26 SET 2010
intervista

Terzo Festival del diritto - sessualità e discriminazioni. Bilotta illustra un limite della storica sentenza della Corte Costituzionale sui diritti delle famiglie omoaffettive

INTERVISTA | - Piacenza - 16:38 Durata: 7 min 13 sec
A cura di Enrica Izzo
Player
Intervista realizzata nell'ambito del Terzo Festival del diritto.

"Terzo Festival del diritto - sessualità e discriminazioni. Bilotta illustra un limite della storica sentenza della Corte Costituzionale sui diritti delle famiglie omoaffettive" con Francesco Bilotta (professore).

L'intervista è stata registrata domenica 26 settembre 2010 alle ore 16:38.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Cattolicesimo, Certi Diritti, Corte Costituzionale, Costituzione, Diritto, Discriminazione, Famiglia, Ferrara, Firenze, Matrimonio, Omosessualita', Politica, Radicali Italiani,
Sessualita', Trento, Unioni Civili, Unioni Di Fatto, Venezia.

La registrazione audio ha una durata di 7 minuti.

leggi tutto

riduci

  • Francesco Bilotta

    professore

    Docente di Diritto privato presso l'Università di Udine Membro della Rete Lenford Spiace constatare che, a proposito di coppie dello stesso sesso, si evita accuratamente di utilizzare la parola: "famiglia". Dai Pacs, che mettevano al centro la coppia ai Didore. Una china scivolosa che ha visto progressivamente sfumare i diritti della coppia per arrivare al paradosso: i residui diritti sarebbero stati riconosciuti alla coppia solo nel momento in cui si fosse sciolta (morte o separazione). Il passo avanti della storica sentenza della Corte Costituzionale (138/2010) ottenuta grazie alla lotta dell'associazione radicale "Certi diritti": le coppie dello stesso sesso hanno un diritto fondamentale al riconoscimento giuridico. La Corte, tuttavia, legge l'art. 29 alla luce del Codice Civile e lascia in ultimo l'art. 3 e il principio di eguaglianza che pur la Corte riconosce come principio supremo
    16:38 Durata: 7 min 13 sec