03 FEB 2012
intervista

Kazakhstan e Russia: fermenti e contestazioni dopo le elezioni legislative. Intervista a Lucia Sgueglia

INTERVISTA | di Ada Pagliarulo - RADIO - 12:30 Durata: 34 min 56 sec
Scheda a cura di Guido Mesiti
Player
Il partito Nur Otan del presidente Nazarbaev, al potere dalla fine dell'era sovietica, ha conquistato l'81 per cento dei suffragi alle elezioni legislative del 15 gennaio.

Entrano in Parlamento altri due partiti addomesticati, sull'esempio di quanto accaduto in questi anni in Russia.

I partiti di opposizione esclusi dalla competizione elettorale.

Le accuse nei loro confronti di aver sobillato le rivolte dei lavoratori delle aziende petrolifere, che hanno portato all'uccisione di 16 persone lo scorso dicembre: arresti e perquisizioni.

Chi beneficia degli introiti legati al settore idrocarburi e
perché i lavoratori della città di Zhanaozen protestavano.

Cosa accade in Russia alla vigilia della manifestazione del 4 febbraio.

Il movimento nato dopo le contestazioni ai brogli elettorali delle ultime elezioni legislative: protagonisti, obiettivi, valori che lo ispirano.

Le tensioni all'interno di un movimento composito e, in particolare, nel comitato organizzativo delle manifestazioni.

L'ascesa dei nazionalisti nel movimento.

Chi è Navalny: blogger e avvocato anticorruzione, di ispirazione nazionalista.

Caucaso e Cecenia rientrano nel dibattito politico.

La campagna per le presidenziali di Vladimir Putin.

leggi tutto

riduci