30 LUG 2012

Corrispondenza di Maurizio Bolognetti sulla vicenda Ilva

VARIE | di Maurizio Bolognetti - TARANTO - 00:00 Durata: 22 min 45 sec
Scheda a cura di Valentina Pietrosanti
Player
Per la Procura della Repubblica di Taranto il sequestro dell'area a caldo delle acciaierie Ilva è stato reso inevitabile dalla gravissima situazione di emergenza ambientale e sanitaria accertata nel corso delle indagini.

Lunedì 30 luglio, con l'arrivo a Taranto dei custodi nominati dal Gip Patrizia Todisco, sono iniziate le procedure per eseguire il sequestro delle Aree Parchi, Cokerie, Agglomerato, Altoforno, Acciaieria e GRF.

Intanto, l'associazione Taranto Futura ha preannunciato la presentazione di una denuncia al Tribunale penale internazionale per la violazione degli art.

5-6-7 dello
Statuto della Corte, ipotizzando i reati di genocidio e crimini contro l'umanità.

leggi tutto

riduci