20 MAR 2012
stampa

Il dibattito sulle riforme costituzionali

CONFERENZA STAMPA | - Roma - 11:30 Durata: 40 min 1 sec
Scheda a cura di Andrea Maori
Organizzatori: 
Player
Superamento del bicameralismo perfetto con l'assegnazione alla Camera di un ruolo politico e al Senato del compito di raccordare le iniziative degli enti locali; rafforzamento del ruolo del premier che revoca i ministri e chiede al presidente della Repubblica lo scioglimento della legislatura; riduzione del 20% del numero di deputati e senatori; introduzione della sfiducia costruttiva; cancellazione per molte materie della doppia competenza legislativa dello Stato e delle Regioni con riconoscimento al primo del diritto di intervento quando si tratta di ''assicurare la tutela dei diritti costituzionali o l'unita' giuridica ed economica del Paese''.

Quanto alla riforma elettorale, la proposta prevede un sistema misto germanico-spagnolo con l'adozione del collegio uninominale per l'elezione di meta' dei parlamentari, l'altra meta' sara' invece distribuita in modo proporzionale, con i singoli partiti che dovranno scomputare dalla quota spettante i parlamentari eletti nei collegi uninominali.

leggi tutto

riduci