12 APR 2011
intervista

Gli effetti collaterali delle estrazioni petrolifere. Parlano gli operai della Elbe Sud Italia

SERVIZIO | di Maurizio Bolognetti - VIGGIANO - 11:01 Durata: 17 min 49 sec
Scheda a cura di Alessio Grazioli
Player
La Elbe Sud Italia è un'azienda metalmeccanica ubicata a circa 150 metri dal centro oli dell'ENI.

Nella giornata di martedì 5 aprile, 20 operai della Elbe (l'intero secondo turno) hanno accusato malori riconducibili ad una intossicazione da H2S (idrogeno solforato).

Sulla vicenda la Regione Basilicata ha annunciato la costituzione di una Commissione d'inchiesta.

Registrazione audio di "Gli effetti collaterali delle estrazioni petrolifere. Parlano gli operai della Elbe Sud Italia", registrato a Viggiano martedì 12 aprile 2011 alle 11:01.

Sono intervenuti: Michele Trupiano (operaio della Elbe
Sud Italia), Vincenzo Colasurdo (operaio della Elbe Sud Italia), Antonio Innella (operaio della Elbe Sud Italia), Antonio Gresia (operaio della Elbe Sud Italia), Amedeo D'Orsi (delegato sindacale della FIOM, Confederazione Generale Italiana del Lavoro).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Ambiente, Basilicata, Eni, Incidenti, Industria, Inquinamento, Istituzioni, Lavoro, Malattia, Ospedali, Petrolio, Regioni, Salute, Sanita', Sicurezza, Sindacato.

La registrazione audio ha una durata di 17 minuti.

leggi tutto

riduci

  • Antonio Gresia

    operaio della Elbe Sud Italia

    Antonio Innella

    operaio della Elbe Sud Italia

    Vincenzo Colasurdo

    operaio della Elbe Sud Italia

    Michele Trupiano

    operaio della Elbe Sud Italia

    Amedeo D'Orsi

    delegato sindacale della FIOM (Confederazione Generale Italiana del Lavoro)

    11:01 Durata: 17 min 49 sec