23 AGO 2010
intervista

Sinodo metodista-valdese. Naso: Una Chiesa unita nella diversità, senza chiese "etniche", laboratorio di intergrazione. Intervista a Paolo Naso

INTERVISTA | di Emiliano Silvestri - Torre Pellice - 12:35 Durata: 6 min 58 sec
Scheda a cura di Valentina Pietrosanti
Player
"Sinodo metodista-valdese. Naso: Una Chiesa unita nella diversità, senza chiese "etniche", laboratorio di intergrazione. Intervista a Paolo Naso" realizzata da Emiliano Silvestri con Paolo Naso (coordinatore progetto: "Essere chiesa insieme").

L'intervista è stata registrata lunedì 23 agosto 2010 alle ore 12:35.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Chiesa, Cultura, Evangelici, Immigrazione, Integrazione, Religione, Valdesi.

La registrazione audio ha una durata di 6 minuti.
  • Paolo Naso

    coordinatore progetto: "Essere chiesa insieme"

    Come è cambiato il panorama religioso in Italia per le Chiese evangeliche. La risposta degli evangelici alla sfida dell'incontro tra le diverse culture e al possibile arricchimento che ne può derivare. Una scelta opposta a quella delle "chiese etniche". Una chiesa che si adegua alla nuova situazione; unita nella diversità. Due riflessi ormai superati: l'italiano che dice: "questa non è la mia chiesa, non la riconosco più"; l'immigrato che rimpiange un'identità persa, lasciata nei Paesi di provenienza. Una Chiesa come laboratorio di quella integrazione che la società sembra voler rifiutare. La presenza a Torre Pellice del moderatore della Chiesa presbiteriana del Togo (che vive il trauma dell'emigrazione) testimonia della volontà delle due chiese di lavorare e vivere insieme la sfida per un mondo più giusto.
    12:35 Durata: 6 min 58 sec