25 APR 2013
intervista

"Un altro 25 aprile" - A Verbania i Radicali ricordano Ernesto Rossi. I riformatori del Partito Radicale alle radici dell'alterità antifascista e antipartitocratica

SERVIZIO | di Emiliano Silvestri - Verbania - 12:11 Durata: 14 min 34 sec
Scheda a cura di Fabio Arena
Player
Manifestazione antifascista del Partito radicale nonviolento di fronte alla scuola per Agenti penitenziari di Verbania, un tempo reclusorio dove patì il carcere Ernesto Rossi.

Per la direttrice della Scuola, una rosa, due libri e il programma della Lista Amnistia Giustizia Libertà.

Documentato il disprezzo dello Stato italiano per i diritti umani; per le solenni dichiarazioni internazionali pur sottoscritte.

Registrazione audio di ""Un altro 25 aprile" - A Verbania i Radicali ricordano Ernesto Rossi. I riformatori del Partito Radicale alle radici dell'alterità antifascista e
antipartitocratica", registrato a Verbania giovedì 25 aprile 2013 alle 12:11.

Sono intervenuti: Giampiero Bonfantini (membro dell'Associazione Associazione Radicale "Radicali senza fissa dimora" di Milano), Emiliano Silvestri (segretario dell'Associazione Radicale "Radicali senza fissa dimora" di Milano), Antonella Braga (ricercatricepressi l''Istituto storico della Resistenza di Novara "Piero Fornara").

Tra gli argomenti discussi: Antifascismo, Commemorazione, Cultura, Ernesto Rossi, Fascismo, Liberalismo, Liberazione, Lista Amnistia Giustizia Liberta', Monopoli, Napolitano, Partito Radicale Nonviolento, Partitocrazia, Politica, Presidenza Della Repubblica, Radicali Italiani, Rossi, Storia, Verbania.

La registrazione audio ha una durata di 14 minuti.

leggi tutto

riduci

  • Giampiero Bonfantini

    membro dell'Associazione Associazione Radicale "Radicali senza fissa dimora" di Milano

    A distanza di vent'anni bisogna amaramente constatare che abbiamo fatto molti passi indietro: l'Europa è divenuta Europa delle patrie e l'Italia è condannata dalla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo. Il blocco della giustizia: un arretrato di 10 milioni di processi, 250.000 leggi e 35.000 fattispecie di reato.
    12:11 Durata: 3 min 27 sec
  • Emiliano Silvestri

    segretario dell'Associazione Radicale "Radicali senza fissa dimora" di Milano

    Nella lotta di Ernesto Rossi le radici dell'alterità radicale. La cella che un tempo occupava Ernesto Rossi oggi conterrebbe quattro persone: questo dice molto del fallimento di questa pretesa Repubblica antifascista fondata sulla partitocrazia. Uno Stato che disprezza e calpesta i diritti umani; viene meno l'idea stessa che la legge sia necessaria e che sia necessario rispettarla. Idea oggi minacciata anche da chi non rispetta la legge degli uomini in nome della legge di Dio, di cui si erge ad autentico interprete.
    12:14 Durata: 2 min 44 sec
  • Antonella Braga

    ricercatricepressi l''Istituto storico della Resistenza di Novara "Piero Fornara"

    Coautrice con Simonetta Michelotti del libro: "Ernesto Rossi, un democratico europeo" (ed. Rubbettino) L'utopia concreta di Ernesto Rossi, appare oggi, in Italia e in Europa, più lontana di quanto non sembrasse alla fine della guerra. Inascoltato il messaggio di Rossi: solo da una vera democrazia sovranazionale può discendere una vera libertà e una vera giustizia. L'alterità di Ernesto Rossi, presidente dell'Arar che guadagnava meno del direttore: gestire bene aziende pubbliche è possibile.
    12:17 Durata: 7 min 2 sec
  • Emiliano Silvestri

    segretario dell'Associazione Radicale "Radicali senza fissa dimora" di Milano

    La lettura della targa apposta sul muro perimetrale della Scuola di Polizia penitenziaria di Verbania,
    12:24 Durata: 1 min 21 sec