01 OTT 2012
intervista

Intervista a Vladimiro Zagrebelsky sulla sentenza della Corte europea dei diritti dell'uomo sulla legge 40 (fecondazione assistita)

INTERVISTA | di Monica Soldano - RADIO - 15:42 Durata: 26 min 1 sec
Scheda a cura di Valentina Pietrosanti
Player
Vladimiro Zagrebelsky, già magistrato Corte Europea dei diritti dell'uomo, commenta la sentenza che ha condannato l'Italia a causa della legge 40 che ha violato la privacy e l'autodeterminazione.

Si sofferma, inoltre, sullo stato dell'arte della violazione dei diritti dei detenuti anche a causa dei tempi della giustizia ordinaria.

"Intervista a Vladimiro Zagrebelsky sulla sentenza della Corte europea dei diritti dell'uomo sulla legge 40 (fecondazione assistita)" realizzata da Monica Soldano con Vladimiro Zagrebelsky (giudice emerito della Corte Europea per i Diritti dell'Uomo
(CEDU)).

L'intervista è stata registrata lunedì 1 ottobre 2012 alle 15:42.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Autodeterminazione, Bioetica, Carcere, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo, Diritti Civili, Diritti Umani, Diritto, Embrione, Fecondazione Assistita, Giustizia, Governo, Italia, Malattia, Maternita', Ministeri, Privacy, Salute.

La registrazione audio ha una durata di 26 minuti.

leggi tutto

riduci