03 APR 2011
intervista

"In principio era la gioia". Le 95 tesi di Matthew Fox per una nuova spiritualità.

SERVIZIO | di Roberto Spagnoli - ROMA - 10:00 Durata: 53 min 37 sec
Scheda a cura di Guido Mesiti
Player
Matthew Fox è un teologo americano, autore del libro "In principio era la gioia" in cui sostiene che il sentimento dominante della spiritualità non deve essere un rattristato senso di colpa verso Dio, ma un positivo senso di riconoscenza verso il cosmo.

Fox propone, quindi una rivoluzione copernicana della religione che attraverso una nuova spiritualità "cosmo-centrica" faccia superare le grandi crisi che affliggono l'umanità.

Il libro è stato però giudicato "pericoloso e fuorviante" da Joseph Ratzinger che nel 1993 costrinse Fox a laciare l'ordine dei Domenicani a cui
apparteneva.

Nonostante ciò esso ha venduto 300 mila copie negli Usa e ed è stato tradotto in tutto il mondo.

In Italia, con un'introduzione di Vito Mancuso, è pubblicato da Fazi Editore.

Dalla sua esperienza di vita e dalla sua pratica religiosa e spirituale Fox ha tratto 95 tesi che domenica 3 aprile ha affisso alla cancellata della basilica di Santa Maria Maggiore, a Roma, con un gesto analogo a quello con cui Martin Lutero, nel 1517 a Wittenberg, diede avvio alla Riforma.

Fox ha poi spiegato il senso del suo pensiero rispondendo anche alle domande di Radio Radicale e delle persone presenti sul sagrato, sotto lo sguardo attento della Gendarmeria vaticana.

leggi tutto

riduci

  • Matthew Fox

    teologo

    Ex frate domenicano. Fondatore della Wisdom University a Oakland, California. Aderente alla Chiesa Episcopaliana
    10:00 Durata: 53 min 37 sec