11 NOV 2010
intervista

Pagliarini: avremo elezioni anticipate, i partiti ci guadagnano. Nella legge delega nessuna traccia di federalismo

INTERVISTA | di Emiliano Silvestri - Milano - 23:05 Durata: 16 min 27 sec
Scheda a cura di Delfina Steri
Player
Giancarlo Pagliarini è socio fondatore e segretario dell'Associazione Giancarlo Pagliarini per la riforma federale.

"Pagliarini: avremo elezioni anticipate, i partiti ci guadagnano. Nella legge delega nessuna traccia di federalismo" realizzata da Emiliano Silvestri con Giancarlo Pagliarini (consigliere del Comune di Milano, Misto).

L'intervista è stata registrata giovedì 11 novembre 2010 alle ore 23:05.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Bossi, Crisi, Elezioni, Enti Locali, Federalismo, Fisco, Governo, Lega Nord, Partiti, Politica, Stato.

La registrazione audio ha
una durata di 16 minuti.

leggi tutto

riduci

  • Giancarlo Pagliarini

    consigliere del Comune di Milano (MISTO)

    La mediazione di Bossi è tutta scena: con l'attuale legge sui "rimborsi elettorali" i partiti politici faranno le elezioni anticipate per ottenere il doppio rimborso. Buona la legge sul "federalismo fiscale", un solo difetto: il nome. Di federalismo, che è trasferimento di irreversibile di sovranità, in questa legge non c'è nulla. Si tratta soltanto di una legge per una buona amministrazione di uno Stato centrale. Con la delega, al di là del parere di alcune commissioni, il Governo deve approvare dei decreti delegati (il primo è stato quello su Roma capitale). Nel testo è contenuta quarantaquattro volte la parola "perequazione", un fondo apposito sostituirà i trasferimenti dello Stato: nei fatti non cambierà nulla. Giusto e di buon senso l'inserimento dei "costi standard", anche qui, però, niente a che vedere con il federalismo. Una simulazione sul funzionamento del "federalismo fiscale": un minor incasso diretto da parte dello Stato sarà bilanciato dalla minore quota di trasferimenti. Nulla cambierà. Nel 1988 le tasse hanno prodotto un gettito (Stato + Enti locali) di 450 miliardi di euro. Perché non togliere le Province e le città metropolitane dalla Costituzione? Se una Regione decide che sono utili se le pagherà. Le misure sul federalismo fiscale sono già nella legge delega, anche in caso di elezioni anticipate in primavera il tempo per approvare tutti i decreti necessari. Le elezioni anticipate si faranno di certo. Con la legge sui rimborsi elettorali ai partiti conviene
    23:05 Durata: 16 min 27 sec