03 NOV 2011
intervista

Intervista a Habib Sayah sulle elezioni tunisine del 23 ottobre 2011

INTERVISTA | di Ada Pagliarulo - RADIO - 12:46 Durata: 30 min 22 sec
A cura di Valentina Pietrosanti
Player
Il successo della formazione islamista Ennahda in Tunisia e nelle circosrizioni all'estero.

Le responsabilità del fornte progressista e laico, che si è presentato diviso agli elettori.

Le caratteristiche della campagna elettorale di Ennhada, la presenza sul territorio e il contatto diretto con i potenziali elettori, anche in Francia.

Il fattore 'Islam': progressisti penalizzati da una campagna elettorale incentrata sullo scontro con Ennahda.

La sorpresa delle liste di Pétition Populaire del magnate Hamdi e le proteste verificatesi a Sidi Bouzid a seguito della contestazione di alcune liste a
lui collegate.

A cosa si deve il successo di Pétition Populaire e che è Hamdi.

La lista Sawt Mostakel, in cui Sayah è stato candidato in Francia: centrale il richiamo alla Costituzione come fonte del diritto tunisino.

leggi tutto

riduci

  • Habib Sayah

    segretario dell'associazione 'Energia liberale'

    militante liberale e candidato della lista Sawt Mostakel ("Voce Indipendente") all'Assemblea Costituente tunisina nella circoscrizione estero Francia Nord
    12:46 Durata: 30 min 22 sec