo avuto una serie di interventi
Ed emozioni
L'abbiamo fatto anche ascoltando
Le mozioni che un ragazzo ieri è salito con la firma di un gruppo può presentata ieri sera è stata presentata illustrata la mozione
Perché a questo insuccesso e quindi adesso siamo
In quell'ambito belle dell'ascolto dalle Regioni
Sinceramente
La democrazia vuole anche che ci stia l'ascolto stiamo facendo quello abbiamo la volontà di quello non non mi sembra
Non non mi si
Sì ma ho cercato di
Dispiegare
Ma
Però veramente con tutta la
La simpatia
E il fatto che
Giustamente ognuno esprime il proprio pensiero ma voglio ricordare
A questa sala che ieri sera abbiamo continuato i lavori fino alle ventuno e quindici e c'è stata una mozione che è stata esposta
C'è un intervento di tutte le Regioni
Mi sembra di capire che c'è un gruppo di persone che in questo momento
Non intendo
Proprio
Scusate
Siccome e io sono abbastanza abituato poi anche a un po'di rumore per cui non è che mi faccio e non e non mi fermo davanti a quattro o cinque urlatori non è la prima volta che succede che i nostri quattro-cinque Alice urlatori
Ci contestino
Però voglio dire
Se voi avete già avuto la possibilità di morti
Ti
Illustrare la vostra mozione
Questa è la mozione che
Alla in maggioranza è stata votata in Lombardia e io ho tutto il diritto di illustrarla
Scusate
E ci sono anche le firme ragazzi aiuti della presidiate non è non è solitamente voi quanto fatta italiana è riuscito a ottenere il risultato non è il caso di oggi non riuscirete
Ecco prima di
Illustrarvi scusate prima di illustrare la mozione vorrei dire due parole in merito
Due o tre passaggi che ho sentito ascoltando le fasi congressuali avevamo messo all'ingresso
All'ingresso dall'Assemblea
Una proposta di modifica di Statuto
Che recitava non è consentito prendere parte attiva nelle decisioni e l'organizzazione del partito esercitando il diritto di voto nei Congressi nazionali e locali
Nell'Esecutivo nazionale in tutte le assemblee riconosciute dallo Statuto
Ovvero ricoprire incarichi dirigenziali e io istituzionali sia espressione di preferenze dirette l'elettorato sia di nomina politica interna
Senza regolare iscrizione al partito
Io credo che sia una buona regola abbiamo messo fuori questi documenti da sottoscrivere e abbiamo avuto la ressa
Alla firma dopodiché abbiamo sentito pay lo stesso Presidente di preti Di Pietro ha sposato mi pare che il suo intervento questa tesi e voglio dire mi fa molto piacere io credo che
Se uno vuole lavorare nel partito tese
Essere iscritto
E l'iscrizione gli consente di poter partecipare a una gara elettorali a un'istituzione che il partito un organo del partito ha in atto che sia di livello provinciale regionale o nazionale ma deve essere comunque
Un'iscrizione che deve
Recitare la sua appartenenza e che gli dia la possibilità
Di esprimersi democraticamente all'interno del partito
Questo io volevo chiarirlo per non avere poi
Situazioni imbarazzanti io posso capire che ci siano lì per un altro partito molte molte provenienze molte molti pensieri
Credo anche che la capacità e la la la la
Le carisma del Presidente sia riuscito fino ad ora portarli in questa grande Assemblea
Che molto spesso commuove perché vista così io partecipavo trent'anni fa da sempre di un partito importantissimo e c'era questo pubblico c'era questa gente
Oggi riscopro la stessa emotività lo stesso numero di persone e mi fa molto piacere l'hanno sottolineato tutti
Credo però che possiamo affrontare il problema
Anche in modo diverso rispetto a
Uno che affronta un dibattito comunque
Vede l'avversario un nemico uno legittimo o illegittimo e sia politico e a testa bassa e con gli occhi chiusi vada contro
Io penso che non sia il modo migliore per arrivare a trovare una soluzione io penso che si possa dialogare con questa gente per ottenere
Per ottenere quello per cui tutti imparentati Bazzi
Non è il modo migliore a testa bassa
Cercare di abbattere un avversario io credo che si possa dialogare perché lui stesso come ripeteva il Presidente
è una persona è un partito va rispettato tutti hanno la stessa dignità noi non siamo i più bravi di tutti vogliamo però tentare di dimostrare
Di metterci del nostro di metterci la faccia con onestà
Su questo credo che non ci sia
Non ci siano distinzioni dovremmo essere tutti d'accordo
C'è un altro passaggio che mi preme fare l'ho fatto molto spesso in assemblee dove sono stato dei dallo provinciale o regionale
Il nostro partito dà molta attenzione alla rete
All'interno a tutto quel mondo che gira intorno ed è tantissimo ed è vasto che raccoglie molti consensi raccoglie molti consensi ed è
Praticabile il nostro partito lo sta praticando in massa
Ridotto in gran parte di voi sia pezzo a a documentarsi ad andare sul io è da poco che ho affrontato questo problema con molto
Con molta fatica è certo di vincere
Però c'è un'altra parte di elettorato
C'è un altro mondo di elettorato io voglio rappresentare credo di rappresentare anche quella parte lì non pretendo di rappresentare quella via internet perché non ne sono capace
Però
Credo di rappresentare una parte di mondo che vedo molto spesso al mattino andando a lavorare molto spesso non dall'aeroporto prendere il l'aereo alle sette a Milano e così come in tutte le capitali e le città d'Italia alle sei del mattino solo in fase
In fase e soffocate da questi operai da questi artigiani da questi imprenditori che prendono l'autostrada e vanno
Da noi verso Milano Lazio vanno verso Roma e sono milioni
Questo mondo che non ha tempo di navigare su internet questo mondo che comunque deve essere rappresentato questo mondo che comunque rappresenta una parte sana
Della nostra del nostro Paese io credo che su questo vada comunque ancora vada valga comunque ancora la vecchia politica la vecchia politica del rapporto umano diretto
Dell'incontro
Anche conviviale se voi
Dove però
Credo che anche
Pure qua estiva
Usano internet per il lavoro
Usano Pinza per per il lavoro volo uso non solamente per quel momento dopodiché non hanno più tempo di star lì a rispondere a tutte le lettere le e-mail hanno altro da fare
Questo
Vorrei
Per dare un piccolo contributo politico a questo punto leggere la nostra mozioni e a maggioranza a larga maggioranza
è stata sottoscritta il Lombardia e non soltanto in Lombardia
Cari amici cari compagni di avventura e si sta trasformando oltre ogni immaginazione in qualcosa che volenti o nolenti lascerà il segno nella storia della Repubblica italiana
E questo perché come me ci ha creduto prima
Lontano Pinto marzo mille novecentonovantotto a Sansepolcro è motivo di orgoglio e vanto personali
Riconoscimento che l'impegno e la passione di tanti anni di noi tutti insieme e non di singoli protagonismi ha prodotto una forza politica nuova
Una squadra che lavorando fianco a fianco il giorno dopo giorno è conosciuta così tanto da portarci qui oggi al nostro primo congresso alle soglie della nascita di un vero e proprio partito
Lo diciamo soprattutto i nuovi
Arrivati perché è giusto
Sgombrare subito il campo da un equivoco che fate che fa
E fa ombra al merito delle nostre idee vincenti e al lavoro collegiale di quanti noi il risultato stabili strabico di quanti
Fino il risultato strabiliante dell'otto per cento quasi incredibile per un movimento di opinione per cui siamo partiti non è stato raggiunto alle ultime elezioni europee non è la vittoria di alcuni a dispetto di altri
Ma piuttosto l'attestazione di un consenso popolare progressivo conquistato sul campo da parte di tutte le componenti dell'Italia dei Valori
Attraverso un'opposizione ferma e decisa nelle aule del Parlamento sui media nei territori
Se invece vogliamo per forza parlare di meriti individuali noi riconosciamo solo uno
Quello del nostro Presidente al quale confermiamo la più totale fiducia riconoscimento di averci guidati con capacità e lungimiranza in questo non facile percorso divisi visibilità riconoscimento da parte dell'elettorato italiano
La nostra quindi è una mozione in appoggio a quella del Presidente Di Pietro
Pur se nelle intenzioni di utilizzo politico per confermare e di fissare alcune idee linee-guida alle quali ci siamo fin qui ispirati per cui vorremmo continuare ad ispirarci
Il primo principio fondante dal quale dice discendono tutti gli altri che vogliamo ricordare a chi sembra averlo dimenticato è che noi lasciamo da una negazione
Siamo nati come un movimento d'opinione per raccogliere tutta l'istante dalla società civile e sottolineiamo tutte
Senza distinzione di appartenenza politica di matrice ideologizzate ci siamo ripromessi di rappresentare le richieste legittime le criticità i bisogni della gente comune
E soprattutto dei singoli territori diversi tra loro per la storia opportunità risorse
Quindi noi rivendichiamo con determinazione la non appartenenza ad un'ideologia obbligata incessante nonché l'affermazione di un rifiuto netto e chiaro a qualsiasi strumentalizzazione
Nelle destra né di centro né di sinistra
Quindi ma la voce di chi non la voce di chi non si sente rappresentato nei propri diritti inalienabili al lavoro alla maternità all'equità sociale alla giustizia incondizionata
La voce cioè degli operai artigiani ma anche degli imprenditori e commercianti uomini donne giovani ed anziani
La voce di chi onestamente si è conquistato tenta di conquistare il proprio posto al sole in una società ancora deviata da riguardo dai patronati nepotismo mi e clienti risvegli prima da prima Repubblica
Insomma la voce di chi studio lavoro al Sud e paga le tasse e che per questo viene deriso dal proprio presidente del Consiglio invece di essere sostenuto
Ma questa sì posizione sia ben chiaro non deve essere confusa con l'antipolitica
Abbiamo scelto di combattere da dentro il sistema di vigilare che non vengano traditi i principi fondanti la nostra Repubblica dettati dai padri costituente e che siano violate le norme anche le più elementari che regolano gli strumenti della nostra democrazia
Non si tratta né di qualunquismo dirvi orgoglio di Novelli inquisitori o giustizialisti come spesso ci hanno apostrofato ma uno dei rappresentanti presso le istituzioni di diritti riconosciuti costituzionalmente
E pertanto giuste giusto raccogliere le istanze della Società di civile da qualunque parte arrivino
Ma con il chiaro obiettivo Dino sovvertire un ordine quanto piuttosto che all'antico
Ben vengano quindi le suggestioni del paese reale quand'anche passino attraverso il passaparola della Rete dei movimenti dei Grillini senza però dimenticare mai che esistono delle regole dello Stato italiano e nel nostro partito che vanno rispettate
E che sia e siamo noi a tenere in mano il timone
Nel resto né di centro né di sinistra lo ripetiamo perché ci sempre importante condividerlo ancora una volta
Sì è vero che la nostra idea era ed è quella di rappresentare tutte le istanze della società civile è altrettanto vero che per questo al nostro interno sono confluite sensibilità diverse che vanno parimenti rispettati
Comprese la larga parte di noi moderata e cattolica che ancora rappresenta un segmento amplissimo del consenso al nostro Paese
Ricordiamo tutti che nel nostro che dal Governo Prodi
Eravamo disagio nella convivenza con i Verdi Rifondazione e più in generale
Con la sinistra massimalista
Responsabile del naufragio di quell'esperienza
Non vorremmo ora essere proprio lo identificati con i no global
Gli estremisti il partito dei giudici e i pregiudizi e dei giudizi insomma il partito del no siamo nati come il partito del fare
Una valida alternativa di governo come abbiamo sempre detto abbiamo scelto consapevolmente di rappresentare l'opposizione
Per eccellenza è una maggioranza che è sempre più rispettosa dalle fondamentali regole democratiche
Magistrato presto angusto ambito in cui stanno
E ci stiamo relegando
Per i dissidenti degli urlatori dei facinorosi capiamo anche la tentazione di colmare il vuoto lasciato dalla sinistra massimalista fuori dal Parlamento o da un Pd quasi silente è grande ma noi siamo qui per presentare
Progetti concreti e prospettive alcuni propositivi attraverso il quale il nostro Paese possa ripartire e sognare una nuova crescita
Parliamo delle riforme necessario in primis quella del sistema giudiziario che non si basi sulla legge ad personam a vantaggio di un singolo al massimo dei potenti
Ma anche del federalismo fiscale della riforma del Parlamento a cominciare dal numero dei parlamentari ed al bicameralismo perfetto ormai superata
Dalla riforma scolastica universitaria in particolare
Senza naturalmente dimenticare le tematiche ambientali cercare al nostro partito per fare solo degli esempi
Sì alle nostre origini non lontane lo sportello tutto concentrato sulla aprire un varco nel panorama politico italiano e nella coscienza degli elettori ora che questo perché obiettivamente dato ampiamente raggiunto
Dobbiamo chiederci se vogliamo proseguire nell'intento di crescere ancora a tutti i costi oppure rafforzarsi nei numeri che abbiamo raggiunto
è l'unica strada che individuiamo in questa seconda ipotesi è quella della costruzione di un'identità
Se davvero vogliamo rappresentare il nuovo partito fuori dai vecchi schieramenti non possiamo giocare solo di difesa vincere solo sugli errori degli altri dobbiamo essere attivi e non solo relativi
Pronunciando ci chiaramente anche sui temi bioetici sull'alleanze sulle priorità
E puntare sulla creazione di una classe politica dirigente mature qualificata
Probabilmente il merito la nostra crescita esponenziale è in parte attiva ascrivibile al fatto di non aver fissato regole troppo rigide e creato steccati angusti ma ora è arrivato il momento di riflettere insieme sul patrimonio ideale condiviso
Su cui confrontarci lavorare con il quale compatta dopo quasi due anni di legislatura possiamo con maggior consapevolezza confermare
Che la nostra collaborazione di natura collocazione naturale è a nostro avviso nel centrosinistra in coalizione con il PD anche in considerazione quel patto fiduciario con il nostro elettorato
Ma anche qui va fatto un distinguo
Il vincolo che ci lega non può essere unilaterale non possiamo essere satelliti la galassia più grande rivendichiamo insomma la differenza per le quali non siamo un unico partito con il Partito Democratico
E questo vuole essere un monito sia per quella deriva al nostro interno troppo sbilanciata a sinistra sia per i nostri alleati dei quali non siamo disposti ad accettare tutto incondizionatamente
Abbiamo per esempio votato controlli per la terza la liberalizzazione dell'acqua in accordo anche con il nostro programma di partito
Ma questo non ci impedisce di denunciare i fallimenti statali laddove si verifichino come nel caso dall'Acquedotto pugliese lo Stato non può mettere in piedi strutture fatiscente inefficienti e non assumersi delle responsabilità chi fallisce non può più amministrare
Allargando il discorso all'Europa confermiamo convintamente la scelta di aderire al partito europeo dei liberali
Democratici dall'Europa perché fondato sfondi fondato su ideali liberali democratici e riformatori
Per noi la liberal democrazia un valore fondante e si basa sul sacro principio dell'uguaglianza sociale ma anche sul costante sostegno alle imprese
Scheletro pronto anche dall'altro non
Vogliamo parimenti rappresentare in Parlamento le fasce deboli gli operai dipendenti precari ma anche gli imprenditori senta in quale non si creerebbero posti di lavoro e l'alibi per tutti questo comporta anche una lotta strenua la criminalità organizzata
Eviti iniziarsi lavoratori sia gli imprenditori stessi attraverso una battaglia senza confini all'evasione fiscale al sommerso se è utile indiscussi di tutte le mattine
Per ultimo abbiamo lasciato la questione che si sta parzialmente a cuore
Uno dei principi cardine dalla democrazia e la rappresentatività perché sia garanzia deve essere restituita all'elettore la possibilità di scegliere direttamente i propri rappresentanti politici
Tutto ciò è stato di fatto cancellato permettendo in Italia l'affermazione di un diffuso quanto inaccettabile cesarismo
Così nel grande come nel titolo sia nel Parlamento che all'interno dei singoli partiti il singolo cittadino non esercita più un vero e proprio diritto di voto
Noi proponiamo che il vostro partito che l'Italia dei Valori si faccia paladino anche di questa battaglia auspichiamo cioè
Il meccanismo dalle dittature torni ad essere la vera espressione del consenso territoriale una reale libera competizione basata sui propri consensi
Senza eccessivi decisionismo in a parte dalla dirigenza
Fatti salvi naturalmente i principi fissati dal nostro programma
Sull'esigibilità delle persone il parlamentare non certo dall'elettore ma nominato dal partito di conseguenza dei subisce tutte le direttive non può alzare la voce
Contro al dirigente
è giusto invece che le leggi
Venga scelto attraverso i voti
Assumendosi societari specificità rispetto al territorio
In questo modo
Sarà anche possibile denunciare agli elettori la presenza di candidati condannati
Per convincere la gente non vota
Per questo vorremmo che il partito prendesse ufficialmente l'impegno
A sostenere la modifica dell'attuale legge elettorale restituendo contemporaneamente la dignità politica i parlamentari e la sovranità al popolo come recita l'articolo uno dalla Costituzione grazie
Grazie anche agli altri
Amici
Amici
Scusatemi se riprendo un po'in mano la parola io ma
Anche se sono sub iudice come Preside
Perché
Però
Dobbiamo stabilire un po'
Cosa fare e
Fare anche
Prendere delle decisioni per importante allora vediamo di capire perché non è né una passerella questa
Non è né
Il tempo soltanto di
Contestare contrastare ma nemmeno una pasta del valore
Che stiamo facendo qui
Vediamo chi viene dopo qui stiamo facendo stiamo illustrando delle mozioni e le mozioni sono state depositate sono state messe in rete ognuno riconosce c'è dobbiamo fare la passerella ognuno per reggere sta Cosentino io c'ero settantotto pagine da leggere
L'accordo
Io
Avevo il mio programma settantotto a parziale
In Europa funzionano le cose perché stabilito ognuno dal PAI io dopo che c'è un delegato ognuno ha il dovere e il diritto di sapere è chi viene qui lo deve saper illustrare
Dando il concetto perché se si parla se stesso
Non ha io sfido chiunque di alcune relazioni che sono passati ad armi a farmi a sintesi
La cosa importante quando dopo di noi andando via da qui dentro di noi resta qualcosa
è chiaro
Allora vi invito d'ora in poi
Qui stiamo facendo adesso che cosa abbiamo letta in ogni regione nulla i coordinamenti regionali portiamo una
Aspra
Ma se ascolti invece di parlare forse di capisci che sta parlando verte
Pecca per arrivare a quella che voi tutti senza sprechi
Sentimenti maggiorenne
Direi Ibleambiente aperti anche sto parlando
Sessi ai ferri gente
Se
Benestare al partito al quale l'azienda che contesta senza sapere dove arrivare e non rendiconto riapriva bisogna saper ascoltare né può imparare a parlare
Allora qui una cosa è certa
Cioè c'è gente ci sono persone che
Hanno presentato delle
Mozioni degli interventi all'anno fatta lì sottoscritte da altre persone
è chiaro che questi hanno diritto di parlare di illustra è chiaro che se abbiamo due giorni abbiamo duemila mozione la matematica non opinioni tutti la vogliono fare cinque del pomeriggio
Sta
Le riparia per i PUA vieni qua
Copia lingua
Vieni qua parlato allora
Parla non non si rende conto che
Stiamo dicendo che devono parlare tutti quanti adesso per parlare lui non parleranno
Presidente io parlo con un dolore
Io ho dato cinque anni
Dell'area io cinque Presidente della mia attività degli affetti perché credo e ci credo ancora adesso in questo momento ripeterò
Ma
Io ieri sera
Ho visto qualcosa veramente
Sgradevole
E non perché io non condivido tutto quello che è stato detto
E non perché io non sia d'accordo
Con il novanta per cento
Di quello che
Gli ho detto da tutti queste relatore
Sono pienamente d'accordo come la mia stima nei suoi confronti non sanabili o meno perlomeno fino a quando lei sarà l'uomo che è stato fino a oggi per il nostro Paese
Perché quell'uomo che rappresenta e porta avanti oggi la questione morale la questione che alla fonte di tutti i guai del nostro Paese allora se parliamo del rispetto delle regole
E se noi facciamo un congresso
Non si può vedere uno squallore di ieri sera quando l'anima vera
Quando le emozioni che venivano dalla base
Questa è la colpa anche di tutti delegato io ve lo dico perché ieri sera quando l'onorevole Lo da detto si va avanti a oltranza bisognava rimanere tutti qua il Presidente c'era ma qua dentro c'erano cinquanta
Delegati e alla fine ce n'erano diciannove
E alla fine ce n'erano diciannove bisogna ascoltare certo come ha detto il presidente due anni fa cauta a Vasto il Sudan ascoltare certo il dirigente
I generali del partito nel partito come ha detto il Presidente si entra da soldato in onda generale
Ma io vi dico una cosa e poi me ne vado a quel punto poteva anche spenderli da parte nel partito si entra da soldati
E si lavora per il bene del Paese non in funzione e via se non in funzione dei propri affari paga i propri interessi e soprattutto
Terrete presente ed il saluto
Che il partito del fatto l'esercito e il fatto di due tre generali qui gli altri devono saperlo il solo soldati e quando i soldati bisogna lavorare per il bene comune
Ma una cosa non deve venire mai meno
Il rispetto del soldato che il principe il rispetto del soldato che di ACER rimandi a raccogliere firme ho lanciato le le tonsille può mette in difficoltà il proprio perché i familiari per fare
Qualcosa in cui crede
Allora io vi dico
Cioè proprio per una questione di pari dignità
Questa mozione valli letta la mozione firmata da ottanta delegati
Per la Lombardia la mozione di una Lombardia interrompete riconosciuto ed ENEL osteggiata costantemente alla minoranza da parte di questo momento
A il coordinamento della Lombardia e chi decide cosa fare in Lombardia mi dispiace probabilmente il presidente volendo perderà assieme a tutti
Ha superato in qualche maniera
Umanamente ci può stare perché io no
Quando penso a quello che può passare per la testa
Posso dire di questo
Povero cristiano qui tutti i santi giorni col quante le rende ebrei quando io dico io solo pensiero sto male e quindi può anche succedere se non ci si rende conto che c'è una situazione delicata del PUC che purtroppo si è manifestata accusa
Quindi allora
Se ho capito bene la Lombardia e chiede che la mozione che la discussione otto dalla sera ore dieci e dalla sella ridiscuta adesso crei credo che lo stesso diritto ce l'hanno le altre sessanta pulsioni pure
Perché gli altri no
Tutti
Io credo che noi dobbiamo stare qua tutti i giorni dalle cinque alle sei e tutti qua presenti vale per tutti perché vale solo dalla Lombardia
Ok
Perché se no non la vediamo più da capo
Cioè cercando di capire se facciamo in tutti in tutti i congressi se fanno così se si fanno le mozioni
Si devono discutere fino a quando non si discutono tutti io mi sono norme sono alzato da qui ieri sera quando sono finiti mi è stato emesso
Non vi potete prendere con quelle persone che a un certo punto ad un certo punto non ce la facevano più
Ma
Se le volete ripetere voi lo potete ripetere vale devono ripetere tutti quanti è ovvio che
Se non ce la facciamo dobbiamo stare domani dopodomani e poi vi dovete arrabbiare con questi se fra tre giorni non sono ancora qui
Cioè cercate di capire il senso di quel che sta richiedendo
Perché non perché era un
La
La mozione tenete presente che
Ogni regione torno a ripetere tutti quanti ha presentato una mozione di tipo regionale fatto da una maggioranza ma regionale più o meno eccetera eccetera
Poi ci sono in ogni regione altre mozioni per circa cinquanta sessanta quanto ce ne sono state presentate calore noi li arrestiamo dando spazio e voce a tutti quanti anche questa sera si va ad oltranza
Perché è l'unico modo per finire non c'è una soluzione tecnica io non ancora riesco a trovare il tempo per
Come si dice il tempo per
Per per allargare cioè ventiquattro ore se fossero ben poco se potessi fare diventare quarantotto le farei diventare politiche ma non anch'manager visite che secco
Allora c'è un tempo più quindi io capisco che c'è una minoranza in Lombardia che non si riconosce nella maggioranza e vuol far valere le proprie idee le faccia valere in Lombardia ma in questa sede alea illustrata sarà votata
Quello che avete fatto voi sarà vota
Quelle che avete fatto voi insieme a tutte le altre saranno tutti quanti discusse e quindi non è che ed è viene abbandonata così come quelle di tutti quanti
Siamo
Quindi massima apertura tutta perché però non ci mettiamo l'arroganza che dice la mia mozione media dall'altra
Tutte le mozioni sono uguali e decide autonomamente anzi già che siamo qui
Invito perché dobbiamo anche
Fare discussione
Che non ci parliamo addosso fra di noi l'obbligo del mondo dobbiamo fare discussioni che porta a casa qualcosa
Invito anche la Lombardia però se c'è una minoranza che non condivide perché state facendo e non le case ci parla stamane minoranza invece di tratta la presenta perché si è riservato
Cioè non c'è polemica danzano
Sapete bene che qui basta vedere una cosa lo dico anche a voi basta vedere una cosa fuori posto che
Tutto il
Quelle che abbiamo fatto viene buttato al macero dell'informazione
Vi rendete conto
Avete voi siete davvero convinti che avete fatto una bella cosa
Poi per l'amor di Dio va tutto bene
Allora qui chi viene adesso lo dice Ivan viene qui e illustre in pochi minuti in pochi secondi qual è l'oggetto
Ma non è che
Ci deve raccontare
Le dieci pagine di premessa che ha già depositata e di cui tutti devono
Perché alle ce ne siamo capaci tutti io le ho lette tre volte ogni obbligo emozione
Sul punto di aggiungo subito le emozioni quando andremo a deposita potabile non tutte sono votabili ve lo dico subito parlo già qua
Molto la maggior parte di quei alzi quelle regionali non c'è da votare le prove e quelle regionali sia da votare quell'altro dotate di queste mettete lamentare tante
L'aver contrari perché quella regionale sono ex sono
Mozione di indirizzo politico
Che
Fa una mozione politica per esempio dobbiamo andare a sinistra doppiato
Appare il nucleare eccetera chi fa una mozione politica
Presente la sua candidatura perché io ho presentato la mia candidatura non è che si può fare delle mozioni che candidamente cambiano il programma che ho presentato per farlo fare a me si presenta a luglio o fare un po'
Non è cioè il la maggior parte delle mozioni che avete presentato sono mozioni e di stimolo e di indirizzo
Ma non solo a mozioni che possono essere votati
Perché la luna nel pozzo luce lo possiamo mettere io ho fatto una mozione in cui ho detto lo Stato laico c'è una mozione che parla dello Stato cattolico si candida e si va a votare come Presidente per aver lo Stato Capponi ma non può avere la parte
Non poco dallo Stato notoriamente a te l'ho votata e poi lo devo realizzare io come faccio a realizzarlo se
Nella nelle azioni di governo questo ostacolare
Ho messo i diritti civili c'è una mozione che riconosce nella famiglia il
Diritto
Principale a portare avanti il rapporto di coppia
Noi abbiamo detto che riconosciamo anche nel rapporto o al di fuori della porta dal matrimonio se vuole presentarsi si presentano una come candidato Presidente quindi tutte queste mozioni
Cercate di capirne sono ostile al dibattito ma non possono essere votate perché Terni poiché mi date il mandato di fare un programma diverso per cui mi sono candidato
Candidati da padre voi programma diverse
Ma è logico a è una evidenza
è chiaro PdCI sono mozione di indennizzo e ci sono mozioni specifiche c'è la mozione di Pancho per esempio se mi permettete la marcia di pancia della Cornello Interpol
Se n'è andata vere sarei stato un tale le l'unità di leggere anche l'emozione della accorgervi che quella
Quindi
Alla fine
E allora
Si portano devozione più fondamentali destrutturazione del partito si vota la voce al più fondamentali l'indicazione di un progetto politico
E si va avanti ma di questi abbiamo parlare non qui non ci siamo riuniti per discutere di bruscolini siamo persone serie abbiamo parlato stamattina e che vogliamo essere coalizione di Governo e poi discutiamo quello ha fatto quella detto quella cosa ma di che stiamo parlando
Pare che sia fatta
D'accordo stabilito questo allora per favore continuiamo subito queste dopodiché se dobbiamo sentire due
Due interventi importanti anzi tre subito dopo che finisco delle mozioni regionali che però vengono soltanto ha presentato l'abbia presentata a fare il Giglio quello là facciamolo fare alla Vangelo parte prima perché ricordate maggiore parta secondo parla Walter parta prima legge
Allora ve lo ricordate no PTE ma anche la messa allora dopodiché parlerà
Il rappresentante dell'Eutelia per indicarci che cosa vogliamo fare è che cosa sta succedendo nel Paese
Ci racconti emerge parlerà Franco Grillini perché ci indicherà
Quali sono le frontiere della laicità e dei diritti civili dello Stato ci parlerà Nicola D'Ascanio che il rappresentante dell'Italia dei Valori all'interno dall'altra del Direttivo per l'Unione delle province italiane che il nostro unico Presidente di Provincia vi abbia
Facciamo subito questa cosa
Bene continuiamo la nostra sintesi di quelle che sono i lavori fatti dalle regioni
Gennaro Marotta per il Veneto
Buona serata a tutti e a tutte
Sono emozionato ma sarò molto breve come ha chiesto il Presidente Di Pietro
Lo avevamo già in mente noi del Veneto non abbiamo nessuna mozione regionale dei condividiamo in pieno quanto ha scritto nella sua mozione il Presidente Di Pietro
Permettetemi solo una cosa di ringraziare i duecento delegati uomini donne giovani che abbiamo portato del Veneto qui a Roma
E senza tanti fronzoli passo immediatamente alle mozioni
Noi abbiamo condiviso come Veneto la proposta fatta dall'amico Massimo Donati
Che condividiamo in pieno sulla elettorato attivo e passivo
Deve per le Assisi per partecipare ai congressi noi riteniamo che sia giusto che una persona sia iscritta questo partito per poter partecipare sia informativa
Che in forma passiva e cioè e leggere può essere eletto
Questo naturalmente deve essere collegato all'iscrizione almeno a datata al trentuno dicembre dell'anno precedente
L'altro articolo di questa mozione prevede la stessa cosa anche per le eventuali candidature candidature alle elezioni
Amministrative e politiche
Dove naturalmente viene lasciata una potestà una una riserva all'Ufficio di Presidenza e al Presidente quindi a livello nazionale del partito
Ma per il resto ci deve essere assolutamente l'iscrizione al trentuno dicembre dell'anno precedente
Questo ci eviterà anche
Di essere il partito delle tessere che più di qualcuno ha detto che potremmo diventare perché noi questo mi sembra e non lo vogliamo
Un'altra cosa
Un'altra mozione noi l'abbiamo presentata per avere un partito federale
La mozione come ha detto Di Pietro in Rete non leggo e non spiego
Spendo solo una parola per la mozione che invece abbiamo presentato affinché possono arrivare sul territorio maggiori risorse finanziarie perché
C'è qualche Regione
Se qualche Regione che sicuramente
è più scusatemi fortunata ma c'è qualche regione del nord che vive con l'incubo incubo politico né perché a noi non ci fanno paura comunque della lega
La lega vuol dire che su cento elettori trenta già li dobbiamo togliere dal conto dove possiamo andare a pescare voti
Questo è il nostro problema questo vuol dire anche averi almeno iscritti e nonostante ciò il Veneto ha triplicato gli scritti
Persone che non si sono iscritte per la tessera ma perché ci credono in questo partito
E quindi senza leggere la mozione io chiedo al partito che ci sia una maggiore destinazione di risorse che devono essere controllate che devono essere certificate giustificati e quello che volete
Perché dobbiamo sviluppare un'azione molto più ferma e decisa sul territorio
E adesso lascio la parola lo stesso in maniera molto concisa a Marisa Velardi vita che
IdV donne veneto che illustra la mozione in breve sulle donne grazie
Buonasera a tutti
Io sono qui per presentarmi una mozione
Sulla parità di genere nella rappresentanza nei Consigli regionali
è una mozione che è stata discussa e poi
Approvata dalle donne del Veneto ma è anche stata sottoscritta dai parlamentari veneti stata sottoscritta pedonali
Borghesi dal coordinatore regionale dai minatori provinciali quindi è una mozione di tutte le rappresentanze politiche del Veneto
è una mozione che
In un certo senso noi
Copriamo dalla Campania perché la Campania e l'unica Regione d'Italia in cui si vota con una modalità diversa
I quattro marzo del due mila e nove il Consiglio regionale della Campania
A approvato una delibera in cui
Tutti gli elettori al Consiglio regionale e il Consiglio regionale
Possono esprimere due preferenze una per ogni genere
E a voi naturalmente prendo spunto prendo i nomi
Da due liste una maschile e una femminile se però un elettore intendesse esprimere due preferenze per lo stesso genere la seconda sarà depennata sarà cancellata
Questo voi capite parta molte presenze femminili nei Consigli regionali
La Campania avuto coraggio e voteranno adesso e noi speriamo comunque lo dico anche nomi mio speriamo per
De Luca
E voteranno comunque introducendo con questo meccanismo molte più donne nel Consiglio regionale
Questa delibera è stata impugnata naturalmente perché non fa comodo ma la Corte costituzionale si è pronunciata ENEA confermata la legittimità
L'articolo tre l'articolo cinquantuno della Costituzione sono naturalmente
Le
Spontini diciamo in questa delibera perché è la
Propugna non ha pari opportunità di uomo e donna nelle istituzioni e in tutta la vita sociale e civile
Allora io credo che tutte le Regioni d'Italia
Debbano prendere esempio dalla Campania e provare a percorrere questa strada i consiglieri regionali che usciranno da questa competizione dovrebbero farsi carico di questo la strada è lunga
Poi ci sarà da parlare anche del nostro Parlamento dove la presenza di donne è veramente indegna noi siamo al cinquantaseiesimo posto nel mondo
In presenza di donne nel Parlamento
Do atto lo Zimbabwe poco il Ruanda cioè non so se mi spiego i fatti sono veramente
Qui
A dieci che dobbiamo cambiare perché la democrazia si costruisce anche appunto
Dando spazio a tutte le forze che ci sono nella società e fino adesso comunque le donne non hanno potuto tanta voce grazie
Grazie al Veneto oggi è un po'anche in Campania dei e allora
Nello Formisano dalla Campania per il
Suo intervento regionale
L'intervento del Presidente Di Pietro mi mette in condizioni di
Di poter essere sintetico
Perché quando in Campania
Ci siamo riuniti il
Ventuno gennaio non conoscevamo ancora nel dettaglio la relazione del Presidente e non avevamo ancora ascoltato gli interventi di ieri e di oggi
E quindi avevamo pensato
Deve fare
E sviluppare un tema che il Presidente divieto ci pone nella sua relazione
Ne leggo due passaggi per comodità perché sono espressi nel modo attraverso il quale abbiamo cominciato a ragionare in Campania
Il punto due della relazione di Antonio
Quando lui ad un certo punto dice insomma se vogliamo lasciare qualcosa
Dopo di noi dobbiamo pensare in grande anzi dobbiamo pensare già da ora ad un partito ancora più grande di quello che attualmente l'Italia dei Valori
Primo stimolo fondamentale a ragionare
Partendo da adesso su quel che vogliamo essere dopo
E poi un secondo passaggio
Questo fondamentale perché è stato il punto su cui abbiamo impegnato il ragionamento in Campania
Dobbiamo capire e far capire che il anche se non ci fosse l'attuale Governo Berlusconi noi saremmo comunque dalla parte opposta del modello conservatore destrorso
A cui quel modello di governo fa riferimento e ciò perché stiamo dalla parte di tutti gli individui
E non solo a favore delle lobby delle casse economiche finanziarie politica che stanno occupando le istituzioni secondo punto ed è stato il punto
Su cui
Ne abbiamo ragionato sul come raccogliere questo invito ad andare già oltre di nuovo in una cosa più grande
Poi lo ha detto bene molto bene in parte riprendendo alcune delle nostre considerazioni l'onorevole Donadi nell'intervento suo di ieri che per la parte che riguarda la costruzione dello abolizione
è quel che sarà oggi prima della coalizione o prima del grande
Contenitore così come proponiamo nuovi di tutte le forze riformiste solidali possiamo sottoscrivere e poi lo ha ripreso Di Pietro lo ha ripreso Di Pietro nel suo intervento stamattina e io credo non riprenderà nelle conclusioni di domani
Bene lo in Campania pensiamo esattamente questo che oggi siamo diventati così forti e così tanti
Che dobbiamo seriamente porsi e porre ad altri il problema di come si vada oltre l'attuale assetto anche nel centrosinistra
E abbiamo visto quanto è difficile in alcuni casi e quanto sofferto sia decidere nella nostra coalizione ma viva di oggi
Siamo
In condizioni noi di poter magari indicare la strada agli altri a cominciare dal Partito Democratico a cominciare dal nostro partner primo nell'attuale coalizione
è per certi aspetti
Quello che più di tutti deve subire e sentire che l'Italia dei Valori vuole aiutarlo
Vuole aiutarlo ad andare avanti sulla strada del rinnovamento vuole aiutarlo ad andare avanti sulla strada dell'abbandono di vecchie pratiche
Per fare in modo
Che al di là delle rendite di posizioni dei partiti si possa mettere insieme tutti quanti un res Ambra ma una
Un soggetto politico per intenderci
Che possa tenere tolte dentro tutti coloro che fanno del riformismo la loro bandiera politica e che sul valore della solidarietà vogliono costruire il loro impegno sociale e civile quindi il loro impegno politico questo si può fare
E sotto questo aspetto che noi
Proponiamo all'Italia dei Valori e siamo contenti che i nostri dirigenti massimi ne abbiano già preso atto proponiamo all'Italia di valori di recuperare una parte dello spirito iniziale dell'Ulivo
Lo spirito iniziale dell'Ulivo era quello di tener IRE nella coalizione allora pensando di costruire un soggetto politico
Alla inglese o all'americana in cui tutti noi fossimo dentro dopo tenere dentro appunto le ragioni del riformismo e della solidarietà
Ecco questo è lo stimolo che rispetto alle indicazioni citava il Presidente Di Pietro nella sua relazione su quale abbiamo approfondito il nostro ragionamento e rispetto al quale ha ragione qua Di Pietro non credo che sia votabile
Anche perché in buona parte degli interventi è stato ricompreso quel che noi come Campania intendevamo fare
Non credo che sia necessario sottoporlo all'approvazione nel nostro DNA lavorare in questa direzione mi pare che
Il nostro Capogruppo alla Camera il nostro Presidente abbiano detto che vogliono lavorare in questa direzione quindi
Noi della Campania che abbiamo raccolto questo stimolo e abbiamo elaborato una mozione che agli atti poi compiutamente ognuno la può vedere perché nel nostro sito pensiamo che nelle conclusioni di domani il Presidente Di Pietro terrà conto di questa nostra riflessione
Noi come Campania che oggi abbiamo avuto un momento come dire di
Pratica democratica non teorizzata ma praticata potevamo decidere al nostro interno sul come atteggiarci in una delle due regioni in cui ancora non c'era stata l'intesa con il Partito Democratico
Potevamo deciderlo nell'esecutivo regionale potevamo deciderlo tra i quadri dirigenti abbiamo insieme col Presidente con la dirigenza nazionale pensato che fosse più giusto che fosse voi al pre-CIPE
Perché anche attraverso gli esempi si costruisce la democrazia dal basso perché anche attraverso il coinvolgimento
Dell'intero corpo del partito
Qual è il momento massimo di un congresso si dia l'esempio di come si voglia praticare la democrazia nel nostro partito e allo stesso tempo quindi si dia esempio alla nostra coalizione di come noi pratichiamo al nostro interno la democrazia
E badate bene lo abbiamo fatto nella consapevolezza lo diceva bene Di Pietro
Che parlare di Campania oggi significa parlare dell'Italia quindi le decisioni che assumevamo e che io credo abbiamo assunto per la Campania saranno decisioni che poi
Avranno un riverbero su tutta la coalizione a livello nazionale
Mi pare che abbiamo fatto un buon lavoro non solo per il risultato che ne è conseguito ma perché abbiamo dimostrato con i fatti che la base può incidere nelle scelte del partito
E dobbiamo dimostrare un'altra cosa insieme con questa dimostrazione dobbiamo dimostrare che rispetto
Alle decisioni assunte in questo modo c'è anche la capacità di rispettarle
Anche da parte di chi magari nella decisione non si è ritrovato del tutto o parzialmente dissente questa è
La capacità democratica di sintesi che dobbiamo aprire
E ripeto che penso il nostro Presidente domani a conclusione dell'intervento conclusivo dopo la riconferma riporterà nei ragionamenti generali
Questo era il resta il contributo che la Campania che l'Italia dei valori della Campania voleva dare a quell'interrogativo che Antonio Di Pietro aveva posto al punto due della sua relazione buon lavoro annui
Ed ora la Puglia Pierfelice Zazzera vediamo se è qui come Pier Felice
Ecco l'Agenzia eccetera felice
Intanto si preparasse il Friuli Venezia Giulia
Allora
Non sono i tifosi vada via
Io ringrazio innanzitutto chi ha deciso di
Di farci vivere questo momento importante
Momento importante per il partito perché io credo che oggi possiamo orgogliosamente dire di far parte di un partito di un partito organizzato di un partito radicato sul territorio di un partito che
Vuole parlare con le persone vuole risolvere i problemi delle persone all'interno di questa di questo percorso che stiamo
Facendo noi in Puglia
Abbiamo vissuto anche questa fase come un grande momento di confronto
Di confronto tra di noi di dibattito le assemblee provinciali sono state un momento
Vitale per
Anche per dividerci io credo
Che non dobbiamo considerati un fatto negativo sia all'interno del nostro partito la possiamo pensare in maniera diversa
Anzi facciamolo ma la cosa bella essere qui
Sotto una stessa voce sotto una stessa bandiera che è la bandiera dell'Italia dei Valori perché quando usciamo da questa stanza noi dobbiamo uscire con un'unica e sola voce noi in Puglia abbiamo lavorato molto
In questi anni
Lo abbiamo fatto anche faticosamente perché in cinque anni
Noi non ha non siamo stati al Governo del centrosinistra del Presidente Vendola che noi sosterremo pancia a terra per farlo diventare Presidente della Regione Puglia questa volta però
Avendo dentro l'Italia dei Valori noi in cinque anni abbiamo detto al Presidente Vendola anche le cose che non ci piacciono anche che lui sbagliata quando hanno mi
ATO assessore alla salute
Un signore di nome tedesco è diventato senatore del PD
Solo perché è stato inquisito all'indagato perché aveva un conflitto di interessi interessi nella sanità
Abbiamo detto al Presidente Vendola noi oggi saremmo garanzia per i cittadini e saremo anche una garanzia aperte perché la vostra presenza sarà in un modo per non farti sbagliare più
Abbiamo posto problemi abbiamo voluto parlare con Vendola
Di problemi che riguarda del nostro territorio che riguarda soprattutto il rapporto tra ambiente salute e lavoro
Nella mia regione in questi anni ci hanno regalato trecentotredici mila persone ammalate di tumore
Io credo che sia arrivato il momento di dire basta perché non possiamo più prenderci
La diossina del Libano il carbone dell'ENEL di Brindisi le centrali nucleari dei termovalorizzatori di Modugno diremo no a tutto questo non vogliamo le trivellazioni per la ricerca di pet l'ordine in Adriatico noi vogliamo investire invece nelle rinnovabili vogliamo investire nel sole nel vento del mare nelle a Lecce del nostro territorio questo sarà il ruolo perché attraverso questo
Possiamo anche creare occupazione
Ci sono
Ci sono
Ci sono
Mozioni che sono venute dal territorio che hanno posto dei dei dubbi di dubbia tutti noi dobbiamo riflettere dobbiamo riflettere insieme
E per esempio
Cominciamo a mettere un limite sulle autorizzazioni
No alle centrali a biomasse sono centrali che producono diossina se ne autorizzano troppe questi sono problemi che abbiamo detto vogliamo porre insieme al Governo regionale di centrosinistra
Perché l'ICI solo ci riconosciamo
E credo lo dico
Al
Alla tavolo della Presidenza nazionale
Ma credo che è una
Che Zipponi su questo stia lavorando molto e giunto il momento di aprire una riflessione
Sui lavori e sulle precarietà dei lavori
Io
Comprendo la necessità della flessibilità ma a mio giudizio è giunto il momento di aprire una riflessione seria sulla legge trenta
Sull'utilità che nel Mezzogiorno trasforma
Il lavoro precario
In capo alla NATO legalizzato che trasforma il lavoro precario il ricatto verso i politici e trasforma il lavoro precario in linfa per la camorra per la 'ndrangheta per la sacra corona unita nelle nostre zone allora non siamo tutti uguali
Non siamo uguali al nord come non siamo uguali al sud perché la flessibilità al nord da forse più possibilità
Ma la flessibilità al sud crea sudditi la flessibilità al sud crea
Una disperazione
Questo quello che vogliamo comunicare attraverso
Le nostre mozioni che non sono mozioni di accordi ITC
Vogliamo parlare al cuore delle persone
Lo stiamo facendo nelle strade vogliamo lasciare le tastiere e andare in giro per le strade di a raccontare quello che sta accadendo nel nostro Paese nell'Italia nell'Italia dei Valori grazie
Friuli Venezia Giulia
Emilia-Romagna a seguire
Poi ricordatevi che abbiamo le votazioni anzi avviso i ragazzini dove avranno le urne sarà Bramante undici e dodici ma non ancora e quando daremo il via alle votazioni
Buonasera a tutti sono insieme all'onorevole Monai
Per il Friuli Venezia Giulia non in Friuli Venezia Giulia abbiamo cercato di sedere quelli che erano i dettami da Regolamento congressuale quindi sono stato delegato dall'Assemblea regionale a condensare le tante proposte che sono mais le varie assemblee provinciali e regionali
Quindi cercherò sull'invito dell'onorevole Di Pietro di condensare quanto già condensato
Oggi il nostro partito oltre a fare un'opposizione efficace seria anche sanguigna se necessità è chiamato dal Presidente ad essere protagonista anche con sostanziali proposte di governo alternativo a quello delle destre
Deve saper dare un modello alternativo e di Governo all'Italia modello che può e deve partire dal valore della Costituzione italiana
Ed elevazione dell'approccio etico della politica e dell'intera società italiana
Dobbiamo occuparci di milioni di disoccupati dei cassintegrati dei precari salvaguardando il potere di acquisto dei salari delle pensioni servono proposte proposte vere proposte concrete prevedete di aveva cercato di spenderne alcune
Dobbiamo dare risposte che siano efficienti modelli organizzativi
è il momento di incentivare il lavoro la sua salvaguardia
Di una rete di welfare che tuteli prevede questo le famiglie ogni persona che perde il lavoro o non entra nel mondo il lavoro e una piccola crepa in attuazione dell'articolo uno la questione produce laceranti affetti personali familiari e sociali
Questa è la vera emergenza a cui l'alternativa di code di governo deve dare risposte
La salvaguardia le classi maggiormente esposte dal essere uno dei principali obiettività dei valori la tutela dell'infanzia perseguita anche con strutture
Ripensando riseduto l'affidamento che per come oggi è strutturato non sembra raggiunge lo scopo di salvaguardare la vita
E la era e il benessere di chi deve tutelare ciò dell'infanzia
Avverrà famiglia sia nelle forme i prezzi ma anche le forme devoluzione il prezzo sale ci presenta
A tutela dei pensionati ripeto oneroso di anno in anno il proprio potere di spesa deve prevedere facilitazioni o sconti sulle bollette generalizzati per i pensionati al di sotto di un certo reddito
Semmai proposte vere ne abbiamo visto il centrodestra Berlusconi e ha proposto di di unire le tasse il più reti invece proponiamo diminuire le tasse di poveri avviso triturati dei ventimila euro dimezzare il valore dell'IRPEF
Il partito a delle opere
In un Paese che negli ultimi vent'anni ha visto la distanza tra ricchi e poveri allargarsi in modo impressionante serve una netta inversione di rotta e solidarietà deve essere uno dei pilastri della politica di tagli valori
Sono solidarietà anche palesi malati si impone la rivisitazione del sistema sanitario nazionale
Al fine di fornire un servizio migliore cittadino senza conflitti di interesse e favorire la sanità privata o a chi può pagare per sottrarsi alle liste d'attesa l'articolo trentadue l'articolo novantotto per la costituzione devono esserci da guida
E proponiamo la l'abolizione dell'attività intramoenia per il personale medico che ha scelto il rapporto a tempo pieno con l'azienda sanitaria
E che per queste gode anche di significativi incentivi economici in questi casi deve esserci in precedenza assoluta alla prestazione pubblica ed evitare liste d'attesa
Ancora il governo clinico non deve essere lasciato in mano soltanto a figure manageriali spesso selezionate soltanto per appartenenza politica e senza nessuna competenza reale
è necessario una costante e non fallace valutazione dell'efficienza e della
Efficacia delle strutture degli operatori in termini che siano reali di verifica delle esiti delle cure
Per questo motivo i tagli dei valori deve divenire un motore di una decorazione indica politica di prospettiva che non guardi soltanto all'oggi ma qua dell'Italia alla vent'anni
Mo'saggio che dobbiamo sfatare di creare un monte un motivo ideologico ideologia dell'etica
Perché dobbiamo superare il modello che questo Governo sta propinando in cui l'essere furbi imbroglione disonesti truffatore avventurieri depuratori fiscali paga
Tra i valori deve essere e porre l'etica non soltanto nella vita pubblica e politica ma in qualsiasi attività umana di rilievo pubblico sanità scuola università lavoro
Le proposte sono tante altre e ve le risparmio ribadisco che anche Italia dei Valori come già l'amico Marotta veto per quanto riguarda il Veneto appoggia la proposta che Massimo Donadi sull'elettorato attivo o passivo per quanto riguarda le rette del all'interno del partito grazie lascia proprio all'onorevole Monai
Grazie Paolo noi
Siamo del Friuli Venezia Giulia una delle regioni più piccole e quindi abbiamo diritto e ci imponiamo meno tempo però lasciatemi dire due cose
Questa esperienza del Congresso anche per me è una novità
Ma penso che la testimonianza di tante persone che da tutta Italia sono confluite cui
Con la passione civile con il portafoglio aperto anche se magari con pochi è uno perché siamo qui tutti a spese nostre
Dal Friuli Venezia Giulia ottanta delegati sono venuti a spese loro
Per la passione civile di essere qui testimoni di un grande progetto che il nostro Presidente Di Pietro a articolato è organizzato in maniera
Magistrale
Abbiamo tutti l'orgoglio di essere qui oggi io spesso
Sono arrivato in Parlamento
Da un'esperienza civica
Non ho mai avuto la tessera di partito in tasca e oggi sono orgoglioso di essere
è iscritto all'Italia dei valori di fare parte di questa famiglia riaperta verso la società civile che dialoga con i movimenti con la Rete senza infingimenti senza IPA lungamente della politica
Io penso che questo partito potrà andare molto lontano
Abbiamo lavorato anche la nostra Regione a creare le condizioni per maturare
Una classe dirigente siamo presente in Consiglio regionale con due consiglieri abbiamo assessori comunali nei comuni capoluogo abbiamo consiglieri comunali è un partito vivo con il quale
Le altre forze politiche si devono confrontare e con le quali possiamo dialogare ma a condizione che alcune
Posizioni non vengano messe in discussione sono i nostri valori e su queste noi andremo avanti e noi nel Venezia Giulia li abbiamo addobbata generalizzati molti dei temi che ho letto nella
Della programma di governo
Del Presidente Di Pietro noi nei cinque anni con il Presidente io li abbiamo realizzati abbiamo
Posto il limite di due ma di tre mandati ne volevamo due alla fine la mediazione a Porto Tolle mandati ai consiglieri regionali gli assessori regionali la prima Regione forse l'unica ancora oggi che stabilisce questa regola
Nella sanità abbiamo istituito il Centro dei Servizi condivisi per la colpa alle gli acquisti delle aziende sanitarie con risparmi di spesa di circa dieci milioni all'anno di Europ
Abbiamo fatto tutto questo il centrodestra oggi azzerato anche questa novità e allora ecco che come si diceva già da altri amici di cui da questo palco c'è
Una petizione di principio noi siamo di centro sinistra e vogliamo essere alternativi alle destre perché non ci piacciono le cose che fanno volemmo un'Italia nuova un'Italia dei Valori grazie a tutti e buon lavoro
Grazie altro lei Venezia Giulia Emilia Romagna era innovata per parlare quando va bene questo dualismo parola i tempi sono sempre quelli regionali a seguire la Basilicata
Poiché
Anche grazie sono carro bulletti dell'Emilia presenterò la mozione congressuale Emilia-Romagna cercando di interpretare
Quello che sono state le indicazioni del Presidente ad una sintesi e di in qualche modo sollevare l'Assemblea
Dalla fatica di un ascolto oneroso questa mozione è una mozione che esprime il pieno apprezzamento all'opera svolta
Da Antonio Di Pietro in qualità di Presidente del partito ed esprime altresì il pieno sostegno alla recente d'altura dello stesso Presidente alla presenza del partito in occasione di questo primo Congresso
La mozione come sapete è pubblicata che è stata depositata Rosa Emilia Romagna include tendere
Osservazioni sui temi
Fondativi del partito stesso quali
Al l'equità ed universalità dell'impegno dei servizi alla persona
Quali quello della recisione netta e ferma della ambigua interferenza della politica nella sanità quindi del prime le performances e la capacità
Di espressione al meglio delle stesse prestazioni in universalità delle cure
La stessa include anche l'inclusione del merito come parola chiave nella intercettazione dalla nuova classe dirigente trasversalmente in tutte le fasce sociali
E da ultimo
La difesa della laicità dello Stato e
La difesa dei diritti civili di cui l'amico Franco Grillini successivamente svilupperà
Voglio chiudere perché questo è quanto è incluso nella nostra mozione con un ringraziamento ai militanti dell'Emilia Romagna per la loro generosità
Alla capacità di di
Di Inter interferire con la società ma soprattutto alla capacità analitica
Dei segretari provinciali alla loro efficienza operativa ed infine alla lavoro caparbio ed ha negato del nostro Segretario regionale che è riuscito a
Trasferirsi tra detta trasferire le sue competenze da Roma a Bologna con un lavoro che si può definire sodo abbia negato grazie buon lavoro
Buonasera a tutti la mozione che vado a presentare
Squisitamente organizzativa quello che vogliamo che abbiamo cercato di
Riportare come Emilia Romagna è un contributo che possa permettere al partito di crescere in maniera migliore anche perché appunto sappiamo che
A livello elettorale abbiamo
Avuto un forte esplora però abbiamo la necessità di aggiornare quella che la struttura in modo da affrontare al meglio questa crescita che il seno se non viene affrontato concretamente rischia
Di liberarsi
Difficoltosa
In Emilia Romagna è stato deciso
Di aprire
Il partito i giovani perché
Ci troviamo di fronte a una situazione in cui grazie alle politiche cito lasci tali scelte fatte dal dal Presidente Antonio Di Pietro nel puntare sul sulla Rete su internet il nostro partito è diventato
Un punto di riferimento per molti giovani e questo deve essere
Uno poi deve essere un'opportunità da cogliere al fine di
Di creare una futura classe dirigente che possa entrambe le istituzioni rappresentante ed rappresentarci al meglio
L'appunto come dicevo Emilia Romagna è stato fatto un'apertura e alle scorse elezioni amministrative sono stati candidati giovani in
Al in in Provincia comuni in circoscrizioni e su centotrenta eletti possiamo possiamo vantarci riavere
Per trentasette giovani under trentacinque questo a dimostrazione
Presente il partito attuata si fida dei giovani e i gli dà fiducia
Ottenere un vantaggio e una forza
Appunto come dicevo vogliamo fare la proposta organizzativa ovvero
Per mettere i giovani informarsi in modo che nel momento in cui arrivano nelle istituzioni possano
Appunto essere quell'altra
Quella
Qualcosa in più nell'alternativa is e possono governare al meglio perché appunto adesso con questo congresso abbia stabilito
Il passaggio dalla fase di opposizione a una fase di proposta cosa chiediamo chiediamo riporti i coordinatori regionali
Facciamo sottoscrivere a tutti i candidati un accordo
In cui
Si chieda ai coordinatori regionali ai consiglieri regionali eletti
Di assumere i giovani nei gruppi consiliari questi giovani devono essere under trentacinque scritte da almeno un anno il fatto in modo
In modo da appunto investire su i giovani che hanno creduto in questo partito
I
Come dicevo
è importante che
E allora questo accordo
Prevede
Attraverso
Che attraverso i contributi per il personale il gruppo consiliare possa posso assumere giovani under trentacinque
E che
Le assunzioni rispettino la parità dei sessi in modo da punto favorire
Un ancora presentata anche alle ragazze
Voglio ringraziare personalmente
La nostra coordinatrice regionale perché
Ha investito nei giovani e seria oggi l'Emilia Romagna e la Provincia e la Regione con il maggior numero di delegati giovani under trentacinque
E appunto
A dimostrazione di come i giovani possono essere una forza in più a cui è necessario dare fiducia grazie
Grazie a lavoretto allora Basilicata vediamo
Michele Radice che sta arrivando qui al parco e successivamente Trento
Gli uomini ha lasciato spazio le donne Elena by guerra poi a portare la voce di spesa di Trento
Grazie Ivan è un saluto a voi tutti io ho partecipato a molte
A molti congressi
Ma non ricordo una platea così folta così meravigliosa
Fa venire il brivido alla schiena
Io non leggerò la mozione
Ma come Basilicata
Abbiamo
Da sostenere un'unica mozione quella di Di Pietro
Non avevamo assunto assolutamente dubbi in proposito
E lo dice uno che tante volte al Presidente Di Pietro pure
Ci siamo Rizza però abbiamo sempre bisogno della sua presenza e noi oggi dobbiamo solo gli attacchi strumentali della stampa
Difenderlo perché Dio dobbiamo difendere l'integrità morale del nostro capo
Quindi non abbiamo assolutamente dubbi su questa mozione
Ne però come Basilicata
Vogliamo dire alcune cose importanti
La non crediamo al trasformismo
Ne siamo un partito aperto però attenzione
Il trasformismo va sempre molto con l'opportunità politica
Questo ci richiama Presidente Di Pietro a costruire regole precise al nostro interno
E proprio perché non siamo più un movimento ma siamo un partito
Dobbiamo costruire un partito democratico in cui
Gli organismi abbiano
Funzioni responsabilità e anche autonomia
A questo aggiungerei che noi abbiamo
Da dire che in questo partito non può rinunciare alla sua caratteristica principale che è quella
Della Mora
Ve l'hanno scritta quell'individuale
E a queste dobbiamo richiamare tutti i nostri partner l'abbiamo fatto anche in Basilicata abbiamo chiesto proprio per evitare trasformismi
Se ci fosse un decalogo all'interno del centro sinistra di Basilicata che potesse evitare i trasformismi agli opportunismi persona
No è un tema poniamo nella nostra mozione che credo sia importante ma lo poniamo in una maniera totalmente diversa anche storicamente diverse ed è quella della questione meridionale
Nella dobbiamo far ritornare con una questione culturale si è persa nel dibattito nazionale n questo tema lo possiamo regalare al centrodestra al ministro Brunetta
Non è però pensiamo che la questione meridionale è una questione italiana non può essere visti in maniera settaria va vista all'interno di uno sviluppo equilibrato di questa nostra nazione e all'interno di questo dobbiamo rivendicare
Non date attori non più come mendicanti che andavamo erranti
Nel mondo ma come persone degne come persona un che hanno capacità intelligenze da poter mettere
A disposizione di questa
Nostra nazione quindi no non possiamo rinunciare a questo nel rinunziamo
Ha delle battaglie che sono fondamentali
Che sono partite dalla battaglia di Scanzano voi lo ricorderete
Noi li abbiamo detto al no al nucleare in Basilicata e i nostri consiglieri hanno fatto approvare dal Consiglio regionale un programma di sull'ambiente dove abbiamo detto chiaramente non al nucleare
Sì alle energie alternative alle energie pulite siamo una Regione
Le abbiamo già dato tanto a questa sistemi tali
Non ci può deve chiedere altro
Chiediamo grande attenzione grande attenzione a questo partito e chiediamo soprattutto che diventi veramente un sentimento comune quello della solidarietà non paventata ma sicuramente praticata
Questo ne lasciamo questo messaggio non è una mozione ma sono i temi che più alta hanno accalorato i congressi provinciali e regionali del nostro partito auguri Presidente Di Pietro
Le Marche
Gianfranco borghesi
Ah no avevo detto trenta scusa non avevo letto Trento
Lo sbagliando vere Vincenzo De Bernardi ecco la
Da Trento dai monti del Trentino
Faccio un po'di confusione ma penso sono perdonato
Buonasera a tutti di una mozione la leggo perché è frutto di un lavoro collegiale e cercherò però di essere breve per non rubare tanto tempo anche agli altri che mi seguirà
I firmatari di questo documento aderiscono con convinzione ai principi e gli ideali del nostro partito
Così come si riconoscono nella linea politica portata avanti in questi atti in questo periodo dei nostri dirigenti nazionali in primis del Presidente Antonio Di Pietro
Se
Fatte queste premesse sosteniamo che l'Italia dei Valori è il partito che rappresenta in questa fase storica il riscatto morale della nostra gente
Quella legata in territorio ai principi della buona educazione ai valori del vivere civile nonché dell'onestà e della moralità pubblica
In sostanza un partito che si impegna a riconoscere dignità alla politica quella politica che ha rispettosa delle regole e dei principi di sobrietà
Innervata di regole e morale
Per raccogliere questa sfida
Occorre con molta umiltà condividere i suggerimenti provenienti dalla società civile dai lavoratori dai giovani ed agli anziani dalla gente comune come anche da chi fa impresa da chi si spende nel volontariato
Non rispondere a queste sollecitazioni sarebbe un atto di ingenerosità che si materializza eretta in un'ulteriore disaffezione alla politica
E nel contempo sarebbe un torto nei confronti di uomini e donne che lottano contro attica giorno dopo giorno per la costruzione di un mondo senza disuguaglianze per un mondo migliore
Senza presunzione
Borse vogliamo essere dei protagonisti dobbiamo scolpire nei nostri cuori di militanti dell'Italia dei Valori la cultura delle regole l'onestà la legalità il senso civico la pratica della politica come un servizio al bene comune
Nell'ottocento
In maniera in sana il nostro Paese venne definito una semplice espressione geografica
I nostri antenati i nostri padri con tenacia a costo di sacrifici immani ribaltare hanno questa opinione facendo di un Paese disunito un grande Paese democratico
Evoluto sul piano economico e rispettato nel mondo
A noi oggi spetta il compito di non disperdere questo patrimonio ma di implementarlo per costruire un futuro degno delle nostre tradizioni
Intanto oggi dobbiamo pensare alle scuse alle sfide che abbiamo di fronte che sono reali e non saranno vinte facilmente in breve tempo
Da diversi anni ci portiamo sulle spalle un debito pubblico smisurato che non riusciamo a ridurre
Dateci anni dobbiamo riformare la giustizia
Rendendo l'assist più spedita e più efficace ma soprattutto garantendo la certezza della pena per chi sbaglia nessuno escluso sulla base che la legge è e deve essere uguale per tutti
Da tempo dobbiamo riformare la scuola la RAI la mala sanità le pensioni la legge sulla cittadinanza purtroppo se facciamo qualcosa la facciamo con lentezza eccessiva
Non sono da sottovalutare poi parlo della corruzione e le associazioni di mafia la politica che produce leggi ad personam
Gli sprechi i privilegi l'evasione e l'elusione fiscale come anche il costo della politica che ormai ha raggiunto livelli di insopportabilità
Non dimentichiamo poi che ci sono pezzi di territorio in cui il Governo ha in mano alla camorra e alla mafia questioni non più tollerabili per un Paese che si ritiene avanzato e civile spesso ci si chiede perché in Italia le cose vanno in questo modo
I motivi sono tanti ma tutti riconducibili a una sensazione precisa non crediamo più nel futuro si fa strada l'inquietante paura che il declino dell'Italia sia inevitabile e che si vada verso la secessione
è giusto per il nostro partito con dignità e perseveranza e senza imprudenza si faccia carico di questo malessere dilagante accettando nella sfida con sobrietà e concretezza
Anche perché abbiamo territoriali Regioni dove ancora non è stata la morale pubblica l'impegnarsi per il bene comune sono valori fondanti
Abbiamo università dove si fanno ricerca e formazione di livello internazionale dove in prese e università hanno costituito un sodalizio fecondati risultati positivi
Pertanto l'Italia dei Valori deve mettere al centro del suo agire una nuova progettualità partendo dall'assunto che bisogna coinvolgere una pluralità di soggetti nei processi decisionali della politica
In tale contesto programmatico bisogna assumere grande responsabilità verso l'ambiente con il quale dobbiamo recuperare un rapporto di rispetto e di equilibrio
Anche perché lo stesso possa rappresentare come l'ha rappresentata in passato la vera opportunità per il futuro
Occorre investire nel campo della ricerca dell'innovazione lanciando un programma di iniziative tese a coniugare sviluppo economico e rispetto dell'ambiente
è necessario inoltre investire con più determinazione dove abbiamo competenze maggiormente in settori nuovi come le energie alternative
Un esempio è il nostro Trentino dove nell'autostrada ventidue presso Isère è stata realizzata una barriera antirumore dotandola di un impianto fotovoltaico di oltre un chilometro
Tale opera oltre a rendere vivibile l'area circostante produce energia elettrica
Nei centri urbani si attivi una politica ambientale in grado di ridurre le polveri sottili PM due i PM dieci che sono dannosi alla vita umana
Per quanto riguarda lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani bisogna dire no agli inceneritori perché immettono nell'aria nanoparticelle altamente nocive e cancerogene
Invece
Attraverso una politica rigorosa bisogna puntare sia la riduzione della produzione dei rifiuti solidi urbani
Chi ha la differenziata spinta e fate gli stessi una risorsa industriale e il centro di Vedelago in provincia di Treviso ci insegna
In Trentino sulla differenziata siamo su sessantacinque per cento e con molta umiltà possiamo dire che basta volerlo e ovunque si possano ottenere questi risultati
Allora siccome mi dicono che devo chiudere il tema
Avevamo toccato tanti argomenti ancora e comunque rimanenti sarà sul sito penso sicuramente sul nostro sito del Trentino
Ecco quindi chiudo dicendo che siamo e consapevoli
E l'Italia federale faccia parte ormai che la Carta costituzionale ma occorre per non creare inutili tensioni istituzionali e sociali
Riservare grande attenzione alle Regioni a Statuto speciale non per il mantenimento dei loro privilegi ma piuttosto per riconoscere la particolarità delle loro tradizioni e le loro vissuto storico
E mi permetto di chiudere
Con la conclusione che è questa su questi su tutti i temi e gli obiettivi che abbiamo trattato e che toccavano un po'a tutti gli argomenti e i punti del programma dell'onorevole del nostro Presidente onorevole Di Pietro
Diciamo che auspichiamo che si apra una stagione di dialogo e di confronto con tutte le forze democratiche e riformiste che siedono nel Parlamento
Al fine di trovare una vera alternanza l'attuale Governo persista tra che tanto in perfetta decadenza morale e civile verso un futuro ricco di incognite
Per finire al partito per meglio radicalizzare assi nei territori si chiede ad aprirsi a nuove sensibilità politiche a costruire maggiori spazi di dibattito tema di discussione e di approfondimento
Nell'Italia dei Valori e coniglio Italia dei Valori per elaborare idee i progetti da condividere con i cittadini nei circoli nella Rete e nei luoghi di lavoro grazie
Gianfranco borghesi dalle Marche poiché abbiamo Bolzano
E poi avremo la voce dei nostri italiani all'estero
Ho ho l'orgoglio di appartenere
A una Regione che
Storicamente o ha prodotto sempre grandi innovazioni politiche
Voglio ricordare che la stagione delle larghe intese al di là di come ognuno di noi
Le voglio interpretare hanno dato vita comunque nel Paese ha una grande stagione riformista a cominciare dal diritto di famiglia la riforma del diritto di famiglia del mille novecentosettantacinque
La riforma dei suoli meglio conosciuto come legge Bucalossi
La riforma sanitaria la ottocentotrentatré del mille novecentosettantotto
Però è
Abbiamo tentato
Per come dire cercare di inverare l'intuizione politica del nostro Presidente Di Pietro
Di trovare anche una soluzione che permetta
E creare quell'alternativa del Governo di come noi vogliamo essere portatori mallevadori vogliamo in qualche modo indicarla concretamente
è un progetto che non è partire perché
Come lo stesso Presidente ci ricordava dobbiamo raggiungere
Una maggioranza in Parlamento nel due mila tredici e quindi avere la capacità di capire qual è il percorso che dobbiamo fare
Non abbiamo dato vita nelle Marche a
Come dire un esperimento che ha cercato di coinvolgere l'UDC
Capisco anche a me ha fatto queste petto ho visto una delegata ad un gesto ripulsa
Però noi dobbiamo su questa questione
Come dire lasciare indietro il nostro particolare perché la storia di quella che dare un dopo ha chiamato il secolo breve
è stata tragica quando ogni porta politica si è voluta fossilizzare nel proprio particolare
Poi dobbiamo vedere in grande dobbiamo veramente gettare il cuore oltre l'ostacolo è crearla questa alternativa che non è pagine non è semplice
Ecco chi richiede anche un sacrificio ci richiede anche una capacità di mediazione
Ci chiede una grande capacità di aggregare
Intanto è chiaro nelle Marche l'undici non è quella di Cuffaro è noto a tutti
Guardate hanno presentato una proposta dove per quanto riguarda la famiglia parlano di famiglia naturale
Perché è uno della sinistra storica obiettato di mano prendiamo il discorso invece che ci deriva dalla Costituzione
Abbiamo fatto osservare però che la Costituzione proprio frutto di un periodo che
Sui problemi etici era un po'conservatrice mille novecentoquarantasette parla di famiglia fondata sul matrimonio
Poi è naturale tutto sommato un contratto un pochettino più avanzato perché la famiglia naturale ricomprende anche la famiglia di fatto
Quindi insomma da questo punto di vista anche la sinistra le sue contraddizioni ha creato dei problemi per un'aggregazione che permette alle Marche dire come dire proporre
Questo laboratorio politico che poi sbloccare nel due mila tredici la situazione italiana perché
E qui i ragazzi chiamo tutti a riflettere
Ma stamattina stiamo accordando accorgendo del degrado civile morale di questo Paese
Noi non ci possiamo permettere che è una situazione di questo genere possa continuare e ulteriormente stacco rompendo le coscienze
Di milioni di persone noi abbiamo bisogno veramente di creare tenda verso
Un'intuizione che abbiamo ma di proporla concretamente al Paese e secondo noi dobbiamo su questa strada camminare
Però
Per un progetto così ambizioso
Dobbiamo
E inevitabilmente
Pena la nostra sconfitta
Introdurre livelli di democrazia all'interno del Paese cioè dobbiamo del del nostro partito dobbiamo dare a tutte le espressioni e nel partito oggi ce li tolgono la possibilità di confrontarsi
è in qualche maniera di misurarsi sulla proposta politica
Rettore e occorre
Non deve smetterla quella pratica che non era dell'Italia dei Valori ma che viene spesso viene mutuata dalla vecchia politica quella di
Gonfiare personalmente
Di creare posizioni di potere
Sulla base di come dire
Denti adesione ripristinerebbe e non ci permettono però di creare
La capacità di indicare un'alternativa c'era prima
Ecco perché
Su queste questioni occorre dare una svolta
Al nostro partito io ritengo che noi dobbiamo mettere un problema da questo punto di vista per
Indicare una data certa anche per i congressi territoriali però Aventino
La corsa all'accaparramento di per sé non altri
Occorre stabilire una data mi sembra che l'onorevole Donati abbia suggerito un percorso con una mozione non sarebbe male
Rivederla
Approfondirla Magare non so con una data al trentuno dicembre di rito da quella data i tesserati che il ritorno sono quelle che andranno costituire le platee congressuale altrimenti temo veramente e si possa aprire una stagione
Deleterio
Al nostro partito
E occorre anche che in quel periodo oneri
Vengano superate le divertire vero nel garantire verso un partito plurale con una democrazia interna che sappia decidere
è da questo punto di vista è certo che converto dirà una parola dei congressi diranno la parola definitiva Martins da adesso se vogliamo essere credibili dobbiamo mettere o un punto fermo
Questo è quello che le Marche ci accingevamo fare grazie
Grazie Gianfranco Bolzano
Ecco
Cari amici
Ringrazio
Come delegato tra Provincia di Bolzano
Per l'opportunità che ci viene data di
Per stimolare
Anche la nostra presenza qui al congresso
Le stimolare
Una diffusione capillare a livello territoriale che Italia dei Valori sta avendo in maniera sempre più decisa
Il
Mi è venuto così spontaneamente prima quando
Ce l'hanno invitato a parlare come ultimi prima
La
Prima di sentire gli italiani all'estero
Noi siamo in provincia di Bolzano inconsciamente o qualche così o qualche non timore ma mi viene qualche pensiero onestamente cielo
Noi viviamo una realtà molto complessa di cui non posso e non c'è il tempo di parlare posso solo dire che
Italia dei Valori a Bolzano e seriamente e profondamente impegnata
A superare i conflitti di tipo linguistico etnico
Conflitti che l'autonomia e di uscita a regolamentare per molti anni in maniera
Soddisfacente ma che ora
Si sta indebolendo non sembrano essere più lo strumento migliore per gestire
Ci sono molte istanze da parte della popolazione
Che ricordo è una popolazione che la persona del governatore si definisce austriaca in Italia una popolazione che chiede la doppia cittadinanza una popolazione che richiede l'autodeterminazione
Noi
Ascoltiamo e guardiamo con grande attenzione a queste istanze perché sono elementi in questo momento di grande conflitto credetemi e noi viviamo questi problemi
E crediamo
E lo abbiamo già fatto con delle candidature interetniche le chiamiamo noi di un candidato molto forte
Il gruppo linguistico perché purtroppo abbiamo queste divisioni tedesco e cerchiamo di superare costantemente con fiducia e crediamo
Che sia importante porre all'attenzione la questione
Della provincia di Bolzano sia a livello nazionale credo che a livello internazionale Italia dei Valori e questo lo può fare si sta ponendo come
Valido interlocutore
Delle forze di maggioranza dalla nostra popolazione insiste crediamo che sia
Importante proseguire nel colloquio e nel dialogo con tutte le forze la Provincia di Bolzano e la Provincia per alcuni ritenuta molto ricca è vero abbiamo molte risorse ma nonostante questo la crisi
Anche da noi ha assunto dimensioni importanti
Come Italia dei Valori stiamo ragionando stiamo lavorando
Uno il Progetto Progetto RAI tutti base ho lasciato alla l'onorevole rotta una copia dalla mozione del lavoro e intendiamo portare avanti questa nuova ipotesi di gestione del welfare
Di gestione delle risorse e spero avremo l'occasione di poterlo fare anche
In sede nazionale nel pesi che verranno
Sarò veramente brevissimo io desidero dire che la il nostro coordinamento è un coordinamento di persone giovani vediamo i giovani sono in assoluta maggioranza all'interno del coordinamento ma anche come iscritti perché riteniamo i giovani per la Provincia di Bolzano
La base non solo le risorse non è una forza lavoro sono veramente le fondamenti su cui
Poter contare sperare di trovare
E di cambiare seriamente
Siamo noi serio che ci poniamo al loro servizio abbiamo invertito i rapporti ogni tanto sentiamo i giovani che
Vengono considerati vengono fatti crescere lo facciamo tutti ma in a Bolzano noi
Siamo alla parte opposta ci siamo messi al loro servizio cerchiamo di dare a loro il supporto di cui hanno bisogno perché crediamo
Se la mente in assolutamente il loro
Loro perché perché hanno creduto hanno ritrovato fiducia nella politica grazie Italia dei Valori ma non solo i giovani tanti di noi io è la mia o questa come prima significativa importante esperienza
Politica e mi spugna fatto riavvicinare gasatore innamorare di una
Attività che ritenevo
Inutile ritenevo forse in maniera così
Semplicistica non interessante cosa per altri no Italia dei Valori mi ha fatto credere che
Valeva la pena spendere un impegno personale per portare avanti dei valori
Noi vediamo
L'Italia dei Valori dalla parte dei cittadini c'è scritto bene
I cittadini siamo noi siamo qua
Onorevole Di Pietro noi che abbiamo il crediamo di Italia dei Valori e vogliamo continuare a credere lei è stato Pubblico Ministero ha condotto una battaglia giudiziaria
E
Con prove schiaccianti ha dimostrato la fondatezza delle sue teorie accusatorie dico questo perché qualcuno oggi
Vuole dire che o vuol far credere che sia stata condotta allora votargli a politica sto pensando che oggi vuole ratificare
Craxi per esempio
Di Pietro e insieme a lui il tema hanno condotto la battaglia giudiziaria e questo non va dimenticato hanno fatto loro lavoro e avevano come momenti ispiratori
Valori valori fondamentali ed o forse non è un caso che il partito abbia questo nome valori come la giustizia la legalità la trasparenza la democrazia su questi valori noi vogliamo continuare a
Affondare il nostro impegno politico
E Di Pietro è passato lasciato le aule del tribunale e ha continuato la sua attività di pubblico ministero lo dico io nelle piazze e nelle piazze ha convinto le persone ha convinto la gente ha convinto i cittadini sempre con prove perché il principio
Della contraddittorio processuale fondamentale per cui la convincimento giudiziale sia soltanto con prove non con indizi comprò decente nelle piazze Di Pietro ha portato prove prove di democrazia
Vuole che la gente ha capito
Prove che hanno convinto noi cittadini ci hanno convinto a scendere e a lottare affianco ed è la lista Italia dei Valori noi sosteniamo
La candidatura di Pietro come elemento di unità perché vogliamo che il partito sia unito per partito non si divida né vogliamo che all'interno di questa forza politica
Le divisioni il contraddittorio i dissensi sono un momento costruttivo siano momento importante per il ragionamento di nel raggiungimento di obiettivi condivisi non un momento
Divisione perché l'unità del partito è fondamentale siamo pronti
Comprendiamo le ragioni che impongono oggi
Le alleanze alleanze per raggiungere obiettivi importanti in alcune regioni
Ma crediamo che i nostri primi alleati e chiediamo in questo senso che il partito ci conforti e continui e lavoro che già sta facendo
I nostri alleati siano veramente soltanto e debitamente i valori i valori che sono anche nelle piazze di giustizia
E che sentiamo noi non dobbiamo cavalcare istanze sociali non dobbiamo pensare che le piazze oggi
Siano elementi di suggestione sono voci a cui dare corpo sono voci e devono essere ascoltate Italia dei valori a questo ruolo oggi è nato un partito
Noi speriamo crediamo che questo partito possa crescere possa continuare a esistere come Italia dei Valori
E non come forza di supporto o come pastore o come stampella di nessuno perché tale valore è un grande partito il Polo può diventare sempre di più grazie
è al confine a Bolzano ma appena più in là e in tutto il resto dal nostro globo ci sono tanti italiani tanti italiani
Che sono andati per cercare quello che qui non avevano poi non si sa se l'hanno trovato perché magari non ce l'avevamo oggi noi quando diciamo che vogliamo tutelare quelli che arrivano da noi perché cercano da noi una qualità di vita migliore quindi per gli italiani all'estero l'onorevole Antonio Razzi
Buonasera a tutti
Un cordiale saluto a tutti i delegati ma specialmente ai delegati che sono oggi qui presente che sono dall'estero che con tanto sacrificio sono oggi qui presente
Ringrazio
L'Ufficio di Presidenza con il Presidente Antonio Di Pietro che ha accolto la mozione al riguardo dalla ventunesima regione grazie a questo
A questo riconoscimento oggi gli italiani all'estero appunto sono qui presente
Credo che sapete
Come funziona il voto degli italiani all'estero è un voto per corrispondenza
Dal due mila e sei sono stato eletto la prima volta
E sono stato riconfermato al due mila e do otto ma questo grazie anche a tutto il gruppo che in Europa hanno portato circa quarantadue mila voti all'Italia dei Valori
Inoltre
Vorrei che
Ringraziare anche tutti coloro che hanno avuto questa questo voto è questa fiducia in me ma soprattutto all'Italia dei Valori
Presente alle mozioni ma che sono l'evoluzione anche da perché anche uguale dal Presidente
La mozione è riconoscimento e questo già appunto abbiamo ottenuto organizzazione Corte coordinamento è partecipazione
Chiediamo
Dunque chiediamo che
Si venga fatto un congresso all'estero così tutti tutti i tesserati esteri possono eleggere il loro coordinatore democraticamente
Chiediamo che il tesseramento e i delegati si è omologa anti alle come le Regioni italiane
Vale a dire ogni dieci tesserati un delegato
Ciò significa
E questa volta c'è stato
Dato due delegati per ogni nazione allora noi dobbiamo avere la competizione a ogni nazione
Dobbiamo far cresce il partito e non si può dire due e basta se no altrimenti si fanno solo due tessere e si mettono tutti quanti a dormire allora dobbiamo motivarle dobbiamo motivarle a fare appunto la competizione dicendo
Uguale come le regionali italiane se ci avete mille iscritti siete cento delegati se no altrimenti il partito non cresce
Chiediamo
Inoltre
Per il Paese che in ogni Paese
In ogni Paese sia gestita automaticamente le tessere come nelle Province italiane ogni Paese dico
Io vengo dalla Svizzera in Svizzera vivono cinquecento mila italiani ritornando alle vele che hanno non si può essere solo due delegati
In Germania ci sono seicento mila italiani e non può essere dato solo due delegati
Petto perciò se loro fanno dieci mila tessere
Brava Pasquale solo Vieri in Germania
Vedete
L'emigrato
Chiede la partecipazione
L'immigrato non è oggi più
L'emigrato con la valuti la valigia di cartone io quarantacinque anni fa sono andato in Svizzera
Oggi l'emigrato e mi dica gli studenti universitari gli scienziati ricercatori che addirittura vogliono anche rientrare
Ma non per canali privilegiati noi ci dobbiamo anche come Italia dei Valori ci dobbiamo imporre a questo privilegio
Lo dobbiamo valutare dobbiamo fare un teste si è veramente valida allora noi lo possiamo riconoscere come Italia dei Valori uno scienziato di alta qualità
Chiediamo
Per gli italiani all'estero
In particolare in Europa
Siano considerate dall'Italia dei Valori
Nelle prossime elezione regionali
Ma anche provinciale
Specialmente le regionali nel listino perché l'emigrato non è che poi tanto conosciuta all'estero ma può dare un un valore aggiunto oggi noi parliamo sempre di immigrazione è chi poco meglio di un emigrato
Dare il significato alle all'immigrazione io penso che ogni Regione ogni provincia avendo un emigrato Consigliere presso la loro regione oppresse loro provincia
Può dare un aiuto per l'integrazione degli immigrati perché noi abbiamo bisogno degli immigrati perché ci vuole e lavoro è ma non è vero lavoro vero
Chiediamo infine che l'Italia dei Valori
Riconoscono
Il ruolo femminile che è molto importante anche all'estero e che incoraggiano a partecipare attiva tutta le donne che vivono all'estero
Per posare al programma
Il partito
Sul programma dell'Italia nel resto dall'estero
Io credo che e devo ringraziare personalmente
Il Presidente Antonio Di Pietro
Perché l'anno scorso
C'è stato un grande scandalo a Zurigo
Molti lavoratori
E hanno risparmiato tanti soldi
Per vivere meglio la pensione
è bene quella pensione una è sfumata era andata via
E questo non non deve succedere noi come Partito dell'Italia dei Valori io personalmente ho fatto anche l'impegno di interpellanza parlamentare a riguardo
L'ho fatto presente al nostro Presidente ed è venuto il quindici di gennaio a Zurigo proprio per sostenere questa causa è oggi
Con
L'amico onorevole Zipponi stiamo lavorando per vedere notte non so non possiamo ridare i soldi a tutele che si parla di sei milioni e mezzo di franchi ma cerchiamo un modo
Che
Questi che sono stati
Furba mente
Diciamo levato la loro la loro pensione pensi a un Cassazione ebbe a dire e in Svizzera ogni mese si dà dei soldi
E viene messo dalla ditta viene raddoppiato dopo venticinque anni
E questo lo dà solo quando uno ci a sessantacinque anni e molti con quei se quando arriva sessantacinque anni hanno
Il modo di
Fare un regalo ai suoi figli a o i suoi nipoti
Ma purtroppo queste centinaia di famiglie lì a Zurigo non hanno potuto dare nessun regala i suoi nipote nessun regala i suoi figli tutto ciò speriamo
Cosa può fare il Governo anche su questo ho fatto ho fatto
Una proposta di legge
Una proposta di legge che a riguardo che
I parlamentari devono formare una cassa di solidarietà
Specialmente per i primi interventi quello che è successo in Abruzzo o quello che è successa Messina o quello che è successo a ad Haiti se ci sta una cassa di solidarietà dove viene gestita da una Commissione ad hoc
Sia dalla destra sia dalla sinistra che era il normale deve essere deve essere gestito da tutti i partiti il primo intervento e si può fare con i soldi dei deputati
E queste sarebbe una grandissima cosa io spero che verrà accettata questa proposta di legge speriamo
Inoltre c'è la chiusura di molti consolati
I consolati cosa significa
è il servizio che
Che danno gli emigrati su tutto ma anche sulla solidarietà non solo sui certificati lo il passaporto
è molto i consolati si sta chiudendo noi come Partito dell'Italia dei Valori ci dobbiamo porre a questo io ho fatto già tre quattro interventi ma purtroppo
Come si dice da un orecchio entra l'altro esce invece qui dobbiamo noi lottare appunto proprio un anno come partito che dobbiamo
Assolutamente cercare di non far chiudere il servizio agli emigrati perché
Gli emigrati non sono solo quelle che sono solo lì
Perché son son sicura che in Aula avete tutti i parenti che sono e sono lì ma quelle hanno intorno pronto anche per tutti quanti voi che ricandidata la vostra regione perché due telefonate funziona automaticamente per far votare ai vostri rappresentanti
Di partito e questo non ce lo dobbiamo scordare per
E non ci dobbiamo dimenticare e negli anni
Teniamo negli anni quaranta dopo la guerra grazie alle rimesse degli emigrati noi l'Italia e l'abbiamo fatto crescere è questo
è un dovuto grazie a tutti loro
Appunto dicevo riparlando del dei consolati noi abbiamo istituire Eaton interesse e
E il Comitato degli italiani all'estero e sarebbe come un Consiglio provinciale un Consiglio comunale
è lì che bisogna
Battere dicendo
I nostri corpi i nostri rappresentanti dei Comites che non ce l'abbiano come Italia dei Valori
Parecchi
Lì bisogna rivolta vuol dire che il Governo deve intervenire su questi
E Comites sentire se veramente
Fabbisogno di chiudere questo consolato ma non credo che sia perché in tutti in tutti i grandi consolati minimo ci sono venti addirittura dove a Stoccarda ci sono centoquaranta mila a Zurigo ci sono centotrenta mila italiani come si fa a diciamo a lasciare alla deriva tutti i nostri i nostri e diciamo amici emigrati e che vivono lì
La comunicazione l'integrazione
Facendo del partite sede circoli di base sarà di grande aiuto per costituire un partito migliore e per una
Migliore base grazie a tutti
Nel conto delle Regioni non è che l'abbiamo dimenticata una carica mi sembra una Regione che seppur piccola non mi sembra di poco conto visto che
è grazie al frutto di quella regione se siamo qua oggi perché il nostro
Presidente molisano e quindi
Dal Molise abbiamo un intervento di Nicola D'Ascanio l'unico nostro presidente di provincia per il momento
Ma ne avremo tanti altri ci saranno delle elezioni abbiamo otto Province anche nella
Nostra Sardegna nel mese di maggio Nicola prego qui
Grazie
Consentitemi di
Portarvi una testimonianza che
Non è
Documentata come le tant'è che questa mattina il dottor Gentili
Sia
Illustrato
E credo sia anche meno importante del di quelle testimonia
Ma io credo di dover qui dire
Questo fango che si sta cercando di
Schizzare sul porto
E sulla persona di Antonio Di Pietro
è un gesto non solo ripopolare vuole
Di bassa cultura
Ma è infondato e credo che stia violando le intelligenze della verità
Di tutto il Paese
Ero sindaco in quei
In quelle fasi cruciali
La Prefettura ne indico
Ho anzi mi ordinò
Se dovevo illuminare a giorno per motivi di sicurezza una masseria di Antonio Di Pietro a Montenero di Bisaccia
Lo feci togliendo coi fari al campo sportivo
E allora non c'è una solidarietà ed una vicinanza di territorio
Cioè credo a nome di tutti i molisani che qui io forse immeritatamente sto rappresentando
Un momento
Di vicinanza di solidarietà ma anche di
Come dire
Grande preoccupazione
Per il fatto che questi e venti contro Di Pietro siano accadendo
In un po'momento in cui
C'è un passaggio importante sotto l'aspetto democratico ed organizzativo del nostro partito
E all'indomani di una ritrovata unità
Del centrosinistra lasciava ovviamente prefigurare sperare a ciascuno di noi
La possibilità che
Il nostro Paese abbandoni quanto prima
La nottata passi la nottata come si dice
E credo
E si creino condizioni
Per rilanciare un Progetto democratico
E civile che metta insieme e tuteli
I cittadini più bisognosi i più deboli
E tutto il settore tessuto sociale nel nostro Paese
La banalità del ma del male
La banalità del male
è un libro come
Abbiamo avuto di leggere
Che parla dell'Olocausto parla
Della debolezza viti non ha saputo reagire
Alle leggi razziali
Detti ha consentito l'olocausto
Hannah Arendt
Una scrittrice
Io rigida ebraica
Che ha interpretato così un passaggio otto
Di grande come dire dolore dell'umanità intera
E allora
Quella scrittrice diceva ha detto una cosa importante che il male si estende in superficie
E questo appello voglio fare
Al mio concittadino Antonio Di Pietro
A nome dei molisani di tenere duro
Perché è quel male può andare per quanto doloroso solo in superficie
Ma un limite quel male e non va in profondità dove cioè arrivano la ragione ed il pensiero
Io credo che
Davanti a noi ci sia
Una grande prospettiva
In cui il nostro partito può recitare un ruolo fondamentale di cambiamento
Ed anche di come dire
Rivalsa
Mi riscatto
Sia per i lunghi anni del berlusconismo
Sia perché durante questi anni i ceti meno abbienti hanno subito le condizioni più disastrose
Io sono del tempo
Io a disposizione voglio assolutamente rimanere entro quel limite
Però voglio dire che
Noi oggi stiamo compiendo
Credo un congresso straordinario straordinario per la sua importanza
Straordinario per la sua grande prospettiva che apre al Paese lo stiamo celebrando perché abbiamo ritenuto di mettere al primo posto gli interessi del Paese
Abbiamo ritenuto cioè
Vic organizzare questo partito che non si toglie la maglietta dell'opposizione
Ma assolutamente assume la responsabilità di un partito che vuole guardare al bene del Paese attraverso un'alleanza seria stabile
Vuole naturalmente chiudere quella nottata
La nottata del lungo Medioevo che ha toccato la figlia dal Novecento e l'inizio del nuovo secolo
Ora è chiaro
Lo dico
Lo dico anche
Come un rappresentante delle istituzioni
Che sa
Sempre quanto sia importante tenere l'antenna rivolta verso gli interessi e le sensibilità dei cittadini
Noi dobbiamo fare un grande partito dei cittadini
Non possiamo non dobbiamo fare un ciascun partito dei tesserati degli iscritti noi dobbiamo avere la possibilità perché certo si stabiliscano regole
Certo ci siano ruoli specifici ma queste regole sono il momento della decisione collegiale democratica
Ma i cittadini coloro che ci seguono anche non iscritti è che ci devono far sentire sempre il fiato dietro il collo sono il momento di salvezza e di grande prospettiva per questo partito
Se non fosse così questo partito come altri
Diventerebbe un partito dei tesserati un partito dove supererebbero l'OP e dove rimarrebbero interessi corporativi
Il loro fiato
I cittadini non come individui
Ma come riferimenti essenziali di una comunità
Declinati in questo modo i cittadini che cioè
Danno linfa vitale ad un partito post-ideologico e che guarda al futuro
E lo dico anche qui attenzione
Io sono dell'avviso
E il nome di Di Pietro dal simbolo non venga toccato
Lo abbiamo sentito questa mattina nonostante la sua disponibilità
Anzi mi auguro e auguro a voi a tutto il Paese
Che quel simbolo che non dovrà essere toccato sia scritto su un altro simbolo quello che è cioè
Sarà riferito ad una nuova alleanza che guardi a don grande riscatto e finalmente alla possibilità di mandare a casa Silvio Berlusconi
Io credo
Che in questo senso
Possiamo guardare avanti
Sapendo che dobbiamo fare ciò che diciamo
Sapendo che un partito dei cittadini lo facciamo dove io vivo dei cittadini
Essenzialmente
Sapendo che ciò che diciamo oggi che siamo all'opposizione lo dobbiamo fare anche quando governeremo l'Italia
Vedete
Anche qui
Cioè come dire una grande
Visione di lungimiranza e di prospettiva da parte di Di Pietro e di questo partito
Il fatto che stia coniugando sostanzialmente
Attraverso
Come dire un legame indissolubile
La necessità di un partito che vuole rapportarsi ai cittadini ai territori
è quindi un partito moderno democratico aperto con un partito che attraverso il suo leader momento di sintesi
Di vera sintesi come questo congresso dimostra eccone ha dimostrato finora una vita di questo partito
Sia anche in linea con una riforma istituzionale che non può più tardare
Dove in effetti il decentramento dei poteri la funzione più vicina ai cittadini la sussidiarietà
Lo scioglimento di enti inutili
Le condizioni di maggiore come dire saldatura verso la spesa pubblica che sia sempre più finalizzata ai problemi occupazionali
Questo è un partito che sta in sintonia con questo intreccio di questioni politico sociali ed istituzionale
Io quindi sono dall'avviso
Le nella nostra azione noi dobbiamo
Mettere al centro
Le questioni più urgenti della comunità
Innanzitutto le questioni del lavoro
C'è un rapporto indissolubile tra lavoro e democrazia
La democrazia non è solo un insieme di regole come abbiamo detto in questi giorni
Essa sia affermata
In quanto
Costituisce un valore rispetto alle persone
Ed io credo
Io la democrazia conferisce dignità
è chiaro che sotto questo punto di vista non può essere assolutamente come vuole Berlusconi scambiata per merci e di scarto
E credo che Berlusconi sotto questo punto di vista ha realizzato il suo disegno eversivo del nostro Paese
Perché ha tolto dalle mani dei cittadini la possibilità di decidere annullato la democrazia ha svuotato la democrazia come ha svuotato naturalmente
La cultura del lavoro
La
Grande una grande funzione per il lavoro ma
Nei cittadini e per i cittadini
Quindi
Credo che
In questo senso noi concludo
Abbiamo il dovere
Che
Democrazia e il lavoro siano i cardini della nostra azione politica
Un'azione politica e sappiamo essere molto importante per ripristinare le regole
Per impedire in questo Paese i più forti vincano sui più deboli e soprattutto per ricreare condizioni di
Radicamento della democrazia sui territori e per aprire finalmente una nuova pagina di nuovo umanesimo dove i valori della solidarietà della cooperazione i valori dell'etica
Vic ritornino ad essere al primo posto grazie
Grazie a Nicola D'Ascanio
Ancora due interventi poi i lavori proseguono due mozioni d'ordine perché il Regolamento e dei la scaletta dei lavori diceva che c'era il seggio elettorale a me abbiamo costituito un seggio elettorale chiaramente noi abbiamo il candidato alla Presidenza ma
Va votato domani mattina quindi il la candidatura alla Presidenza del partito ce l'avremo come da scaletta domani mattina
Adesso abbiamo l'istituzione del seggio per quanto riguarda le donne e i giovani per le donne abbiamo una sola candidatura l'abbiamo sentita questa mattina Patrizia Bugnano quindi provvederemo con la votazione più tardi il seggio dei giovani è istituito da basso sarà Bramante è già in corso la votazione ma abbiamo ancora due interventi e si chiuderà alle ore venti la votazione dei giovani
Giovani under trentacinque
Sala Bramante da basso sei sette da basso è già aperta la votazione dei giovani under trentacinque e si concluderà alle venti quali faremo d'intervento per la votazione delle donne intanto per no il nostro partito che è pari diritti civili a una visione di laicità dello Stato è sicuramente coinvolgente aggregante e vuole dare una spinta nel da riuscire a o stare assieme noi gente che ha nel cuore dei valori e delle sensibilità diverse Franco Grillini equi anche a dare il suo contributo e poi ci saranno un altro intervento
Veramente importante e che chiuderà questa sessione con i lavoratori di chi veramente a
Bisogna dal nostro sostegno domani mattina la votazione del Presidente iniziamo i lavori alle nove
I lavori domattina iniziano alle nove
Mi era caduto il bancomat
Poi vi spiego perché
Mi sono comprato un bancomat
Allora
Voglio dire prima di tutto
Che io lo sono
Un iscritto relativamente nuovo a questo partito
E quando
Ai miei amici di Bologna sono di Bologna ad essere di Bologna in questo momento
è un po'complicato
Quando ho detto i miei amici Bologna che vi scrivevano
Che mi hanno scritto all'IdV
Mi hanno detto ma davvero ma come mai
Ma come ti trovi
Bene dopo due giorni di congresso devo dirvi e mi trovo benissimo
Come si dice a Bologna per nessuno
Si trova benissimo perché cui siamo
Tra persone perbene
E io l'ardire
La presunzione di dire
Di essere una persona perbene tra persone perbene
Da questo bancomat
Che è bianco sono passati solo soldi miei
Ci sono anche i colori rossoblu del Bologna è una squadra che non se la passa tanto bene come in questo momento non se la passa tanto bene la città
E un altro elemento lo voglio dire visto che qualcuno ha detto che non veniva a questo congresso
Perché con questo partito non voleva avere niente a che fare
Ed è anche una delle ragioni per cui io invece ci sono venuto molto volentieri
Avrete capito che stiamo parlando del partito del mio conterraneo Pierre fare bene
Detto anche Piero furbi
Casini Pier Ferdinando Casini
Beh io sono contento che un partito che sta in piedi con i voti di Cuffaro condannato a sette anni per concorso esperte dal senatore mafiosa dica che non ha niente a che fare con l'Idv
Casini non avrebbe il quorum per entrare in Parlamento senza quei voti
E sono contento perché
Casini si presenta sempre come alfiere della famiglia
Allora guardate visto che si è parlato molto giustamente di questo tema in questo congresso
Per dire quello che c'è scritto nella mozione di Di Pietro
Allora io suggerirei
Suggerisco vi propongo
Di non usare più il termine famiglia ma di usare il termine famiglie al plurale
Perché noi viviamo in un mondo dove le famiglie sono mille
Dove ormai sono moltissimi tipi di famiglia
Donne che vivono da sole con i loro figli
Persone che vivono da sole con i loro genitori che accudiscono conviventi eterosessuali conviventi omosessuali copia Leslie che copia transessuali
Sono mille alle famiglie che ormai ci sono e allora io vi propongo una definizione
Secondo me su questa definizione noi potremmo essere d'accordo tutti c'è famiglia ci sono famiglie dove ci sono due persone che si vogliono bene
Dove ci sono due persone che stanno assieme dove ci sono due persone che si aiutano dove ci sono due persone che si danno una mano che quando uno sta male l'altro c'è
Dove
Ci sono due persone che si amano
Io sento tutte le religioni che parlano d'amore
E amore di quali Morandi la e poi quando ci sono due persone che si amano ce sono dello stesso sesso quell'amore non vale più niente non è più sopportabile che ci sia una cultura dell'odio e della discriminazione
E allora io sono contento di essermi scritta lì di nuovo perché ho visto come l'IdV ha lavorato in Parlamento sulla legge sull'omofobia
è stato il partito che più di ogni altra portata avanti e la posizione della comunità LGBT e vuol dire lei Biko bisessuali sull'archivi sessuali
Sono anche quelli che non fanno sesso c'è di tutto questo mondo perché si deve essere libertà
LGBT
E sentivo
Gli amici
Dell'Italia dei valori
Dire esiste nel Parlamento una lobby omofoba che non vuole questa legge l'IdV è stato l'unico a fare questa affermazione
Ed è stato l'unico a portare avanti quella che la proposta della comunità eleggibili italiana e cioè l'estensione della legge Mancino
Perché l'homo fobie a una patologia l'omofobia e il razzismo ed è giusto che questo razzismo sia scritto in una legge ed è giusto
Che questi delitti perché tali sono siano puniti
Bene in Parlamento Casini
è diventato l'alfiere
Dell'omofobia facendo presentare ambienti una mozione orribile
Permettetemi di dirlo veramente orribile c'era scritto in quella mozione
Che se riconosciamo i diritti degli omosessuali allora dobbiamo riconoscerà anche diritti dei necrosi dei pedofili di chiunque bene Casini ti dovresti veramente vergognare
Casini vergognati
Perché
Un Parlamento che doveva discutere di una legge contro l'omofobia ha finito per votare il peggior documento omofobo di un parla entro europeo di un Paese occidentale che in questo modo non sta nell'Occidente ma sta piuttosto in Africa dove ci sono le dittature teocratica
Ora guardate quando si parla di laicità
Esine una di quelle che è andato al Family Day
Anche loro di famiglia ne ha due anche lui ha divorziato l'Italia è l'unico Paese
In del mondo occidentale dove uno può essere divorziato andare con lei a Scorzé farne di ogni
E poi viene qui a farci la morale è il Paese dei moralisti punta Nieri
Perché quando di giorno Casini in Parlamento ci faceva la morale di notte c'erano i suoi parlamentari che andavano a valersi sarde e si facevano i prestiti a base di cocaina può incerto l'hanno espulso
Però questi ipocrisia del fatto che in questo Paese puoi fare quello che ti pare basta che solo viene a confessare nel confessionale non è più sopportabile
Perché è l'ipocrisia che tollera il reato il delitto
Tollera l'evasione fiscale basta che lo vai a raccontare qualcuno siamo tutti peccatori una volta mi disse Buttiglione dico no caro Tusa i peccatori o no mi dispiace visionate dossier peccatore mi dispiace io non ho peccati
Anzi c'è una vita che delle volte persino noioso da non fumo non bevono vada donne come è noto
E allora guardate
Quando si parla di laicità dello Stato
Si parla di uno spot come ha detto giustamente Tonino Di Pietro
Si parla di uno spade lo spazio di libertà per tutti
Perché altrimenti noi andiamo verso uno stato fatto di piccole sette
Dove al loro interno fanno quello che vogliono e dove si passa il tempo a cercare di imporre agli altri uno stile di vita che per primi non si è disposti a seguire
E allora laicità dello Stato vuol dire che tutte le religioni sono messe sullo stesso piano
E sarebbe bene che il Vaticano togliesse il veto alla legge è in discussione in Parlamento sulla libertà religiosa in questo Paese perché il Vaticano non la vuole vuole un privilegio e non è più sopportabile
Quella cattolica da religioni importante ma è una religione come le altre che deve essere uguale alle altre compreso i diritti di chi non crede compreso gli atti e gli agnostici
Ora
Essere laici significa prima di tutto parlare di libertà
E guardate c'è una cosa che io non sopporto
Una cosa che mi fa soffrire
Una cosa che mi dà fastidio che mi fa incazzare come una belva penso è che noi abbiamo lasciato tutti no e la sinistra il centrosinistra i progressisti liberali in questo Paese nelle mani di Silvio Berlusconi e la parola libertà bene ha fatto il suo contrario
Noi
Il berlusconismo che non è soltanto le leggi ad personam non è soltanto gli affari privati non è soltanto farsi cazzi suoi col Parlamento col Governo
Per dirla in gergo tecnico scientifico
è una cultura che in questi anni avvelenato i posti
è la cultura del più forte della ricchezza esibita in modo osceno del voto mi pare che anche tu potrei essere come me
Non votata allo non vale la pena essere come lui
Ed è questa cultura che noi dobbiamo combattere l'Italia dei Valori che un partito dalle mani pulite e anche un partito dalla cultura della sobrietà
Perché la libertà e fatta anche di sobrietà
E allora noi dobbiamo contestare a Silvio Berlusconi e ci
L'uso dà la parola libertà
Ce ne dobbiamo riappropriare perché questa parola la dobbiamo restituire a sessanta milioni di cittadini italiani
Gliela dobbiamo ridare quella libertà che non c'è più
Vedete
Ogni stile di vita è legittimo purché rispetti le leggi
Purché a rispetti la legge
Quello che non è sopportabile e che uno passi le sue giornate il suo tempo a costruire la sua carriera politica sulla base del fatto che dove tutto resti seguire il suo stile di vita
E allora noi troviamo il solito Casini e poi ci si è messo pure Berlusconi una volta ha detto una cappa ne ha dette tante
Ha detto manca solo che mi dicono che sono che
Beh non gliel'ha detto nessuno devo dire che io sono bastarda omosessuale sono abbastanza orgoglioso e questa cosa Berlusconi di ma anche
E allora se c'è un politico che passa la sua giornata dire
Che la tua non è famiglia che siccome si è omosessuale sei contro natura che siccome tu fai sesso allora non lo fai nell'ambito del matrimonio c'è un peccatore degli essere condannato che vuole trasformare il peccato in reato
Bene a costruì io li metterei una telecamera nelle mutande
Perché è comodo dire queste stupidaggini e poi di giorno e poi di sera fare comodo proprio come succede esattamente in questo Paese ha ormai da millenni
E allora qual è il compito di un partito come il nostro secondo me
Il compito di un partito come il nostro è di presentare un'idea di libertà
Distilla di vita un'idea di società dove finalmente le persone possano vivere in libertà possono vivere secondo la loro identità secondo la loro le zone secondo il loro credo secondo la loro morale senza che ci sia qualcuno che dalla mattina alla sera ti voglia venire a dire come devi campare come devi stare a questo mondo
E questo vuol dire che ci dobbiamo porre un tema un altro tema e poi concludo che a me sta particolarmente a cuore qualcuno un tempo vedi insieme a tutti puoi pretendere che la politica di alla felicità
Che il partito di alla felicità
Beh scusate e cosa deve dare la politica
E cosa deve fare un partito dare la tristezza dare la noia
Dare l'infelicità se dobbiamo guardare a quello che hanno fatto molti partiti in questi anni l'infelicità che hanno inserito questa povera Italia è stata veramente tanta
E allora il punto non è tanto se un partito deve non deve dare la felicità il punto è che è un partito deve dare una speranza a tutti
A qualsiasi persona anche a chi ha di meno anche a chi è stato sfortunato anche a chi è ammalato anche agli ultimi una speranza un'emozione un sogno questa parola del sogno abusata ma è la verità
Non possiamo tollerare una società dove la politica è solo carriera personale
La politica deve essere dell'interesse dei cittadini
è di tutti deve mettere al primo punto l'interesse collettivo e queste interesse collettivo nella mia visione del mondo della visione dove i diritti civili diventano fondamentali guardato non mi diceva prima divengono i diritti sociali
Prima vengono i diritti del lavoro poi se c'è tempo vendono i diritti civili può essere una stupidaggine
Non ci sono diritti senza la contemporaneità della garanzia di tutti i diritti
Perché il problema della qualità della vita si pone per chiunque per un operaio che state prendendo il posto di lavoro come per un medico come persino per un politico e allora noi dobbiamo esprimere un'idea molto semplice
E noi e concludo siamo il partito dell'Italia dei Valori è della libertà
Perché vogliamo restituire alle persone quella sovranità sulla propria vita e sulla propria esistenza che qualcuno ci vorrebbe togliere padroni della nostra vita dalla nascita alla morte
Queste è l'idea che noi dobbiamo proporre guardate l'idea liberale un'idea molto sempre sull'idea liberale noi siamo un partito è scritto l'Internazionale liberale qualcuno magari
Se l'ha dimenticato
Ci possono essere tanti progetti qualcuno dice torniamo colpi di qualcun altro dice facciamo la sera la federazione con Vendola figuratevi io voglio un bene dell'anima Nitti abbiamo cominciato una militanza politica comune movimento omosessuale italiano venticinque anni fa
Io dico facciamo il nostro partito un partito del libertà un partito liberale progressista un partito che sta con le persone
E gli offre li propone una visione del mondo dove individui hanno i loro diritti dalla nascita alla morte dove e perché no
C'è anche il diritto alla felicità
Un partito
Che difende una giustizia sociale fatta
Di diritti non solo ora ma magari
Non sono riuscito a spiegarmi bene allora onde evitare è giusto che lo ripeto domani mattina alle nove riprendono i lavori ci saranno ancora dei momenti importanti e abbiamo ascoltato le varie mozioni abbiamo ascoltato chi si è confrontato in questa competizione domani ma voteremo il Presidente dal nostro partito questa sera votiamo la responsabile delle donne volevano condividere ancora il percorso quindi tra dieci minuti alla sala Bramante man e qui continuano i lavori perché abbiamo da parlare di mozioni e altro si incontreranno tra le donne giù alla sala alle
Venti e ventinove devoto voteremo poi quale donne quindi bisogna rientrare quell'ora
Chi c'è c'è e chi non c'è ne prendiamo atto ma voteremo lo stesso i giovani stanno già votando da basso e quindi continueranno fino alle ora venti poi proclami eremo il responsabile dei giovani e adesso proseguiamo abbiamo
Ancora una intra ed emozioni giusto le mozioni pro ho detto prima colti
Ho detto prima conteniamo se voi siete d'accordo
Dobbiamo
Noi adesso abbiamo da scusate ma farà poveraccio io fare un applauso rimarrò da bere perché due giorni teoriche star qua
Allora qui il problema è questo
Perché noi dobbiamo a eccetera che le cose formalmente corretta
Ci sono
Questa sera e completiamo le le default anche le votazioni dove c'è da votare domani noi ci ritroviamo alle nove e trenta l ci sono interventi altri interventi
Programmati secondi dove ci sono organizzati che non solo da una sola mozione sono interventi politici
Poi
Verso le undici e verso le non è anche verso si verso le undici cioè l'intervento conclusivo del rappresentante delle del D. R. e quindi
I miei saluti
O
E poiché ognuno a casa sua contento e felice se lavoriamo la
Quindi questa sera noi completiamo
La diciamo così
Questi seguenti aspetti il Le Monde le votazioni del candidato della della responsabile nazionale donne
Una cosa eccezionale le votazioni per
Nominare il candidato o la candidata responso del Presidente dove si dice responsabile nazionale dei ragazzi
Dipartimento ragazzi
Il Presidente nazionale fra me e
Barbato
Lo rinviamo a domani mattina perché domani mattina c'è un'altra serie di interventi importanti politici che vengono fatte
Sia da persone che arrivano
Fuori comprese dall'Europa sia dal questa sala e quindi c'è un
Penice lapide con il mio discorso e appunto sulla base
Di ciò che ho proposto sulla base
Di ciò che avete manifestate voi e di ciò che avete approvato voi segreteria e le conseguenze sul discorso di uno che posso sapere oggi anche perché dovrà tener conto di queste approvate voi
Perché
Cosa c'è da fare ci sono ripeto sono state bensì mozioni circa di tutte le Regioni dove quelle che avete sentito sono mozioni
Regionali dove la maggioranza dei delegati si è riconosciuto in una mozione e di tipo politico programmatico l'impegno a portare avanti in un certo modo l'attività di partito in quella regione
E questi li abbiamo preso atto ma non
Non è che vanno a votazione perché questi già l'hanno votato nelle rispettive regioni
E quindi è una scelta è una determinazione dell'autonomia regionale con cui ha deciso di fare e di approvare quel suo percorso politico non è che i
Adesso i delegati della
Della Sicilia vanno a rivedere approvare non approvare se nella mozione
E diciamo così della Lombardia si è deciso di farla Pedemontana primo la Metropolitana dopo questo è un problema che riguardano Baldi quindi queste sono mozione di indirizzò di anzi sulla mozione
Diciamo così anche programmatiche anche
Organizzative anche
Di scelte politiche prese all'interno delle autonomia delle singole regioni che
Non solo
Diciamo così non vanno in votazione perché finirebbe per minare l'autonomia delle singole regioni già previste dallo Stato
Altra cosa invece sono il complesso dei
Bel dove sta ecco
Compresso Dei
Ventotto delle ventotto mozioni che abbiamo trovato
Voi dice ma perché se ha parlato perché sto aspettando i venti e trenta
Perché sto aspettando i venti e trenta perché altrimenti vanno in collisione le due cose che avete sentito prima Fangio che dice dobbiamo votare le mozioni
E noi i vani che dice ci sorge in corso una riunione
Dei delle donne anche dei giovani che si stanno confrontando fra di loro se noi votiamo e lo non ci stanno faccia una cosa non va bene
E quindi dobbiamo aspettare che tornano quello
E allora io movente la prendo
Ma vi intrattengo in realtà per parlare di delle mozioni che dobbiamo votare
Le mozioni sono stati presentati il numero di ventotto se poi ci siamo sbagliati esso ventinove basta che ci si
Ce lo segnala
Senza far casi se saprà delle firme perché in questa confusione può anche capitare che magari
Questo mi sono sbagliati quindi se per caso c'è un
Ci siamo dimenticati qualcosa basta dircelo ok
Nell'ambito delle emozioni poi bisogna fare una sintesi ora d'accordo che lui fa l'avvocato ma non fa il cancelliere e quindi
Mi ha fatto una sintesi delle singole mozioni è chiaro che quando si fa la sintesi si fa la sintesi
Se ognuno pensa che dobbiamo rileggere tutta la mozione per votarlo tenete presente che il possibile quindi è la sintesi delle mozioni allora col pensiero permettetemi di dirvi che mozione si tratta innanzitutto inc per la questione preliminare
Ci sono delle mozioni che non sono state presentate nel rispetto delle regole delle mozioni da presenta
C'è una mozione in particolare che è stata presentata anche la persona che non è mai iscritto al partito
Bene
Ci sono mozioni che sono state presentate antichità
Persone che
Non hanno raggiunto il quorum sa bene che dico io un partito aperti un partito liberale ascolta tutti è un buon consiglio anche se arriva da persone di una dal partito è sembra un po'così
Ok
Quindi
Se voi siete d'accordo io non mi starei apposti rizzare
Sono
Erano venti firmano fatto diciannove non fatto diciotto quindi sono consegnato Primo Ministro consegnati dopo
Farei un discorso di grande apertura
Grande apertura Di Canio riferimento a quella
Polemica che era successo prima
Come vedete dall'emozione anche quelli ieri sera ne parliamo perché quelle tutti ieri sera il tutto tutta quell'ora l'hanno fatto le mozioni che era poi questo la quale
Perché a quel
Le mozioni e residenze stabili scusare sette pregressa esperienza che forse
è chiaro che tutti quando lo vorrebbe quando esistano tutti vogliamo miope come si fa però adesso ci siamo le riassumiamo è un po'come quando si fa il concorso che si parla sempre se no Piave le bare di queste e lo mettiamo al televoto
Allora equa succede che ci sono delle mozioni ripeto che possono essere messo solo come indirizzo
Ci sono delle mozioni che sono programmatiche non possono essere accettate
E ci sono delle mozioni che sono poi quasi tutte che sono cose che indicano delle questioni
Ecco
Da allora alziamo la mano alziamo la mano il giusto Pan alziamo la mano
Cioè le riassumo nel mentre aspettiamo un po've le riassumo brevissimamente
Se siete d'accordo in modo che poi passiamo direttamente alle votazioni per la via su
Perché dopo di questo abbiamo finito stasera e domani c'è un'altra giornata importante vi sia mai deliberi fra poco dopo le elezioni Sempronio selezione dei ragazzi che io sono curiosissimo
è comunque permettetemi viene già adesso hanno ridotto a tre
Hanno vinto tutte e tre
Allora intervenute avvinto
E in grande spirito di questi ragazzi si sono messi in gioco per cui noi
Non mi impegno mi impegno formalmente lo dice lo anticipo già da oggi per domani mi impegno informalmente lo dica tutte e tre
Le platee che hanno appoggiato tutte e tre le candidature mi impegno formalmente a rispettare tutte prego le candidature ovviamente riconoscendo lo io esprimerò fissa a
A quello che poi sarà anche
Eletto perché è una è giusto che sia così ma certamente non manderemo indietro il nostro respingeremo le altre candidature anzi di quelle ne terremo conto e terremo conto di quei ragazzi che sono dei punti di riferimento di una parte di
Dei nostri iscritti nel territorio che si sono riconosciuti i loro e quindi faremo in modo che
Avranno ognuno la loro loro spazio per poter continuare a fare rapita poi
Ovviamente tutti coordinati ricordare una cosa perché se noi possiamo fare non sono io
Non solo io ve lo farò dovrà essere
Dovrà essere chiarito
Perché se io voi dico quelle avete perso mai silenzio sistema hanno è chi ha vinto che deve avere la responsabilità di gestire e coordinare il tutto noi faremo in modo di
Per lui abbia detto ponteggi le potenzialità gli strumenti
Anche finanziari per poterlo fare ma non possiamo noi sostituirci a colui che
Viene scelto perché altrimenti sarebbe
Un rientrare dalla finestra o il paternalismo e non va bene lo dico qui dei ragazzi andremo discute
Io
Vi ricordo che qui
Ci sono
Terroso
Nicola
La mozione
Molto deve mozione
Allora che l'emozione mi dicono che sono ventotto
Sono
Pressoché tutti regole ce ne sono due che non sono in regola Antonio Guerrieri verbatim ed altri io però mi pare che lo possiamo fare lo stesso dicevano questi due le facciamo lo stesso
Ecco volevo dire una cosa però a questa mozione Martino ed altri l'abbiamo lasciato fare però
Ride ve lo dico prima
Il simbolo dell'Italia e valori adesso abbiamo dette prima o poi togliere ma che Di Pietro ma è quello il single italico che non bisogna fare un altro io ho visto che avete messo una bandiera fuori e un altro simbolo un singolo cioè se non ci confondiamo
Bisogna essere un simbolo
Lavorare contro non serve a niente prima secondo luogo bisogna iscriversi al partito terzo luogo
Lo dobbiamo dire colpo di mano da oggi in poi le regole vanno andranno rispettate nel senso che
Se ci sono delle perché dobbiamo dircelo con quali ma
Ci sono anche
In tutte le famiglie ci sono delle persone che
Non vanno bene a stare in famiglia allora bisogna avere la responsabilità Traverso
Un processo di
Valutazione se ci sono delle
Iscrizioni che sono provocatorie o provocazioni o di persone che portano avanti una politica del tutto inaccettabile per noi B
La
L'iscrizione al partito si intende con l'accettazione oppure se non viene accettato mi prima facie
Con
Gli organi di verifiche dell'accettazione mi pare che sotto questo aspetto proprio una mozione di
Di Pancho e non solo di panico
Va proprio questo che questa idea cioè vale a dire
Cerchiamo di fare delle correggimi se sbaglio ma cerchiamo di fare delle
Dello ed dove stava anche aspetti trovata vedevano deve preoccupare serio ci devo arrivare da solo ci devo arrivare da solo eccolo qua cerchiamo di fare degli organi di garanzia indipendenti
Di garanzia effettiva non longa manus del dirigente locale in modo che
Nel caso che
Ci sia un chilo confronto-scontro sull'accettazione o meno su altro ci dobbiamo fidare di un organo di garanzia
Che valuta però una volta valutata dobbiamo accettarlo perché succede sempre che quello che non gli va bene dice che non c'è democrazia questa la dobbiamo finire questo giochino
Però obiettivamente è anche vero che
Intanto lo possiamo far finire questo giochino in quanto poi mettiamo degli ordini garanzia e ci danno garanzia e mi pare che
Paure delle questioni gli adesso però sponsorizzato un po'la più a molto
Questa parte
Vi voglio dire una cosa cioè lottato per risolverlo se siete d'accordo c'è una per un problema che riguarda molte mozioni le mozioni del familismo la parola familismo vuol dire tutte vuol dire niente dipende da che cosa si intende
Il PAM risma è da respingere se per il familismo esistente
Favore a qualcuno di famiglie in quanto qualcuno di famiglia
Quindi
Sistemo il piglio che balla il fratello che balla la moglie che qua qua il padre che parla
Questo tipo noi questo io credo che una mozione di questo genere che parte da più mozioni uno un ordine del giorno su questo già di riguardo e promozione mi pare che sia apprezzato e non voglio spinte voglio lasciarvi ripeterlo apprezzati
Dobbiamo stare attento però avrà indicare bene dei dei paletti
Non è che uno
Ha colpa di essere nato il piglio di Giovanna figlio di Nicola cioè i diritti costituzionali non li possiamo restringere per il solo fatto che è nato da qualcuno
Perché è un diritto costituzionale cioè noi non possiamo approvare una legge che vada contro i principi fondamentali dalla Costituzione
Non ho protestato no ecco abitate già non è e comprate già Zanon e Zaratti
Pop dato per esempio è un tipico approdi familismo
Per esempio
Tanto per intenderci è un tipico atto di familismo per esempio nominarlo il padre che nomina il piglio o il fratello che nome la sorella al consiglio di amministrazione di cure è un private di pareri o no o
Se però
Se però
Voglio dire non si può togliere il diritto ad una persona soltanto perché moglie o marito di
Mi pare sa stessa o è esso stesso politica perché il titolo è un provvedimento incostituzionale non so se mi spiego perché anche lui ha diritto di politica attiva di politica la STU ad evitare hai sempre
A ha diritto ad esercitare attività politica perché previsto dalla Costituzione
Quindi bisogna stare attenti si deve andare a giocare una regola che possiamo dare siete se si vuole fare politica si va a chiedere i consensi si va stabilire cos'è perché altrimenti diventa una e abbiamo un caso palese
Abbiamo un caso che
Sarà sette aprisse lesa applicato la regola automatica
Per
Allora metti il caso che
Un marito una moglie
Parlo tutti Aldo politica
Che
Deve farsi da parte
Non elimina capo
Ho
O la verità è che si devono mettere in gioco tutte e due e valutare direttore che dice sì acquisirò problema sarà dalla suocera sarà del suocero perché
Voglio dire allora se siete d'accordo quando parliamo di familismo ma richieda panca se stellata dobbiamo stare attenti familismo nei limiti dell'ISPESL e rispetto delle garanzie costituzionali di ognuno perché altrimenti non ne veniamo da capo
Un listino per esempio
Il coordinatore regionale non è che poi mettere nel listino apparente tra quella palla troppo
Ma neanche la fa proprio neanche la fa là che l'ha fatta la porta addurre a candidati
Vedete bisogna sarà
Ho voluto fare questo esempio perché le è stata attente perché ci sono alcune cose perché si fanno ricorso andiamo in crisi
Quindi dobbiamo diciamo che
Con gran usare is
Dobbiamo tutti a stare attenta vedere caso per caso se non ci troviamo di fronte atti smaccata e che ci sono e ci sono stati
Ho
Non nascondiamo
Bravo bravo
Allora
Siamo ora possiamo cominciare allora
Date un tanto una cosa rapidissima benemerite istituzioni scusate voglio dire una cosa molto semplice
L'INPS se fate casa ognuna presentato un
Una mozione link diciamo così il novantacinque per cento delle mozioni
E
E integrati è in
Enzo e e come si dice è dentro la mozione parchi quindi molte molte sedute daranno assorbite poi da quella ecco per intenderci perché
Allora se diamo la parola parte non si arrabbiasse degli altri perché sono
Modi diciamo così sono assorbite nulla diamo la parola io
Vi è un quadro d'insieme sì ci tenevo a dire soprattutto prima di tutto una cosa perché c'è stato questo equivoco la mia mozione e
In in armonia con quello che ha detto Di Pietro anche le altre
Sono mozioni da intendere in senso al piede gli anni integrativo
Non ci sono mozioni qualcuno ha detto ma io posso votare la mozione di Di Pietro e poi votare la tua certa è che puoi cauzioni Di Pietro la mozione blocco del perché il partito e del Congresso
Ci sono e le mozioni che foggiano portare
Nello spirito del partito qualche cosa in più che nella mozione di Di Pietro non c'è perché non ci poteva mettere tutto l'universo mondo e che sono cose però importanti che questa platea sente moltissimo
Per cui non c'è alternatività rimozioni presentate in questa luce sono mozioni di carattere integrativo sulla questione
Per il familismo una brevissima precisazione noi non facciamo una legge
Quindi il nostro problema ma non è come se io fossi nella Commissione affari costituzionali e mi ritrovo un atto etico ragazzi queste è incostituzionale noi qui non facciamola
Noi qui intendiamo suggerire al partito un costume
Un impegno sapendo soprattutto che fuori
C'è un'opinione pubblica che ci giudica severamente
Quindi
Questa è la cosa che noi dobbiamo pensare
Quindi quando noi pensiamo alla misura espressa dalla frase
I figli e i conviventi degli eletti nel Parlamento e nei Consigli regionali non possono essere i primi
Ad essere considerati come candidati possibili
Diciamo una cosa che rappresenta soprattutto un impegno per il modo di pensare del partito
E questo impegno non può essere sottoposto al vaglio del giudizio di costituzionalità è la scelta di uno stile
Per esempio dentro questa formula non è compresa un'altra ma la dico tanto per farsi capire
è assurdo che un eletto dell'Italia dei Valori pensi di poter assumere o il figlio con la fidanzata del figlio all'interno delle strutture che ricadono sotto la sua potestà
E questa è una tassa diciamo noi dovremmo considerarli come elementare
E la mozione che io presento è semplicemente questa esposizioni di un anelito che io so che nel nostro popolo è fortissimo e che soprattutto in fortissimo nella platea che vuole votare per questo partito
Io sono sicuro che la platea che volevo portare qui nostro partito assomma qualche milione di cittadini in più rispetto a quelli che ci hanno votato
Ma per noi dirimente sapere che questo partito fa queste scelte di stile ecco io chiedo solo che si voti questa scelta di stile
Allora se voi siete d'accordo io partirei proprio dalla folla la proposta di Pancho simbolo che passando quella poi volto l'abbiamo già
Non riassumo panciotto e molti come loro dicono questo
Questo partito si deve impegnare a tutti nei collegi di partito
Correggimi
Questo partito si deve impegnare a tutti i livelli affinché
Non si eserciti in attività di familismo per come l'ha spiegato lui dentro le istituzioni è elettivo e di Governo
A qualsiasi livello secondo
Dobbiamo stare attenti che nella progressione delle
Cioè fino adesso abbiamo costruito il partito come erba di Prato e quindi
Fa siamo andati in giro a vedere dove nasce la Margherita adesso vogliamo stare attenti che vi deve essere
Nel partito una verifica specifica delle qualità delle professionalità e della
Di come si dice della
Della della identità del partito in modo che sia espressione di quel territorio di quella realtà coloro che poi fanno carriera e nel partito nelle istituzioni reti riservati
Terzo attenzione quando andiamo a valutare eventuali in
Eventuali conflitti che poi ci possono essere di valutazione
Da tutto
Non può esserci un conflitto su modi di pensare diverso nel partito anche se si pensa diversamente si resta del partito non è che si va fuori perché si pensa diversamente
Terzo nelle azioni però se qualcuno lavora contro il partito cioè
Si cade Leno altro partito sim fa un'altra lista
Diciamo così fa una campagna elettorale contro il partito scredita l'azione del partito queste soggetta di valutazione soggetta anche di valutazione disciplinare
Giuste correzioni ma Pancho di valutazione disciplinare ma deve essere fatta da un'organica l'ansia almeno nel
Nella verifica deve essere scelto diciamo così
A noi lo faremo adesso quando sarà fatta al momento dei pro e dei congressi anche regionale e territoriale ed è una garanzia non di appartenenza alla in un conflitto di interesse a chi deve essere controllato
Da altra ancora attenzione non lui dice non vi deve essere doppio incarico Cuesta a mio avviso galoppante lo dobbiamo non dico emendare ma lo dobbiamo specificare perché se vai a leggere bene
Panciotto e molto molto pancia
Molto risoluto c'è da dire chi fa una cosa non fa un altro questa è una regola che a me mi pare a me pare possa essere giusto ma non può arrivare fino al punto in cui si dice
Chi fa il consigliere comunale che fa il consigliere provinciale che va al consigliere regionale che va al parlamentare non si può occupare di essere responsabile comunale provinciale regionale del partito perché chi lo fa poi
Perché state attenti e siccome richiede tutti i giorni
Gatta da tempo siccome richiede tutti i giorni pad ora in poi
Tutti i giorni
I nostri in i nostri diciamo così responsabili che saranno eletti dalle assemblee abbiamo detto dovranno essere tutti i giorni impegnati giorno e notte cioè non diventa più un come si dice un
Un hobby io ma io ma anziani o a ragione a pallone io faccio Segretario ci sono cioè diventa un'attività vera e propria dove non tutti possono permettersi sono sono un anno
Di mestiere fanno quel lavoro
Allora
Noi non diciamo che bisogna avere un ruolo politico per fare
Ed è un ruolo organizzativo diciamo che sarà l'Assemblea e territoriale comunale provinciale regionale a scegliere
Ma non possiamo creare una norma per cui escludiamo a chi fa il consigliere regionale o il parlamentare di poter occuparsi anche dall'organizzazione del partito perché altrimenti se ne occupa uno
Non essendo nelle istituzioni non al tempo di occuparsene h ventiquattro non al tempo di interloquire con gli altri non fa quella politica tutti i giorni neanche conosce i meccanismi lì avvengono dentro il Paese
Vedo il territorio
Per cui io approverei la mozione di Pancho con questa specificazione vale a dire
I doppi incarichi e se vuole consigliere comunale dal consigliere comunale non pone quello provinciale
C'è uno fa l'Assessore per l'assessore lo fa il Consigliere c'è uno fa il consigliere regionale Marco generazionale allora parlamentare se uno fa il Sottosegretario fa Sottosegretario e lo fa il pallone ecco cioè approvare un'idea che
Fatto una cosa non può fare non può esserci e gente che fa voglio dire Brunetta che fa
è parlamentare è il ministro portuali Sindaco non va bene
Questo io
Con questa specificazione pance d'accordo allora può essere fatta ma con questa specificazione e resta agli atti perché non vorrei che si dà desse dopo come specificazione vale a dire
Cos'è stato eletto al Consiglio regionale non può e non vorrà fare il coordinatore regionale perché non era
Quelli sono i primi che dovrebbe metterci la faccia
Ecco
Allora un'altra cosa che vorrei voi
Allora chiedo queste annotano una cosa importante
L'anagrafe degli eletti queste Volpi se vogliamo sapere chi sono gli eletti in realtà lo sappiamo Pancho è una è un l'atto lo aveva provato ma se andate sul sito intendeva ero Ivan sappiamo tutta l'anagrafe degli eletti
Dobbiamo fare una cosa in più e sotto questo aspetto e delle ragiona Pan cioè non solo all'anagrafe del telefono delle mele ma anche del poligono
Perché volevo lo sa viene Chirone e quindi poi valutare a prossima volta se ci ha dato origine a dei centri capisce va bene quindi mi raccomando a livello territoriale allora se voi siete d'accordo
Io
Mi permetto per aver avevamo
Graffeo da secondo perché oggi abbiamo
Fatto quello su
Deluderli
La
La prima volta per
La mozione di Pancho
Così come
Precisata su questi due temi i diritti costituzionali per quanto riguarda il primo Isve la l'anagrafe degli eletti e soprattutto il doppio incarico
Ritenete che sia una mozione e dobbiamo fare la nostra uno spia alti riscesi alza la mano
Tutta intera abbiamo detto con queste precisazioni
E
Va beh allora
Voi
Sì chi è contrario
Chi si astiene
Allo se non sia d'accordo questi democrazia amica mia
Ma c'era ma
Sia d'accordo allora approvata la mozione in banca
Parto
Grazie del contributo fa
Andiamo avanti
Mauro pace
Ha fatto la mozione corregge dove stava Mauro
Mauro sport correggimi se sbaglio per legge noi Mauro ha detto in sostanza non voglio al nord accordo internazionale con Paesi per non rispettano i diritti umani condanna del terrorismo non puoi mai essere una forma di lotta legittima
Questa è una mozione politica come vedete
Quindi di per sé dovrebbe comportare
Do avrebbe dovuto comportare una tua presentazione di candidatura in realtà
Questa mozione si è vista era esatta fotografia anche di quella parte che riguarda
Il no alla guerra che io ho scritto nella mia mozione quindi se voi siete d'accordo se
Io non voglio chiedere un anticipo della mozione che ho scritto io ma se siete d'accordo su questo tema io credo che e se tu sei d'accordo ecco prevalente nell'evoluzione esattamente quello che sta scritto anche nella mia mozione
Questo una forma di lotta di
Attenzione e su questa mozione certo se l'accordo approvando la mia consideriamo approvata anche la tua
Ora voi votare lo stesso
Non me la ricordo facciamo una cosa su questo tema fondamentale né mi pare un tema fondamentale siamo
Siamo
A non vogliamo accordi internazionale in un po'
E si avviano i diritti umani cioè cosa ci dice cioè dice è inutile che vendiamo pallacorda commerciale con
Il la Corea del Nord
Ora
Eccetera eccetera e anche con la Cina perché no la la la la il problema di fondo è questa allora qui il Messaggero l'indirizzo che novità è questa stiamo attenti
Anche
Ad un altro concetto la nostra Costituzione come sapete a due
Uno no
Alla guerra come soluzione di conflitti l'altro si agli accordi internazionali
Quindi io
Per questioni di difesa quindi o quello che voglio voglio dirti è una mozione politica che ora o per la parte ricomprese nella mia mozione politica va
Va votato insieme a essa oppure queste non possiamo considerarla come una un'approvazione perché finirebbe per
Andare oltre rispetto a quelle che preveda la funzione politica perché qui ci sono due cose
Dette così potrebbero suonare comunque in modo delicate cioè vale a dire
Fino a che punto si deve stare spingere i vigneti all'accordo internazionale con i Paesi che viola i diritti umani a mio avviso viola il diritto umano anche la civilissima America qua con la pena di morte a mio avviso a mio avviso
Questo non vuol dire che io debbo
Poi se la gente della Cirio
Quindi allora se permettete su questa mozione
Se siete d'accordo però voi dovete decidere non io io la io proporrei per
La
L'approvazione nella parte nei limiti in cui è previsto nella mia mozione se siete d'accordo se invece volete non sia d'accordo ditelo
C'è l'accordo alzato la mano chi è d'accordo
Va bene
Allora andiamo all'altra mozione Rosario poco mozione su scuola università e l'istruzione in parte assorbito
La mozione Di Pietro e comunque molto critica con Gelmini si anche questa è la stessa cosa è una mozione programmatica voi avete visite un apposito capitolo scuole istruzione e quant'altro anche questa è la parte in cui e la sordità esse ma non può formare oggetto di una mozione autonoma
Comunque sia
Per intenderci dove Rosario dopo
Io condivido quello che hai scritto e mi impegno a ampliare nella mia azione politica quella parte più specifica a dire che hai fatto duri spetta a me
Anche in un tema o la pace e voglio dirlo capisco la la la la lo spirito con cui l'hai fatto io ritengo che
Dobbiamo stare molto molto poteva essere molto stretti nelle nelle maglie voi cioè
La mozione Donati Pipitone ed altri qui
La mozione
Poi c'è la mozione Donadi Pipitone ed altri qui c'è
A Lecce per riguarda e l'elettorato attivo e passivo per e passa attivo e passivo
A
Ha detto lui sia perché la
Allora dorati bidonate dicono questi attenzione per essere eletti interne al Partito d'ora in poi bisogna essere almeno per esse per essere candidati Dori può non do ripulita
Dalle prossime elezioni poi per essere candidati deve essere almeno dal dodici mesi nel partito e
Deve ed è per essere per assumere un ruolo all'interno del partito
Come come responsabile regionale e quant'altro chiedere Sergia da dodici mesi così
Credo che sia così solo il venti per cento dei candidati
Ovviamente con una riserva precisa del venti per cento dei candidati per le elezioni regionali
Ed europee e nazionali immagino indicati dal presidente da ufficio di presidenza
Io
Su questa mozione viola credo propongo valutatela voi
Certamente una mozione d'indirizzo molto positiva e propositiva
Certamente la mozione che sappiamo esista anche in altri partiti
So che per esempio la lega mi pare che ce l'ha
Io mi pare che c'era ecco noi se avessimo adottato però solo queste questa mozione nove anni fa non saremmo qui
Saremo ancora Sansepolcro
Quindi
A me pare che questa mozione debba essere una mozione di tendenze e di indirizzo
Lasciando comunque spazio e impegno alle realtà locali di aprire sempre di più il partito allena energie nuove alla società civile al civismo alla all'alle forze
E culturali ad associazioni che sono il territorio a quel che troviamo di volta in volta nel territorio che non deve rimanere lì perché se adesso come adesso nelle elezioni regionali
Noi
Troviamo una professionalità e le troveremo alcuni
Pensiamo trova anche alcuni
Nelle varie regioni io
Mi verrebbe voglia di fare qualche nome ma poi magari si incavolato quelle dalla Regione di sì perché vai fatto quel nome la
Ma
Troverete diversi diversi candidati della società civile che non hanno mai fatto politica
Che
Si candida vero regionali con noi
Ma perché perdere l'occasione in momenti in cui andiamo a costruire delle professionalità comunque migliorare l'azione politica perdere l'occasione allora se siete d'accordo e chiedo al massimo se è d'accordo
è un'indicazione di indirizzo e di obiettivo che condividiamo
Ma questo indirizzo deve
Contemperare
Nella responsabilità degli organi dirigenti a tutti i livelli un principio basilare l'apertura del partito a
Professionalità che aggiungono qualcosa nelle candidature l'apertura del partito a
Nel territorio a ricercarle queste professionalità e quindi a noi chiudersi in se stessi neanche nei dodici mesi precedenti siamo ancora troppo giovani pari dichiararsi autosufficienti sei d'accordo su questo
Passa lavoriamo interrompe
Prego
Ognuno che deve valutare Pantalica etnica
Ho depositato
Siccome la mozione fatta di due parti una che riguarda i congressi e una alle elezioni il Presidente ha fatto una controproposta per quanto riguarda le elezioni e dal sette integralmente
Vorrei sapere se si può ottenere per ma quella che riguarda i congressi e cioè che i congressi partecipata solo che iscritto da almeno dodici mesi se si può se no certo anticipo già che accetto comunque l'eventuale riformulazione opposte dal Presidente
Noi abbiamo lanciato il Congresso ventotto e ventinove marzo
è chiaro che tutti quelli che si scriva ventotto ventinove marzo è la prima volta non possono esserci da un anno quindi direi che questa norma adesso e intempestiva
è chiaro
Sì ma da adesso ai prossimi
Io credo che la cosa più bella in un partito è quello di aprirsi alla società
Io ve lo dico col cuore in mano
Però
Io propongo se siete d'accordo no
Nord voglio dire
Se volete così come io lo pongo ai voti e parlare delle cose
Ripeto dovete stare attenti perché votate perché
è il
Qui si costruisce il nostro futuro il nostro voto dobbiamo essere solo uno e dobbiamo periferica
La mia proposta è queste che chiedo al massimo di darmi una mano in questo la mia proposta è questa la regolare
Che
Vogliamo conoscere coloro che candidiamo rivogliamo soppesare vogliamo vedere che fanno parte del partito che si impegnano per il partito primo secondo e la regola
Di regola lo dobbiamo vedere al meglio di un anno di partecipazione dentro il partito se più fare meglio è due tre cioè
Il partito si impegna
Nel territorio a ricercare sempre sempre di più
Possibilità di apertura e di professionalità o di
Persone che possono
Portare qualcosa in più nel partito e quindi questa regola ma di volta in volta vista nel caso concreto sia un'occasione l'elezione sia in occasione
Delle congressi ma con linee generali
In attesa di avere una classe dirigente è tale per cui
Possiamo noi essere APPA in grado di potere coordinare tutta l'operazione terzo non può valere questa regola né per queste elezioni né per questo né per questa
Come si dice
Non per questo congresso perché altrimenti non si potrebbe fare complessa per le prossime elezioni regionali e siccome noi vogliamo fare i congressi regionali enuresi provinciale ringrazi comunale
Appunto rilanciando il partito se lo dovessimo fare in questo modo avremo semplicemente a stratificare il partito in perché c'è
Ma noi dobbiamo andare a trovare perché non c'è perché altrimenti glielo tra di loro troviamo con queste molte volte morti con questa precisazione
Se così è d'accordo
Io credo che
Si possa mentre i voti queste piede accordo
Lì non è d'accordo
A maggioranza vince io d'accordo
Marrazzo ed altri
Analisi e proposte sulla difficoltà del Mezzogiorno
In parte assorbite dalla posizione di Pietro e questa è una mozione politica peraltro fa parte di un capitolo essa Marrazzo fa parte di un capitolo esplicito di un capitolo esplicito dove c'è scritto questione meridionale questione settentrionale
Sette riconosce in quel capitolo possiamo considerarlo assorbita
Va bene
E
Ah non saliva di giovani
Ma non sarà in radio maggiori dove stanno
Parliamoci grazie
Le donne
Sospendiamo i lavori
Però se volete ve le illustro così almeno possiamo almeno illustri ma non l'ascolto l'organo ascoltare pure loro
Quindi
Lo dice la sospendiamo qua andiamo giù
Ma abbiamo fatto uno o due dobbiamo produrre abbia parti perdiamo tutti ci fermiamo su non lo sapevo
E
In sostanza
Scusate mi scusatemi siccome io avevo sentito dire
No forse allora perché non sanno che è successo non venite qui sapete che cosa è successo io ho detto prendo la parola per aspettare che arrivano i giovani alle donne quindi l'ho già detto io questo
Mi ha un appena segnalato che eravate tornati se non ancora tornate è doveroso e basta e doveroso aspettare fermiamoci abbiamo fatto due soltanto le rifacciamo pure tutte no per non c'è bisogno che se due i pareri sono due per le segnaliamo
Certo
E
Ma non l'abbiamo rifatto venendo sospendiamolo aspettiamo ancora sì sì sì
Se esiste esiste fermi fermi tutti fermi tutti però torno a ripetere termini non facciamo più niente andiamo a fare quelle dei giovani
Passa mi sta dicendo a me hanno detto pensiero e cieli qua uno non hai sentito ho detto aspettiamo fino alle otto e mezzo che arriva
Arrivano i giovani alle donne prendo atto che non sono arrivate non le facciamo a Spezia out
Basta allora ci vediamo qui scusate che io lo sono
Alle otto sono
Ci vediamo qui alle nove e puntuali
Alle nove e puntuali
Alle ventuno puntuali per votare la votazione le emozioni ripeto all'articolo di nove dieci volte alle ventuno puntuali per votare l'evoluzione alle ventuno puntuali per votare le mozioni
Se qualcosa per caso non dovesse estimo pronta alle ventuno io ritorno qua e dico alle ventuno e quindici puntualità e così via okay grazie