15 FEB 2010
intervista

Le mafie serbo-montenegrine e il traffico di droga in Europa. Intervista a Cecilia Ferrara.

INTERVISTA | di Roberto Spagnoli - RADIO - 13:30 Durata: 19 min 20 sec
Scheda a cura di Guido Mesiti
Player
Cecilia Ferrara, corrispondente di Osservatorio Balcani e Caucaso, traccia una mappa della criminalità organizzata serba e montenegrina e della sua evoluzione dagli anni delle guerre jugoslave, del potere di Milosevic e del famigerato comandante Arkan, ai primi anni dopo la caduta della dittatura, con il predominio del "clan di Zemun" e l'assassinio del premier democratico Zoran Djindjic, fino alla realtà attuale fatta di una galassia di gruppi strutturati come una holding criminale in ascesa nel mercato illegale della cocaina.

Ma mentre in Serbia è emersa la volontà politica di combattere
le organizzazioni criminali, anche con strumenti legislativi e procedurali, la situazione montenegrina resta ancora opaca e scarsamente collaborativa.

L'intervista è tratta dal Notiziario Antiproibizionista di Radio Radicale del 15 febbraio 2010.

leggi tutto

riduci