15 APR 2011
intervista

Intervista ad Antonio Panti sulla contraccezione di emergenza e sulla clausola di coscienza

INTERVISTA | di Monica Soldano - RADIO - 15:00 Durata: 17 min 1 sec
Scheda a cura di Valentina Pietrosanti
Player
Antonio Panti, presidente dell'Ordine dei medici di Firenze commenta il rapporto SoS Pillola del giorno dopo della onlus Vita di Donna, presentato a Roma, Palazzo Valentini il 13 aprile 2011.

Il rapporto denuncia che l'84% dei medici che rifiuta la ricetta medica, lo argomenta con una presunta "obiezione di coscienza", nonostante che il farmaco sia un contraccetivo e non un abortivo, che non autorizzerebbe al ricorso all'obiezione, ma solo alla clausola di coscienza o convincimento personale (art.

22 codice etico FNOMCeO).

"Intervista ad Antonio Panti sulla contraccezione di emergenza e sulla
clausola di coscienza" realizzata da Monica Soldano con Antonio Panti (presidente dell’Ordine Provinciale dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri di Firenze).

L'intervista è stata registrata venerdì 15 aprile 2011 alle ore 15:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Aborto, Associazioni, Contraccezione, Donna, Farmacisti, Medici, Medicina, Obiezione Di Coscienza, Pillola Del Giorno Dopo.

La registrazione audio ha una durata di 17 minuti.

leggi tutto

riduci