16FEB2012
rubriche

Passaggio a Sud Est - La realtà politica dell'Europa sud orientale

RUBRICA | di Roberto Spagnoli Radio - 06:20. Durata: 55 min 7 sec

Player
A cura di Roberto Spagnoli con la collaborazione di Marina Sikora e Artur Nura.

Argomenti della puntata.

La Grecia sull'orlo del fallimento economico è però già in "default sociale": intervista a Pavlos Nerantzis, direttore del terzo canale della Radio nazionale greca.

Kosovo: i serbi al voto per il referendum sul riconoscimento dell'autorità di Pristina, mentre a Belgrado si pensa soprattutto al Consiglio europeo di marzo, alla candidatura all'adesione all'Ue e alle elezioni di maggio.

A un anno e mezzo dalle elezioni la Bosnia ha finalmente il governo centrale.

Albania: l'elezione del nuovo
presidente della repubblica, fra qualche mese, propone una riflessione sul grado di democraticità del Paese, sul livello della sua classe politica e sulla mancanza di una vera società civile.

leggi tutto

riduci

06:20

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Io non so se queste somme opponibile Cremia
Ed esimi catasto seppur comaschi
Noi a spot come stanno
I magistrati se apposta siano presi atto signor migranti
Economico programma che i veneti sempre si butta persino del sì
è un punto e vastissima sia diatomee non sconosce
Carlo lettore astenuti contrasti chi crisi
Turrini cui chiedo Guernica mecc Sun ma
Chiede ferme
In via di Cassia stilati attiri si
Teste Longhi Katz caratteristica
Oppositività problema perché se la può farsi
Tesi così sexy ottobre
Studiato ascendete
C'è già del può sociale quando parlando con tanti colleghi e amici e un in Europa
Tanti non riescono a capirlo che i greci già vivono sotto
La soglia della povertà un quasi trenta per cento
Precisamente ventisette virgola qualcosa per cento viene già sotto la soglia di povertà vada grazie
Però
Caro
Un default a sociale così descrive l'attuale situazione gravissima drammatica che sta vivendo la Grecia Paolo sa nera anzi se il direttore del terzo canale della radio nazionale greca un terzo della popolazione ormai sotto la soglia di povertà
Buongiorno da Radio Radicale buongiorno da Roberto Spagna avrebbe trovate l'appuntamento con passaggio a sud-est puntata del sedici febbraio due mila e dodici apre Tura obbligata sulla Grecia a alla Grecia dedicheremo la prima parte del programma aggiornate drammatiche domenica il Parlamento ha dato il via libera al
Programma di risanamento economico imposto praticamente dalla co sì detta troika Fondo Monetario Internazionale Banca centrale europea Unione europea mentre il Parlamento votava all'esterno lo sapete la piazza senta che mai il centro di Atene le vie circostante sono state teatro per tutta la giornata di durissimi scontri con duecentocinquanta mila per zone in piazza dunque della Grecia parleremo in apertura ascolteremo l'intervista che abbiamo realizzato due giorni fa con pauroso nera anzi essa
E poi ci occuperemo di un altro
Qui un altro tema importante in in questi giorni in queste ore per quanto riguarda l'Europa sudorientale il Kosovo il il referendum per cui si è votato ieri l'altro ieri nei Comuni del nord del Kosovo a maggioranza serba una referendum ma che chiedeva ai serbi del Kosovo se intendono intendono riconoscere l'autorità di Pristina un esito scontato un una domanda semplice ma del referendum ma un esito un affetto che potrebbe avere questo questa consultazione osteggiata anche da Belgrado un effetto che poi delicato che potrebbe avere su una situazione già piuttosto complicata parleremo poi della Bosnia altro punto punto delicato punto debole della
Dell'Europa dei Balcani occidentali una la bozza che finalmente ha costituito il suo nuovo Governo e poi e poi l'Albania la situazione politica in Albania nei prossimi mesi si arriverà alle elezioni del Presidente della della Repubblica e del l'occasione di fare una riflessione anche sullo stato della democrazia albanese
Sul sulla sullo stato dei partiti sulla livello della classe politica ma anche sulla sostanziale ancora mancanza di una vera società civile capace di incidere sulle scelte della della politica queste dunque i temi di cui ci occupiamo in questa puntata che realizzammo come sempre con la collaborazione
Dei nostri collaboratori fissi dei nostri corrispondenti Marina si corra e Arthur Nurra
Iniziamo dunque con la Grecia sono sono state sono giornate cruciali per il futuro il destino potremmo dire della della Grecia la scorsa settimana lo ricorderete abbiamo mentre eravamo in onda coalizione ancora non era chiaro se i partiti i tre partiti che sostenevano il Governo di di salvezza nazionale diciamo così di Luca stava di Mossa avrebbero dato il via libera al piano elaborato dal dal Governo dalla ministro delle finanze del Rizzello se piano che recepisce quanto richiesto dalla cosiddetta troika internazionale Banca centrale europea Fondo Monetario Internazionale unione europea il Governo poi a dare Tosi a libera ma il lao osso del partito di estrema destra che insieme ai socialisti del Pasok conservatori di Nuova democrazia sostenevano Governo papà di mossa si è sfilato
Il sabato il premier sia rivolto ha rivolto un dare un drammatico messaggio alle ai greci attraverso la televisione abbiamo sentito proprio in apertura nella sigla di apertura alcuni brevi passaggi domenica si è arrivati al voto in Parlamento
Qua il piano ha ottenuto il via libera ma alcuni parlamentari sia socialisti sia conservatori hanno votato contro sono stati tra l'altro anche espulsi derise dai rispettivi partiti parla do però
Ha dato comunque via libera al piano fuori avete visto tutti televisione che cosa sto succedeva anche qui avete ascoltato qualche breve frammento sonoro una un centro di di Atene è una piazza senta ma la piazza antistante il Parlamento messa praticamente a ferro e fuoco duecentocinquanta mila persone in piazza poche centinaia i violenti ma le cronache hanno detto che che comunque sono stati anche applauditi già da dalla dagli a dai manifestanti cosiddetti pacifici segna anche del del malessere che c'è ed è risentimento che c'è anche tra i tra i greci per queste misure che colpiscono molto molto duramente le tasche dei greci
Le prospettive di lavoro gli stipendi le pensioni ieri per esempio pensionati in piazza ad Atene contro le misure del del Governo ieri doveva esserci anche la riunione dei Paesi dell'area dell'euro per dare il il via libera alla alla tranche da centotrenta miliardi di aiuti alla Grecia da Nana grezza che però non ha dato sufficienti garanzie dunque il vertice di ieri è stato ho declassato diciamo così a una teleconferenza alla quale ha partecipato anche il primo ministro e il Presidente del Consiglio italiano
Mario Monti c'era il timore da parte del di Atene che alcuni Paesi stiano lavorando per espellere la la la Grecia dall'Unione europea dell'area dell'euro questo ha detto ieri proprio il Ministro venisse e lo sa diversi Paesi europei non vogliono più la Grecia ha detto il Ministro delle Finanze bisogna dire la verità al popolo greco bisogna convincere però questi Paesi che la Grecia può restare nella moneta unica
Essenziale per le prossime generazioni per i nostri figli ha detto venisse lo se il Governo tedesco che diciamo così un po'l'imputato numero uno di queste durissime misure imposta la Grecia chi responsabile numero uno diciamo meglio così addirittura
La gli strali anche da parte della stampa greca contro la cancelliera Merkel sono durissimi questo periodo il Governo tedesco ha smentito di attendersi un fallimento della Grecia non suscita dall'euro
L'ha detto la proprio la portavoce della cancelliera Merkel Staffan Zahi pertanto proprio
In una una dichiarazione che suonava poco una risposta anche alle parole di realizzare lo sa usare per va sottolineato come Berlino a che lavorando con i partner europei per creare un percorso in grado di portare la Grecia fuori dalla crisi la Germania intende fare tutto il possibile
Per aiutare la Grecia ha detto poi il portavoce del Ministero delle Finanze tedesco Martel cotta ossa
Il una
Anche qui una presa di posizione che sembrava resterebbero rispondere a a quanto detto da avvenisse e lo sa la Grecia però deve dare un segnale di affidabilità e garanzie sul fatto che dopo le elezioni il programma di risparmio sia applicato comunque ha detto cotta ossa e proprio per questo i leader dei due maggiori partiti politici greci biogas Papandreu leader del passo dei socialisti Antonis Samaras dei conservatori DNA democrazia hanno inviato ieri una lettera ai responsabili dell'area dell'euro con la quale si impegnano a proseguire le misure di risanamento delle riforme
Avviate dalla Grecia su richiesta della troika come condizione per aree ottenere nuovi aiuti anche dopo le elezioni di aprile nei giorni scorsi infatti proprio Samaras aveva lascia più intendere la possibilità di rivedere gli accordi dopo le elezioni per quanto riguarda l'Unione europea ieri appunto avrebbe dovuto tenersi un vertice dell'Eurogruppo che è stato poi
Declassato diciamo così via teleconferenza speriamo ha detto il portavoce del commissario europeo per gli affari economici e monetari o l'Iran Amadeo alta fai che le condizioni siano soddisfatte da Atene entro lunedì quando si riunirà appunto
L'Eurogruppo noi vogliamo che la Grecia resti nell'euro le conseguenze sociali sarebbero devastanti e i termini di stabilità economica dell'euro zona sarebbero importante ha detto ancora alta fai intanto però
Gli aiuti potrebbero slittare appunto ad aprile l'Europa potrebbe attendere a questo punto le elezioni anticipate fissate per il mese
Di aprile insomma questo è un po'la situazione a a ieri ma ieri pomeriggio
Vedremo adesso che cosa succederà nei prossimi giorni ma intanto come dicevamo la Grecia sta vivendo giornate drammatiche mesi drammatici
Il un vero e proprio default sociale lo ha definito
Paolo Sonera anzi s'il direttore della terza rete radiofonica della radio nazionale greca che abbiamo intervistato due giorni fa proprio per capire quali sono gli umori
Della Grecia all'indomani del voto del Parlamento e delle dei gravi scontri che si sono verificati ad Atene e in altre città
Il giorno dopo l'ITEA la votazione al Parlamento del nuovo programma lacrime e sangue certo non riesce
A trovare la Grecia e che non riesce a riprendere fiato la Grecia perché nonostante queste massiccia manifestazione di protesta ad Atene
A Salonicco e altri centri urbani malgrado le criteri centinaia di migliaia di crederci devo dire soltanto ad Atene
Hanno duecentocinquanta che sono scesi in carcere egregi quello già sotto la soglia di povertà a causa di questa
Permanente ormai recessione sono più di tre anni che siamo uno Stato di recessione ovviamente provocata da Italy precedenti
Larghe il Governo di tradizione di Luca sopra dimostra recita far passare queste nuove pesanti misure allora c'è la vince l'angoscia per ciò che accadrà dopo l'applicazione del
Di queste nuove pesanti misure anticrisi
è una ancora c'era direi mischiata con la preoccupazione di un eventuale del Po perché il pericolo di una
O devo dire non è che si è allontanato certo la Grecia grazie a questo
Programma lacrime e sangue
A avrà un nuovo presto di centotrenta miliardi di euro concordato con la troika cioè il Fondo monetario internazionale l'Unione europea e la banca centrale europea però quello
Voglio dire che la gente i greci non vede questi soldi anche perché l'una gran parte di questi miliardi di questi decine di miliardi che saranno incassati dallo Stato farò poi a coprire gli interessi dei prestiti precedenti
Quindi diciamo ecco va bene il pericolo di un tempo esista ancora si è allontanato però c'è già del può sociale questo che non
Quando parlando con tanti colleghi e amici e un in Europa
Tanti non riescono a capirlo i greci già vivono sotto
La soglia della proprietà un quasi trenta per cento
Precisamente ventisette virgola qualcosa per cento viene già sotto la soglia di povertà quanti sono tali continui anche le pensioni agli stipendi e quando lasciai il giorno dopo così tanti
Chi accadrà perché queste queste decisioni per questi tali per questi licenziamenti
Vengono presi a colpo d'occhio da un Governo sotto il pressing delibere europee
Insomma voglio dire il caso greco questo importante sottolinearlo sintomo e non la causa di questa crisi economica di questa crisi del debito nella giornata euro
Semplicemente la Grecia rappresenta la punta dell'iceberg di una crisi
Più generale di una crisi penalizzata e questo ovviamente a che fare
Sì e alcune scelte delle leadership europee neoliberiste sia dal fatto e questo lo dico così
A livello di titolo che l'economia riuscita a dominare sulla politica abbattere sette precise che fanno i Paesi del nucleo stretto del nucleo forte
Dei Paesi europei dell'UE cioè quelli in quei Paesi che hanno insomma in pratica il rating
A ha acceso crea insomma certa e qui in Italia qualche commento alcuni commentatori hanno scritto hanno detto che in realtà poi quello che si sta facendo in qualche modo cercare di isolare
Il visus Greco e di concentrarsi sull'Italia sulla Spagna insomma in tu hai anche tu hai questa sensazione che si cerchi in qualche modo di fare un cordone sanitario intorno alla Grecia
Mezz'ANAS e quello che quello che cercano almeno di fare Merkel essere così ripeto il nucleo il nucleo forte cioè che cosa
Isolare la Grecia per questo ci prendo ci vuole un po'di tempo per questo in modo che creeranno un
Una torace attorno attorno al nucleo stretto perché sette può avviene adesso adesso nei prossimi mesi perché per il momento ripeto ci allontanato
Ora se viene tra un atto sicura tra un anno sicuramente
Avrà delle influenze negative non solo nel sud Europa cioè di cosiddetti P.I.C.S.
Italia Irlanda Spagna e ovviamente anche Portogallo ma anche nel resto dell'Europa invece serve ciò
Chiaro che hanno se loro stessi loro cioè i paesi porti voglio dire dell'Unione europea stessi
Cercano di fare attorno a loro una dispensa allora ecco che il pericolo di avere delle conseguenze negative in tutta la Sona e allora si allontana
Ieri c'era in Italia su una quotidiano un anno intervista Vassilis Vassilikos che in qualche modo difendeva Papademos insomma diceva alla fine meno male che cercava di ma sono teniamocelo stretto condividi questa lo assolutamente lo
è chiaro che papà diremmo se era vicepresidente della Banca centrale europea è una persona
Che poi un parlare direttamente col Merkel conserve così con Lagarde voglio dire ridere europei però essendo una persona e è una persona che proviene dall'ambiente bancari insomma da quell'ambiente che in realtà ha provocato questa crisi non solo in Grecia ma in tutta l'Europa del la crisi del
Del debito
è certo una persone una persona capace è certo una persona
Che
Può
Parlare con gli altri ridere europea e i però sicuramente e non è una persona che potrebbe dare una soluzione vera
Insomma opporci meglio dire a questa
A questa da questa crisi tu hai parlato di parti di corso io ti faccio un altro esempio di Mick dorati si il famoso composto ormai musiche P Sorbana che ieri l'altro
Ha citato violenze gas lacrimogeni
Per esprimere il suo dissenso durante le proteste di piazza del Sindaco ma allora Theodorakis ha detto che il Parlamento ha votato la morte della Grecia ti faccio un altro esempio ma non lo so nello scorso non è molto conosciuto
I in Italia ottantanove anni pure l'UE
è un leggendario partigiano che sta con la bandiera una lista dalla Coppoli nel diversissimo Boran quaranta quando ha parlato parlante sì lui addirittura negli anni novanta aveva collaborato con il Partito Socialista con il passo
Allora né per lui fra ha detto che i greci a prescindere dalle loro ideologia ci stanno ribellando voglio dire morale della favola e e chiaro che la del i greci
Il sistema ANCI politico Greco ha molte patologie e credo siano le proprie responsabilità però quelle che appunto hanno provocato questo
Questo questa crisi economica in in Grecia cioè il sistema politico e soprattutto il partito del poteri conservatori della nella democrazia
E i socialisti del Pasok sono gli stessi che oggi sono invitati
Ho creare ori per la crisi infatti questo è un po'di ti volevo fare anche l'ultima domanda perché proprio questa la cosa che si segnala anche sui commenti qui in Italia anche perché pare so ad aprile ci saranno le elezioni
I partiti saranno quelli insomma quelli che poi in qualche modo in un modo o nell'altro hanno compartecipata di questa situazione i greci chi sceglieranno a questo punto che cosa assuma e anche per esclusa Cenci soldi che

Se l'opinione pubblica
Dagli ultimi sondaggi si perde
Benissimo che il il bar so che il Partito Socialista insomma che ha governato è stato fondato da Andrea sul ponte o subito dopo la caduta dei colonnelli su nel settantaquattro
E i è calato tantissimo basta pensare che nelle ultime elezioni in quelli che ha vinto suo impiego di Anderson Pantaleo Giorgio s'
Avevan cioè nel novembre del nell'ottobre scusate del due mila nove cioè appena due anni fa per ha ottenuto un quarantadue virgola tre per cento oggi secondo i sondaggi è calato al otto per cento
Quindi c'è un cambiamento radicale delle della carta politica nel Paese e poi c'è quell'altro il fronte del no
Del nuovo all'ultimo progetto di legge che riguarda appunto il nuovo memorandum Morad un due il nuovo c'è il programma lacrime del sangue abbiamo visto
Che ventitré parlamentari socialiste che altri utenti
Conservatori hanno votato contro questo progetto di legge e questo è molto importante perché ormai
La seconda forza
Porta tra virgolette politica nel Parlamento e lei Nico sonori indipendenti i perché tutti questi che hanno votato contro
Sono stati immediati sia dal Pasok dai socialisti del Partito Socialista sia degna democratica cioè il Partito dei conservatori
Quindi ecco voglio dire
Le note le elezioni nel prossimo aprile non sappiamo ancora esattamente la data ovviamente troverà i greci a un difficile il lemma
Sicuramente per questo poco ma sicuro avremo un aumento radicale delle sinistre e questo ci vede oppure nei sondaggi
Che ne conta perché un partito piccolo fino pochi mesi fa che arrivava addirittura al
Tre virgola qualcosa per cento c'è la sinistra democratica oggi secondo i sondaggi
Raggiunge il PIL
Diciotto per cento dei vuoti i comunisti dall'otto per cento sono arrivata arrivati alla dodici virgola cinque un altro dodici per prenderci per cento prende prende la coalizione delle sinistre un altro
Partito sempre nell'area della sinistra voglio dire a parte il passo che è urgente un partito di centro sinistra
Le sinistre
Per
Ecco tra virgolette diciamo le stesse proprio sinistre raggiungono un tot di quarantadue essi più per cento poi ci sono molti che gli astenuti sicuramente avremo un aumento radicale anche del numero degli astenuti cioè quelli che non vanno a votare
Perché questa crisi ecco questa crisi economico questo l'abbiamo visto appunto ripeto anche io nato durante la votazione del Parlamento a si è trasformato in una crisi politica oltre ovviamente che c'è una crisi sociale ormai s'chiarissimo preme ecco Roberto quello che dico voglio voglio spiegare bene questo molto importante il tasso della disoccupazione nell'arco di un anno è salito dal tredici virgola cinque al diciotto virgola due adesso
è arrivato al venti per cento abbiamo più di un milione di disoccupati
Più di duecento ottanta mila imprese piccole e medie e hanno chiuso nell'arco di un anno
C'è gente che ormai ripeto verdi
Niente
Bene stante fino a un anno fa e che adesso gira per le strade cerca tranne Monti
Per per mangiare ecco è aumentato il numero di suicidi
Sono neonati abbiamo duecento cani per esempio di non natiche pervenuti in Valle secondo il Comune di Atene
Queste sono stati dati che ha registrato il Comune di antenne perché loro dei genitori sono disoccupati
Vuol dire che la situazione e molto ma molto difficile
Era parlo se n'era anzi desse il direttore della terzo canale della radio nazionale greca lo abbiamo sentito due giorni fa una situazione dunque veramente molto difficile quella che sta vivendo la la Grecia un terzo della popolazione ormai sotto la soglia di povertà e misure durissime imposte dalla dalla comunità internazionale dalla cosiddetta troika internazionale Banca Centrale Europea fondo ma intanto nazionale
Unione europea un vero e proprio default sociale lo ha definito appunto né Aran si sa noi continueremo a seguire la la situazione in Grecia anche via via che c'è a venire avvicineremo alle elezioni di aprile lo faremo già nei prossimi giorni e torno Remo ancora sulla Grecia la prossima settimana proponendovi altre altre analisi altre e considerazioni sulla situazione in Grecia ma anche no ovviamente su quello che l'Unione europea su come l'Unione europea si sta ponendo rispetto alla alla Grecia lasciamo adesso la Grecia ci spostiamo a un altro a un altro scenario che sul che è di estrema importanza per quanto ci riguarda in questi giorni in queste ore il Kosovo
Perché in
Proprio ieri e l'altro ieri si è votato in Kosovo per un referendum o meglio hanno votato i serbi del Kosovo per una referendum riconosci le cosiddette istituzione della Repubblica del Kosovo questa era l'addome Manda molto semplice che è riportata sulle schede una domanda semplice a cui corrisponde però una questione molto complicata delicata e insidiosa prima di tutto perché questo referendum a cui sono stati chiamati
Ieri e l'altro ieri i serbi del Kosovo che non non riconoscono come sapete l'indipendenza dichiarata unilateralmente
Proprio proprio quattro anni fa dagli albanesi il diciassette febbraio del due mila otto questo referendum diciamo non era autorizzato né da Belgrado né tanto meno da Pristina
Nonostante questo martedì mercoledì e ieri si è votato a dubbi importo così invece ante e cosa ha scritto a Vezza mentre i cittadini di le posso dice un altro dei quattro uno dei quattro comuni a maggioranza serba
Sono stati convocati per la sola giornata di ieri tra l'altro le le posso che c'è l'unico di questi quattro Comuni ad avere un'amministrazione di orientamento democratico filo europeista analogo a quello del Governo di Belgrado
Il
Il in i serbi del Kosovo sono stati molto determinati promotore di questo ricreando molto determinati attenere comunque la consultazione nonostante il giudizio negativo di di Belgrado il risultato è abbastanza scontato i primi i risultati definitivi però dovrebbero arrivare
Entro la prossima entro i prossimi passi minore prossimi giorni nel momento in cui stiamo registrando questa trasmissione dunque nel pomeriggio di Marco di ancora non ci sono non ci sono dati anche se il risultato è scontato insonni gli orientamenti sondaggi della della vigilia
Parlavano di un novantotto per cento di no al riconoscimento dell'autorità di di Pristina dunque unna una referendum scontato con il quale però i serbi del Kosovo vogliono farà valere la loro
La loro la loro posizione e fare pressione anche ovviamente sul Governo di Belgrado un Governo di Belgrado che
Guarda con molta apprensione ai primi di marzo quando il Consiglio europeo dovrà decidere se dare concederò no lo status di Paese candidato all'adesione all'Unione europea alla
Serbia la questione del Kosovo è dirimente in questo in questo senso allora facciamo un po'il punto della della situazione e cominciamo proprio con il terreno con il Kosovo sentiamo attorno ora
Dunque dei Bund nucleare
Kosovari periodicamente nel nord del Paese e per conto del conflitto con le autorità di Pristina può dire per quanto il costo ha dichiarato l'indipendenza nel due mila otto però bisogna aggiungere
Stavolta per gravi non sia per l'anno qua almeno formalmente
Loro come Belgrado non riconoscono l'autonomia del Kosovo e quindi anche la Corte di giustizia internazionale donna il contratto alcuna violazione dei diritti internazionali la tua proclamazione di indipendenza
Leggendolo Contino hanno riconoscerne correzioni ma anche nel
Perché vede il concorrono al Comune quindi pur sapendo che coordina il cammino della europea il parco in più dura
Arranca fu una scelta di vita che col tempo diventa più limpida dovrebbe avverrà un significato particolare credo
C'è chi dell'Unione europea come Italia e Spagna hanno appoggiando
Perde sulla via europea impacchettate sembra non aver ancora ma purtroppo è finita e competitivi contabile
Per comprare appaltate in questa famiglia emancipato tra cui i rapporti il buon vicinato con i Paesi confinanti come ha ricordato ed è chiaro anche la cancelliera tedesca antica neanche nella ultima discussione
Per
Dipende
Le norme in Gran Bretagna come Paese ricavano un periodo molto importante dentro l'Unione europea sono poi quelli più difficili da convincere sulle garanzie che la credibilità opprimente
Al loro confronto all'autorità di Belgrado avverto con la consultazione fra
E caldo mentre noi stiamo registrando dunque parco perché quindici febbraio
Ma noi rischiamo di compromettere ulteriormente la candidatura in discussione posti
Secondo me la differenza tra il primo gruppo dei Paesi più che in Italia quando in qualche altro Paese
Questo secondo gruppo Germania Gran Bretagna non è una questione di difatti o non simpatia confronto della scherma ma è una questione di analisi indipendente il comma cinque ampia
Lettura potrà credere pacchetti tener conto
Facendo e per conto loro COPAFF Totip tante deleghe Reno contro la volontà di Belgrado ex novo con il fisco bocca
Si tratta convinto almeno sembra assurdo
Visto che chi paga lo stipendio tra le scuole decide come deve fare ieri pendente i capelli un po'prevede
Lei non va nella nostra credibilità le capacità di negoziare con la comunità internazionale
Sappiamo qual è però il
Compra tengono aperte Piano PEP contrari all'indipendenza del Kosovo abdicato elicotteri proprio del cottura Bogdanovich all'agenzia Val Cannuta
Comunque per questo ultimo round ho detto è fallita per Belgrado per quaranta dipendenti europea piantagione potrebbe che essere guidato al dicembre due mila dodici
No a dire a cura al due mila prego
Quando racconta entra ufficialmente
Condotte noi dobbiamo precisare che l'Europa non ha posto il riconoscimento formale il Kosovo come presupposto inderogabile per l'ottenimento dello Stato passione pecca
Grafiche degrado
Atipici ma come un Paese all'acqua e conoscendo l'istituzione è tutto
Sapete ancora in corso io
Comunque dobbiamo aggiunte che il referendum delle Province Kokollari liberi prevede non la maggioranza l'azienda sono quantitativi abitualmente a tavolino
Al quelle concordi con un atto che il tempo e popolari coprono da ieri ad oggi
Io dico che mi ripeto capisca Moviter quando leone la maggioranza
Finora cercando no
Vogliamo dire chiaro e tondo che intendiamo recava nelle lettere dei capi perché lettori situazioni che possano governare nel nord del Kosovo non un'istituzione serve ha detto un cittadino proprietà AIMMF locali
A temere tanto da confutazione più formalmente integrato che qui no come abbiamo detto anche prima
La normalizzazione delle aree relazioni con il conto condannato indipendente a febbraio due mila otto formali una delle condizioni loro pazienti alla via
Per diventare come abbiamo
Ho detto prima candidato
Catania poche parliamo come capisce buona detenzione diretta da parte dell'Unione come l'avvocato integrate sembra che non interessa fatta anche l'aspetto diventa un membro degli europei
Immediatamente non manca nel quelli che Trapani deve prendere perde il controllo come ricorderete ben chiaro di bocca e qualcosa dovranno considerare il fiato Belgrado questa possibilità per
Interpretazione
Noi portiamo il collare intanto sulle con regolari corso ma che il Presidente del Corso partitocratica accolto
Nell'incontro immediato dell'Unione europea per il dialogo tra Pristina e Belgrado copre comunque accompagnato dal rappresentante speciale dell'proprio in corso poca ed ecco perché l'Europa occidentale Balcani occidentali Turchia presso i servizi europei per l'azione però Terna Gentili tecnica per questo credo che il cibo
Molte il mediatore dell'Unione Europea Robert Cooper ha incontrato il Presidente del Co Co partita centinaia il Primo Ministro percorrono simpatico il capo della delegazione
Nel corso etica tagli nel tentativo di trovare un compromesso che avrebbe permesso alla comprensione piccolo
In una comunicazione di Presidente del Corso
Federalberghi dice che gli enti ha sottolineato che il dialogo a Pompei con Belgrado deve continuare che i problemi tecnici e di interesse comune tra i due Paesi e che riguarda le questioni specifiche
Secondo lei secondo il presidente del corto la preoccupazione della Repubblica del costo quali iniziative regionali internazionali
Da premettere il no con cui esso riconosciuto ottanta perché i Paesi del mondo economicamente la Repubblica del costo stabilisce relazioni bilaterali complottato soprannome
Prende
Il referendum ma di martedì e mercoledì promosso dai serbi del Kosovo guardato con una preoccupazione a Belgrado Weber grado lo giudica dannoso ha chiesto ai serbi di non di non tenerlo
Il capisco ha detto il presidente tardi c'è il bisogno dei cittadini di esprimere la loro volontà politica ma non c'è in modo che i Governi locali facciano più dello Stato nella soluzione dei problemi della popolazione serba nella nostra provincia ha detto il Presidente età dice è un referendum che non ha nessuna valore VAS nessun valore legale perché come ha ricordato Presidente età dice la Costituzione della Serbia non accetta comunque le istituzioni indipendenti di Pristina
La questione centrale perché dalla questo dal Kosovo dipende la possibilità o meno per la Serbia di ottenere la lo status di Paese candidato all'adesione all'Unione
Europea questo questo referendum che si svolge tra l'altro alla vigilia della l'anniversario dell'indipendenza proclamata dagli albanesi
Ma anche nei giorni della festa nazionale serba che si è celebrata ieri si svolge poi a praticamente un paio di settimane dal Consiglio europeo che dovrà prendere una decisione sulla concessione dello status
Del riconosciuto dalla candidatura della della Serbia insomma una situazione molto delicate che a Belgrado viene ovviamente seguita con molta attenzione anche con una certa preoccupazione anche se non è la principale preoccupazione in questo momento per il mondo politico
Serbo anche perché si stanno profilando le elezioni della prossimo del prossimo maggio ci spiega tutto Marina si corra
Il primo giorno del voto il Presidente della serve buoni tali ci ha detto di comprendere la necessità dei serbi hanno del corpo così
Prima della loro volontà politica ma sottolineato chi non è possibile quindi autogoverno i locali facciano di più rispetto allo stato fermo per quanto riguarda la soluzione del problema della popolazione serba in Kosovo
Questa iniziativa dei leader comunale al nord del Kosovo può soltanto arrendere minore il potenziale dello Stato non è nell'interesse dei fermi nella regione
In questo modo compie un danno allo Stato nella difesa degli interessi legittimi Kosovo ha detto tardi
Il Capo dello Stato verbo ha ripetuto che la Serbia non riconoscerà l'indipendenza del Kosovo che rispetta la risoluzione mille duecentoquarantaquattro del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite
Devi eppure nella ricerca di un'assoluzione piena rappresentante degli esponenti di Pristina il forum regionali non significherà implicitamente lei implicitamente il riconoscimento dell'indipendenza
E quando il ministro verbo per il Copaco Guangdong danno avviso il risultato fissa in anticipo poi il cento per cento dei fermi al nord della regione e l'intero Governo appare un po'sono contraria alle istituzioni kosovare
Non serve ad altra perla Bogdanovich che complicare maggiormente larga difficile situazione è utilizzare questo argomento per coprire la politica quotidiana
Credo che emerga qualche voto in più alle prossime elezioni emerito per il Kosovo e dell'opinione che il referendum è frutto dell'influente di alcuni leader politici di Belgrado
Sui primi tempi dei comuni al nord del Kosovo per
Detta rigirare la situazione nel momento in cui la Serbia e inattesa della decisione sullo statuti candidato di adesione all'Unione europea
Diventa invece l'opinione di Pertini e il partito Presidente del Comune cotto Scanni tramite il quale ritiene che il referendum e organizzato come le elezioni locali del due mila dieci
Per la radio di novantadue antica ha detto che il referendum non è questione di volontà e del desiderio di tutti fare vincolato Veneto attendibile chiaramente ad alta voce che non accetteranno
Atti ogni unilaterali e violente
Secondo parcheggi l'aspetto del referendum prepara proprio il rapporti lamento della posizione del team negoziale della Serbia
E la diminuzione delle pressioni al nord del Kosovo quei per l'occasione per tutti di convincerci stupore della popolazione al nord del costo con la situazione del Pincara
Rapportata perché avrà dietro disse settantadue mila Pervinche hanno detto permanente
Di non volere le istituzioni kosovare
Ha detto il Presidente del Comune di corso stammi contro stabilito Mita aggiunto che Belgrado è contraria e referenza al referendum perché come ha detto ci sono grandissime pressioni sul Governo e sul presidente polista
I rappresentanti dei serve un organo coprono latteria prima del voto ha dichiarato che il referendum sarà un messaggio al mondo e all'affaire Vietti serve in quest'area
Non accettano le istituzioni kosovare per la televisione moto i presidenti dei comuni vecchia comportarmi tramite l'hub importo
E le porcate che hanno detto di essere consapevoli che il referendum non risolverà tutti i problemi
Ma tentano detti convinti che questo sta con un forte messaggio politico con apportati può diventare schiavi ma noi non ci esprimeremo e non ci impiegheremo volontariamente in questo stato il popolo vuole vivere qui dove hanno vissuto i loro antenati
Cioè nella Repubblica termica
Ha detto il Presidente dell'Assemblea del Comune di Lecce andò Branford Aubry mentre il Presidente del Comune di dubbi importo Stevan Borioli ce l'ha aggiunto che i serbi dimostreranno tutti quelli che hanno dichiarato che il referendum è stato indetto dei Presidenti dei comuni e dei criminali che questo norme vero
Non stiamo facendo nulla contro gli interessi dello Stato serbo stiamo proteggendo la Costituzione l'integrità
E la sovranità dello Stato addetta Flacco Stefano vicepresidente del Comune all'epoca vice ricordando che i fermi in Kosovo e ne tocchiamo
Pop appare panna ancora per il loro Paese
Ma in realtà rendono in Coppa ugualmente il tema principale impervia la tua però e già quella di campagna pre-elettorale e di attenta della decisione
Alla prossima riunione del Consiglio europeo
Che la Serbia il prossimo marzo non opera lo status di Paese candidato di adesione all'Unione europea le conseguenze di una tale decisione saranno ferie e gravi sono generalmente le opinioni
Lì analisti e comunicatori politici relative
Al cammino europeo della Serbia in questo poco tempo restante alle decisioni dell'Unione europea
Da Bruxelles arriva le informazioni che è difficile prevedere quali saranno le valutazioni dei Paesi membri dell'Unione europea da una parte la Commissione europea
E il Consiglio europeo dare mano che c'è ancora tempo affinché l'appello e decida
Che adempiere le precondizioni porte lo scorso dicembre ma ufficiosamente si possono sentire parole di preoccupazione divertimento che il tempo sta velocemente correndo è che un progresso soprattutto relativo
Al dialogo con il Kosovo non c'è dalle scempio per la politica europea ad esempio
Avvertano PLI e conseguente di un nuovo rinvio potrebbero essere molto serie per il futuro della Serbia la campagna elettorale impervie praticamente già iniziata come si può
Legge rinnovati gli articoli grado il cervello alle porte un grave prima liste
Sembra che abbiano pertanto sostenga e l'attuale Presidente Boni statica veramente bisogno di qualcosa di convincente per i suoi e le Oricchio un esito negativo al prossimo Consiglio europeo avrebbe un po'un impatto molto negativo alla prospettiva dei partiti maggiormente può europei
Alcuni esperti politici sono anche dell'opinione che in caso di un altro segnale rotto alla Serbia da parte dell'Unione europea potrebbe avere conseguenze negative anche per il resto della regione dei Balcani occidentali
Relative alla questione dell'allargamento tuttavia che pure è noto che la Commissione europea imputa la terapia la responsabilità riguardo del suo cammino europeo ci sono sempre più voci che ritengo sia necessario un segnale positivo anche da parte dell'Unione europea
E il via libera alla candidatura sarebbe proprio questo tipo
Segnale
Quanto alle prossime elezioni tardi e il Presidente della Commissione amministrativa del Parlamento serbo nell'acqua per tutti noi
Ed è l'opinione che vi sarà una grande affluenza alle urne e degli eventi voto conta al Pinocchio afferma che le prossime elezioni parlamentari e locali dovrebbero svolgersi secondo le aspettative che il ventinove aprile o sei maggiore
Per l'agenzia di stampa per Vattani Costantino amica rilevato che queste elezioni sono di estrema importanza per il futuro cammino europeo della Serbia
Per quanto riguarda le elezioni locali esse vanno indette dal Presidente del Parlamento e per ragioni economiche si prevede che le elezioni locali involgere hanno in contemporanea con quelle parlamentari
Secondo colta Pinocchio sempre nel due mila dodici un po'più attendere anche le elezioni previdenziali
Lasciamo ora il colosso quel referendum promosso dei serbi del Kosovo sul riconoscimento delle autorità di Pristina l'esito sembra assolutamente scontato ma vedremo quali quali altri dati ci saranno attorno a questo
Risulta azione verremo vedremo la prossima settimana le analisi su le conseguenze di questo di questo voto che anche se non ha un valore legale ha sicuramente potrebbe avere una problema potrà avere un peso politico
Possiamo ci dal Kosovo alla Bosnia altro punto delicato dei Balcani occidentali la volta che finalmente dopo un anno e mezzo dalle elezione del tre ottobre del due mila e dieci
Ha dato vita al suo Governo centrale ancora Marina sicura
La Bosnia Erzegovina finalmente a un nuovo Governo vale a dire il Consiglio dei Ministri guidato da gli è costato bevanda rappresentante croato dell'HDZ Bosnia Erzegovina
Dopo un vuoto curato dall'ottobre due mila dieci quando ci sono tutte le elezioni politiche in Bosnia Erzegovina e i rappresentanti politici si possono finalmente occupare del funzionamento dello Stato
E in primis
Del suo cammino perché le integrazioni euroatlantica lo scorso venerdì Camera dei deputati del Parlamento bicamerale che la proprietà in Comina con ventisei voti a favore uno astenuto perché te contrari appoggiata egli è un Consiglio dei Ministri subito dopo chiede voltare la prima riunione del nuovo esecutivo
La priorità del Governo dovrebbe comunque Eccher e il miglioramento della situazione economica e il superamento del blocco del cammino europeo della Bosnia Erzegovina
Il Presidente del partito socialdemocratico della Bosnia intergovernativa con la Umbria e il nuovo Ministro degli eletti e richiede l'unico dell'iter dei lei maggiore i partiti della coalizione governativa far parte del Consiglio dei Ministri con questo completamento del potere esecutivo dovrà essere compiuto un passo avanti
Bene dell'opinione anche la Commissione esteri del Parlamento europeo
Che ha presentato recentemente la bocca di risoluzione sull'avanzamento della Bosnia Erzegovina il tetto definitivo di questa risoluzione dovrebbe essere approvate il prossimo aprile
La bozza di risoluzione salute all'accordo raggiunto tra i leader dei partiti politici mordente nuovi natura formazione del governo a livello statale
Sul bilancio per il due mila dodici e sulle leggi che e relative agli aiuti Catalin credo viene sottolineata la preoccupazione a causa di un
Comiche detto limitato ad ampiamente della Bosnia Erzegovina in quanto candidato potenziale che l'adesione all'Unione europea
La relatrice del Parlamento europeo per la Bosnia Erzegovina la tedesca Doris PAC vedere questa risoluzione come un invito al risveglio
Ai politici della Bosnia Erzegovina i quali indicano di assumersi la responsabilità del
I propri cittadini di arrivare al complemento all'accordo sulle riforme e ad una io ne comune sul futuro del Paese Acri cordate un attacco funzionante un potere funzionante a livello statale sono condizioni indispensabili
E l'avanzamento dell'ammoniaca comminate come Unione europea
Esistono due entità Mazzola due colonne di uno Stato unico che non ci sarà uno Stato unico la Bosnia Erzegovina neonate veda mai all'Unione europea quei CRIF talmente chiaro affermato ricchezza
La bozza di risoluzione del Parlamento europeo indica anche atte ad una profonda corruzione è un sistema giuridico non può anche durante un furto sistema educativo diviso una ammalati trazione economica la Commissione esteri del Parlamento europeo che detta anche preoccupante a causa di informazioni riconoscente nazionali come il premio un board niente in Comina
E l'influente derivabili ti ma anche le
L'attenta di condanna di una tale situazione da parte della comunità islamica in Bosnia Erzegovina
Veniamo adesso la consenta pagina dedicata all'Albania l'Albania che nei prossimi mesi dovrà eleggere il suo nuovo Presidente della Repubblica o meglio sarà il parla mento chiamato eleggere il nuovo Capo dello Stato per questo i partiti si stanno preparando sono alla ricerca dei candidati e cominciano a tessere letti gli accordi necessari per arrivare appunto al voto poi del Parlamento questo mette da una parte in luce la quanto la politica albanese sia legato appunto ai ai partiti chiusa nei nei partiti e quanto manchi ancora una vera società civile capace di incidere in qualche modo sulle scelte della della politica e questo pone
Appunto il problema della reale democraticità della politica albanese ma anche del livello della sua classe politica attorno ora
Dobbiamo dire che per dieci mila per il Paese delle acque il momento discende il nuovo Presidente della Repubblica
Diversamente fino a questo momento gravida di via Umberto protezione sta offrendo un suo spettacolo politico dall'opinione pubblica dell'Albania e certamente internazionale
Trattata
Dunque parole concrete
Dobbiamo perché mi pare che tra pochi mesi verrà eletto il nuovo Presidente della Repubblica e tale evento all'uopo in un periodo particolare attenzione per la politica al pari
Gravi
Tornando al corpo che litigano iniziato tutto peggio del candidato mappetta togliere al Parlamento il diritto costituzionale di eleggere il Presidente della Repubblica vale secondo me
Potrebbe
Tocca un contributo anche della proprietà significa che l'accordo farebbe molto meglio
Ma purtroppo francamente in Albania bisogna dire che non c'è una società i biglietti in grado di avere un impatto sulla procedura delle elezioni presidenziali
A me non cambi impatto Procopio da queste organizzazioni sembra quanti se è possibile arrivare fino alla più altra condizione politica amministrativo dello Stato albanesi
Comunque secondo il mio parere modesto
Comunque vada questa questione tali condizioni con il candidato Presidente gambe
Per via del partito governativo dell'opposizione ora considerate sia dal competente la comunità internazionale un portavoce del partito e di conseguenza non dipende da un suo ruolo perché anche all'epoca le parti
Della musica popolare qui tutti
Il quale abbiamo veramente più solida finanza allegra
Intanto noi dobbiamo preoccupare che i principali con tale all'effettuazione troppe critiche papà ritiene infatti che i partiti e anche con l'ente anche intelligente ed accudite TAC
L'orchestra gente attende
In modo particolare nel parlare della porre alcune condizioni contenti dell'Albania dunque il primo ministro degli incendi di detenuti
Tirano da cui preoccupazione non dovrebbe essere quella di fare delle dichiarazioni più appropriata dando un altro
Noi dobbiamo chiarire andò negli obiettivi e lo acqua nel migliore dei modi completo un'opposizione costruttiva è un qualche
Fa
Considerando la ma realtà politica che stiamo affrontando Nomentano turbative
E numero tre partiti con maggior vigore del decreto APT al Parlamento della Lettonia compongono a quella carica perché il piano delle personalità il lucchetto in campo artistico semplifico e culturale sia in patria e nella che a scuola
Tale proposta potrebbe Porcari politica dell'Albania personaggi quali appieno primo acconto di avere quando i principi inoltre lettere scoprono alcuna influenza politica e che godono di una positiva reputazione caratteriale dal punto di vista
Professionale completa
La scelta come al Presidente di una
Una clinica neutrale tenere condivide il CNIPA inserite sui cambiamenti climatici mica finora l'Albania il confronto degli Internazionali certamente miglioravano
Sì comunque accorpare ed evocando dunque è difficile per la società altamente e non si risolverà che tutto in prigione dal centro
Potrebbe apparire piena con qualche persona apertura
Ambienti
Internazionale stiamo parlando di albanesi e non mancano presto Arena globali
Tre appieno la sua posizione geografica possiamo aggiungere verbali e non sia mai trovata accorto di agli atti e in particolare i tempi porterà ovviamente hanno il favore degli anni Novanta no
Voi credete che da riflettere alquanto i politici albanesi occhiello capace di entrare proprietà da queste condutture interessi positive e alle famiglie il politica non esistono ammutinato un'OPA con degli interventi comune anche sono di natura autentica tattica per cui le politiche altamente
Per indennità o egocentrismo il precario l'accordo c'è un mutamento in coma per consentire
A loro in quanto incredibile oppure ai partiti rappresenta allora
Per quanto per capire quando il Paese in questione altra linea
In aree in cui il Governo ero convinto notificano considerato interni antagonisti politiche come dovrebbe essere una società democratica ma accumulo piuttosto è un comportamento da veri
Sul affinità
Purtroppo per il capitale non arriva mai incontra pienamente accoppiano aggiunte
Per il motivo per cui che contattati pochissimo dati da parte dei leader dei partiti del Governo albanese negli atti stranieri hanno messo pendenti chiaro che è un atteggiamento del genere buone accettabile
E la carta e politica Antonio ad avere l'intenzione di limitare la grave situazione ivi compreso il Paese
Nella sua marginale dovrebbe considerare queste elezioni presidenziali comunque ottimo campione democratico in cui non è pubblica internazionale quella nazionale fatti concreti
E anche noi siamo in grande fare scelte trasparenti un contrattuale
Marco stiamo per concludere questa cappa imputiamo aggiunte che legando se produrrà piramidale cercando dal vivo il capo della delegazione della Commissione europea ammetto perché ecco
L'ambasciatore oscena Tirana Fujan pompa e mi ambasciatori più importanti
Per l'Unione europea attirare no ad ucciderli canapa Torben quel sacrificio una all'imbarco una candidatura consensuale è una proposta da parte della società civile
Potrebbe essere la migliore per conto sviluppate personale
Siamo così arrivati al termine anche di questa puntata di passaggio a sud est che abbiamo realizzato in collaborazione come sempre con i nostri corrispondenti Marina assicurare Arthur nuora una con contata che come tutte le precedenti potete ritrovare a riascoltare scaricare in porca sta sul sito internet radio radicale punto it nella Sezione delle rubrica
Vi ricordiamo anche il nostro blog il blog di passaggio sud-est lo trovate all'indirizzo passo destra punto bloc Spoto punto comma
Dove li trovate ovviamente gli argomenti che trattiamo in trasmissione ma anche altre questioni che riguardano la la realtà politica la situazione politica dell'Europa sudorientale l'appuntamento è fra sette giorni giovedì della prossima settimana grazie per l'ascolto un saluto da Roberto Spagnoli una buona giornata in compagnia di Radio Radicale