14 SET 2010
intervista

Oltre i partiti: Maffettone, Lippolis e Rizzoni al IX Corso di formazione superiore in diritto costituzionale (Volterra, 13/17 settembre)

SERVIZIO | di Emiliano Silvestri - Volterra - 16:52 Durata: 33 min 22 sec
Scheda a cura di Valentina Pietrosanti
Player
Maffettone: affermare i diritti umani nel mondo senza farli calare dall'alto e dal centro.Lippolis: Rappresentanza territoriale e bicameralismo, una panoramica globale.

Il caso italiano.

Rizzoni: nel film "The Queen" tre forme si rappresentanza a confronto.

Registrazione audio di "Oltre i partiti: Maffettone, Lippolis e Rizzoni al IX Corso di formazione superiore in diritto costituzionale (Volterra, 13/17 settembre)", registrato a Volterra martedì 14 settembre 2010 alle 16:52.

Sono intervenuti: Sebastiano Maffettone (preside della Facoltà di Scienze Politiche presso l'Università Luiss Guido
Carli di Roma), Vincenzo Lippolis (ordinario di diritto pubblico comparato - Università Luspio, Roma), Giovanni Rizzoni (consigliere parlamentare).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Costituzione, Democrazia, Diritti Umani, Filosofia, Istituzioni, Mass Media, Mutilazioni Genitali, Parlamento, Partiti, Partito Radicale Nonviolento, Politica, Riforme, Usa.

La registrazione audio ha una durata di 33 minuti.

leggi tutto

riduci

  • Sebastiano Maffettone

    preside della Facoltà di Scienze Politiche presso l'Università Luiss Guido Carli di Roma

    In un mondo dove la democrazia ha vinto la sua pacifica battaglia, i diritti umani sono ancora in uno stato di transizione. Un modello intellettuale per favorirne l'affermazione superando la critica politica e quella culturale: "overlapping consensus" (concetto rawlsiano) e la combinazione giustificazione/legittimazione (non dall'alto e dal centro ma dalle singole culture, dai singoli Paesi ). Sacrosanti i propositi del Partito Radicale Nonviolento transnazionale e transpartito. Un distinguo: non si tratta solo di una questione giuridico-legale, è anche questione culturale. Mutilazioni genitali femminili: non si può imporre un diritto dall'esterno; chi si fa l'infibulazione è d'accordo.Bisogna bilanciare due opposte esigenze: proteggere la donna e rispettare una cultura.
    16:52 Durata: 7 min 44 sec
  • Vincenzo Lippolis

    ordinario di diritto pubblico comparato - Università Luspio, Roma

    Genesi della seconda Camera nelle istituzioni democratiche e sua evoluzione fino ad assumere, con la costituzione americana, rappresentanza territoriale. Gli Stati che hanno scelto il modello unicamerale e quelli, federali o unitari ma con articolazioni territoriali, che adottano il bicameralismo. Il caso italiano: un unicum al mondo. Forma di Governo parlamentare e doppio cameralismo. Un biicameralismo paritario presente soltanto in Stati (Usa e Svizzera) dove il Governo non ha nessun rapporto fiduciario con il Parlamento. Il cammino di una riforma mancata e ora ferma alla ultima legislatura (bozza Violante); più fattibile sembra essere la razionalizzazione della Conferenza Stato-Regioni. In un momento in cui le assemblee legislative (nazionali, regionali) soffrono di una certa emarginazione mentre si esalta il potere degli esecutivi, può essere utile lavorare a un raccordo tra questi ultimi.
    16:59 Durata: 13 min 4 sec
  • Giovanni Rizzoni

    consigliere parlamentare

    Il film: "The Queen" narra la straordinaria vicenda che ha avuto luogo a seguito dell'imprevedibile risposta popolare alla morte di Lady Diana. Tre forme di rappresentanza sono a confronto. I mass-media: un potere fortissimo di King making che censura - con un'unica eccezione - il sostegno del premier alla Regina e alla monarchia sotto attacco, e promuove una nuova - post-moderna - forma di rappresentanza. Ancora più astratta di quella della Regina. Una nuova restrizione della rappresentanza moderna?
    17:13 Durata: 12 min 34 sec