12 GIU 2012
intervista

La Libia del dopo Gheddafi. Intervista a Marco Perduca sul team di avvocati mandati dalla CPI a visitare Saif Al Islam, figlio di Gheddafi arrestato in Libia da un gruppo di "predoni"

INTERVISTA | di Claudio Landi - ROMA - 00:00 Durata: 7 min 13 sec
Scheda a cura di Enrica Izzo
Player
Un team legale guidata da Melinda Taylor, in coordinamento con la Corte Penale Internazione, avrebbe dovuto visitare Saif Al Islam Gheddafi, figlio di Muhammar Gheddafi, che è arrestato nel sud della Libia non dal CNT libico, ma da un gruppo di "ex mercenari libici".

Saif Al Islam attualmente è trattenuto in totale isolamento.

"La Libia del dopo Gheddafi. Intervista a Marco Perduca sul team di avvocati mandati dalla CPI a visitare Saif Al Islam, figlio di Gheddafi arrestato in Libia da un gruppo di "predoni"" realizzata da Claudio Landi con Marco Perduca (senatore, Candidati radicali nel
Partito Democratico).

L'intervista è stata registrata martedì 12 giugno 2012 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Accordi Internazionali, Arresto, Australia, Carcere, Corte Penale Internazionale, Diritti Civili, Diritti Umani, Gheddafi, Giustizia, Guerra, Libia, Onu, Partito Radicale Nonviolento, Penale, Politica, Procedura, Territorio, Totalitarismo, Violenza.

La registrazione audio ha una durata di 7 minuti.

leggi tutto

riduci

  • Marco Perduca

    senatore (Candidati radicali nel Partito Democratico)

    Vicepresidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito Segretario della Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani del Senato della Repubblica Membro della Commissione Giustizia del Senato della Repubblica
    0:00 Durata: 7 min 13 sec