31 AGO 2012
intervista

Intervista a Stefano Rodotà sulla bocciatura della Legge 40/2004 da parte della Corte europea dei diritti dell'uomo

INTERVISTA | di Monica Soldano - RADIO - 11:21 Durata: 31 min 11 sec
Scheda a cura di Fabio Arena
Player
Stefano Rodotà commenta la sentenza di condanna della Corte europea dei diritti dell'uomo sulla Legge 40/2004 nel punto in cui vieta l'accesso alla diagnosi genetica pre-impianto per coppie fertili ma portatrici di gravi malattie genetiche.

Rodotà sottolineando la debolezza dei critici della sentenza, ribadisce l'importanza che l'Europa può avere non solo nell'enunciazione dei diritti, ma anche nella pratica delle tutelle ad essi collegate.

"Intervista a Stefano Rodotà sulla bocciatura della Legge 40/2004 da parte della Corte europea dei diritti dell'uomo" realizzata da Monica Soldano con
Stefano Rodotà (professore emerito di Diritto Civile all'Università "La Sapienza" di Roma).

L'intervista è stata registrata venerdì 31 agosto 2012 alle ore 11:21.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Aborto, Autodeterminazione, Bioetica, Brevetti, Civile, Corte Costituzionale, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo, Costituzione, Diritti Civili, Donna, Economia, Embrione, Etica, Europa, Fecondazione Assistita, Genetica, Giustizia, Istituzioni, Legge, Magistratura, Malattia, Politica, Privacy, Referendum, Salute, Sanita', Sessualita', Stato, Strasburgo.

La registrazione audio ha una durata di 31 minuti.

leggi tutto

riduci