02 NOV 2010
rubriche

Conversazione settimanale con Marco Pannella

RUBRICA | di Massimo Bordin - Radio - 11:06 Durata: 1 ora 59 min
Scheda a cura di Enrica Izzo
Player
Puntata di "Conversazione settimanale con Marco Pannella" di martedì 2 novembre 2010 condotta da Massimo Bordin con gli interventi di Massimo Bordin (giornalista), Marco Pannella (presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito, Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito).

Tra gli argomenti discussi: Politica, Radicali Italiani.

La registrazione video di questa puntata ha una durata di 1 ora e 59 minuti.

La rubrica e' disponibile anche in versione audio.
  • Introduzione

    Massimo Bordin

    giornalista

    Il IX Congresso di Radicali Italiani; la presa di posizione del Ministro degli Affari Esteri Franco Frattini e la risposta di Marco Pannella
    11:06 Durata: 1 min 14 sec
  • Le dichiarazioni del Ministro degli Esteri Franco Frattini e l'offerta di Marco Pannella di andare a Baghdad; La richiesta di moratoria della pena di morte che deve fare il Governo italiano a quello iracheno

    Marco Pannella

    presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito (Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito)

    Frattini: "Io sono pronto a fare tutto il possibile, bisognerà stabilire nei prossimi giorni il momento opportuno per farlo" Pannella: "A me pare che lì si debba andare e dire, insieme a qualcuno dell'ONU, con il Governo ed il Parlamento italiano. Bisogna chiedere al governo iracheno con argomenti solidi e chiedere di essere fra i governi che ufficialmente accettano la moratoria sulla pena di morte" Frattini: "Io sono pronto a fare il possibile nel senso voluto da Pannella".
    11:08 Durata: 5 min 20 sec
  • La necessità di un coinvolgimento dell'ONU nella campagna di moratoria per la pena di morte in Iraq. L'iniziativa politica americana in Iraq. La continuità della politica estera di Obama rispetto a quella di Bush

    Marco Pannella

    presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito (Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito)

    "Credo che tutti potremo giurare che, nella situazione odierna del governo iracheno, potremo ottenere, sotto l'egida dell'ONU, una moratoria della pena di morte". "Io vorrei sperare che ci fosse possibile di accorrere al capezzale politico di Obama"
    11:13 Durata: 7 min
  • Il parallelo fatto da Marco Pannella tra Obama e Carter. La politica estera di Netanyahu. Il grido drammatico di Sharon.

    Marco Pannella

    presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito (Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito)

    Bordin "Netanyahu sta facendo, più che la politica israeliana, la politica repubblicana americana". Pannella: "La politica suicida ed antisionista israeliana, contro una sorprendente consapevolezza del popolo di israele, che sembra quasi sia iscritto al PRNTT". "Riemerge una realtà stalinista e togliattiana, che rischia di dominare lo spazio del Partito Democratico"
    11:20 Durata: 6 min 38 sec
  • L'iniziativa di Franco Frattini di accompagnare Marco Pannella, il sostegno del Governo ed il silenzio dell'opposizione. Il ruolo di Furio Colombo. Gli ultimi colloqui di Marco Pannella con Franco Frattini. La prosecuzione dell'iniziativa nonviolenta di Marco Pannella, dopo la sospensione dello sciopero della sete. Il sessantennio di partitocrazia in Italia

    Marco Pannella

    presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito (Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito)

    Pannella: "Spero che adesso questa conversione rapida abbia consentito l'accertamento prezioso della situazione di Baghdad, che ha imposto al Governo Iracheno di prendersi degli impegni". "Oggi possiamo dimostrare che quello che accade da 30 anni nei nostri confronti e quindi nei confronti del popolo italiano, che non può ascoltarci e giudicarci e da tanti segnali è un popolo che serba dopo 60 anni di occupazione partitocratica un riflesso di sdegno impotente"
    11:26 Durata: 10 min 1 sec
  • L'articolo di Stefano Folli su Il Sole 24 Ore; la posizione politica del Corriere della Sera; il IX Congresso di Radicali Italiani ed il dibattito che si è svolto al suo interno; l'elezione di Silvio Viale a Presidente di Radicali Italiani; i rapporti tra il Partito Democratico ed i Radicali e l'ostracismo nei loro confronti; il ruolo politico del quotidiano Europa

    Marco Pannella

    presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito (Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito)

    Pannella "Stefano Folli diceva che noi radicali eravamo il nucleo di resistenza liberale". "L'operazione di Veltrusconi, che servì per far fuori tutta la sinistra dal parlamento italiano, tutta tranne quella non garantista di Antonio Di Pietro", "le gestioni pre-Bersani sono state duramente anti-radicali". "la base dei radicali ha, con l'elezione di Silvio Viale, un monito alla base del Partito Democratico.2
    11:37 Durata: 12 min 16 sec
  • L'elezione di Silvio Viale a Presidente di Radicali Italiani; l'ideale radicale di bipartitismo per Italia; la posizione ed il peso politico di Gianfranco Fini e di Futuro e Libertà per l'Italia; il ruolo e l'importanza dei referendum radicali nella storia politica italiana

    Marco Pannella

    presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito (Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito)

    "L'elezione di Silvio Viale rappresenta per me l'elezione di uno dei tre proibiti". "Per noi l'deale è una situazione in cui ci sia un bipartitismo reale ma aperto e che ci sia un Partito Repubblicano e liberale ed un Partito Democratico anch'esso liberale, ma meno isolazionista". "Anche la nuova formazione di Gianfranco Fini sarà una delle formazioni naturali di questo periodo della storia d'Italia e mi pare sempre più chiaro che c'è l'alterità e l'arternativa radicale che nel nostro paese incombe". "I referendum di Emma Bonino della fine degli anni '90 anche se fossero stati battuti, avrebbero rappresentato qualche cosa di ineliminabile nella storia d'Italia"
    11:49 Durata: 10 min 46 sec
  • La volontà di Marco Pannella di non intervenire più nei congressi radicali; il ruolo del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito; l'importanza dei "fuoriusciti" dal Partito Radicale nel quadro politico italiano; il ruolo dell'Associazione Luca Coscioni per la libertà della ricerca scientifica e di Nessuno tocchi Caino; la vicenda di Sakineh Ashtiani in Iran; la politica estera americana di Bush e quella di Obama

    Marco Pannella

    presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito (Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito)

    "Se si creano delle situazioni per cui ad ogni assemblea radicale incombe il dovere di essere presente come relatore di quello che sta accadendo, questo è contraddittorio con la volontà di dare priorità al numero di compagni radicali iscrittesi un'ora prima". E' indubbio che la scuola radicale, quando qualcuno ne esce, viene onorato in questa sua qualità e messo ai vertici della comunicazione dello Stato". "Il numero di doppie tessere nella galassia radicale viene soprattutto da Nessuno tocchi Caino". "Questo approccio significa entrare nel vivo della realtà internazionale". "Obama non si è pronunciato in quanto democratico o repubblicano ma al limite compensa i repubblicani che in buona fede avevano votato per Bush dal disastro di aver avuto uno Stato retto in modo blasfemo con giuramenti traditi"
    12:00 Durata: 10 min 23 sec
  • Le ultime dichiarazioni di Silvio Berlusconi rispetto agli omosessuali; la lettera scritta a la Repubblica da Veronica Lario; la scelta tra le elezioni anticipate ed il governo tecnico; il dibattito interno al Partito Democratico, sia nella politica interna, che in politica estera; la fiducia di Silvio Berlusconi nei confronti di Massimo D'Alema; i sondaggi fatti sul ruolo politico del Partito Democratico; la lettera di Terracini a Pannella; i credenti, comunisti e cattolici, come target di riferimento dei radicali nella storia italiana; i risultati di un sondaggio sulle preferenze degli italiani nei confronti di alcuni personaggi politici italiani; la puntata di Annozero in cui era presente Formigoni

    Marco Pannella

    presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito (Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito)

    "Veronica era una mamma, una mamma che si esprimeva in quanto tale". "Pare che nei sondaggi gli italiani in maggioranza dicano che le elezioni anticipate siano antidemocratiche". "Nell'attuale situazione del Partito Democratico non si sa di che cosa si dibatte" Bordin: "la critica che può essere fatta nei confronti di D'Alema è questa, fatta da un utente di Facebook: comunista era e comunista è rimasto". Pannella: "D'Alema continua ad essere per Berlusconi uno dei personaggi più affidabili". "Noi dobbiamo rappresentare anche quella metà dei nostri elettori delle elezioni europee che vengono da destra, questo è un elemento non strategico, ma è la nostra storia, noi abbiamo rappresentato i credenti, nel comunismo, nella chiesa". "I credenti hanno sentito che c'era un'oncia di difesa delle loro realtà e delle loro condizioni individuduali, di difenderli nelle loro eresie involotarie rispetto alle fedi imposte". "Da Santoro sono stati invitati tutti, a cominciare da Bersani, sono stati convocati come partitocrazia militante a difesa di uno dei loro più potenti capi, quello lombardo
    12:10 Durata: 24 min 22 sec
  • La posizioni prese da Pier Luigi Bersani sulla democraticità delle scorse elezioni regionali; le proposte radicali sul problema della giustizia; Il ruolo di Stella e Rizzo nell'ambito dell'informazione; il buon andamento del IX Congresso di Radicali Italiani

    Marco Pannella

    presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito (Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito)

    "Noi abbiamo fatto sul problema della giustizia delle proposte, su questo problema che noi consideriamo il massimo problema istituzionale e sociale del nostro paese". "Stella e Rizzo hanno scodellato al mondo l'indegnità della politica ed hanno nutrito la rassegnazione della gente". "Loro negano alla gente l'informazione vera su quello che raccontano"
    12:34 Durata: 7 min 57 sec
  • I rapporti dei Radicali con il Partito Democratico, come emergono dalle mozioni approvate dal Congresso di Radicali Italiani; l'iniziativa nonviolenta di Marco Pannella, che prosegue con il digiuno; il legame tra Edoardo Agnelli e Marco Pannella; il cattivo andamento delle vendite della Fiat e la politica di Sergio Marchionne; la nuova guida che avrà la CGIL; l'incontro con Bonanni a Radio Radicale; il tentativo di colloqui di Pannella con Epifani; l'interlocuzione politica con il Partito Democratico; le consonanze dei Radicali con i Verdi e l'ecologismo come non collocabile a sinistra; il ruolo politico di Francesco Rutelli nei Verdi

    Marco Pannella

    presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito (Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito)

    "Il testo delle mozioni ribadisce la non rottura formale con il Partito Democratico ribadendo il nostro allarme per la disastrosa povertà della politica di questo partito". "Marchionne non sa che se non si seguono i giornali e non si vede la televisione non si capisce nulla della realtà italiana". "Non riesco a parlare con Epifani sui fronti legislativi più scottanti; sembra che sia un soliloquio. Quello che accade è che non ci si riconosce. Questo è il nodo del problema del PD, non la dignità, l'onore, ma la funzione di interlocutore politico". "L'ecologismo non può essere chiuso all'interno di una parte poliltica, men che meno all'interno della sinistra". "il vero passo lo fece Francesco Rutelli, la sua leaderschip verde era di matrice radicale"
    12:42 Durata: 15 min 43 sec
  • Conclusioni. L'ecologia come non circoscrivibile nella sinistra. Le motivazioni dell'iniziativa nonviolenta di Marco Pannella; la prospettiva del Congresso del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito

    Marco Pannella

    presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito (Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito)

    "Noi abbiamo detto sempre che l'ecologia è una cosa troppo grande e troppo profondamente ancorata ai problemi del pianeta per ritenerla chiusa in alleanze di sinistra". "Ancora non so come materialmente riuscire ad assicurare la tenuta del grande congresso del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito". "Non riusciamo a finanziare il congresso"
    12:58 Durata: 8 min 13 sec