10 LUG 2012
intervista

Gli intrappolati - Il corto circuito dell'identificazione tra carcere e Cie

SERVIZIO | - RADIO - 16:07 Durata: 21 min 13 sec
Player
L'audio inchiesta di Antonello Mangano per Fainotizia.it.

Il 60% degli ospiti dei CIE proviene dal carcere.

Sconta una pena supplementare perché non è stato mai identificato.

Sono gli intoppi burocratici a garantire il mantenimento dei centri.

Sempre più inutili, costosi e crudeli.

Puntata di "Gli intrappolati - Il corto circuito dell'identificazione tra carcere e Cie" di martedì 10 luglio 2012 con gli interventi di Giuliano Amato (ex Presidente del Consiglio), Simona Moscarelli (rappresentante Organizzazione Internazionale per le Migrazioni), Francesca De Masi (Responsabile sportello contro
la tratta CIE di Ponte Galeria), Marcella Lucidi (Avvocato, sottosegretario del Governo Prodi), Jean-Léonard Touadi (Deputato Pd).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Carcere, Cie, Clandestinita', Giustizia, Immigrazione.

La registrazione video di questa puntata ha una durata di 21 minuti.

Questa rubrica e' disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

  • Giuliano Amato

    ex Presidente del Consiglio

    Simona Moscarelli

    rappresentante Organizzazione Internazionale per le Migrazioni

    Francesca De Masi

    Responsabile sportello contro la tratta CIE di Ponte Galeria

    Marcella Lucidi

    Avvocato, sottosegretario del Governo Prodi

    Jean-Léonard Touadi

    Deputato Pd

    16:07 Durata: 21 min 13 sec