04 FEB 2013
dibattiti

Conferenza Internazionale sulla Messa al Bando Universale delle Mutilazioni Genitali Femminili - 1ª giornata (versione italiana)

CONVEGNO | - Roma - 09:32 Durata: 6 ore 2 min
Scheda a cura di Enrica Izzo
Player
Non c'è Pace Senza Giustizia e la Coalizione per la messa al bando universale delle MGF, con il sostegno del Ministero degli Affari Esteri Italiano e dell'ENI, organizzano un evento di alto livello sul bando universale delle mutilazioni genitali femminili, co-ospitato dal Senato, il 3 - 5 febbraio 2013.

Convegno "Conferenza Internazionale sulla Messa al Bando Universale delle Mutilazioni Genitali Femminili - 1ª giornata (versione italiana)", registrato a Roma lunedì 4 febbraio 2013 alle ore 09:32.

L'evento è stato organizzato da Non c'è Pace Senza Giustizia.

Sono intervenuti: Emma Bonino
(vice presidente del Senato della Repubblica Italiana, Candidati radicali nel Partito Democratico), Antonio Téte (ambasciatore e osservatore permanente della Missione dell'Unione Africana presso l'ONU), Maikibi Kadidiatou Dandobi (ministro per la Popolazione, la Condizione delle Donne e la Protezione dell'Infanzia del Niger), Fatouma Amadou Djibril (ministro per la Famiglia, gli affari sociali, la solidarietà, i disabili e la terza età del Benin), Raymonde Coffie Goudou (ministro per la Salute e la lotta all'HIV/AIDS della Costa d'Avorio), Demba Traoré (segretario del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito, Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito), Nestorine Sangarè (ministro per la Promozione delle Donne del Burkina Faso), Gilles Bon Maury (consigliere del Ministero per i Diritti delle Donne della Francia), Niccolò Figà Talamanca (segretario generale dell'Associazione Non c'è Pace senza Giustizia, Non c'è Pace Senza Giustizia), Bertin Babadoudou (consigliere del Ministero degli Affari Esteri del Benin), Dora Byamukama (membro dell'Assemblea Legislativa dell'Africa Orientale, Uganda), Aminata Ahoudou (membro dell'Associazione Maliana per il Monitoraggio delle Pratiche Tradizionali, CI-AF), Florence Ali (presidente dell'Associazione per il Benessere delle Donne del Ghana), Marie Claire Balle Pognon (coordinatore dell'Iniziativa straordinaria per la Riduzione della Mortalità Materna del Benin), Mario Monti (presidente del Consiglio dei Ministri), Geoffrey Sande (coordinatore del Programma dell'Inter African Committee dell'Uganda), Fatouma Boubé Mailele (membro del Comitato sulle pratiche tradizionali del Niger), Marième Baba Sy (membro dell'Associazione per la Promozione della Parità di Genere della Mauritania), Isatou Touray (componente Commissione sulle Pratiche Tradizionali e la Salute di Donne e Bambini del Gambia), Linda Weil Curiel (presidente del Comitato per l'Abolizione delle Mutilazioni Sessuali, Francia), Memouna Babuni Yacoubou (membro del Dipartimento sull'Educazione Internazionale dell'Inter African Committee, Benin), Lamine Traorè (coordinatore del Programma sulle Mutilazioni Genitali Femminili, UNFPA, Mali), Efua Dorkenoo (direttore dell'FGM Programme di Equality Now, UK), Neneh Bojang (membro dell'Inter African Committee, Norvegia/EuroNet FGM), Ilwad Elmi (componente di Non c'è Pace Senza Giustizia), Djiguiba Cissè (rappresentante della Fondation Djigui La Grande Esperance, IAC, Costa D'Avorio), Eneng Darol Afiah (componente della Commissione nazionale sulla violenza contro le donne (Komnas Perempuan)), Randa Faithr Eldin (rappresentante della Coalizione di ONG contro le MGF dell'Egitto), Moushira Khattab (già Ministro della Famiglia e degli Affari Sociali dell'Egitto), Mariam Lamizana (presidente dell'Inter African Committee on Traditional Practices), Mohamadi Ouedraogo (membro del Comitato Nazionale per l'Eliminazione delle mutilazioni genitali femminili, Burkina Faso), Mary Okioma (direttore esecutivo di Women for Justice, Kenya), Marguerite Ramadan (rappresentante dell'Inter African Committee, Repubblica Centrafricana), Magatte Sy Gaye (rappresentante dell'Inter African Committee, Senegal), Renato Schifani (presidente del Senato della Repubblica, Popolo della Libertà).

Tra gli argomenti discussi: Africa, Associazioni, Bonino, Costituzione, Diritti Civili, Diritti Umani, Donna, Esteri, Europa, Famiglia, Governo, Immigrazione, Infanzia, Infibulazione, Informazione, Istituzioni, Italia, Mutilazioni Genitali, Omofobia, Onu, Pari Opportunita', Parlamento, Partito Radicale Nonviolento, Psicologia, Religione, Sessualita', Sfruttamento, Societa', Violenza.

La registrazione video di questo convegno ha una durata di 6 ore e 2 minuti.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci