03 GIU 2011
intervista

Festival dell'economia - I confini della libertà economica: norme sociali, religioni e libertà economica. Intervista a Maristella Botticini

INTERVISTA | di Emiliano Silvestri - Trento - 13:16 Durata: 13 min 39 sec
Scheda a cura di Enrica Izzo
Player
"Festival dell'economia - I confini della libertà economica: norme sociali, religioni e libertà economica. Intervista a Maristella Botticini" realizzata da Emiliano Silvestri con Maristella Botticini (docente di Economia).

L'intervista è stata registrata venerdì 3 giugno 2011 alle ore 13:16.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Artigianato, Banche, Commercio, Ebraismo, Economia, India, Islam, Istruzione, Medici, Mongolia, Religione, Scuola, Societa', Storia, Sviluppo.

La registrazione audio ha una durata di 13 minuti.
  • Maristella Botticini

    docente di Economia

    Presidente dell'IGIER, centro di Ricerca dell'Università Bocconi Negli ultimi anni, l'economia si sta interessando dei valori religiosi. Perchè? Un esempio: nel primo secolo dopo Cristo la religione ebraica obbliga i genitori a mandare a scuola i loro figli maschi dall'età di 6-7 anni; quali effetti si svilupperanno secoli dopo? Gli ebrei saranno mercanti, banchieri e finanzieri di successo. Soffrono o prosperano in relazione allo sviluppo dell'umanità. Nel VII - VIII - IX secolo, quando l'Islam costruisce il suo Impero (che va dalla Spagna all'India) gli ebrei si ritrovano ad essere l'unica popolazione istruita e sono i primi artigiani, commercianti, banchieri, medici; quando i Mongoli arrivano e riportano indietro il mondo, gli ebrei hanno momenti di difficoltà. Un altro esempio è quello dell'istituto della dote in India. Una legge del 1961 ne vieta la pratica ma non riesce a eliminare tale consuetudine, sparita nel resto del mondo, dalla società indiana. Le disparità sociali, tra mondo rurale e urbano, la mantengono viva
    13:16 Durata: 13 min 39 sec