11 MAG 2010
intervista

Valdesi. otto per mille: 311.000 contribuenti scelgono i valdesi. Chi sono questi contribuenti, perchè aumentano: presentata a Milano ricerca Gfk Eurisko. Intervista a Samuele Bernardini

INTERVISTA | di Emiliano Silvestri - Milano - 16:22 Durata: 12 min 33 sec
Scheda a cura di Enrica Izzo
Player
Simona Menghini, della Commissione comunicazione della Tavola Valdese, illustra i risultati della ricerca.

Samuele Bernardini, responsabile della Chiesa Valdese di Milano, illustra i criteri di utilizzo e ripartizione dei contributi ricevuti.

"Valdesi. otto per mille: 311.000 contribuenti scelgono i valdesi. Chi sono questi contribuenti, perchè aumentano: presentata a Milano ricerca Gfk Eurisko. Intervista a Samuele Bernardini" realizzata da Emiliano Silvestri con Simona Menghini (membro della Commissione comunicazione della Tavola Valdese), Samuele Bernardini (Presidente Chiesa Valdese di
Milano).

L'intervista è stata registrata martedì 11 maggio 2010 alle ore 16:22.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Assistenza, Bioetica, Cattolicesimo, Chiesa, Comunicazione, Cristianesimo, Cultura, Discriminazione, Docenti, Etica, Finanziamenti, Immigrazione, Irpef, Italia, Laicita', Milano, Minoranze, Omosessualita', Politica, Poverta', Pubblicita', Religione, Ricerca, Societa', Statistica, Stato, Tasse, Testamento Biologico, Valdesi.

La registrazione audio ha una durata di 12 minuti.

leggi tutto

riduci

  • Simona Menghini

    membro della Commissione comunicazione della Tavola Valdese

    I contribuenti apprezzano in particolare il fatto che nemmeno un euro sia destinato all'attività di culto e le battaglie delle chiese Valdesi e metodiste per la laicità dello Stato. Sono per lo più impiegati e insegnanti con titolo di studio superiore; 1/3 "credenti", 1/3 "non credenti" 1/3 "agnostici" o "in ricerca" Il 10% sceglie i Valdesi per la prima volta).
    16:22 Durata: 4 min 54 sec
  • Samuele Bernardini

    Presidente Chiesa Valdese di Milano

    La legge "otto per mille" nasce per finanziare il clero cattolico, grazie ai radicali venne estesa alle minoranze religiose che avevano intese con lo Stato. Le chiese valdesi e metodiste hanno deciso di entrare in questo meccanismo senza utilizzarne i proventi per iniziative di culto e per i pastori.; decisero inoltre di utilizzare soltanto il 5% per le spese promozionali e solo il 2% per le spese di funzionamento. Dopo la campagna del 2009: "Fai qualcosa di laico", lo slogan della campagna 2010 è: "Siamo tutti fratelli d'Italia". Un richiamo al centocinquantenario dell'unità d'Italia e al fatto che tutti, nomadi, immigrati, poveri, precari, disoccupati, apparteneniamo alla stessa nazione. I criteri per l'attribuzione dei fondi e le modalità di presentazione dei progetti. Nel 2009 l'apposita commissione ha finanziato (ricevuti 8 milioni) 198 progetti in Italia e 165 all'estero. Quest'anno per la prima volta l'Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi potrà utlilizzare le quote di chi non ha destinato a nessuno il proprio otto per mille. Passati 10 anni dalla richiesta fatta allo Stato italiano,
    16:27 Durata: 7 min 39 sec