28 OTT 2010
intervista

41ª Assemblea battista: i temi in discussione. 150° anniversario dell'Unità d'Italia ed ecumenismo nelle parole dei pastori Salvatore Rapisarda e Raffaele Volpe

INTERVISTA | di Emiliano Silvestri - Chianciano Terme - 16:29 Durata: 12 min 38 sec
Scheda a cura di Enrica Izzo
Player
"41ª Assemblea battista: i temi in discussione. 150° anniversario dell'Unità d'Italia ed ecumenismo nelle parole dei pastori Salvatore Rapisarda e Raffaele Volpe" realizzata da Emiliano Silvestri con Salvatore Rapisarda (pastore battista), Raffaele Volpe (pastore battista).

L'intervista è stata registrata giovedì 28 ottobre 2010 alle 16:29.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Battisti, Cattolicesimo, Chianciano, Chiesa, Concilio Vaticano Ii, Concordato, Costituzione, Cristianesimo, Diritti Civili, Evangelici, Gran Bretagna, Italia, Laicita', Ortodossi, Pari
Opportunita', Protestanti, Risorgimento, Stato, Storia, Territorio, Usa, Valdesi.

La registrazione audio ha una durata di 12 minuti.

leggi tutto

riduci

  • Salvatore Rapisarda

    pastore battista

    Dopo l'apertura rappresentata dalle "lettere patenti" da parte di Carlo Alberto, l'Unità d'Italia di cui si celebrano i centocinquant'anni e la fine del potere temporale della Chiesa Cattolica rappresentano l'apertura di una realtà nuova per le minoranze evangeliche. Con l'arrivo di pastori dalla Gran Bretagna comincia la predicazione battista in Italia. Va difesa la Costituzione della Repubblica italiana, tuttavia Il modello americano migliore del sistema concordatario vigente in Italia (che rappresenta un privilegio accordato a una particolare confessione cristiana). I battisti, propugnatori della libertà di coscienza, nascono nel 1600 proprio in rottura con l'invadenza dello Stato nelle questioni di coscienza.
    16:29 Durata: 7 min 23 sec
  • Raffaele Volpe

    pastore battista

    L'ecumenismo, nato all'interno delle chiese protestanti, divenuto patrimonio anche del rapporto con le Chiese Cattolica e Ortodosse; dovrebbe divenire anche patrimonio dell'umanità pur nelle profonde differenze. L'ecumenismo è tuttavia dimezzato: la Chiesa Cattolica continua a ritenere, anche con il Concilio Vaticano secondo, che la Chiesa sussiste soltanto nella Chiesa Cattolica, le altre sono soltanto comunità ecclesiali. Maggiore apertura nella pluralità dell'esperienza ortodossa. La questione della dignità tra i vari soggetti protagonisti dell'ecumenismo. La sfida: passare dall'ecumenismo del potere ecclesiastico a quello delle parrocchie, delle persone che sono in grado di vivere insieme.
    16:36 Durata: 5 min 15 sec