02 MAG 2013
intervista

Il killer silenzioso: il caso De Montis

SERVIZIO | di Maurizio Bolognetti - Cagliari - 00:00 Durata: 19 min 10 sec
Scheda a cura di Valentina Pietrosanti
Player
Le micidiali fibre d’amianto continuano a mietere vittime.

La "Lana della Salamadra" è stata bandita nel nostro paese solo nel 1992.

Decine di migliaia di lavoratori sono stati a stretto contatto per anni con materiali contenenti amianto e per anni hanno inconsapevolmente inalato la fibra killer.

Ogni anno in Italia muoiono 900 persone a causa del mesotelioma pleurico, un male incurabile collegato all'esposizione alle fibre d’amianto.

Considerando i tempi di latenza, con certezza assoluta, nei prossimi anni ci sarà una esplosione delle malattie amianto correlate.

Solo in Italia sono presenti
oltre 34mila siti da bonificare.

Le stime del CNR raccontano di 32 milioni di tonnellate presenti su tutto il territorio nazionale.

Rita De Montis è una delle tante vittime dell’esposizione all’amianto.

La storia di Rita, raccontata dal marito Mario Schinardi e dal Presidente dell’Aiea Vba Mario Murgia, è anche storia di diritti negati, di lavoratori a cui è stata negata la possibilità di adottare le necessarie cautele e ai quali nulla è stato detto da chi sapeva e ha preferito tacere.

leggi tutto

riduci

  • Mario Murgia

    presidente dell'AIEA (Associazione Italiana Esposti Amianto) sezione Val Basento

    Mario Schinardi

    marito di Rita De Montis

    0:00 Durata: 19 min 10 sec