08MAR2012
rubriche

Passaggio a Sud ESt - La realtà politica dell'Europa sud orientale

RUBRICA | di Roberto Spagnoli Radio - 06:20. Durata: 55 min 47 sec

Player
A cura di Roberto Spagnoli con la collaborazione di Marina Sikora e Artur Nura.

La prima parte della puntata è dedicata all'integrazione europea dei Balcani occidentali: la candidatura all'adesione all'Ue e le prossime elezioni in Serbia; il voto nei comuni a maggioranza serba del Kosovo; le riserve olandesi sull'adesione della Croazia; il punto sul processo di integrazione dei Paesi della regione in particolare in Albania.

Altri argomenti della trasmissione: le tensioni interetniche e religiose in Macedonia; il processo per crimini di guerra al leader ultranazionalista serbo Vojislav Seselj;
l'apertura del governo socialdemocratico croato ad una politica meno repressiva sui consumatori di droghe.

leggi tutto

riduci

06:20

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buongiorno da Radio Radicale un saluto da Roberto Spagnoli bentrovati all'ascolto di passaggio a sud-est puntata del l'otto marzo del due mila e dodici dunque la scorsa settimana come avevamo già detto e come era un po'previsto da tutti il Consiglio europeo finalmente concesso alla Serbia lo status ufficiale di Paese candidato all'adesione all'Unione europea di questo parleremo nella prima parte di questa puntata questo ci darà modo anche di fare il punto sulla lo Stato dell'integrazione del processo di integrazione europea dei Balcani occidentali con una particolare attenzione all'Albania ma parleremo anche per esempio delle diffidenza delle cautele che l'Olanda continua a mantenere rispetto alla Croazia e anche alla Serbia a proposito di Serbia poiché bravo parleremo anche delle prossime elezioni perché incassato appunto la candidatura l'adesione all'Unione europea ora in Serbia si guarda al prossimo importante appuntamento e le è previsto alla fine di aprile all'inizio di maggio elezioni che potrebbero anche vedere insieme le elezioni per il rinnovo del Parlamento con le elezioni presidenziali parleremo poi di Macedonia destano preoccupazioni le i recenti casi di tensioni interetniche interreligiosa intervenuto su questo anche il premier macedone
Poi i crimini di crimini di guerra commessi negli anni Novanta durante le guerre jugoslave di scene in questi giorni Allai al Tribunale internazionale plessi Rosaria il processo contro il leader ultra nazionalista serbo questa scena Celli requisiti Doria della Procura che ha confermato una per una
Tutte le accuse quindi ha ribadito tutti i motivi per cui Cencelli deve essere condannato infine parleremo di Croazia il nuovo governo socialdemocratico sembra voler in ha avviato una nuova politica in materia di droga e meno repressiva rispetto al passato ecco questi i il Argomenti principale di questa puntata che come sempre realizziamo con la collaborazione dei nostri corrispondenti collaboratori fissi Marina si corra e Arthur finora
Apriamo prima di tutto però parlando di Grecia facciamo un punto sulla situazione in Grecia perché la Grecia è tornata nelle scorse ore a spaventare i mercati a sollevare preoccupazioni e allarmi è l'incertezza che circonda gli esiti della proposta di scambio sui titoli di Stato greci la procedura si chiuderà questa sera punta ad alleggerire di oltre cento miliardi di euro l'indebitamento del Paese attraverso la rinuncia volontaria sui pagamenti da parte dei creditori privati ASPER do chiave di questo scambio è però il numero di adesioni se si dovesse superare il novanta per cento tutto affiderebbe liscio ma potrebbe invece queste adesioni essere inferiori ed è quello appunto che si teme in queste ore si parla di che le adesioni potrebbe fermarsi a settantacinque ottanta per cento e questo renderebbe le cose molto più complicate perché in questo caso teme potrebbe sfruttare delle nuove clausole di ristrutturazione forzosa del debito che costringerebbero tutti i detentori di titoli greci a subire il taglio sui pagamenti e in un'intervista a Bloomberg il Ministro delle Finanze Greco ove Rizzello sa ha già detto che se fosse necessario il Governo di Atene intenderebbe usarle ma questo incidente di credito come viene chiamato farebbe innescare research cimenti delle assicurazioni sulle insolvenze sottoscritte sui titoli di Stato greci e questo provocherebbe un vero e proprio default come anche se controllato come peraltro si aspettano e paventano le agenzie di rating a quel punto sarebbe difficile continuare a parlare di partecipazione volontaria della settore privato agli sforzi di sostegno della Grecia ma senza questo taglio sui pagamenti i Paesi dell'area dell'euro potrebbero anche non sbloccava il nuovo piano di ai ti approvato solo poche settimane fa da centotrenta miliardi di euro a favore di attiene insomma questo potrebbe portare
Dunque alla bancarotta una bancarotta vere e proprie della Grecia che finirebbe di costare più di mille miliardi di euro e potrebbe anche destabilizzare la Banca centrale europea e con questo alle stesse fondamenta dell'unione monetaria di quindi diciassette Paesi e che fanno parte dell'area dell'euro l'accresciuto coinvolgimento della Banca centrale europea nel sostegno al sistema finanziario dell'area del euro è stato tale che una bancarotta greca porterebbe a gravi per detti e difficoltà nella stessa banca centrale europea e questo combinato con l'elevata probabilità che una bancarotta porterebbe ad una rapida fuoriuscita della Grecia dell'euro darebbe una sciocca finanziario che solleverebbe incognite rilevanti sulla tenuta dell'unione monetaria così dice appunto istituto vi International Finance a che raggruppava diverso tra le maggiori banche e assicurazioni creditrici della Grecia
Ma se poi sempre secondo lo stesso e ER fare un'insolvenza disordinata sarebbe comunque molto peggiore il fatto è che se si arrivasse davvero una bancarotta con questo tipo di conseguenze sull'Unione monetaria c'è da domandarsi da preoccuparsi seriamente su quali potrebbero essere gli effetti complessivi sulla tenuta dell'Unione Europea intesa come
Poi Progetto politico dell'Unione dei Paesi europei le istituzioni comunitarie che sono state messe in piedi in questi decenni questa naturalmente è un'ipotesi che per il momento non vogliamo prendere in in considerazione che lasciamo per il momento agli esperti intanto vedremo che cosa succederà questa sera se appunto come tutti si augurano le adesioni a questo a questo piano di taglio supererà il novanta per cento
In attesa di questo i movimenti che in questi mesi hanno dato vita alle proteste contro le misure di austerità che stanno colpendo duramente la Grecia ma che si sono affacciate anche in altri Paesi anche in Italia non depongono le armi anzi si danno appuntamento proprio in Grecia ad Atene per il venti e il ventidue il ventuno e ventidue marzo prossimi per una Assemblea transnazionale che nasce dal dibattito tra attivisti greci e italiani sulla necessità di scambiarsi esperienze e idee tra vari movimenti che nei diversi Paesi hanno messo in atto forme di resistenza contro l'austerity imposta con la scusa della crisi economica questo è poco così l'annuncio che sta viaggiando in Rete in queste in questi giorni in queste settimane insomma dopo diversi anni di proteste contro le misure di austerity in Grecia e dopo le manifestazioni che ci sono state anche in Italia che incrociano diversi temi
Da quelli più un presente in Italia quelli e rispetto alla TAV o altre questioni che riguardano la crisi questa due giorni di Atene dovrebbe servire per fare il punto oggi dicono appunto il promotore di questa a Assemblea possiamo sostituire il punto interrogativo con un punto esclamativo le reti che collegano il Sindaco ma conta capire a Barcellona Londra o New York sono più forti che mai come una catena di eventi
Occupazioni manifestazioni iniziative per un rifiuto collettivo e senza mediazioni che diviene transnazionale il nostro obiettivo è di aprirsi alle varie forme di più tratti voi assoluto che emergono nelle nostre interconnesse vite quotidiane e di creare tempi e spazi comuni di lotte pratiche e azione
Dunque i movimenti antagonisti chiamiamole così sono i movimenti di coloro che si oppongono a questi a questa politica di austerità che sta tardi ATA dai Governi europei per fare fronte alla crisi si danno appuntamento ad Atene il ventuno e ventidue marzo prossimi per questa Assemblea transnazionale
E parliamo adesso della Serbia e la Serbia dunque che da una settimana è ufficialmente candidata l'adesione all'Unione Europea giovedì scorso infatti i ventisette capi di stato di cose hanno che sono riuniti a Bruxelles come previsto hanno accolto la raccomandazione che era stato espresso il martedì precedente dai Ministri degli esteri dell'Unione europea
Alla luce del fatto che Belgrado ha rispettato appieno tutte le condizioni necessarie dopo il rinvio della decisione al Consiglio europeo di dicembre la Serbia infatti chiuso due importanti a corde con il Kosovo questa era una condizione essenziale che era stata posta da alcuni Paesi europei la Germania in testa per il via libera la candidatura inoltre l'anno scorso la Serbia ha chiuso definitivamente la questi le questioni aperte con
La giustizia internazionale arrestando e consegnando al tribunale per la chiusura degli ultimi due super ricercati Ratko Mladic Ecora anzi dice alla fine sono state superate anche le resistenze della Roma è mia che aveva minacciato il proprio veto Imam con la pretesa di maggiori garanzie per la minoranza dei Valacchia romeni trenta quaranta mila persone che vivono nella parte orientale della Serbia i quali peraltro hanno
Grato di avere problemi di riconoscimento dei loro diritti realtà come poi si è come molti hanno detto negli ambienti diplomatici la Romania puntava ottenere la missione nell'area Schengen che viene bloccata dalla no olandese
La decisione è stata naturalmente accolta con grande soddisfazione a Belgrado anche se il primo commento a caldo delle Presidente Borri Stati c'è stato improntato all'understatement ma sentiamo gli appunto questi commenti con Arthur mura
Sì assorbendo nelle ore immediatamente precedente all'inizio della presidenza di turno del mese nel Consiglio dei Capi di Stato e di governo dell'Unione europea
Mi risulta che la Romania aveva manifestato l'intenzione di porre il veto alla stipula dell'accordo etica sottrazione dell'Europa
A ventitré che conta Serbia dopo che nei
Nei giorni scorsi questo era stato dato come già siglato dal Ministro degli esteri francese Alain Juppé
I decreti del Presidente della Romania Traian Basescu ricordiamo qui che la Romania è una Repubblica semipresidenziale
Ha dichiarato alla stampa del Paese e di non poter assentire alla stipulazione dell'accordo da che
Serbia o per meglio dire impedire il suo Governo tutto con cui sta il diritto della minoranza alla Commenda
Intenti entro i confini e quindi quel Paese il Presidente per comporre il pane il suo Ministro degli esteri gli elementi
Io invece hanno maturato che la terapia ma accetterà
Condizioni aggiuntive al suo cammino verso l'Unione europea dopo che la scorsa settimana aveva finalmente riconosciuto praticamente l'autonomia della ex provincia meridionale del Kosovo
Rinviando a complicità un importante accordo
In pratica
Noi dobbiamo aggiungere che il buon cuore teme che il Presidente del Consorzio influenzare respingere movimenti cattedratico infido Ungaretti che rischierà nel transitoria centrale nei decreti del Murer
Archita e di prova
E che incoraggiati dal nuovo corso nazionalista di Budapest
Punto possono sognare la riunificazione della storica Regione compresa nel Parco dei Carpazi alcun Garigliano
Dalla toccando il Presidente per non voler tanti ha ribadito che Belgrado non riconoscerà in alcun modo l'indipendenza del costo
Anche
Intendeva continuare il dialogo con Pristina nel rispetto della Costituzione e fare per e degli interessi nazionali della ricerca
Su questo punto la posizione dell'arte
E chiara noi non riconosceremo mai l'indipendenza del Kosovo
Ne mi aspetto che ciò diventi una condizione per la definizione di una data per avvio dei negoziati di adesione all'Unione europea aveva dei contabili ai giornalisti aver creato
All'indomani dei rischi di tutela allo status di Paese candidato dell'arte via
Il Presidente osservato questo riguardo come in seno all'Unione europea dedichiamo diversi Paesi membri che non hanno riconosciuto il costo né intendono far neanche un altro Spagna comma in Grecia Cipro e copia
Del resto ha detto in Europa in Europa vi sono pari corso alludendo ai non pochi i conflitti e chiude di natura territoriali per etica prende nel vecchio continente
La condizione più importante per ottenere la data di inizio del negoziato di adesione con l'Unione europea solo ha sottolineato target e la prosecuzione del dialogo con il controllo sul ponte principali dell'NTA
Delle telecomunicazioni e della libera circolazione delle persone da tende a è pronta ad andare avanti su questa strada ha precisato il presidente moderato dell'affaire prima però visto che la situazione e le dichiarazione di tanti
Cioè come abbiamo detto perché dentro non verrà atto paneuropeo serbo la concessione organica dell'Unione europea alla Recup
E la Repubblica del corso va anche
Portando il vero nome della Repubblica del corto come un appuntino
Potrebbe portare in futuro all'unione
Europea stessa un'altra virtù simile a quella della ex Repubblica jugoslava della Macedonia con la Grecia da risolvere certa e questa volta trattenga e il Kosovo
Ho tenuto ufficialmente lo status di Paese candidato all'adesione all'Unione europea ora si tratta di fissare la data di apertura dei negoziati che potrebbe arriva essere decisa essere fissata entro questo dicembre questo a me no è il desiderio che viene Espresso a Bruxelles stando almeno a quanto ha detto il capo della delegazione europea Belgrado pensando di share che intervenendo diciannovesimo Forum economico dico Paoli che a sottolineare do che la Commissione europea diffonderà in ottobre un nuovo rapporto e che la Serbia per quel tempo dovrà aver fatto ulteriori progressi non solo per quanto riguarda le relazioni con il coso con Pristina la Serbia ha detto degenerare con l'assistenza dell'Unione europea ha fatto notevoli progressi sulla strada verso l'integrazione ma molto resta ancora da fare in particolare per ciò che co non c'era nell'affermazione dello stato di diritto la lotta alla corruzione il miglioramento della competitività e le riforme strutturali
Incassata la candidatura ufficiale all'adesione adesso in Serbia si guarda alle prossime elezioni sulle quali pesa Ranno comunque i rapporti con l'Unione europea e poi la data di apertura la fissazione di una data di apertura dei negoziati potrebbe anche diventare un un tema di lotta politico di propaganda anche se sicuramente le sulle elezioni peseranno prima di tutto l'attuale situazione economica e la crisi che sta colpendo la Serbia come tanti altri Paesi dell'area dell'Europa Doria in tale e sicuramente la situazione internazionale situazione globale non favorisce la ripresa della l'economia in Serbia che anzi almeno stando agli i all'IVA rilevazione indicazioni internazionali dovrà affrontare ancora misi piuttosto difficili ma insomma intanto si discute
Delle prossime elezioni già a partire dalla data Criville lezioni si dovrebbero tenere tra la fine di aprile e i primi di maggio e si discute anche sul fatto di poter unificare le elezioni
Politiche lezioni dobbiamo del Parlamento con le elezioni presidenziale che dovrebbero comunque tenersi entro un anno solo allora faccia un po'il punto s'tutta questa situazione Comasina si corra
Pertanto il candidato a rate violare Unione Europea che afferma che è importante perché include grande potenziali per la via
Con lui il Presidente tempo con ritardi in occasione della buona notizia che finalmente ha potuto osservi pare
Almeno ampiamente applicative deve
Porterò europee impervia questa è una
Grande con cui
Naturalmente non è epocale toccare terra quando la Serbia oltre papera questa colpire e diventerà membro dell'Unione europea quadra possibilità
Di utilizzare tutti i potenziali i fondi di adesione che tutto quello
Che disposizione gli Stati membri a pieno titolo dell'Unione europea a stabilito buoni gravi
è chiaro che i riflessi della notizia positiva dunque ARPA Bruxelles effetti Manna corta praticamente all'ultimo momento durante la riunione preparatoria del Consiglio europeo
Che è stata quella dei capi di diplomazia dei ventisette sono ancora del Presidente il file impervia che nella Regione balcanica
Il Presidente della per via ringraziato anche l'acqua sia per il suo come ha detto grande caloroso e molto aperto Tenno
Ha ringraziato il suo collega croato e il Presidente io spiego che c'è il premier Milana curriculari come ha precisato in tutti questi giorni è stato indiretti colloqui telefonici
Il Capo dello Stato serbo ha rilevato che lo Stato di candidate la conferma garantiti torni le migliori terra Serbia e ha detto tutela loro realizzazione bisogna continuare a lavorare e che l'ingresso nell'Unione europea
è un obiettivo formale niente il fondamentale
Il cambiamento della qualità di vita della cultura serba per quanto riguarda la domanda per la decisione che era pervenuta europea sarà precedute dalla produzione del contenzioso territoriale con il Kosovo
Tali che ha risposto che la per via annette una condizione non riconoscerà l'indipendenza del Kosovo e che nonché spetta però condizionamenti di questo tipo
Anche quando un commento del quotidiano
Quarto obiettivi più pregnante ettari ha parlato minuti l'importanza politica della decisione
Preda a Bruxelles ma piuttosto di quella economica innanzitutto andato importante a patto che ha appena detto sarà più sicure a piedi investitori stranieri
Per gli investitori che tono orientati verso i Paesi che hanno un sistema giuridico ordinato
E mentre la ferrovia
Si avvia verso chi abbia europea ancora incerto
Molti dei suoi cittadini lotta no velocemente che
Sopravvivenza criteri equi e aggiunge che questo non è niente meno drammatico ripeto all'intera regione balcanica
E che in contanti verdi alla Bicocca ancorché quelli fortunati che hanno un lavoro prendono il loro parlare gradita entro la metà del limite
I risultati di questo sondaggio impervia
Sono quasi identici risultati dei sondaggi effettuati un anno fa quindi netto un cambiamento tranne il fatto che detto sempre meno gente guadagna sufficientemente nella loro vita
Comunque FIAT
Ora tutto può essere indirizzato deserto le e Vecchioni più concretamente il prossimo tredici marzo il Capo dello Stato poli tali che la Presidente del Parlamento per bocca di cioè parli per gruppi siberiana
Così immediata perdi ciascuno mini loro rispettivi gabinetti firmeranno il documento con il quale verranno evidente le elezioni parlamentari e locali impervia Pino ad allora
Scrivono i media termiche Capriate il precedente tardi deciderà a dimetterti affinché in contemporanea tutti hanno letto elezioni a tutti i livelli e quindi anche quelle previdenziali
La precondizioni
Lo stesso giorno chi tiene alle elezioni a tutti i livelli è proprio quella delle dimissioni del Presidente Boni tali poiché il suo mandato regolare cade appena cimenti
Per questo motivo secondo l'opinione degli analisti impervi la decisione in tutte le copie originali
Ratifica
Il leader
Del partito socialdemocratico dell'affaire dietro inviai
Ritiene che nella crisi economica e piuttosto razionale cadere allo stesso tempo tutte le elezioni ma è anche logico poiché con lo stato di candidato nella per via ritiene e gli altri iniziare una nuova parte politica che richiede il sostegno dei cittadini
L'Unione europea non può avere lì favoriti alle prossime elezioni impervia ha detto il relatore del Parlamento europeo per l'arteria il deputato sloveno il occhi attenti
L'europarlamentare ha ripetuto che dopo l'attribuzione dello stato di candidato a marzo per via l'Unione europea aspetterà i risultati delle elezioni non volendo mettere un tema elettorale
Ogni gruppo politico che dimostra di avere un chiaro orientamento politico europeo può e deve avvenire pieno sostegno da parte di Bruxelles ha detto caprini in una intervista per i giornali binomi strade legni
Devono parlamentare potrei nocchiero tanto che non europea può soltanto riconoscere il risultato elettorale democratico e collaborare in maniera migliore
Come la media non può decidere sulla nomina dei funzionari dell'Unione europea
Con lui non può essere nemmeno viceversa punto cattivi rilevando siamo arrivati al momento dell'integrazione europea della perfidia quando non è più importante chi vince alle elezioni
In questo senso ha ricordato che la ratifica
Dell'accordo di stabilizzazione e associazione iniziata
Quando Tomislav Nikolic allora abbandonato il partito ultranazionalista di scelte impieghi impegnato iella ratifica dell'accordo in Parlamento
Quando la perdita diventerà membro dell'Unione europea tutti i suoi cittadini diventeranno cittadini europei non soltanto i membri della coalizione di Governo attiva
Ho dei movimenti pro europei ha detto il parlamentare europeo capirlo e attuatori neonato che secondo i criteri di adesione
Veda valutato il contributo di ogni Governo poiché non vi è sostegno tenta le
Necessarie riforme
Secondo l'opinione del relatore per la pace del Parlamento europeo
Da quando l'affaire via ottenuto lo status di candidato all'adesione
La Federazione Russa non esiste più preme come alternativa politica tanto meno come alternativa economico o di morte democratica all'Unione europea
Perché in quel che intervista ha indicato nel fare via addette ancora più ambiziosa sulla sua via verso l'Unione europea
Affinché la prospettiva europea e ancora più vivibile e al partire ieri cittadini
La questione del Kosovo entrerà nelle prossime elezioni in Serbia non solo sul piano della dello scontro politico ma anche proprio dal punto di vista formale e s'i tutsi donare i i Comuni a maggioranza serba del nord del Kosovo come è noto non riconoscono l'autorità di Pristina continuano a considerarsi legati
Anche amministrativamente alla Serbia e proprio c'è stato in un incontro nei giorni scorsi tra i rappresentanti di questi comuni e la portavoce la Presidente del Parlamento serbo sravizza duplice dei hanno vice e proprio sulla questione delle prossime elezioni i sindaci rappresentati dei Comuni a maggioranza serba del del Kosovo nel nord del Kosovo hanno avuto do assicurazioni che per le prossime elezioni si voterà anche in questi in questi comuni quindi anche questi Comuni voteranno per le elezioni il sei via questo naturalmente non mancherà di creare dei dei problemi non mancherà sicuramente di avere delle ripercussioni non solo sul piano interno del del Kosovo ma anche sulle relazioni internazionali della della Serbia staremo a vedere poi nelle prossime settimane che cosa che cosa succederà intanto però tornando alla questione
Della integrazione
Europea della Serbia oggi arriva a a Belgrado una un'importante delegazione italiano ci sarà a Belgrado il vertice tra Serbia Italia Italia che si candida ad un ruolo guida nel processo di integrazione europeo della Serbia un Paese che a tutte le carte in regola per diventare proprio una vera propria piattaforma una una di di lancio più produttivo e anche di espansione commerciale per le impresa per i prodotti italiani verso i mercati dell'Europa orientale e dell'Europa a sud del dell'Europa sudorientale
Rafforzata cooperazione economica e sostegno proprio all'integrazione europea di Belgrado sono proprio i due pilastri di questo secondo vertice che si svolgerà oggi a Belgrado la delegazione italiana è veramente di altissimo livello sarà guidata dalla Presidente del Consiglio monti ci sarà il Ministro degli i terzi col degli Interni Cancellieri con la difesa di Paola dello sviluppo economico passerei dell'agricoltura Catania dell'ambiente clima e gli affari europei mo'averlo
Verranno siglate diverse intese in settori di interesse strategico per i due Paesi
Con Alitalia che appunto si pro si propone con un partner chiave sia sul piano economico che sul piano internazionale per la Serbia
Tornando alla candidatura della Serbia all'adesione all'Unione europea la decisione del Consiglio europeo di concedere appunto lo Stato su ufficiale di Paese candidato alla Serbia viene pochi mesi ti dopo poche settimane dopo possiamo dire la firma del Trattato di adesione della Croazia trattato su quale sono in corso adesso le ratifiche da parte degli altri ventisette Paesi Croazia che
Si dimette entrerà ufficialmente nell'Unione europea a partire dal primo luglio del due mila e tredici questo ci dà modo di fare un po'il punto della situazione più in generale sullo stato sui sui progressi sullo stato somma del processo di integrazione europea dei Balcani occidentali sentiamo questa scheda che ha preparato attorno ora
Circa oramai che l'ha distrutta tra Larturo macedoni lei invece apporto un lungo conflitto del dibattito per loro scelta tolta attenta una deduzione va bene città questo lungo percorso comprende esteri per tutto
Dopo nel futuro nel prossimo futuro anche tra l'arteria e il corso
Però dall'altro canto bisogna aggiungere
Parlando dello step fotografia radiofonica dell'integrazione europea dei Balcani
La domanda ribatte che l'ingresso di Bucarest spesso nello spazio Schengen
Pregiudicherebbe la sicurezza pubblica dell'Africa Europa occidentale giacché le porte proverbiale corruzione dei doganieri rumeni avrebbe entrare nel loro Paese i mafiosi di mezzo mondo
A questo punto appare una fotografia continuare questo come capirà scusatemi radiofonica
Della situazione dei pareri dei Balcani occidentali gran parte dei quali costi Pontina da ex federazioni riguardano sul loro impegno sulla strada verso l'integrazione nell'Unione europea dobbiamo dire che
Da sono argomenti attuali essere pubbliche e cinquanta entrata finora nell'Unione europea mentre l'assemblea è stata l'ultima appare un passo avanti non per niente lo status di Paese candidato
Allora
Dopo aver chiuso il consuntivo del negoziato con Bruxelles e per la fine di giugno scorso
A firma dicembre il Trattato di adesione entrerà a pieno titolo e nell'Unione europea il primo luglio due mila tredici divenendo il ventotto il primo atto membro
Non tenerne il piccolo paese affacciato sull'Adriatico ottenuto lo status di Paese candidato nel dicembre due mila dieci e comincerà il negoziato di adesione a giugno
A condizione che poco di chi ha fatto progressi concreti nella lotta a corruzione e criminalità
Macedonia allo stato di Paese candidato già del due mila cinque ma l'avvio del negoziato come abbiamo menzionato anche prima e bloccata dall'opposizione della vecchia che a col Paese e circondato una lunga adempiuta
Soltanto sul nome nel modo forma
Bosnia Erzegovina il Paese ha segnato da forti divisione di qualità fra le tre componenti etniche musulmana per becco atta contengo entità delle guerre degli anni Novanta ancora lontana dalla prospettiva di integrazione europea
Non ha presentato la domanda di adesione e dovrà attendere ancora per ottenere lo status di Paese candidato
Solo poche settimane importanti è costituito il nuovo Governo centrale dopo oltre che quindici metri delle elezioni del ottobre due mila dieci
Costano proclamato indipendente dalla che del diciassette febbraio due mila otto in paese ARPA in grande maggioranza di popolazione albanese
Non ha sguarnito una minoranza perché ancora lontano dalla prospettiva di integrazione europea che la dirigente di Pristina indica operato come il principale obiettivo politico del Paese
Il Kosovo è che non riconosciuto oramai da ottantotto Paesi
Totale di centonovantatré rappresentava anche all'ONU
Nell'ultima intenda sulla cooperazione regionale e la trattazione di qui sta il forum regionali abbinato all'altra della candidatura europea della fede
Inducendo al tempo spesso tutele ad ampliare uno studio di fattibilità in vista di un accordo di associazione e stabilizzazione con Pristina
Secondo diversi opinionisti buone prospettive vi sono anche sulla liberalizzazione dei visti
Invece il bambino nonostante sia membro della NATO e dal due mila nove il Paese resta ancora distante dalla prospettiva di integrazione nell'Unione europea le preoccupazioni sulla tenuta democratica e sul perché i cittadini alto tasso di corruzione e quindi la ditta organizzata
E allora parliamo proprio proponiamo un po'la situazione che riguarda l'Albania il suo processo di integrazione all'Unione europea e anche di flessi negativi che su questo ha la situazione politica interna anche lì con gli avvenimenti degli ultimi mesi sentiamo ancora attorno ora
Sì il commissario europeo per l'allargamento della politica europea abbia l'argomento Stefano Puglia fermo ma di un atto vice primo ministro quindi degli affari dell'Albania hanno discusso in un incontro ad un serio gli ultimi sviluppi inerenti al processo di integrazione europea
Del Paese e delle a quella cioè Albania
Durante la conferenza stampa il commissario cui lei ha detto che un dialogo politico costruttivo
Fare atti che l'Albania raggiunga risultati concreti per l'attuazione dell'accordo politico nel dello scorso novembre in particolare sulla riforma elettorale e la riforma delle norme sulle procedure parlamentari
Verbania necessita di un progresso continuo per soddisfare le dodici priorità chiave e il prete dalla Commissione impegnandosi e particolarmente nel mare dello stato di diritto ed alla lotta contro la corruzione ha dichiarato il commissario Puglia
Ma comunque noi dobbiamo dire aggiungere che l'Acquedotto non politica rimane ancora incerta attiva
Nulla ha concluso sottolineando che da chiaro ed è succeduto Stalin processo di integrazione inclusivo delle forze del gol dello scontro e del Governo ed è un punto d'azione della società civile
Ma per la toccante
Il Presidente della delegazione del Parlamento europeo al Cantico alcun conto noi intervista rilasciata ad un emittente televisiva di Tirana
Ha invitato le forze politiche albanesi approfondire come di fermo le riforme indicate dal confine affinché l'Albania porta ottenere lo status di Paese candidato
Il tempo molla la riforma elettorale va preparato in tempo tenendo presente la raccomandazione dell'OSCE Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione europea e non va rimandata all'ultimo momento
Ha sottolineato anche Cucco però sembra e questi appelli arrivati dall'Unione vie
Vengono perché il PATI in modi diversi dal potere ed opposizione a Tirana
Il nuovo Piano di azione per soddisfare le dodici raccomandazioni per la Commissione europea pertanto un centro degli sviluppi politici recenti
In questo contesto il Ministro dell'integrazione europea ma intervengo ha ricevuto la dichiarazione di allargamento dell'Unione europea un'abilitazione guidata dal capo della unità per l'Albania della Commissione europea Marcos patrie
I vincoli Bregu
Ha dichiarato che le riforme le votazione sulle liti che richiede una maggioranza qualificata e un impegno comune sia del potere che dell'opposizione
Certamente ha sottolineato le sperando alla colloquio collaborazione dell'opposizione della sinistra
Secondo il ministro per l'integrazione europea ben quel piano d'azione del Paese è uno strumento di unità la reputazione degli interessi di tutti gli alberi in Albania indica il mondo in una trappola rapida integrazione alle grandi famiglie europee
Secondo il capo dell'Unità per l'Albania nel processo di allargamento europeo Vassilios Marangon Verbania ha bisogno di decisione politica adeguate per ottenere lo stato del paese candidato all'adesione all'Unione europea
La mattina del martedì il ministro per l'integrazione marimba Brembo ha tenuto questo incontro con la dichiarazione dell'Unione Europea per discutere il Piano d'azione
Più tardi dopo la riunione del Governo e il Primo Ministro ha ricevuto il Comitato interministeriale o per l'integrazione noi dobbiamo informare che un giorno prima di questo incontro nella Commissione parlamentare dell'integrazione che ad un patto un dibattito forte
Il Presidente della Commissione socialista di cui imputati e il Ministro dell'integrazione
Essa Medina prego al riguardo delle responsabilità per realizzare il piano d'azione al confronto
Del dodici raccomandazione della Commissione europea
Abbiamo visto come la decisione del Consiglio europeo di concedere finalmente la Serbia ufficialmente lo status di Paese candidato all'adesione allo all'Unione europea abbia rischiato proprio all'ultimo momento di essere bloccata dalla minaccia della Roma mia di porre un veto a questa decisione ufficialmente la questione riguardava la minoranza dei vara chi in un Serbia in realtà sotto c'è la questione del la richiesta della Romania di entra e nello spazio Schengen una richiesta che viene bloccato dal veto olandese ne parlava anche Arthur nuora l'Olanda d'altra parte per diversi anni per molti anni si è opposta alla la di zio all'integrazione europea della Serbia non ha facendo sempre riferimento alla scarsa collaborazione almeno fino a un certo punto di Belgrado con alla giustizia internazionale
Poiché questo questa rifiuto è venuto venuto meno anche con l'evoluzione della situazione registrata soprattutto nel corso del due mila e undici l'Olanda però mantiene tutte le sue
Per perplessità diciamo così tutte le sue cautele se vogliamo dire tutte le sue diffidenza forse la nel caso che è il caso di dire d'altra parte anche la la stessa adesione della Croazia la stessa a firma del tra stato di adesione della della Croazia è sottoposto a una serie di controlli che dovranno essere espletati da qui al momento dell'effettiva ingresso di della Croazia nell'Unione europea ce ne parla Marina si corra
Ad oggi intorno al cinque i Paesi membri dell'Unione europea che hanno ratificato l'accordo di adesioni con l'acqua sia dopo la tua i fondi Elijah Wood Galilei Calia lunedì Malta
E il quinto Paese dell'Unione europea ratificare l'accordo ora
Come si comporterà a tal proposito il Parlamento olandese vita indipendente risultati che il monitoraggio degli obblighi assunti ha detto il lunedì ad Gabriele il Ministro degli esteri Polar vede Courir orientale confermando che l'Olanda continuità
A comportarsi in maniera
Credere a e giusta nei confronti della Croazia
Ma anche verso l'intero processo di allargamento dell'Unione europea
Quinto capiteranno positivi sono convinto che non ci saranno problemi di andare avanti con il Progetto abitano tentare alla conferenza stampa in occasioni appunto dell'attuabilità alla Capitale coatta
Tetto comportamento rilevato il ministro degli Esteri olandese è valido per la pervie che ha appena ottenuto lo status di candidato proprio impararla incorporata da Gabriel Presidente i propri guelfi Province nonché la collega debba punteggio la quale ha annunciato che entro il quindici marzo Bruxelles manderà
Le cosiddette tabelle del monitoraggio è un rapporto speciale sul
Capitolo ventitré
Relativo alla giustizia e i diritti fondamentali
Il rapporto della Commissione europea sul monitoraggio è atteso ad aprile
Purché i capelli tanto che il motto dell'Olanda è stato sempre quello di lettere
Chiederei e giusti il capping unificata ha detto che i criteri sono Alpi ma quando saranno adempiuti ciò vuol dire essere pronti a funzionare all'interno dell'Unione europea
La nostra regola e l'aspetto mandare messaggi politici positivi e adempiere i criteri più alti aggiunta la capo della diplomazia approvata Robben tal da parte sua rilevato che il suo Governo nei confronti della Clark lettera tutti in mente i meccanismi del monitoraggio in particolare
Quelli sul capitolo a verificare e che attende la ratifica dell'accordo di adesione entro la fine dell'anno il che dipende tempo vivamente dal Parlamento dell'Aja
Sul quale il Governo non può incidere ricordiamolo Lambretta per il Paese dell'Unione europea che
A
Più di tutti gli infissi Dostum impedimento del monitoring alla Croazia dal momento della conclusione dei negoziati fino al pieno ingresso nell'Unione europea
Previsto ieri primo luglio due mila tredici
I due ministri degli esteri ha detto aperta discusso anche dell'inserimento della Croazia
L'iniziativa ora vede il diploma capire tutti uniti questo prevederebbe il trasferimento delle esperiente costante l
Costo nella costituzione delle istituzioni nei Paesi del sud mediterraneo vale a dire nei paesi della primavera araba
E copiamo ci adesso della Macedonia non della annosa questione del nome dell'ex Repubblica non ufficiale dell'ex Repubblica jugoslava di Macedonia sapete la disputa che si trascina ormai ventennale che si trascina con la Grecia vogliamo parlare invece di della delle tensioni interetniche religiose che si sono verificate negli ultimi tempi dei fatti anche gravi che sono avvenuti che hanno destato anche numerose preoccupazioni che hanno portato anche a degli interventi pubblici dello stesso primo ministro macedone ce ne parla attorno ora
Molti cittadini copie coltivare troppo e il topo allorché ho cantato giovedì scorso in modo pacifico contro l'omicidio dei due giovani albanesi in va bene ed è diciamo OP ancor prima per mano del poliziotto Macedonia Kim riconosciuti
Rimane aperta che hanno chiesto agli organi di ostilità di fare piena luce su questo atto barbaro chiedendo la condanna per l'autore l'attesa responsabilità politica
Sia del Governo che dell'opposizione in effetti che impregna i macedoni come il Governo si è espresso il rammarico per il caso di duplice omicidio in Corsica esprimendo le condoglianze alle famiglie delle vittime
In questa opinione ha detto che i membri di tutte le comunità del Paese dovrebbe invertire nel rispetto
Reciproco
Questi applichi il dato intanto di Corte debba e tragico per tre famiglie ma anche in generale in tutto il Paese
Tutti noi siamo stati a dura prova da quanto è carente accaduto
Mi dispiace di tutto questo che è accaduto e le mie condoglianze alla famiglia devi uccide ha detto il premier macedone che rappresenta la consegna della pensione speciale T quattro
Di quaranta artisti della Macedonia
Secondo impegni questi la vita umana dovrebbe esteri rispettate tutti
Imporranno Kinder Tinelli del PRC poco come persone nonostante ha precisato il richiamo di diverse comunità etniche e gruppi religiosi comunque non c'è dubbio che i politici abbiano scontato di avere per guadagnare consenso come succede
Sembra che comunque
Per gli interessa elettorali stavolta però non sono stati i politici a creare attenzione Martone alcuni individui
Quali hanno potuto disturbare tutta la ex Repubblica jugoslava della Macedonia come al solito verso una cospirazione soltanto irresponsabilità bisogna precisare questo
Chi ha ucciso avrebbe dovuto pensarci due volte
Di definire dei fatti alcuni giovani albanesi che sono stati arrestati per aver dipinto un graffito sulla grande Albania su un muro Occhetto sono stati rilasciati Mantovano difendersi in tribunale dalle accuse incitamento all'odio etnico e religioso
Durante il recente campionato europeo di alla mano vanificherebbe la scritta sul muro la Macedonia terra scende ha guadagnato le prime pagine dei giornali di scopi
Tutti che si aggirano appelli ma che conferma che noi campano che di loro inno nazionalità dicendo che la terra intorno appellano dico sarà nostra
E nessuno ha scoperto il perno per farlo un attimo questo potrebbe e per monocratico per qualcuno dunque terre responsabilità
Ripeto Bobbio viene da individui spesi da dentro loro dai media anche politiche tutte le istituzioni comunque dovevano
Continuare a ricordare che la responsabilità ingenua individuale
è un valore fondamentale in una democrazia in via di sviluppo per di più quando il centro del dibattito pubblico può ridurre il conflitto aperto tra le comunità diverse etniche della macedone che anche la religione
Il macedone si sono verificati anche appalti alle chiede le moschee musulmani
La comunità musulmana macedone
In gran parte composta dai albanese
Sì Papi ritenuta prepotentemente profondamente offesa da una maschera
Che a suo avviso prendeva in giro rituale della preghiera islamica dovranno organizzate delle proteste a Struga e diverse migliaia di persone anomalie pertanto marciando attraverso il centro della città
In Irlanda adatta gridando slogan come a cuoco Bettoni a morte ai cristiani
Durante la protesta la bandiera nazionale macedone stat strappata dal palazzo municipale che è sostituita con la bandiera verde dell'Istria
In altri incidenti legati alle proprie per un altro prospettata apprezzo attaccate a monte altre bandiere ma se non vi sono state tra tappate dagli edifici istituzionali e alcune adulta
L'incidente sono proseguite nei giorni seguenti come la distruzione di una croce di legno
E di una chiesa di paese e molto più niente non c'entrano nervi collocati
A fine gennaio la Chiesa del villaggio di Kabul libertà contattarla fiamme anche che l'edificio è stato salvato il tentativo intervento della gente esperta maggiormente al pane
Alla fine persone sconosciute hanno rotto il vetro della famosa moschea ai tour Butti corri la notizia è stata resa nota dall'agenzia di stampa macedone china che ha affermato che incidente segue una serie di tappe nei luoghi
Il culto in molte città della macedone e la causa è stata presentata alle autorità di polizia di colore che affermano che stanno lavorando su una soluzione della storia
Comunque secondo questo canale più bisogno di attenzione anche internazionale sia di quelli che sono presenti in Macedonia che africano un'autorità
Da
Da utopica
E parliamo adesso dei processi per i crimini commessi durante le guerre jugoslave degli anni novanta in particolare parliamo del processo che vede alla sbarra all'Aja al Tribunale internazionale voi sulla voce ce li il leader del Partito Radicale
Serbo naturalmente l'abbiamo detto tante volte ma vale la pena di ripeterlo il Partito Radicale servono a nulla a che fare con il Partito radicale trasporti transnazionale non violento trasporti ITO con i radicali italiani insomma con i radicali di Marco Pannella di Emma Bonino voi siamo cherchez lì da tempo ormai detenuto nella carcere di Scheveningen è sotto processo all'Aja nei giorni scorsi il la procura ha concluso la requisitoria confermando tutte le accuse
Che hanno portato punto ceceni alla sbarra ce ne parla Marina si corra
Approvato senza dubbi per appianare rigida responsabilità delle idee degli ultranazionalista radicali erbivori conoscesse il perché minimi commessi durante la guerra in Croazia in Bosnia Erzegovina nonché contro i croati in Vojvodina
Ha detto nel suo intervento conclusivo
Lunedì Adragna il procuratore Mattia Marcuse il Tribunale dell'Aja che giudica i crimini commessi in ex Jugoslavia accusa cari signori
E aver contribuito ai crimini di guerra innanzitutto con i suoi discorsi di odio Ettore citando crimini contro la popolazione croata musulmane mafia
Voi coordina Ehud Olmert rovina nel periodo dal tecnico mille novecentonovantuno e mille novecentonovantatré
Secondo il procuratore Mattia
Le prove hanno dimostrato che l'imputato sesso a commento crimini a Vukovar e per scopi e che contabile che i crimini che i suoi volontaria erano commento in Croazia e in Bosnia Erzegovina
Al quale il sesso degli invitava
In città indicava incitava questi crimini appeal di realizzare l'idea della grande Serbia come ormai consueto secretate guitto le parole conclusive del procuratore concorrenti ironici
I deputati una rete
Serbo e accusato di aver tentato insieme ad altri partecipanti e nell'impresa a camminare condotta da furbo da Milosevic
Appare utile un nuovo Stato serbo nelle parti della Croazia Bosnia Erzegovina ed attenta per via
Come intendo uccisioni deportazioni maltrattamenti saccheggio indichi gli oneri del patrimonio dei croati e Borgna e accusato di crimini contro l'umanità
In Bosnia Erzegovina in Croazia e in particolare dell'APPA raddoppierà e delle
Percussioni di croati nonché di perché emozioni è uccisioni di Bologna
Durante il progetto i procuratori dimostravano che scelse e via ben consapevole della porta stimolante dei suoi discorsi interventi in cui aveva etichettato i croati come votasse
Mentre tutti quelli in Bosnia Erzegovina che si impegnano per la sopravvivenza dello Stato venivano considerati fondamentalisti islamici
Va detto che poi possa essere si trova nel carcere del Tribunale dell'Aja dal ventiquattro febbraio due mila e tre mentre il pacchetto è iniziato
Nel novembre due mila sette dopo che è attento di uno sciopero di risparmi ha ottenuto il diritto di atto difendersi
E a proposito delle guerre dei conflitti che hanno sconvolto i Balcani occidentali la Jugoslavia nel corso degli anni novanta in particolare del della guerra in Bosnia vogliamo proporvi un libro e tanto che non abbiamo il il tempo per poter di proporre un libro quindi lo facciamo oggi ne approfittiamo unn'vogliamo segnalarvi questo libro un libro di vi è immagine proprio per raccontare il prima e il dopo della guerra in Jugoslavia degli anni Novanta dove il prima e proprio il conflitto e il dopo invece il presente di oggi il il volume che è pubblicato dalla da Infinito Edizioni lo hanno realizzato Tullio bulgari che un ricercatore sociale un esperto di immigrazione di intercultura e Giacomo scatolino fotoreporter che hanno voluto tornare a mostrare a Sarajevo proprio per c'è care le stesse inquadrature delle foto che scattarono nel mille novecentonovantaquattro emettere dunque a confronto le storie le immagini di allora e le storie che allora poterono raccogliere dai protagonisti dalle vittime di quella di quella guerra con ma le immagini di oggi e le memorie le riflessioni di oggi affidate oggi invece a Arcai alcuni italiani che quelle vicende hanno conosciuto hanno raccontato le hanno vissute anche direttamente come per esempio Paolo Rumiz o come vari cooperatori che in questi anni hanno sviluppato poi rapporti appunto di cooperazione tra l'Italia e la borsa
Il libro tra l'altro oltre che essere interessante in sé appunto perché c'è questa
Questa unione tra immagini di allora e di oggi con con i testi che propongono molti spunti di di riflessione sulla realtà di quella guerra e su quello che si può che rimane oggi di quei di quei conflitti il libro contribuisce anche a un progetto di solidarietà per finanziare gli studi universitari e le cure sanitarie ad una ragazza bosniaca tra l'altro anno e abbiamo intervistato uno degli autori del del libro Tullio bulgari l'intervista la trovate su Radio radicale punto ritiene l'appunto da sostenere interviste se volete saperne di più su questo su questo libro potete andare sulla fra sul sito che è stato aperto che prende lo stesso titolo del del libro www punto Yukos che già il punto ITI oppure anche sul sito della casa editrice www punto Infinito Edizioni punto ITI
Parliamo adesso di Croazia dove il nuovo governo socialdemocratico sembra voler in avviare una politica in materia di droghe meno respiro impressi va rispetto alla passata ce ne parla Marina si corra
Ludwig stupefacenti in patria non sarà più crimine tempi delitto la Corte ma aggiunge dal
Profilo funzionale
Facebook e Twitter del Governo croato il dopo l'annuncio da parte del Ministero della giustizia coatto
Il mio Governo appena ma quindi di aver seguito da lungo tempo i commenti e concorda con una condanna di tre metri
Ritenendo che quei perché è sufficiente perché la società possa esprimere l'opinione che il consumo di stupefacenti e inaccettabile il mio Ministro della Giustizia ortaggi Mieli
A dichiarato per il quotidiano di fiume nobili
Che come il suo parere che riporta etto di grido di deroghe ad uso personale e sufficiente la responsabilità di delitto
Ha aggiunto che la macchina appena è quella di tre anni di reclusione prevista dalla legge contro l'abuso di droghe ed è sufficiente perché la società
Pop esprimere la posizione relativa
Alligna accettabilità del consumo di droghe il ministro ritiene
Anche che appena e proporzionale alla gravità
Dell'atto e che chi ha più adattare rispetto alla responsabilità criminale quel che non ha caratteristiche ematico e non conduce all'iscrizione dei tossicodipendenti ho consumato i caporali
Nelle liste dei crimini chiesto che arrivano in tempo danneggiare la loro inclusione nella società
Questa posizione secondo il Ministro della Giustizia accorata significherebbe anche il risparmio di soldi nicchie per ipotetico di deroghe vengono condotti molti processi penali
è una gran effettuare perché la popolazione carceraria sono proprio i tossicodipendenti inoltre il ministero ritiene che le persone che fanno uso personale di droghe non minacciano altre persone quindi non sono ragioni di sanzioni criminali
E chiudiamo questa puntata di passaggio su destra di oggi purtroppo con una brutta notizia che viene dalla acrobazia una lutto che colpisce di radicali gli ex radicali croati e non solo la scomparsa di brace Anna Burgin tacendo che ne è stato uno dei fondatori attivisti prima abbiano proprio a Zagabria del Partito Radicale transnazionale dal mille novecentottantanove aveva dato sia molto impegnata da creduto molto sia nella Progetto del partito transnazionale che nelle iniziative radicata nazionali e anche nell'Europa nell'integrazione europea della Croazia nell'integrazione europea dei Balcani occidentali dell'ex Jugoslavia anche se negli ultimi tre Piera molto deluso amareggiato sul su come era maturato l'ingresso della Croazia nell'Unione europea tanto che niente tanto che aveva voluto do anche nonostante la gravissima malattia che aveva colpito nell'ultimo anno e che lo ha portato qua purtroppo la morte aveva voluto poche settimane fa
Avere la scheda elettorale per votare no alla referendum sull'adesione della Croazia all'unione europea ringraziamo i radicali che ci hanno segnalato con questa questa brutta notizia naturalmente facciamo le nostre condoglianze agli amici ai familiari di tracce mochena partire dalla moglie Mariana anche lei è stata
Militante radicale ci sembrava giusto ricordare chi in negli anni in cui se andava maturando quella tragedia che poi travolto nel modo peggiore la Jugoslavia cercò con con i radicali con Caritas nazionali di opporsi appunto a quello che poi purtroppo è avvenuto
Proponendo già da allora il Progetto di adesione di integrazione europea come unico antidoto a quelle tragedie che poi purtroppo hanno segnato così profondamente il crollo della a io così larga
Con questa brutta notizia dunque si chiude questa puntata di passaggio a sud-est che abbiamo realizzato come sempre con la collaborazione dei nostri corrispondenti
Marina sicura e attorno ora che potrete ritrovare tra poco su Radio radicale punto Vitti nella Sezione delle rubriche dove trovate anche tutte le le precedenti puntate ricordiamo anche il nostro blog dove trovare a ritrovare gli argomenti delle trasmissioni anche gli altri temi che riguardano la realtà politica dell'Europa sudorientale dei Balcani Latour chi ha il blog di passaggio su destro trovate all'indirizzo passo deste punto blocchi spot appunto comma l'appuntamento fra sette giorni grazie per l'ascolto un saluto da Roberto Spagnoli una buona giornata in compagnia di Radio Radicale