10MAG2013
dibattiti

La riforma dell'ordinamento forense - Terzo Rapporto sull'Avvocatura Italiana (1ª giornata)

CONVEGNO | Roma - 10:08. Durata: 7 ore 6 min

Player
Terzo Rapporto sull'Avvocatura Italiana, organizzato dall'Unione Nazionale delle Camere Civili e dal in collaborazione con il Consiglio Nazionale Forense e la Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza Forense.

In programma dal 10 all'11 maggio 2013.

Convegno "La riforma dell'ordinamento forense - Terzo Rapporto sull'Avvocatura Italiana (1ª giornata)", registrato a Roma venerdì 10 maggio 2013 alle ore 10:08.

L'evento è stato organizzato da Centro Studi dell'Avvocatura Civile Italiana e Unione Nazionale delle Camere Civili.

Sono intervenuti: Renzo Menoni (presidente dell'Unione Nazionale
Camere Civili), Guido Alpa (avvocato), Serenella Ferrara (avvocato), Emilio Nicola Buccico (avvocato), Giuliano Scarselli (professore), Andrea Pisani Massamormile (avvocato), Albina Candian (professoressa), Gianpaolo Prandstraller (professore), Giorgio Ferri (avvocato), Laura Jannotta (avvocato), Cristina Martinetti (avvocato), Dario Greco (avvocato), Luigi Pansini (avvocato), Caterina Cabiddu (avvocato), Antonio De Giorgi (avvocato), Paolo Berrutti (avvocato), Francesco Greco (avvocato), Sandro Callegaro (avvocato), Paolo Tamietti, Luigi Angiello (avvocato), Bruno Giannico (avvocato), Nicola Rondinone (avvocato), Rosanna Rovere (avvocato), Dal Lago (avvocato), Giuseppe Vaccaro (vice Presidente Camera Civile di Siracusa), Alessandro Graziani (avvocato), Antonio Maria Cremona (avvocato), Osvaldo Prosperi (avvocato).

Tra gli argomenti discussi: Associazioni, Avvocatura, Civile, Consiglio Nazionale Forense, Costituzione, Diritto, Europa, Formazione, Giustizia, Italia, Lazio, Libera Professione, Ordini Professionali, Procedura, Riforme, Societa', Tariffe.

La registrazione audio di questo convegno ha una durata di 7 ore e 6 minuti.

leggi tutto

riduci

10:08

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Ho sentito sono particolarmente grato
All'amico Andrea Pisani massa Mordini le
Che è stato
Puntualissimo attacca il professor pranzi Staller c'è stato altrettanto puntuale
Ma
Questi ritardi danno un pochino l'idea anche della situazione un pochino disastrata dell'avvocatura a
In cui anche gli orari sono un pochino degli opzionali certo
Si sente
Si
Certo
Tutti hanno sicuramente valide scusanti
Però forse e mi fermo
Allora
Iniziamo innanzitutto con
Una buona notizia dopo aver qui parlate di queste cose probabilmente la maggioranza di voi non sa
Quando si inizia mi sono dimenticato
Scusate uno dei relatori
Cui pronto
Pronto
Giuliano se è in arrivo forse gli sprechi
Va bene Salia
Va bene la bellezza
E già in via del Governo Vecchio presso scarse
Mettiamo sul silenzioso perché adesso ovviamente da questo momento non rispondiamo più
Ecco qua
Dicevo è arrivato a tornavo la buona notizia
La Commissione tributaria regionale del Lazio certo non siamo alla Cassazione
Siamo alla Commissione tributaria regionale Lazio comunque la notizia mi sembra interessantissimo
Ha dichiarato che gira
E sarebbe in legittima per qualsiasi libero professionista indipendentemente
Dalla struttura dall'organizzazione dal fatto
Che abbia dipendenti o non abbia dipendenti che abbiamo non abbia Investimenti cose di questo tipo
Perché
Sarebbe la natura stessa
Dell'attività svolta anche un'attività libero-professionale che non sarebbe equiparabile a quella dell'impresa e quindi sarebbe illegittima l'IRAP
Se questa giurisprudenza
Siamo alla Commissione regionale come ripeto trovasse accoglimento sarebbe una duplice buona notizia
Prima di tutto per una questione di tipo fiscale perché ovviamente pagheremmo un pochino meno delle moltissime tasse parimenti che stiamo pagando
In secondo luogo perché
Ci sarebbe
Un
Una
Nuova sentenza che ribadisce la diversità fra l'attività libero professionale
E l'attività di impresa e quindi indipendentemente dalla organizzazione che può avere la distruzione
Detto questo
Vi faccio la mia treni e introduzione
Lo scorso anno nell'ambito del nostro secondo rapporto sull'Avvocatura italiana
Dedicato al tema dall'Avvocatura alle avvocature ciò Giuliano
Il professor Antonio Padoa Schioppa ci ricordava
Che l'avvocatura come professione ha costituito nel tempo uno dei più importanti strumenti di mobilità sociale
In una società fortemente gerarchizzata dal punto di vista dello status sociale
L'avvocatura è stata a partire proprio dal secolo dodicesimo ci diceva Padoa Schioppa insieme con la carriera ecclesiastica anche se in modo diverso
Una via d'elezione attraverso la quale
Anche un individuo di origini socialmente modesta poteva elevarsi sino a conseguire uno status superiore raggiungendo in qualche caso posizioni sociali
Economiche politiche istituzionali anche molto importanti
Notevole quindi era il prestigio dell'avvocato storicamente
E questo sino a poco tempo fa tutti noi ricordiamo che
L'ultimo vorrei dell'Italia repubblicana alludo a Gianni Agnelli
Io non denominato dalla stampa da mais media
Ma lui aveva piacere essere così chiamato anche perché altrimenti la stampa i mass media non lo avrà
Così chiamato dato che ci davano perciò Nicola
Dato che si davano da fare per vezzeggiativo l'avvocato pur non essendo avvocato
Questo a dimostrazione che il titolo di avvocato era ancora un titolo prestigioso che portava il prestigio
Persino a persone di grande rilevanza non solo nazionale ma
Internazionale che mondiali cominciare niente
Oggi non è più così
Dai dati della nostra cassa emerge che nell'ambito dei duecentoquaranta mila avvocati numero non enorme ma abnorme
Beh io sessanta mila che cioè un quarto non sono come sappiamo iscritti alla Cassa perché non raggiungono il minimo
Dei dieci mila e rotti euro per essere iscritti alla Cassa obbligatoriamente e quindi non hanno questi obblighi
Ma non basta tra gli iscritti alla Cassa il ventidue per cento ciò Giuliani
Ha un reddito inferiore a dieci mila euro e un'ulteriore sedici per cento un reddito ricompreso fra diecimila e sedici mila
Pur tenendosi conto della circostanza che fra gli iscritti agli albi ci sono c'è un certo numero
Che non
Pratica effettivamente la professione di avvocato pur tenendosi conto che ci sono molti giovani
All'inizio della professione quindi può essere giustificato che abbiano un reddito anche modesto
Pur al netto di un innegabile percentuali in un
Esattamente di un non esatto rispetto fiscale
Il defunto Giulio Andreotti ci ricordava che la modestia è un dono ma non quando si fa la dichiarazione dei redditi
E è indubbio che il panorama che ne emerge è il panorama di un'avvocatura ormai largamente proletari Zatta e di un'enorme difficoltà economica
Ma non basta strettamente connesso con questo noi tutti abbiamo amici che hanno fatto il commissario ad esami da avvocato e ci dicono che
Una buona percentuale degli elaborati rivela una mancanza di conoscenza non solo della calmati che della sintassi Massina anche della ortografia
Questo quindi è realistico quattro oggi dell'avvocatura italiana
Perfettamente immerso peraltro in una società che ormai
E abituata attui tentare e quindi Amati il pensiero semplice e non il pensiero complesso
Quale non può non essere quello della logica dell'avvocato
E in questo stato di cose che il trentuno dicembre due mila dodici è stata promulgata la legge numero duecentoquarantasette nuova disciplina dell'ordinamento della professione forense
Si tratta di partire da qui e di cercare di costruire può ricostruire con pazienza ma determinazione la nuova copertura
Questo è senz'altro ancora possibile ma richiede tenacia spirito innovativo richiamo alle nostre migliore tradizioni senza però paura di modernità
Nicola sbagliano in un suo saggio pubblicato qualche anno fa su rassegna forense
Ci ricordava che il corti professionali che l'avvocatura in particolare
Sono anche i sistemi di valori e di tradizioni che hanno necessità di aver dietro un disegno condiviso e costruito sulla consapevolezza
Che la qualità professionale non è solo tecnica e se è portatrice di valori accresce in grado di civiltà del Paese
Per costruire un progetto occorre però che la dirigenza delle categorie professionali
Sì di Pierino dell'abitudine celebrare retoricamente la disponibilità a confrontarsi con la modernità senza mai decidersi ad affrontare il problema del proprio orientamento
Parimenti i modi di rappresentare e risolvere il rapporto fra identità e sviluppo i fra tradizione e modernizzazione
Hanno spesso visto rincorre la traduzione di modelli stranieri o ricercare ridefinizioni ideologica
Ma non hanno mai costituito ci sbagliamo il banco di prova della profondità della riflessione sul significato le
Reale dell'appartenenza dei corpi professionali
Quali componenti della società civile italiana ad alcuni valori fondativi
Certo anche in passato abbiamo avuto tutti lo sappiamo crisi anche gravi lei la moderna storia c'
UAL Dina delle istituzioni manifesta un aperto disfavore verso le libere professioni
è sufficiente per non andare troppo indietro ricordare il decreto del giugno mille settecentottantuno della convinzione francese
Con il quale fu decretata la soppressione della professione di avvocato la successiva adozione adozione della lingua li fatiche con cui furono soppresse tutte le associazioni professionali
E infine come logica conseguenza la convenzione soppresse tutte di università ivi comprese le facoltà mediche giuridica
E tutti questi principi come sappiamo degli over spesi anche l'Italia in quanto dominio Napoli
Eppure tutte queste crisi sono state poi superate dall'Avvocatura che come l'araba fenice nel versa più forte di prima dopo un processo di salutare catarsi
Lasciata attinti da parte ogni sterile lamentazione che non ci appartiene nello spirito concreto e propositivo dei nostri annuali rapporti
Mi accingo a passare la parola ai relatori con una precisazione il tema di questo terzo rapporto sull'Avvocatura italiana chiara pressoché obbligato la riforma dell'ordinamento forense
Il rapporto non vuole però essere un commenta
Della riforma ma
Bensì coglierne lo spirito che soprattutto per cerchia delle prospettive
Nella prima sessione che quella che inizierà adesso e siamo contenti
Che siano finalmente presenti tutti i relatori è arrivato in questo momento anche il Presidente del CNF Guido Alpa il nostro padrone di casa che salutiamo
Dicevo nella prima sessione si vuole attraverso la lente Prisma attica di cinque relatori di grande valore
Esaminare le varie sfaccettature delle prospettive che attendono l'avvocatura dopo la riforma
Come vedete Guido Alpa essendo Presidente del CNF ha delle doti che i comuni mortali non sono concesse perché prima ci diceva Antonio De Giorgi che era a Bolzano
Che improvvisamente
Si è materializzato qua
Quindi
Abbiamo addirittura
Abbiamo addirittura un Presidente che al dono dell'ubiquità di questo dobbiamo essere indubbiamente indubbiamente
Ti passo subito la parola Guido
Dicevo che della prima sessione il cerchio delle riflessioni in cui si stringe passando attraverso una disamina
I nuovi ruoli delle istituzioni e delle associazioni forensi e si chiuderà domattina con la tavola rotonda a cui sarà è presente no Guido
Esatto
In cui si cercherà di rispondere alla domanda se la legge di riforma rappresenti un punto d'arrivo o di ripartenza per l'avvocato
Senza voler anticipare conclusioni che trarrebbe o solo domani
Ci pare che fin d'ora si possa dire che la legge risente fortemente del momento storico in cui è stata approvata
Le libere professioni in particolare l'avvocatura erano e purtroppo crediamo tuttora siano sotto un porto attacco
Da parte dei cosiddetti poteri forti e conseguentemente di quella larga parte della politica e della stampa che viene direttamente o indirettamente influenzata da tanto tempo
Si tratta quindi di una legge sostanzialmente difensiva che reintroduce opportunamente alcuni paletti cerca di ristabilire equilibri e di riaffermare i principi
Certo vi sono al suo interno e lo vedremo alcune norme importanti e di indubbio interesse per l'Avvocatura
Ma in quest'ottica pressoché meramente difensiva la legge è carente di originalità e innovatività ed anche di quel minimo di coraggio che pur bisogna avere in momenti di crisi
Una categoria infatti che affronta una crisi profonda come l'attuale ponendo si solo sulla difensiva rischia di essere destinata a soccombere
L'approvazione della riforma deve essere vista pertanto ancor più che come punto d'arrivo come punto di partenza un ripartenza che dir si voglia per ripensare la libera professione soprattutto nei suoi nodi irrisolti
Accesso accesso accesso accesso censo accesso che poi specializzazioni e rappresentanza
Passo ora la parola per il saluto al Presidente di CNS padroni di casa che ci ospita e che ringrazio per l'ospitalità come sempre cortese il professor abboccato Guido Alpa
Mi complimento con melenso Menoni per
La sua iniziativa il Pear l'associazione
Camere civili per a bere articolato questo
Seminario in modo così
Attento intelligente e sono lieto
Di vedere in questa sede il Presidente
Emilio Nicola Buccico
Alcuni modelli mi sono sempre ispirato ma come si sa molte volte gli allievi sono estero tossico mai dimenticare
Va
Ma in ogni caso voglio già annunciati
Che sto preparando una raccolta di documenti quindi non è un
Fatto
Né un no un racconto autobiografico né una valutazione istituzionale
Mia del Consiglio nazionale forense sto raccogliendo una raccolta di documenti che riguarda tutti i Presidenti del Consiglio nazionale forense fino
A quello che mi ha preceduto e cercheremo dal nuovo
Poi
Coperto cose molto vende
Delle relazioni delle non solo relazioni ai congressi Mario azioni anche
Di che riguardano diverse occasioni in cui i Presidenti nella loro qualità oppure
Per il loro prestigio e per le i le cariche che avevano
Un hanno rappresentato in modo così altro impegno la professione forense
A cominciare da Vittorio Scialoja che sapete era stato anche uno dei firmatari del Trattato di Versailles e che aveva promosso dei codici truffe Incet duplicazioni
Che abbiamo pubblicato e che costituisce un monumento della sapienza giuridica purtroppo ricordato soltanto degli italiani e non invece dei francesi che
Lo hanno completamente dimenticato oppure se ed avendo fatto parte di quella Commissione i più grandi studiosi del diritto civile francese
Domani ci sarà modo
Per discutere di questi temi voi sapete qual è la mia posizione che ho capito già dalle parole di reso meno il che non è condivisa ma perché siamo qua per dibattere io penso che
Simposio posso anticiparvi si tratti di un punto di arrivo ma ovviamente in un punto di partenza
Mette un punto fermo e soprattutto su questo vorrei sottolineando con forza perché con Nicola e con colleghi che in tanti anni hanno combattuto il CNF
Abbiamo mantenuto fermo e credo che tutte le altre professioni debbano ringraziare noi il sistema ordinistico
Perché rischiava di essere travolto
Abbiamo mantenuto la dignità della legge formale come disciplina della professione forense piuttosto che non abbandonarlo ad un regolamento ministeriale
E e voglio dire la prima la prima legge professionali è stata quella dopo l'intera Italia eh la legge forense di mille ottocentosettantaquattro la seconda nel mille novecentotrentatré molto innovativa e dico la verità
Vista da tutti sotto tutti profili ancorché nata in regime corporativo non è una legge corporativa quindi molto innovativa molto bella tant'è vero che ha potuto resistere tanti anni poi evidentemente bisognava adeguarla
Alle nuove esigenze
Io credo che sia una legge che guarda anche al futuro e non soltanto al passato però siamo qua per discuterne
Spero che
Quando si riprenderà a valutare in che modo in che forme si possa meglio organizzare una la riforma forense non passino altri settant'anni
Attualmente stiamo lavorando per
Venderla
Come dire attuabili e quindi come iter regolamenti
Sono quindici i regolamenti che deve scrivere CNF niente cinque regolamenti che devono scrive gli ordini cinque regolamenti che descrivere il Ministero della giustizia
Di lavoro questo è un
Collaboratore aperto un'officina nella quale non si quindi mai di giorno di notte e quindi vi assicuro da questo punto di vista l'impegno del Consiglio nazionale
Grazie di cuore grazie prestigiosi dello storico i suoi minuti con qui coperta a sentire da a farsi sentire
Non so se è detto che la Conferenza Elvidio registrata
Avremmo dovuto chiedere l'autorizzazione ai fini della privacy è investirle attori di poterli registrare se voi ce la potete dare anche non scritta far durante la Grande cortesia
Donne o no qui queste perenne dei libertari siamo i custodi dei diritti prima di tutto e delle libertà quindi figurativa
L'unico mio rammarico è che siccome
Adesso in Cassazione c'è la cerimonia perché Presidente può come sapete la lascia il suo incarico però devo andare là comunque essendo videoregistrata potrò sentire tutti
Grazie
Gavazzi edito grazie Presidente
Adesso allora inviterei Serenella Ferrara a prendere posto come coordinatore della
Prima sessione e anche io relatori quindi
L'avvocato Emilio Nicola Buccico
Già come è stato ricordato il Presidente del CNF
L'amico Giuliano Scarselli che come tutti sapete
E professore ordinario di procedura civile all'Università di Siena il vicepresidente della Camera e civili Firenze
L'amico Andrea Pisani massa More mille anche luglio ordinario di diritto commerciale a Napoli il Presidente della Camera civile di Napoli
L'amica alpina Candiana anche oltre che avvocato è ordinario di diritto privato comparato alla Statale di Milano i
Il l'avvocato professor Giampaolo Pansa vale
Già è stato Ordinario di Sociologia all'Università di Bologna
Che si è sempre molto interessato
Dei problemi della di propulsione e particolarmente dell'avvocatura grazie
Senza
Grazie
Buongiorno a tutti procediamo a quindi Corinne quel nostro convegno
Diamo corso alla prima sessione è dedicata al nuovo ruolo dell'avvocato
Argomenta di stipula interessa
E di grande attualità quindi passo subito la parola
All'avvocato Endesa Nicola Buccico già Presidente del Consiglio nazionale forense ci
Cominciamo subito
Ringrazio Menoni per avermi invitato Renzo è un caro amico lavora da sempre in questo campo con grande energia e vitalità
Camere civili è una
Bellaria così tardiva secondo me ancora più
Potenziata se contratti a
Io sono un penalista e lo dico subito ma sono figlio di civilisti
Otto che stimo né anzi a precise di questo ci sono cari amici Baresi qua
In fondo però vi parlerò
In prospettiva
Di come mutato il tessuto morfologico dell'avvocatura
Di cosa abbiamo dietro le spalle
E a che cosa possiamo mirare
In un tempo racchiuso come mi è stato prescritto Carrozzo moderatrice del giusto così siccome parlo a braccio
Ora
Piccola scaletta
Spero di contenere tutto subito
Comincio con un ricordo personale io non conoscevo di tutti i relatori la professoressa cambia
Però quando comincia a fare l'avvocato quando studiavo
All'Università di Bari iniziamo frequentarlo sul rinvio pagine
Mio padre mi misi a farle pane un libro bianco
Avvocatura di Aurelio cambia
Si legge questo libro e poi comincia
A vederti le rassegne giurisprudenza che i primi dieci anni ho dedicato al civile con mio padre
Era un libro che fotografava genesi spirito passato e futuro
Impianto diamo antico dall'Avvocatura
Un libro che ha costituito un breviario dire ad un duro CIA prima che si arrivasse alla formazione del Codice deontologico fu varato sotto la mia presidenza nel mille novecentonovantasette dopo una battaglia asperrime contro
Easy tutori della cosiddetta tradizioni che non volevano che fosse non aggiungo accentuando logico normato secondo la previsione
Diremo da non perché dobbiamo sempre ringraziare per l'opera meritoria chiazzato all'Avvocatura
Da quell'epoca post bellica ad oggi l'avvocatura è mutata totalmente
Anche se il discrimine temporale non lo possiamo verificare
Dopo gli anni del centenario mille novecentosettantaquattro ci fu un bellissimo discorso di altro Sassari nuovo era Presidente al percorso di nuovo del Consiglio nazionale forense
Ma ogni sistema rancore sgrammaticato Ulisse vari sindacati
Logora per nostra fortuna
Era
In mente dei per mia colpa e responsabilità
Nacque puoi all'Isola di San Giorgio come momento di mediazione fra la restituzione è la cosiddetta rappresentanza politica come se
La nostra rappresentanza potesse essere che possa esserci d'impegno perché la tipica rappresentanze inscindibile
E soltanto primi novecentosettantaquattro si è verificato un fenomeno terribile
Di modificazione dell'imprinting dell'avvocato Italia
E allora io voglio fare soltanto alcune
Rapide
E purtroppo Mario discussioni
E voglio iniziare per darvi il senso voi chi siete tutti i gusti civilisti qui c'è poi
Scarselli che mi perdonerà questa brevissima
Invasione di campo
Con un saggio di uno dei più grandi giuristi italiani Salvatore Satta
Partiamo aggiustamenti
Che nel mille novecentocinquanta congresso
Internazionale di diritto processuale civile a Firenze mille novecentocinquanta Firenze è stata la cultura la rinasce dell'avvocatura italiana perché nel mille novecentoquarantasette si tenerli il primo congresso nazionale
Posti di liberazione
E fu congresso nazionale presieduto da Piero Calamandrei come l'oppio
Accompagnato dal suo fedele amico discepolo interprete Marotta pelle
Però solamente dei tende un discorso meraviglioso forse più bello di quello
Che lo vidi assurgere qualche anno prima
A leggere latini fiorentino risorto alla libertà
E ricordo uno scritto della prima anteguerra sul numero degli avvocati che costituiscono di per sé un dato su cui dobbiamo riflettere sempre
Quindi nel cinquanta sempre a Firenze Salvatore Satta iniziava così
Questa sua
Profonde amara riflessione
Oggi non potrebbe nessuno di noi riservandosi
Tristissimo essa anima mia usque ad mortem oggi nessuno potrebbe iniziare così perché il latino scomparsi
Dei corsi di studio
Allora si accendevano riversa soltanto dal liceo classico
Oggi si accede dall'alberghiero in modo che uno deve scegliere tra brilla sapere agli impianti
è spesso la scelta è frutto di confusioni saggi che si ripercuotono nell'ortografia della sintassi gli esami gli avvocati
In questa relazione Salvatore Satta
Che l'uomo del processo come Ministero tanto per ricordare
A tutti chi sia stato ed era anche un grande letterato poterci neanche un rapporto osmotico fra sulla letteratura
E e studi giuridici valga per tutti l'esempio illuminata di Salvatore Puglia atti che ebbe una lunga ed affettuosa corrispondenza coniuge di montare lungo tutto l'altro dalla sua vita
Si posi un problema chiamando a convegno
Francesco Carnelutti Giuseppe Capograssi Piero Calamandrei più grandi processuali si del tempo
Dicendo guardate abbiamo fallito
Perché noi stiamo
Tentando di portare finalmente la tutela del diritto nel processo ahimè dicevo Salvatore Satta
Dobbiamo constatare che qui
Diventa bulimico già allora quando non esisteva la molteplicità dei riti che esistono oggi diventa bulimico un processo che nasce quasi in funzione del diritto e quindi un capovolgimento valoriale terribile
Venti processo non può che essere destinatario dell'accertamento della tutela dei diritti dei cittadini però salvata Salvatore sa UNCI quello degli avvocati
Cioè in quel momento il centro più veniva salvato per a quello degli avvocati aveva ragione
Perché il centro degli avvocati eravamo nel mille novecentocinquanta era un concetto che
Pensava nella sede del Paese
Non soltanto all'interno del circuito la sorte del Paese
Perché
Perché era quello che non è oggi un ceto intellettuale
Il ceto intellettuale ha in sé stesso elementi di autoreferenzialità quanto riesce a produrre cultura
Ad essere
Ante facce
Degli altri poteri dello Stato
è certamente contribuiva il numero degli avvocati ventisette mila euro gli avvocati nel quarantasette
Oggi il Tour mi dici che hanno superato la soglia dei duecentoquaranta mila mezzo minuto sono diventati una o tumefazione continuano mortificazione per tutti quanti perché dobbiamo anche riflettere se il ruolo dell'avvocato debba continuare
Ad essere quello di oggi cioè
Un'inutile avvocato omnibus o se dobbiamo scegliere finalmente altre strade
Quando un ceto intellettuale riesce
A
Disegnare il perimetro dalla propria esistenza dalla propria influenza come la possibile allo
Di per sé
I dati al potere
E si trasforma automaticamente in classe dirigente
Ancora in quegli anni l'avvocatura classe dirigente del Paese non va
Come nell'epoca d'Oro
Dalla storia forense napoletana chi ha letto il libro del Papa di Andrea Di Mario Pisani massa morbide si renderà conto eccome l'Avvocatura napoletana è stato per molto tempo classi dirigenti dominante dell'intero Paese
Perché c'era questo rapporto di scambio tra questo importante città intellettuale l'avvocato al quale si faceva rilevante che superare
L'analisi di luoghi comuni l'area delle povertà intellettuali ti sistemo pure in quel periodo
E si poneva
A confronto con i problemi reali della società ceto intellettuale classi dirigenti
è il problema è questo
Eravamo un'élite giustamente transenne che ha fatto un'azione importantissima quando
A ha traguardato il primo saggio
Discendente di genetica di opposizione di provenienza degli avvocati italiani chi secchi terrebbe fuori se ne faccio un altro
Oggi verrebbero così fuori immobile già quando ci fu qualche anno dopo il tuo saggi rapporto Censis notammo la differenza
Proprio o morfologico di culture di provenienza degli avvocati italiani
E mi ricordava CGIL élite e mi ricorda mica è sparito l'audizione i padri della cultura d'Italia
Del nel nostro Paese eravamo un'élite allori e quindi potevano determinare
E non rincorrere come abbiamo fatto finora quando abbiamo rincorso io mi sono anche battuto
Al progresso nazionali basso invito dell'amico Guido Alpa perché si optasse per il nuovo ordinamento come sapete c'erano fortissime resistenze
Ma non perché il nuovo ordinamento contenesse grandi eventi
Di novità ma perché ci permetteva due risultati
Un risultato formale ancoraggio alla legge altrimenti saremmo diventati
Praticamente Rizzi bene del potere politico transeunte secondo perché per la prima volta o tre volte un risultato politico erano anni che l'avvocatura italiana notevole alcun risultato politico ma era un avvocato perché arriva
Parametri che oggi sono
Non più paragonabili
Nella misura dei confronti culturale i nostri giovani
Oggi andate a parlare un giovane che esce dall'università
Dalla differenza fra l'utile il giusto che noi abbiamo rinvenuto e sul quale ci siamo mai Cerati mette uffici sedici cellule
Se non vi fa una risata siamo giù di lì
O andate
A chiede se la scelta giusta e fra
L'etica dei doveri di malware caldo o la più comoda etica delle conseguenze di guerra
Vi risponderanno proprio perché oramai loro debbono aggiungere alla laurea debbono superare questo esami appostarli questo Vignano un ministro che avviso postale
L'esame di avvocato trasferendolo fra gli scritti e orali dall'un capo all'altro della penisola Cornolò una
Un risultato di una marginalizzazione totale dei valori culturali degli avvocati stessi venti abbiamo perso
Le ripeto non è più tale
La massa ripreso s'in maniera
Totale il sopravvento
E ci sarebbe da dire qui alcune cose che non posso dire perché debbo andare velocemente sui temi centrali perché qui dissidio che Ortega vissuto in Spagna
A proposito della ribellione delle masse delle libertà e del primato dell'individuo nell'abbiamo vissuto dal momento si esce in cui si scisse la forse evitare dall'Avvocatura che come ho sentito dire benissimo
Da Renzo
Si è immedesimato in un processo di totale
Ignorante protetta iniziazione
Questo è il dato di fatto obiettivo
è venuta l'eclissi
L'abisso culturale la tumefazione dei numeri perché i numeri sono stati un crescendo pazienza
E si sosteneva che occorreva sempre mantenere alto il numero degli avvocati perché crescevano le aree dei diritti da tutelare
Dare seguito al passato uno di coloro che con i diritti dei consumatori per esempio il divieto totale un altro inventore di diritti allargato reali
Dei diritti dei nostri nel nostro Paese e quindi il numero degli avvocati non è mai sufficiente no nulli gli avvocati
Deve essere un numero tale da permettere una tutela effettiva
Non una
Tutela formale una tutela superficiale
Una tutela non tutti
Dei diritti del cittadino siamo arrivati all'anonimato e al proletariato forense
Oggi noi non siamo un ceto intellettuale noi siamo un ceto proprietario che può aggiungere all'aggettivo proletario l'aggettivo forza
Perché duecentoquaranta mila avvocati iscritti o non iscritti alla Cassa e gli altri che non riescono a iscriversi
Perché non raggiungono il minimo
Salariale che rincorrono forse anch'essi l'assegno di solidarietà e quindi potranno probabilmente subito dirigismo imperante quindi vi rendete conto di come la situazione a seconda della situazione mortificante per l'avvocatura italiana
Questo perché velocemente una scuola dove sta
La scuola l'abbiamo purtroppo inabissata nove scuro
Io sono contrario Carlo Scarselli alla regionalizzazione a quel fenomeno di regionalizzazione dell'università
Sì noi abbiamo attraversato pubblica del nostro Paese in università erano pochi dal punto di vista numerico pensati fino al mille novecentotrenta
Dalla città degli studi per antonomasia del sud siano la Sicilia Napoli cercando l'identità poi ci fu l'università nemmeno centotrenta e Bari
Ebbe la sua Università con
L'endocrinologo Nicola pende divenne primo rettore dell'Università di Bari non c'erano altre Università
Oggi la regionalizzazione dell'Università portata ad una saturazione verso il basso dei livelli di apprendimento e quindi anche dei livelli
Di conoscenza di cultura presentarvi fa
Per cui le università stordimento applaudirti questo è un dato di fatto che con cui dobbiamo
Confrontarci quotidianamente in questa situazione che cosa succede che le aree dei nuovi diritti si allarma di più
Il diritto transfrontaliero comincia ad essere una realtà pregnante nel nostro Paese nelle pratiche quotidiano i bisogni giudiziari dipendono bisogna marcati
C'è stata una risposta adeguata da parte nostra al di là del numero al di là dell'avvocato Amoruso non c'è stata
Poi
Abbiamo vissuto la stagione fino a qualche mese fa della querelle ordinamento si ordinamento no
Allora qui diciamocela tutta vecchio e nuovo ordinamento io vorrei che voi riprendesse l'ordinamento del mille
Novecentotrentatré ti come ha riferito Guido Alpa e un buon ordinamento forense considerate all'epoca
Di farci turche questo ordinamento insomma
Però pensati mille novecentotrentatré
Abbiamo avuto
La Costituzione italiana e quarantotto
La Corte Costituzionale cinquantacinque prima sentenza primo difensore Piero Calamandrei processa Danilo Dolci
Sono passati
Momenti memorabili nella storia giudiziaria del nostro Paese non dal Presidente lo sa di Capaci
Di ottenere una modificazione adeguate ai tempi e proiettata verso
Il futuro ci consoliamo in genere perché quelle inutile categoria professionale che costituita dal notariato
E perché nei Paesi di common law per grazia di Dio non esiste
Questa certificazione inutile
Che ti chiedo scusa insomma dice un amico mio un giovane giù rischi è figlio di notaio circa il modo di
Fa
Quelle inutili categorie nota esaminata
Hanno un hanno hanno hanno hanno
O uno Statuto anteriore al nostro perché lo Statuto notarile come sapete del mille novecentotredici
Ma prima del mille novecentotredici in pieno Giolitti istmo
Quando forse alcune così facevano con maggiore serietà si capisce che sono un po'conservatori si faceva
Con
Con maggiore serietà disabili Pacioni nota
I segretari comunali
Ma in America chi certifica certificano una mi richiede di persone sono portati a certificare la corrispondenza delle indennità dei contraenti otiti fa dichiarazioni qui no qui abbiamo la società
Di questa professione ma fortifica
Ne ha perché erano frodi io non voglio offendere nessuno perché
Nel momento in cui
E lei quel protesta campani sono pubblico ufficiale nel momento in cui verso i soldi alla banca sono legato da contratto di agenzia con l'istituto bancario
Tesi che io
Ho dovuto sostenere per farla solo lunga
Notare dal peculato uno sforzo notevole debbo riconoscere per il teste allora di fronte non ci possiamo consolare guardando deve guardare avanti Rota trentatré anni siamo riusciti
Quando finalmente con lo sforzo del Consiglio nazionale forense e diamo atto Guido che si è impegnato molto si prepara il nuovo ordinamento forense abbiamo un fuoco di fila compromessa
Al Congresso di Bari mi sono battuto perché ci fosse una maggioranza a favore o maggioranza ci sta
Però io vi consiglio in camera
Caritas di leggervi il vecchio e nuovo ordinamento
L'impianto stesso
L'impianto stessa
La cornice ordine mentale intenti
L'altro devo Dipasquale aggio perfettamente lingua
Con questo ordinamento che ci consente certamente un restyling eccome se volessimo portato a Matino feci abbiamo trovato un meccanismo che ci avrebbe sottoposto il tutto ma non abbiamo guardato
Cioè non siamo stati in grado di segnare la figura dell'avvocato domani
Quella giusta quella sbagliata una idea qualsiasi no
L'impianto del trentatré regge l'impianto dell'anno scorso presentata di fatto vi debbo dire con qualche preoccupazione io ce l'ho qualche preoccupazione
Quando io mi si dà un tavolo perché ciò ANCI abbiamo questa mentalità gregari noi avvocati che non siamo professori ed è giusto che sia così e credo
Andrea lei
Mio carissimo amico Scarselli grazie
Questo professore dell'Università mezzo professor schietto procedimenti
Proviamo a professore così euro veniamo Andrea Crisanti ove è sembrata poca e non c'è gente
I nuovi perché voi siamo amici debbo anche questi nomi dalla legittimo e per favore
Però queste sono professore adesso io il seguente articolo tema al presente articolo temi del nuovo lo dico subito temo l'articolo nove
Le specializzazioni
Che però da una specializzazione
Quella del
Che però deve no dobbiamo fare una Commissione fra il CNF così chiedo scusa
La segreteria di partito
Un rilascio di licenze
Punti premio
Una raccolta di punti non so che dobbiamo fare Fitch era dei padani ho paura di questa specializzazione
Ho lavorato il rinvio di questo giudizio in un momento e in una situazione quale quella dell'avvocatura attuale in cui alcuni punti fissi valoriali sono venuti meno
In cui c'è questa massificazione verso il basso la specializzazione di immagine un regime quattro specializzazione sulla parte destra
Quattro specialità
Io temo temo queste specializzazioni del resto il Consiglio nazionale forense è sempre o uno un Basilio importante ed è giusto che sia così però vi posso dire una cosa
I colleghi che stanno al Consiglio nazionale forense io non mi so quando dopo diciamo gli errori che si fanno a ritroso sempre vuoti
Dopo la mia in felicissimo esperienze al Consiglio Superiore della Magistratura fui nominato all'unanimità per il Consiglio nazionale forense ma mi limito il giorno dopo perché uno che sta sul luogo del delitto contro il marito è il mio principio non soluto ritorna
Sono tutti bravissimi colleghi quelli che ci stanno ma vi posso dire una cosa quando io sono entrato Andrea nel Consiglio nazionale forense
Non dico quanto mai ero ragazzo quindi nel novanta
Proprio
Bene poc'anzi rispetta De Sio ero seduto fra
Pongo Dino Mazzarollo di uno dei più grandi amministrativisti che ha avuto l'Italia enunciando o meno non
C'è un documento risalire parlo del singolo
Di Milano
C'è un documento Visentini
Beh insomma era una scuola
Possiamo dire quello che vogliamo era una scuola abbiamo appreso tutti
E poi cita Franzo Stevens e poi c'era autotassati nuovo ma ma ogni distretto aveva il massimo possibile poi sono cominciate le elezioni
E qui sono cominciate le Commissioni e poi c'è stata l'influenza sindacale e poi sono stati i gruppi di potere grazie
Ormai i valori si sono passati tutti e continua ad abbassarsi sono finiti
Ripeto vi occupate sto finendo Vaticano sarebbe
Essenzialmente
Cioè nel momento essi sta prendendo in esame verso il due
Tre occupare dove noi dobbiamo fare più propositiva bene tutti almeno questa fortuna di essere e
Che voi vi ricordate la strana clausola
Come
Qui
E
Questo ci farebbe piacere
Allora
Per esempio noi vogliamo riconquistare un minimo di
Forza contrattuale morale
Una grande area di franchigia morale io vado facendo queste proposte danni ma per le faccio sono diviso
Compri
Ma possibile che noi dobbiamo laureati anche questo
O ordinamento prevede la stessa cosa
Estive Cina deprime la Cassazione male guarda se c'è stato un tradimento della nomofilachia questa stabilimenti in parte e ascrivibile alla ignoranza degli avvocati
Quanto io non so quanti di voi frequentino la Cassazione però io vi vorrei portare come in una paziente udienza penale
In Cassazione
Non c'è udienza in cui il Presidente del Collegio non si rivolga all'avvocato idoli avvocati ma qui non siamo tribolata prego avvocato quando il ricorso e approdato alla udienza pubblica perché come sapete il ricorso può fermarsi
Nella fase questi bovari della settimana
Quando voi si pensi quando si pensi
Con una riforma Robbie speriamo infatti soltanto così lo possiamo chiamare che anche per l'appello civile perché la Cassazione civile c'è il taglione della inammissibilità di rendete conto di come deve essere
L'avvocato forte capaci agguerrito preparato
E questo oggi non c'è più protetti ma vogliamo fare
Ma perché dobbiamo mantenere questa iscrizione per chi
A fatti capitani di lungo corso soltanto per concorso
E quelli che sono attualmente iscritti che non abbiano
Ma io lo dico proprio proprio perché mi voglio mantenere su Pallone sindacalmente proletari che non vadano cinque volte all'anno in Cassazione dobbiamo cancellare
Dobbiamo ridare dignità noi stessi
Se non facciamo
Opero quando io poi un altro errore che offrono effettua
Quando in quando un altro profilo fatto sono state anche al Senato grazie più ignoranti
Ignoranza crassa quando ho fatto questa proposta io ci lavoro due lettere di due ordini il barman carica prima la parola ci parlò di permettere questa proposta di legge ma non siamo quarantotto mila di tassazione ma vi rendete conto
Ma vi rendete conto che cosa significa
Centocinquanta si
Dinanzi all'Alta Corte francese quarantotto mila abroghiamo un segnale di forza morale diciamo basta in Cassazione solo per concorso chi non fa cinque ricorsi all'altra le donne
Ma è una diciamo una forma interno inizialmente secondo ma noi non possiamo batterci a parole la terzietà del procedimento disciplinare e poi tenercelo casalingo più di quello dei magistrati
Perché perlomeno per i magistrati sia pure in posizione minoritaria ci sono due avvocati dalla sezione disciplinare
Mentre per gli avvocati ci sono gli avvocati non l'abbiamo fatto un'operazione meravigliosa
Perché abbiamo reso il consiglio disciplina distrettuale
Cioè l'amico non appartiene più con lo stesso Consiglio ma appartiene al Consiglio finiti molto
Qui fuori regione ma che importanza cioè
E giustizia domestica noi non possiamo venirne fuori in questa maniera quindi la domanda dei segnali forti e purtroppo non li abbiamo dati e ci siamo purtroppo impantanati in che cosa
Le scaramucce sulle tariffe ma lavoriamo finiscono scaramucce
Quando da sempre è stato detto e ribadito perché la libertà
Nella determinazione dei compensi una prerogativa che dall'alto stabilizzati il Codice civile no dovevano Scaramucci sulle dal
Dalla mattina alla sera secco dobbiamo farla difesa
Della geografia giudiziarie per interpretata sia che essa sia di origine sabaudo sia che essa sia di origine austro-ungarica civile sia di origine borbonica dobbiamo difendere comunque
Una mezza fattezze geografica che rende ancora più faticoso il percorso chiusi se nel momento in cui
Sul depuratore Società speriamo che intervengono dei sicuramente non con queste leggi numero duecentodiciannove recentissima il Tribunale la famiglia no lo dobbiamo tenere ancora accorato il sanno passaggio di Cicerone
Da langue dalla vennero Presidente chiederemo a Fassino
Presidente volevo uccidere quando
Però siccome ho una forse cinetica sprigiona degni centoventi chili fecero marcia indietro ma qui il passaggio Cicerone mediamente
Cioè noi siamo arretrati sotto questo profilo e non abbiamo la moglie il coraggio di prendere posizione e andiamo per esempio la massa proletaria che fa
Si scrive nelle liste di disoccupazione questa bellissima disoccupazione in Italia sono presso l'Ufficio del lavoro dove
No sono presso il Tribunale
Difensore di ufficio
Gratuito patrocinio il richiamo le liste di disoccupazione
Quali sono risse disoccupazione
Perché sono Rizzi gioco Fazio perché ci si scrive e per il novantacinque per cento dei casi si va attenere una presenza aumenta nell'aula di giustizia
E si stipula Sistina la parcella
E si fa anticamera nelle segreterie delle segreterie dei dirigenti per attenuare educazione alla pace
Noi siamo un popolo di questo
Siamo diventati anche per quel che riguarda l'avvocatura ecco perché il limite pressioni sono triste e
A
E allora dico vogliamo lanciare qualche idea nuova
Noi non possiamo S.p.A. vocazione diciamocelo su
Noi non possiamo duecentoquaranta mila avvocati difendere tutti in qualsiasi Stato in giudizio io supero l'esame di avvocato calligrafico inutile ridicolo lo supera
E poi il giorno dello stato dell'arte
In Corte d'Assise
Io parlo di Corte d'Assise
Si va nel Tribunale
Per un giudizio di divorzio per il consumazione studi c'è una
Uno dieci barra università
Tecnico serio
Ho se fanno duecentotrentuno il rito societario Attilio in faccia però prima di tutto quell'avviso uscì tra perfettamente allegra
Non si può tollerare questo
Allora io lo lancio così lo dico Terenzio vogliamo cominciare a pensare questo è un problema che riguarda soprattutto il civile se non addirittura è esclusivamente civile
A sistemi che vengono da altre esperienze che non appartengono altissimi luogo al quale siamo stati abituati da quando eravamo ragazzini Marche traggono linfa dal common law per esempio assistiti differenziati assistiti binari
A sistemi di esclusività vigorose fortissima per avvocati che posso di vedere soltanto
Davanti al tribunale della Società soltanto davanti al Tribunale le famiglie ma attraverso percorsi di studio e non le specializzazioni che ci deve lasciare
Il Consiglio nazionale forense cominciamo a pensare
Perché così non possiamo andare avanti la dequalificazione continuerà e noi continueremo ad andare indietro senza risolvere il problema
Chiudo oggi pensando siamo ancora
Più arretrati
Del
Mille
Questione di sono vigilati come sapete IMI sotto l'impulso sono del mito
Ottocento
Settantasei e il primo discorso
Sull'Avvocatura di sanate che poi un avvocato vero ma è un avvocato che apparteneva al ceto intellettuale che apparteneva alla classe dirigente che relitti che diventò Presidente del Consiglio
Ed è stato quello che per primo ha avuto l'intuizione di disegnare il ruolo dell'avvocato quale deve essere in una società moderna
Ecco perché Zanardelli era più avanti di noi
L'avvocatura potessi essere non una professione soltanto
Ma un'istituzione
Che si lega con vincoli invisibili a tutto l'ordinamento politico e sociale
L'avvocato senza avere pubblica avesse senza essere magistrati esser talmente interessato l'osservanza delle leggi venga sulla sicurezza dei cittadini alla conservazione della libertà
Civiche porta la sua attenzione su tutti gli interessi questa si chiama costituzione materiale
A questa Costituzione materiale non sono stati in grave di dare risposta da oltre un secco cerchiamo osservare quello che dice da salvare
Quando
Associazione come quella che tu Presiccia sui disegni di avvocati sul campo
Che vogliono portare un contributo Obiettivo ed effettivo alla tutela dei diritti dei cittadini si porrà questi problemi in termini concreti prefigurando
Nuovi scenari noi avremmo fatto un servizio
Ad una professione per la quale
Abbiamo scelto di giudicare tutta quanta la nostra grazie
Intervento dall'avvocato Buccico questo punto passo la parola al professor
Giuliano Scarselli ordinario di diritto processuale civile dell'Università di Siena nonché vicepresidente della Camera civile di Firenze grazie
L'uso
Ad esempio
Così
Predisposto molto
Passa
Tripoli
Giorni
Il centro
Occasione assenze spoglio dello sviluppo sociale
Onorevole Cicu
Azionista ogni anno
Insomma
Va Bergomi basta non basta
Allora buongiorno
Io ringrazio ho anch'io
L'Unione
Delle famiglie civile Renzo Mengoni per questo invito fuori che appunto mi invita sempre alle sue iniziative quindi sono grato doppiamente
Io allora
Avevo pensato questo anche perché il tempo ridotto del dell'intervento e della legge professionale dello scorso anno abbiamo parlato intanto incontri e poi parleranno tutti i relatori ci sarà la tavola rotonda
Di domani quindi l'idea del di questo mio intervento l'ho pensato di verso cui non so se l'idea e corretto oppure no sfruttando coi alcune cose e sono delle riflessioni e sta facendo non parlo nemmeno di studi perché poi
Sono riflessioni e e così via anticipo alcune cose usciranno a breve sul Foro Italiano perché a mio parere mi sembra essersene parlare del ruolo dell'avvocato al di là della riforma della legge professionale ripeto realmente parte piace
Alcune norme abbiamo fatto una serie di incontri ma poi dopo una certa misura diventano noiosi e poi ci sono tanti argomenti Venino cosa insomma
Credo che
Perché nell'ultimo periodo si anche fuori dalla legge professionale noi si vada a incidere sulla vita dell'avvocato sulle cose riguardano gli avvocati no io voglio parlare di due di questi fenomeni e secondo me che c'è ripeto ci sono stati e che non attengono alla riforma della legge professionale però attengono al nostro lavoro alla nostra vita forense e ve le volevo proporre come riflessione stasera sono soltanto due
E farò anche brevemente perché una e l'avete visto sui giornali volevo commentare la quattro mila settecentottantuno del due mila tredici una tassazione della terza sezione civile
Che sostanzialmente per quanto è uscita è stata pubblicata perché poi le massime i giornalisti fanno cose un po'
Che ricordo non corrispondono a verità ma che
Ci danno anche la misura dove si è detto che l'avvocato riscuote soltanto se fattibilità utile per il cliente va bene cioè praticamente è uscita sui mali e penso l'avete letto una massima dove dice il sito avvocato ha fatto un'attività che possa essere considerata utile per il cliente bene
Se no non riscuote tant'è che in quella decisione era arrivata in Cassazione praticamente si era negato un compenso all'avvocato sulla riflessioni
Che l'attività che questa avvocato aveva svolto a favore di questo niente non era stata utile quindi non aveva Visco diritto ha riscontri
Ora è chiaro che messa così credo che sia una cosa sulla quale una riflessione vada fatta anche perché ho forse un modo tecniche legate dire non serviamo annullano avvocati no rovesciando il discorso quindi è questo era un primo aspetto che volevo sottolinearvi l'altro che sono arrivate le prime sentenze
Sul trecentoquarantadue non voglio parlare più del trecentoquarantotto bis ho fatto in altre sedi cui
Non è un non si deve parla di questioni procedurali però altre cento quarantadue secondo me
Che impone all'avvocato di fare l'atto d'appello in un certo modo a pena di inammissibilità quello credo e anche la sede giusta si arresta
Perché è una riforma che non incide più ormai nemmeno sul Codice di procedura civile non è una cosa che riguarda il processo
E lo dico da processualista no se a questo punto riguarda la vita nostra il nostro lavoro che cosa ci vengono a dire dobbiamo fare e credo che anche su questo una riflessione vada fatta
Perché credo che l'avvocatura debba protestare sotto questo profilo e anzi io ritengo
Anzi se denso voi chiarita in questo trecentonovantadue incostituzionale e ho fatto un lavoro per dire perché secondo me incostituzionale e se vogliamo poi fare una battaglia una battaglia e poi come facemmo a suo tempo per la mediazione
Immaginando anche di sollevare questioni di costituzionalità di questa cosa perché io ho portato via alcune sentenze della Corte d'Appello ce n'è una di Roma una in particolare di Salerno
Che vi voglio sottolineare una sta uscendo che l'ha centotrentanove di questo anno dove sostanzialmente senza mezzi termini ci dice l'avvocato descrive la sentenza
Cioè che questa riforma trecentonovantadue che cosa consiste se non la vogliamo ridurre andazzo che noi avvocati dobbiamo scrivere noi la sentenza giudici quali coi
Non hanno avuto dimore timore a scriverlo nero su bianco con il taglia e incolla e con il copia e incolla si fanno velocemente La sette
Sapete voi il giudizio di ammissibilità e nel senso che se tu mi consento attuato d'appello armeggia UDC e Forza Italia incollati scrive velocemente una sentenza dove si trova già tutto motivazione dispositiva e quant'altro
Bene se no siccome io non ho tempo da perdere l'appello è inammissibile valenza ora
Una
Ed è atti potrei riportare i pezzi ma sostanzialmente è stato scritto qui sta addirittura sostenendo e qui forse il professore ci vuole
Che questo tipo di logica verrebbe dalla Germania in base al paragrafo cinquecentoventi dell'accetterò tedesca cosa una insomma veramente siamo ecco
Allora questi erano due cose mi sembravano attuali che riguardano la nostra vita e il nostro lavoro e sulle quali volevo sollecitare una riflessione ma dei dieci minuti non di più può essere nella Minerva la parola non ho problemi non lo è che voglio fare
Allora per quanto riguarda il primo aspetto non bisogna dirlo chiaro che non esiste questa cosa e l'avvocato riscuotesse l'attività è utile perché non esiste nemmeno questo concetto
Di utilità della difesa se volete questa è la novità che ha introdotto questa sentenza della Cassazione perché prima mais nemmeno credo
Ci si fosse permesso di andare a indagare di cosa significa attività utili e andare a sindacare se l'attività è utile o no perché fermo il principio di questa sentenza ovunque non attaccato del nostro lavoro continua a essere
Di mezzi mezzi e non di risultati e dato per scontato e l'avvocato non può assicurare che il risultato processuale va bene
A mio parere che la faccio breve perché ripeto non voglio perdermi farvi perdere tempo il concetto di inutilità della difesa può essere legato soltanto all'errore professionale
Cos'è
Cosa che poi tra l'altro era avvenuta nella fattispecie che questa terza sezione della Cassazione ha deciso
Quindi in in Breno lì che il fatto era un avvocato aveva riassunto male un processo interrotto questo processo era stato dichiarato e stili tutto non aveva comunicato al cliente il provvedimento di estinzione non aveva lato l'aveva fatto passare in giudicato e il diritto sostanziale
Si era nel frattempo prescritta
Questa Bonato e cosa fa quando viene chiamato come convenuto dal cliente
Perché li fa un'azione di responsabilità professionale il riconvenzionale chiede
Il pagamento del compenso per l'attività svolte in data anteriore all'errore professionale va beh perché questa è la fattispecie bisogna partire da questa fattispecie
E chiare in una vicenda di questo genere la Cassazione ha avuto gioco facile a dire no perché tutta l'attività processuale va fatto è inutile
Perché non ha potuto avere il suo naturale sfogo e quindi sono riscuote nemmeno la parte anteriore all'errore professionale
Ma si trattava di un errore professionale
Quindi vorrei ribattere ribadire
E e tengo a ribadire appunto l'ho fatto un lavoro intitolato
Errore utilità della difesa diritto al compenso che il concetto di utilità della difesa che secondo me è eccessivo e che forse la Cassazione faceva meglio a non utilizzare
E che non può essere utilizzato idee guardo al nostro lavoro e casomai l'utilità e soltanto in relazione all'obiettivo e noi dobbiamo perseguire ma non certo al risultato e non può essere assicurato
Ha un senso se non Logan agganciamo all'errore come in questa fattispecie e dobbiamo ribadire come avvocati che nella misura in cui si commettono degli errori professionali
Questo errore professionale con rendere inutile la difesa nel senso dato da questa quattro mila settecentottantuno il due mila tredici della Cassazione e quindi escludere al diritto al compenso ma se siamo fuori dall'errore professionale
Che l'Unione può legittimare il concetto di errori di inutilità dell'attività difensiva l'attività difensiva è sempre utile anche perché non si può sindacare in vista la complessità dei processi
Gli strumenti tecnici di utilizzo il massimo almeno che non siano anche quelli assolutamente inaccettabili ma allora se il dato il concerto dell'errore ma fuori del concetto delle loro io non posso mai parlare
De inutilità dell'attività forense e come tale l'utilità forense ripeto sempre fuori dall'errore
è da considerare come attività che va retribuita insomma perché se no veramente noi vi stiamo
Al alla alla fine della nostra professione perché se oltre parametri oltre le tariffe oltre tutto quello che non abbiamo vissuto sul i compensi professionali si dovesse
Veramente arrivare ad affermare un principio per cui io vado a sindacare l'utilità del singolo atto per poterlo nodulare saremo credo alla fine del nostro lavoro e questo una cosa che tengo a ribadirlo
L'altra riflessione sul seicentoquarantadue io voglio
E scusatemi se parlo anche di cose processuali ma è inevitabile però prendo cose processuali veri che ritengo abbiano attinenza col nostro lavoro perché ti avevo dato più importanza
Quando cito la riforma al trecentoquarantotto bis e mi sembrava una vergogna trecentoquarantadue ho detto va bene la solita cosa hanno reso legge quello era diritto vivente per gli orientamenti della cassazione e non ho avuto la malizia di capire cosa stava dietro questa disposizione che io che poi ho percepito
Negli incontri con gli avvocati che erano tutti preoccupatissimi me ne ricordo anche qui una Roma qualche mese fa organizzato dalla dalla innesti dall'Associazione nazionale forense e poi l'ho visto con le con i primi provvedimenti quindi credo sia anche questo un tema da
Da
Porre all'attenzione perché l'Avvocatura secondo me deve prendere
Una posizione
Volevo anche fare una riflessione tecnica scusate mi inseguì e per quello agganciava anche un discorso di costituzionalità perché non abbiamo il trecentoquarantadue che dice l'atto d'appello che lo devi fare in un certo modo e non si capisce nemmeno in che modo lo devo fare va bene perché non è chiaro
E questa cosa viene fatta a pena di inammissibilità
Ecco questa scelta se ci riflettete è un errore da un punto di vista procedurale
E anche bisogna chiedersi perché è stata fatta questa scelta perché se io sbaglio a fare un atto va bene
La sanzione quella della vendita non quella dell'inammissibilità
Se io sbaglio la citazione in primo grado qual è la conseguenza che l'atto è nullo mi alla citazione ammissibile ritorna quindi l'inammissibilità è qualcosa che riguarda sempre un elemento extra formale va bene
E esterno all'atto mentre questo è formale interno quindi la sanzioni che doveva sceneggiatore dello dello poteva dire anche turbato l'appello di fare
Nel modo più assurdo è difficile possibile ma se io non ha non ottempera a questo
Come mi sanzioni mi deve sanzionare o la nullità non con l'inammissibilità ecco io rete questo sia un principio pacifico da cuntista processare alla perché è stata fatta la scelta inammissibilità perché su questo noi dobbiamo fare una riflessione più ancora andare a vedere cosa
Perché l'inammissibilità consente al giudice
Di non applicare le norme sulla nullità che prevedere dentro la sanatoria per il raggiungimento dello scopo
Che detto in sostanza significherebbe io potrei dire al giudice vero l'atto d'appello dovevo scrivere in questo modo allo scritto e un altro modo
Ma siccome tutti unisce l'appello capito quello che voglio e poi decidere nel merito tuteli decidere nel merito perché latte da considerare comunque valido
Perché è un problema perché la la la la nullità sarebbe superabile data la sanatoria per il raggiungimento dello scopo allora proprio per non ottenere questo obiettivo e qui che cioè secondo me la scorrettezza anche nel modo di fare le leggi
è stata introdotta l'inammissibilità al posto della nullità in una fattispecie dove l'ammissibilità non c'entra nulla l'inammissibilità della pelle perché fuori termine perché la sentenza inappellabile
Perché c'è un liti scontato e necessario pretermesso se c'è domanda no questi sono i casi di inammissibilità drappello cosa c'entra la forma dell'atto la forma dell'atto va sanzionata o la vita
Però se la sanzionava Roma una nullità non serviva a niente perché io avvocato potevo dire va bene giudice
Possiamo giocare hai capito che cosa voglio questi sono i motivi questo
è il partito me va bene è tutte cd decide metto allora per non ottenere presto perché ha una funzione perversa sotto questo profilo la sanzione è stata scelta è quella dell'inammissibilità
E non della nullità che consente alla magistratura di poter andare a vedere
La virgole va bene
E dire no ma è inammissibile perché mi dovrei fare una cosa non ha fatto un'altra tutto il resto viene dopo e non son tenuto ad analizzarlo perché ciò l'inammissibilità va bene ora poi questa inammissibilità questa è la prima cosa grave la seconda cosa grave
Perché siamo passati dal cosa come io dico cioè dal fatto che uno mi deve dire cosa ci devo mettere
E quelle Lucetto va bene a come lo devo mettere in scena al alle descrizioni tra l'altro sono assolutamente indeterminate incerte perché se guardate anche i primi provvedimenti non si capisce cioè sinceramente
Incerto perché qualcuno per quanto tu possa cercare di fare al meglio rischi di non soddisfare la pretesa che hanno
Delle delle difesa
E in questo ora siamo arrivati al punto
Ripeto io potrei leggere degli degli
Dei pezzi dove si immagina che
Il l'avvocato debba praticamente scrivere la sentenza
E detto in addirittura si parla di intervento chirurgicamente preciso sulle parti che deve fare il giudice per fare gli innesti cioè queste sono parole usate alla Corte d'appello di Salerno va bene
Quindi sappiatelo quando dovete fare la pellicola dell'avvocatura però debba protestare come sto protestando io su questo
Perché credo che se noi veramente siamo arrivati a un punto dove si pensa che l'avvocato non deve fare l'ATO
Qui viene meno anche il rapporto tra cittadino e Stato tra parte sta tra io vi chiedo e pongo il problema è che tu Stato me lo deve risolvere
La domanda fino a tempi
Del diritto romano era petitum causa petendi e la richiesta e le ragioni della richiesta se lo si immagina che nella domanda io devo già progettare la risposta è un lavoro che farete giudice
Qui siamo alla fine del sistema siamo alla fine siamo a qualcosa di più importante della procedura civile a parte poi stava ironizzando sul fatto ormai siamo macina Mantova possiamo altri dimensionale
Il processo non è più soltanto processo il merito c'è anche l'ammissibilità una dimensione ormai
Completamente sganciato dal processo e che si fa io lo dico anche da avvocato immagino vi siete organizzati anche voi son cose Stam
Io quando sono contro ricorrente in Cassazione sono felice perché c'è uno schema stando son sento inammissibili ricorso ma li utilizza anche un copia incolla basta piccole cose
Va bene e questo è quello che ci stanno dicendo di fare io credo che questo sia
Una cosa sulla quale dobbiamo fare una riflessione non è pensabile noi avvocati dobbiamo scrivere le sentenze non è pensabile un appello sia inammissibile perché io non ti ho scritto la sentenza e non è pensabile che il giudice dell'appello
Ancorché gravati certamente da una situazione di carico di lavoro non semplice ma possono pensare come qui è già stato scritto nero su bianco che le sentenze d'appello si facciano con il taglio in coda perché è scritto espressamente
Se volete con cinque minuti vi leggo i pezzi
è
Allora trecentotrentanove primo febbraio due mila tredici Corte d'appello di Salerno comunque l'ASP lo stop pubblicando
Dovrebbe essere già sulla rivista Questione Giustizia perché poi io l'ho posto questo problema e mi fa piacere ho avuto ospitalità da una rivista di magistrati perché credo nel dialogo detto poniamo vogliamo parlarne insieme
è possibile ma voi magistrati pensate il vostro lavoro e questo di fare i chirurghi chirurghi sulle nostri atti queste lavora allora è meglio abolirlo l'appello va bene tra l'altro voi
Si fa richiamo del cinquecentoventi e scusate e termino e chiedo comunque non è rispettato i miei venti minuti
Che assolutamente non c'entra niente perché questa norma dell'accetterò a parte risale al mille ottocento va bene l'accettiamo Codice antichissimo questa norma c'era sempre non era cinquecentoventi era cinquecentodiciannove
Fino a venti una ventina d'anni fa ma già prevedeva come precisi soliti rischi dicevamo precisione cosa uno ci deve mettere l'atto attenti ma certamente non era una norma di fattiva tra l'altro era previsto che si può fare con l'atto d'appello con una memoria successiva
E gli orientamenti delle acque della Corte di Germania e molto permissiva nel senso che se non è indicato poi cerca nel raggiungimento dello scopo cioè quello che noi non abbiamo voluto fare perché la riforma la messa a pena di inammissibilità anziché di nullità va bene
Quindi
E da un punto di vista del linguaggio il vero il trecentoquarantadue ha scopiazzato cinquecentoventi dell'accetterò
Ma bisogna tirereste differenze tra l'altro tra i tedeschi e noi italiani tra la norma esiste dal mille ottocento in nota una norma che prevede lo possa fare non soltanto nell'atto introduttivo del processo ma anche come ma adesso c'è si va e tra gli orientamenti della giurisprudenza e sono analoghi a quelli avevamo noi prima della riforma e piace quarantadue andavano avrete però la sostanza se si arriva a quali sono le ragioni dell'impugnazione e che cosa voleva la parte
Ecco quindi
Portata in Italia in questo modo non c'entra niente con con i cinquecentoventi
Del se però è senz'altro credo nessuno possa pensare che in Germania gli avvocati tedeschi scrivano le sentenze e i giudici tedeschi le italiano e l'incollano per fare prima a scrivere le sentenze dei questo non esista nessuna parte dal mondo e credo sia un imbarbarimento e non avvocati proprio perché riguarda il nostro lavoro non riguarda più la procedura civile
Che la materia
Che ho la fortuna l'onore di insegnare riguarda il nostro lavoro di avvocati gli avvocati devono denunciare fare una battaglia su questo
Scusate forse mi sono un po'di pagato ma mi sembrava due punti portanti poteva riguardare avvocatura e che magari se no non vengono trattati in altri momenti sulla legge professionale c'è tutta la giornata di oggi e domani e grazie per l'attenzione
Che gli hanno scarsa che c'è evidenziata veramente degli argomenti
Molto delicati passa la parola quindi al professore tre anziani ma stiamo mila
Ordinario di diritto commerciale dell'Università di Napoli è Presidente della Camera civile di Napoli questa
Grazie
Centro si assumono
Sulla destra centesimi
Il tema non è nuovo
Ne abbiamo parlato
Tutti i momenti lungo
Non è nuovo e deve complesso scivoloso
Complesso perché richiederebbe di distinguere il coniugare due piani quello normativo e quello sociale
E due prospettive quelle dell'esistente e quello del fattibile
Come sono le cose oggi sul piano sociale e normativo
E siccome potrebbero essere
E scivoloso perché
Fa correre il rischio
Di riprendere l'atteggiamento del recente passato degli avvocati cioè di piangersi addosso
Recriminazioni rifiuti lamentele e proteste sempre più vibranti risultati sempre più deludenti
Fino alla recente legge ammesso che la recente legge si voglia considerare un successo il dibattito è aperto
Tema non nuovo
Richiederebbe un'infinità di tempo
Probabilmente sono più lungo di Giuliano
Ma di limiterò qualche flash
Cresce di disordinati probabilmente
Che sono i flash di un uomo stanco
A cui è rimasta una cosa preziosa l'entusiasmo
L'esistente
Ma l'esistente segnala un'allarmante e distanza fra il dato legale il dato reale un po'per tutte le professioni intellettuali
Un po'di più per comuni
Tutte le professioni intellettuali proviamo a ricordarcelo hanno un compito di grande intensità culturale
Di significativo rilievo sociale
Quello di trasferire
Alla società alla vita nostra di tutti i giorni i progressi scientifici e culturali sempre più rapidi sempre più frequente
Un filtro di natura tecnica a cui si aggiunge inevitabilmente per fortuna un filtro di natura etica
Perché come sappiamo non tutte le innovazioni scientifiche sono anche umanamente apprezzabili
Questo compito è anche nostro
Ma noi si aggiunge anche
Il compito di realizzare due obiettivi di rilievo costituzionale
L'effettività della Difesa e con essa la giustezza del processo
La diffusione della conoscenza della legge connessa l'affermazione del principio di legalità
Eppure si può andare ancora oltre a pensarlo ci si può andare ancora oltre
Perché
Se noi pensiamo che la sostanza della difesa e la preparazione culturale
E la giustezza del processo e un cardine della libertà
Da
A noi il dato di coniugare l'articolo nove l'articolo ventiquattro della Costituzione lo sviluppo della cultura e l'effettività delle difese
Enorme esaltante sulla carta esaltante
Questo è il dato reale il nostro ruolo allora
E di estrema importanza istituzionale e ancor prima eri di estremo rilievo
Per la civiltà di una società perché andare alla ricerca di un ruolo nuovo preoccupiamoci di attuare quello esistente
Ma questo è il dato reale il dato legale
Il dato reale parla un altro linguaggio
Parlare il linguaggio di un degrado enorme innegabile che in gran parte colpa nostra
E in parte
è il frutto di sciagurate modifiche normative che però dobbiamo convincerci a me sono causa ed effetto per la considerazione che la società a dell'avvocato per colpa nostra
Credo di potermi mandare sente data dimostrazione di queste ultime affermazioni se non altro per non abbassare troppo l'umore della mattinata
Fra le tante cause due però sono di estremo rilievo
La prima è il padre di tutti i problemi il numero eccessivo di avvocati la seconda è la scelta minute
Mistificatoria esile
Di abolire non le tariffe mai minimi tariffari
Il primo è un problema noto a tutti ma che maggioranze Governi tendono a ignorare
Perché è assai più comodo indicare nelle statistiche un numero assolutamente virtuale di professionisti da indicare ovviamente come da soli fiscali anziché un corrispondente numero di disoccupati effettivi
Il secondo
Dove il secondo problema
è frutto
Del liberismo di cui il nostro
Paese sembra essersi infatuata o negli ultimi anni
Anni di oscurantismo economico e sociale
Ed è uno dei tanti fallimenti che il cosiddetto libero mercato ha registrato il regista dando
Togliere quella regola significato abbaiare la domanda di servizi professionali con l'obiettivo apparentemente scintillante della riduzione dei costi
Impedendogli nella sostanza di vedere che andava perdendo ciò che invece immancabilmente si cerca nell'opera di un professionista intellettuale la cultura e l'etica
Beni irrinunciabili fuori mercato
E ha significato a rimettere un altro verso cedere senza combattere alle pressioni di potentati economici
Incapaci ormai da anni di fare bilanci decenti se non comprimendo numero compensi ed alla fine dignità dei lavoratori autonomi e subordinati ormai senza distinzione
E per noi ha significato annientare le difese i più giovani e dei meno fortunati
Dinanzi alla pressione di banche industrie
Che si fanno forti di convenzioni che hanno un solo aggettivo sono indecenti
E di come qualcuno prima o poi si dovrà
Render conto e qualchedun altro dovrà essere chiamato a prendere il conto
Problemi dovuti alla classe politica di questo Paese per la quale invece mi mancano ormai gli aggettivi appropriati
Problemi per i quali la nostra legge professionale non si interessa minimamente
Problemi sulle cui cause noi non possiamo far nulla ma qui ferma si ferma la nostra impotenza perché invece non possiamo far molto per mitigare gli effetti noi possiamo riprendere la strada a riprenderla con convinzione
E allora sì passiamo sul piano del fattibile per
Io ripeterò cose che voi
Avete sentito altre volte
La mia idea che vado coltivando vado proponendo quella di uno Statuto nuovo dell'avvocato ma non sul piano normativo non mi interessa pressoché nulla di questa legge che
Forse anche se non ci fosse stata non sarebbe cambiato molto non mi interessa il piano normativo mi interessa il Piano socio culturale
Penso ad una sorta di manifesto ideologico
In grado di recuperare le nostre tradizioni
Non per farne la cartolina di un Paese lontano irraggiungibile ma invece il formidabile materiali di costruzione di una modernità consapevole
Può darsi non so amici miei
Può darsi che sembra un sognatore anzi forse lo sono
Forse mi va bene così lo voglio essere
Lasciate che io rincorreva come spesso nella mia vita quel naufragio che la cui sia di leopardi adesso dolce
Lasciate che le mie parole si muovano consapevolmente
Tra realtà e speranza
Quali sono allora gli elementi sui quali si può costruire un nuovo statuto dell'avvocato
Qualche punto lo possiamo fissare qualche punto preliminare il primo discende da quello che ho detto fino ad ora una netta radicale discontinuità con quanto è accaduto fino ad ora
La vorrei chiamare nell'epoca degli slogan dalla protesta alla proposta dalla recriminazione alla ricostruzione
Perché noi siamo apparsi senza esserlo strenui conservatori dell'esistente
Ed in questo modo abbiamo fatto sorgere il sospetto grazie anche all'orchestrazione dei media che la nostra voce si levasse a tutela di interessi corporativi
è stato per questo che un poveraccio
Abituato nel suo decadente talk show ad ad usare il potere
E giunto a parlare di noi come di una casta
Non possiamo lo sappiamo bene possano anche quelli che lo affermano di no ma il tempo di cambiare
è tempo di gettare lo sguardo verso l'orizzonte anche oltre la storia ci ha visto molto spesso essere i fattori di stimolo nel progresso nella circolazione delle dobbiamo tornare ad esserlo
Secondo conto di un nuovo implicito il
Consequenziale rispetto a quello che ho detto deve mutare la nostra impostazione di fondo
Basta
Di andarci chiedendo nei convegni fra lacrime capelli tirati cosa la Società dovrebbe fare per noi non fa e perché non lo fa proviamo a chiederci ma noi cosa possiamo dare a questa società
Ai più deboli di essa ai più giovani I quali vorremmo regalare un mondo migliore o quantomeno l'entusiasmo per cambiarlo in meglio
E perché in questa impresa noi non riusciamo
Perché non riusciamo a farci comprendere ed io vorrei dire a farci amare perché
Terzo punto
Occorre inflessibilità estrema serietà nel sull'aspetto deontologico
Può darsi che il nuovo procedimento ci aiuti
Benché non vi siano dei laici
Certo qualche cosa ci potrà consentire di fare per amministrare in un modo più serio
Disciplina la giustizia disciplinare
Ed è certo urgente il recupero di un avvocato deontologicamente ineccepibile è urgente
Perché il cittadino riceve rispetto quando compare davanti a un giudice nella misura in cui lo merita il suo difensore
E chi allora il rilievo nel rispetto delle norme tra deontologiche c'ha un solo nome è un traditore
è un traditore dei colleghi della storia del cittadino
Quanto punto quello per me centrale più importante
Occorre recuperare la dimensione fino in fondo e saltare la dimensione intellettuale della nostra professione
E far comprendere
Che quel grande compito che hanno orientato significa
Una società ordinata
Nella quale
Prevalgono le idee non la violenza
E nelle quali lo strumento adoperato e la competenza non la forza e tanto meno la furbizia
Anche su questo piano la nuova legge probabilmente può offrire qualche appiglio da accogliere parlo della formazione continua che va presa tremendamente sul serio
Parlo delle specializzazioni che soprattutto se fossero tolte alle università andrebbero presi ancor più sul serio
Ma è comunque certo che se dobbiamo rivalutare la dimensione intellettuale
Formazione e specializzazione possono essere alle asse portanti del nuovo statuto dell'avvocato insieme ovviamente alla ineccepibile linearità dei comportamenti
Se fossimo lungimiranti potremmo assegnare a formazione e specializzazione non solo le materie giuridiche processuali ma anche altri matti
Altre materie che secondo i diversi indirizzi professionali potrebbero completare il quadro delle conoscenze e consentire a noi di reggere la competizione con altri in modo più efficace
Altri avvocati di altri Paesi altri professionisti ivi compresi quelli scorretti essi Mino Taricco che ci fanno una concorrenza sotterranea
Non mi basta il mio sogno è un altro e che formazione e specializzazione si estende i no anche a temi non giuridici neanche professionali in un senso
Tecnico del termine che si estendono a temi letterari storici artistici
L'avvocato ben vieni il più umanista e dei liberi professionisti
E come tale più esposto all'evoluzione del pensiero technical culturale della società in cui operare
E partecipe per vocazione delle relazioni umane e degli incontri e degli scontri che in esse si determinano ed è chiamato allora comprendere
I sempre nuovi ed infiniti i bisogni degli uomini e delle donne prima talvolta che se ne accorga lo stesso ordinamento
E predisponga per loro l'usbergo che molto spesso risulta tardivo ed incompleto del diritto soggettivo
La difesa
Secondo il senso che la riflessione filosofica nei secoli le ha dato impone come ha detto come dicono le nostre tradizioni
Impone di conoscere a fondo l'uomo tutto l'uomo il tutti gli uomini per poter poi interpretare in modo adeguato quel gesto
Che risponde
Ad un ancestrale
Eterno umanissimo impulso di solidarietà e di generosità
E questo processo di conoscenza significa appunto il continuo arricchimento del proprio bagaglio culturale lungo un percorso che non ha termine perciò è affascinante perciò
E questo secondo me la frontiera sulla quale si gioca la partita del nostro futuro dei nostri giorni
Sì noi le nostre associazioni le nostre rappresentanze chiamate in tanti modi
Si interessano
Di frenare o infatti Zare secondo i diversi modi di vedere il potere regolamentare del Consiglio nazionale forense
Si interessano di avere aree di competenza professionale più o meno riservata insistono perché gli incarichi giudiziari e amministrativi fallimentari siano distribuiti più imponente
Vi è chi si batte ed ha ragione perché anche a noi sia riconosciuta
Lascia facoltà di autenticare le firme sotto le scritture private vi è chi dice che noi potremmo offrire in outsourcing alle pubbliche amministrazioni attività professionale
A costi ridotti e con qualità più elevata di quella altrimenti conseguibile lo sappiamo come nell'attività professionale delle pubbliche amministrazioni
Qualcuno si batte io credo giustamente per introdurre i minimi tariffari
E qualcuno dice che i nostri compensi chiamateli parametri tariffe dotate di qualche altro nome esotico
Dovrebbero essere adeguati se non al decoro di antica memoria quantomeno alla dignità di cui parla l'articolo trentasei della Costituzione
Tutte cose importantissime condivisibili essenziali
Manici miei io temo che senza rinnovate e serie basi dell'immagine nostra
Dal proporre
Si corre il rischio di abbandonarsi ad un pensiero debole che non diviene più forte perché qualcuno alza la voce nel pronunciare le parole no
Questi obiettivi si ottengono se la società chi vuole
E la Società li vuole tornerà abolirli quando vedrà di nuovo né gli avvocati
Un solido un punto di riferimento sia per la trasparenza dei comportamenti sia perché capaci di contenere che esprimere un pensiero forte e consapevole sui grandi temi
Che interessano e molto spesso allarmano gli uomini alle donne e dei nostri tempi
In definitiva io non credo
Che identificare
Il nuovo ruolo dell'avvocato significa significhi soffermarsi sui compiti tecnici in dettaglio che l'evoluzione dei tempi
Potrebbero suggerire consiliare imporre no
Io credo che
Il nuovo ruolo dell'avvocato significa recuperare quelle qualità soggettive che hanno reso eterna e nobile questa professione
Che ci hanno messo in condizioni che devono tornarci a mettere in condizioni di comprendere e molto spesso come nella storia è accaduto e di anticipare la comprensione delle esigenze della società
Come sempre per costruire il futuro è necessario il passato
E noi abbiamo bisogno di ricostruire la figura di un avvocato colto irreprensibile è per questo moderno libero ed indipendente
E per questi motivi che sto dicendo
Ho accennato altre volte l'ho detto al Congresso nazionale forense dobbiamo tornare ad essere in grado
Di esprimersi sui grandi temi sugli orientamenti di pensiero sui fenomeni sociali che ora interessano il cosiddetto villaggio globale
I nostri convegni si devono emancipare dal domestico e dal contingente da ciò che ci piace e che non ci piace della legge da ciò che ci farebbe comodo tenere ed anche da una visione troppo strettamente tecnica del diritto del processo
Dobbiamo mettere al bando l'autoreferenzialità aprirci ad ogni voce della società ad ogni stimolo culturale
Il diritto
è il prodotto della storia del pensiero dell'uomo e del suo vivere in relazione con gli altri esattamente come dei eletta nelle arti
E il processo non è il solo un meccanismo per
Amministrare la Regione il torto
E il banco di prova della dignità della persona umana che non le può essere tolta neppure quando è tradotta dinanzi all'autorità costituita
Chi altri allora se non il giurista avvocato si tiene interessare per esempio dei labili e fragili confini fra scienza ed etica offra finanza etica
L'arte
E comunicazione di passivo
E tentativo di trasmissione di sentimenti
Non dobbiamo viverla e parlarne pure noi che sulla capacità di comunicare i nostri pensieri e le nostre convinzioni quotidianamente costruiamo la tutela della gente
E poi ci sono tante domande amici miei che scuotono in questo mondo tante
Lasciamo un momento da parte quelle
Ineludibili se non si vuol perdere il senso di quella che oggi ci appare la realtà usciamo della parte ma ce ne sono altre più terreni
Non è eccessiva l'ipocrisia che ci circonda e non potremmo anche noi con la nostra libertà di pensiero contribuire a diradare questa Libia appiccicosa
Farebbe male domandarci fino a che punto è democratico assegnare i compiti a casa fa un nuovo Governo elaborati da un comitato dei saggi di cui non vi è traccia istituzionale
Un comitato dei saggi che fra l'altro consiglia un abominio con la reintroduzione della conciliazione obbligatori
Non toccherebbe anche a noi domandarci se libero mercato è un mercato senza regole come qualcuno
Folle ci vorrebbe far credere anziché un mercato in cui vi siano regole tanto ai suoi aerei da garantire l'effettiva libertà di tutti
E sono davvero perseguibili obiettivi economici senza senza solidarietà sociale
In ogni dibattito in tutti i dibattiti degli esempi tornare a farsi sentire la voce degli avvocati del giurista e degli avvocati il punto di vista della legalità che non è
Non è applicazione tecnica dello ius posti insomma mai ricerca filosofica della giustizia e la ricerca sociale di equità questo il punto di vista della legalità non può mancare
Ecco ecco io penso
Io penso
Nello scorcio di storia che noi stiamo vivendo
E che ha i coloni grigi della decadenza di una civiltà
Io penso ad una avvocatura impegnate in un percorso
Che dal Foro alla società e poi nella direzione inversa
Rilanci l'immagine di noi i difensori delle idee armati di cultura
Perché la cultura
E la consapevolezza di noi
E del mondo durante l'inesorabile scorrere del tempo non è qualcosa di astratto e di opzionale
E la chiave perché il mondo torni
A rispettare la persona umana il mercato torni a prestare ossequio
Alla cultura
E l'economia a prestare ossequio alla giustizia
Adesso forse qualcuno ci vuole mortificare con il reddito troppo scarso ma non ci riuscirà
Camminare in morte start-up cammineranno a testa alta i nostri giovani perché da un lato
è stato un tragico errore
Messo perfettamente in luce dall'insegnamento di un'ultimissima cattedra spirituale è stato un tragico errore confondere la felicità con il benessere materiale
E dall'altro la nostra professione
Nei suoi tratti bellissimi e immutabili eh resterà qualunque cosa accada figlia della cultura sorella della legalità madre e delle libertà
Cazzola fare Carmina Candiana ordinario di diritto
Privato comparato all'Università Statale nano
Bensì
Buongiorno a tutti funzionanti buongiorno a tutti
Allora
Io intanto
Così vado un po'sul personale nel senso che
Vi indico tutte le ragioni della mia felicità per essere qui che sono diverso alcune le sapevo già prima di venire qui altre lo ha presente stamattina
Allora prima felicità
Il primo motivo di felicità mi viene dal fatto di avere risposto all'invito
Di un amico carissimo quello di Renzo me nuovamente a cui mi lega un'amicizia e una stima profonda e quando Renzo mi chiama io curo sempre cerco sempre di
Di dare il mio contributo se posso se se lui ritiene che in qualche modo egli sia utile che sia utile a così in qua
A farci sentire un po'meno soli in questo momento se chiaramente molto difficile io vengo vengo subito magari in ritardo magari lo costringo a telefonarmi perché
Come sa bene chi lavora con meglio sono sempre molto affannata però
Con il cuore io sono qui quindi questa è la prima ragione è la seconda ragione e questa di mia duplice ruolo piccolo come quello dei miei degli altri miei colleghi che sono presenti e cioè quello di essere un professore è un avvocato
Se qualcuno mi chiede qual è la preferenza credo nelle mie due attività io non lo posso dire nel senso che io le chiamo entrambe
Sono anche ricambiata debbo dire da queste due per questi due
Professioni in questi due
Queste due attività sono ricambiata alcuna mortalmente perché io le amo tanto è non riesco a cinque nel senso che per me l'una deve essere assolutamente a servizio dell'altra quando io faccio il professore su una
Tento di farlo
In maniera
Coerente col con la con le anche con la mia scuola io vengo da una scuola molto forte che è quella dei comparatistico negli anni e però lo faccio sempre con una grande attenzione
A ruolo l'altro un ruolo che svolgo calcolo dall'Avvocatura quindi dell'avvocato quindi anche in questo io cerco i miei studenti di trasmettere
Queste due queste due anime
La terza ragione di felicità viene dal livello delle relazioni critica devo dire sono molto colpita quasi commossa cosa che non mi capita con frequenza dal del livello altissimo delle relazioni che mi hanno preceduto
Dalla dalla
Così dal dal Baretti città dalle cose culturali profonde consentito e che mi fanno sempre così essere ancora più orgogliosa contenta di far parte di questo tavolo e di poter dare
Un contributo a
Questo questo così questo terzo rapporto sull'Avvocatura in particolare al tema di cui punto siamo chiamati oggi a discutere
L'ultima ragione quella di avere questa mattina in per ultima veramente per non apparire autoreferenziale e quella di aver sentito ricordare dal collega
Buccico l'opera di mio nonno io non ne parlo mai dell'opera di mio nonno perché appare
Posso non voglio mai apparire autoreferente referenziato in realtà io penso che quel libro sull'Avvocatura di mio nonno
è un libro assolutamente straordinario e di una modernità impressionante credo che dovranno pensare seriamente ne abbiamo già parlato gli anni scorsi a ma perché chiaramente non può venire da me questa cosa non potremmo farlo insieme
Ad una ristampa di questo libro questo libro
è di una
E di una
Secondo me di un anno di una modernità e potrebbe aiutare davvero tutti
Allora fate tutte queste riflessioni sulla mia felicità perché sono qui per quanto possa essere di interesse adesso vado a a così a dare il mio contributo io sono una comparatista
Su una privato comparatista e il mio la mia scienza la scienza a cui sono così che io studio data giovani infilaggio da quando
Se non giovanissima è quella della sistemo logica giuridica quindi quello che mi si chiede oggi è quello di ragionare
Attraverso il metodo che mi è proprio che quello della comparazione giuridica
Su questo tema tema importantissimo io fa parte di quell'affetto mi fa sempre bene quindi quando Renzo mi chiama io dico sempre sì
Poi lumi pone sempre dei compiti complicatissimi perché a un certo punto mi dice ma il tema di oggi è studiando in questi giorni nell'ultimo week end
A Parma nella mia casa di Parma e il tema di oggi è
Terzo rapporto sull'Avvocatura italiana la riforma dell'ordinamento forense bene si son temi di diritto italiano in cui mi occupo solo marginalmente poi
Il nuovo ruolo dell'avvocato
Il nuovo ruolo dell'avvocato in una prospettiva di diritto europeo
In una prospettiva di comparazione giuridica
Questo in effetti mi ha imposto delle riflessioni che adesso vi vado esporre input
Profonde importanti rispetto alle quali però
Scrissi però possono essere utili ma che mi convincono che e questo è l'utilità di queste cose che facciamo che
Questo è un tema su cui vaga vale la pena ancora studiare
E
Cercare di portare degli altri risultati
Allora i dati io su una come dicevo in premessa su una la comparatista e quindi parlerò di che cosa dico tendenze che si stanno che stanno emergendo
Nel diritto europeo e nella nostra professione a livello europeo
Tendenze chiaramente cerca strutturalmente farò delle semplificazioni ma andando in giro per l'Europa e studiando parlando con gli altri miei colleghi devo dire che i dati che emergono sono questi che io viva attuative
Il primo dato stiamo assistendo ad un superamento della grande distinzione storica sistemo logica tra common law e civil law se noi guardiamo alla in particolare alla formazione delle dell'avvocato europeo dell'avvocato
Di common law rispetta l'avvocato di civil law noi stiamo vedendo che al netto di tutte le cose che ci ha detto che ci siamo detti prima sulla proliferazione dell'università al netto di questi io parlo sto cercando di parla di temi un po'più alti mitico alla formazione
Della del giurista di common law e quelle il giurista dissidi lo si vanno uniformando sempre di più
Ciò a quell'idea che la formazione del giurista di civil law fosse una formazione tipicamente universitaria mentre la formazione del giurista di Como e quindi dei solisti tono del bar stesso fossero
Formazioni solo professionali B è un tema che effettivamente deve essere a questo deve essere ampiamente superato
Ormai le università inglesi sono importantissime insita di common law sono importantissime
E vero si può accedere alla professione di avvocato senza avere conseguito la la laurea in giurisprudenza però insomma poi si comunque la formazione universitaria e sempre richiesta quindi
Sul tema della formazione mi sento che si possa parlare di una certa uniformità e questo si riflette porte mente anche sul ruolo dell'avvocato
Quello che invece rimane e continua a rimanere questo ci potrebbe fare riflettere è quella della organizzazione della professione perché effettivamente nei sistemi di common in particolare l'Inghilterra l'organizzazione della professione di avvocato continua a non essere unitaria ma ad essere binaria
Noi vediamo che le differenze tra il bar stessi sul Liston continuano a essere forti
Nonostante tutte le tendenze di riforma legislativa ricordo che l'Inghilterra è stato attraversato dal due mila e sei ad oggi e ancora prima con la riforma voluta dalla Thatcher è stata attraversata da
Riforme sulla alla professione che tendevano al superamento della distinzione basta solisti tosta
Però noi continuiamo a vedere che quella professione che quelle due professioni
Continuano a presentare una certa dicotomia per organizzazione per ruoli quel ruolo che continua ad avere il barista svela tra presenterà degli della rappresentanza presso le giurisdizioni superiori che non ha nessun esito
Continua a esserci certo anche lì vediamo degli avvicinamenti perché se pensiamo fino alla legge della Thatcher
I soli sito non potevano mai accedere alla magistratura mentre oggi anche
Il è stato superato questa distinzione soli bastano potevano fare oggi anche i solisti tu questo attesta una certa tendenza del sull'unitarietà
Quindi questo primo elemento vorrei dire no lo dico perché noi comparatistico siamo sempre abituati a dire Como lo si glielo grandi distinzioni cioè guardiamo le cose così
In maniera
Come dire più
Più più coerente rispetto al dato della realtà e vediamo che la tendenza abbastanza unita cioè oggi si può parlare di un avvocato europeo anche parlando con i giuristi di comma
Secondo dato che io osservo e che purtroppo è già stato salvato qui non è una novità quella che vi dico però
Il numero i numeri degli avvocati evidente sono in equamente distribuiti proviamo dei sistemi Francia Germania
Lo sapete anche voi Inghilterra in cui i numeri sono effettivamente immensamente inferiore rispetto a quelli dell'Italia della Spagna e questo continua a essere un dato che
Possibile si traduce
Nei problemi di cui
Ho già sentito
Quella che vi voglio invece segnalare questi sondaggi che sapete quella che vi voglio segnalare invece come tendenza
Che io sto acquista un secondo me si deve est stiamo un po'registrando tutti noi comparatistico ecco sulla attività dell'avvocato europeo se noi guardiamo come si sta modificando
L'attività dell'avvocato europeo quelli noi vediamo delle tendenze
Importanti che tra l'altro stiamo già alle quali stiamo già al assistendo anche rispetto all'Italia e cioè
Noi crediamo
E qui Tiengo ruolo dell'avvocato vediamo un avvocato che è sempre meno ricchi ghetto ora
Sempre più
Consulente sempre più più che consulenti io vorrei utilizzare una parola che mi ha suggerito do il fossato di recente l'avvocato è
Un facilitatore
Perché è un facilitatore è un facilitatore che serve
Alla società e clienti sia persone fisiche e persone giuridiche a
Districarsi in questa sede fa oscura complicatissima degli ordinamenti multilivello
Noi viviamo in questa complessità la più la società si fa complessa più assistiamo a una complessità della
Del degli ordinamenti e questa complessità di normative
E parlo di normativi in senso lato quindi no parlo parlo da comparatista parlo quindi
Di ordinamenti come chiamiamo li chiamiamo noi comparatistico molti formanti ciccia quel porto composti dai vari formati quello legislativo quello giurisprudenziale
Quello dottrinale ma quando poi parliamo del formante legislativo non li troviamo norma normazione di primo livello
Comunitari vero ma poi di primo livello di primo livello interno
Secondaria sub secondaria
Cioè è una complessità assoluta e allora ho l'impressione che sempre di più andando in giro per l'Europa gli avvocati abbiano comunque comincino a rivestire questa funzione che è importantissima ci deve fare in fretta perché ci doveva pensare anche nomi
Sempre di più l'avvocato diventa un po'facilitatore
Questa tendenza che cosa produce produce un'ulteriore tendenza cioè da
Spostare l'asse della del ruolo dell'avvocato da PGT ghetto puro a
Facilitatore o consulente apportato sta portando in Europa quei fenomeni di cui
Tanto stiamo discutendo da tempo delle aggregazioni professionali io non entro adesso qui abbiamo già discusso tante volte
Delle società tra professionisti se volete io sono a disposizione anche su questo ma
Non parlo tanto di quello non parlo della forma aggregativa parlo del fenomeno che negativo si assiste effettivamente ha delle aggregazioni nelle aggregazioni noi assistiamo anche delle fortissime specializzazioni legate proprio le aggregazioni però
Se io guardo poi alla tendenza generale in Europa noi continuiamo a vedere che si lega negazioni ci sono ma la tendenza forte rimane comunque quella degli studi
Non dico individuali ma
Composti di
Pochi soggetti sì ci sono grandi aggregati aggregazione abbiamo visto anche la storia delle anche per via della carati in Italia di grandi studi internazionali io opero la città come Milano faccio l'avvocato al Milan quindi vi lascio immaginare
Lo vediamo
Ho l'impressione che ci sia una tendenza a ritornare verso gli studi Butti crea
E questo colpisce
Colpisce e secondo me è andato molto interessante su cui vale la pena riflettere
Anche per noi anche per darci così quella quella
Quella quell'orgoglio quella dignità della nostra professione non possiamo mai bene
L'ultima tendenza che io riscontro e che stiamo riscontrando un po'tutti eh sempre di più e qui il ruolo dell'avvocato gioca eventualmente importantissima una
Forte tendenza verso l'arbitrato quando io parlo dell'arbitrato tocca una parola svilita una parola ieri
Assume anche di per qualcuno dei connotati negativi io parlo di una categoria generale io non visto voglio dire sarebbe impossibile mettesse qui a fare sistema per il sistema europeo
Che cosa che
Significato giuridico assume la parola detratto io parlo proprio di una tendenza per su queste forme alternative di risoluzione delle controversie che
Noto vanno in direzione molto forte degli cosiddetti arbitrati così intervistati amministrati specializzati molto forti non lo vediamo
Cioè quello che probabilmente non ci diamo conto quello che sta accadendo in Italia questo perché io do punto istante professionale mi occupo esclusivamente di mercato finanziario assicurativo quello cui noi stiamo assistendo in Italia in materia di sono
Diritto bancario parlo dell'arbitrato bancari e finanziari parlo della tendenza che a cui si sta assistendo in questi settori specializzati stile che è quello degli abitati amministrati
Con successo perché hanno degli SVI esaminate la fa il funzionamento di questi organismi vedete che è un funzionamento forte ecco quella tendenza verso l'arbitrato in senso lato quindi amministrato e non amministrato non la vediamo in maniera molto forte
La stiamo vedendo molto forti che non è
La mediazione che attiene al problema dei Comuni ha sostanzialmente a livello dei consumatori parlo in generale
Della tendenza verso l'arbitrato ci piaccia o non ci piace io faccio vi ripeto vi do dei dati non dodici notizia io sono una comparatista vi dico mi viene chiesto che ruolo all'avvocato oggi in Europa ecco
Quello che a cui io posso dire
Si sta assistendo come tendenze come trend di evoluzione del ruolo dell'avvocato
è sicuramente anche questo
Allora tutto quello che vi ho detto dove ci porta ma
Ci porta a
MIP direi e vado veramente perché cerco di
Di di di chiudere praticamente poi naturalmente sono a disposizione per qualunque domanda
Che cosa stiamo assistita che cosa stiamo assistendo anche fenomeni stiamo assistendo ma
Colpisce molto notare come
Questa forte tendenza alla transnazionalità
Questa incalzante
Globalizzazione come stiamo dicendo i grandi processi di integrazione europea ci dimostrano che esistono questi trenta non c'è dubbio questi trend sul ruolo dell'avvocato
A questo però fa riscontro un altro dato che a me francamente continua a
A colpire e cioè e che è quello che noi dobbiamo rilevare il dato è questo
L'attività degli avvocati continua ad essere altamente disciplina
La ragione di questo la sinistra con la si continua a riscontrare nel fatto che il modello giusto professionista presente in tutti i modelli europei in tutti i sistemi europei si ispira
Ad una cessione di sovranità dall'ordinamento verso gli ordini professionali
Cont tutto quello che ci siamo detti
E quali appunto hanno potere rilevantissimi divario carattere amministrativi disciplinare fiscali penitenziario allora
Perché dico questo dico questo perché
Effettivamente
No
Vediamo
Abbiamo questi due anni e quindi abbiamo da un lato
Una forte tendenza dei trend europei che mostrano una così uniformità
Di di di ruoli e di
Di soluzioni dall'altro continuiamo a lottare delle differenze fortissima a livello di Roma regolamentazione nazionale da Stato a Stato
Come questo poi si possa produrre e
In che modo si possono dare soluzioni per risolvere i problemi che in questo mento affliggono la nostra professione no su questo magari è una riflessione possiamo fare in un secondo me secondo tempio nel frattempo vi ringrazio dell'attenzione
Per sessant'anni anche incentrata degli spunti ed è segnalata degli argomenti molto interessanti in particolare i dati sull'arbitrato come sapete
Da una argomento che sta molto a cuore
All'Unione nazionale passare a parare a questo punto al professor Giampaolo Pansa trafiletto già ordinario
Potete avvocato professare avvocata già Ordinario di Sociologia all'Università di Bologna
Allora
Giulio
Si sente
Benissimo
Il problema dell'Avvocatura oggi è un problema indubbiamente grave
Io vorrei iniziare questa breve relazione con una sorta di comparazione
Cioè quello che fanno gli avvocati hanno fatto gli avvocati le situazioni in cui si trovano
E le altre per così dire notevoli riduzioni
Le grande professione quelli cioè che non sono arrivate all'ultimo momento ma che
Hanno maturato la propria funzione il proprio compito in epoche abbastanza remoto
E vorrei introdurre quindi il concetto di funzione cos'è una funzione è semplicemente un'attività rivolta ad un file cioè quello per cui si agisce
Il la funzione che viene assegnata diciamo così alle singole professioni
Da una serie di
Considerazioni sociali o di contingenze e per esempio vediamo nell'ultimo ventennio grossomodo di le professioni intellettuali
Hanno
Aggiunti
O alle proprie funzioni originarie qualcosa di nuovo ce l'hanno cercato nuova nuove funzioni oppure no la mia opinione è che lei la maggior parte delle professioni che per così dire tra virgolette sono salvate della grande crisi
Hanno cercato strenuamente di aggiungere funzioni alla propria attività vorrei fare alcuni esempi molto probabilmente architetti gli architetti hanno trovato una funzione fondamentale
Nella costruzione di edifici per così dire eminenti straordinari
Che attivino
Intere Massetti persone e quindi la richiesta del territorio pensate
Da un piccolo esempio Bilbao conoscete Bilbao
Ebbene a Bilbao c'è il museo comunali incerto che
Questo comunque è stata questa funzione cioè quello che ha fatto questo architetto per la città nel baule semplicemente norme ha trasformato completamente
Sull'economia comunque
Costruendo
Diremo un edificio ente etero addosso che tutti potete vedere
E il fenomeno per cui avvenuto il al il
Sotto fenomeno diciamo delle archistar
Deprecato no non mi importa cioè degli architetti
Per così dire mi eminenti che hanno proposto una funzione diversa arricchire il territorio in tutto il mondo degli uffici che prima non c'ero
Questa è soltanto una
Giornalisti i giornalisti hanno fatto un'altra operazione molto interessante hanno introdotto eletti divulgato il il fenomeno del
Delle talkshow i talk show e la conversazione spettacolo che oggi domina e accresce enormemente accresciuto Romiti potere disonesti
Oggi tutta la politica passa attraverso i talk show prima non c'era vent'anni fa nessuno parlava di Vito Russo oggi giorni si sono inventati non lo si dice nella vulgata una potenza e ce ne accorgiamo ogni giorno quando vediamo i dibattiti politici
Terza terzo usando il terzo punto di giorno i farmacisti cosa hanno fatto i farmacisti hanno inventato in seguito alle lotte polemiche sul loro numero eccetera eccetera la cosiddetta super farmacia
Perciò per formazione farmacie così situato numerosi servizi analisi contatti determinazioni di situazioni Spoon salute date eccetera eccetera
Su quattro non sia una grande istituzione
Che ha modificato completamente lo status economico dei i farmacisti
Altro esempio i dottori commercialisti cosa fatta untori come ci ha visti sono di grandi concorrenti come vedremo subito degli avvocati
Hanno semplicemente aspetto se stessi una funzione fondamentale cioè quella di garantire allo stato in qualche modo una collaborazione nella acquisizione delle imposte
Poiché le hanno fatte molte altre
E io credo che sia logico delle professioni che per tra virgolette è riuscita a salvarsi infatti si trovano istituzione sociale molto diverso dagli avvocati
Perfino i geometri
Allora inventato per circa due mesi nuovo funzione quella di tutori del territorio che prima assolutamente anonimo anzi prima erano anche vasta attori del territorio adesso ci l'età di tutto il territorio e hanno divulgato a largo raggio questa loro questa ruolo qualità tendenza e come offerta una prestazione sociale di primo livello
Ora gli avvocati in quale situazione si fa si trovano
Dal punto di vista delle funzioni sociali
Che avvengono e che non hanno più
Una situazione a mio parere deficitaria per non dire disastrosa sono state per tutti o quasi tutte le funzioni importanti gli avvocati negli ultimi vent'anni hanno perduto in quasi tutte la funzione consulenziale in cui si parlava prima molto opportunamente è stata praticamente perduta
E perché
Perché è passata ad altre professioni oggi molto difficile fare la consulenza uno tra il livello di consulenza
Il problema dell'acquisizione di clienti che secondo me centrale della professione di avvocato
Se viene spedita in Italia
Attraverso la consulenza
A poche speranze di riuscire nel suo intento
Tutta la consulenza
E cattiva passata lì è scivolata via dal suo avvocato
Ancora la professione
Di avvocato non è più
Largamente come aveva una volta una funzione di tipo contrattuale cioè fare contratti
I contratti sono scivolati via anche in quell'uno alla volta e passano a tutti i livelli non solo i commercialisti ma anche
Alle agli una lira e i ragionieri i geometri a tutti tutti fanno tutti fanno punto fanno contratti
No Laglio funzione di esecuzione deporre in funzione di servizio sono passate notai praticamente in buona parte tutte le procedure esecutive immobiliare tende a scivolare verso il notaio
E dirci o non farlo poi gli altri
Minori come la la
L'acquisizione di recupero di crediti che se n'è andato tranquillamente anche vige agenzie che si occupano di questo
Con perdite veramente cospicui da parte degli avvocati non sembri di questo tema che veramente per terra c'è il tema delle funzioni dove attinge grandi principi che sullo
Concordo sul mio Salento importanti
Ma tutto questo insieme di lavoro è fuggito via dagli avvocati
è passato ad altri e qui e questo significa un impoverimento
Grandioso della fusione dei due specie I livelli bassi modesti dove i livelli altissimi salgono sempre ma quelli dei giovani avvocati queste cose su questa cosa dovrebbero riflettere
Allora
Il problema diventa questo per me oggi data la situazione esistente un gran numero di avvocati e una sorta di
Il populismo ormai che si delinea l'intera categoria cioè una scarsità di norme di introiti professionale di guardarmi professionale
E di lavoro professionale cioè di poter fare qualche cosa che serva alla società e che produca anche ricchezza
Io sono nettamente contrario tutti i processi di opere esazione del cosiddetto ceto medio
Sono suo vorrei dire scusate l'arroganza del tema un teorico dei ceti medi
Perché senza i ceti medi nessuna promessa nessuna le società moderna può funzionare in tutto il mondo i cento metri stanno per
Dovendo e sono all'avanguardia tutti pettegola mente dei Paesi in via di sviluppo in Italia suo sostanzialmente bastonate
Ora
La professione di avvocato e centrale
Nel mondo del vino e l'assetto dei ceti medi e non può abbandonare questo livello perché significa per essa la morte
Allora quindi bisogna vedere un attimo che cosa si può fare per tornare per fare un
La retromarcia
Acquisitiva però sulla
Sulla questione delle funzioni cioè estensioni di campi di attività
Questo è il mio problema cioè credo che senza l'acquisizione di nuove attività nuovi campi di lavoro la professione sia spacciata scusate la frase conclusa
Perché se non si acquisiscono altri campi di attività il numero nove gli avvocati unito naturalmente all'impossibilità di offrire al cliente
Delle dei risultati
Cioè delle sentenze che non vengono mai e qui il problema è che l'utile parlarne
E la produzione del nuovo si estingue allora il problema vero della professione legale oggi è per me è quello di acquisire nuove funzioni nuove attività
Il problema quindi diventa di rimbalzo quello di vedere in quali qua in quale Ciampi in quali settori ciò che è attualmente impossibile
Secondo me
è possibile proprio nel campo giurisdizionale che è l'unico che è rimasto ma poi vedremo anche nel campo contrattuali in parte
Ora
Qui viene delineare a calare in evidenza proprio il Codice di procedura civile
Introduco era eticamente sull'applicazione non proposizione molto semplice
Esiste una situazione in cui il magistratura ed al magistrato e e l'Amministrazione Pubblica amministrazione praticamente hanno acquisito oltre ai poteri
Decisionali cioè decidere sulle fattispecie sulle controversie anche i poteri enormi tipo accertativo accertativo ed esecutivo
In questo in questo ambito in questo scenario a mio avviso mostruoso ormai perché ha gonfiato enormemente i poteri
Della della giurisdizione e di amministrazione possono bellissimi Service gli avvocati
è un dichiarazione replica può darsi però lo faccio lo stesso sostanzialmente si tratta di questo
Dell'outsourcing è stato prima citato è un procedimento molto importante significa portare fuori tutte le aziende ormai pratico
è un continuo portare fuori perché nessuna azienda sull'impresa può fare tutto per il porta fuori
La paziente viene affidato agli altri
E
Valori in realtà nella magistratura nella pubblica amministrazione deserto tuttora una pur un processo di assunse insufficiente
è un processo stentato ed veramente vorrei dire avaro perché si tende sempre
A
Trattenerne tutte le competenze codici di procedura civile vediamo un attimo è possibile che non non sia possibile riservare
Al
Ai professionisti particolare abbiano avvocati
Esclusivamente e salvo le funzioni questi settori di cui indico così a titolo esemplificativo i connotati le cosiddette
I cosiddetti accertamenti tecnici a ministri tecnici presenti
Voi sapete benissimo la loro importanza questi sono aspetti esclusivamente il giudice
Con una perdita enorme di tempo per la gente per gli avvocati mentre per gli stessi giudici
Nelle divisioni no separazione consensuale
Si fa un enorme Fracasso presenti perché alcuni sociale nel parte sono d'accordo e bisogna passare attraverso il magistrato il Presidente del Tribunale ma ancora peggio di
Scusate in più forse
Veramente un sia per la
La vulgata degli avvocati
Decreti ingiuntivi
Per quale motivo i decreti ingiuntivi non possono invece Ezio Anesi degli avvocati per quel motivo
Stiamo carte dette insomma
I decreti ingiuntivi consistono in questo accertare se c'è o non atto scritto che prova influenza questa la sostanza se esiste l'atto scritto citare altrimenti
E poi c'è veramente accertativo c'è soltanto l'accertamento
Ebbene occorre
Presentare un ricorso aspettare che il signor
Presidente non è
Trenta giorni riguarda
Andare a sollecitare per ottenere un fatto puramente accertati trasferito gli avvocati di opposizione saranno poi fatte per il giudice ma queste sono alcune norme bassa di lavoro che passa agli avvocati
Perché non viene fatta perché non viene considerata questa opportunità cioè di accrescere il lavoro degli avvocati
E il potere locale e toglierli a una a una parte
Che molto spesso imbarazzata nello svolgere questa attività della magistratura
E farlo solo alcuni accenni
Naturalmente ce ne sono degli altri divisioni processuali per esempio
Meriti implicano una enorme massa di lavoro giurisdizionale cosa pensa di sorta dando maggiori poteri e gli avvocati
Badate che non io non solo uno di quelli che ritengono che le professioni debbano perdere potere
Io sono sempre stato più potere alle professioni perché mi pare ovvio perché uno Stato civile procedure più potere e non meno potere votarli sostengono che non capiscono gli
Che il mondo attuale è passato essenzialmente sulle conoscenze scientifiche sulla ricerca scientifica che dire poi impersonata sempre delle professioni
Perché le procedure sono altrove il trasferimento a livello di problemi pratici della conoscenza scientifica riacquisito
Questo
Quindi più poteri al processo allora questo trasferimento potrebbe essere molto importante
D'altra parte
Vorrei dire tralascio alcune cose completamente
A mio parere ovvi per esempio le copie devono essere fatte con delle procedure le norme di spendibilità il terzo è il tema perché non si procede agli avvocati vantate di lasciare copia quali formare copia con la loro attestazione di verità ben definito
Naturalmente le notifiche
Anche le notifiche si può chiedere al Presidente sì lo so però sostanzialmente non vengono giorno eccetera giudichi Pazzini deterrente gli avvocati e finiamola con questa complessità enorme che fino al potere entrambi sono diciamo pure ufficiali giudiziari
Ettore e le opportunità del lavoro dei tempi e anche diciamo al riguardo o
Però vorrei dire un altro
Discorso dello approfonditi e molto complesso
Le procedure esecutivi
L'esecuzione
Esaminiamo momento le istituzioni già gli avvocati ormai gli enti locali fanno tutte le esecuzioni immobiliari cos'è la Regione Puglia si scrive su un pezzo di carta
Sebbene il pignoramento immobiliare colpisce un bene
Cui dati catastali
E si notifiche queste compiuto normalmente le perché le esecuzioni immobiliari non sono affidati agli avvocati
Ma
Pongo la domanda perché il peggioramento non è consentito agli avvocati ed è riservato l'ufficiale giudiziario quando gli altri
Sculli noti
Voi vola non trova la persona poi Xetra trova
Nella Spagna nella valutazione dei beni insomma gli avvocati potrebbero benissimo essere investiti
Tutti pignoramenti e delle esecuzioni immobiliari e per quanto riguarda
Dico
E
Tra come
Un avvocato
A quattro niente affatto si parlasse al Paese che si fa direttamente
Il pignoramento
Per quanto riguarda poi
La valutazione di vederci
Tutto quello che riguarda le aste a mio parere
Giustamente prima sono stati evocati come fonte di dottor Pizzi
Il Consiglio perché queste cose non vengono fatte sotto la vigilanza percosse da anche con le istituzioni collocato delle aste del Consiglio dell'ordine degli avvocati perché gli avvocati sono i privati
Di tutta questa Pedretti
Assolutamente consentirebbe allorché aveva un notevole potere
Cioè di avere altri clienti in breve oltre quelli delle cause che dura da quindici anni vent'anni e che naturalmente non puoi mai offrire dette con limitate
Quindi tutto il sistema dell'esecuzione salvo naturalmente gli opposizioni potrebbero spot essa spostato
Al alla carriera degli avvocati e questo sarebbe un enorme incremento nella loro attività quindi un incremento di lavoro
Quindi la possibilità molti giovani avvocati di lavorare
Introitare denaro serve
Per sopravvivere
Passiamo ora un altro un altro campo molto velocemente quello della contrattualistica
La contrattualistica
è
Una questione molto grave dicevo prima ormai sparita quasi per intero dalla dalla
Dagli avvocati
è diventato un altro ordine riservate alla
Il contratto però è la cosa molto delicata e potrebbe essere in qualche modo trasformati
Per esempio faccio un'interrogazione seggi le transazioni che sono quelle che chiudono perdute molte vertenze e che contengono anche le obbligazioni
Delle banche che farla tradizione per esempio io chiudo questa cosa versando al tizio sanitari una certa somma oppure l'obbligo di farlo non fare i medici ora
La trasformazione del contratto avvalere oggi è una forma inevitabile
Dato che forse del del contratto e soprattutto della transazione ma anche del riconoscimento di debito per esempio
Cioè quando il fatto che il contratto l'attrazione fatale con le due parti assistito dall'avvocato trascrizione diventi esecutiva la si considera esecutiva
E invece si può fare immediatamente il precetto non passante alternativo o per una causa che certamente
E cautele certamente in buona parte
Sono fatte
Attestare
Quello che la volontà delle parti
Quando la transazione fatta bene
Chiaramente
Dalle parti è chiaro
La transazione quindi può diventare infatti solo naturalmente eseguibili
Immediatamente esecutiva immediatamente
In questa maniera immediatamente esecutiva senza passare per il Tribunale e fare una cauta apertura mentale per accertare quello che hanno avuto le parti perché basta mettere
Diversificati si attiva
Una impostazione chiara del condono fatta una
Una transazione
Entreranno evidenziate tutte le
Modalità precise
Le obbligazioni che ne deriva e queste obbligazioni posso specie quelle economiche possono essere semplicemente esecutivo
Allora questo è certamente
Un un elemento
Cinque secondo me gli avvocati moderne dovrebbero riflettere
Semplificare quindi
Regime delle venne
Della contrattazione
In certo senso riappropriarsi
Della contraddizione
Attraverso la presenza e l'assistenza dell'avvocato
Alle presenti un'altra sanzione
Del quale diventino esecutive immediatamente quando su le partecipino la garanzia
Di assistenza di un avvocato
A me pare che questa sia una materia su cui vale la pena di cioè passo brevemente ad altre cose
E poi chiudo perché se non c'è tempo per la relazione ora
In questo campo evidentemente bisogna mettere mano Codice di procedura e
Alla
Nel rivolgere a una certa disciplina di contratti che però non richiederebbero grandi cose presso in qualche modo trasformate e trasferite in buona parte nella competenza degli avvocati riuscendo nuovamente le loro facoltà di lavoro la possibilità di lavoro
Noi però dobbiamo considerare anche che
Analogo processo di ostruzionismo
Può essere
Configurato per quanto riguarda
La parte amministrativa
Anche nell'amministrazione
Noi abbiamo
Delle funzioni decisionali
E delle funzioni meramente accertati
Le nostre procedure
Diciamo di carattere amministrativo sono oggi la lungaggine spavento
Il sopportabile e per giunta a costo
Perché occorre
Che si passi continuamente attestazione riferite a terzi e alla alla stessa Amministrazione che potrebbero essere tranquillamente eserciti dai professionisti in particolare
Vi invitiamo il momento su questo tema che è l'importanza enorme
La semplificazione
Delle procedure amministrative
Perché gli avvocati
Posso accertare quella che è un termine sponsor con loro sul fatto di essere avvocati
Ma scusate
In sede di
Di fisco
Di tributi noi l'abbiamo della sequenza dei punti
Oggi contribuente
Attesta lui stesso il quale sul senso
è un fatto accertativo
Che riferito già fuori grazie per quanto riguarda contro istanza la quale poi farà
Le sue indagini ora una serie di atti amministrativi potrebbero essere portati fuori
L'amministrazione che
Passa agli avvocati
Io naturalmente il discorso riempire molto complesso e altri
Dovrebbe essere semplificato nella maniera più vasta però il principio è sostanzialmente questo ora la
Caduta diciamo di potere nella professione
è un fatto cinicamente assodato gli uffici nel sessantasette purché essa sembra più richiesto
Premiale stimava glielo credetemi
Era drogato ma non voglio parlarne si sull'atto limiti enorme coraggio insomma prezzi ricordo le ricordo si è passato
Per assumere i permessi nulle sessantasette già un terzo degli avvocati italiane nel tempio dal punto
Dichiarava lasciato il professore per l'impiego
A tempo determinato comunque uno stipendio che si vivono
Rilasciavo stato deciso
Quindi la professione era già in crisi adesso e la crisi dieci volte maggiore sessantasette è passato un finimondo del tempo
Ora siamo in questa situazione che la professione non può più vivere queste funzioni io sono
Veramente convinto che le considerazioni diciamo di tipo etico
E forse di tipo culturale
Generale sono importantissime precisione ho fatto l'avvocato per circa cinquanta e più ampio pericoloso confondono fatte ma se non siamo in crisi non si fa insomma
Il cliente da parte stroncare trasporto capiente significa la fine della procedura come del resto di qualsiasi altro conosce
Parliamoci chiaro senza cioè
E le attività possono interessare minimamente determinate frange di clienti non si fa la professione legale non si fa surplus
Dobbiamo invece difendere tendenza opposta difendere strenuamente il rapporto tra avvocato niente in generale tra professionista e quindi
Perché questa è una parte la base in fin dei conti di un Paese libero
Ed economia sana
Ora
Bisogna escogitare delle provvidenze che riescano
A
Dare una commercializzazione positiva e vorrei dire
Ha scritti IVA
Ecco
Quindi descrizione non è un fenomeno del clima positivo
Alle Commissioni così come lo fa qualcun sono
Che abbia avuto successo e che hanno scritto se stessi e delle funzioni importanti se l'avvocato lo farà questo evidentemente da Prodi non può che essere negativa poco fa l'acquisto visoni coro può alla procedura civile a qualche la norma del Codice civile
E probabilmente attività anche in sede europea
Ma per fare questo bisogna che gli avvocati lo propongono e non che si limitano a tratti i programmi noi vogliamo questa attività per eseguire le esecuzioni che vogliamo noi perché esso rimarrà agli atti le vogliamo voi
Ecco rientra nell'utilità quindi a noi per invocare un sacco di tempo dei tribunali supplicare ritengo aggiuntivo li facciamo noi sodo sul rialzo oggi
E qui così in un ordine
Elemento funzione positiva perché
O istituire antiche degli ordinamenti
Intellettiva stilistici gioventù
Per la verifica di queste cose ma che le facciano finalmente diamo
Grazie
Questo
Il titolo
Se comunque
Si conclude così la se nella prima sessione quindi invito
A aggiungerne il secondo cui il coordinatore della seconda sessione l'avvocato Giorgio affermi
Avvocato lavora Iannotta segretario nazionale dell'Uncem l'avvocato Cristina Martinetti
Del consiglio direttivo del Centro studi dell'avvocatura cimici non è
La avvocato Dario greco
Presidente ai gatti l'avvocato Luigi Panzini direttivo nazionale ANF e l'avvocato Caterina capitolo
Nella Giunta del no qua grazie
è venuto in mente dovermi
Ordine malamente
E condividiamo appieno avevo il dovere
Difendendo stanno
Dell'intera finanza
Sorreggeva anzi va bene
Taglialatela già
Negoziale
Sono io
Profonda dell'organo Hammond nei confronti
Sì ma
Solare
Vengano
Sanitaria aderenti
Ma anche il Governo
Militari
Daniele augurarmi
Invece
L'ENPAM ritiene sculture
Come
No
Risulterebbe
Con
Calma trincea
Grazie
Secco
Sono storni
Nascosta
C'è anche
A
Affatto
Argomenti
Entrano a far
Io faccio quasi sicuramente
A me ci sta scusa
Va bene e io comincerei allora con la seconda sessione se siamo tutti pronti il tema è il ruolo delle associazioni del Congresso e che l'organismo rappresentativo la prima parte sulle associazioni forensi e parleranno l'avvocato Laura Iannotta che segretario nazionale dell'Unione nazionale delle Camere civili e poi l'avvocato più
Tina Martinetti che è componente del consiglio direttivo del Centro Studi tra Avvocatura civile italiana che poi il Centro studi dell'Unione nazionale del cambio civili
Quindi io passerei senz'altro la parola al
Grazie
Da sì ok
Allora io sarò nel mio intervento breve e sintetica però di affrontare
Così anche perché siamo tutti un po'
Abbastanza approvati dalla prima sessione che si è verificato un attimo
Sulla quello che è il ruolo delle associazioni
Forensi nel nuovo ordinamento professionale sicuramente una prima
Così osservazione
è che la nuova legge prevede un espresso riconoscimento legislativo per la prima volta delle Associazioni Forensi riconosciute come maggiormente rappresentative dal Congresso nazionale forense
Questa è una novità assoluta di grande rilievo perché
Nel disciplinare quello che dovrebbe essere il nuovo ordinamento quello che è
Nuovo ordinamento della
Professione dell'avvocato accanto al tradizionale ruolo degli organi istituzionali quindi ovviamente mi riferisco al CNF consigli degli ordini la legge richiama ripetutamente
Il ruolo delle associazioni forensi in punti direi e snodi fondamentali della disciplina non tanti articoli quindi però
Secondo me alcuni veramente
Rilevanti se vogliamo dare un ruolo come così riconosciuto alle associazioni
L'articolo uno della legge professionale che ovviamente riconosce proprio subito direi il ruolo delle associazioni forensi perché è previsto
Che all'attuazione di questa legge si prevede lo sapete mediante i vari regolamenti che verranno adottati dal decreto il ministeriale entro due anni dall'entrata in vigore sentito sicuramente il parere del CMS
E ovviamente della Cassa per le materie di competenza però il cenette esprime i propri pareri regolarmente entro novanta giorni Saint
Titti consigli degli ordini e le associazioni forensi che siano costituite da almeno cinque anni
E che siano stati individuate come maggiormente rappresentative dal CNF secondo propri regolamenti
Allora in questo primo articolo c'è un riconoscimento nella articolo nove criticato in parte nella
Relazione precedente
Dal Nicola Buccico
Secondo me invece non è
Criticabile nel senso che un articolo positivo per l'Avvocatura un articolo positivo il fondamentale per le associazioni non perché siano richiamate in questo articolo nove che parla delle specializzazioni quindi della
Futuro diciamo così dell'avvocatura ma perché è questo articolo nove della legge
è richiamato dall'articolo trentacinque comma uno che ci interessa particolarmente perché quello che vede l'organizzazione e la stesura dei regolamenti a livello di associazioni specialistiche
Di questo bisogna dare atto comunque al CNF di essersi mosso velocemente e direi anche positivamente
In una bozza di Regolamento che poi è stato diventato definitivo nella seduta se non vado errata del l'undici aprile
Due mila tredici in cui viene richiamato l'articolo ventinove della legge ai sensi del quale il Consiglio dell'ordine organizza e promuove
I corsi e le scuole di specializzazione
Però queste scuole per il titolo di specialista vanno promosse e realizzate d'intesa con le associazioni forensi
Quali associazioni forensi quelle che saranno ovviamente qua bisogna dare atto del filtrante del livello un attimo che deve essere qualitativo se vogliamo concretizzare e porci in un futuro di avvocatura
Però positiva
Ente di qualità tra virgolette devono essere ovviamente
Organizzazione di corsi di
Alta formazione per conseguire un titolo di avvocato specialista
Corsi altamente qualificati e quindi le associazioni
Che verranno riconosciute dal Consiglio nazionale forense come mai
Qualificate associazioni specialistiche in base a determinati criteri e requisiti e per cui come le altre associazioni immagino anche l'Unione Nazionale Camere civili ha già presentato la propria domanda rientrando come Criterium di non solo numerici ovviamente ma di rappresentanza sul territorio nazionale
Di rappresentanza a livello di vari distretti di Corte d'appello e soprattutto anche per l'attività di aggiornamento di professione un atteggiamento professionale e di formazione
E in questi anni l'associazione hanno svolto in quasi un ventennio senza terra e poi
Un riconoscimento se non per carità riconoscimento c'era ma non certo a livello normativo e legislativo e questo è fondamentale
Ancora secondo me è positivo
è la regolamentazione che ha fatto il CMS perché nel riconoscere una volta riconosciute le associazioni che saranno associazioni specialistiche
Anni apposto anche un controllo su questa situazioni cioè una volta avvenuto il riconoscimento da parte del Consiglio nazionale forense ogni tre anni
Il Consiglio nazionale chiederà conto diciamo così in modo abbastanza
Spiccio se volete però effettivamente di come le associazioni hanno lavorato se hanno mantenuto i requisiti richiesti per il loro ingresso nella riconoscimento delle associazioni questo secondo me
è sicuramente
Una nota positiva per avere quel riscontro ripeto di qualità che in tempi come questi e anche dove le associazioni adesso
Hanno questo ruolo legislativamente riconosciuto non vorrei mai che
Come già alte comunque ci possiamo un fiorire di
Miriadi di associazioni parlo sia di specialistiche che non per carità
Che poi basta che in sede congressuale alzino la mano quasi e alle riconosciamo all'associazione qua è un invito che rivolgo anche al CNF
Perché metta assolutamente proprio nel rispetta nel futuro dell'Avvocatura per la qualità dell'avvocatura
Dei filtri più
Pesanti più rigorosi diciamo così nel riconoscimento di diverse associazioni se no veramente ne abbiamo
Ovunque anche con so quaranta iscritti alle abbiamo perché ci sono sempre
Le quelle maggiormente rappresentative in sede congressuale qua un freno va a mio parere insomma ecco posto e vedremo di valutare la cosa velocemente se in un gruppo spazio al alla mio inizia
Un altri punti nodali sonno contenuti in questa nuova legge e sono quelli dell'arte
Con lo undici dove viene
Anche qui
In tema di formazione continua riconosciuto un ruolo alle associazioni
Difatti il CMS stabilisce modalità e condizioni per l'assolvimento dell'obbligo di aggiornamento da parte degli iscritti
Gestione organizzazione attività di aggiornamento accurati degli ordini territoriali e nelle associazioni forensi
E di terzi d'accordo però anche qui abbiamo riconoscimento non solo
Anche l'articolo dodici della legge professionale che riguarda le assicurazioni sapete diventate
Che diventeranno comunque il Regolamento per la responsabilità civile contro gli infortuni obbligatorie
E riconosciute espressamente la facoltà alle anche alle associazioni oltre che ovviamente agli ordini argine effetti poggia già inviato qualcosa in questo senso se non sbaglio
Di
Proporre di stipulare delle convenzioni a livello di assicurazione professionale con a favore dei propri iscritti quindi c'è anche questo ulteriore riconoscimento
E in
Infine ma non da meno secondo me c'è
Una previsione anche qui a livello di formazione all'articolo quarantatré
Della legge professionale
Quando parliamo dei corsi di formazione per l'accesso alla professione di avvocato e anche qui ovviamente
è sempre il Ministero d'intesa con il sentito previamente per e ce ne F che disciplina
Il Regolamento che dovrà
Essere per questi corsi di formazione sapete che possono essere previsti per la durata dei famosi diciotto mesi
E comunque tenuti da ordini e associazioni forensi
Quindi anche qui si apre questa opportunità questa possibilità questa diciamo così occasione di rivalutazione secondo me
Quello che il ruolo dell'associazionismo
Che viene sicuramente riconosciuto all'INPS per la prima volta a livello legislativo quindi il ruolo è secondo me fondamentale tocca alcuni punti è vero non tantissimi però
Se trovo che siano punti nodali e fondamentali
Concludo invitando però quelle che sono le associazioni forensi ad evitare
Di porsi in contrapposizione di porsi come tanti piccoli passatemi il
Il termine partiti così politici dall'Avvocatura
Con il rischio di nuovamente dividerla nuovamente frammentario la e non invece trovare un punto di comune di
Coesione di volontà di portare avanti un discorso
Propositivo finalmente concrete di qualità per l'Avvocatura grazie
Grazie Laura passerà e quindi la parola all'avvocato Cristina Martinetti Cristina
Io mi occuperò del ruolo e della funzione delle associazioni evidentemente se siamo qua e perché siamo tutti molto vicini alla Camera e civili e quindi questo ruolo queste funzioni li sentiamo molto vivi
Sappiamo però che stiamo molti avvocati Iorio dal favore Torino siamo cinque mila avvocati iscritte le associazioni sono pochi
Sui duecento mila avvocati italiani iscritte le associazioni sono pochi
Allora un po'da chiedersi ma io vuole o delle associazioni la funzione delle associazioni quale Laura Iannotta
Ci ha fatto vedere la novità legislativa adesso facciamo un pensiero una riflessione sul ruolo e sulla l'obiettivo che si dà un'associazione un'associazione forense in generale una associazione la funzione di socializzare rifare socializzare e quindi una funzione aggregativa e di fa identificare
Una parte della collettività delle persone che hanno un interesse comune un interesse che caratterizza
è chiaro che
Nell'Italia dei mille campanili ancorché ci possa essere una sola sott'azione adesso mi permetto così di divagare sull'arte orientale credo che in Italia ce ne saranno almeno dieci associazione su
Trent'anni perché voi la nostra peculiarità
Italiane quella di
Comunque avere una tendenza disperdere in mille rivoli mille frammenti carte la realtà le energie che servirebbero invece per catalizzare un po'dei cambiamenti delle trasformazioni
Questo non vuol dire che bisogna unificare o rendere unico il referente o l'associazione perché il pluralismo eh assolutamente
Un elemento di ricchezza il problema e poi dal pluralismo costruire una sintesi che possa permettere di trovare
Delle
Conclusioni che facciano ad arrivare ad un risultato
Si auspica con caminetto e che questi
Questi mille rivoli queste mille energie non si disperdano in nessuna
Risultato pratico concreto sulle fenomeno dell'associazionismo c'è un interessante saggio di Maria Malatesta la last sono ricca che parla dell'evoluzione dell'associazionismo forense in tre Paesi
La Francia la Germania e l'Italia
Spesso anche stamattina abbiamo sentito la professoressa cambiarne una leva del professor Sacco come lo sono io comparatista quindi abbiamo un po'la tendenza a guardare fuori io nonostante le misto di comparatistico devo dirvi che e questo d'questo saggio sì emerge con tutta evidenza che questi tre Paesi l'associazionismo l'hanno vissuto secondo le loro caratteristiche culturali
Storiche e sono diverse tra di loro perché ne siamo comunque culturalmente storicamente viversi dai cugini francesi così come lo siamo dei tedeschi
In Francia l'associazionismo un associazionismo molto nazionalista molto
Non di non frammentato per tanto tempo si guarda solo
Innanzitutto parte con un associazionismo
Su base collante visti ca e non su base
Impositiva stadi legge statale e poi comunque il punto di riferimento e Parigi
E quindi l'associazione che gravita su Parigi in Germania abbiamo una situazione molto diversa molto più ordinata ci sono le Camere non in ciascuno
In ciascuno Tribunale e poi abbiamo una Camargue federale
L'Italia è
Da sempre storicamente frammentata la prima legge professionale l'abbiamo sentita citata stamattina del mille ottocentosettantaquattro legge posto unitaria e forse il primo
E mi sembra anche quasi vorrei dire dal punto di vista morale unico momento di vera unificazione dell'avvocatura
Intendo questo in quella legge
Gli avvocati trova una sintesi ed è la prima legge professionale che regolamenta le professioni intellettuali i gli avvocati in quel momento diventa non farò un punto di riferimento per tutte le professioni intellettuali e si pongono
Gerarchicamente a livello sociale in una
Posizione superiore proprio perché sono
Hanno saputo darsi una regolamentazione
Di
Tenore unico e quindi non frammentario
Il problema della società che cosa vuol fare l'Associazione oggi l'associazionismo oggi Betti sicuramente e qua vorrei dire qualcosa di politica mentre scorretto per fortuna il Presidente Meloni non c'è
Però sicuramente
Loris perché glielo riferiremo stupita
Pettenò purché
L'opera del CNS e mi riferisco alle parole del nostro Presidente alta di stamattina che è un'officina sempre attenta giorni no termine sia però troppo a trecentosessanta gradi si occupa di tutto oggi
Questo officina produce
Formaggio caramelle ma anche automobili
Il problema e che poi alla fine
Tutta questa proliferazione di attività non sempre corrisponde Adda ad un'adeguata qualità del risultato
Trovo che in questo mi ricollego alle parole
Del professor Pisani massa Morning quando partiva del fatto che occorre riprendere
Un'integrità una deontologia un modo una percezione etica della prostituzione professione di un certo tipo questo sia possibile comunque in Italia come altrove perché in questo siamo tutti uguali
Laddove c'è un meccanismo di controllo
E ove necessario sanzione efficace
Nel momento in cui abbiamo comunque dei Consigli dell'ordine che su indicazione del Consiglio nazionale forense e lo stesso Consiglio nazionale forense che si occupano
Non prevalentemente della tutela dell'interesse pubblico del cittadino quella dovrebbe essere la base primaria perché attraverso quella tutela arriva la tutela della nostra
Reputazione nel momento in cui si tutela il cittadino e viene tutelata
La sua posizione all'interno del meccanismo di giustizia ivi compresa l'assistenza dell'avvocato noi automaticamente tuteliamo la reputazione della nostra professione
Va da sé e contenute in questo ora
Per questo motivo trovo che da quando l'associazionismo può essere una un elemento di importanza per ricucire
Quel distacco profondissimo
Che molti avvocati gli avvocati di cui parlavo prima i numeri che dicevo prima sento no nei confronti degli ordini professionali esercente perché non neghiamo Cile non siamo in però ipocriti
Molti nostri colleghi i discorsi di questa mattina però prese con una certa irritazione
Cerchiamo di essere onesti intellettualmente su questo ora quel distacco che esistente tra l'avvocatura che non è presente in questa sala che già dimostra un una certa sensibilità un certo interesse ma l'avvocatura della base
Può essere ricucito attraverso le associazioni eccome
Con il fatto
Che
Se
Allora voglio
Precisamente un un dato l'irritazione nei confronti del Consiglio dell'ordine piuttosto che gli dà il Consiglio nazionale forense eh un'irritazione che
Anche a che fare comunque quella discrasia con quella mancanza di corrispondenza tra attività effettivamente svolta e attività percepita
Attenzione
Io dico da un foro di Torino conosco diversi consiglieri dell'ordine lavorano alacremente i processi le i disciplinari si fanno
Sono impegnati in tante procedure tante situazioni non sto dicendo che questi organi non funzionano cioè non svolgono attività
Sto dicendo che c'è
Una profondo una profonda frattura tra attività percepita e attività svolta concretamente svolta in alcuni casi
Vuol dire che comunque il sistema ma rivisto perché se non si rivede se non c'è corrispondenza tra attività percepite attività svolta vuol dire che
Gli avvocati sento no questi organismi come corpi estranei che non gli appartengono che non hanno nulla a che vedere con la loro professione nel quotidiano
Completamente diverso ruolo dell'associazione perché nuvola dell'associazione rispondere sostanzialmente a cosa a
Quelle esigenze di identificazione
Degli avvocati che vogliono distinguersi in cosa
Beh
Nella specializzazione camere penali Camere civili va bene questo è banale ma in realtà il fattore in comune denominatore è che vogliono distinguersi nel merito
Nella qualificazione nella competenza nell'etica nella reputazione
Cioè il fenomeno associativo le associazioni si hanno un ruolo e quello di colmare quella distanza
Che c'è tram vocato
Della base e ordine o Consiglio nazionale forense per indicare una griglia di qualificazione nel merito nella competenza
Nel saper fare gli avvocati e anche di confronto perché è un momento di confronto che permette a tutti di in a tutti noi di migliorare
Allora e lì che l'associazione a un ruolo sostanziale e
Sensibilmente diverso dal Consiglio nazionale forense che
Dovrebbe forse assume un po'più con coraggio e anche un po'più apertamente un ruolo di controllo perché quando sentiamo citare la Cassazione
Del
Che città il professor Scarselli stamattina io non so se avete avuto occasione di leggerla B il caso è raccapricciante lui poi mi ha fatto una sintesi credo che abbiamo capito tutti la situazione
Noi non vogliamo riconoscerci in quell'avvocato Belli
Almeno
Io credo che i presenti in sala assistenti si sentano tutti molto distanti da quella poca tuteli
Allora
L'auspicio è che il Consiglio così nazionale forense gli ordini facciano più un lavoro istituzionale
Con maggiore efficacia con maggiore
Anche apertura perché non dobbiamo avvenire la paura di
Trasmettere o di far sapere che cosa succede nelle aule del dei Consigli dell'ordine è corretto che si venga a sapere il cittadino deve saperlo
Non possiamo presentarci in udienza e avere davanti il collega che sappiamo a una sospensione e nessuno lo sa
E per saperlo bisogna andare forse nel corridoio il fondo in fondo al Consiglio dell'ordine dove dietro uno scantinato forse ci ha preso un elenco dove c'è scritto che è sospeso
Questo non funzionerà questo contribuisce al distacco profondo della base dell'avvocatura con
Lei istituzioni degli avvocati le associazioni possono assolutamente lavorare in questo senso ma non sul disciplinare che non è nostro compito
Sulla
Fattore positivo che appartiene all'Associazione chi vive nell'associazione si qualifica
Appartiene ha un'avvocatura che vuole competenza qualità
Non solo tecnica ma anche etica quelli PIL due competenze di cui il professore Pisani massa non mi ha fatto cenno stamattina
Vi ringrazio e
Grazie a te e Cristina abbiamo adesso la seconda parte della nostra sessione dove si parlerà del ruolo del Congresso nazionale ed è l'organismo rappresentativo ce ne parleranno l'avvocato Dario Greco che il Presidente Dellai che ha
L'avvocato Luigi Pansini che è componente del direttivo nazionale viene se
E l'avvocato Caterina Cabiddu che componente della Giunta OUA
Passo la parola a Dario grazie
Sì grazie
Renzo chiediamo il raddoppio dei crediti formativi perché qui adesso ad ascoltarci a
Prometto i sette minuti al netto di un ringraziamento sentito alle Camere civili e a Renzo Veroli con il quale c'è una simpatia un'amicizia data da quando abbiamo iniziato a piovere contemporaneamente il percorso di Presidente dell'Unione nazionale non è civile di presidente dell'ANBI
Io mi metto il cronometro punto sette minuti al settimo minuto sono mi accorgo spegnere il microfono volevo fare un ragionamento più articolato andrò per spot
Legge di riforma forense una pessima legge per tre motivi primo perché una legge di sessantasei articoli zeppa di commi è già di per sé è una cattiva legge
Le professioni non regolamentate hanno avuto una legge che sono state regolamentate continuativa assicurazione non regolamentate una legge di dodici articoli di due tre commi massimo per articolo in cui vi erano assoluta delegificazione cioè vedete paragoni
Noi abbiamo chiesto invece e purtroppo ottenuto una legge lunga complicata piena di dubbi interpretativi tant'è che lo si esso CNF molto spesso e il Ministero non sa che pesci prendere secondo motivo per cui è una brutta legge
Perché la condizione dell'avvocatura italiana
Prima del due febbraio e dopo il due febbraio non cambierà
La crisi culturale sociale di cui ci ha parlato e Andrea disanima ossimoro mire è la crisi economica di cui ci ha parlato professore Ramsthal non verrà non verranno in alcun modo risolte da questa legge di riforma
Terzo motivo quando si fa una riforma quando si è fatta la riforma del diritto di famiglia in Italia negli anni settanta
Si sono stabiliti alcuni principi alcuni precetti e si è immaginato cosa doveva essere la famiglia in Italia
Non si non era che dal mille novecentottantacinque dall'indomani si doveva raggiungere c'era si pensava di poter raggiungere la parità del marito della moglie dell'uomo della donna all'interno della famiglia aveva
Una visione di lungo periodo visione di lungo periodo che in questa legge assolutamente manca ce l'hanno letto relatori prima quello che dovrà essere all'Avvocatura o l'avvocato di base specialista
Internazionale
Che si occupa di arbitrato nei prossimi vent'anni trent'anni in questa legge assolutamente assente e la fotografia di quello che
è successo
Che la fotografia di quello che era l'avvocatura quaranta cinquanta anni fa e che vorremmo riportare indietro non ci riusciremo fortunatamente il Congresso di Bari che ha preso atto abbiamo chiesto di approvare
Parma il settantacinque per cento del e l'Assemblea congressuale di Bari ne ha preso atto dice approviamo questa legge così usciamo dalla scure
Nel DPR professioni però cambiamo l'immediatamente l'avvocatura italiana deve mantenere questo patto d'onore
Secondo argomento scusate se battono giusto per essere sintetico secondo argomento
Sicuramente in Italia ci sono troppi avvocati questo è un dato di fatto se noi oggi in questa stanza fossimo i cinquecento e lo dicesse al microfono colleghi siamo troppi avrei certamente ragione poi il problema però è capire chi è di troppo
Se il troppo e chi è arrivato per ultimo che è arrivato per prima chi sta seduto sbracato sulla poltrona occhio occupo un piccolissimo spazio
E allora se
Il troppi avvocati di cui ho sentito parlare anche nelle relazioni precedenti si sono
Un fenomeno delle gestiamo degli anni Novanta degli anni Novanta nell'avvocatura italiana
Per piacere diamogli un nome e cognome al colpevole
E i colpevoli di questa situazione sono tutti e componenti delle Commissioni Desanti avvocati dal mille novecentottantotto fino a forse l'altro ieri
E ancor prima tutti coloro che li hanno nominati come commissari d'esame e che non sono in mai intervenuti per sanzionare fenomeni di Corti d'appello dove passa il novantanove per cento
Allora siccome
Due mila e cinquecento anni fa le colpe dei padri ricadevano sui figli oggi non è più ammissibile che le colpe dei padri ricadono sui figli quindi per piacere se noi pensiamo che
In Italia ci sono troppi avvocati è la soluzione del problema espella dalla nostra classe la nostra categoria
Quaranta cinquanta settanta mila o cento mila avvocati soprattutto giovani avvocati che hanno difficoltà ad affermarsi a nostra professione
Da parte Pellanda ci saranno barricate mi riferisco all'articolo ventuno e ad ipotesi draconiane di applicazione dell'articolo ventuno della riforma se in Italia ci sono troppi avvocati ed è giusto
Questo non significa anche
Per
Chista iscritto all'Albo deve fare l'avvocato
Non deve fare altro primo principio per questo ne eravamo favorevoli all'articolo ventuno secondo principio se
Da giovane laureato
Vuoi fare l'avvocato devi volere fare l'avvocato non deve essere la scappatoia la scorciatoia per accedere ad altre professioni o un'area di parcheggio per qualcos'altro un'area di parcheggio la disoccupazione intellettuale questo è un conto espellere dalla classe alla categoria
Gente che oggi
Ragazzi giovani che oggi consentono agli studi legali di stare aperti magari non percependo un centesimo di compenso è qualcosa di ingiusto
Oggi noi abbiamo l'avvocatura italiana è una risorsa per il Paese e qualcosa di buono perché se oggi la giustizia in Italia funziona male scusate la giustizia italiano funziona
Ma più o meno un palazzo di giustizia può alzare la saracinesca come si dice dalle mie parti lo fa grazia tanti giovani che mano nelle cancellerie pagandoli faldoni riporto in udienza
Scrivono i verbali fanno le fotocopie di cancelleria stanno negli studi legali a fare le fotocopie le comparse
Grazie a questa fetta di
Avvocatura italiana avvocatura con la maiuscola che sono eroi della giustizia e magari quando stazione una nelle liste di disoccupazione
Del gratuito patrocinio
Percependo quattro soldi per una funzione difensiva che è da un notabile avvocato molto spesso non vuole essere garantita percepiscono un compenso a distanza di tre quattro anni anche di questo l'avvocatura piuttosto che
Fermare divise disoccupazione dovrebbe occuparsi la soluzione troppi avvocati dicendo se non è l'espulsione draconiana da nostrani la soluzione troppi avvocati
Io dopo parli di congresso ma cioè alla fine la soluzione troppi avvocati sono i nuovi spazi di mercato
I nuovi spazi di mercato che sono quelli che ci ha detto Prodi stabile purtroppo pranzi tale queste cose le dice da tantissimo tempo purtroppo pranzi tale
è rimasto inascoltato l'avvocatura italiana una sera battaglia politica quando dicevo una legge di riforma dovrebbe non fotografare l'esistente ma dovrebbe
Dire ciò che vorrei essere e tutto quello che ha detto però Staller doveva stare nella legge di riforma i nuovi spazi di mercato che la riforma la
Ridisegna la professione forense significava prenderci tutto quello che ha detto però la sale e prenderci altro i nuovi spazi di mercato sarà difficile ottenere di per via legislativa sarà quasi impossibile perché è stato
Già mila e allora dobbiamo attrezzarci per fare altro per ottenerli in altra maniera in questo quadro le specializzazioni sono strategiche su questo abbiamo una ditta diversità di vedute la specializzazione
Sto specializzazione civilista penalista amministrativista è una specializzazione che già esiste le specializzazioni devono consistere nell'aggressione di nuovi spazi di mercato specie per quanto la consulenza e io non posso dire da avvocato
D Provincia del sud da oggi non faccio più sfratti decreti ingiuntivi da oggi faccio la consulenza perché ce lo posso anche dire abuso anche mettere una targa puri alla porta ma se la clientela nomi percepisce come un servizio utile
E qui ci vuole una campagna di marketing per dell'avvocatura a livello ma
E se io soprattutto non sono in grado di assicurare questa consulenza perché no le capacità professionali non usciamo dal
Dalla data da dalla crisi in cui ci troviamo in questo senso le specializzazioni devono essere la ricerca di nuove frontiere di qualcosa di nuovo che oggi non c'è che costringe l'avvocato trentenne come l'avvocato settantenne a studiare
Se vuole stare se vuole essere
Scusate la bruttissima parola competitivo e scusate l'altra brutta parola sul mercato questo è la soluzione I troppe avvocati
Arrivo al Congresso e non sono contenuti parlo
Troppi scusate otto
Allora altri due minuti arriva al Congresso all'unità dell'avvocatura al Congresso e alla governance la crisi la la critica fondamentale che non abbiamo mosso a questa legge di riforma
Riguardava tra i tanti i vari aspetti anche quello irrisolto della governance dell'avvocatura Laura tue perfettamente ragione l'avvocatura deve essere unita
E io sono d'accordissimo sull'unità nell'avvocatura su una voce unica dell'avvocatura poi se questa è la mia voce sono ancora più contento e allora se unità dell'avvocatura significa che è avvocatura all'esterno non deve apparire divisa
Devono necessariamente esistere dei luoghi in cui ci si confronta si dibatte si discute e alla fine come
Da qualche secolo nel mondo occidentale si volta è chi prende più voti decide anche per gli altri fermo restando alcuni pale in viola
Questo principio nella legge non c'è Petti che non riguarda la rappresentanza politica dell'avvocatura e mi rivolgo
All'OUA non è un problema di
Chi deve essere il portavoce il problema è che
Di chi deve amministrarne categoria di chi la deve governare riscontrando per quanto mi riguarda
Un deficit di amministrazione in questi anni nella categoria e allora come si ride siccome si risolve se lei prego bacchettano come posso immaginare di potere percorre una strada per affrontare il problema Ugo presa molto alla larga
Confrontandosi discutendo e come dicevo alla fine prima votando dimodoché si è reso meno ogni a una dizione delle specializzazioni diversa dalla mia
Se Renzo Menoni confrontandosi con tutta l'avvocatura italiana riuscirà ad avere quel consenso e l'avvocatura italiana riterrà
Due minuti che a
Lei specie dazione penso sarà anche la mia voce se io la penso diversamente a condizione che
Possa essere
Posto
A degli strumenti per poter dire forse valgo più io tutto questo ma l'avvocatura italiana non c'è
Quindi dobbiamo riporti etere così come deliberato a Bari la riforma della legge per quanto riguarda la governance nazionale dell'avvocatura italiana
Consentendo introducendo il principio un avvocato un voto
Siccome non ci riusciremo perché l'avvocatura è brava ad approvare deliberati congressuali ma dimenticarsi il giorno dopo e quindi non c'è si era il minimo di pressione politica per ottenere una riforma ex
Quanto meno una riforma dell'Organismo unitario all'Avvocatura ossia di quel portavoce stanno all'Avvocatura credo che sia necessario essenziale io agli amici dell'OPA che
Veramente vivi
Vi sono vicino bisogna anche se non frequento le assemblee ultimamente ma vi sono vicino
Però l'OUA non è riuscita in quello che si immaginava negli anni novanta quando è stata costituita ad essere il braccio politico il braccio armato scusate la brutta espressione dell'avvocatura
Non è riuscita perché non è rappresentativa perché quella bassa non si riconosce non vi conosce così come non conosceva i da forse così come non conosciamo i civili ma io non pretendo di rappresentare i centomila under quarantacinque avvocati di centotrenta mila un premio Opera presenti nei dieci mila soci
L'OPA pretende di rappresentare tutti gli avvocati e allora il passaggio e concludo davvero dovesse una riforma
Tra l'altro lo split col all'articolo trentanove sono ricordo male della legge tre
L'organismo deputato da congressuale dev'essere quantomeno un'elezione diretta il Congresso del Presidente di questo organismo che se non si chiama UE anche meglio non per per evitare confusioni
Se si riparte da zero forse è opportuno
E un'elezione indiretta del Presidente della sua squadra immagino della sua squadra nell'azione diretta perché consente ripeto che se c'è una insomma in ogni candidato
E ciò
Nicola Marino candidato dall'altra parte ascolterò Ortenzi ascoltano ricorda
Beh dopo qual è la sua squadra vedrò qual è la squadra di in coda
E lì potrò decidere sei schierarmi da una parte o dall'altra queste sono regole basilari di democrazia ma sono le regole non soltanto di democrazia anche di buon funzionamento delle cose scusate se sforato i sette
Grazie Dario passo la parola all'avvocato Luigi Pansini Luigi
Buongiorno buongiorno a tutti io ringrazio il presidente Menoni le Camere civili per l'invito al quale A.N. F partecipa veramente con entusiasmo sette minuti e cerco di rispettarli tutti
Parlando proprio del Congresso e dell'organismo rappresentativo
La legge non risolve nulla al riguardo né a proposito di un organismo
Né a
Proposito
Del venti del del concetto di rappresentanza ne sappiamo che è entrata in vigore la nuova legge ma io senza voler come dire nulla dire al riguardo poi soltanto condividere alcune riflessioni
Che trovarono alcuni dati proprio nella legge
Altri in quello che
E insuccesso o all'indomani o poco prima dell'approvazione e quello che potrebbe succedere
A Venezia dove si celebrerà il primo congresso posto di forma
Allora io vorrei soltanto
Dire questo
Io leggo le
Norme e scopro e scopro e in maniera lampi chiara leggo che il Consiglio nazionale forense a la rappresentanza istituzionale dell'avvocatura a livello nazionale
Scorro le norme e scopro che il Consiglio dell'ordine a la rappresentanza istituzionale dell'avvocatura a livello locale
Stesso concetto di rappresentanza istituzionale però sempre scorrendo queste norme trovo che i sistemi elettivi
In relazione a concetti di rappresentanza istituzionale sono diversi
Scorro ancora
Le norme e scopro anche che
Gli ordini possono aderire ad unioni regionali o interregionali
ENEL mentre sito approvano
Diciamo poco prima dell'approvazione subito dopo
Volevo l'approvazione della legge voi ricorderete sicuramente l'iniziativa di alcuni ordini insieme ad alcune Unioni regionali o interregionali che addirittura il nome per conto dell'avvocatura
Si rivolgono alla politica per proporre idee per la risoluzione dell'avvocatura
Nonostante l'esistenza di un organismo unitario nonostante o l'esistenza del cenetta nonostante le nuove interpretazioni della legge
Quindi se qualcuno almeno stando alla semplice interpretazione letterale di questo enorme pensa che la legge possa
Abbiamo risolto d'emblée il concetto di rappresentanza del ruolo degli ordini degli associazioni assunto la risposta credo che sia negativa anzi ha accresciuto la confusione perché adesso abbiamo anche riunioni regionali matto regionali
E
Tutto ciò che da ciò consegue
Ora ho ascoltato con chi mi ha preceduto la relazione sull'importanza delle associazioni e chiaramente tutto questo
A nostro modesto avviso entra in gioco perché forse il Congresso di quell'articolo trentanove dovrebbe rappresentarla confluenza di tutte le posizioni
Della avvocatura
Il congresso che io vorrei
Diciamo chiudere con riferimento all'articolo trentanove
Per ultimo perché un domani noi a Bari celebriamo due avvocati importanti per la nostra città uno dei quali Pietro leoni dalla forgiato è stato anche Presidente della fissati
Nonché sindaco dalla nostra città
è scorrendo insomma tra i vari sugli interventi perché sui vari articoli otto
La fissati scusate
Il sindacato dal quale poi sono nate le sorelle fede l'avvocatessa avvocati n f l'erede politico di tutta
Diciamo intesi il nostro no non si
Scusate e allora siccome insomma suonato un po'a leggere a individuare qualcosa che ha avesse caratterizzato la presidenza di Piero Tononi Leonida La Forgia ho trovato un articolo che grazie a Dio
Scusate e del sessantanove in modo tale che nessuno dei presenti posso sentirsi chiamato in causa in modo tale che
E alcune righe mi sembrano interessanti perché
Pietro Leonida La Forgia credo alla vigilia del Congresso
Nazionale rimango nel tema
Dice lo chiamo lo Congresso Giuridico Forense
è l'opinione pubblica crede che si tratti del Congresso degli avvocati e tutti gli avvocati d'Italia
E come sempre finirà con l'attribuire alle mozioni agli ordini del giorno e alle deliberazioni che vi verranno adottate il valore di genuina espressione della classe forense italiana
Di tutta la classe forense italiana
Scrive Leonida La Forgia voglio precisa nel sessantanove
Che da sempre invece questi congressi sono soltanto l'espressione di una minoranza
E la manifestazione più sconcertante del costume antidemocratico che ancora ispira l'attività degli organismi forensi del nostro Paese a Torino come altrove
I temi dice la Foggia sono sicuramente interessanti ma sono stati scelti dei presidenti dei consigli degli ordini senza preventiva consultazione della base
Avrebbero forse potuto avere più incisiva aderenza alla realtà dalla professione forense in un momento particolare come quello attuale nel sessantanove che sembra particolare anche nel due mila tredici alla vigilia di un nuovo ordinamento eccolo
E mentre la società italiane profondamente sconvolta da radicali trasformazioni e nuovi fermenti
Chiude non vi tedio oltre al mondo è
Nonostante La Forgia scrive che
Il Congresso sia l'espressione antidemocratica per eccellenza comunque fa riferimento al diritto di voto e al fatto che anche a Torino si voterà
E moderato come sempre i Presidenti dei Consigli dell'ordine i quali
Non essendomi stato dibattito sui temi sulle donazioni neppure insieme Consiglio appartenenza rappresentano realtà soltanto se stessi
E voteranno per quelle tesi che troveranno più aderenti alle loro personali convinzioni
Naturalmente
Con una delle tante finzioni giuridiche alle quali siamo Macchia bellica mente abituati si dirà che Presidenti dei Consigli dell'ordine sono gli eletti della classe e quindi
I suoi più legittimi rappresentanti portavoce
E devo dire che forse
Insieme diciamo tutti quegli a tutti gli aspetti
Dei quali i relatori che ci hanno preceduto nella sessione della prima sessione hanno detto che anche gli avvocati hanno una certa responsabilità B anche rispetto al congresso alle istituzioni forensi gli avvocati hanno lavoro
Non
Come dire marginale responsabilità e allora
Rispondo
Alla domanda della collega beh
Forse le associazioni hanno forse il dovere il ruolo di colmare questa ennesima sensazione comune
Non abbiamo la sensazione comune all'esterno che ci vede con una classe fatta di casta si due minuti arrivo e all'interno abbiamo gli avvocati che dipingono le varie istituzioni comunali tra casta insomma
è data interno ed all'interno o dall'esterno sempre casta siamo
E allora qui l'organismo
Scusate il Congresso forse il primo congresso
Posto di forma beh importante
Perché la norma dice che elegge l'organismo
Che dovrà dare attuazione sui deliberati non sappiamo quale sarà l'organismo
Ma
Quale che sia l'organismo ci sarà sempre il conflitto
E
La di archivia o comunque la pluralità di teste tra nuovo organismo accenna F ordini Unioni regionali unioni interregionali
La realtà delle cose purtroppo come diceva lei ogni della Forge la cammina sulle gambe delle persone
Quindi dovrebbe essere veramente una sfida forse la prima è anche l'unica l'unica
Perché se non approfittiamo di Venezia noi ancora per cinquant'anni parleremo CNF nuova holding e ciascuno potrà dire la sua sulle soluzioni da adottare per l'Avvocatura grazie
Grazie Luigi passo quindi la parola
A l'avvocato Caterina Cabiddu che è componente della Giunta e della
Buongiorno grazie a tutti grazie Presidente Meloni per
Per il graditissimo invito
Mi sembra che dalle relazioni a tutti coloro che mi hanno preceduto emerge una una sola realtà che questa legge di riforma professionale tutto sommato non piace non piace a nessuno
Abbiamo approvata non ci piace la modifichiamo la prima per me la moto una delle modifiche più importanti è sicuramente quella della governance che uno dei punti fondamentali e
Il anche nel precedente mandato
L'Organismo unitario per la verità aveva provato a proporre un modello diverso di rappresentanza e che doveva così suddividere e distinguere i tre grandi poteri che invece sono rimasti saldamente nelle mani del Consiglio nazionale forense e cioè un potere
Il il potere amministrativo in senso stretto
Il potere la la competenza giurisdizionale disciplinare e anche de le altre gli altri realizzazione quindi noi crediamo o che il punto fondamentale sia la riforma della governance ma siccome in questo momento
Non possiamo arrivare a a tanto secondo me non sarà in tempi brevi che potremmo avere ancora una modifica legislativa io credo invece che se c'è una norma positiva di questa riforma è proprio l'articolo trentanove
Perché il riconoscimento legislativo della Congresso nazionale forense come
Massima assise dell'avvocatura e colpire il espresso richiamo
All'identità e all'autonomia di ciascuna delle sue componenti associative
Sia una una un risultato importante un risultato che tra l'altro deriva dalla dall'articolo uno dello Statuto congressuale il che significa che per una volta all'Avvocatura e riuscita
A portare dentro una legge quella che invece era prima solo una regolamentazione
Statutaria e come se come si vuol dire così di di di un patto di un patto negoziale
E io credo che quindi in questo momento non si possa più dire che non c'è una rappresentanza perché oggi la rappresentanza
Politica spetta alla Pirelli per legge all'organismo che ai sensi del secondo comma
Dell'articolo trentanove è quello che sarà chiamato a dare attuazione ai deliberati del Congresso nazionale forense
Quindi io credo che
Non potrà più porsi e non dovrà più porsi il problema di grandi ordini o di fede error Dini
O di chi anche per ragioni personali può avversare l'organismo unitario di andare a parlare a nome dell'avvocatura
Perché a nome dell'avvocatura può parlare solo l'organismo congressuale che in questo momento fino al congresso di Venezia eh certamente
L'organismo unitario dell'avvocatura
Su questo su questo credo che non non ci siano non ci siano dubbi e e occorrerà anche a chi ripeto in qualche occasione ritiene di e di potere così remare contro o sminuire l'importanza e le competenze e poteri l'organismo unitario credo che l'articolo trentanove questo problema lo abbia lo abbia risolto
L'organismo ex articolo trentanove e e dovrà continuare a essere altro sia rispetto agli ordini sia rispetto alle Unioni sia rispetto alle associazioni
Sia rispetto al Consiglio nazionale forense e proprio perché la legge duecentoquarantasette a
Con connotato di un notevole verticismo l'ordine forense io credo che proprio le nuove regole per la nomina per l'elezione di tanto dei delegati congressuali
Quanto dei delegati dell'organismo esecutivo dovranno essere ancora più improntate a una rafforzamento della rappresentativi ita e dei criteri di democraticità e di effettiva partecipazione nell'elezione dei delegati congressuali
Credo anche che ma questa è una giacca già una proposta della precedente mandato dell'OUA
Che si dovrà rivedere il ruolo delle associazioni che a mio avviso nell'organismo esecutivo dovranno dovranno partecipare con pieno diritto di voto e non soltanto come ora viene con una partecipazione
Come dire di membro sì però non non voti dovranno ovviamente essere ancora una volta verificate le opportunità se e in quale misura mantenere i regimi attuali di incompatibilità
Dovranno altre sì essere riviste
Le e le disposizioni in tema di
Durata del mandato anche perché oggi Rocco possiamo così che si può ipotizzare che il momento della al Congresso visto che
Si parla di congresso nazionale
Che deve essere indetto almeno ogni tre anni non può non esserci
Più coincidenza fra la scadenza della mandato che finora è stato biennale dei delegati o qualcuna quello della congresso
Inoltre ovviamente l'organismo dovrà essere dotato dei necessari mezzi finanziari per
E che questa volta gli ordini che anche finora sono stati qualcuno un poco riottoso dovranno attraverso il meccanismo della rappresentanza legale
Essere necessariamente tenuti alla al pagamento
Ugualmente un'altra un'altra ipotesi di lavoro assolutamente interessante e quella dell'elezione diretta del presidente dell'organismo
All'interno del Congresso anche con un la sua squadra perché certamente e all'interno del Congresso
Che si deliberano le le linee politiche e l'Organismo unitario dell'avvocatura proprio con una delibera assunta
Il cinque aprile a deliberato la Costituzione insieme al Consiglio nazionale forense di un tavolo permanente di concertazione
Con gli ordini le Unioni regionali la Cassa forense le associazioni perché e ovvio che la proposta delle modifiche statutarie e regolamentari
Rese necessarie dall'articolo trentanove devono assolutamente essere condivise da tutte le componenti dell'avvocatura in modo che
Nel tempo che trascorreva da qui al congresso di Venezia si possa lavorare in maniera
Per quanto possibile unitaria e condivisa a una soluzione sulla questione della rappresentanza grazie
Farla grazie Caterina grazie veramente a tutti i relatori si applica la qualità degli interventi che io personalmente ho trovato molto distruttivi anche per essere stati in tempi molto ragionevoli grazie
Offre
Nella
Celmo secco io ovviamente nell'altra sala qui siete tutti invitati ma tutti avrete già capito che c'è in atto
Che dobbiamo considerarla non un punto d'arrivo ovviamente ma da consideriamo un punto di quasi partenza per quello che il futuro dovrà sviluppare questa legge qui e una legge che e foriera sarà e foriera di grandi movimenti di grande innovazioni e nell'ambito di questo concetto
Si sta lavorando si cercherà di lavorare con la collaborazione di tutti indiscriminatamente purché siano collaborazioni che portino dei contributi efficienti e bandi e noi siamo certi che
Lavorando inni serenità tutti quanti miglioreremo la nostra qualità professionale che abbisogna senz'ombra di dubbio di migliorare il suo assetto attuale per una serie di motivi che sono stati anche affrontati questa mattina
Da dal mondo accademico rappresentanze del mondo accademico principalmente quindi che noi abbiamo apprezzato molto
Io vorrei solamente focalizzare il mio intervento in maniera molto sintetica e molto breve
Sono degli aspetti chi ha presentato qualche rischio qualche pericolo per le critiche il fine sono state mosse già nella sede naturale quella giurisdizionale
Per la sottolineatura di evidenziare una delle forse funzioni più importanti che sono state conto sono diciamo sono state ancora una volta
Attribuite alla Consiglio nazionale forense e della funzione giurisdizionale
Questa funzione guardate può forse alle volte viene sottovalutata per l'importanza che ha
Ma non a caso questa funzione ovviamente prende le mosse dalla legge del trentatré perché
Noi è ovviamente apparteniamo alla categoria dei giudici speciali
Voi sapete che proprio in nell'ottica di questa funzione giurisdizionale sia lede creditori mille centotrentotto del due mila undici partiamo dal decreto legge convertito in legge il quale ha gettato le basi
Il famoso articolo tre comma quinto lettera f laddove parlava della creazione di nuovi organismi che dovevano tutelare alla disciplina delle dei professionisti di professionisti separati
Da coloro che esercitavano attività amministrativa quindi già questa diversificazione poi confermato dalla
Dalla dalla decreto successivo dal D.P.R. centotrentasette dell'agosto due mila dodici che è quello poi di fonte normativa primaria alla quale si si è cercato di fare riferimento per delegittimare proprio la funzione giurisdizionale del CNF
Sono tutte norme è che ovviamente fanno parte di inviargli un coacervo di i principi
Che attingono la loro fonte ad una norma ad uno principio regolamentare
Principi regolamentare che non può attingere ovviamente perché lo impedisce la Carta costituzionale non può attingere quella che la funzione di giudici speciali
Non a caso il legislatore ha voluto fare riferimento proprio la funzione giurisdizionale delle Consiglio nazionale forense
Alla legge del trentatré cioè la norma che ha creato questa figura di giudice speciale e la legge del trentatré quote quella del trentaquattro e quindi sono le leggi originarie che hanno creato questo giudice speciale
Una volta e che è stato creata questa figura di giudice speciale
E le la sesta norma delle disposizioni transitorie dalla Corte di Cassazione sapete chi ha disposto che nei cinque anni successivi all'entrata in vigore bisognava rivisitare tutta la posizione di giudici speciali già esistenti
Cosa che non è mai accaduta fino ad oggi
Quindi regge il principio
Della giurisdizione speciale in capo al ci mette e cenette in forza di queste norme che hanno creato sin dal mille novecentotrentatré quindi prima per l'entrata in vigore dell'accordo della Carta costituzionale
Hanno creato questa funzione di giudice speciale
Il sistema di dire di delegificazione che secondo alcuni dovrebbe incidere questa funzione di specialità nostra dico nostra Lecce nette nostra non nostra mia ma nostra di tutti quanti gli avvocati
Quindi una funzione che a tutele a presidio proprio della garanzia di questa autonomia di giurisdizione che dobbiamo avere perché qua parliamo di disciplina parliamo di deontologica
E quindi proprio questa norma pervenne l'articolo cento e otto della Costituzione non può assolutamente essere modificata se non con legge primaria
E le sistema invece di modifica della della diversificazione che vogliono tra funzioni amministrative funzioni giurisdizionali e quindi sdoppiamento di sostanziale personalità degli organi
E quindi si dice da parte di coloro che sostengono in fondatamente ma diciamo questa tesi
Anche il CNF avrebbe dovuto dotarsi di un organo giurisdizionale diverso da quello che gestisce funzioni amministrative
Questa norma questa norma è di rango secondario perché è una norma regolamentare è una norma regolamentare non può attingere una norma primaria quale quella che ha istituito il giudice speciale a legge del trentatré trentaquattro quindi
Per cui
Non è possibile che queste norme di delegificazione volute dal legislatore per modificare l'assetto di quegli organismi disciplinari
Che però esercitano esercitavano solo funzioni amministrative e quindi queste norme valgono solamente per quelli non può incidere su una norma di rango primario e quindi non può modificare
Il nostro assetto
Che attinge alla sua funzione e la sua esistenza in forza di una legge primaria dello Stato che il che il decreto del trentatré modificato dal trentaquattro per quanto riguarda il Consiglio nazionale forense
Ecco perché
è molto importante il ragionamento che ho fatto in quanto
Da alla legittimazione allacci ammette
A continuare ad espletare le sue funzioni di giudice quale giudice speciale
In ogni in un campo giurisdizionale quindi questa funzione giurisdizionale alla quale non si può assolutamente abdicare sarebbe veramente un disastro se si dovesse a dedicare a questa funzione perché significherebbe
E degradare
è una funzione giurisdizionale di giudice speciale ad una sostanziale di una funzione della quale non sapremmo come
Poi poterla regolamentare in violazione di un principio costituzionale che ha dato dall'articolo cento e otto che qualsiasi modifica alla alle leggi che hanno costituito giudici speciali e deve avvenire con legge primaria dello Stato
Non può avvenire con un Regolamento
E quindi il discorso per quanto riguarda questo aspetto si potrebbe chiudere qui
Ho detto questo perché perché noi riteniamo che sia una delle dei compiti fondamentali per il Consiglio nazionale forense proprio la funzione giurisdizionale
Che si aggancia poi di un'altra funzione importantissime mi fa piacere che sia presente in aula il collega Stefàno Borsa chi responsabile della Commissione deontologica perché perché questo discorso si aggancia alla problema delle Codice deontologico
La nuova legge è importante perché perché se voi ci fate caso un attimo e per per la prima volta non abbiamo una fonte primaria normativa che regolamenta le nostre regole deontologiche ricordate prima li salti di voli pindarici che abbiamo dovuto fare a proposito
Della diciamo della genesi
Normativa delle dei nostri precetti deontologici
C'è venuta in soccorso la Corte di Cassazione con le Sezioni Unite più volte che partendo dalla dalla principio adesso se non sbaglio era l'articolo guardo un attimo perché è difficile l'articolo dodici delle RTL del trentatré
Dove e poneva il principio che gli avvocati devono adempiere al loro ministero con dignità e con decoro coniugato poi all'articolo trentotto dello stesso DPR che gli abusi o mancanze a quei principi
Di dignità e decoro
Sottopongono l'avvocato a procedimento disciplinare partendo da questo correlazione tra queste due norme la Corte di Cassazione non ricordate tutti perché
Sono insomma principi che ormai sono stati abbondantemente
Affrontati e superati la Corte di Cassazione a sezioni del sin dal due mila e due se non sbaglio e e poi di seguito ha fissato il principio che la fonte normativa per i nostri
Dei nostri precetti deontologici anzi in verità proprio in questa in questo coacervo di norme dalle quali si partiva però sostanzialmente sembrava un surrogato per legittimare
La diciamo la forza vincolante di questo codice deontologico oggi invece abbiamo la legge
Che ci legittima ad attuare il Codice deontologico ci legittima l'attuale Codice deontologico significa che il nostro Codice
E sorretto da una fonte primaria normativa e quindi è una norma che vale coattivamente nei confronti di tutti perché la sua fonte la CIG in viene spersi rinviene nella legge
Non vi leggo che problemi ce ne saranno sicuramente per il profilo della tipizzazione dei precetti deontologici su questo
Ci sta discutendo ed è diciamo molto interessante le discussioni che scaturiscono da questo principio perché capite benissimo
Da una diciamo da una
Forma interpretativa che ne abbiamo avuta sempre del si delle delle Stefàno sorride perché so quanto Panto stia lavorando nella sua Commissione sullo sull'argomento perché è un argomento
Credetemi molto delicato perché poter tipizzare una serie di norme che fino ad oggi noi abbiamo ritenuto e di poter individuare attraverso valutazioni che i consigli degli ordini facevano di volta in volta attingendo nei principi generali informatori i primi articoli del nostro Codice deontologico principio di dignità principio di decoro principio di competenza incinta
Di colleganza dico tutti quei principi scaturiva una per una serie di dinamiche e una casistica così
Enorme
Di casi che oggi far rientrare in una tipizzazione normativa
Questa serie enorme di casistica diventa veramente un lavoro improbo menomale debbo dire che il legislatore ha lasciato una chiave
Diciamo di di di di apertura a questo principio che potrebbe sembrare tassativo
Facendo una certa diversificazione tra le norme a valenza pubblicistica e quindi quelle che riguardano la corretta il corretto esercizio della professione sotto il profilo civilistico ed altre norme quindi si sta lavorando su questo argomenti
Ci sta lavorando anche sull'altro argomento e chiudo perché mi rendo conto che i relatori sono molte si tratta solamente di dare
Così delle impressioni che ciascuno di noi ha di questa nuova legge che credetemi
Va criticata indubbiamente
Però è una legge che ci pone come tutte le leggi l'altra parte non è che sia esente da critiche però però ci pone credetemi al sicuro Donno
La casta alla quale più di una fatto riferimento ma ci pone al sicuro da quelli che sono i principi informatori della nostra professione
Noi abbiamo il dovere innanzitutto della tutela degli interessi dei cittadini
In questo dovere in quest'obbligo non dobbiamo essere liberi da qualsiasi vincolo liberi da qualsiasi condizionamento dobbiamo essere solamente portatori dell'interesse del cittadino che collima ovviamente con quello dei principi di carattere generale della giustizia
E quindi nel momento in cui noi fossimo rimasti vincolati o chiusi
Da da gabbie di qualsiasi tipo di qualsiasi genere avremmo perduto quello perché diciamo
è il presupposto indefettibile della almeno quando io ho iniziato molti ma molti anni fa credetemi
Questa nobilissima professione la prima cosa che è mia appassionato fortemente e il concetto di libertà libertà che ne abbiamo libertà di esprimere quello che pensiamo libertà
Di tutelare nel modo più consono alle nostre conoscenze su questo ci sarebbe molto da dire
La tutela degli interessi di coloro che non si affidano
Dicevo un ultimo argomento e chiudo l'articolo undici che sta creando anche su qualche problema sulla formazione formazione ed aggiornamento
Si nota che il legislatore indifferentemente ha usato alle volte la terminologia formazione altra aggiornamento
Come se fossero proprio diciamo
Delle dei concetti sovrapponibili l'una all'altro forse qualche differenza ci sta
E nelle la famosa frase della quale ormai tutti quanti si parla quella di superando l'attuale sistema dei crediti formativi ovviamente sta creando qualche problema primo perché la relazione illustrativa della norma non dice che anche quindi non si comprende esattamente lo spirito del legislatore nel momento in cui ha voluto creare questo inciso non si comprende esattamente lo si può comprendere per altri aspetti
E si sta lavorando perché ci rendiamo conto
Che è un un Regolamento molto importante che si sta aspettando da tempo anche se l'assetto attuale che è stato dato alla formazione con il regolamento del due mila sette ci consente di poter continuare a lavorare serenamente inattesa de di risolvere altri problemi più importanti forse quale quello appunto del Codice deontologico
E sul quale insomma ci sono problemi anche di
Di attuazione della legge e quindi
Il tempo passa dicembre due mila quattordici
Non dico che alle Poste ma arriva
Molto molto velocemente e quindi dobbiamo essere all'altezza di poter adempiere al compito che ci è stato dato
E non voglio toccare altri argomenti che sono stati toccati questa mattina e dico solamente che sulla rappresentanza non spetta a me dire niente
Lo dirà meglio di me chi così Rispoli sarà deputato ad intervenire per il CNF nella sede istituzionale dico solamente che il problema delle rappresentanze insomma forse sarebbe bene
Non dico metterlo da parte ma cominciare dico a capirsi che in fondo alle all'esterno forse il problema della rappresentanza con quello che ha caratterizzato
Le gli scontri interni che si sono avuti nel passato forse bene superarlo perché ai cittadini interessa avere
Una diciamo un assetto forense che tuteli i loro diritti i diritti all'altezza del compito che viene affidato
Dovremmo forse appunto impegnarci di più forse sulla formazione forse su altri versanti e cercare principalmente io ritengo di collaborare noi
Per come istituzione abbiamo uno privilegio ma non ho privilegio sotto il profilo dell'impostazione privilegi istituzionale di collaborare con gli ordini professionali perché la legge ci dice che dobbiamo collaborare
Debbo dirvi che e una collaborazione molto proficua pro quel quattro ci siamo incontrati la settimana scorsa e dell'inizio di una serie di incontri perché a noi interessa conoscere il pensiero e conoscere il i punti di vista
Dei di chi rappresenta tutti duecentoquaranta mila avvocati
Però altrettanto interessa abbiamo di poter collaborare con le associazioni e comunque con chiunque
Ci possa dare suggerimenti ci possa dare
Diciamo quelle indicazioni che noi riteniamo utili al fine di poter realizzare provvede con lo scopo del legislatore ha voluto cioè di essere i depositari dei compiti della regolamentazione
Per far funzionare questa macchina della
Degli avvocati italiani grazie
Ringraziamo l'avvocato De Giorgi per la brillante esposizione che ci ha fatto sui compiti del primario del CNF continuando su questa strada dopo la bomba all'avvocato Paolo Berruti altro componente del CNR
Grazie
Io mi inserisco nel solco delle considerazioni che ha introdotto Antonio De Giorgi
Ringraziando Renzo Menoni per aver coinvolto più di un Consigliere nazionale
Nei lavori del convegno e non e credo non solo per
Ossequio alle esigenze di ospitalità
Vi dico subito che le considerazioni che mi accingo a fare sulla legge duecentoquarantasette
Hanno un contenuto anche personale
Nel senso che la circostanza che noi del Consiglio nazionale siamo oggi fisicamente i vostri ospiti non deve precluderci la possibilità di dare nella legge
Anche alcune letture in chiave critica e migliorativa Antonio detto ben chiaramente
Che questa legge nasce
Sì con un approccio vorrei dire storiografico da una serie di compromessi sia nella fase e mi piace che Renzo Menoni che era al tavolo dei costituenti nel due mila otto sorrida in senso di approvazione sia nella fase di elaborazione del primo testo
Sia peraltro nel triplice passaggio delle letture in sede parlamentare dove il testo è stato anche
Profondamente modificato rispetto alla sua stesura iniziale
Con degli emendamenti che hanno portato poi alle formule legislative definitive nel
Nella nella fonderia duecentoquarantasette che provi mente rappresenteranno delle complicazioni
Alla nostra vita sia come istituzione centrale sia
Come nella prospettiva dei consigli territoriali nella fase di attuazione
è indubbiamente una normativa per andare all'ambito della nostra del nostro impegno post meridiano ruolo delle istituzioni è una normativa che premia del principio della delega oltre trenta regolamenti di attuazione
Che nella prospettiva di una legge primaria dello Stato rappresenta veramente Unione aspetto emblematico di come il legislatore non abbia inteso definire
Nella normazione primaria gli aspetti i fondamentali
L'articolo uno comma tre della legge assegna il potere regolamentare per la gran parte
Al del Ministero della giustizia attraverso un percorso di formazione dei regolamenti stessi
Che coinvolge in prima persona il Consiglio nazionale ma che segue poi lo schema
Del decreto presidenziale quattrocento per quanto riguarda l'iter approva appropriati approvativo
Vi sono poi una certa parte dire quasi venti ne avete avuto l'esempio nei giorni scorsi quando il Consiglio nazionale ha adottato il Regolamento sullo Sportello del cittadino che sono
Dimessi alla discrezionalità
Regolatoria del Consiglio nazionale anche i regolamenti che e coinvolgono nella fase di adozione il Consiglio nazionale ma che danno un ruolo
Fondamentale alla
Consultazione e propulsiva con i Consigli dell'ordine e che quindi abbiamo un contesto di materia che fino al trentuno dicembre del due mila quattordici due anni e il termine per l'adozione dei regolamenti
E ci farà lavorare tanto e presupporre ma come e condivisibilmente annotava Antonio D'
Giorgi poc'anzi ci farà lavorare tanto in un principio di coesione costruttiva sicuramente
Chiari i principi della legge è chiaro il limite che l'attività regolamentare in via di principio generale nel senso di non poter super per fare dispetto alla previsione della norma primaria delegante il Regolamento ora perché i singoli regolamenti rappresenteranno la vede nella quale ciò che per lo più può apparire irrisolto nella duecentoquarantasette potrà trovare un principio di soluzione
Indubbiamente la legge non è stata voluta
Esclusivamente dal Consiglio nazionale ma è stata condivisa ormai a un notorio
Tanto nella fase della redazione del disegno originario tante nella fase della condivisione dell'iter parlamentare
Dove il suggello che era la condizione di procedibilità dell'assenso parlamentare dello sud per usare un concerto processualista dico del congresso di Bari del del del novembre scorso
E adesso abbiamo un ordine forense nazionale che si articolano in Consiglio e negli ordini territoriali
Con un con una due affermazioni che io reputo importanti e che da sole giustificano
La valenza della legge duecentoquarantasette
E il riconoscimento normativo della natura pubblicistica tanto del Consiglio quanto dei migliori dei consigli territoriali
Noi sappiamo che questa definizione
Per noi addetti ai lavori rappresenta un primo un attimo perché da cinquant'anni
La dottrina pubblicistica ha definito gli ordini territoriali e il Consiglio nazionale per la sua funzione amministrativa consultiva enti pubblici non economici di carattere associativo
Il valore che io dopo all'affermazione contenuta nell'articolo nell'articolo ventiquattro comma tre
Della legge e di contrapposizione
Socio giuridica alla linea di tendenza di derubricare gli ordini ad associazioni rappresentative di me corporazioni
Questo era il disegno dei provvedimenti che noi abbiamo osteggiato del Governo Monti questo è il disegno e senz'io compiacere domani se è presente l'intervento del presidente Pitruzzella dell'Autorità garante il disegno dell'Autorità sulla concorrenza
Questa sera la linea politica di aggressione che la stessa Confindustria poi tesi sposata dal ministro Severino aveva nei confronti dei gli ordini non si tratta di organismi istituzionali e istituzionale istituzionale Inzaghi ma di associazioni rappresentative di interessi puramente corporativi
Tutto ricondotto non nel liberismo Manni liberismo esasperato e qui e una Einaudi dovrebbero rivoltarsi nel suo aureo sarcofago adatti abbia Ardea derubricare la funzione di rilievo costituzionale
Dell'esercizio di professionale dell'avvocatura quindi l'affermazione di questo principio ripeto un pluralismo giuridico sulla base
Di un approccio giuridicamente corretto e Corsato né l'articolo ventiquattro dovrebbe chiudere la via a tutte quante le obiezioni di coloro che hanno ci hanno hanno cerca do di svilire la funzioni istituzionalmente costituzionale dell'avvocatura e delle sue
Componenti organicamente strutturali
Per riportarle nell'alveo di una generalizzata deregolamentazione
Sicuramente
In questa in questa linea di tendenza l'attribuzione al Consiglio nazionale
E alla funzione consultiva connessa rimessa agli ordini della capacità di autodichia regolamentare rappresenta un ulteriore affermazione
Nel termine la prospettiva realizzi e positiva nella logica di di ribadire l'autonomia fondamentale delle istituzioni forensi
Certo come notavano questa mattina gli amici e colleghi e rappresentanti delle associazioni
Vi sono apparentemente delle lacune la legge è nitidamente improntata su una struttura direi che il segnatamente pile piramidale che vede un rapporto di succedanei età comuni
Condivisione però di strategie fra Consiglio nazionale al vertice ed ordini non abbiamo tema di affrontarlo perché quello che emerge chiaramente dall'articolato nella parte che riguarda
L'organizzazione istituzionale delle fu Cioni rappresentative non si parla delle associazioni se non nell'articolo trentanove relativo al Congresso ove le associazioni o vi a mente si che riconoscono nelle principio di e coesione condivisione di quelle che la rigettiamo alle componenti rappresentative dell'avvocatura
Ma questa nella storia del rapporto fra rappresentanza istituzionale e rappresentanza politica devo dire che non mi sarei mai atteso
Sulla base dei principi che abbiamo studiato cari amici cari colleghi affrontando gli esami di diritto pubblico di diritto costituzionale al primo al secondo anno delle Facoltà giuridica quando ne abbia
Quando abbiamo tenuto il nostro corso di studi non mi sarei mai gli affari aspettato che una legge sull'ordinamento dell'avvocatura
Dovesse contenere una norma che ha fronte che affermasse in via di precetto legislativo come deve essere organizzata come deve essere funzionalizzata rappresentanza politica di una categoria
Non è mai successo per l'area sindacale dove il principio della rappresentanza è rimasto anni dato in una norma di ordine costituzionale non avete potuto succedere sulla base di ovvie raggio ogni
Di diritto positivo per una categoria professionale la rappresentanza politica e rappresentanza spontanea rappresentanza istituzionale rappresentanza organica
Parto intanto la politica non è definita e non può essere definita in una norma di legge sarebbe una norma antidemocratica e dirigistica varate Tanza organica che
E assegnata al Consiglio nazionale dall'articolo otto trentacinque I consigli territoriali dell'articolo venticinque
è una rappresentanza funzionale alla tutela degli interessi della categoria nei rapporti con lo Stato e con le amministrazioni
Il rapporto dall'articolo trentacinque l'articolo venticinque riproduce nitidamente la medesima fattispecie normativa solo che il Consiglio nazionale a un'ampia rappresentanza di territorialmente è generalizzata e i Consigli territoriali allora una rappresentanza con
Riferimento al circondario che localizzati pizza in ambito territoriale il loro funzionamento
Il problema del Congresso è un problema che si risolverà con la condivisione
Delle strategie e comunità degli intenti nella preparazione del Congresso nella revisione del suo Statuto perché è evidente che l'articolo trentanove se diamo una lettura dinamica e in prospettiva
Del suo precetto legislativo
Azzera il passato o meglio consente di utilizzare il passato come viatico costruttivo e da migliorarsi per il futuro ma non crea nessun messo se non la derivazione di ordine direi storiografico non storico tra il Congresso diretto dall'organismo unitario e il Congresso previsto dall'articolo trentanove
La legge è cambiata i tempi sono cambiati ero tra coloro che in una lotta alla Fondazione Cini nel novantaquattro ha fissato Nicola Buccico era vice Presidente del Consiglio nazionale forense
E io rappresentavo il giovane applicati ha fissato deprime griglia di aprile privi i palinsesti di funzionamento dell'organismo unitario
Allora credevamo che la rappresentanza istituzionale non potesse essere rappresentanza politica e oggi a distanza di venti anni devo dire che l'evoluzione sia
In senso di apertura del diritto alla politica sociale sia il fallimento della politica in senso stretto l'evoluzione deve portare a rivedere i modelli di rappresentanza
Senza egoismi senza prioritari ismi ma nell'interesse di una rappresentanza unitaria che a mio modo di ragionare
Quando si parla di interessi di una categoria qualificata come l'Avvocatura in chiave nazionale in chiave locale non può che anzitutto porsi come rappresentanza di ordine tecnico su principi generali
Che non abbiano
Quel contenuto di tipizzazione parte sindacale o eccessivamente egoisticamente direi corpore attiva Darida dequalificare da di qualificare l'intervento come
Protezionista esclusivamente dell'interesse della categoria
E non a caso non a caso le opportunamente nel fissare nel fissare
Lei finalità oggettivamente funzionari tanto del Consiglio
Nazionale quanto degli ordini territoriali l'articolo ventiquattro non solo si proietta la tutela degli iscritti
Ma anche alla tutela della collettività sociale e questo rispetto alla legge regio decreto del trentatré evidentemente e in prospettiva
Una
Una una proiezione della norma che ci può essere utile non a caso il primo Regolamento che abbiamo adottato è lo sportello del e cittadino
Che ci proietta come esercente una professione che è nell'interesse
Sociale nell'interesse dell'equilibrio dei rapporti giuridici e socio e socio economici
Incertezza indubbiamente esce da questa legge è inevitabile dirlo piaccia o non piaccia ma l'interprete deve essere nitido e ragionevolmente sereno esce rafforzato rispetto al regio decreto del mille novecentotrentatré
Esce rafforzato perché in un momento in cui la delegificazione
Governativa e il le fronde
E parte economiche cercavano di affossare l'indipendenza degli ordini
Esce come il soggetto che è interlocutore governativo e che amministra l'ordine forense nazionale escono rafforzati
Gli ordini
Che hanno un
Ruolo che nella legge e ben sancito
E che solo apparentemente a mio modo di ragionare e svilito dalla perdita della funzione direttiva del procedimento disciplinare
La Costituzione degli dei Consigli distrettuali disciplina rispetto alla quale non tutti possiamo essere d'accordo ha rappresentato una stanza di compensazione
Tra l'esigenza di oggettivizzare al massimo la funzione disciplinare per mantenerla all'interno del sistema
Del Guarini delle guarentigie della professione forense
Rispetto alle linee di tendenza dell'apertura nei collegi di disciplina a soggetti estranei e spesso de cultura Inzaghi sul piano dell'approccio giuridico disciplinare
Non facenti parte della categoria professionale non è un ragionamento protezionistico è un ragionamento giuridicamente oggettivo
Conosciamo tutti il Regolamento di delegificazione che apparve del Governo o Monti in quel Regolamento vi erano le maglie per istituire dei collegi di disciplina
Al di fuori della gestione consiliare che fossero aperti alla partecipazione di soggetti a tecnici rappresentativi di interessi delle categorie fruitrici dei servizi professionali
E a quel punto la cosa più logica sarebbe stata andare alle sezioni specializzate il Tribunale dei tribunali come da quarant'anni
Come da quarant'anni appartiene a avviene per nobili professioni tipo il biologico tipo gli psicologi che hanno un loro rito speciale in tribunale
E d'altro canto questa linea di tendenza alla alla
E estrapolazione dall'ambito corporativo delle funzioni disciplinari
è emersa anche nitidamente nello studio dei cosiddetti
I saggi nominati dal Presidente della Repubblica nella recente nei recenti passaggi di crisi di crisi politica che hanno evidenziato anche per il Consiglio Superiore della Magistratura l'esigenza di esternare
Esteriori Zare il procedimento disciplinare quanto meno in secondo grado dalle maglie corporative dell'organo di Ugo di autogoverno della magistratura quindi la costituzione dei Consigli distrettuali
Piaccia o non piaccia ha rappresentato uno strumento quasi stanza di compensazione
Per rendere coerenti Zare opposte opposte esigenze
Ma son sempre gli ordini che mantengono l'iniziativa che poi è un dovere procedimentale per il vero di avviare la fase della disciplina inviando inviando I consigli distrettuali la cosiddetta notitia criminis sono gli ho Dini che sono chiamati a dare esecuzione alle discipline e anche alla taratura delle sanzioni disciplinari nel nuovo rapporto che l'articolo quaranta
Le pone tra la sospensione cautelare che è cosa completamente diversa da quella del regio decreto del trentatré
E la sanzione disciplinare definitiva
Mi avvio alla conclusione rendendomi conto che
Quello che vivo vivo dicendo sono soltanto degli spunti di di riflessione tenuto conto del tempo giustamente riservato mi per il mio intervento
La parte elettiva è una parte completamente innovativa
Sia per Lele per elezione dei Consigli dell'ordine sia per le elezioni dei collegi distrettuali di disciplina
In attuazione dell'articolo cinquantuno della Costituzione viene dato nella legge un grandissimo rilievo alle quote di genere
Io sono personalmente convinto che
Anche della mia attività in ambito universitario che nel giro di pochi anni
La rappresentanza maschile sarà quota di genere nell'ambito della professione essendo ormai crescente ma questo avviene anche
Per la magistratura e per il notariato la la presenza de giustamente del genere femminile
L'articolo l'articolo ventotto comma due della legge che fissa i criteri per la pubblicazione dei Consigli dell'ordine a mio modo di e che è stato
Emendare Tocco alla Camera e poi approvato in terza lettura al Senato a mio modo di vedere presenta dei profili non costituzionali
Si persi interviene sulle elezioni prevedendo sì che un terzo dei posti non nella fase di proposizione delle liste
Così come previsto dalla normativa comunitaria e dare disposizioni generali e Trattato di Roma sulla sulla sulla tutela delle quote di genere comunque esse vadano intese
Ma su un risultato finito perché un terzo degli eletti devono essere devono essere appartenenti al sesso cosiddetto minoritario
Ora i costruttori costituzionalisti ci insegnano che a partire dal mille novecentonovantacinque la Corte costituzionale ha ritenuto illegittime le disposizioni che privi privilegiamo l'uno o l'altro sesso
Fece scuola la sentenza quattrocentoventidue del novantacinque
Io ho fatto una breve ricerca nel panorama legislativo la duecentoquarantasette la nostra legge professionale su questo punto è quella più all'avanguardia
Perché il Testo Unico degli enti locali in materia di elezioni dei Consigli comunali delle giunte dei Consigli provinciali delle giunte dei Consigli regionali prevede che il terzo sia garantito nella fase della proposizione delle liste elettorali
Tanto che le Commissioni ma andamentali presso le Corti di appello hanno il potere di espungere
I candidati del sesso ma dal maggioritario in eccesso per ribattere libri ristabilire il principio e la tutela del terzo
Il del decreto legislativo ed noi del duecentoquindici centosessantacinque del due mila uno in materia di pubblico impiego prevede le maggioranze di genere soltanto delle commissioni di concorso e in generale
Dell'accesso ai ruoli dirigenziali nella nostra legge professionale
Abbiamo una norma che incide nitidamente sull'elettorato attivo perché la manifestazione di voto che già di per sé apparentemente vulnerata perché voi sapete sapete che la norma prevede che
L'elezione debba avvenire con un numero massimo di preferenze Spini briciole da ciascun elettore pari a un terzo dei I due terzi dei posti disponibili
Nell'ambito consiliare erigendo debba poi essere sostituita opere legis alterandosi quello che il quello che è il suffragio
Sicuramente è una norma che farà discutere è sicuramente una norma che potrà creare delle delle problematiche sul quale
Io ritengo sicuramente interverranno e i giudici delle leggi del palazzo della della Consulta
Questa era per segnalarvi come la lettura che anche noi del Consiglio nazionale diamo della legge
A parte ovviamente la gioia a livello personale a livello collettivo di istituzione della sua approvazione
Io ho il ventuno di dicembre sono rimasto attaccato al mio IPAB in collegamento streaming
Con l'Aula del Senato e mi son seguito le tre ore e di scrutinio e sinceramente non la solitudine del mio studio o esultato alla al momento dell'approvazione finale
Quella legge che va migliorata è una legge sulla quale la vettura criticate verso una lettura improntata rigorosamente ai principi del diritto di tutela dell'ordinamento della categoria
Nella quale le prospettive individuali sia istituzionali che associative devono trovare un punto di mediazione nella nell'interesse generale dell'avvocatura nazionale
Sentivo questa mattina dire che è una legge nata vecchia nessuna legge dei tempi divisi strato nasce nuova perché la legge nasce per risolvere questioni del passato e non può prevedere
Ciò che accadrà ne illustri nei lustri futuri sono le istituzioni forensi
Con l'ausilio della capacità propositiva mente costruttiva delle associazioni forensi a dover creare la linfa per ottenere dei miglioramento
I miglioramenti della legge e concludo
Presidente della legge dipendono però dalla credibilità sociale che noi riusciremo ad avere nei prossimi anni grazie
Ringraziamo l'avvocato Berruti do immediatamente la parola all'avvocato greco del Presidente dell'ordine degli avvocati di Palermo che fa bene perché in partenza
Grazie
Io vi chiedo scusa anticipatamente ma le quattro opere a prendere il taxi perché andrà a prendere un aereo che deve portare a Marsala la Conferenza delle scuole forensi micidiale anzitutto ringrazio
Non alle Camere civile ha reso meno lì per avermi invitato tracciata con grande piacere
E devo dire che la gran parte delle pochissimo tempo non mi
Spiace più di tanto perché così mi evito di polemizzare con il Consiglio nazionale su molti degli aspetti sui quali
Diverrebbe Ministero appare una bella polemica io ho posto con la dovunque
Una bella polemica perché
Non posso accettare che si rivendichi no
Primogenitura o primati all'interno avvocatura del CNF dovrebbe sapere che se tutti quanti
Non ci fossimo adoperati il ventuno dicembre il giorni precedenti per sollecitare i deputati e senatori e altri senatori per approvare questa legge oggi non avremmo l'eccellenza che sta qui attive
C'è cioè ce n'è per tutti gli altri siamo stati grazie
Pesante non era questo processo dell'intervento che volevo fare l'intervento così come
Non posso non posso condividere io la la la
Giustificazione dell'ASP questione disciplinare che viene data perché
Io
Si dice siamo tutti contenti nel affermare nel ritenere
E ribadire che è il
Cernezzi giudice speciale in quanto
Ha avuto attribuita la potestà disciplinare con la nuova del trentatré
Antecedente alla Corte costituzionale la la
Alla nostra Costituzione
E pertanto il portico cinquantasei mantiene questo ruolo ma mi domando quella differenza tra il potere disciplinare eccellente quello degli ordini considerato che la la norma la fonte non attiva e la medesima e la legge del trentatré perché attribuito ad entrambi gli organi i Consigli dell'ordine al Consiglio la trasparenza la potestà disciplinare io o
Dopo che il Consiglio nazionale aveva chiesto a Capotosti di fare un parere esclusivamente sulla potestà del Consiglio nazionale forense lo chiesto ad un costituzionalista il professor averne
Di fare un parere sulla potestà disciplinare degli ordini il quale disse che erano assolutamente sullo stesso piano non chi comprende
Definire
Apodittico l'affermazione apodittica quella che c'è in effetti Unicef speciale mentre di ordine svolgono hanno un'attività disciplinante di carattere amministrativo perché la fonte normativa era esattamente alla medesima e quindi
Se non poteva essere modificato il potere disciplinare degli ordini se non con legge costituzionale delle due l'una o la duecentoquarantasette in Costituzione
Ho anche il potere disciplinare del Consiglio nazionale può essere modificato con una certa non ci sono
Alternative
Ma su questo aspetto preferisco visitare a Chioggia litigate nascoste citata concernente su questo tema
Non voglia di farlo volevo dare una mia
Valutazione molto veloce della duecentoquarantasette come sappiamo ci si è suddiviso immediatamente in favorevoli e contrari su questa legge
I favorevoli ai quali io categorie quali mi ascrivo si contrapponevano i contrari perché
Che erano costituita i giovani che individuavano le norme sulla iscrizione automatica la cassa e sulla
Effettività e prevalenza dell'attività forense
Come un ostacolo per i giovani
Preoccupazione infondata
Io ho raccomandato più volte all'Aja
Chi mi conosce sa che certamente non posso avere io ho una visione
Non a favore dei giovani avvocati che sono stato come Paolo Berruti
Sono stato Presidente quindi mi è rimasta nel cuore vale con raccomandata l'animo di fare uno sforzo di fantasia di comprendere che la necessità di riformare l'avvocatura dare delle regole
Più
Serre
Interessano più i giovani che ha reso Menoni o a me
Che cinquant'anni fa un Presidente del Consiglio dell'ordine probabilmente
Ho già affrontato le fasi più difficile la vita vita professionale i giovani devono ancora affrontarla quindi regolamentare in modo differente prevenuto effetti tale attività
Dell'attività questa il taxi
Prevedendo una una
Effettività della professione
E l'iscrizione automatica la cassa interessa certamente più giovani che ha coloro che i giovani non siamo più
Altra critica riguardava questa
Visione
C'è un centrista c'è mette centrista della legge troppo potere viene dato al Consiglio nazionale bensì devo dire che su questo favori
Sono favorevole perché si è visto che è quella eccessiva autonomia degli ordini in passato Cavataio istanze degli devo dire che questa eccessiva autonomia degli ordini in passato
Era stata probabilmente confusa con una anarchia lui sugli aspetti più importanti gli ordini facevano ciascuno quello che si voleva sul piano disciplinare dove vi era una
Notevole
Diventi differenza sulla
Tutte le valutazioni disciplinare
Tutela e la produttività sul piano della valutazione dei requisiti per l'iscrizione
Sono numerosi casi di avvocati non iscritti in un ordine che hanno presentato poi domanda ad altro ordine sono stati iscritti presso altri ordini
Sul piano della formazione e la verifica dei crediti l'attribuzione quindi che
Ci fosse una legge che attribuisse
Ad un organo centrale
Il potere per uniformare
La vita dell'avvocatura nazionale
Io credo che
Era eravamo arrivati al punto per cui una norma del genere ci voleva d'altronde
Anche Francesco garantisco il mila ottocentoquaranta in questo saggio lamentava una eccessiva parcellizzazione dall'Avvocatura rispetto a una
Avvocatura unità qual era forte prima del mille novecentoquarantasei
Dice netta però forse dovrebbe stare un attimo
Più a consultare io
Perché mi sembra che questa attività di consultazione per la redazione dei regolamenti per come è stata fatta oggi forse
Non è quella di tutti certo ci attendiamo
Perché abbiamo visto che i suoi parametri
Il Cern essa affatto dei parametri li ha mandati agli ordini per mandare le osservazioni e poi non ha tenuto conto vero è che probabilmente
Avranno saranno pervenuti centinaia permuta centinaia di osservazioni tutte disparate differenti tra loro difficilmente omogeneizzati
Però di fatto non è stato tenuto conto affatto delle osservazioni degli ottimi allora credo che forse per il futuro sarà opportuno che
Si senta maggiormente la voce dall'Avvocatura
E per l'Avvocatura intendo riordine ovviamente ovviamente le associazioni
Sulla
Tetto versante quello di criticare i contratti in toto il contrario alla alla riforma
Che riguardava la uno svuotamento il presunto occultamento degli ordini devo dire che non credo io non mi ha
Non mi ascrivo alla categoria di coloro i quali ritengono che la la duecentoquaranta detta deputato Iorio delle prerogative delle competenze
Perché anzi mi sembra che
Siano state
Siano state
Maggiormente regolate le competenze e le prerogative degli ordini
Sono d'accordo con te Paolo nell'affermare che la la istituzione dei Consigli strettoia disciplina non potrai ordinato questa disciplina perché tutto sommato
Io vedo questi questi consigli come delle
Una sorta di Commissione interdistrettuale che dovrà essere costituita composta da avvocati nominati dagli ordini
Quindi come consigliere dell'ordine che sia io
A esercitare la funzione disciplinare ossia il mio collega
Da me designato in quanto ritenuto capace saggio esperto a esercitare appunto disciplinare non credo che questo porti fuori dall'Avvocatura
La funzione disciplinare quindi non non vedo una
Lo svuotamento del potere disciplinare il Consiglio dell'ordine mi sembra invece che la legge abbiate il guitto al Consiglio dell'ordine delle importanti funzioni perché ha
Attribuito agli ordini una funzione di promozione e sviluppo dell'attività forense
Laddove
Attribuisce agli ordini
La Facoltà la possibilità la potestà di organizzare le scuole forensi favorire le iniziative
E idonee a rendere proficuo il tirocinio laddove prevede la possibilità di organizzare eventi formativi laddove prevede la possibilità di organizzare le scuole
Di specializzazione e l'organizzazione di corsi per acquisire titoli specialisti
Questa è una funzione importantissima che va riconosciuta agli ordini che danno grande vitalità meglio poi è stata attribuita una funzione di vigilanza sulla professione
Laddove è previsto che svolge
Deve verificare l'effettività l'abitualità la prevalenza alla professione la tutela dell'indipendenza del decoro professionale a dove deve prevedevano prevedere
Il controllo sulla formazione continua degli avvocati e ancora laddove è previsto che adotta i provvedimenti opportuni per
Per la consegna dei documenti
Addirittura viene per la prima volta
Attribuito da una legge che riguarda gli avvocati
Una funzione anche relativa all'ordinamento giudiziario quindi ai
E i conti giudiziali norma che in passato manda prevista nella nostra legge ma che era previsto soltanto all'ordinamento giudiziario adesso Cerato primo anche
Nella legge nella nostra legge
Da ultimo la legge la duecentoquarantasette attribuisce anche una funzione politica l'avvocatura
Laddove
Viene riconosciuto al Consiglio dell'ordine
La possibilità di costituire associazioni
Connesse allo svolgimento alla professione
Oppure laddove è previsto che gli ordini possano
Aderire alle Unioni regionali costituire un e regionali questo è un ruolo politico
Un ruolo indubbiamente politico che viene dato agli ordini forensi che prima non c'era
Quindi io non mi sembra di potere
Aderire alla tesi di coloro i quali
Temo no che questa legge abbia svuotato l'apporto dei Consigli dell'ordine delle sue potestà e delle sue prerogative
Che cos'è che non ha fatto la legge
La legge ha dei voti
Legge probabilmente ha lasciato irrisolti dei temi molto delicati
In primo luogo
Tra legge e non poteva affrontano da l'aspetto economico il rilancio economico dall'Avvocatura non era un tema che poteva essere risolto nulla o del Parlamento il tema del la del la crisi economica dall'Avvocatura dovremmo risolvere c'erano
Dovranno essere le istituzioni forensi capaci di
Portarci fuori da questo quadro
Però la legge non ha affrontato il tema delle società
Che è un tema
Delicatissimo con il quale ci dovremo confrontare
Questa riserva fatta al Governo al Ministero e
Probabilmente
Ci farà corre un rischio notevolissimo forse avremmo dovuto vigilare maggiormente su
Sul fatto che anche la questione delle società rendesse venisse
Adottata risolta in questa in questa legge
La legge non ha poi affrontato il tema del rilancio sociale culturale dall'Avvocatura stamattina disanima sta fornire ha lanciato la proposta di uno Statuto culturale dell'avvocatura
Che quello che credo manchi veramente in questa legge il tema del ruolo sociale del ruolo culturale dell'avvocatura e quello che questa legge quello che manca profondamente a questa legge e del quale dovremo farci carico
E senza il quale
Non riusciremo noi apportare fuori da questa gravissima crisi l'avvocatura italiana
Il ruolo del Consiglio i Consigli dell'ordine io credo che sia questo punto molto molto delicato l'ho detto in altre occasioni e quello che ormai rappresenta una mia costante
In un clima generale di cambiamento dalla società in cui le professioni stanno cambiando in cui costumi stanno cambiando in cui l'economia sta cambiando l'avvocatura deve avere la capacità
Di cambiare
Di mettersi in discussione come ha detto al palo facoltà l'avvocatura deve
Cominciare ad offrirsi alla società proponendosi quale mediatore dei problemi della società
Dobbiamo smetterla di chiedere alla Società di uffici le soluzioni per i nostri problemi dobbiamo avere il coraggio di io di renderci disponibili con la società e di guidare l'avvocatura verso questo cambiamento occorre un cambiamento culturale degli avvocati
Occorre che noi avvocati cominciamo a vedere il ruolo sociale in modo diverso rispetto a come l'abbiamo svolto in tutti questi anni e che cominciamo a pensare
Che la funzione nostra la funzione di avvocati assolutamente indispensabile perché ciò accada dobbiamo riconquistare col questo quel ruolo fondamentale che erano con la gente quanto dobbiamo riconquistare quel rapporto con la politica
Questo è una funzione indispensabili regole dovrà che gli ordini dovranno assolvere noi dovremo
Guidare l'avvocatura italiana in questo cambiamento di considerazione di se stessa in questo cambiamento di rapporto con la gente
Se non riusciremo a fare questo il rischio è veramente che perdiamo quel contatto con la gente quel contatto con la società e su questo io chiudo su questo io mi auguro che il CNF
Riesca
Ad instaurare un dialogo con tutte le componenti avvocatura con negli ordini con le associazioni perché
Quelle divisioni che in passato hanno contraddistinto tutta l'avvocatura
Vedendo contrapporsi leggermente dall'OUA in una contrapposizione che non ha senso che non ha ragion d'essere perché
Ce n'è F OUA io li vedo come due soggetti importante l'Avvocatura ma su piani completamente differenti
Che operano su ambiti totalmente non in contrasto non in contraddizione ma che debbono astutamente cercare di trovare una via di sintesi
Per potere
Una volta per tutte utilizzare questa legge è questa ultima credo risorsa che abbiamo come un'occasione di rilancio di tutti noi grazie mi
Allora ringraziamo l'avvocato Francesco Greco lo salutiamo visto che ci lascia subito diamo la parola all'avvocato Paolo giunge no
Non c'è alcun Sandro Callegaro presidente del Coni Bologna che proseguirà nella linea tracciata dal collega Greco
Grazie innanzitutto ringrazio l'avvocato ma non il Presidente Vendola Nieri l'Unione delle Camere civili per questo invito graditissimo
Perché sono anche perché mi hanno sempre affascinato i volumi che ho letto della pubblicazione dei precedenti spero che ci sia anche
Non per il mio intervento ma per gli interventi sono stati stamattina anche il prossimo
E ci terrei ad averlo visto che l'ho avuto solo occasionalmente nemmeno nella somma ascoltato dopo glielo dirò in separata sede se mi fa vere per favore il volume
Se le pubblicazioni anche future sarebbe molto gradito non non vorrei parlare della legge generale perché non mi è stato attribuito come
Come con
Sconfitto dovrei parlare della legge ma nello specifico del ruolo delle istituzioni forensi e Consiglio gli ordini nello specifico per quanto riguarda
Questa legge
Vorrei dire solamente due cose però in generale perché dopo tredici interventi che mi hanno preceduto dire qualcosa di originale penso che sia un po'faticoso
E poi ripetere stessi concetti penso che sia pericoloso invece macro due cosettine le vorrei dire c'era la prima e che non mi sento concordo con l'avvocato Greco non mi sento assolutamente invito come Presidente
Di un ordine dal fatto che la legge presenti una struttura
Diciamo piramidale insomma con un Consiglio nazionale forense che gerarchicamente se mi può essere concluso in titolo il termine
Gerarchie mette ordinato
Agli ordini perché definitiva secondo me chiara maggior potere anche maggiore responsabilità quindi io mi attendo dal Consiglio nazionale forense da questa
Strutturato e questo questa diciamo così autorevolezza maggiore che ha assunto perché condividere torno anch'dirà anche per questioni pratiche qualche vizio Tato Greco che
Diverso è l'anarchia che non si poteva più reggere ne ricordo quando Buccico per la prima volta Presidente del CNF superando gli anni avanza circa
Chiese gli ordini di fare finalmente un Albo nazionale di invitare ha invitato gli ordinamentale
Un dischetto un cd allora un fuochi d'Ischia con dentro gli albi sono arrivati mi sembra una decina su centosessanta centosettanta la gente proprio non ha neanche risposto ecco cioè cose di questo genere sono
Mi mi apparivano allora mi appaiono ancora adesso intollerabili
Cioè così dell'ordine ovviamente si devono aspettare dal Consiglio nazionale forense un maggiore aiuto però una miglior coordinamento e anche una uniformità sul territorio di quelle che sono le regole di quelle che sono l'applicazione delle norme
E così sorpresa dei principi ma però anche di essere d'aiuto perché in Consiglio che sappiamo sono fortemente in difficoltà di tutti i Consigli uno ne sono fortemente in difficoltà
Sono fortemente in difficoltà perché non si arrangia quindi ci sono delle dispersioni sinergie buttate al vento sto parlando sempre di sistemi informatici
Toniolo ciò su ognuno ne fa
La legge verso la vedremo dà come scontato che ogni Consiglio dell'ordine abbia un sito quindi ma però nessuno ma è previsto che ci sia un sito obbligatorio cioè è previsto che sia obbligatorio sito no non opportunità fosse anche una comodità
Ma allora vediamo almeno auspichiamo che ci sia un Consiglio nazionale forense che CTA
Una almeno un'opportunità che se io vi offro questo poi ognuno fa quello che vuole negare però che ci sia un'opportunità
Di un sito che però sia un sito intelligente
Un sito organizzato studiato
Per le funzioni che il Consiglio dell'ordine deve rendere
Per anche adesso in adempimento alla normativa
E quindi ho già detto la mia per quanto riguarda la legge generale mi fermo qui perché ce ne sarebbero tante altre cose ma io valuto assolutamente positiva sotto tanti punti di vista
Penso solo che il
Cose che nascono
Grandi che si va troppo in eccesso magari con dei popoli
Cioè non tengono conto di alcuni aspetti fondamentali
Come
Le vicende che ha dovuto passare questa
Questa questa legge prima di arrivare alla sua approvazione chissà quanti saranno stati compromessi quanti detti
Quante impossibilità parlata la società non sono stati assoggettati assoggettare ma detto questo no punto quindi su quella legge questo non te lo diamo cioè compromesso il rinvio
Mi accontento mi accontento perché mi fido cioè il rapporto nostro rapporto anche
Di fiducia nei confronti delle nostre
Dei nostri rappresentanti nazionali la fiducia è piena e quindi quelle che ha fatto sono sicuro che affatto al meglio di quello che potevano fare quello che non abbiamo ottenuto oppure lo speaker di mente
Aspettato teso magari anche da tempo evidentemente non si poteva ottenere subito auspichiamo di averlo il futuro comunque lavoreremo per questo
Il titolo invece di questo questo questo tema porta un attimo fare banalizzare il ruolo delle istituzioni forensi nello specifico del Consiglio dell'ordine un Butticé punto di vista uno ed è stato trattato in maniera molto
Foto anche a dall'avvocato che che mi ha preceduto con il quale assolutamente non ci siamo neanche mai sentiti che non ci siamo coordinati e quindi stata una fortuna che sia venuto abbastanza bene cioè quello vietato l'interesse pubblico
All'affermazione la salvaguardia della rilevanza giuridica e sociale dei diritti alla cui tutela professionale preposta
Come dice
L'articolo uno dalla nostra legge una professione oppure è un punto di vista più pragmatico molto più
Semplice orientato a esaminare il ruolo e delle funzioni che la nuova legge professionale attribuito e io
Tratterò brevissimamente questo anche perché mi è
Più congeniale non sono un teorico sono un pratico piace lavorare piace
Realizzare portare a termine
La difficile missione che ci è stato affidato perché gestire un consiglio dell'ordine non oso immaginare il Consiglio nazionale
Molti non sanno cosa vuol dire ed è veramente una cosa ardua tenuto conto che non lo facciamo a tempo pieno e devo dire purtroppo perché
Ci vorrebbe tempo pieno per poter fare bene il mestiere
Che il mestiere enti Presidente dell'ultima uguale anche per quanto riguarda segretare sono vuol fare in maniera
Almeno decoroso
Nel guardare un attimo così a un diciamo molto un buon punto questa legge professionale la prima cosa che mi è venuta in mente è stata quella di AMA
Perché perché hanno aumentato il numero dei Consiglieri perché l'articolo ventotto un solo nome intatto il numero dei Consiglieri
Ma addirittura Norberto comparato alcune funzione hanno un Consigliere quando in definitiva
Così ci ha portato via il disciplinare qua diceva
Se non ci sentiamo undici mila io non vedo l'ora che va da Vieste disciplina peso
Un macigno che fa spavento ma
Non vedo l'ora che vengono istituiti questi corsi e discipline finiremo mi sembra d'aver capito quello che abbiamo in carico ma non ne prenderemo atto
Da una parte dall'altra parte pienamente delle note non so nei vostri ordini del nostro Stato una abbattimento spaventoso il nostro bilancio preventivo
Consuntivo scusate anche quello ovviamente consulenza preventivo
Avuta una flessione una spaventosa per quanto riguarda gli incassi degli ordinamenti perché evidentemente si va distinzione praticamente non ce ne sono quasi più attuale gente ormai scoraggiata non sa che cosa fare preferisce neanche opinare
Quindi perché c'è stato un aumento del numero dei consiglieri che ovviamente come invece
Il disciplinare e con l'ordinamento e quindi c'erano cinque con tutte le altre incombenze erano sicuramente pochi numeri che avevano
A meno quindici al nostro ordine
Che avevano fissato nel trentatré quando sia i numeri se le competenze sia anche ulteriore competenze che sono state nel frattempo affida dei Consigli dell'ordine giustificava un numero superiore
E quindi mi sono il primo
Addentrato all'esame della di questa legge professionale l'importo Pica dicendo ma che cosa deve fare un Consiglio Lodi in più rispetto a prima quando invece in realtà Destan togliendo
Cioè era davvero giustificato un momento di questo genere
Esame direi che porta ad una considerazione esattamente opposta cioè è stato sul talmente direi opportuno al momento nel numero previsto
E anche con finalmente un'apertura verso l'esterno perché se ne sentiva un grande bisogno
Perché ci sono compiti che non sono per nulla istituzionali possono sicuramente essere affidati svolti da commissioni esterne
Coordinato e non coordinate da un membro del Consiglio secondo me in alcuni casi non importa niente che siano coordinate ma che riferiscano magari in Consiglio riferiscono ovviamente ad una componente del Consiglio questo sì
Ma però ci sono tante attività che possono essere svolte coordinate da componenti non del Consiglio
Vediamo in alcuni in dettaglio alcuni esempi
Partendo ad esempio il titolo primo proporre sorvolare perché non è che si fermi un gran che su questi aspetti però non è neanche uno scherzo perché tratta
Delle società tra avvocati delle società tra professionisti come relativi incombente in controlli
Che meglio vengono illustrati l'articolo quattro cinque dovranno svolgere i Consigli la pubblicazione delle mete descritti articolo sette secondo comma
Che se verranno scherzo ma
Convincere i nostri colleghi
Di prenderla media perché dobbiamo
Adempiere quindi aprire
Un procedimento disciplinare perché mi pare che
A questo si possa anche arrivare perché se io devo pubblicare un albo Elardo desse completo di codice fiscale e di
Perché io indubbiamente devo convincere il mio collega
Recalcitrante attraverso l'apertura di un procedimento disciplinare
Cose che noi
Facciamo adesso visto che la legge invece non fa più male grazie a Dio
Abbiamo ci siamo sollevato in un altro peso ma noi condanniamo ad un certo periodo all'anno apriamo i nostri siamo circa quattro mila settecento di scritte Bologna apriamo i nostri
Cinque seicento procedimenti disciplinari a carico dei colleghi morosi che non hanno pagato che dopo incominciamo pagare trittico confuso ma fino a quando non mandi capo di incolpazione che ti costa tempo eccetera adesso invece
Questo è stato finalmente risolto almeno è stato chiarito perché poi sapevo che c'erano alcuni consigli che comunque interpretavano la sospensione
Dall'esercizio di attività professionale per il mancato pagamento maniera amministrativa semplicemente con una convocazione ma non come
Era seguendo le regole però dice diceva legge seguendo le regole del procedimento disciplinare quindi
Nel capo d'incolpazione noi dobbiamo sempre mandato via un po'troppo anche questo fa parte di cultura che si può diffondere magari ci fossimo riserva risparmiati tanti capi di incolpazione in questi anni
In via e infine a
L'istituzione dell'elenco degli avvocati iscritti in altri ottimi cosa che io avevo già introdotto quando ero Segretario negli anni due mila nel due mila tre ecco di questo genere
Per per via del fatto che eccetera assoluta marchigiani fatti
Avevamo avuto un problema non indifferente rispetto ad un collega che aveva non iscritto a Bologna che aveva Chiaromonte immobili un altro collega invece regolarmente iscritto
Al nostro ordine addirittura era nostro consigliere dell'ordine
Che aveva assunto il suo domicilio
In una lavanderia
E aveva fatto un decreto ingiuntivo poiché il problema grosso è stato da parte del avvocato che voleva fare opposizione decreto ingiuntivo che non conosceva neanche la lavanderia quindi ha fatto l'opposizione
Al consigliera crisma qui non c'è niente che ha creato ovviamente un grosso problema
Grosso problema che mi sono dato di ufficiale giudiziario ha creato un manichino non c'eravamo abbia mandato una circolare dicendo che tutti i colleghi che svolgono attività per i motivi seleziona devono necessariamente dare
Una comunicazione dell'apertura di un ufficio è chiaro che non era sorretto da nulla oggi invece
è sorretto
Da una norma teniamo conto che la fatica che allora fatto senza norma ma che secondo me scusate se mi permetto continueremo a fare anche con la norma non sarà una cosa da poco
Ed infine impegno solenne impegno solenne che è certo
Una pressato nuova attribuzione consigli nuova competenza sa che però sempre competenza e quindi un'ulteriore attività e infine la gestione le verifiche è stato citato prima dall'avvocato
Greco delle specializzazioni di cui all'articolo uno
Quindi dicevo sorvolando su queste disposizioni andrete detto invece al Titolo secondo articolo quindici che riassume in undici punti
L'insieme di Alpiq registri elenchi sessioni eccetera che i Consigli devono temere
Vale la pena non guardare tutti per certe perché non è che sia ma però alcuni vale la pena guardarli perché sono sicuramente
Diciamo così nuovo fine anche
Mi sia consentito sotto un certo punto di vista di grande chiarezza però sono anche
Birichini perché allora dice il primo è il punto a è l'albo va be normale dove attenere largo con gli avvocati ma non basta cioè il settore dobbiamo inserire di fianco al nome e se per caso questo avvocato fa parte di un'associazione
Associazione che la Società quindi Capra legava studio associato eccetera eccetera
Adesso auspicabilmente
Gli albi incartarci fosse un si dovranno più fare
Forse forse
C'è invece un grande grande richiesto lo stesso di Quarta faremo degli alberi anche formato calendario cioè non obbliga anche perché non sapevo neanche come fare tipografo aveva già dei problemi
Quando gli davamo quei pochi dati che avevamo con quello che faceva il fenomeno perché dava due-tre mail due o tre ingressi di
Perché c'è lo studio di quattro mila già in difficoltà tipografo chissà adesso ma
Però direi che questo non è neanche tanto l'elenco degli avvocati specialisti benissimo
Poiché abbiamo che non la grande novità elenco degli avvocati e saranno vitale elenco degli avvocati
Sospesi dall'esercizio professionale questo quindi a lei che è un qualcosa in più ma
Di Agile gestione ma anche quelli cancellati eccetera dopo mi rimane il problema di cose ne faremo di questa cosa perché è una cornice che dovesse pubblicato anche nell'albo adesso però non mi pare che lo dica più
Per cui facciamo questi elenchi rimandiamo CMS tutti gli anni due mesi di giugno
Cos'è la faccenda fermo invece ritornassero
Rappresenta senza dare assistenza libanese
A ecco allora lì saranno inseriti anche le annotazioni Akros chiarimento molto opportuno
L'unica fonte sempre
Conoscete
Palazzo
Per fare questo c'è no
Comprendete benissimo un mondo di questa portata
No ordini
Quanto prima
Cioè
Poi abbiamo l'elenco degli avvocati che hanno subìto provvedimenti disciplinari non più impugnabile quindi quello della radiazione come sopra ecco poi ne abbiamo altri due abbiamo l'elenco delle associazioni delle società
Comprendenti avvocati tra i soci
Anche questa una curiosità con l'indicazione di tutti i partecipanti anche se non avvocati quindi avremo degli alberi precisate degli avvocati e dei nomi casette dirà secondo me fa più confusione che altro perché potrebbe uno e sarà anche un suo ingegnere
Potrebbe essere anche ingegnere
Potrebbe anche non essere ingegnere
Quindi insieme di niente
Lei avvocato botte al mezzo degli atti da Boccaccio mi sembra che credo fosse più confusione e non capisco qual è la ratio però sicuramente se l'ha messa ci sarà un motivo
Un motivo e primo fuori lo scopriremo noi cercheremo di farlo anche se non sarà molto facile neppure questo
Ottennero i nostri colleghi queste comunicazioni che non
Non essendo so iscritti alla Camera di Commercio come l'STP faccio per dire
Diventa difficile riuscire a reperire questi dati sei spontaneamente non li conosci ossia occasionalmente o riconosciuti spontaneamente un triennale
E infine lo dico come ho già citato gli avvocati domiciliatario nel circondario anche secondo me sicuramente sacrosanto è molto opportuno
Però all'articolo quindici non si esaurisce cioè qui c'era un altro chiude dicendo ogni altro aborigeni strumento previsto dalla legge o da regolamenti effettivamente fa bene a dirlo perché nell'articolo quindici ad esempio non c'è
Bindi riscrive elencò comunque l'indirizzo di posta elettronica certificati
Che in realtà dovremmo comunque fare in virtù
Dell'articolo quattro legge ventidue febbraio due mila dieci se volete vado avanti mezz'ora
No ma è quello che però avrebbe avrebbe riflessi natura processuale qua invece a me pare che
L'articolo quattro della legge ventidue febbraio due mila e dieci
Bene modificato l'articolo sedici sommati mezzora coste modifiche però il testo rimane nell'angolo indicato tre codici fiscale l'indirizzo di posta elettronica certificata
Comunicata ai sensi dell'articolo sedici comma VII
Il decreto legge ventinove novembre due mila ottocentottantacinque convertito con modificazioni in legge ventotto gennaio due mila nove indirizzi di posta elettronica certificata i codici fiscali aggiornati con cadenza giornaliera
Sono resi disponibili per via telematica al Consiglio nazionale forense al Ministero della Giustizia nelle forme previste
Dalle regole tecniche per l'adozione del processo civile nel processo penale delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione come si diceva ma anche questo
Via e che è un bell'incombente
Che dovremmo svolgere Bologna già da qualche tempo abbiamo istituito una ufficio posto che l'ufficio informatico che serve per il processo civile telematico serve anche per gestire
La parte informatica gestionale del Consiglio perché sono almeno diciamo prima parte altro insorto erano poi ci sono gli impiegati che si dicono alla alla nello specifico alla gestione della della vera e propria
Comunque direi che è un impegno non indifferente però non a non è finita anziché alla curiosità e c'è già qualcuno che mi rimanda giornalmente questi elenchi delle pecche
Noi andiamo avanti qui questo significa questo significa non ci guardano e Martina Pat Cox beffardo nei vari servizi del scherza
FAS
No
Non lo mandiamo ma sappiamo quanto al momento sia utile però aveva una buona abitudine nella impostare un lavoro dopodiché quando diventerà siamo già sulla
Molto probabilmente Ande mandando avanti andando verso anche la conclusione abbiamo al Titolo terzo qui in particolare l'articolo venti nuove
E che vadano a reggere il diciotto punti stavolta sintetizza
I punti diciotto punti scusati compiti e le prerogative dei consigli degli ordini
E
Ma roba non ha non indifferente sono diciotto diciotto punti diciamo molti
Sono sicuramente attività che noi già di fatto svolgevamo trovarci e tutte così messi insieme fa un bel effetto devo dire francamente de anche un piacere perché in alcuni casi serve anche per ricordarsi che forse
Hai messo piede sopra ad una parte ad uno di questi compiti che in realtà dove vive ancora svolgerlo comunque non è svolto in maniera applicabili
Sicuramente fa bene una bella riassunto riepilogo però introduce anche altre cosettine che non sono per niente male
Sicuramente il più importante di tutti direi che l'articolo ti cioè il punto ti che è stato citato all'avvocato
Tra lo Stato greco cioè vigila sulla corretta applicazione nel circondario delle norme dell'ordinamento giudiziario segnalando violazioni di incompatibilità agli organi competenti voi direte va bene cioè
Andare a rompere le scatole Presidente del Tribunale già facevamo anche prima sì è vero ma prima come si diceva si andava con il cappello in mano chi più chi meno
Però sempre con una forma di autorevolezza che discendeva dalla funzione che svolge invece adesso il Presidente
Del consiglio dell'ordine quindi nell'interesse della funzionamento diciamo così anche della lavoro della dei colleghi
Funzionamento della
Della della giustizia detrimento dei diritti tetto e clienti etc ma stavolta a possiamo bussare alla porta con maggior forza perché abbiamo un articolo per ma della legge professionale che CIDA specificamente questa autorevolezza maggiore secondo me e quindi ben venga questo rapporto che
Non è male è vero che c'erano anche i Consigli giudiziari però diciamo
Almeno nella adesso spingerebbe fare neanche di compenso i Consigli giudiziari forse per capire
Però cioè sicuramente gli avvocati sono in minoranza sicuramente sono esclusi predeterminati
Parti soprattutto quelle che sono più interessanti che sono per disciplinari per quanto riguarda i magistrati in alcune volte alcuni casi so che vengono mandano i nostri per il momento almeno vengono esclusi anche laddove dovrebbero essere presenti
Perché magistrati interpretiamo applicano la norma come gli pare e via dicendo quindi questo volto a dire che ben venga questo punto ti che a me ha fatto un grande piacere nel leggerlo
E quindi però bisogna che noi abbiamo
Come dicevo prima una grande consapevolezza perché esse abbiamo poteri di questo genere lo dobbiamo esercitare
Cioè dobbiamo essere consapevoli che è un ruolo come quello che abbiamo è un ruolo ostico potrebbe essere anche
Contrario agli interessi personali nostre clienti ma purtroppo quando grande qui sì questo è un rischio che sapevamo che potevamo
Tra affrontare
Dovevano affrontare
Punto h che è la tutela dell'indipendenza del decoro professionale promuove iniziative atte delle varie la cultura la professionalità degli iscritti a rendere il più consapevoli dei loro dovere
Quindi un aspetto o rafforzativo diciamo così del un punto di vista culturale ed etico puntò invece molto interessante il punto ma come dicevamo prima aumentar se è vero che ci hanno tolto
Diciamo così di fatto Luppino amento delle note insensato Chissi mi
Ma questo qui veramente sconvolgente perché se prima non ho notato teniamo penare in cinque minuti di da soli
Questo che invece non ti consente di poterlo fare cioè
Sugli accordi conciliativi conta verbale che ha natura
Di titolo esecutivo per quanto riguarda gli aspetti relative ai compensi meraviglioso veramente meraviglioso sta cosa parlavano oggi prostrata
Diceva Marx non siamo andati in avanti del sicuramente qui siamo andati in avanti molto piaciuto moltissimo sta cosa però tornando
Dal punto di visto che sto affrontando
Per i Consiglieri per il Consiglio sarà un lavoro non indifferente perché ci sarà da convocarla parte da da lavorare ed a persuadere le parti da essere Susy vigente non solo casuale
E poi nel fine redigere il verbale insomma quindi sarà del tempo non indifferente un risultato però
Direi che sicuramente di grande valore di grande vantaggio perché non obbliga più diciamo l'avvocato a poi subire le ire del magistrato che non serve più a niente
Supinamente della nota fa decreto ingiuntivo vi hanno posto eccetera questo è il caso del titolo esecutivo e quindi si titolo esecutivo immediatamente il precetto quindi non è che
Dovrebbe andare molto meglio però per i nostri colleghi però giusto guardando ai punti di vista dei nostri consigli sarà sicuramente un onere maggiore non indifferente
Può costituire punto OP
Aderire all'Unione regionale che questo è già stato detto e quindi direi che non è male ma non si esaurisce poi qua perché c'è anche l'articolo trenta sono ulteriore copiati contento lo sportello del cittadino
Sportello del cittadino abbiamo poco o niente sullo Sportello del cittadino dico solamente che è una grande grande grande opportunità per la copertura si semper lamentato del fatto che è mal vista dai propri clienti e mai vista e cittadine ma ristoratori tra pubbliche o comunque insomma
Se viene mal tollerata beh questo è il momento di tirar fuori le unghie perché ce l'hanno questa possibilità di trattare direttamente con i cittadini non sono
Circa quindici anni che facciamo
Uno sportello del cittadino può più ampia nel senso che è aperto a tutti cioè i Consiglieri a turno tutti i giorni
Due ore la dedicano al Consiglio dell'ordine a disposizione dei cittadini ci di supporto del cittadino devo dire francamente cittadini ma anche i colleghi praticanti chiedono informazioni non ascoltarlo per chi viene fatto in Consiglio
Questo caso non in Consiglio secondo la mia opinione che se c'è scritto che viene aperto presso il Consiglio dovrà essere fatto dovrà essere fatto fuori cioè in corso un Comune di Bologna è stato istituito a livello regionale distrettuale comunque per il momento a livello
Comunale il tavolo della giustizia non so se altri esempi in giro per l'Italia
Dove siedono o tutte le autorità sia pubbliche prefetto questore Comune Regione eccetera ma anche Corte d'appello Tribunale
Ordini professionali Banca d'Italia fondazioni bancarie eccetera eccetera per supportare diciamo così maniera sinergica le carenze delle strutture del del del personale della giustizia
Questo tavolo io ho chiesto espressamente al Comune di mette a disposizione per lo sportello del cittadino un ufficio notare il suo ufficio proprio aperto più pubblico di così prego penso non ci sia e Comune ben volentieri anzi direi con entusiasmo
Ha dato questa disponibili disponibilità secondo me
La dato per così perché così si è tolto dei piedi un sacco di piccole associazioni che andavano ma per farlo sono il fiocco rosa si chiama uno schiaffo a corolla dottor Italo uccide per le famiglie
Forse vessata varie patito finalmente mi copro tutto avviene il Consiglio dell'ordine finito convergente lì però
Questo è un grande momento secondo me
Da poter sfruttare bene ma non sarà un compito facile per i Consigli selezionare gli avvocati
Da mandare perché ovviamente non saranno gli ultimi avvocati saranno magari anche i giovani per carità ma sicuramente devono essere persone
Che devono rappresentare in quel momento l'avvocatura io dico sempre che quando il cliente entra
La prima cosa che vede vede l'impiegata vede la Segreteria l'avvocato vede dopo
Che dopo ovviamente analizzerà anche l'avvocato ma trova la prima cosa che vedo è quella cittadino spot si dotino la prima cosa
Quando si rivolgerà all'Avvocatura guarderà eccetera quella persona quindi per noi sarà un lavoro non indifferente con le antipatie gli odi che ci attiveremo ma anche questo qui non mettiamo in conto non ci fa spavento
Accesso alla professione a volevo solamente dire poi lo sportello separare a livello di carico lo sportello del cittadino si va ad aggiungere all'altro gravosissimo non so le vostre case gravosissimo sportello che l'ufficio del patrocinio a spese dello Stato
Che a Bologna è veramente un terrore cioè nel senso che pieno dalla mattina alla sera troppa mattinate
Perché ci sono delle file che scendono giù per le scale sono un sacco di gente che
Fa riferimento ormai a questo ufficio che da tempo
Aperto e al quale
Tutti matti lati tutti matti che si rivolgono in giro per le portinerie manto nuovi
Dopo ci sono nostri avvocati ai nostri dipendenti che devono chiamare una volta che cento televisive ci mandano anche Veron
E arrivo alla fine Tito quarto accesso alla professione forense
Anche questo porta un Consigliere
Gravi ulteriori impegni per i consiglieri
Perché perché poi in definitiva diciamo francamente la pratica ce l'hanno ridotta senesi
Cioè la vera pratiche presso gli studi professionali è ridotta a sei mesi adesso non so e lo steccato abbiano marea di giovani che frequentano le scuole di specializzazione per le professioni legali e ci hanno mandato
Vanno a fare l'anno presso gli uffici giudiziari perché la ne hanno una fame bestiale eccetera quindi prego tutti i cani e porci
Vanno a fare dei grandi master in giro c'è quindi insomma di gente che si faccia diciotto mesi presso uno studio si fa fatica a trovare
Anche se il numero dei praticanti pur in calo però sono dirette cenare
Direi che il
Gravoso impegno per i Consiglieri in questo caso il processo professione con la riduzione così forte della pratica presso il Consiglio siano
Di tre tipi il primo e sicuramente nella selezione
Dei componenti è stato detto anche mi sembra stamattina
Nella selezione dei componenti della Commissione sottocommissione esami di Stato
Perché è chiaro che se si riduce la possibilità di fare pratica vera cioè seducenti nella capacità saper fare secondo la mia opinione l'avvocato
Quindi laddove dobbiamo valutare la capacità
Di un soggetto di fare l'avvocato la Commissione su questo deve veramente lavorare per capire se la persona in grado di farla professione o no
Perché gli stiamo dando veramente la licenza di uccidere queste persone cioè persone che dopo sei mesi hanno il titolo di avvocato possono fare quello che può fare un avvocato di quarant'anni
E anzianità cioè quindi anche i danni portarmi avvocati i quaranta anni sempre dei professionisti Solfrizzi giorni possono fare
Quindi sicuramente ed è noto anche questo che il problema grosso che avremo tutti come consigli ed è noto anche la difficoltà che abbiamo trovare colleghi in gamba che si offrono fare commissari
Perché tempo è notevole che viene ma applicata cioè quindi bene prendere persone ad un certo livello ecc e questi dicono scuse meglio cioè quanto tempo il porta via
Infatti porta via come minimo due pomeriggi della della settimana
Per per quanto riguarda la correzione dei compiti che il Papa necessario orali diciamo perché Alitalia una faccio cioè io devo lavorare io no cento quindi quelli magari più in gamba si fa fatica
Ed è un po'di anni che mi sto spendendo critico questi telefono io
Perché voglio dirvi che loro anche loro hanno la responsabilità come tutti della nostra professione ognuno se ne prende un piccolo carico
E quindi per un anno
Dicevo che risiede quindi lo faccio l'altro l'altra cosa e la maggior responsabilità nella
Costituzione organizzazione delle scuole oppure dei corsi
Di formazione per l'accesso che sicuramente hanno
Una hanno anche una
Capacità diciamo così una supplenza alle carenze nella nella pratica virgola sei mesi e la scuola deve supplire a queste carenze non ultimo ovviamente il maggiore impegno e l'organizzazione dei corsi di formazione o aggiornamento
Infine la novità della Titolo quinto i Consigli distrettuale
Così statuali dicevo dove sarà una grande operazione protezione che sarà veramente un dramma sotto l'aspetto organizzativo
Invito questa è stata la mia riflessione non siamo già partiti da un bel po'di tempo a pensare da subito rispetti quanto meno logistici
Consiglio dell'ordine cioè la Regione Emilia-Romagna suo nome nomina
Dall'opposizione
Sa perfettamente non abbiamo quarantacinque componenti quarantacinque componenti che possono lavorare il nove Commissioni di cinque componenti l'uno dove li metto cioè abbiamo dei consigli degli ordini che hanno delle strutturale su Bologna magari anche
è grande ma ci sono i consigli degli ordini che hanno delle strutture modeste
E non basta cioè pensare cioè che si debbano mettono un tavolo quarantacinque
Componenti che fosse una volta ogni tanto si produrranno ma nove Commissione che frulla no di cinque componenti con tutto quello che ci va di eccolo dico organizzare fascicoli far girare farne noti preparare notificato incolpazione quindi va applicato del personale esclusivo secondo me
Alla Consiglio distrettuale disciplina
Un invito perché
Nave adesso ringrazio della
Del riconoscimento
Perché
Valuto un riconoscimento non una lusinga del fatto che Bologna sia abbastanza replicato che non c'è
Non Giuggioli perché cioè vorrei anche farle percentuali non i numeri le percentuali perché loro ci hanno quindici mila avvocati vi sparo dei numeri alla percentuale capire quanto siano messi con va be
Ecco la cosa importante secondo me sarebbe avere uno strumento informatico questo potrebbe essere una cosa da mette a disposizione visto che il consiglio di disciplina riterranno fra un po'che consenta di poter porre sulle nuvole
Sulle nuvole insomma è una posto accessibile velocissima per un posto accessibile a tutti i fascicoli modo tale che lì dove si organizza
Si possano scannerizzare e le Commissioni o i singoli componenti attraverso aree riservate passo di accesso
Per le singole Commissioni possono prendere visione consultare i propri fascicoli da remoto e questo ovviamente saremo un risparmio anche notevole di costi per gli spostamenti perché a livello distrettuale ovviamente cioè che si sta dovrà spostare
E anche potendo risolvere in grande parte i problemi di natura logistica cioè sparse ampi tema all'organizzazione
Minimi fermo volevo solamente fare un complimento CNF per
Servizio agli ordini perché servizio agli ordini sicuramente è un qualcosa che va in questo senso di aiuto effettivo il Consiglio di ordini
Anche verso la formazione dei quadri dirigenti dell'avvocatura e io mi sono sentito fortemente
Spaesato sperduto
Ogni volta che ho accettato la carica perché nessuno ma mai neanche passato le consegne cioè Fabio questo dove sono arrivato in avanti qua ho insegnato come si faceva fare il segretario come si faceva fare il Consigliere ancora prima
Autodidatta tutti gli effetti bisogni che ci sia
Se vogliamo una avvocatura autorevole
Lei si siano scuola una diciamo un qualcosa che aiuti a formare i quadri dirigenti dell'avvocatura non c'è dubbio che
Consigli degli ordini i Presidenti segretari eccetera abbiamo delle funzioni specifiche ci ripensi a qualcuno che gli aiuti in questo compito
Io dico
Non indifferente volevo dire immane ma insomma mi trattengo diciamo non indifferente ma anche
Ma anche
Va bene insomma adesso facciamo cambio avviene a Bologna
E quindi questo volevo fare un complimento perché è una bellissima cosa che ci sia e bisogna aiutarlo bisogna sostenerlo
E volevo dire che se i nostri colleghi da nord a sud quando ci in cotone collo nel corridoio del del delle aule si dicono
Ma Consiglio cosa fa adesso purtroppo dire ancora con più forza molto e comunque potremmo anche dire
C'è posto per tutti perché visto che si può allargare anche all'esterno a tutti quelli che ne hanno veramente voglia di lavorare grazie scusate
Allora ringraziamo
L'avvocato Sandro Caorle caro Presidente del Consiglio dell'ordine di Bologna
Con lui abbiamo
Spogliato diciamo tutta la normativa i passi più interessante della normativa adesso possiamo
All'ultima fase dell'ultima istituzione forense il ruolo che copre cassaforma serve per cassa forense abbiamo l'avvocato Paolo onestà componente del Comitato dei delegati che partecipa a questo congruo in un convegno in sostituzione del Vicepresidente vicario Nunzio Luciano prendo la parola al collega maestra
Esprimo funziona
Buonasera a tutti grazie sono qui in sostituzione delle vice presidente vicario Nunzio Luciano
Ringrazio a nome della cassa di di previdenza forense del Presidente Aldo Bagnoli e Di Nunzio Luciano l'Unione nazionale delle Camere civili in persona del Presidente Renzo o meno un iter
Per l'invito diceva prima il collega l'ultima istituzione
Ed ha perfettamente ragione
La Cassa di previdenza forense nell'ambito delle istituzioni forse e quella meno conosciuta meno considerata dai con leghi salvo poi quando si devono pagare i contributi e allora i colleghi se ne accorgono ovviamente con spirito critico perché quando si tratta di pagare i contributi qualche problema si crea
E e allora si viene a conoscenza si comincia un po'approfondire la
Tematica della previdenza forense
Che invece costituisce un aspetto molto importante della nostra condizione professionale
Non soltanto
Quando vediamo collocati in pensione quando iniziamo a fruire della pensione ma anche durante l'esercizio dell'attività professionale
Il tema di questa sessione del quale mi debbo occupare il ruolo delle istituzioni forensi ovviamente a seguito dell'entrata in vigore della legge di riforma
Professionale versi la Cassa di previdenza oggi può svolgere un ruolo a seguito dell'approvazione della legge di riforma
Io credo che tutto questo sia dovuta a delle scelte chi almeno sotto questo profilo furono lungimiranti
Nel lontano mille novecentottanta allorquando con la legge cinquecentosettantasei si istituì la cassa di previdenza forense perché dico questo perché all'epoca fu operata una scelta molto importante
Che preventiva il reperimento dei mezzi per far funzionare la cassa mediante il contributo diretto degli iscritti
Sì ecco perché noi paghiamo il contributo soggettivo paghiamo il contributo integrativo e questa influito notevolmente
Per proprio aprire una posizione autonoma e indipendente della nostra cassa ma anche un'altra scelta fu fondamentale
Anche in attuazione di quel principio solidaristico che alla base della nostra Cassa di previdenza all'epoca noi potevamo potevano i colleghi quando potevamo perché ha
Ero già iscritto ahimè vista la metà
Potevamo scegliere tra il sistema a capitalizzazione o a ripartizione con il sistema a capitalizzazione e la faccio molto breve in sintesi sostanzialmente i contributi vengono pagati
Prevedendo quelli che saranno i bisogni
Nel futuro
E questo sistema presenta qualche problema perché se io riesco a prevede IRE in modo esatto allora nessun problema
Ma se le mie previsioni non sono esatte si creano delle situazioni di criticità così come ad esempio se io ipotizzo concerto tasso di svalutazione monetaria che poi non è quello esatto magari di gran lunga maggiore
Ecco che sorgono dei notevoli problemi con il sistema invece a ripartizione sostanzialmente l'aliquota dei contributi viene determinata sulla base dei bisogni attuali
Tenendo conto avendo come punto di riferimento il numero degli avvocati di scritti quindi i contributi che vengono versati e
Il numero dei pensionati dei colleghi che fruiscono
Della della pensione c'è da dire che tale sistema e coerente con il principio solidaristico e questo sistema è stato scelto all'epoca quando fu istituita la Cassa di previdenza Forensi un sistema a ripartizione
Sia tutta sia pure è un pochino temperato dall'esistenza di un fondo di garanzia altro passo fondamentale per la nostra Cassa di previdenza sulla privatizzazione a decorre dal primo gennaio del mille novecentonovantacinque
Perché perché con la privatizzazione noi abbiamo maggiori margini di manovra cioè sostanzialmente abbiamo una autonomia gestionale organizzativa e contabile
Però diciamo che
Una peculiarità non è tutto del tutto privatistica quella è l'attività svolta dalla nostra Cassa di previdenza che cosa intendo dire
Che noi perse la Cassa di previdenza persegue degli interessi di carattere generale
E proprio perché persegue dell'interesse di carattere generale in materia previdenziale è sottoposta a dei controlli dei controlli da parte delle autorità pubbliche
E più volte la Cassazione la Corte dei conti la stessa Corte costituzionale si sono pronunciate nel senso che dice sì è vero
Voi siete avete conseguito ormai lo status di organismo privato
Ciononostante dovette subire
Questi questi controlli questa vigilanza che esercitata dal Ministero del lavoro da guerra far
E anche da altri da altri Ministeri tanto ciò è vero
Che sostanzialmente lo Statuto che la Cassa deve essere approvato dal Ministero del lavoro così i nostri regolamenti che noi adottiamo nella nostra autonomia privata poi
Vanno ai ministeri competenti tre ministeri Welfare l'economia la giustizia e devono essere approvati altrimenti non hanno alcuna validità ed efficacia ecco quindi che per un verso noi abbiamo e certamente questo requisito di organismo privato che si estrinseca però in modo peculiare nella gestione in Terna della Cassa di previdenza
Ma che però subisce dei controlli dei controlli esterni da parte della autorità pubblica tanto è vero che i ministeri vigilanti possono anche fare dei rilievi sui nostri bilanci ad esempio per le variazioni di bilancio
E la cassa a seguito di quei rilievi si deve puntualmente adeguare
Quindi diciamo che la cassa e un soggetto privato che presenta dei profili pubblici pubblicistici e purtroppo abbiamo pagato le conseguenze anche anche recentemente e mi riferisco
A seguito della
Nota normativa sulla spending review cosa ha fatto il nostro Stato nostro Governo ha prelevato in modo forzoso
La percentuale del due mila dodici del cinque per cento quest'anno del dieci per cento quelle che sono le nostre risorse è stata una vera e propria
Confisca
Noi abbiamo come cassa di previdenza pagato riservandosi però tutte quelle azioni che potremo espletare perché ci appare veramente un'assurdità prelevare
Del danaro a un organismo privato però tant'è la legge sulla spending review questo ha previsto
E lo ha previsto anche per chi la nostra Cassa di previdenza a riprova di questo profilo pubblicistico che viene configurato è stata inserita nel famoso elenco Istat
Che a seguito della della legge del decreto legislativo sedici del due mila dodici è stato rilanciato e a assurto sostanzialmente il valore di norma cogente ossia
Le casse di previdenza inserite in quell'elenco Istat sono considerate ai fini contabili amministrazioni pubbliche
E la nostra Cassa di previdenza ahimè è stata inserita in quell'elenco abbiamo proposto ricorso al TAR che ci aveva dato la sospensiva il Consiglio di Stato ha revocato la sospensiva del TAR
Tant'è che allo stato noi siamo inseriti in quell'elenco con tutte le conseguenze che poi derivano appunto quella più grave è stata però questa forma di confisca come io se mi passate il termine chiamo del prelievo forzoso del cinque e del dieci per cento
Non solo voi avrete sentito parlare della provvedimento del ministro forme ero il precedente Governo che è un certo punto decise
Di preme dire per legge una stabilità per cinquant'anni che fosse garantita una stabilità per cinquant'anni da parte delle casse di previdenza
E questo e questa previsione sostanzialmente imponeva che si dovesse andare a regime cioè garantire questa stabilità per cinquant'anni nell'arco di pochi mesi
Abbiamo vissuto dei momenti molto difficile l'ambito della Cassa
Perché perché noi avevamo tre possibilità PR tentare di raggiungere questa stabilita per cinquant'anni la legge Prodi nel due mila sei ha previsto trent'anni tuguri in pochi mesi noi dovevamo raggiungere questa stabilità per cinquant'anni
Ma si badi bene addirittura all'inizio secondo quanto pretendeva al ministro Fornero
Sulla base di un saldo previdenziale che vuol dire cioè che non lo amo garantire questa stabilità per cinquant'anni sulla base delle entrate e delle uscite per le pensioni
Noi avevamo osservato diceva scusate un attimo vogliamo tener conto del nostro patrimonio perché l'altro la Cassa di previdenza forense ha un patrimonio enorme
Il ministro non ha voluto sentire ragioni ci ha dato la concessione ci va bene dice il patrimonio non lo potete considerare come il valore del patrimonio
Però poter riconsiderare il rendimento che deriva dal patrimonio cioè gli affitti i canoni
Ci ha fatto questa concessione e quindi noi abbiamo inserito proprio ai fini della stabilità per cinquant'anni anche quello che era il reddito derivante dalla patrimonio
Però la difficoltà rimaneva nel senso che noi volevamo agire su tre leve per raggiungere la stabilità per cinquant'anni
Ho aumentando i contributi ma in questa situazione chiaramente non era sostenibile la cosa o aumentare l'età pensionabile
Ma ci hanno voi abbiamo prevista a regime settant'anni e non era possibile incidere ecco perché se no alla fine non ci andiamo più in pensione
Abbiamo agito sulla terza sulla terza leva cioè su quella che adeguando l'aliquota che della quale si deve tener conto ai fini della determinazione l'attenzione unico domando la uno e quaranta di perché giocando su questa aliquota siamo riusciti siamo riusciti a raggiungere questa stabili tra le prime casse tra l'altro questa stabilità per cinquant'anni ma non solo
In base
A quella che è stata la nostra predisposizione sostanzialmente questa è una notizia estremamente positiva anche per i giovani qui ce ne sono presenti
Sostanzialmente
Per cinquant'anni noi siamo sempre Incostante notevole crescita cioè per ogni anno siamo in attivo non c'è un anno in cui siamo in passivo per cinquant'anni ed è previsto un notevole aumento del nostro patrimonio
Che attualmente non è indifferente perché abbiamo un patrimonio per chi non lo sapesse che supera i cinque miliardi di euro non abbiamo rischi derivanti dei nostri investimenti perché qui bisogna pure fare chiarezza perché va del demagogia sentiamo dire in giro a hanno acquistato titoli tossici eccetera manco per niente non è vero cioè non l'abbiamo ti titoli tossici non abbiamo derivati
Eppure in un momento di così grave crisi in questi ultimi due anni
Noi abbiamo un rendimento inattivo del tre virgola due per cento per gli investimenti finanziari fatti quindi sostanzialmente la nostra cassa garantisce la sicurezza del pagamento delle delle pensioni per i prossimi ci Pantani i giovani possono stare i giovani meno giovani possono stare tranquilli e tra l'altro si è anche ovviata quella che è stata una stortura n della legge mille novecentottanta cioè bisogna pure dirle cosa è accaduto che colleghi quale avevano versato molto poco sostanzialmente poi hanno fruito anche di pensioni congrue
Attualmente
Non si graverà più sulle future generazioni perché la pensione per gran parte
Sia pure con i correttivi del aliquote eccetera sarà correlata ai contributi che ciascuno verserà quindi ci sarà una totale copertura del trattamento previdenziale
Con la contribuzione versata
Detto questo però
E mantenuto il principio solidaristico
Perché dico che è mantenuto il principio solidaristico perché in effetti esiste una parziale correlazione tra quanto si versa e la pensione che si percepirà
Esiste una pensione minima al di sotto della quale
Non si può scendere
Esiste un'attenzione massima oltre la quale non si può andare cioè tu puoi pure guadagnare come il precedente ministro setto otto milioni l'anno però non è che per questo prenderai ventimila euro di pensione al mese ne prenderai allo stato attuale Varese a circa tre mila euro al mese come tetto Massimo ecco l'attuazione del principio solidaristico
Ma
Laddove si estrinseca proprio quella che
L'attività solidaristica cito solidaristico dalla Cassa di previdenza e nell'assistenza assistenza che viene data ai colleghi
Quando
Esercitano la professione non s'solo quando si va in pensione ma anche durante l'esercizio della professione ecco perché dicevo che è importante la previdenza non solo
Quando si matura l'età per la pensione ma anche
Durante l'esercizio dell'attività professionale e mi riferivo esattamente all'assistenza
Attualmente noi abbiamo un sistema per cui il tre per cento delle totale dei ricavi previsti in bilancio viene destinato all'assistenza
Un zero cinquanta a chi versa in stato di bisogno une cinquanta per chi abbia subito incidenti sull'attività professionale un per cento per le altre provvidenze
Questo sistema però ciò dobbiamo dire presenta delle criticità tant'è vero che la Commissione assistenza dalla quale faccio parte
Su mandato ovviamente della del consiglio di amministrazione del Comitato eccetera ha redatto un progetto di riforma proprio per superare
Alcune se non tutte di queste
Criticità perché dico questo perché attualmente sui problemi del due mila dodici noi abbiamo quarantasette milioni di euro
Che devono essere destinati all'assistenza
Questi quarantasette milioni non sono devoluti integralmente per l'assistenza ma circa cinquanta cinquantatré per cento viene destinata all'assistenza e allora ciascuno di noi si chiede come mai
A fronte
Della previsione del tre per cento quarantasette milioni perché non si devolvo questi quarantasette milioni per per l'assistenza
Il perché è presto detto perché purtroppo esistente una non uniformità di vedute tra i vari Consigli dell'ordine e la Giunta della Cassa di previdenza che poi da ultimo deve deliberare sulla erogazione nel senso che
I Consigli dell'ordine propongono l'erogazione di una certa somma ma l'aggiunta della Cassa quando si tratta di richieste ripetitive attinenti sempre allo stesso soggetto
E allora si pone il problema già aveva questa non è un'ulteriore pensione e eroga sì le gli importi anche nel caso di richieste di vedute ma non è la misura richiesta dei Consigli dell'ordine il risultato che c'è questo avanzo
E questo avanzo va a confluire su un fondo straordinario che viene inutilizzato chiaramente questa è una situazione che non può essere mantenuta e di questo si è fatto carico la Commissione la Commissione assistenza ma altro profilo critico e dato da il fatto che attualmente la ripartizione delle somme tra i vari Consigli dell'ordine e dato sulla base del numero degli iscritti allora i piccoli fuori giustamente si lamentano diceva come e dice magari poi
Abbiamo
In percentuale più situazioni di bisogno in taluni casi e rispetta i grossi ordini e non abbiamo le somme necessarie per poter soddisfare queste esigenze fondamentali
Di converso i grossi ordini che comunque hanno questa disponibilità non è che poi risparmiare cioè in ogni caso elargiscono in modo tale che vanno a esaurire quello che è l'importo posto a loro a loro disposizione
Terzo o profilo di criticità e che se uno versa in uno stato di bisogno quando fa la richiesta e il danaro vi deve essere versato quanto prima possibile i tempi attualmente sono un pochino Minghetti tra che arrivava a casa magari chiesta eccetera provvedimento si mischia e quando viene adottato il provvedimento e poi non è più sufficiente per soddisfare le esigenze impellenti del
Del richiedente su altri cinque minuti mi avvio alla conclusione che cosa prevede
Che cosa prevede questo progetto di riforma che è stato ultimato adesso è all'esame del Comitato dei delegati
E una volta approvato sarà trasmesso al Ministero sperando che il Ministero quanto prima possa approvare questo nuovo Regolamento sull'assistenza in modo tale da soddisfare l'esigenza di con lei però qui si è verificato un imprevisto
L'articolo ventuno della legge di riforma dell'ordinamento professionale del quale vi parlerà nel dettaglio domani il Presidente Bagnoli quindi ubi maior minor cessat io non mi addentrerò nel merito dell'articolo ventuno
Però è una cosa ve la debbo dire cioè noi avevamo fatto i nostri Beghal Coletti adesso io accennerò in che cosa consistono le modifiche sulla bocce ferme cioè sulla base del numero degli iscritti precedente adesso noi avremo in atto a io ne dell'articolo ventuno prevedibilmente circa sessanta mila nuovi iscritti cioè coloro i quali prima non raggiungevano i minimi previsti per l'iscrizione alla Cassa e saranno ora dovranno ora essere iscritti
Diciamo che qualcuno rinuncerà pure all'iscrizione perché comunque dovranno essere pagati poi dei contributi minimi e ora il consiglio di amministrazione sta redigendo il relativo Regolamento perché si tratta di i problemi di una certa rilevanza che quanto le facciamo pagare di contributo minimo pagando meno rispetto al contributo minimo versato da chi ha raggiunto i limiti di reddito sugli hanno della stessa ad esempio assistenza alla stessa possibili
La di fruire delle prestazioni assistenziali sono tutte problematiche che attualmente sono all'esame del consiglio di amministrazione come saranno parta dal Comitato e comunque necessitano di un approfondimento particolare
Quindi ritornando al discorso della riforma noi abbiamo preso cinque macro aree che sono stato di bisogno nel sostegno alle famiglie alla salute
Alla professione tralascio le spese funerarie quelle si rimborsano pure priva ci sarà qualche piccola modifica ma forse non è il caso di parlarne
Però ecco e mi avvio veramente alla conclusione ci sono due mesi novità estremamente importanti
Cioè noi ci siamo opposti un problema di soddisfare quel welfare mai parola di moda che molti invocano e soprattutto in riferimento
Al gentil sesso alle donne e ai giovani
E allora che cosa abbiamo ipotizzato per quanto concerne le donne dovrebbe essere il tutto poi sarà approvato essere istituito il cosiddetto bonus bebè
Che vuol dire che sarà
Sarà corrisposto
Sarà d'altro canto
D'altro canto non l'abbiamo chiamato bonus bebè non sommaria quando nasce ufficio poi viene adottato un un bimbo una bimba sostanzialmente si potrà fruire per tre anni di un assegno che allo stato non abbiamo quantificato in mille è una settecento euro e cinquecento euro come forma di ulteriore contributo per una situazione di particolare difficoltà nella quale versa ovviamente
è la professione sia giunta
E in aggiunta e in aggiunta c'è potrà ci rimetterebbe insomma rispetto
Alla
Alla normativa attuale
Abbiamo previsto la conclusione di convenzione con asili nido
Da concludere nei tribunali più grandi con le magistrati e cancellieri e nei tribunali piccoli con negli asili-nido che già svolgono questa questa attività
Tra l'altro il discorso del sostegno e familiari handicappati invece per i giovani
Per i giovani abbiamo previsto e questa interessante l'erogazione di mutui chirografari
Garantiti previa istruttoria accertamento dalla Cassa di previdenza che potrebbe farsi carico anche del pagamento parziale degli interessi dovuti ovviamente si deve trattare di Mutu qui che saranno utilizzati per l'acquisto di mobili e arredi cioè il giovane che vuole aprirsi lo studiolo e che magari non ha la disponibilità immediata economica per far fronte agli oneri e alle spese relative
Potrà avvalersi di questi mutui chirografari a condizione di particolare favore spetta
Sì sì
Limo uno
Questo
Ma
Ma no no a questa non è una campagna B se
Ben venga però potrà essere
A parte che entrerà in vigore quando le elezioni si saranno già tenute quindi questa è molto relativo
Perché dipende il Ministero quando approverà e porsi siffatta di disposizioni a favore dei colleghi cioè ci si lamenta tanto che poi la cassa dice non fa nulla per i giovani per le donne c'era nel momento in cui è tra guerre far
Poi la RAI ci vuole per le quali si fa di quello che fa del bene ci abbiano fare soddisfare il tuo egoismo come interessa niente cioè io la cosa positiva l'ho fatta questo è il discorso perché se no allora francamente
è ebbene
Non
Non è accettabile certamente la situazione passiva specialmente se l'abbattimento istituzionale che grazie a Dio versa in buone e condizioni economie quindi stavo dicendo veramente vado a concludere un'altra
E quindi un altro spot elettorale avvocato Meloni Presidente Meloni sarà possibile per i giovani che sono in difficoltà nel pagamento dei contributi previdenziali
Che poiché abbiamo il contatto con i colleghi sapete quante telefonate riceviamo dice io non ce la faccio a pagare i contributi perché sono di una certa rilevanza
Sarà possibile diluire mese per mese il pagamento in modo tale che se il collega che al di sotto di un certo reddito non riesce a far fronte nelle due rate previste in estate a fine anno potrà essere dilazionato il relativo pagamento
Questo questo e quanto questo è quanto è in programma è
Per gli anziani
C'è anche per gli anziani però quasi quasi non
Nell'esame e
Non ti riguarda perché è prevista una forma di assistenza
Per gli avvocati che hanno con più di settanta ci
L'anima handicappati grazie a Dio che vale concessi a nessuno
E per gli avvocati che hanno compiuto ottant'anni ottanta anni non ce l'hai e quindi tralascio perché se no poi diventa veramente uno spot elettorale grazie a tutti per avermi ascoltato
C'è una cosa che volevo fare una domanda
Pongo
Il
Gli atti
Siamo
Mi sembra
Cioè a
Il
Prego
Cioè
Mila
Grazie
Per me
L'iscrizione ormai con l'articolo ventuno è automatica l'iscrizione alla Cassa quindi sostanzialmente ai fini della decorrenza non
Almeno questi prego
Nomina
Il
Se
Però è garantita la pensione minima
Il principio solidaristico e garantito come attualmente siamo intorno ai novecento mille euro minimo proprio di pensione che si percepisce ma ovviamente sarà rivalutata testé vero
Tutto è perfettibile però
Beh ma sono trattamenti assistenziali che valgono anche per chi ha quaranta cinquant'anni e non ma che va al
Ho solo per i giovani e agli anziani
Grazie finita questa sessione passiamo alla Sezione sugli interventi programmati e dibattiti
Mi sostituirà il collega Paolo Tonietti della Camera civile di Roma

Bene
Allora
Per l'evento di oggi gli orari li stiamo rispettando siamo molto puntuali quindi questo
Dalla possibilità di di non così non penalizzare i colleghi
I colleghi per i quali si era era stato programmato l'intervento e quindi chiede all'avvocato Augello Presidente la fondazione forense di Parma di iniziare
Non funzione
Si sia
Ha già aperto ad essi
Bene ringrazio l'amico reso Menoni
Per l'invito
I che mi fa molto piacere in quanto io partecipai seppure in altra veste al primo rapporto dell'avvocatura italiana quando avvengono e in quel in quell'occasione parlai
Della situazione dell'ordine di Parma perché all'epoca ero Presidente del Consiglio e mi pare
Oggi intervengo in un'altra veste come Presidente della Fondazione dell'avvocatura parmense
E si tratta di un tema apparentemente marginale quasi eccentrico rispetto a tutto il resto perché perciò però cercherò di dimostrare
Che in effetti non è proprio così
Prima di dire questo volevo però
Fare due o tre osservazioni in relazione agli interventi precedenti consentito e quindi molto brevemente fare un'osservazione
Sulla riforma in generale ecco io dico subito e l'ho detto in diverse occasioni anche a Parma
Convegni qui c'era anche Renzo Menoni che io no non do questo giudizio e così positivo della riforma secondo me è l'unico dato molto positivo e la sua approvazione
Questa la cosa più importante fatti in extremis ottenuti resta in esse dopo circa un tre anni tre anni e mezzo di genesi molto laboriosa molto faticosa
E piuttosto stressante che io ho seguito molto in qualità di Presidente dell'ordine di Parma in questa
Questa strana
Ecco mi limito solamente ad un tema che mi ha molto caro quello delle specializzazioni
Essendo io un giuslavorista
E quindi ho seguito e quindi sono anche scritto all'Agi e via dicendo ecco quel l'articolo nove non mi convince per nulla perché non prende assolutamente posizione
Noi abbiamo discusso molto in questi due o tre anni questo in questa sede del problema delle spese di azione
Riferendosi a modelli di vario tipo quello francese tedesco eccetera però sostanzialmente in questo modo si rimette tutto al CNF
Per dare questo titolo di specialista però alla fine non si dice nulla poi si tratterà di vedere in che modo il tutto arriva al CNF
Chiaramente vuol dire che viene dalla base
Se viene dalla base allora però voglio vedere poi questa così in che modo verrà
Concretizzata
Perché in effetti sarà non sempre molto facile
Dire con un avvocato che ha
Minimo otto anni di anzianità nell'albo poi abbia esercitato in un certo modo un settore dell'avvocatura eccome e con ciò
Gli viene data questa patente di specialista
Questo secondo me è un punto molto delicato lo dico perché io sono
Action ex io fin tutto ormai ex professore ordinario di diritto del lavoro etc quindi
No Ezio quattro no perché continua ancora e continuerò a quel modo ex Preside dell'ordine e così via
E tra l'altro mi ricordo che si discusse molto anche sale darebbe immediatamente o Peleggi se titoli specialista I professori
Di università e ci furono molti su discussioni perché taluni costanti
Dunque in questa qui sentiva il presiedeva il collega Guido Alpa in effetti molti dei presenti non erano d'accordo e non avevano tutti i torti e lo dico come professore
Ecco però secondo me questo un punto dolente perciò un punto carente molto forte poi si tratta di vedere quelli collegamenti che ci sono con le associazioni degli specialisti
Si tratta di vedere per esempio la Camera e civile quale pure io sono iscritto ne parlammo a lungo i civilisti possono essere anche specialisti o meno non lo sono o diciamo che non sono mai
Probabilmente sbagliato dire questo quindi tuttora veci penalisti lo sono sempre somma è tutta una serie di
Di di problema
Poi un cenno appena alla questione del procedimento disciplinare ecco io
Ci sono
Cortina sono sempre stato contrario a questa soluzione anche quella della legge
Anche perché mi pare lo diceva prima il Presidente di dello di Palermo che in effetti siamo sempre noi
è vero che questa soluzione compromissoria è stata adottata perché alla fine si temeva fortemente
Che i collegi giudicanti potessero esser misti composte anche da persone estranee da magistrati o ancora peggio da presso i consumatori e via dicendo
Però in effetti vi sono dei problemi enormi di ordine organizzativo che sono stati accennati dal collega Callegaro che a mio avviso appaiono quasi insuperabile
Io credo dell'Emilia Romagna sono quasi insuperabili penso che sia così anche in altri distretti di Corte d'appello
Quindi non so come funzionerà e non so neanche Point
Se si troveranno le persone
Adeguate a svolgere questa funzione perché questa funzione dovrà essere svolta quasi a tempo pieno
Io non so però stona se non troviamo gli avvocati che vanno a fare i commissari nell'esame
Da avvocato sarà più difficile trovare più persone e lo dico perché ho fatto per quattro anni
Presidente del
Più dell'ordine e so che la funzione sperare e una delle più pesanti e con le maggiori responsabilità
Detto questo vengo al al tema di oggi
E cioè le fondazioni dell'avvocatura naturalmente le le la fondazione in sé le fondazioni
Negli ultimi anni sono venute molto di moda
Ci sono tutte le parti a livello politico Fondazione di qua io eccetera e anche qui
Nel nostro settore non il diciamo PIT abbiamo la fondazione dell'avvocatura italiana che proprio qui è un'emanazione del del del Consiglio nazionale forense che è molto importante inutile che vi dica tutto quello che fa la scuola sulle dell'avvocatura e via dicendo e quindi sicuramente e un qualcosa di molto molto apprezzabile
Ma non è di questo che voglio parlare perché non ci sarebbe tempo ma volevo parlarvi brevemente
Delle fondazioni dell'avvocatura nell'Emilia Romagna
E qui il fenomeno è abbastanza diffuso vi sono quattro fondazioni la più importante quella bolognese nata nel mille novecentonovantanove non so se c'è il collega Callegaro che è stato direttore
Di questa fondazione per ben dodici anni e che in effetti ha fatto moltissime cose
Poi c'è quella di Ferrara quella di Modena e da ultimo quella di Parma
Che voluta anch'io insieme a Renzo Meloni che era come in Consiglio quando diciamola istituimmo
Ecco voi sapete che le fondazioni hanno come fine principale
Quel delle elevazione culturale in senso generale degli avvocati e soprattutto
Dia un consiglio per i giovani avvocati questa è la cosa fondamentale
E qui devo dire che abbiamo fatto molto in Emilia somma anche a Parma anche dire insomma di recente abbiamo istituito delle borse di studio adesso ultimamente anche una ciò abbastanza importante
Per in corso nel percorso giorno all'estero bellica l'indice che sarà fatto a Londra Malta e quindi insomma abbiamo fatto delle cose
Ma questo è uno degli esempi somma che sono stati fatti a Parma ma direi
Sono voi
State fatte anche nelle altre tre fondazioni
Per quanto riguarda adesso non voglio entrare nei dettagli diciamo le le strutture di questa fondazione più o meno si assomigliano tutte
Vi sono alcune differenze
Io negli organi sono più o meno gli stessi ecco c'è una differenza per esempio perché generalmente il Presidente
Del consiglio dell'ordine che anche Presidente la fondazione
A Parma invece risolvo abbia voluto distinguersi avevamo stabilito che non necessariamente dovrà essere così secondo me è giusto non perché io ne sono sicuramente ma è così perché in effetti
E chiaro che socio fondatore della
Fondazione e il Consiglio dell'ordine però secondo me deve avere anche una propria autonomia operativa
Perché altrimenti semplicemente una cosa sola che poi
Serve solo per i fini che adesso vi dirò
Poi tutto il resto le strutture sono come quelle di qualunque tipo di fondazione
La nuova legge e quella di cui si parla oggi
E in effetti da
C'è un accenno anche le fondazioni e questo lo troviamo l'articolo ventinove al primo comma prima mi pare ne accennasse Callegaro dove si parla
Della possibilità degli ordini di aderire ad associazioni e anche a fondazioni che abbiano pro come Fini i fini che sono quelli propri
Del dei Consigli dell'ordine quindi rientra tra le
Prerogative dei consiglieri questo non è molto però è un
Riconoscimento
Che però ha valore perché e qui veniamo al punto uno dei punti cruciali
Di quello che vi sto dicendo
Perché in effetti tutte le fondazioni e Parma molto hanno delegato la formazione alle fondazioni
Ma in toto l'anno delegata e hanno delegato a Parma ma anche
Mi pare anche a Bologna anche tutta l'organizzazione della scuola forense
Che riguarda i giovani che si accingono a diventare avvocati
E questo caso a Parma noi abbiamo stabilito che questa scuola si obbligatorio frequenza obbligatoria per un anno quindi voi capite bene che è un compito
Molto molto rilevante e anche gravoso anche di tipo organizzativo
Poi
E questo è un aspetto
E con questo naturalmente ci sono tante le cose per esempio il Piano dall'offerta formativa parlo per Parma anche queste delegato
Completamente dal Consiglio alla fondazione per cui l'organizziamo noi facciamo noi tutti gli eventi eccetera eccetera e quindi anche questo
Naturalmente
Questo ci sta benissimo perché noi in questo modo coloro
Scolo forense in chiavi giovani vincendo e tutto bene però da ultimo e vengo al punto secondo me
Delicato e che può essere molto importante di con qualcosa di diverso che fanno le fondazioni
Perché noi di Parma ma credo sia così anche a Bologna abbiamo l'anno scorso
Fatto una modifica statutaria aggiungendo dei fini anche diversi quindi delle attività che possano servire ad
Migliorare i servizi della giustizia
Voi dite va bene questo ci può stare so che si fa anche in altre parti ma noi siamo andati ancora più avanti e qui vengono i punti un po'delicati perché
Perché voi sapete che i Consigli dell'ordine essendo enti pubblici hanno dei vincoli fortissimi sia per quanto riguarda le risorse
Diciamo così finanziarie perché voi sapete che i proventi vengono tutte da una parte sia per quanto riguarda anche le risorse umane cosa voglio dire
Nel senso che
Le assunzioni presso il Consiglio dell'ordine debbano essere fatte secondo me ha detto adesso procedura concorsuale quella degli enti pubblici questo ragionamento grosso vincolo allora a questo punto casupole eccetera
Che ci sei ci potrebbe essere ci sarà bisogno sempre che le risorse umani in più
Allora detto questo vi dico che cosa è accaduto e cosa abbiamo fatto a Parma e l'abbiamo fatto nell'interesse degli avvocati
Vi dico solo che quando io ero Presidente
Il Presidente del Tribunale di Parma un giorno mi bene così mi mi vide il corridore mi disse guardi noi abbiamo uno scoperto in una cancelleria allora dice voi come Consiglio dell'ordine potreste assumere
Una persona che ce ne ha mandati che ha detto guardi Presidente che non si può lei dovrebbe sapere sono anche se non è
Giudice lavorista in negozio prendere una Pardi folli e lo in tutto però dopo venne di nuovo la carica di dopo un po'dopo qualche mese Cennamo voi avete la fondazione l'ho la votazione ed è un po'diverso ci fu
Una
Una discussione anche abbastanza grossa anche in Consiglio perché naturalmente Consiglio poi doveva dare beneplacito per far questo prezzo
Alla fine ci convincemmo facemmo io ho stipulato una convenzione con il Presidente del Tribunale di Parma fine dicembre due mila dodici per cui c'è un servizio che viene fatto dal tribunale
Di sveltimento di procedure per il pagamento delle
De dei compensi agli avvocati delle vie di quelli che hanno fatto difese d'ufficio o all'aspetto lo Stato eccetera eccetera
L'abbiamo guardata esamina tutte alla fine ha fatto una convenzione e
Che ho stipulato io
E naturalmente d'accordo col Consiglio
E alla fine abbiamo subìto una persona che dipende dalla fondazione però è distaccata atti in questo ufficio e c'è un progetto detto sia perché informatico per cui invece di andare con la carte loro fanno questa cosa e i primi risultati sono già è un'assunzione a tempo determinato né che abbiamo sunto proprio applicazione per svolgere questo progetto
Questa è una cosa nuova novità eccetera
E secondo me è una cosa buona però e va mi avvio alla conclusione
Però non vorrei i qui il mio finale tra virgolette un po'politico e anche il critico nel senso di tutto quello che avviene avvenuto con la riforma eccetera
Non vorrei però che alla fine se tutto questo dovesse prendere piede
Che alla fine poi questo fatto di delegare noi noi chiediamo le fotocopiatrici noi chiediamo questo certo mento diamo anche
Le le persone che lavorano eccetera allora raccoglie e questo non va
Bene questo non va bene anche per un semplice motivo perché siccome il l'articolo sessantasette
Che l'ultimo della nostra legge
Come vizia quella frase frase finale che ormai si trova in tutte le leggi
Cioè che questo la legge non deve portare oneri finanziari aggiuntivi per le finanze dello Stato allora per quindi gli avvocati non devono avere nulla
Però non devono sempre dare e basta invece i giudici vorrebbero sembra che non
Dessimo sempre però senza dare nulla in cambio grazie
Sì io già mi sono attenuto
Semplicemente cerchiamo di stare entro i dieci minuti anche perché poi ci sono dei colleghi solo questa mattina nuova forza pace per essere puntuali questa mattina
Allora grazie al professor Angelo adesso il collega Gianni copresidente da Camera civili Santa Maria Capua Vetere ci parlerà di tematiche di carattere deontologico con particolare riferimento all'articolo ventuno della nuova legge
Grazie
Innanzitutto sono
Qui e sono orgoglioso di perché sono in rappresentanza della Gianni così va bene già dicono la stessa cosa Simone il nome che cambia allora
Allora sono orgoglioso di rappresentare dicevo la Camera civile di Santa Maria Capua Vetere perché forse ultra lei più antiche d'Italia
L'atto costitutivo mi pare che il settantacinque mille novecentosettantacinque ed è stata a lungo cofondatrice delle unioni Camere civili nazionali
Ringrazio il Presidente io anch'io come hanno fatto gli altri per l'occasione che mi ha voluto dare di poter dare un contributo una riflessione a voce alta su quelli che sono
Le tematiche
Affrontare dalla riforma forense
Questa riforma dei piace non piace stamattina abbiamo un po'visto varie campagne ma ormai legge e a distanza di oltre ottant'anni dal
Regio decreto della trentatré
è destinata regolamentare la nostra professione per il futuro e quindi
Più che fermarmi a guardare quelli che sono stati gli aspetti regolamentari passati ma io vorrei un po'soffermare a guardare avanti al futuro
Stamane
Mi pare
Nicola Buccico ha detto che l'impianto e lo stesso della legge del trentatré
Buccico scenica stimati sono vendicato anche gli ospiti
Mi sono vendicato anche
L'impianto e lo stesso che la legge del trentatré
L'impianto probabilmente lo stesso ma le tematiche affrontate sono diverse diverse
Perché nel trentatré non avevamo un codice di deontologia dei come è stato anche ricordato stamani
è stato il nostro codice di deontologia risale al novantasette
Quindi questa riforma per taluni aspetti e rivoluzionaria ma in questa rivoluzione che fa la duecentoquarantasette
La domanda che io mi sono fatto quando ho letto il testo dico è stata una legge di riforma per controllare
L'avvocatura o per garantire
L'autonomia e indipendenza dell'avvocatura
E insieme con voi volevo un attimo fermarmi fare queste riflessioni
Sicuramente è stato un atto da lungo tempo atteso e quindi un atto dovuto una riforma che
E appena avviata a mio giudizio
E richiede in questa fase attuativa una partecipazione attenta critica ma soprattutto responsabile dell'intera classe forense delle associazioni per quanto mi riguarda delle unioni Camere civili della capite la carne civile che rappresento
Partecipazione attenta perché
Occorre evitare che la nostra professione venga svilita ponendo la servizio di logiche esclusivamente imprenditoriali critica perché non dobbiamo avere il timore di sottolineare con forza l'autonomia indipendenza dell'avvocatura
Ed evitare che questa venga manipolata o condizionata da soggetti terzi forti di un potere economico soprattutto in un contesto attuale in crisi fortemente penalizzanti crisi non solo economica ma crisi anche di valori sociali
Deve essere responsabile perché ne tutti ci deve essere la consapevolezza
Che la riforma della professione era
Ed è un atto necessario per rendere l'avvocato italiano maggiormente competitivo soprattutto nel settore internazionale
Volevo un attimo richiamare le parole che stamattina anche ha detto
Il Professore Alpa
E parole che lui ha focalizzato bene in un incontro che ebbi con il ministro cancelliere i primi di maggio
L'avvocatura è pronta a fare la sua parte ma chiede rispetto di una dignità e di quel lavoro professionale la cui tutela al pari del lavoro imprenditoriale del lavoro svolto da altri soggetti economici deve essere comunque garantita e tutelata
E non possa evidenziare in queste parole che ha detto Alpa quella che è la voglia di recupero di una dignità etica dell'avvocatura rimarcata anche le molteplici richiami purtroppo ahimè che contiene la legge duecentoquarantasette
La legge duecentoquarantasette
All'articolo tre
Prevede
L'esercizio dell'attività di avvocato deve essere fondato sull'autonomia indipendenza ma e l'avvocato all'obbligo se chiamato a prestare la difesa d'ufficio in quanto è scritto nell'apposito elenco ad assicurare patrocinio in favore dei non abbienti
Ancora questo codice deontologico
Sarà pubblicato e reso accessibile a chiunque secondo disposizioni stabilite con decreto del Ministero della giustizia
Dà lettura di questo articolo io ho ricavato una sorta di
Preoccupante responsabilità dell'avvocato
Fino ad oggi l'avvocato era responsabile di tipo aveva una responsabilità di tipo contrattuale nei confronti del proprio cliente e una responsabilità di chi può extracontrattuale verso soggetti terzi controparte con lei
Giudice e chi più ne abbia più alibi
Oggi con la previsione normativa dell'articolo tredici e con il fatto che
In un certo qual modo si è
Normale
Normalizzato con una norma primaria quello che l'obbligo della deontologia e quindi che sono le norme
Ribadite del dal Codice di deontologia richiamate legge duecentoquarantasette noi andiamo ad aprire il fianco non solo a quelli che poi andremo a vedere una responsabilità e con l'applicazione di norme di tipo penalistico per i richiami contenuti nell'articolo tre ma anche a una sorta di responsabilità di tipo civile da contratto sociale
E quindi di conseguenza
Ci troveremo esposti con una sorta di responsabilità a quelli che sono i medici dell'ospedale i medici delle case di cura ed è questo un aspetto da non sottovalutare
Forse per questo motivo i legislatori che ha guardato più lungo e più lontano da lui
Affatto la previsione di nuovi obblighi deontologici accanto i vecchi che già conoscevamo
Quale appunto quello dell'articolo dodici l'obbligo della
Assicurazione per la responsabilità civile
L'obbligo per l'assicurazione per gli infortuni non solo dell'avvocato mentre il proprio dipendente di una sorta di responsabilità civile automobilistica obbligatoria
Tutti i soggetti
Che esercitano la professione di avvocato con l'obbligo di comunicarlo anche agli ordini di appartenenza gli estremi della polizia e così via
Pena
Dice la norma
Dell'articolo dodici l'applicazione di sanzioni disciplinari
Questo è un aspetto
Che
Preoccupa perché chiaramente fino ad oggi gli avvocati sono riusciti ad evitare
Le problematiche relativi anche perché l'avvocato era normalmente portatori del diritto e quindi una cascata
Che difficilmente veniva aggredito oggi dobbiamo temere la possibilità che
Ci possano essere da più parti attacchi all'Avvocatura per questo motivo
Questi
Nuove diciamo nome di Dio antologia
Abbiano sicuramente la responsabilità dell'avvocato
Ma oltre a queste norme di deontologia preoccupano anche quelli che sono i costi che oggi l'avvocatura tutta deve subire
E sono costi notevoli
Che penalizzano
Maggiormente chiedo scusa per il tempo che
Ci sarebbero molte cose da dire però volevo questo aspetto sottolinearlo perché allora sorvolo il passaggio con l'articolo ventuno che comunque
Pure mi era care Enichem è stato fino ad oggi glissato
Inspiegabilmente anche perché ha delle problematiche anche quelli molto sottese soprattutto per quanto riguarda non so se domani ce ne parlerà il Presidente della della Cassa di previdenza per quanto riguarda il problema di chi ha avuto la gestione separata
Chi vive nella gestione separata il momento in cui si troverà
A
Unique sì ad noi nella gestione normale ordinario gestito dalla Cassa forense si parlerà di ricongiunzione uditorio totalizzazione questi effetti diversi come voi ben sapete questa è un'altra problematica che
Andremo ad affrontare
Salgono questa parte perché sicuramente domani ce ne sarà tempo di parlarne in questo momento perché vengo richiamato alla tempo che restringe
Io volevo saltando questa parte fermarmi un attimo che è stato anche questo un aspetto secondo me
Non trattato
In questo in questa giornata di oggi
Sulle problematiche dei cosiddetti soggetti deboli mi rivolgo alle donne mi riferisco ai giovani colleghi ma mi riferisco soprattutto a una classe
Di colleghi del precariato stamattina costanti ho sentito sicuramente la necessità di
Richiamare l'avvocatura a più alti valori è più alte professionalità e le più alte competenze
è vero
Come ha sottolineato stamattina mi pare massa mobile non ricordo che oggi si diventa avvocati superando un esame falsa in cui si leggono compiti pieni di errori
Ma purtroppo questa è la nostra realtà
Per il futuro si potrà fare ammenda e pensare esami più selettivi ma oggi non possiamo buttare a mare tanti colleghi che vivono nel precariato che vivono ai margini e che comunque hanno diritto ormai a rimanere nell'Avvocatura perché non possono più cambiare mestiere
Le associazioni dovrebbero affrontare questo problema di categoria e io
Reno che la Camera civile se ne farà carico
Per quanto riguarda
Soltanto definitivamente alla fine del mio intervento che ho scritto stamattina molto velocemente sentendo quelle che erano
Io gli altri interventi
Quali dovrebbero essere le azioni
Che le associazioni come la casa come la Camera civica dovrebbero
E possono oggi affrontare sicuramente fare battaglie per il recupero della dignità dell'avvocatura
Individuare forme di tutela dei colleghi che dicono il precariato e che non possono moralmente eticamente e solidaristica mente mandare a casa
O perché non hanno più l'età di cambiare lavoro o perché comunque non è giusto
Costruire una rete di servizi per diminuire i costi della professione di oggi sono elevatissimi
La multimedialità e di internet sono strumenti potenti che sebbene indirizzati possono consentire di spalmare i costi della professione costruire sinergie tra tutti i colleghi che comunque appartengono a una determinata associazione quanto Vito se non vogliamo parlare dell'intera categoria
E poi ha ragione
Giampaolo tante
Il
Come sia
Che occorre rivedere il concetto di funzione
Purtroppo la sua voce inascoltata danni
E io credo che con l'applicazione dell'articolo trentanove che non a caso l'articolo trentanove della legge duecentoquarantasette allo stesso numero dell'articolo trentanove della Costituzione quando parla delle associazioni sindacali che vedo che non sono più
Contenute ed esplicitate meglio la nostra legge professionale
Ma le associazioni e le associazioni
Come la Camera civile possono essere portatori di interessi della categoria della col collettività dell'epoca
E quindi portare avanti istanze legittime che possono anche essere costruttive di apertura di nuovi sbocchi occupazionali
Come diceva stamattina
Il professore
Vi ringrazio e scusate
Periferico
Grazie Bruno così mi sono salvato sull'accento
Prende ora la parola l'avvocato professor Nicola Rondinone Presidente la Camera civile di Milano che il PCI parlerà del tirocinio nell'università
Funziona sì
Che mi ha assegnato il presidente minori fuggito forse
Preoccupato
Ma in realtà il titolo dalla mia relazione deve essere un po'più ampiamente sui rapporti fra avvocature università però l'idea di soffermarsi sul tema del ciclo tirocinio nell'ambito di università nasce da dal fatto dalla considerazione che
In questo grande contenitore che questa legge di riforma
Questo è un po'il fatto nuovo cioè proprio del tutto nuovo non è perché credo voi sappiate che con un decreto legge del gennaio due mila dodici c'era già stato una normetta l'articolo nove
Che aveva previsto questo discorso del tirocinio almeno sei mesi nell'ambito del Corso di studi universitari lì per la vita non precisando quando anche se si intende verso la fine
E soprattutto subordinando questa
Strada ha una convenzione che avrebbe dovuto essere
Pattuita tra Consigli nazionali dei vari ordini professionali perché quel decreto legge che riguarda tutte le professioni e il Ministero dell'U.L.S.S. soluzione dell'università
Convenzione che non non hanno mai ho visto nulla non c'è
Nella nostra legge di riforma ultima questa
Istanza è stata riproposta pena la troviamo nell'articolo quarantuno
Al comma sei lettera d che richiamo un secondo in cui si dice tirocinio può essere svolto oltre che diciamo nei modi tradizionali
E anche per la vita in un altro articolo si può dire fare anche presso gli uffici giudiziari
Per non più di sei mesi in concomitanza con il Corso di studio per il conseguimento della laurea dagli studenti regolarmente iscritti sottolineo regolarmente perché
Crea un po'di problemi francamente queste cose
All'ultimo anno sembrerebbe in regola con le tasse universitarie anche se uno in fuori corso francamente non credo che si possa penalizzare chi va fuori corsa all'ultimo anno del corso di studio per il conseguimento del diploma di laurea in giurisprudenza nel caso previsto dall'articolo quaranta
L'articolo quaranta
A due commi qui non c'è un richiamo per forza al primo piuttosto che al secondo
Il primo comma dice Consigli dell'ordine degli avvocati possono stipulare convenzioni senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica con le università per la disciplina dei rapporti reciproci beccuccio mancare
E altro non potessero fare insomma questo
Programma atti che
Ci sono già convenzioni tra ordini Università diciamo prevalentemente per la formazione degli avvocati per la verità
Secondo comma il CNF la conferenza dei presidi delle facoltà di giurisprudenza questo linguaggio un po'superato perché le Facoltà ormai sono
Sia di scomparsa abbiamo i Dipartimenti abbiamo nell'oscuro quindi
Promuovono anche mediante la stipulazione di apposita convenzione anche qui ci dice che la possiamo fare grazie a senza nuovi o maggiori oneri per la terza voleva piena collaborazione tra le Facoltà di giurisprudenza gli ordini
Forensi per il perseguimento dei fini di cui al presente capo che quello sul tirocinio professionale
Qui credo si debba intendere che ci dovrà essere una convenzione di primo livello che potrà poi essere ulteriormente specificata in una convenzione di secondo livello fra gli ordini e e le singole università
Quello che possibile subito dire che non c'è nessuna attività e da questo punto di vista accenna FMI non risulta che si sia mosso anche perché c'è in ballo primo un regolamento ministeriale che dovrebbe
Regolamentare comma tredici articolo quarantuno le modalità di svolgimento del tirocinio un po'in tutte le varie modalità previste
Quindi anche in questa che evidentemente può IVA
Va anche un po'ripensata
Allora le riflessioni sono un po'queste allora diciamo che questa norma questa idea di avere il tirocinio nell'ultimo anno dell'università è stata tendenzialmente osteggiata dall'Avvocatura
Forse
Io dico un po'
Facendo una battaglia di retroguardia io qui vi espongo la mia opinione personale
Per cui in fondo questa questa strada io la percorrere
Anche abbastanza seriamente facendo una serie di considerazioni io credo che
Tenendo conto dell'età media in sala
Quasi tutti i presenti hanno fatto ancora in corso di giurisprudenza quando si faceva in quattro anni
Noi adesso l'abbia facciamo per forza la magistrata cinque per accedere all'Avvocatura quindi abbiamo un anno in più Dodic contro l'interesse professori universitari non era strettamente necessarie per questo anno in più
Nasce da tutta una storia del legislazione universitaria nasce come tre più due per distribuire più cattedre detto brutalmente
I ragazzi più capaci sono tranquillamente in grado di chiudere molto prima in genere sfruttano questo tempo in più per farsi qualche Erasmus per andare in giro per il mondo si fanno sicuramente una valida esperienza però è vero che escono dall'università
Con un tempo come dirà un'età mediamente più elevata che non il loro corrispondenti europee che
Vogliono fare sempre nella mia carriera tandem forense e questo è l'accordo di cui dobbiamo tener conto così come dobbiamo tener conto che l'idea di università che abbiamo vissuto personalmente da studenti è abbastanza subito un'evoluzione cioè
Ai miei tempi quando è fatto università si faceva qualche seminario in cui iniziano a vedere qualche caso pratico ma tutto si fermava lì
Oggi un po'perché l'università a a un problema anche di competizione interna ci sono stati molto cambiano ente ecco c'è una crisi di credibilità complessiva del mondo universitario le facoltà chiamiamolo ancora Facoltà di giurisprudenza
Hanno un calo di iscritti che quest'anno è ulteriormente peggiorato perché
Detto e anche un po'per i provvedimenti del Governo Monti diciamocelo chiaramente cioè se uno di noi ha un figlio che deve fare scrivere all'università magari ci pesa qualche un po'di più attivi iscriverti a giurisprudenza CES dato un vento che è stato anche recepito più il mondo universitario ANAS ma anche perso punti sotto altri punti di vista questo ha comportato un calo di scritti le università sanno che si devono industriale per acquisire nuovi iscritti anche l'ho vista pubbliche hanno questo problema
Perché incide poi sui soldi che riceverà
Università quindi questo ha portato anche un minimo più di innovazione cioè il fatto di avere una serie di
Attività un po'più professionalizzanti e questo è abbastanza frequente ormai quindi l'università e un po'più attrezzata di un tempo a recepire
Come dire un'attività tirocinante al suo interno
E qui poi va fatta andrà fatta da c'è ammette che proporrà di fatto il Regolamento quindi diciamo che sappiamo che qui sempre ufficialmente propone il Ministero il Ministero probabilmente specie col Ministero attuale
Credo che sarà una cosa abbastanza notarile
Cioè qui andrà fatta una riflessione su come fare allora tra l'altro presumo alcuni studenti dell'ultimo anno già iniziano magari a far pratica presto questo qualche avvocato se tutto si traducesse semplicemente in questo c'è nell'istituzionalizzare
Un un'esperienza di questo tipo evidentemente non ci sarebbe neanche bisogno di una regolamentazione ad hoc
E comunque l'avvocato presso cui viene svolto il tirocinio che si assume l'obbligo di controllo gli aspetti di certificazione altro cioè
Che questo sia uno studente universitario
Semplicemente è un cambia spesso temporale può iniziare a farlo già prima
Quello che probabilmente invece si potrebbe pensare e questo potrebbe spiegare
Perché l'idea della convenzione tra ordini singole università a introdurre quella che è ancora qui c'è un aspetto contraddittorio nell'articolo quarantatré della legge di riforma è pensata con una scuola di formazione post-universitaria
Invece iniziarla nei
L'ultimo semestre cioè questa idea che tutto sommato
Ci sia tempo possibilità di finire prima di formare prima secondo me non è così per Bugno cioè importante che il tirocinio venga fatto proprio perché ripeto c'è un anno in più rispetto alla volta un anno in più che potrebbe essere tranquillamente utilizzato
Quindi questa idea della scuola di formazione
Non so se ce n'è più su questo posso un po'stravolgere questo articolo quarantatré articolo quarantatré veramente pensato come se la scuola di formazione nascesse iniziasse dopo
Dopo che dopo la laurea però in qualche modo forse si potrebbero coordinare le due norme questo quarantuno comma settantatré e pensare a un
Un'attività di tirocinio che invece di svolgersi solo presso un singolo avvocato collegato protocollo con l'ordine che ha fatto la convenzione con le diversità comprenda anche
Diciamo delle lezioni pratiche che vengono già fatte nell'università come redigere una un parere come fare un atto giudiziario
Che in effetti poi l'università prende anche in modo
E e luogo un po'naturale non foss'altro perché ci sono le aule a disposizione imprese questo questo lo devono fare normalmente gli ordini
E le associazioni come previsto dall'articolo quarantatré c'è un problema poi gli spazi anche il minimo di competenze didattiche
Quindi questo potrebbe essere la proposta operativa per concludere cioè il CNF
Secondo me su questo dovrebbe farsi un po'motore prendere atto che non è una cosa così scandalosa l'importante che sia regolamentata B cioè
Risponde a all'idea che Hitler Cino poi sia veramente di diciotto mesi e non venga ulteriormente accorciato ce lo siano sei mesi formali
Perché questa è un'istanza che infondo tranne quelle che avevamo chiamato le forze pare economiche che ci hanno un po'ostacolato e una di quelle che ha un po'più di dissenso perché effettivamente nella comparazione con gli altri
Con le altre nazioni come gli altri Paesi soprattutto europei da mesi diventa avvocati mediamente molto molto più tardi e questo e c'è anche un problema concorrenziale se vogliamo io mi limiterei a queste brevi
Grazie Nicola
L'avvocato Losana rumore Presidente la Camera civili con il nome
Ci parlerà della formazione
Profano insomma non
Perfetto bene
E buonasera a tutti ringrazio anch'io per avermi dato l'opportunità di intervenire in questo convegno che devo dire
La verità è stato veramente molto interessante e ci sono stati dei livelli degli interventi a trecentosessanta gradi
Su quella che è la riforma della legge dell'ordinamento forense la legge duecentoquarantasette del due mila tredici che hanno toccato un po'i vari aspetti di questa e poca alle riforma oggi abbiamo parlato di luci e di Ombretta che effetti effettivamente nella legge ci sono
Pareggi e ci sono difetti però direi che una cosa fondamentale e che la legge di riforma dell'ordinamento professionale rappresenta una conquista per l'Avvocatura perché per la prima volta
In buona sostanza una legge quindi una fonte di rango primario e intervenuta a disciplinare la professione di avvocato
Da un lato quindi evitando che interventi governativi potessero normare la materia quindi cambiare con dei cambiamenti a seconda dei vari cambi di Governo
E dall'altro lato ridando funzione costituzionale al ruolo dell'avvocato
Dopo una stagione nella quale no hanno prevalse delle logiche mercantili di liberalizzazione selvaggia
Finalmente disciplinare la nostra professione con una legge ha significato sicura anche riconoscere il ruolo e la funzione costituzionale dell'attività di difesa dell'avvocato
Che rappresenta il principale baluardo per la difesa dei diritti dei cittadini nei confronti dei poteri forti dello Stato
Oggi io mi occupo di un aspetto che è quello della formazione disciplinato dall'articolo undici
Che secondo me costituisce
Pur anche qui con delle ombre una novità sicuramente positiva introdotta dalla riforma
La legge a in buona sostanza da un lato a elevato a rango giuridico il dovere di formazione
E dall'altro lato ci ha imposto la necessità di ripensare l'attuale sistema che in vigore nel nostro Paese
In precedenza l'obbligo di formazione continua era stato introdotto vitale per la prima volta nel due mila sette da un Regolamento approvato dal CNF il tredici luglio del due mila sette
Che dava risalto due spetti necessari e può essenziali della della formazione da un lato
La conservazione il perfezionamento l'accrescimento e l'approfondimento delle conoscenze teoriche delle competenze professionali e dall'altro lato il necessario aggiornamento delle stesse
Nella fase iniziale di introduzione della formazione continua che era un concetto fino a quel momento sconosciuto o perlomeno lasciato all'iniziativa individuale
Il CNF aveva ritenuto di ancorarlo ha degli obblighi deontologici in particolare quelli previsti dall'articolo dodici del Codice deontologico Forense il dovere di competenza
E all'articolo tredici il dovere di aggiornamento
Questo anche in linea con la normativa europea che considerarla formazione nelle professioni uno strumento indispensabile anche ai fini della competitività
In questo nostro Paese era un po'indietro perché già nel due mila una risoluzione del CCPE affermava la necessità di garantire che ogni avvocato dell'Unione europea
Ricevesse presso l'ordine di appartenenza un tipo di istruzione ampio e approfondito che gli consentisse anche di comprendere la dimensione europea della propria professione
Successivamente sempre il CCPE aveva fissato alcuni principi ritenuti indispensabili per la formazione quali un minimo numero minimo di ore
Aggiornamento
L'obbligatorietà del ragionamento e la verifica mediante un sistema di crediti o di punti che consentisse di autocertificare la formazione svolta presso l'ordine di appartenenza
In Europa il processo di formazione e considerato importantissimo tanto è vero che fa parte anche dell'agenda europea del due mila dodici
In buona sostanza in Europa così come negli Stati Uniti la formazione continua ogni livello professionale e nomina
E il cuore della risposta alla crisi economica ed è al centro delle strategie di lungo periodo per la Conte competitività
Quindi in questo sistema la legge del due mila duecentoquarantasette ha sicuramente introdotto positivamente
Il dovere di formazione continua elevando lo a vero e proprio obbligo giuridico non più e non soltanto a obbligo deontologico come avveniva prima
L'articolo undici però è inserito un nuovo concetto laddove statuisce al primo comma dopo aver previsto l'obbligo della formazione continua
Aggiunge però che tale obbligo deve essere finalizzato
Ad assicurare la qualità delle prestazioni professionali e il miglior esercizio della professione nell'essere nell'interesse dei clienti e dell'amministrazione della giustizia
Assistiamo quindi a un vero per una vera e propria evoluzione dell'obbligo di formazione continua si passa quindi dal dovere di formarsi
Al diritto ad essere formati nell'interesse non solo proprio quindi volto al miglioramento delle proprie prestazioni professionali ma soprattutto in quello dei propri clienti e in quello dell'amministrazione della giustizia
Ecco quindi riconoscimento ancora una volta dello ruolo costituzionale dell'avvocato
è una sfida importante quelle acché ci impone la legge professionale in termini di rinnovamento e modernizzazione della nostra professione
Per adeguarla alle esigenze sempre più moderne della società in cui viviamo
Certo non mancano delle ombre anche nell'articolo undici ad esempio il sistema delle esenzioni perché in questa ottica di competitività della pornostar professione
E anche di sfida in termini di ramo terra ammodernamento prevedere un'esenzione per vite gli avvocati che hanno venticinque anni di esercizio di una professione
O che hanno compiuto sessanta anni di età sicuramente non è un concetto che sì e in linea con il principio ispiratore della riforma
Altra criticità è rappresentata dalla necessità che è prevista dall'articolo undici di superare l'attuale sistema dei crediti formativi
Qui il CNF si sta interrogando perché dovrà essere emanato riguardo un regolamento per capire che cosa significhi superare il sistema dei crediti formativi
Certo in tutta Europa è previsto comunque un riconoscimento della formazione attraverso un sistema di crediti un sistema di punti
Poca importanza importante io credo è che si guardi anche alla qualità della prestazione
Nel senso che occorre rimodulare la formazione anche sul livello della qualità della formazione
In conclusione mi piace pensare che con la nuova legge professionale disciplinando la formazione continua si sia quindi voluto introdurre il passaggio dal dove aerei di formarsi la formazione è stata vissuta sempre dai nostri colleghi più come una una ricerca una caccia e crediti che con un effettivo stimolo è una ricerca di crescita
Della proprio il livello di prestazione professionale quindi al diritto di essere formati io credo che questo rappresenti anche un'occasione di rinnovamento per l'intera classe forense
Con il nuovo sistema quindi la formazione in quest'epoca di forte rinnovamento della nostra
Società e anche perché no di crisi economica deve invece può rappresentare uno strumento per progredire e per
Crescere insieme
Per ripensare la nostra professione forense così come abbiamo sentito anche questa mattina l'interventi del professor Pisani che ha parlato
Dello statuto dell'avvocato che è una bellissima idea e mi piacerebbe che anche la nostra associazione Renzo si impegnasse anche per rendere concreta questa che è un'idea solamente teorica ho sentito parlare di etica della professione ho sentito parlare di professionalità di recuperare quei valori che forse si sono un po'persi
Ecco io credo che questa norma rappresenti sicuramente
Un punto di partenza per per rimodellare la nostra professione e adeguarla alle nuove e moderne dica esigenze di crescita
Della nostra società
è anche perché no per agevolare e per rendere più competitiva l'attività di ciascuno di noi in buona sostanza mi auguro che riusciamo a coniugare quelli che sono i tre saperi dell'avvocato
Il sapere che il sapere giuridico la conoscenza teorica
Per il saper fare e quindi per acquisire delle abilità
Per alla fine saper essere perché l'importante è comunque saper essere avvocati bene vi ringrazio
Grazie tutta
L'ultimo serrato
No non l'ultimo allora
Si però allora cercheremo dell'avvocato del lago di Trieste abbia delle esigenze di rientro e non è
Ha messo
Alla sua
Sasso comunicata
No eccolo qua sosteneva
Qualche minuto i rilievi prego
Diciamo
Vorrei fare
Essa
Dati perfetta
Ma
Otto
Dottoressa erogare
Anche a
Buonasera a tutti
Avvocato dell'accusa Trieste presenta capace che Trieste naturalmente volevo tutto ringraziare Arezzo me nominava io noto agli altri organizzatori questa
Esperita occasione
Molto ricca di contenuti addirittura forse sovrabbondante
Tant'è vero che sono metodi se composto Vito anche un po'disorientato dalla quantità di argomenti
Ve l'assicuro innanzitutto Renzo che nonostante stamattina così molto irritato riprendendo al termine della collega chi mi ha preceduto di cui non ricordo il cognome
Mi preceduto stamattina è venuta stamattina cercherò di attenermi a un linguaggio adeguato all'Assemblea
E non ci può dare come ogni tanto mi capita nell'uso delle parolacce perché
Ad ogni modo ogni tanto mi scambio va be
Allora no io volevo dire premettere che quello che sto per dire espresso nella assoluta necessità ed interesse della del sostituto dell'associazione
Camera civile
Io devo dire che
Mi sento di appartenere generazionale mente
Per fortuna
Non reddituale mente
A quei famosi cento mila che più volte sono stati gli avvocati in questa sala stamattina
Quelli che insomma sono sopravvenuti dopo gli anni Novanta che hanno comportato in qualche modo
Questa clamorosa
Presunta degenerazione qualitativa intellettuali della professione grazie e in nome e loro anche se per mia fortuna ripeto dal punto vista reddituale non rientra nella categoria
Diciamo così Nievo loro difensore d'ufficio e formulo le seguenti osservazioni
Io ho trovato ripeto irritante se non addirittura offensivo per certi versi l'intervento del collega di Bari che non ho avuto il piacere di conoscere in precedenza che
Montecelio ognuno ha diritto di avere la sua opinione
Ma ovviamente sia anche il diritto di replicare quando nelle opinioni altrui siccome le cose che non possono essere state passionale
Senza critica
Allora
Per certi versi altre osservazioni volvolo fare scusi tipicamente anche su un intervento di Massimo Mila che tu stimo tantissimo e che condivido peraltro dal punto di vista psicologico filosofico in maniera totale
Ho trovato interventi sostanzialmente ipocriti o tende o potenzialmente i pochi debiti vi spiego subito il perché
E
Ho trovato al limite quasi del ridicolo e dell'anacronistica questa rievocazione di un'epoca Augusta
Un'epoca dormita dell'ONU da parte di Buccico degli anni negli anni d'Italia post bellica
Un'Italia che ormai che superata da svariati decenni
Nei quali nella quale rievocazione si è fatto appunto un amarcord di una qualità e di un ruolo avuti obiettivamente avuti dall'Avvocatura in un'epoca in cui però la società era completamente diversa
Io che ho la specializzazione nella malpractice sanitarie sta a fare un esempio convintamente lontano da noi
Quante cause di malpractice si facevano negli anni Cinquanta
Ma neanche una non si faceva perché la società vedeva il professionista intellettuale come una specie di di sacra di limitarsi ad un timore reverenziale assoluto
Ora il fatto che oggi invece ogni intervento a almeno una causa anch'
Legale chicche subito nasce
Per merito merito anche degli avvocati non è segno di una degrado della qualità della del dell'operatore medico semplicemente il segnale di un'evoluzione della società che oggi tratta diversamente tutti
Tutti
Allora non prendere atto di questo significa o essere ciechi o volevo essere oppure avere forse
Come dire un atteggiamento di parte per motivi che
Ma a me sinceramente non interessa neanche andare a indagare
Non si può negare non si può negare che la qualità
Chiamiamo l'intellettuale culturale
Che oggi viene erogata che oggi si riscontra vendendo i giovani colleghi che probabilmente molti riscontrando in né e che molti altri non è scontato nei confronti del mio dominus rispetto a quello che aveva il dominus del mio dominus
Ma questo per così dire è un percorso connesso all'evoluzione sociale sicuramente non positivo ad un certo punto di vista certo che trent'anni di cui è tette esposti al vento ed i partiti a tutte le ore del giorno e notte certamente non hanno non hanno aiutato a migliorare
Allora c'è una degenerazione o c'è una e diverso evoluzione della società e anche di una nostra qualità come operatori va bene ne prendiamo atto ma non è questo il problema che non può neanche essere il problema
Che invece sembra trasparire dalle parole del collega fosso un malinteso io ma
Io avrei paura a far vedere il filmato che l'intervento del collega Buccico coram populo
Perché ho l'impressione che sarebbe uno strumento straordinario nelle mani dei detrattori leggi Monti a caso
Che sostiene che questa legge professionale finzione atteggiamento dell'Avvocatura di tipo di tipo conservatore tradizionalista e che gli avvocati si vogliono chiudere nella Turris eburnea dei loro privilegi
Orbene cosa si legge l'intervento del genere
Che era tutto belle perfetto quando le professioni intellettuali erano sostanzialmente re d'Italia per cui si tramandano di padre in figlio
Perché questo è il segnale che per lo meno io sono invece più del popolo o intrapreso o intese emanata quasi due volte ma dato quasi in toto perché sono un avvocato dignitoso difendo pubbliche amministrazioni
E sono figlio di un'infermiera io ho diritto di fare l'avvocato tanto quanto lunghi
E mi sono guadagnato i galloni sul campo
Evidenti eliminati il mercato e anche questo mi dà fastidio quando si accusa di IPA liberismo ogni volta
Perché si pone il problema della concorrenza il problema non corretta è insito nella società moderna
E non si dia non c'è via di scampo dobbiamo confrontarci la concorrenza interna certo
Dobbiamo norma la
Dobbiamo regolamentarla
Dobbiamo visitare sugli abusi dobbiamo proteggerci dagli appetiti esterni di chi vuol fare
Pancetta delle nostre delle nostre
Aspettative ma ciò non toglie che il mercato che è sovrano che il cliente che deve poter scegliere il il
Il professionista che preferisce
E io ripeto trovo veramente fuori luogo diciamo inopportuna una presa di posizione che
Ripeto darò poi dunque velocemente
Spero non vuole diventare un cliché
Della Camera civile perché rappresenterebbe veramente un autogol clamoroso ma sono nomine ha fatto un discorso bellissimo quasi mettersi a piangere però anche qui bisogna dire una cosa e incerto
Ci sono state degli abusi ci sono state delle situazioni critica bellissime bisogna fare una una crociata paga nuova per il nuovo statuto dell'avvocato sul piano professionale immorali ma Santo Dio
Chi doveva controllare
Qual è la generazione che avrebbe dovuto mettere i freni alla famosa degenerazione quantitativa e qualitativa non la generazione dei del lago che appena arrivata no è stata proprio la degenerazione
Non dico massa nomina in persone per la mole di Rio ma insomma la classe generazionale di massa ma mi adeguo Chico per amor del cielo
è andata così ma vi sono le uniche sia fare l'avrebbe Franzina se veramente ridicolo che ci sia ci accusino i giovani
Abbiamo sentito la difesa calorosa del rappresentante dell'Aja non penserete mica di chiuderci fuori a noi perché siamo gli ultimi arrivati a ragione di dirlo
Perché il segnale che io ho sentito fare a meno scusi è un capitolo le mie orecchie era questo che sono brutti e cattivi quelli che sono arrivati per ultimi che hanno rovinato da piazza
Allora io dico
Siamo in una stazione turistica non vi so dire proprio per quello che vuole
E
Però importante che la Camera civile sviluppi un'immagine e un contenuto e un'identità che possono essere la casa di tutti gli avvocati e importante
Su tutte sede locale uscire da un mentale consenso
Perché è inutile poi pretendere attenzione da parte delle istituzioni della classe politica dei Parlamenti destinati di quant'altro se rimaniamo quattro gatti
Se rimaniamo qua togati io non ho i numeri alla alla
Sottomano ma mi pare che complessivamente al fenomeno associativo generale e
DIPE con riguardo all'Unione Nazionale Camere civili in particolare nome bisogni sia ancora bassina
Diciamo così siamo generosi allora questo dipende da un punita di di di fattori
Ma forse dipende anche al fatto che non abbiamo un'identità precisa a Trieste io riesco a fare quasi il venticinque per cento di rischi del foro come associate a Camera civile ma solo perché mi contro il consenso con i servizi
Sì io dovessi cerca di ottenere un consenso su un'immagine finta Camera civile
Penso che se faccio quindi scritti trattato ecco quindi credo che l'impegno per il futuro e quello di di dare una forte identità su questi temi come ad altri scusate per la mia
Grazie Mauro allora
Io ho qui segnati l'avvocato Vaccaro l'avvocato Cremona l'avvocato Graziani l'avvocato Giovannelli l'avvocato Previti l'avvocato Prosperi
Pellegrino prima
Segnaliamo
C'è qualcuno che vuole parlare che non è assegnato
Giovanelli andata in senso buono
Non è l'avvocato Vaccaro buonasera contro il saluto della canale civile di Siracusa
Modesto vice presidente attuale c'è anche un altro collega il collega leone che è venuto trovandosi a Roma io avrei dovuto parlare del
Dei parametri e purtroppo sono stati
Oggetto di una di normazione del CNF
A me piacciono francamente devo dire anche perché ce l'hanno lavorato su c'è qualcosa che secondo me non funziona
Ma prima di questo volevo dire volevo risponda un po'al collega e non voglio fare la difesa di Nicola Buccico
Forse il collega troppo giovane per ricordare che Buccico fu uno di quelli
Che mise un veto all'iscrizione negli ordini forensi dei dipendenti anche part-time ne fu molto osteggiato e noi siamo stati bravi anche in questo per la verità
Altra cosa della quale ho parlato altre volte segnatamente a Siracusa quando si parla di accesso alla professione credo che la pensa ancora ricordi e
Il problema dell'eliminazione della figura del Procuratore legale altro cara chili dell'avvocatura
I giovani non meno ne abbiano a male non è stata una cosa terribile perché ha consentito a chi non ha fatto mai un giorno di avvocatura di diventare tout-court avvocato
E soprattutto di potere costituire una marea di uffici legali di vari enti che hanno tolto spazio agli avvocati Cacco avvocati intesi coloro che fanno avvocatura seriamente annotando sofferta detti prima bisognava
Chi alle dal mio col cornetto di più ricorderà sicuramente che occorreva
Fare dieci anni specie al Sud di penare anzi direi per dieci anni prima di diventare avvocati affermarsi ad essi ancora molto più difficile perché siamo tantissimi più
Quindi diciamo che l'avvocatura qualcosa ha tentato di fare purtroppo non è andata bene
Altra risposta al collega Gigli Santa Maria Capua Vetere volevo dare sia bensì scusami è vero che ci sono perché c'è questo numero grandissimo
Di giovani circa sessanta mila che non arriva a limiti di reddito anche lì la colpa è nostra la colpa è nostra perché quando facciamo i componenti delle commissioni d'esame faccio il mea culpa
No non bocciamo coloro che lo merita sono tanti
Si tentò per evitare che nello stesso foro vi fossero dei favoritismi da parte di coloro che erano gli avvocati più in vista eccolo
A favore di dei giovani all'assetto evitato di fare questo sistema che a me non è assolutamente piaciuto
Di mandare i compiti in altre sedi dove non hanno lo stesso orientamento e ho fatto per un anno il commissario del San
Per natura sono molto vignole coscienzioso quando facciamo sarà l'esperienza universitaria a Economia e Commercio però per la verità
Si viene chi viene designato come componente non so al nord volevo fare con una una breve
Parentesi ci sono due Italie sicuramente il nord e il sud ma non perdesse nordisti e sudisti
Le realtà sono assolutamente diverse se al Nord come diceva il collega Presidente del Consiglio dell'ordine di Bologna
E difficile reperire coloro i quali devono fare parte delle commissioni di esami assurde esattamente il contrario perché ci sono lotte intestine
Perché si potrebbe andare a fare il Presidente ed il per il componente o il Presidente addirittura perché questo si traduce in un rapporto privilegiato con i magistrati e quindi in prebende successive potrebbero venire
E soprattutto spesso chi va a fare il comprenda commissaria sane assolutamente inadatto
Perché è un compito difficile credo abbiate fatto in molti
E non è una cosa semplice correggere e almeno trenta elaborati ogni seduta con
Elaborati difficili o o addirittura elaborati che riportano scusate
Grazie anche a questa norma che ha consentito l'uso nel Codice
Annotato di fare degli elaborati che riportano pedissequamente una serie di sentenze
Una dietro l'altra e dalle quali si capisce che il giovane sicuramente è una verità l'ho vista con i miei occhi l'abbiamo corretto Palermo
Neppure sul insomma è una cosa incredibile
Tra l'altro i giovani che non hanno l'opportunità di fare pratica da un avvocato serio
E coscienziosa non sanno che la massima una cosa e la sentenza è tutt'altro spesso
Bene il mio maestro nove amministrativista mi diceva sempre questo dono leggere solo la massima ma leggi della sentenza perché a volte paradossalmente ciò che avviene massimario non corrisponde effettivamente al caso concreto deciso bene
A parte questa parentesi volevo dire solo due cose sulla su questi parametri
Una sarebbe che secondo me
Alla lettera e
Nella quale si diceva al compenso delle prestazioni post decisione che è una voce sono ricompresi
La disamina del titolo esecutivo la notificazione c'è tutta un'elencazione di attività che sicuramente
Sono troppe rispetto all'entità del compenso delle prestazioni posto decisione
E poi c'è questa discrasia tra variazione dei compensi a carico del soccombenze e della parte
Nel senso per il soccombente effettivamente determinare la norma del Codice civile
Per l'importo liquidato viceversa per la parte che e si è rappresentata rapportato al valore della causa quale determinato in sede di citazione
è vero che a questo giusto dal punto vista processuale civilistico tuttavia credo che questo ci faremo tirare ancora di più dei clienti
Perché certamente faremo delle cause che potrebbe anche andare al mare e quindi il cliente paga qualcosa di più sicuramente di quello di guidato dal giudice
Poi a proposito del gratuito patrocinio per esempio
Noi assistiamo e di e delle spese che lo Stato
Sopporta per questo qua gratuito patrocinio noi al sud ho sempre
A Siracusa segnatamente assistiamo
A una perversa
Prassi secondo la quale ci sono dei tizi che si piantano letteralmente si si inchiodano alle sedie davanti l'udienza penale per essere nominati avvocati d'ufficio
E conseguire somme che sicuramente chi fa l'avvocato seriamente non consegue per quella stessa udienza perché arriviamo abbiamo calcolato anche qua
Con i colleghi hanno fatto parte del Consiglio all'ordine che circa la somma finale liquidata e il mille euro questo è assolutamente impensabile a questo si deve porre rimedio
E perché tra l'altro perché tra scusate tra la liquidazione ho letto l'ultima sentenza della Cassazione in materia di violazioni di gratuito patrocinio tra civile e penale
Nel civile ed immediato rispetto al penale no non è quantificato ma comunque di immediato e ciò non è giusto qua siamo tutti i civilisti e mortificante spesso l'attività del civilista è molto più complessa di quella del penalista
Anche questo ecco dovremmo cercare di spingere per questo so che è molto difficile perché già quello che si è fatto il tanto
Poi un'ultima cosa
A proposito della dell'università e di questa formazione presso l'Università
Nelle nostre università del sud abbiamo avuto modo di in questo convegno di avere come il relatore il professore Di Cataldo e all'epoca Presidente di quando si chiamano Preside di Facoltà nota accademico
Il quale
E abbiamo notato che effettivamente il Corso di laurea in giurisprudenza è un Corso di laurea molto difficile specie
All'università di Catania e non c'è spazio per potere far sì che i giovani abbiano scusate dovuta finora Celentano in carrozza
Non credo che vi sia anche nell'ultimo anno lo spazio per la pratica forense
Si dovrebbe sostanzialmente
Cambiare il corso di studi almeno nell'ultimo anno per consentire
Al giovane di fare i sei mesi di pratica io resto comunque al di là di questo e concludo dell'idea che la pratica si fa negli studi legali
Ed è importante che il professionista controlli
L'operato del praticante
E che soprattutto gli ordini forensi controllino l'operato dei praticanti ancora oggi assistiamo purtroppo a favoritismi nei confronti di coloro
Che non sono presenti spesso in udienza
A danno dei giovani che sono tutti i giorni allo studio mattina e pomeriggio esso quella e
Non solo
I Consigli dell'ordine non controllano neppure una formazione parlo delle nostre esperienze locali sicuri sette
Credo che sia giusto questo perché il controllo della formazione la formazione come dicevate secondo me è anche deontologica io sono venuto non avrei l'obbligo teoricamente
Per raggiunti limiti di età purché di professione però l'interessa che sia al convegno è tale
Che mi ha fatto venire fin da Siracusa
Per il piacere di ascoltare purtroppo malgrado un tantino abitabile dovrà andare via però
Quello che ho sentito già è stato sufficiente a formare in me qualcosa di più la maggior parte di coloro che fanno formazione assistono la formazione è formata scusate il bisticcio da soggetti che sono sempre fuori a fumare
Perché devono conseguire il Bund
Un minuto lascia libere vi ringrazio
Grazie Giuseppe io intanto ringrazio comunque presenti perché l'attenzione comunque alta nonostante l'uranio nonostante le ore
Di di convegno avvocato Graziani Camera civile di Roma
Io vi saluto chiedo scusa vorrei entrare giocoso stamattina abbastanza
Siamo rimasti in pochi sintesi
Questo penso che sia l'imperativo e allora dico che
Il terzo rapporto sull'Avvocatura italiana non può prescindere
Da un fine propositivo non possiamo semplicemente limitarci a fare la fotografia di ciò che è stato magari rievocando un paludato passato
Oggi dobbiamo per forza guardare al futuro e il futuro inevitabilmente lo dobbiamo
In qualche modo impiantare sui giovani
E sulle nuove tecnologie
Attenzione non sto parlando del processo telematico lo sto parlando dell'aperti
Sto parlando dell'uso delle tecnologie
Per quelle
Finalità strategiche per le quali non nella nostra società vediamo la crisi immanente ma fatturare esclusivamente le grandi aziende del settore nuove tecnologie
Noi dobbiamo pensare
Che quando vengono fatti convegni seminari anche in questa prestigiosissima sede
Noi
Abbiamo sicuramente un arricchimento culturale ma ci accorgiamo che la frequentazione e limitata
Mentre la quotidianità della nostra vita ci impone spesso dinanzi all'esigenza di risolvere
File
Disagi depositi fatturazioni archiviazioni cose di cui
Si disinteressano molto apertamente le nostre strutture le nostre istituzioni forensi
Quando abbiamo avuto
L'impatto della mediazione c'è stato ma
L'invito agli organismi forensi a istituire gli organismi forensi di conciliazioni ma non c'è stato un percorso comune nell'individuare gli strumenti per gestire la media conciliazione
Con delle strutture idonee ognuno è stato lasciato nelle aree
Del territorio in balia di se stessi
Oggi noi siamo in che pubblici economici non economici i Consigli dell'ordine e consigli nazionali
Siamo tenuti alla trasparenza del decreto legislativo trentatré del due mila tredici non abbiamo dei siti internet laddove la legge ci obbliga a o stendere i dati
Dell'amministrazione dei nostri consigli
Perché perché non è stato fatto un percorso comune queste rivisto in qualche modo prendendo dalla comune esperienza sono ovviamente delle considerazioni abbracci
Con lo stesso criterio nove non possiamo negare che proprio le recenti elezioni politiche ciambelloni ne ha dato come un movimento non sorto dal nulla abbia avuto una forte capacità aggregante
Proprio attraverso l'uso delle nuove tecnologie ma vogliamo riflettere su questi fenomeni o vogliamo ancora gli avvocati l'Italia del dopoguerra e Lainati ARCI sul voi stessi
Andando in fronte a un futuro che invece ci asfalta ci passa sopra senza darci concretezza
Immaginare quindi il ruolo delle istituzioni forensi come soggetti
Fornitori disservizi per la collettività forense distributori di
Conoscenza e di cultura attraverso sistemi più evoluti come per esempio l'e-learning ma anche informazioni di quei tanti Corbelli colleghi che quando facciamo i convegni ci vengono poi sotto al palco e ci dicono ma io sono troppo vecchio non riesco ad avere qualcuno che mi aiuti la solidarietà
Non può essere soltanto quella di tutti i giorni in cui disegniamo a quei pochi sventurati che non raggiungono la soglia della autosufficienza danaro
Deve essere anche la ruolo che sono i Consigli dell'ordine i consigli nazionali ma soprattutto chiarissimi diffusi territorialmente come le Camere civile
Possono assolvere creando quindi una struttura
Di
Connettività quel famoso fare rete
Che soltanto
Attraverso l'utilizzo delle nuove tecnologie si possa fare ecco quindi la proposta ecco quindi la possibilità di metterei a fuoco le risorse
Chi in cui dispone l'avvocatura dando un futuro a quei giovani che sono proprio nativi telematici e che quindi possono dare il loro contributo inserendo sul concretamente in uno scenario moderno e fattivo dell'avvocatura
Aggiungo
Non possono in questo senso essere
Assenti i Consigli dell'ordine
Ma propri Consigli dell'ordine devono diventare il ruolo altra devono col ricoprire il ruolo e assolvere alla funzione di essere essi stessi tramite la Rete
I promotori dell'immagine dell'avvocato
Il fruitori di quelle risorse che nel processo telematico aveva attribuito ad
Moro l'esclusività della titolarità dei punti d'accesso per la gestione del processo telematico non è possibile quindi che non queste belle sedi ci affidiamo sugli stessi e ci danneggiamo su situazioni
Che impattano notevolmente sulla nostra
Futuro sul nostro scenario di Avvenire professionale quando l'agenda digitale europea
Fissa i tempi con cui
All'Italia è posto la norma programmatica di passare al telematico nella data che poi verrà prorogata del trenta giugno due mila quattordici
Concludo passando a tutto un altro tema
Noi
Abbiamo vissuto
Certo non noi il Paese l'esperienza dello Stato totalitario non possiamo dimenticarci che quella norma del trentatré
Gli abbiamo seppellite ma e erano state evitate in un momento in cui lo Stato totalitario tendeva a governare il Paese controllandone le singole istituzioni e
Le formazioni
Qual è la norma
Dei quali ha sigilli Rocco che aveva realizzato il proprio impianto sul codice
Civile dell'epoca il Codice risalenti
E il mille ottocento settanta uno se non erro
Noi
Costruiamo questo impianto della nuova normativa richiamandoci a quello
Anche quella normativa e superando tutte lei problematiche di
Espansione del settore professionale di destinazione dell'avvocato fissiamo la norma che l'avvocato non possa essere
Amministratori
Se del condominio ma non ti società non possa essere Presidente di Consiglio di amministrazione ma ci rendiamo conto in questa sede del suicidio che noi facciamo
Ci rendiamo conto che tappiamo le ali a tutta una platea di funzioni
Operative e professionali che consegniamo ad altre categorie professionali sicuramente meno esperte e meno sensibili al tenore normativo di chi ha fatto un percorso forense dopo studi di legge
Ci rendiamo conto che i soldi che mancano cassa forense sono soldi che se l'avvocato si cancella dall'albo per andare a fare l'amministratore CONS quindi alla gestione separata dell'INPS ma allora questi signori che ci governano dal vertice delle istituzioni di che cosa ci parlano quando poi
Con
Norma
Firmata col sangue passano sopra soluzioni che sono così alla portata di tutti fermo in questo modo il mio intervento
Grazie Alessandro anche per rispetto dei tempi l'avvocato Cremona prego
Presidente la Camera civile di Agrigento
Buonasera complementi e
Presidente meno ogni abbiamo assistito a veramente degli interventi di rilievo
Che ci fanno approfondire la tematica
Io
Desidero portare a voi una riflessione che certo e anche mia ma è una riflessione fatta dalla Camera civile di Agrigento
Dove vi assicuro che percentualmente
I giovani sono di gran lunga superiore ai quarantenni cioè
Molti soci sono trentenni
E quindi è una riflessione fatta dai giovani e quali non condividono e l'ho visto anche in altre occasioni quello che si vuole traballante
E si vuole contrabbandare per una liberalizzazione per norme a favore dei giovani e quanto la riflessione viene dai giovani è sicuramente una riflessione
Sincera che poi sia esatta o meno ognuno a la possibilità di riflettere
Io ho detto arredi solo e non il faro pure l'intervento
Veramente l'ambo perché volevo sottoporre a voi una riflessione
Io
Ho iniziato la mia non sono figlio di avvocato e dissento però in maniera totale da chi ritiene che i figli di avvocati
Sono più facilitati perché nella mia espresso nella mia esperienza ho visto avvocati principi del mio povero in quei figli poi
Non hanno avuto quei risultati ho visto colleghi come me che non sono figlio di avvocato che hanno avuto fortuna perché forse la fortuna il vero compagno
Io la riflessione che volevo fare a voi è io ricordo ero giovane praticante ero giovane procuratore legale
E fu il pubblicata la legge numero ottanta la Cinquecento settantasei ottanta il vecchio Presidente quando dell'ordine di Agrigento Pandolfi dal con le mie riflessioni
Dici io ti delego al primo convegno sulla previdenza forense perché vedo
Che ti stai veramente appassionando di questa legge per me
L'avvocatura come classe professionale ho visto molti studi nasce
Laddove
L'avvocato vuole vivere dell'avvocato e non delle case che ha e non delle terre che ha poco fa il collega parlava c'è un bellissimo studio sulla provenienza degli avvocati
Percentualmente quanto sono figli di medici di ferrovieri di falegnami
Va bene e ho detto nell'ottanta nasce l'avvocato perché nel con la cinquecento settantasei dell'ottanta l'avvocato un vecchio
E la vita va allungando e bisogna Pinza pensarci quando si è giovani diverrà della pensione che è frutto del suo reddito io nella legge
Cento trentotto del due mila e undici vedo un altro fiocchetto
E credo che ci sia un treno che ci sta passando un terreno nel quale dobbiamo saltare l'assicurazione obbligatoria
Che non credo che nasce a nostro vantaggio ma è sicuramente una cosa obbligatoria Ionta praticante stipulare l'assicurazione occhi che non era per nullo obbligatoria
Io vedo nell'assicurazione obbligatoria una vittoria dei poteri forti
Perché l'assicurazione obbligatoria prevista prima dalla centotrentotto del due mila undici e poi dalla duecentoquarantasette che si estende nell'articolo dodici è sicuramente
Un balzello che i poteri forti cioè le assicurazioni che hanno vinto una battaglia contro di noi
Ci vogliono dare ma non è vero che noi la dobbiamo vivere così
Perché l'assicurazione obbligatoria specialmente l'articolo dodici che la estende all'gli infortuni invece è una vittoria della classe
Se noi sappiamo entrare in questo treno noi possiamo o saltare sul treno e lo dico che significa o finire sotto il treno e farci istruito Volare dalle
Dalle ruote del Che nel ricorso
Sì no infiliamo sotto il treno e ICI stritola hanno le ruote del Che nel corso se noi facciamo e questa assicurazione
Viva così come l'hanno ideato i nostri nemici ma se invece l'assicurazione obbligatoria è un fatto sociale come Aula e ricci auto allora cambia tutto e allora io mi chiedo ai colleghi quanti medici avete difeso per responsabilità professionale
Ne ho un mare e la causa di moda
Sono tre volte in centinaia di cause poi purtroppo una le ho vinte
Le assicurazioni si sono costituite alcune volte sono chiamate in giudizio sono rimasto è contumace e mando eccepito che la clausola che l'assicurazione non valeva
Per le ITL la possibilità che c'era nella polizza formata da venti pagine per un altro motivo per un altro motivo noi abbiamo una discrasia
La responsabilità professionale decennale perché contrattuale le assicurazioni ospitò l'avremmo tutti
A vedere se decennale o quinquennale battente vi per averla decennale a se ARCI riuscite e allora io volevo suggerire al Consiglio nazionale forense ma lo voglio suggerirà Renzo molto meno ogni
Che bisogna battersi affinché questa assicurazione sia come non è un bene ci auto cioè che ci sia il fondo di garanzia che significa il fondo di garanzia che hanno ottenuto i notai con la legge se voi vi ha detto di andata a leggere la legge sui notai io l'ho portato perché
Il gli interventi non me li voglio mai preparare perché la voce
A unità capacità di penetrazione meglio degli appunti però le leggi me le leggo tutte prima di intervenire anche per cinque secondi
Nella nel e nell'arresto nell'assicurazione obbligatoria per i notai hanno previsto l'atto in cui da edotti hanno previsto il fondo di garanzia siccome o e parla dei colleghi ho detto che sarei intervenuto il per pochi minuti il rimando a voi alla lettura
Cosa voglio dire l'avvocatura deve pigliare questo nastro azzurro e deve entrare nel treno deve
Chiedere che nel come hanno fatto per i medici che hanno fatto l'ultima legge sulla quantificazione della responsabilità
Penale il perché di Chieti si costituisce parte civile una legge recentissima
Bisogna che l'avvocatura così come disciplinato nel Codice civile e la responsabilità per i sinistri stradali
Vada a
Chiedere che nel Codice civile non norme che si devono trovare mille leggi vada a disciplinare la responsabilità dei professionisti che è l'assicurazione
Preveda il fondo di garanzia io ho detto che mi sono assicurato giovane
Perfetto allora io vi dico che all'epoca nel mille novecentottanta
Dove
Arriva non dico il nome per non essere denunciato una dei più importante Brother italiani di Milano
Fa una convenzione col sindacato avvocate procuratori italiani una pubblicità bellissimo io giovane sei gare invitava alla Camera e civili non era garantita alla Camera e civile
Segga rendita da questo io vi assicuro pago l'assicurazione per vent'anni dopo che pago l'assicurazione per vent'anni mi arriva una letterina dal broker
Dicendo mi è stata messa in Linde e liquidazione amministrativa io vi porto sembra documenti se qualcuno me li contesta cioè insignificante che io né il mio cliente rassicurato
E allora io vi lancio un'idea alla alla alla Camera civile che faccia una commissione di studio
Ci vuole il fondo di garanzia e ci vuole che ci vada mentre nel contratto con il cliente che io sono sicura ATO con questo lo dico perché pubblicata
Con
E Lloyd e nazionale italiano e lottando se poi il cittadino non come nell'RC auto si può rivolgere direttamente all'assicurazione allora
Se l'assicurazione vuole essere una tranquillità per il professionista io non devo pagare il premio ma devo essere assicurato che è cosa diversa
L'ultima riflessione me ne vado
E e vi chiedo scusa per il mio intervento è per il fastidio che vi ho dato l'ultima osservazione è questa
Continuamente sento dire che è stata fatta una norma di liberalizzazione
Per i giovani
Io dico perché continuano a dire noi colleghi diciamo a noi e alla gente delle bugie ma perché non chiamiamo le cose col proprio nome
Siamo nelle piuttosto è dato capitalismo ma quale
Liberalismo se si volevano ad aiutare i giovani si aiutavano prima
Il giovane e quale era quando c'era il procuratore legale il quale procuratore legale
Applicava le tariffe a metà dunque cosa si diceva tua è una causa importante te ne vai dal professor dall'avvocato perché ha fatto la sua esperienza che poi i giovani sono più brave dell'anziano ANIA
Perché gli anziani sì cullano sull'esperienza e lì Celsan nello i giovani studia studia studia i miei praticanti che risolvono le pratiche le cause loro le vincono l'olio
E non dico una bugia
Quando
Dibattiti ho vinto la causa importantissima ieri ho telefonato alla per il cantante dicendo abbindola causa
Ed è vero perché ha fatto la tesi di laurea io le causali studio così il il fascicolo di studio e un fascicolo di quarantacinque centimetri di tutta la giurisprudenza delle leggi che può fare solo un praticante
E allora io dicevo questo quando c'erano i procuratori legali e allora cosa faceva
Commerciante diceva questo è una cosa difficile rapporto dall'avvocato che mi fa pagare di più per legge questa è una cosa facile l'apporto ho finito mal praticabile che per legge mi fa pagare metà
Invece
Cosa hanno fatto massa morbida ha detto una cosa e lui con le banche cioè a che fare
Cosa ha detto ha detto una cosa bellissima ha detto queste convenzioni
Che fanno le banche sono per uccidere i giovani ebbene io io commesso come quadro tanto le banche ci vado io non ci non vengono loro nel mio studio
Il giorno prima che venisse pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la cosiddetta Bersani e l'articolo nove bis della Bersani
Le banche di cui io sono legale ed un'assicurazione il giorno prima che venisse pubblicato avevano spedito una convenzione a me
Di Carol libro certi fanno gli uffici studi e sapeva che la legge ma non le hanno comprate le leggi dunque è la verità è che
Che si e lo dobbiamo dire chi ha favorite Giovanni io nel mille novecentottanta e anche prima andavo nei
E nei
Dei convegni giuridici forensi
E dicevo ma frenate l'accesso dei giovani stiamo diventando molto
E grandezza l'esigenza donne Biondi i Presidenti dell'epoca mi dicevano noi siamo una classe liberale chi vuole entra
Ed era che vogliono bloccare perché le banche eliminando i minimi quelli che rovinano non sono i giovani
Perché mi pagano OPA una pratica duecento euro va bene tanti praticanti sono no fare si fanno le pratiche meglio
Grazie chiedo scusa grazie all'avvocato Cremona
Per l'appassionato intervento che quanto lampo non è stato per
Intanto lampo
Ora se l'avvocato Previti cioè no allora l'avvocato prosperità centinaia di pagine di appunti
No no no ecco scusa
Lo
Dunque
Allora il professor Prosperi oltre che avvocato prospetti dei riporta un po'al tema
La riforma forense il profilo
Dalla riforma forense che ha attratto la mia attenzione dagli ultimi sette anni e il segreto professionale
Io ho già fatto una relazione a questa quando ero Consigliere nazionale delle Camere civili e diceva alcune cose sul disegno cardine
Allarmato
Un altro convegno europeo a Marsiglia
Stessi discorsi
Oggi troviamo una norma pericolosissima che l'articolo sei
Dalla duecentoquarantasette perché pericolosa
Perché nord dal novantasette abbiamo introdotto i codici deontologici
Il Codice italiano teneva conto del Codice del se serve
Ma
Etica professionale esisteva già
Non l'Ottocento
E riguardava il penale il processo penale il processo civile ma non riguardava l'inizio il rapporto cliente e avvocato
Quando è stato fatto il codice ontologico e più oculata commette il volume di dall'opinione degli ultimi nel novantasette fatto norma molto ampia e pericolosissima perché pericolosa
Perché a un primo aspetto sembrerebbe
Un dovere contrattuale
Poi dice ma noi
Abbiamo lo dovere professionale segreto professionale
A fare anche nei confronti degli ex clienti non solo ma richiede bene terzo comma del Codice deontologico perfino coloro che non ancora dandole mandato
E allora come già
Il collega Gianico oggi ancora
Ha segnalato questo ci porta a una responsabilità non solo contrattuale ma da contatto sociale quindi primo aspetto pericolosissimi
Secondo aspetto molti no di norme io sono per fortuna questa norma a gennaio a dicembre trentuno dicembre organizzato centoquarantasei
Il quattordici gennaio numero tredici numero quattro le professioni non ordinistiche
Dove
Siamo passati da un'attività intellettuale a un'attività economica
Però se leggete bene l'articolo uno questa norma trovato gli stessi doveri che riguardano
Il e gli avvocati con un altro rischio che stanno inserendo enorme nei codici del consumatore
Per esempio non aderire
Comportamento riservato o violare la segretezza potrebbe essere anche una pratica sport
Ed allora questa norma di cui vedo inserita così ed è l'unica norma attenzione
Se voi guardate bene i principi generali
All'inizio li fanno incidentalmente articolo due parlano Ido i doveri libertà o per l'indipendenza articolo tre
Parla dei doveri
Sempre
Parlo di peso sociale lealtà probità e riprendo la legge del trentatré
Ora andiamo all'articolo otto sessantanove concessione
Che possa il passaggio del giuramento all'impegno ciò non si fa più davanti al tribunale ma l'aver consentito ma le dico bene all'articolo otto cosa dice vicequestore dice funzione sociale che qui siamo d'accordo di tutti
Poi dice fin dalla giustizia e a tutela dell'assistito allora questo pendolo il segreto non resto chi ce l'abbiamo
Certo o possiamo invocare a tutela dell'interesse dall'assistito a tutela dei nostri doveri allora ci si chiede questo segreto aveva bisogno norme esplicite
Io dico di no perché rientra
Nell'articolo medie centosettantasei secondo comma
Dirigenza tecnica
Parla in questo modo queste oscillazioni chi prevale la norma deontologica o la norma
La all'articolo sette qualcuno dice che la norma deontologica e recepita
Da secondarie passata primaria ma c'è una contraddizione
Ripeto è un rischio immenso ci sposta la responsabilità dal piano contrattuale al contratto sociale ci porta a rischio un ATO lisci ulteriore
Noi ormai abbiamo dovendo lo facciano tutti quelli abbiano prudenti
Il consenso informato ma ci siamo
Noi quando dicono la competenza
Quando chi accetta un incarico e non esprime almeno in grandi linee
I possibili rischi con anche il consenso informato alla quale
Parlare di proposta prima proposta evitare queste duplicazioni e queste contraddizioni Padova deontologica e la norma della norma diciamo
Primario l'ordinamento e non dimenticare
Dell'ordinamento si va addio battuta si va a inserire
In un sistema più ampio
Non sia più ampio che espone l'avvocato anche e i rischi nei confronti de consumatori
Quindi io affidare a un testo visto che tutti ci siete ribellati un metodo per ultimo stanziare no no dico la collega nel novanta agli occhi beh affidava un testo queste cose soprattutto ti voglio segnalare
I rischi che ci sono
Chi era responsabile si amplia che abbiamo il problema di avere un rischio
Anche sul piano del consenso informato e abbiamo il rischio di entrare nel codice di consumo grazie
Intervento e l'avvocato Prospero è stato lampo ed intenso effettivamente io legge come ha detto una cosa allora grazie a tutti l'appuntamento è per domani mattina alle nove e trenta
Osservazioni domande dubbi perplessità non ce ne sono
Ormai da tempo
No
Ecco va bene quindi non c'entro nulla
Campania accettato eccetera eccetera non lo so
Guardasigilli sono
Europa
Cento
Non è questione
Occorre forse
Panettone
Andare
Aumenta
Fanno nominare
Significa