30 AGO 2012
intervista

Intervista a Luca Gianaroli sulla sentenza della CEDU relativa alla Legge 40 sulla fecondazione medicalmente assistita

INTERVISTA | di Dino Marafioti - RADIO - 10:47 Durata: 8 min 23 sec
Scheda a cura di Enrica Izzo
Player
La Corte di Strasburgo ha dato ragione ad una coppia di cittadini italiani portatori sani di fibrosi cistica.

La Corte ha bocciato l’impossibilità per la coppia, fertile, di accedere alla diagnosi preimpianto degli embrioni.

Infatti, la legge italiana sulla fecondazione assistita vieta per le coppie di portatori sani di malattie genetiche di eseguire lo screening sugli embrioni, ma tale divieto - secondo la Corte - è in contrasto a sua volta con l’articolo 8 della Convenzione europea sui diritti umani, relativo al rispetto della loro vita privata e familiare.

Nell'intervista si paragona la
legge italiana con quelle vigenti in altri paesi europei e si parla del cosiddetto "turismo riproduttivo".

leggi tutto

riduci