01 FEB 2013
intervista

La Legge antigay in Russia è contro i diritti umani fondamentali. Manifestazione dell'Associazione radicale "Certi diritti" a Milano

SERVIZIO | di Emiliano Silvestri - Milano - 19:53 Durata: 13 min 29 sec
Scheda a cura di Valentina Pietrosanti
Player
Ottenuta la sospensione del gemellaggio con San Pietroburgo, votata dal Consiglio comunale di Milano il 23 nov scorso, l'associazione continua la sua battaglia contro la legge che vieta la "propaganda" omosessuale.

Dopo il voto del 25 gennaio al parlamento russo, la repressione antigay, partita dalla città baltica e già estesa ad altre otto provincie, minaccia ormai ogni libertà di espressione in tutta la Russia.

Registrazione audio di "La Legge antigay in Russia è contro i diritti umani fondamentali. Manifestazione dell'Associazione radicale "Certi diritti" a Milano", registrato a Milano
venerdì 1 febbraio 2013 alle 19:53.

Sono intervenuti: Yuri Guaiana (segretario dell'Associazione Radicale Certi Diritti), Eugenia Oblom (cittadina russa), Fabio Galantucci (Portavoce Cig - Arcigay Milano).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Certi Diritti, Comuni, Diritti Umani, Discriminazione, Milano, Omosessualita', Radicali Italiani, Russia, San Pietroburgo.

La registrazione audio ha una durata di 13 minuti.

leggi tutto

riduci

  • Yuri Guaiana

    segretario dell'Associazione Radicale Certi Diritti

    Una legge contro la libertà di espressione di tutti, sancita dalla carta europea dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali, peraltro sottoscritta dalla stessa Russia. Legge criticata come attentato ai diritti fondamentali dei cittadini russi nell'assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa
    19:53 Durata: 9 min 30 sec
  • Eugenia Oblom

    cittadina russa

    20:03 Durata: 1 min 1 sec
  • Fabio Galantucci

    Portavoce Cig - Arcigay Milano

    20:04 Durata: 2 min 58 sec