03 OTT 2010
rubriche

Conversazione settimanale con Marco Pannella

RUBRICA | di Lanfranco Palazzolo e Cristiana Pugliese - Radio - 17:43 Durata: 2 ore 25 min
Scheda a cura di Enrica Izzo
Player
Puntata di "Conversazione settimanale con Marco Pannella" di domenica 3 ottobre 2010 , condotta da Cristiana Pugliese e Lanfranco Palazzolo con gli interventi di Cristiana Pugliese (giornalista), Marco Pannella (presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito, Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Politica, Radicali Italiani.

La registrazione video di questa puntata ha una durata di 2 ore e 25 minuti.

Questa rubrica e' disponibile anche nella sola versione audio.
  • Introduzione

    Cristiana Pugliese

    giornalista

    Le conclusioni del Comitato Nazionale di Radicali Italiani. Le manifestazioni in corso a Roma ed a Milano. La guerra in Iraq e le responsabilità in essa di George W. Bush e Tony Blair
    17:43 Durata: 1 min 51 sec
  • La manifestazione a Roma davanti all'Ambasciata di Gran Bretagna. L'iniziativa nonviolenta di Marco Pannella di sciopero della fame per l'istituzione una Commissione parlamentare d'inchiesta sulle ragioni della guerra in Iraq e per "la Giustizia e le carceri italiane, diretta riproposizione sociale, morale, istituzionale della Shoah"

    Marco Pannella

    presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito (Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito)

    17:45 Durata: 6 min 4 sec
  • Filodiretto con gli ascoltatori

    Marco Pannella

    presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito (Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito)

    Le caratteristiche delle iniziative nonviolente di sciopero della fame e della sete di Marco Pannella. "Ci si sottopone ad una fame, che è fame di giustizia; di questa si soffre. Della fame provocata dal digiuno non si soffre". "La lotta non è mai contro, è sempre per qualcosa" "Coloro che fanno lo sciopero della fame e della sete per disperazione e non per speranza, quelli sì, fanno male a se stessi ed alla propria causa". "quello che un cittadino democratico deve fare è badare al rispetto delle leggi o, se non si condividono le leggi, intraprendere un'azione non violenta per modificarle". Il colloquio di Marco Pannella con Vincenzo Muccioli e la riunione del CORA a San Patrignano. Il finanziamento pubblico dei partiti e la posizione della Lega Nord. il ruolo di George W. Bush e di Tony Blair nella guerra in Iraq. L'iniziativa "Iraq libero!" portata avanti da Marco Pannella e dai radicali.L'ipotesi dell'esilio di Saddam Hussein "Bush e Blair fanno scoppiare la guerra perché la pace non si vedesse" "dall'11 settembre è crollato il mito della libertà e della democrazia". "Oggi di certo il povero Obama la sola cosa che ha saputo dire sull'Afghanista è dire "ci mando più soldati", facendo quello che avrebbe fatto Bush". "Beppe Grillo, come Silvio Berlusconi, amano i monologhi e non i contraddittori". Il ruolo politico di Silvio Berlusconi; la partitocrazia italiana; il monopolio dell'INAIL negli infortuni sul lavoro ed il referendum proposto dai radicali. "Berlusconi dice di sé: passerò alla storia.". L'elogio si se stesso che continuamente fa Silvio Berlusconi" "Silvio mi pare megalomane; pare finto, tanto è megalomane". "E' un uomo che in questo momento se la racconta a se stesso". "Vorrei pregare la radio di dare l'intervento di oggi di Silvio Berlusconi". "Guardate che qui oggi tecnicamente si può prendere l'intervento di Emma Bonino, e sarebbe stato un grosso intervento nella storia parlamentare". "Il rabino Elio Toaff, a proposito di Priebke, disse che doveva essere processato". Gli interventi di Emma Bonino e di Marco Cappato durante il Comitato di Radicali Italiani. Riferendosi al ruolo dei radicali nel Partito Democratico, Pannella afferma "Dobbiamo comunque operare, perché è un dovere rispetto a noi stessi". "E' necessario per l'avvenire del Partito Democratico e per la Democrazione che si formi un gruppo radicale, composto da una ventina di membri" "La tradizione umanistica e liberale è quella che dovrebbe essere parte del Partito Democratico"
    17:51 Durata: 1 ora 20 min
  • Filodiretto con gli ascoltatori

    Marco Pannella

    presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito (Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito)

    I risultati positivi del Comitato Nazionale di Radicali Italiani. Il ricordo di Aldo Capitini. La presenza dei Radicali nello scenario politico italiano. "Io sono una minaccia di vita dei valori che voi aborrite". Le componenti della galassia radicale. La storia radicale, specie in rapporto con la Chiesa cattolica. Le affermazioni di Gianni Baget Bozzo. "Sarebbe fondamentale che sia credenti amici, sia credenti avversari rispondessero a questa domanda: se è vero o no che quelli che avete chiamato problemi etici, quando noi abbiamo posto il problema del divorzio in Italia, li abbiamo sollevati noi". Il ruolo dei radicali, in contrapposizione quello della Chiesa, su temi come l'aborto e l'eutanasia. "Un sentimento giusto dura e successivamente la scienza gli dà nutrimento". "io credo che la chiesa non possa riconoscere che quelli che loro chiamano problemi etici e noi chiamiamo problemi sociali, diventano poi anche problemi istituzionali". "Noi radicali non siamo mai riusciti a sopravvivere, ma a vivere". "in questo periodo storico, fuori della democrazia non c'è salvezza". "le carceri di oggi sono campioni consistenti della shoah". "Se a me fosse stato consentito un minimo di ascolto, si sarebbero evitati tanti guai". Il racconto di un episodio legato all'apparizione in Rai dei Radicali. C'è la volontà di ostracizzare e far sparire i Radicali. "Possiamo rivendicare il fatto che noi Radicali abbiamo dettato loro l'attualità"
    19:11 Durata: 57 min 1 sec