10MAG2013
giustizia

Processo d'appello per il crac Parmalat

PROCESSO | Bologna - 10:24. Durata: 2 ore 49 min

Player
Filone Ciappazzi - Capitalia.

Registrazione audio integrale dell'udienza di "Processo d'appello per il crac Parmalat" che si è tenuta venerdì 10 maggio 2013 a Bologna.

Gli argomenti trattati nel processo sono: Appello, Banche, Capitalia, Ciappazzi, Finanza, Geronzi, Parmalat, Risparmio, Tanzi.

La registrazione audio dell'udienza ha una durata di 2 ore e 49 minuti.

È possibile scaricare il file dell'audio integrale nelle prime 3 settimane dalla pubblicazione di questo processo cliccando sull'apposita icona download.
10:24

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Allora
Per Geronzi Cesa reggia presente che c'è
Bene
Quindi si era posso scala poggiare qui sulla voce che mi
Va bene
Con questi atti arrivo arrivo a vedere i figli neanche scarso Monza Roberto cento
Oggi non è comunque per Monza Roberto possiamo scrivere già presente
Verrebbe

Ma il solito discorso alcune delle incompatibilità
Se non l'avevano detto che caso
Senza
Sappiamo
Paritarie
Beh forse riusciamo
Possiamo andare avanti
Poi per me molto Antonio
Buongiorno
Sta davanti
Per Favalli Eugenio già presenti
Allora nominiamo ai sensi dell'articolo novantasette quarto comma
Nazionali se non c'è il difensore d'ufficio
Intanto nominiamo un difensore d'ufficio dando atto
Che
Sia il
Difensore di fiducia domani sia il sostituto nominato
In questo momento non sono presenti e sono le dieci e trenta
Difensore di ufficio si chiama
Avvocato
Il nome di battesimo vuole
Per giovedì origini già presente
Potremmo nominare
Qui non c'è incompatibilità
E quindi possiamo nominare di ufficio
Marco Margutti sì
Professore
Per giovedì Whiji
Ghirardi ecco che si
E avanti
Per Giordano Alberto
Pongo
Anche in sospeso
Avvocato scusi
Giordano Roberto già contumace
Per arte Matteo già presente
Da ultimo per Tristano Riccardo
Quindi se ho capito
Anche

Va bene questo per quanto riguarda gli imputati per
Sì a quindi
Destino
Benedetto
Allora
Togliamo il già
E lasciamo prese
Vesce Tristano ritardo già presente questo per quanto riguarda le difese degli imputati
Per quanto riguarda le parti civili e presente qualcuno in questo momento
Avvocato finisce
Anch'
Io non vedo
Va bene
Diamo il tempo al Cancelliere di
Da
Va bene
Poiché abbiamo capito che l'avvocatessa Cagossi si è allontanata ma tornerà
Beh
Altre parti civili oggi rappresentate
Per i responsabili civili
Prima di cominciare col dare la parola al procuratore generale
Il Procuratore generale mi ha messo a parte
Della sua intenzione
Di produrre documentazione
Avendone già diciamo così dato
Cognizione
Grazie stratta di atti già presenti nel fascicolo
Su questa richiesta c'è questione
Poi me facciamo un'elencazione specifiche intanto questa assenza
Saremmo stati alla costituzione di parte civile cioè la gamba serale
Quindi l'avvocato Isabella lontana
è munito di procura speciale per quanto riguarda
Roseo
Questa è una poi ce n'era un'altra anche di revoca
Ma
Allora questo
è un qualcosa che menzioniamo a verbale
Diamo atto che
L'avvocato Isabella altana
Difensore
Procuratore speciale
Della parte civile Bonino rosa
A presentato
Dichiarazione di revoca
Della suddetta costituzione di parte civile questa
Beh
Ne diamo atto
Revochiamo la nomina del difensore di ufficio
Se non ci sono altre cose questioni o situazioni
Procuratore generale
Se l'Europa ha
Anche se penso che l'acustica sia migliore
Siamo arrivati alla fine
Vuoto
Altresì
Mimì dicono che dovrebbe andar bene così perfetto così onde
Mani libere
A
Con l'ultimo imputato della lista Giordano Alberto
Era il quarto è diventato l'ottavo non cambia molto
Se non il fatto
Che molti di argomento gli argomenti di merito
Che affronterò replicare all'appello Giordano Bruno appello dettagliatissima
Importante come del resto poi
Tutti
Sono già stati trattati direttamente o indirettamente
Esaminando le altre posizioni
Quindi chiedo scusa in anticipo alla Corte alle difese se dovrò dire cose che ho in parte o interamente già detto
Però la prospettiva di oggi e
Diversa perché riguarda l'imputato diverso anche se concorrere
Se qualcuno lo stesso metodo quindi affronto innanzitutto le eccezioni procedurali
La prima
Si chiede la nullità della sentenza
Perché dopo il decreto di citazione a giudizio fu modificato il luogo di comparizione
E il relativo decreto si dice non fu notificato all'imputato Giordano
Apro una parentesi l'imputato Giordano è rimasto contumace
A
Dato la sua voce in questo processo attraverso una memoria difensiva
Che ha sottoscritto personalmente ed è è stato condannato per tutti i reati ascritti eccetto la bancarotta fraudolenta per distrazione relativa al pagamento della prima rata
Del prezzo di acquisto dell'azienda Ciappazzi
E Giordano era il responsabile della linea politica del credito politica del credito di Capitalia vicepresidente del consiglio di amministrazione di Banca di Roma è componente del Comitato crediti di capitale
Torniamo all'eccezione
Contumace non avvisato il secondo la difesa della modifica del luogo di comparizione
Che cosa successe ecco perché io
Ho depositato quel documento che la copia della di questo frammento di storia
Il
Tribunale di Parma modificò
Il luogo di svolgimento dell'udienza del quattordici marzo due mila otto
E
Sì dispose che fosse svolta questa udienza in via Toscana numero cinque presso l'Auditorium Paganini
Dice la difesa il relativo avviso
è stato notificato soltanto al difensore l'avvocato Riccardo lì qui presente nella sua veste di domiciliatario dell'imputato Giordano
Non è stata fatta una notifica autonoma per l'imputato che era domiciliato presso lo studio dell'avvocato univoco
Dice l'avvocato Ulivo e in questo ha ragione i
Che in questa unica copia si
Il riferimento alla qualità dell'avvocato Ulivo nella qualità di difensore e non di domiciliataria
E quindi ci sarebbe una nullità
Assoluta perché mancherebbe ci sarebbe un deficit di costituzione del rapporto processuale
Di tipo travolgente che si
Proietta negativamente anche sulla sentenza
E
Tiro in ballo il secondo documento che o prodotto che una sentenza la Corte di Cassazione Sezione Quarta ventiquattro
Maggio due mila e undici
RV venticinque zero sette sette sette
Non l'ho portata riportata tutta quella sentenza perché la motivazione che lunga a differenza della seconda che è una sentenza
Molto breve dobbiamo risparmiare anche carta noi la Procura generale ho riportato soltanto il passaggio motivazionale che affronta la questione procedurale cosa dice quella sentenza
La difesa qui è stata sfortunata perché aveva fatto una strategia di non comparizione del l'imputato contumace
Nella speranza
Che non era del tutto infondata che saltasse il processo ma arriva questa sentenza dopo tre anni dopo cosa dice la Corte di Cassazione
Che
Riguardo la costruzione del rapporto processuale nei confronti del imputato che ha eletto domicilio presso il difensore vale il criterio di effettività della funzione conoscitiva dell'atto
E
La mancanza della doppia notifica
Una mera
Irregolarità
Perché perché il difensore a un
Preciso dovere di diligenza
Di informarmi difensore sei domiciliatario investito di una sola notifica a un preciso dovere di
Diligenza aventi ad oggetto l'informativa
Nei confronti del cliente
Che copre anche di luogo stabilito per la trattazione del processo
Non c'è stata quindi nessuna L'Unità
Questo obbligo di informativa deriva
Dal contenuto dell'atto che è notificato e che io ho sottolineato inverte la in verde la parte che interessa Giordano
Perché è significativo questo contenuto in quanto
Nell'avviso di cancelleria che riguarda il modifica la modifica del luogo di udienza e esplicitato in modo chiarissimo che l'avvocato
Univoco
Ha una duplice veste sia di domiciliatario sia di difensore dell'imputato
E quindi si capisce benissimo
Che la funzione conoscitiva dell'atto può essere soddisfatta anche da una sola copia non dalla
Dalla doppia copia
Quella sentenza della Cassazione che ho richiamato
Va al di là
Di questo criterio perché dice anche che
La conoscenza della notifica al difensore nella sua duplice veste può essere anche implicita dall'alto
In questo caso viene
L'atto esplicita in modo chiarissimo che l'avvocato l'IVA Ulivo e
Mi scusi ho chiamato l'IVA ma l'ho citato l'IVA per tante altre volte ed è anche avvocato Luigi
Quindi
Esplicita in modo chiarissimo questa duplice veste quindi che fa scattare il
Dovere di informati
Nell'atto d'appello siccità una sentenza la Cassazione Sezioni unite diciannove luglio due mila undici
A sostegno della tesi difensiva ritengo che questa citazione non giovi alla tesi difensiva per quale ragione perché questa è una sentenza che riguarda una fattispecie diversa anzi due fattispecie diverse
E of affronta due problemi il primo problema è quello del
L'obbligo di consegna al difensore che anche il domiciliatario che che non è domiciliatario
In caso in cui il domiciliatario non sia reperito invece in questa vicenda il difensore
E anche domiciliatario
Poi quella sentenza offre affronta anche il problema dell'uso del telefax per le procedure di notifiche che non ci riguarda quindi
E una
C'citazione che a mio avviso non non
Su sostiene la fondatezza del tema difensivo
Passo alla seconda eccezione
Sì chiede la
Una declaratoria di nullità della sentenza per violazione dell'articolo quattrocentotrenta comma secondo e dell'articolo centonovantuno del Codice di procedura penale
Il tema di questa eccezione è l'attività integrativa di indagine del pubblico ministero
Si dice la compiuta oltre i termini
Previsti e gli atti conseguenti sarebbero stati illegittimamente utilizzati sia per le contestazioni sia per le prove documentali
Si cita a sostegno della tesi una sentenza della Corte di Cassazione depositata il tredici giugno due mila undici e pronunciata il quattro maggio due mila undici e la numero mille trecentottanta
Qui non c'era un problema di risparmio di carta lo depositata tutta integrale con tutta la sua motivazione così la Corte ma può apprezzare interamente immediatamente
Non ritengo che questa eccezione sia fondata
La prima cosa
Il primo argomento
Ammettiamo che ci sia ma non c'è
La denunciata
Inutilizzabilità
Giammai questa patologia processuale
Può provocare un effetto domino
Un effetto di travolge mento degli atti successivi sino a far cancellare la sentenza che sarebbe affetta da L'Unità consequenziale
Perché perché la
Categoria della inutilizzabilità è una categoria processuale ben diversa dalle novità
Attiene alla prova che non attiene agli atti la categoria della inutilizzabilità
Non ha effetto Domino non ha il feto travolgente effetto travolgente che e invece proprio della categoria della nullità che riguarda gli atti e
La nullità per questo sì
Propaga agli atti conseguenti che dall'atto nullo dipende no è il principio dell'articolo centottantacinque comma primo del Codice procedura penale che non si applica in tema di inutilizzabilità che ripeto riguarda le prove non gli atti
Quindi già sotto questo profilo la eccezione non è condivisibile ma secondo me non è neanche fondata
Non c'è neanche inutilizzabilità per quale ragione perché
Il
Pubblico Ministero a norma dell'articolo quattrocentotrenta del Codice di procedura penale appieno diritto di compiere attività integrativa di indagine dopo l'emissione del decreto di citazione a giudizio
Il suo unico
Limite e dovere particolare e l'obbligo di
Depositare immediatamente per le parti la relativa documentazione la documentazione che afferisce le indagini integrativa
In questo caso non c'è stata nessuna violazione del dovere di immediatezza perché perché il PM
A acquisito
Atti di indagine e di altri processi in particolare
Processi Parmalat processi Parmatour sappiamo quale connessione abbiano questi processi su processo
Capitalia
E
Noi dobbiamo
Per capire il limite temporale
L'orientamento cronologico su cui basare il problema della inutilizzabilità
Dobbiamo riferirci non al momento in cui questi atti furono formati nei procedimenti originari
Processo Parmalat il processo Parmatour ma al momento dell'acquisizione di questi atti nel
E del loro versamento nel
Processo Capitalia
Dal momento in cui
Il PM seleziona e acquisisce gli atti dal processo originario
Da lì
Scatta l'obbligo di immediato deposito versamento nel processo di destinazione che il nostro
E qui questo obbligo che è stato rispettato perché il PM a eseguito il deposto subito dopo aver acquisito gli atti dal processo rigida i processi originaria si dice
Ma processi originari erano di competenza dello stesso ufficio di Procura della Repubblica e penso anche dello stesso Pubblico Ministero persona fisica
Grazie per consentire che questa questa parte dello storia non la conosco
Ciò che conta dico io e che si desume anche dalla sentenza che
Ho prodotto
E invece il momento di acquisizione dei documenti non in un momento formativo della prova originaria nel processo ultimi iniziale
E devo dire
Che questa attività di acquisizione non era neanche semplice perché il pubblico ministero non è che ma non poteva versare
Integralmente gli atti del processo Parmalat e gli atti del processo Parmatour in quello capitali sarebbe stato una a cascata rinnega
Ha dovuto a monte fare un'attività di individuazione di selezione
Degli atti rilevanti quindi questa scelta non è una scelta se
Invece in un panorama di decine e decine di migliaia di documenti dopo aver effettuato questa selezione a
Deciso l'acquisto e acquisizione
E immediatamente avversato i documenti nel
Processo Capitalia quindi non c'è alcuna violazione dell'articolo quattrocentotrenta del Codice procedura penale
E comunque ammesso che ci sia non c'è la conseguenza è auspicato della difesa e perché si tratterebbe di una inutilizzabilità che non comporta effetti patologici sulla sentenza
Terza
Ed ultima eccezione diritto e la richiesta di annullamento della sentenza ai sensi dell'articolo quattrocentoventinove lettera c per difetto di chiarezza imprecisione
Riguardo all'imputazione di bancarotta fraudolenta per distrazione in danno della cosa
Si dice il deficit di chiarezza e precisione deriva dal fatto che non è stato individuato l'intranet s'
Il soggetto che avrebbe concorso con gli imputati in particolare con il Giordano che
Concorrente extranet russa
Su questo ho poco da dire perché ha già risposto correttamente il Tribunale di Parma
Il criterio
Che si impone anche su questo un punto con me su tutte le questioni di merito e di avere una
Visione coordinata
Degli elementi è noi
E se diamo una lettura unitaria coordinata hai capito B ICI e che sono in collisione con il capo a
Vediamo benissimo che il dominus della cosa
Quindi soggetta entrano in uso era Callisto Tanzi
Soggetto persona fisica di differimento della cosa
Per le scelte gestionali della cosa
Questo è un dato non controverso nessuno mai l'ha ammesso in discussione ciò che conta Ai fini del requisito di chiarezza e precisione era la contestazione al Jordan un suo contributo causale I fatti e
Giordano come un poco quasi per tutti c'è una iper contestazione di fare una
Contestazione super analitica non c'è alcun deficit di
Chiarezza e precisione aggiungo un'altra cosa che il soggetto che aveva interesse
Ad eccepire
Una violazione del genere poteva essere semmai l'intradosso cioè Campansi i suoi difensori non certo il Giordano alcuni
Sia è stato contestato tutto il possibile no non sono d'accordo neanche con questa eccezione procedurale passiamo al merito della vicenda
E devo ripetere quello che ho detto all'inizio
Siamo alla fine
L'ottava posizione il campo è stato ora
Arato direi
Quasi integralmente mi rimarrà
Di
Poco di nuovo da dire quindi Calderoli ripetizioni spero di non annoiare troppo
Il primo tema affrontato dell'atto di appello tema di merito e quello del dolore dell'extra animus nel reato di bancarotta fraudolenta per distrazione
Che si si dice che le
I principi giurisprudenziali invocate dal Tribunale di di Parma secondo cui non è richiesta la conoscenza dello stato di dissesto della società non sarebbero pertinenti
Perché si dice le massime le sentenze che alimentano ed hanno luogo a questi principi riguardano casi di i soggetti che sono stati destinatari
Dei beni o del denaro oggetto di distrazione e questo non è avvenuto si dice per il caso dell'imputato Giordano per Banca di Roma e Capitalia
Sul Dolo ve ne estranius né del diritto di bancarotta fraudolenta per distrazione che già il primo giorno siamo intervenuti citando e la difesa dei dell'avvocato Tristano abbia introdotto questo argomento
Sentenza della Cassazione il contrasto che c'è stato nella Sezione Quinta aspetti speriamo che arrivino presto le sezioni unite
Però volevo dire che
In
Punto di fatto quindi
Mi permetto di affrontare anche la situazione sul versante dei possibili sviluppi giurisprudenziali perché non è la mano sul fuoco
Sul futuro non la possiamo mai mettere
E direi che in punto di fatto alla eccessi nella il rilievo difensiva non è calzante perché
Capitalia agiva per un interesse proprio quindi che
Paragonabile a quello delle massime che citate dal Tribunale di di Parma perché aveva un proprio duplice profitto in senso lato
Un profitto di ordine finanziario perché effettuava operazioni di prestito oneroso
Produttive di interessi a proprio vantaggio aveva soprattutto un profilo
Di ordine strategico
Su questo abbiamo discusso molto perché né vi era una prospettiva di tutela degli interessi dell'Istituto anche nei rapporti con altri clienti e quindi
Vengono in gioco le connessioni
Con la a fare Ciarrapico con la
Questione vanno piano Gallo e soprattutto
C'era un interesse strategico nei rapporti con l'Ufficio di vigilanza
Di della Banca d'Italia che il monitoraggio il Piano Gallo
A prescindere da questa indicazione in punto di fatto
Ricordiamo che
Il reato di bancarotta fraudolenta per distrazione e reato a Dolo generico
Quindi non è richiesto infine di profitto quindi su sotto questo aspetto il rilievo non mi sembra
Calzante comunque in linea con la giurisprudenza vigente quella dominante e
è sufficiente la consapevolezza di concorrere
Consapevolezza da parte l'extradeficit di concorrere con una il soggetto
Attivo proprio nel compimento di atti materiali e giuridici che dispongono i bene
Il
O i beni dell'imprenditore della loro
Naturale destinazione a tutela del ceto creditorio
Nell'atto d'appello
Si discute molto
Di un altro problema cardine di questo processo e cioè la visibilità dei sintomi di insolvenza di Parmalat
Si ricordano i giudizi degli analisti finanziari si ricordano tutta una serie di fattori che adesso
In sintesi vi affronterò
Citando la sentenza del Tribunale di Parma che a mio giudizio
Approda a conclusioni assolutamente corrette e condivisibili
Il dato centrale
Di questa problematica l'abbiamo affrontato esaminando la posizione del dottor Monza
En passant anche le altre e che Capitalia godeva di informazioni privilegiate
Quindi
Non a
Pregio non ha significativo rilievo il Panaro il paragone
Di Capitalia rispetto all'opinione
Delle Società di revisione degli analisti finanziari che basavano i loro giudizi su dati pubblici
Quindi avevano una piattaforma in
Informativa di conoscenza assolutamente non paragonabile a quella di Capitalia
Non sto a ripetere la questione
Delle informazioni privilegiate che navigava dal collegio sindacale di hip attraverso l'avvocato che Sperini
A Banca di Roma veicolate dal dottor Felissari
E
La natura di queste informazioni che attingevano due temi molto scottanti
La costante attività di distrazione di fondi
Da parte di
Parmalat a favore dei cioè e
La conseguenza falsificazione del Bilancio delle due società
Aggiungo che Capitalia
Ha toccato con mano anche Geronzi che era il responsabile della linea politica del credito la incapacità
Di
Tanzi anche per le sue difficoltà personali
Di soccorrere
E non sto richiamare la vicenda Efibanca
Che è stata richiamata tante volte ve la risparmio oggi
Altro problema sulla visibilità importante e che da non sottovalutare altro tema è quello della centrale di rischi
La centrale rischi
In aveva forniva delle indicazioni inquietanti
Sulla salute
Economica finanziaria di Parmalat
Ricordiamo che nel due mila uno e due mila due
La Centrale rischi a
Indicava debiti rispettivamente di due miliardi centottantasette milioni è due miliardi e centosettantuno milioni miliardi di euro due miliardi ciò settantuno milioni di euro
Che sono entità
Di gran lunga che erano entità di gran lunga superiore rispetti rispetto i debiti dichiarati in bilancio da Parmalat che era un poco più di un miliardo e seicento figli quindi c'era
Un
Distacco buona un contrasto
Di grandezza molto significativa nelle due annate circa
Cinquecento miliardi di euro
Non è un dato privo di rilievo perché questo processo è stato provato per tabulas che Banca di Roma consultava
L'archivio della Centrale rischi ed esaminava i bilanci Parmalat
Ma
Metteva a raffronto le relative indicazioni proprio per valutare
Da parte quindi
Non si può dirà che
Capitalia Banca di Roma non sapesse
Sulla rilevanza di questi dati di questi dati la sentenza città l'intervista del presidente della Consob
Lamberto cardiaco Cardia non so se
L'accento quale sia sia escluso Lucio Lo Piano
è un'intervista pubblicata sul Sole ventiquattro Ore il ventitré
Dicembre due mila tre
Vi leggo le parole la frase chiave
è merito della Consob se sono venuta a galla i falsi nei bilanci della Parmalat ma se la legge ci avesse consentito di accedere alla Centrale rischi della Banca d'Italia ce ne saremmo accorti in anticipo
Perché all'epoca
La Consob non poteva avere quelle informazioni che aveva invece capitali tanto è vero
Quello che dice presidente della Consob pecche successivamente con la legge diciotto aprile due mila cinque numero sessantadue
L'organo di vigilanza ha avuto la possibilità di accedere direttamente i dati della Centrale rischi per le società quotate in borsa
Dico questo
Per inserirlo nel discorso che facevo all'inizio della non compare vendita della piattaforma informativa di cui godeva Capitalia rispetto alla piatta fu alle piattaforme informative
Delle società
Di revisione che avevano dati limitati prospettive di iniziative simili
Non paragonabili a quelli di capitali
Altro argomento che Stato affrontato né motivi d'appello è quello dell'anomalia nel rapporto fra ingente indebitamento e contemporanea elevata qui in liquidità dichiarata da Parmalat né sui bilanci
Io l'ho affrontato trattando la posizione Favale quindi non sto
A a ripetermi
Però volevo aggiungere sempre sul tema della
Visibilità
Qualche altra osservazione risposta al
Alcuni rilievi anche interessanti che sono stati fatti dei motivi d'appello
Si dice nell'atto di gravame che
La elevata riserva liquidità dichiarata da Parmalat non costituiva un elemento di anomalia
Anche per la deducibilità piena degli interessi passivi e per la ridotta ma di questa di imposta corrisposta sui proventi finanziari dai delle società estere
Rispondo
Che il rapporto liquidità indebita indebitamento fosse anomalo e che questa anomalia fosse eclatante
L'Udu lo dicono anzi lo gridano tutti
E abbiamo visto ieri l'altro ieri trattando la posizione di
Arte che
Neanche Capitalia a un certo punto ha potuto far finta di niente perché su questo tema inquietante dovete mandare
Un questionario parla
Quindi
Del resto
Su questo aspetto ha scritto anche del Moretto parleremo anche del suo Memmo
Direi che è un già un dato oggettivo eclatante non si può discutere
Due parole invece sulla
Possibilità di piena deducibilità degli interessi passivi sotto il profilo fiscale
Quindi che rende il che renderebbe
Privo di significato questo fattore anomalo
Mi permetto di non essere d'accordo perché
Il concetto di deducibilità fiscale non è quello di detraibilità fiscale rischia di essere pedante
La deducibilità abbatte
La base imponibile del relativo dei costi di un'operazione quindi anche di una Corte interesse ma consente solo un recupero parziale a differenza della detraibilità che per esempio ad è un fenomeno che attiene sia soprattutto all'IVA ma anche
Campo impositivo diretto
Quindi non si può dire che
L'entità del tasso di interesse proprio in rapporto alla questione fiscale fosse questione irrilevante l'entità del tasso di interesse invece aveva un
Un grande rilievo per l'impresa tanto è vero ricordiamo anche nel caso Parmalat
Ricordiamo che
Fausto Tonna fece delle vere e proprie battaglie
Sulla
Individuazione di un tasso di interesse a carico di Parmalat e che
Cui auspicava più favorevole rispetto a quello applicato da Banca di Roma è
Su questo argomento c'è stato anche
Un
Uno dei motivi d'appello se ricordo bene della posizione muto il quale dice
E va
Questi contrasti Sutton una e muto erano così rilevanti da spezzare il vincolo concorsuale fra
I due imputato
Quindi
L'imprenditore
Aveva
Un forte interesse acché i tassi
Non fossero altro e questo svela ancor più l'anomalia che c'era fra una
Liquidità ingenti dichiarata che poteva essere messe a profitto con tassi di interesse molto bassi dichiarazione stessa
Di
Parmalat e
Le esposizioni bancarie che affrontava la stessa Parmalat perché erano gravati da tasse interessi più elevati
Parliamo adesso di del Moretto perché l'atto d'appello il famoso Memmo dice sostiene
Che del Moretto non voleva denunciare le
Difficoltà finanziarie della Parmalat non voleva lanciare segnali d'allarme intendeva solo ottimizzare la posizione commerciale del cliente anche questa è una crisi che ricorre molti atti di impugnazione
Io invito la corte a leggere quel bene
Perché le parole pesano come pietre
Se non è un segnale di allarme quello dice la sentenza
è un memo che usa toni felpati
Ebbene perché il linguaggio burocratico e non è
Dirigente di alto elevato livello però lanciate le pietre
Lancia un vero e proprio segnale d'allarme
Fra i vari segnali d'allarme che lancia del Moretto c'era anche
Quello della eccessiva liquidità dichiarata rispetto Ai debiti il Bilancio
E che del Moretto fosse
Dubbioso sulla reale consistenza di quell'attività a evincere si evince dallo stesso ragionamento che fa del Moretto perché del Moretto dice due cose
Molto
Interessanti
Conclude la sua nota
Proponendo la riduzione dei fili dei fidi per cento milioni di euro
Ma aggiunge
Che era necessario verificare se ciò fosse compatibile con Budget di spessore e via dell'azienda
Ben sapendo che
Parmalat denunciava liquidità per oltre tre miliardi
Evidentemente non ci credeva fatto
Quindi la spiegazione
Postuma che dà del Moretto a distanza di nove anni dalla sua di costi deposizione di quel
Meno è una
Spiegazione
Assolutamente riduttiva che fatto a pugni con il contenuto di quello di quell'anno
Aggiungo che nella stessa nota del Moretto disse di aver eseguito un liquidi un liquidi Trichet ecco molto morbido cioè aperto a Stato e disponibilità liquide
Di Parmalat aver
Fatto un testo
E che
Udite udite aveva determinato una reazione virgola come prevedibile consistente
Questa è la prova per cui non ci credeva quella liquidità perché fa un teste di liquidità molto morbido cioè
Molto delicato non consistente
E invece trova una reazione forte da parte di un soggetto che
Dichiarava oltre tre miliardi di qualità
Sono parole che si commentano da sole del Moretto non ci credeva affatto alla quella liquidità checché ne dica poi nove anni dopo in dibattimento
Mancini fa la stessa cosa
Sul meno Mancini
Interviene la
Difesa Giordano è ricorda che
Mancini
E Mancini e quello che fa il meno ventisette novembre duemila e due in cui cita ai dati Bloomberg che sono disarmo ogni cinque rispetto ai dati di Bilancio SMA Bloomberg segnala esposizioni per bond di gran lunga superiori a quelle risultanze di bilancio
E
Si diceva Mancini
Ha detto che quel quella discrasia poteva essere frutto di un errore in quanto i bilanci di Parmalat erano certificati
Anche questo argomento l'abbiamo affrontato con l'altro ieri
Addirittura Mancini ha invocato la Bibbia per nei bilanci certificati sono come la Bibbia evidentemente non deve essere molto credente
Perché all'epoca
Siamo ventisette novembre due mila due
Si era visto quale livello di veridicità avesse dei bilanci certificati di Cirio rompevo Ascom
Quindi
Mancini
Anche l'unico me del Moretto
Si presenta
A distanza di tempo in dibattimento e cerca di fare una retromarcia di smentire quello che ha scritto che pesa in realtà come delle pietre
Ho anche ricordato ieri che Mancini ha voluto essere più realisti del re
Perché Luino ipotizza in dibattimento e che i dati Bloomberg lombardo fossero errati frutto di errore
E questo errore
Non fu neanche recepito da Tanzi e Tonna perché il diciassette dicembre due mila e due fece un'intervista a Milano viene finanza in cui non misero affatto in discussione le saper usare i dati Bloomberg
Dissero solo abbiamo comprato noi una parte di quei bond e quindi abbiamo fatto delle compensazioni intero
Quindi
Anche su questo versante la deposizione
Del Mancini non mi sembra
Che sia in grado di smentire la forza probatoria di quello documento
Ieri ho l'altro ieri ho già parlato della rilevanza
Secondo me nulla delle deposizioni di testi Gallia bella
Galli all'epoca era il vicedirettore generale di capitali della era
Al pari di Galia componente del Comitato per i libri di Capitalia
I quali hanno detto in dibattimento di non avere avuto sospetti i dubbi sulla solvibilità di Parma l'atto comunque di non aver avuto elementi tali da giustificare
Ipotesi di future insolvenza
Ci sarebbero fra Gellatti se avessero detto il contrario perché contribuirono a votare
Operazioni rovinose quindi loro domande erano risposta obbligata idem dicasi per i testi Bertani
Era direttore della filiale di Parma e serio era componente del Collegio sindacale di Banca di Roma
I quali non avevano neanche le informazioni privilegiate chiedevano gli altri
Quindi avevano un punto di osservazione una prospettiva molto più limitata e quindi
E la loro mancanza d'alloro dichiarata mancanza di sospetto direi che non porta acqua al mulino della difesa
Si dice
Questo atto di appello ma è un argomento che è immanente in poi tutte le posizioni che
Banca di Roma non attuò una politica di rientro fidi nei confronti delle società disavanzi e quindi questa politica di non rientro
Dimostrerebbe che non fu prospettata una crisi finanziaria delle società di Tanzi e quindi la buona fede degli imputati
Su questo punto io direi che
Il giudice di primo grado ha risposto in maniera ineccepibile
Ricordo i passaggi
Essenziali del ragionamento del giudice di primo grado
Se
Capitalia non avesse finanziato ditta
Ci sarebbero state conseguenze negative immediate certe
Conseguenze negative immediate perizie
Capitalia fortemente esposta
Almeno cento milioni nei confronti di
Ci sarebbero state conseguenze
Il feto catena abbiamo esaminato su Parmalat
Sulla credibilità sull'immagine di Tanzi
Mi avrebbe visto escusse le sue fideiussioni
Ci sarebbe stato il da oltraggio del Piano caldo
Questo
Questa era la prospettiva di immediata certezza
Agli occhi di Capitalia se non si finanziava
X
E allora cosa ha fatto capitale
Dice il Tribunale di Parma ha fatto una scommessa sul futuro
Pur di non andare incontro a conseguenze negative certe su più versanti
Ha scommesso sul futuro ha finanziato i abbiamo visto in quel modo sperando di attutire
In futuro i problemi di rientro delle società
Dia i Tanzi attraverso la strada dei bond
Strada che
Poneva capitale in una situazione di controllo perché guardi guardato il
Consigliere relatore Parmalat
E capitale avevano fatto nel luglio del due mila uno un accordo
Proprio per le immissioni immissione sul mercato all'epoca non c'è la capitale cioè la Banca di Roma
L'immissione sul mercato dei bond Parmalat
Quindi di fronte a
Queste prospettive
Conseguenze negative certe immediate
Possibilità di
Rinviare il problema al futuro e di attutirne gli affetti o magari ottimisticamente di evitare gli effetti negativi capitali ha scelto questa seconda strada
Ma questa seconda strada coi è la strada del dolo eventuale che ci porta dritto
Al duecentoventitré comma secondo
Problema della strategia dilatoria
La l'atto di appello
Contesta
L'esistenza di questa strategia sia sotto il profilo dell'affidabili attendibilità dichiarativa delle fonti che l'anno
Illustrata cioè
Tanzi Bettoni
Sia sotto il profilo storico
Si fa anche un ragionamento
Molto intelligente devo dire
Che è stato fatto
Per altri aspetti anche le altre difesa con sfaccettature diverse e si dice Tanzi ha mentito
Perché fino al sette ottobre
Due mila e due Capitalia ipotizzo di finanziare Onlus
Sicché deve escludersi che il primo ottobre
Ci fosse
Una decisione
Di finanziare ITO tramite Parmalat
La difesa di Geronzi lo dice
Modo parzialmente diverso ad esempio dice no c'era un accordo non c'era una decisione però è un argomento forte questo
E si dice non ci fu comunque nessuna strategia dilatoria perché perché il ritardo nell'erogazione della somma
Avvenne
Le pastoie burocratiche di quella
Pratica in quanto il direttore generale arte
Firma o la lettera di assenso il giorno quattordici
E la somma fu erogata loro dicono il quindici io dico il sedici come il Tribunale di Parma poi spiegherò l'ho già detto ma lo spiegherò di nuovo
No anche lui ripeto tutta la storia che ha già fatto sulla evoluzione della trattativa
Che approda al finanziamento a ditte tramite Parmalat e che si articola in tre ipotesi
La cito solo per sommi capi prime ipotesi finanziamento diretto abiti bocciata
Nel incontro del diciannove settembre seconda ipotesi finanziamento all'azionista nell'ipotesi che si affaccia
Nel memorandum
Di Parco del venticinque settembre terza ipotesi e quella politica che emerge nell'incontro del primo ottobre a margine del CdA
Non c'è
Alcun vizio logico in questa ricostruzione dei fatti
C'è un percorso storico che rende compatibili con la realtà dei fatti tutte le dichiarazioni
Degli imputati
Imputati di reato connesso grande scritto questa cosa
Quanto alla chiamata in causa del Giordano
Che secondo la difesa deriverebbe da fonti attendibili ricordiamo ce l'ha spiegato benissimo il giudice relatore Giordano viene chiamato in causa dai racconti di Tanzi indirettamente di Tonna indirettamente e di Favalli
Favale
Ha raccontato che l'input
Delle sue iniziative
Blocco sbocco insomma venne proprio da Giordano perché da questa
Queste dichiarazioni non hanno alcuna illogicità rispetto I fatti
Non solo per il percorso per l'evoluzione che ha vinto quella trattativa
Ma anche per il rilievo che
L'iniziativa di bloccare un finanziamento di cinquanta milioni erogato al componente del consiglio di amministrazione di capitale era di una
Gravità
Importante la gravità assoluta
E che
Favale
L'abbia posta in atto
Non da solo ma ricevendo l'input dei suoi superiori parlare un giovincelli in questo processo e l'abbiamo anche visto rispetto ai suoi dirige è una cosa del tutto logico
Perché sarebbe stata alcuna
Assunzione di responsabilità enorme per un giovane funzionali
Bloccare un finanziamento di cinquanta milioni così
Proprio Tanzi
L'uomo che era aveva stretti rapporti diretti congedo
Quindi doveva avere l'imbuto di qualcuno
Qualcuno che era al di sopra di lui e lui ha citato Tristano soprattutto Giordano del suo superiore
Quindi sotto il profilo logico la narrazione di Favale
Non solo si sposa con il racconto che fatta anzi dico che quello che è quello che fa Tonna che chiamano in causa
Il Jordan ma anche un'armonia logica con questi racconti soprattutto
E in armonia con il dato oggettivo che emerge
Dalle dichiarazioni stesse di Giordano ma soprattutto da quel documento che è stato definito chiamato i quadernone Invernizzi
Cristiana Bernini era la segretaria di Tanzi aveva
Dei Quaderni grande di grande formato in cui annotava i colloqui telefonici del suo datore di lavoro
E questi
Documenti sono eloquenti perché documentano che fra il due il sedici ottobre
Nei giorni caldi proventi della
Trattativa della fase blocco Strokes blocco
Ci furono ben sette colloqui telefonici fra Giordano
E Tanzi
Nella fase cruciale promette
Finale della vicenda cioè fra il quindici il sedici ottobre
Ci furono
Tre colloqui telefonici fra
Tanzi e Giordano
Giordano riammette almeno due
Di cosa si sia parlato in quei giorni fra i due lo potete immaginare
E abbiamo la prova dei documenti che adesso voi citerò da cosa che stava a cuore
Ricordiamo Parmalat se ricordiamo che
Parmalat che ha detto
Era in scadenza la biglietteria aerea
Servivano assolutamente nove milioni di euro
Tanzi non sapeva dove prenderli
Capitale di faceva balenare
Davanti agli occhi però con la manina di tirare indietro
Questo è il tema rovente
Bisognava sbloccare quella proposta di finanziamento soprattutto ci bloccare la
Erogazione materiale dei fondi
Quindi
Questi documenti ci danno la conferma il riscontro che
Su questa questione su questa vicenda ci fa un rapporto diretto
Ci fu una serie di contatti di te tutti fra Tanzi e Giordano
Contatti in cui si parla proprio di questo tema scottante
Altro argomento logico
Io vi ho fatto quello prospetto con un logico che la cronologia degli avvenimenti anche molto importante in questo processo per collocare nelle caselle giuste i fatti
Armonizzare in una lettura coordinata
Ricordiamo che il
Finanziamento Brigi viene deliberato il giorno dieci
E che a partire dal nove abbiamo dal nove al dodici
Abbiamo una serie di documenti
Che
Dimostrano che in maniera
Oggettiva come
In quel momento Parmalat stesse seguendo anche una
Strategia di dura contestazione alla Corvo al contratto stipulato fra cosa al fissammo
Affidava alle armi dice il Tribunale di Parma mi sembra urlavano Tamburi di guerra USA una espressione molto colorita insomma affilano le armi legali e c'erano sul tappeto due questioni importanti la questione della concessione
Dello super lo sfruttamento delle fonti Pirlo
Vi era stata decadenza da quella concessione ricordiamo perché perché vi era stato un doppio passaggio di proprietà da Ciappazzi all'Assam
Dalla Samp cosa al
E non era stata chiesta l'autorizzazione quindi
Quando il bene era ancora diciamo nell'aria di proprietà di Ciarrapico
Perché il primo passaggio fu nel recinto di Ciarrapico da Ciappazzi alla salma
Questo passaggio di proprietà non assistito dall'autorizzazione preventiva della regione Sicilia aveva già fatto decadere la concessione poi c'è stato anche il secondo una visitina dice
E allora loro volevano far valere questa decadenza dalla commissionata dalla concessione volevano far decadere anche
Far far valere il problema della decadenza dal condono previdenziale che
Aveva comportato effettivi negativi per l'acqua quindi affidavano le armi legali
E allora
Che cosa succede
Succede che all'improvviso questi siti sono armati fino ai denti dal punto di vista legale per contestare
L'affare cosa altro
Hanno però bisogno di quei soldi
E succede un qualcosa per cui alzo le mani si arrendono
E quel qualcosa se lo racconta
Tanzi ce lo racconta Tonna ce lo racconta anche implicitamente Favale
Ma ce lo raccontano i fatti che adesso
Dirò in maniera più dettagliata rispetto agli altri giorni però che sono nelle carte
In tutto questo Giordano che c'entra
Giordano e l'anello di congiunzione dico io
Tra chi decide
La strategia dilatoria
Che sono i vertici di capitali Geronzi Brambilla
Chi la esegue materialmente nella catena di comando questo anello di congiunzione è doppio perché c'è Geronzi ma c'è anche il Tristano l'abbiamo esaminato il primo giorno
Chi esegue dico la
Strategia dilatoria nella catena di comando partendo dal basso sa Belloni e poi Favale
E chi la subisce che Tanzi con cui Giordano parla ripetutamente in quei giorni
E
Questo anello di congiunzione si adatta perfettamente a alla
Posizioni al ruolo la figura di Giordano perché
Giordano e il responsabile della linea politica del credito
Quindi
Istituzionalmente nell'ambito della banca
E
Personaggio di caratura elevata che
Fa le sue competenze proprio
La valutazione strategica
Di questo problema ma giornate Giordano ma anche una storia personale
E di rapporti molto stretti di un legame molto stretto col presidente Geronzi
Che è il dominus di questa
Strategia
Lui dice
Io mi occupo delle questioni strategiche ma non mi sono non mi sono occupato della Ciappazzi
Dico io prima di me lo ha detto il Tribunale di Parma la Ciappazzi la questione iter la questione
Bridget era strategica per i suoi grandi riflessi anche nei rapporti con la Banca d'Italia
E Giordano viene definito negli atti come l'uomo di fiducia di Geronzi
Sin dai tempi della Cassa di Risparmio di Roma abbiamo due fonti su Giordano uomo di fiducia di Geronzi che sono il De Maria sedici teste De Maria sedici nominato tantissimo in questo processo è il teste Bucarelli
Quindi Giordano
Anello di congiunzione
In questa strategia dilatoria fra il vertice
Di Capitalia che decide la strategia fra chi la esegue
Sa dell'ogni che farà e chi la subisce Tanzi
Strategia dilatoria che viene messa in discussione l'atto d'appello che io
Dico ci sono elementi a iosa e ritenere effettivamente avvenuto
Mi riporto a quella
Cronologia che ho fatto voi vedete
Che
In quei giorni quindici sedici quattordici quindici sedici centoquindici sì c'è un turbine io ti fax telefonate mail
Fra newyorkese questa l'avvocato Zini Roma Parma Bologna
E c'è una sequenza di fatti che fa la fotografia
Di questa storia semaforo rosso semaforo verde che viene definita come strategia dilatoria
Mi permetto di ripetere di citare di nuovo quello che succede nella notte
Ore una quarantacinque fra il quindici il sedici ottobre due mila e due
L'avvocato Zini e hanno Jorge inviti in via un'ammenda ad Anna pazzi
Con cui comunica di avere concordato con l'imputato Tristano alcune modifiche nell'atto transattivo
Abbiamo visto che fino a qualche giorno prima
L'avvocato Zini affidava le armi legali
Poi si arrende
Nella mente e l'avvocato Zini aggiunge
Virgolette mi raccomando assicuriamoci che si firmi e che soprattutto venga fatta da Banca di Roma l'erogazione a Parma caro
Si capisce bene perché si arrendono
E serve l'erogazione Parma
Sedici ottobre ore nove e quarantasette l'avvocato pazzi trasmette via fax a Calisto trattarsi di Tanzi il testo dell'accordo transattivo sulla questione cosa si sono arresi
Il messaggio di accompagnamento e questo alleghiamo il testo in relazione al quale la Banca di Roma desidera ora un cenno di assenso da parte vostra per sbloccare la situazione
Più chiaro di così
è una fotografia non basta
Ore dieci e quarantuno
Cioè siamo neanche un'ora dopo
Calisto tante Alisto Tanzi trasmette via fax l'atto transattivo
Con in calce la sua firma di accettazione
Pochi minuti dopo che siamo all'undici zero sette
Tanzi a nome di Parmalat trasmette a mezzo fax la filiale
Di Parma di Banca di Roma un ordine di bonifico per l'importo di nove milioni di euro in favore vizio
Aveva l'acqua alla gola
Dovrà mettere le mani su quei nove milioni che Capitalia mi faceva vedere di sventolava davanti al muso al muso dicendo non te li do però se non fa il buono se non firme
Era la somma della biglietteria aerea
Ore undici e quarantanove
Viene inviato a Tanzi viene inviata Tanzi la notizia che Banca di Roma da Corso all'erogazione del finanziamento
Interessante vedere che
A questa notizia
Banca di Roma
Allega insieme a questa notizia allego un modulo compilato già compilato avente ad oggetto la richiesta di Parmalat di atti e di me accreditamento del finanziamento però l'importo che viene indicato in questo modulo non è di cinquanta milioni
Finanziamento deliberato fu di cinquanta milioni ma dei quarantasei milioni seicentoquaranta mila novecentosessantaquattro euro
Era stato Favale abbiamo visto che aveva dato istruzioni a favore a Fassa Belloni di fare così la differenza e l'importo della seconda rata
Del prezzo della Ciappazzi
Proprio c'è un sinallagma assoluto
C'è poco da dire aggiungiamo
Gli avvenimenti immediatamente successivo ore dodici e zero questo è zero cinque quindi un quarto d'ora dopo
Tanzi firmati moduli che ha ricevuto da Banca di Roma e li trasmette all'istituto di credito
Dodici e trentadue
Saperlo unica smettere alla filiale di Pansa che lo ricordiamo il funzionario di Bologna
E alla sede centrale di Banca di Roma la documentazione necessaria per dare corso all'educazione finanziaria
Mi sembra che questa sequenza cronologica parli da solo
Questi sono i soldi i cuori firma prima
L'atto di accettazione
Dopo che hai firmato dopo che c'è stato l'accordo allora solo dopo
Verrà i soldi ma non tutti
I cinquanta milioni i cinquanta milioni meno
La seconda rata del prezzo da Ciappazzi quelli riteniamo noi
Non si fida giustamente
E questo ADI avviene
Anche
Su istruzioni di Giordano che abbiamo visto era l'anello di congiunzione tra il vertice chi eseguiva la strategia si dice ma Giordano non sapeva nulla della Ciappazzi
Era estraneo alla questione come poteva essere informato su queste questioni quindi
Svolgeva questo ruolo che gli viene attribuito dalla sentenza non è esatto
Perché
L'imputato si occupò della vicenda Ciappazzi sin dalla primavera del due mila due
Siamo ad ottobre
Già da alcuni mesi è questo ce lo dice il teste De Maria assegnarci
Su questo punto la credibilità del De Maria specie non viene messo in discussione l'atto d'appello
Che cosa sapeva in particolare Giordano sapeva delle contestazioni mosse da cosa
Sapeva della procedura arbitrale
Avviata dall'avvocato Zini e della incongruità del prezzo di vendita indicato nel contratto e questo emerge oltre che
Dalle dichiarazioni del De Maria si dice da un pro memoria che questo funzionario mando ai suoi superiori il dieci luglio del due mila e due in cui sia chi si cita appunto il Giordano
In Giordania sapeva bene che la questione Ciappazzi
E quindi della
Necessitati sistemarla questa è la vocabolo usato dalla Banca di Roma prima di poter avere accesso al finanziamento Brizio
A tal punto che sia cupo della vicenda Ciappazzi anche dopo lo sblocco dei fondi e ci sono due documenti che lo dimostrano
La mail del diciannove novembre due mila due dell'avvocato Zini a Fausto Tonna
In cui si afferma che Giordano
Ha sollecitato
Che Tanzi faccia firmare la transazione San cosa perché noi ricordiamo che quella firma
Sul fax del sedici ottobre quella che si blocca i fondi era una firma diciamo di disponibilità generica ma l'accordo non era stato non fu firmato immediatamente
Parmalat tardava Franzi tardava allora interviene
Giordano
Così come era intervenuto prima
E sollecita la stipula dell'accordo che non deve fare Tanzi ovviamente ne deve fare la cosa la Sammarco la cosa altra cosa nella
E l'acquirente
E poi c'è un fax memorandum del
Diciotto dicembre del due mila e due
Dell'avvocato pazzi allo stesso imputato Giordano di aggiornamento sulla questione Ciappazzi
Su che cosa viene fornito questo aggiornamento si tratta delle problematiche sulla concessione di sfruttamento la fonte Pirlo e poi
Un fax che contiene indicazioni su nuove contestazioni che fa la cosa perché non sarebbero state assorbite dall'atto transattivo che
Viene firmato ricordiamo per onor di cronaca il venti novembre due mila e due
Ma con la data del sedici ottobre la data
Della firma di accettazione di Tanzi e giorno in cui vengono dati solo
Quindi
La strategia dilatoria ci fu e come
Vi è e comprovata dallo sviluppo cronologico dei fatti nulli troppi basta mettere in correlazione
L'uno con l'altro e Giordano ne fu protagonista
La difesa dice
Che la vicenda Ciappazzi non è rilevante non attinenza
Significativa col piano Gallo
Non sono d'accordo ho già affrontato questo problema riguardo la posizione
Dell'avvocato Tristano
Ricordo due documenti
E una lettera
Del ventisette luglio due mila uno
Inviata dal professor Vassalli che ricordo essere stato illegale di Ciarrapico
Agli imputati Giordano altri stanno
E in cui
Si dice che l'operazione Ciappazzi e indispensabile per portare il Piano caldo a termine ed evitare probabilità mi
Mentre le acque minore quindi della rilevanza dell'operazione Ciappazzi nell'economia del Piano Gallo su questa rilevanza c'abbiamo un contributo
Qualificato che viene proprio da soggetto protagonista del Piano Gallo cioè
Ciarrapico attraverso il suo difensore ma abbiamo un altro contributo che viene da una fonte diversa che interna in
Banca di Roma a parte tutti i documenti che abbiamo poi visto ha proposto la posizione Geronzi
E che la lettera di Monza a vari dirigenti di Banca di Roma tra cui appunto il Giordano l'avvocato Tristano sul problema delle garanzie fideiussorie abbiamo trattato l'altro ieri problema delle garanzie che era legato anche al prezzo
E cosa scrive Monza in questa lettera che avviene quel venticinque luglio due mila uno il giorno in cui presso lo studio l'avvocato Vassalli ci fu un incontro proprio per esaminare il tema delle garanzie
Dice che l'eventuale
Fallimento della trattativa
Di acquisto per lasciar spazio avrebbe comportato
Il molto probabilmente il fallimento della società acque minori con possibili ripercussioni su altre aziende del gruppo e più in generale sul buon fine il piano casa
Quindi
La vicenda Ciappazzi aveva un rilievo significativo molto importante
Sul piano Gallo sul buon esito del Piano Carlo
Documentato dalle affermazione dei protagonisti
Piano di ristrutturazione edilizia
Si dice
Capitalia aveva un reale interesse al risanamento di
Perché
Era esposta alcuni
Ma non fu l'imputato a occuparsi del risanamento dei ma fu il piano di ristrutturazione fu gestito da m cc
Si dice inoltre che
Banca d'Italia attraverso i suoi ispettori esamino il piano industriale ditte progetto di ristrutturazione del debito del gruppo e disse che non era manifestamente irragionevole un plausibile
Da ciò si desume
Che poteva saperne Giordano
Non c'è non aveva la consapevolezza della
Problematicità
Di questa storia
Io dico e vero in parte quello che dice la difesa cioè effettivamente Capitalia
Aveva interesse alla salute finanziaria vizi eccome
It era un suo debitori
Però è altrettanto vero
Che Capitalia sapeva benissimo che il piano industriale di INPS
Che avrebbe dovuto tirare fuori dai guai finanziari non era assolutamente credibile
Non sto a ripetere quello che ho detto l'altro ieri sulla non credibilità del piano industriale di che
è un giudizio
Espresso un'anima mente da tutti uomini che si sono occupati di questo aspetto in m cc e non solo
Il primo espresse
Riserve su questa credibilità sulla serietà del piano De Angelis come abbiamo
La famosa lettera del Parco del dieci ottobre e abbiamo sentito anche
Che pure anche per l'uso ha definito non credibile e infine anche arte
Quindi
Capitalia sperava la salute confidando seduti ma sapeva benissimo che
Era una speranza
Molto esile sottile
Capitalia però aveva anche un interesse molto stringente e che acché il dissesto diritto non si propagasse a parte
Trattando la posizione di Favale poi ancor più dettagliatamente quella di arte abbiamo visto
Quel rischio di affetto a catena
Che comportava il disastro ditte sull'immagine di Tanzi sull'immagine personale i suoi gruppi
Effetto a catena
Che viene prospettato seppur con toni
Così dimessi
Nel minimo del Moretto
E allora cosa fa ritorno discorso che ha fatto e fa quella scommessa sul futuro e cerca di
Prolungare Capitalia artificiosamente la vita di chi
Quanto all'indagine ispettiva di Banca d'Italia ci siamo aggiornati a lungo anche ieri anche l'altro ieri su questo aspetto
Il giudizio
Degli ispettori di Innocenzo ed Andrea
Che
Ritengo non manifestamente non infondato con ogni ragionevole quel piano
Privo di
Assoluta rilevanza in questa
Vicenda perché avevano una prospettiva diversa
Da quella che poteva che può avere il giudice penale ma che poteva avere Capitalia
Che godeva di tutte le informazioni e non avevano ispettori di Banca d'Italia
L'esempio Capitalia sapeva benissimo che questo piano si fondava su un uomo uno dei pilastri di quel piano era il finanziamento Bridge
Che arrivava a ditte
Attraverso l'interposizione fittizia di Parmalat e questa non era
Un buon elemento per salvare i
Per procrastinare la
Ortisi a per salvarlo
Soprattutto
Ricordiamo che gli ispettori di Banca d'Italia
Hanno detto
Che
La valutazione di quel piano era affidata alla singola banca e non all'istituto di vigilanza
Che faceva solo una verifica sommaria sulla sua non manifesta infondatezza
E quale sia stata
L'opinione su quel piano
Della banca che si occupo della specifica questione cioè di RC PCI lo abbiamo visto non era credibile
Sul tema del rinnovo del presto Bridget
La difesa di Giordano sostiene che imputato rimase estraneo alla trattativa e ai relativi accordi
E che la delibera del CDA di Banca di Roma quale partecipo l'imputato come vicepresidente fu assunte ad altri undici consiglieri che non sono stati nemmeno indagati perché proprio io
Ora ricordiamo che
Giordano
Ha avuto un ruolo particolare in questa vicenda
Innanzitutto
Prima di deliberare il quindici aprile
In seno al CDA di Banca di Roma
Cinque giorni prima il dieci aprile dà parere favorevole all'operazione del presto di rinnovo al rinnovo presto vige in sede di Comitato crediti di Capitalia
Interviene due volte quindi con
La sua persona col suo bagaglio di conoscenze
E Giordano poi conosceva benissimo qual era il fondamento di quella operazione di rinnovare un fondamento illecito
Perché abbiamo visto lui era stato coprotagonista dell'operazione Bridget avvenuta nel mese di ottobre del due mila due
Partecipò a quella riunione del quattro ottobre l'abbiamo detto e ridetto in cui si esamina la possibilità di finanziare ITA attraverso il suo azionista Onlus
Valutazione tecnica che viene immediatamente bocciata
Dalla Commissione di cui lui faceva parte
Bocciatura che apre la strada alla soluzione politica che non era stata affacciata dei tecnici che quella di finanziare Parmalat e abbiamo visto che protagonista subito dopo nella fase della strategia dilatoria semaforo rosso semaforo
Quindi
Lui aveva una posizione di conoscenza e di attiva partecipazione alla vicenda che non è paragonabile a quella degli altri consiglieri di Banca di Roma ecco perché lui è stato imputato perché ha dato un contributo causale ai fatti che aveva piena conoscenza di questi
Il rinnovo presto bigio si fondava sui medesimi presupposti patologici
E in più recava danno e creditori Parmalat perché era
Rinnovo oneroso un prestito che veniva rinnovato con interessi
A carico del debitore e in questo caso interessi gravavano sui creditori di Parmalat che erano soggetti del tutto estranee all'operazione perché i soldi
Erano finiti nelle tasche di
E in parte anche della Ciappazzi
I santi società acque minerali
Ulteriori argomenti difensivi si chiede che l'imputato sia assolto per non aver commesso il fatto dal reato di cui all'articolo duecentosedici bancarotta fraudolenta per distrazione e si dice
Si torna su una questione di diritto
Nella bancarotta fraudolenta per distrazioni attribuita all'extra animus
Tale Giordano l'indirizzo giurisprudenziale che ha citato il giudice di primo grado
Si può come il problema della
L'irrilevanza del costo della conoscenza del dissesto della società però lo pone in termini dubitativi perché e un indirizzo
Assolutamente non pacifico
Tanto più che alcune sentenze nel corpo motivazionale si dice
E indicano la
Consapevolezza del dissesto da parte del terzo come un dato centrale di fatto
Quindi dalla stessa giurisprudenza che indica il Tribunale di Parma si possono evincere conseguenze giuridiche diverse
Nessuna di queste sentenze voi riguarda il caso di una banca che finanzia il soggetto fallito
Si dice per la prova del dolore extranet s'è richiesto che extra nel suo stesso sia consapevole dello stato di dissesto è questa prova manca del tutto nel caso
Nostro
Allora
La richiesta
Faccio una spigolatura chiedo scusa in anticipo che poi può darsi
Questa richiesta sia frutto di un lapsus calami perché la richiesta è di assoluzione per non aver commesso il fatto
Quindi sembra orientarsi sul tema dell'elemento soggettivo del reato quindi fatto c'è ma non lo ha commesso l'imputato invece sottolinea
Perché difetterebbe la prova del dolo semmai dovrebbe parlarsi di assoluzione perché il fatto non costituisce reato
Però
La citazione che fa la difesa secondo me non è in armonia con il contenuto delle sentenze
Che sono citate che ha fatto proprie il Tribunale di Parma perché
Perché ricordiamo che il dolo dell'estranius e
La consapevolezza di dare un apporto concorsuale all'intra animus
Su che cosa sul debbo per depauperamento del patrimonio del debitore
Che va a danno del ceto dei creditori
Ma queste sentenze non dicono che
La consapevolezza del dissesto è un dato centrale assolutamente no
Fanno un discorso di tipo diverso dicono che sulla prova del dopo cioè sulla consapevolezza
Che il creditore subirà un danno
La consapevolezza del dissesto che può derivare dal fatto può
Portare elementi che illuminano la consapevolezza del danno i creditori cioè
Non è un dato centrale di fatto ma è un argomento che è la stessa sentenza
USA come fonte di conoscenza eventuale non necessaria come strumento per approdare al vero nucleo del problema che il dolo generico la consapevolezza che dall'operazione
Illecita può derivare un pregiudizio
Ai creditori
E in questo caso questa
Consapevolezza c'era tutta
Ed era insita nella natura delle operazioni distrattive che sono state fatte perché
Perché se Parmalat Faber schermo fittizio per un finanziamento che cuore da Banca di Roma e approda addirittura
Sa in anticipo che questa è un'operazione che reca danno ai creditori di Parmalat se Capitalia sa benissimo che
Parmalat finanziata da Banca Vito di Roma deve comprare per trentacinque miliardi quest'anno diciassette milioni di euro alla fine un'azienda che vale
Molto molto meno sa benissimo che il peso di questa opera finanzio operazione finanziaria
Viene posto sulle spalle di Parmalat che nulla c'entra i cui territori nulla
Hanno a che fare con l'acquisto della fonte Ciappazzi dell'azienda Ciappazzi
Sa benissimo Banca d'Italia Banca Arner Banca di Roma sa benissimo che
La
Cosa altro che acquista è una scatola vuota che ha un capitale sociale di quindici mila euro
E sta comprando per
Diciotto diciassette milioni di euro una una un bene che vale molto meno
Aggiungo io per tutto quello che abbiamo detto sa benissimo anche dello stato di difficoltà economica di Parmalat e quindi c'è anche questo qualcosa in più
Non necessario ma c'è anche questo
Quindi sotto il profilo dell'elemento psicologico del
Reato di bancarotta fraudolenta per distrazione direi
A meno che la giurisprudenza non cambi totalmente non succeda un qualcosa di inimmaginabile direi che la sentenza
Perfettamente in linea con quello che è l'orientamento giurisprudenziale
Assolutamente predominante vigente
Si ritorna poi un'emotività appello
Non è che si ritorni si prospetta il problema
Del valore distrattivo della concessione di un mutuo l'abbiamo già affrontato sull'apposito di un'altra su quanto ha proposto la posizione dell'imputato muto
E si dice un mutuo
Non può avere
Valore distrattivo quindi non può essere oggetto della condotta di cui all'articolo duecentosedici legge fallimentare
L'ho già detto lo ripeto è una prospettiva
Errata questa perché nel nostro caso
Il finanziamento fu fatto
A Parmalat parliamo di finanziamento Bridget e
Andò sulle spalle
Dei creditori di Parmalat che nulla c'entravano con
Quindi già le operazioni fittizia se
Ci fa escludere che ci sia stato un rapporto di mutuo
Rapporto di mutuo che
Ci viene smentito dai fatti perché abbiamo visto che la somma di
Finanziata di cinquanta milioni diventa di quarantasei rotti e poi rimbalza sul conto Parmalat e nello stesso giorno finisce sul conto di
Parmalat non ha visto una lira
Quindi non ci fu né poteva esserci un contratto di mutuo
Se Parmalat avesse fatto un mutuo avrebbe poi questo blocco argomento che si fa giustamente i sensi poi si pone in sentenza
Avrebbe dovuto dare un apposito informativa al mercato il senso dell'articolo centoquattordici centottantuno del Testo unico bancario
O lo fa non lo fece perché a parte che non ci fu un nessun mutuo ma sarebbe stata un'informativa
Rovinosa
Quindi
Per come fu
Schema Pizzata quest'operazione
La Banca di Roma sapeva benissimo che
Parmalat assumeva un debito per finalità estranee alla sua compagine societaria sapeva benissimo che quel debito
Nel proseguo della storia avrebbe assunto le sembianze di una falsa ricapitalizzazione da parte di Itta attraverso il conferimento di un suo credito nel capitale sociale la trasformazione
Di credito in azioni
Comunque sia
Essa anche se si ammette che sia stato un muto ma muto non era sarebbe stato un mutuo a fondo perduto e quindi
La
Natura distrattiva dell'operazione sarebbe immutata
Sul diritto di cui all'articolo duecentoventitré quasi finito comma due numero uno si dice che Banca di Roma non era in grado di valutare
Chi ci fosse dietro il finanziamento
Della Cuervo holding e quindi non poteva affermare che la ricapitolazione la ricapitalizzazione fosse fittizia
Non sono d'accordo
La ricapitalizzazione formalmente viene effettuata per la somma di euro quarantasei milioni seicentoquaranta mila novecento sessantaquattro
Che era la stessa
Insomma
Che
Banca di Roma aveva versato
A Parma l'atto che poi era finita nei conti di e corrispondeva
Alla differenza del finanziamento di cinquanta milioni in meno alla seconda rata della Ciappazzi
Tutto quello che abbiamo detto Banca di Roma sapeva benissimo e anche Jordan ovviamente che è stato uno dei protagonisti sapeva benissimo che
Il soggetto finanziato era stato
Parmalat
Era un terzo un estraneo rispetto ai
Che la somma aveva fatto quel percorso e che la ricapitalizzazione si fondava su un presupposto falso
Sapeva questo sapeva questo anche perché
Benché la sia la
Questione ristrutturazione del debito dite sia stata seguita dai nemici
Questo fatto
Non era rimasto estranea a capitale anzi ci dicono i testi Peluso che Pittini che informarono del piano di ristrutturazione di
Capitalia in particolare
Giordano e muto
E
Non ci fu soltanto una interlocuzione fra questi soggetti corale ma furono inviati anche i documenti che riguardavano questa ricapitalizzazione
Quindi
Giordano che era protagonista è stato protagonista di questa vicenda
Conosceva tutti gli aspetti del problema
Non solo
Gli aspetti del prestito Bridget avvenuto attraverso un interposizione fittizia ma anche gli aspetti connessi alla falsa capitalizzazione della nuova società
Sempre sul diritto di quell'articolo duecentoventitré però comma due numero due in questo caso si dice
Che il reato deve essere esclusa perché la condotta contestata coincide con la bancarotta fraudolenta per distrazione
Derivante dalla dallo
Operazioni Bridget
E che comunque
Nel momento in cui l'operazione fu effettuata mancava la consapevolezza della sua illecita per i creditori perché
Il soggetto finanziato cioè Parmalat vantava
Liquidità in cento ingenti ingenti
Penso di avere risposto
A questi rilievi
Anche riguardo la posizione Giordano ma soprattutto nei giorni scorsi
Il concorso tra reati c'è
Reato di quell'articolo duecentosedici bancarotte fraudolente per distrazione
Concorre con quello di operazioni dolorose abbiamo visto qual è la giurisprudenza chiede la una struttura complessa per questa
Seconda ipotesi
Non c'è assorbimento fra le due fattispecie
Non dico altro
Sul dolo
Riguardo all'aspetto possibile dissesto possibile fallimento di Parmalat come effettui dell'operazione dolorosa abbiamo già detto aggiungo una sola cosa che l'atto d'appello
Non pone il
Problema del Zip della consapevolezza del dissesto di Chieti e di Parmatour
Come effetto di questa operazione dolosa
Non lo pone fa bene perché
Giordano e Capitalia sapevano benissimo in che condizioni disastrate si trovasse it Parmatour
Però faccio notare che questo è un reato questo è un quest'la condotta contestata
E una condotta più fattispecie perché
Vi è reato autonomo per ciascuna
Società
Interessata dal dissesto come od ed al fallimento come conseguenza dell'operazione dolorosa quindi il reato ha una sua conseguenza
Anche in termini di a
Aumento di pena ex articolo ottantuno comma II del Codice penale anche riguardo alla posizione it Parmatour e su questo la difesa nulla ha detto è nulla poteva dire
Osservazione sul reato di usura si dice
Il reato di usura è stato ipotizzato per due aspetti primo è l'accordo transattivo Samp cosa al
Stipulato in concomitanza del prestito Bridget
E
Il secondo aspetto gli interessa indebitamente percepiti da Banca di Roma per la seconda rata del prezzo della Ciappazzi
Si dice per il primo aspetto accordo transattivo ci sarebbe un con l'avere un collegamento solo occasionale fra il presto Brigitte e la questione Ciappazzi quindi di reato non sussiste
Per quanto riguarda invece il secondo aspetto quello degli interessi si dice perché ci sia reato nel senso che se centoquarantaquattro comma terzo
Del codice penale il tasso
Interesse praticato deve essere superiore a quello medio e ciò non è stato approvato né neppure ipotizzato il pubblico ministero
Si ricordano anche che
Parmalat era stata finanziata a questo scopo nel gennaio del due mila due
E aveva incassato i soldi aveva pagato solo la prima rata e quindi godeva dei frutti di questi
Ho affrontato questo problema l'altro ieri perché seppure con qualche sfaccettatura diversa è stato posto anche della difesa dell'imputato Geronzi
La sostanza non cambia
Due aspetti essenziali
Stamattina di ho rifatto la storia
Del rapporto che c'è fra la transazione e il presto breccia
E possiamo escludere tranquillamente che vi sia un rapporto di mera occasionalità fra cui i fatti
Quell'accordo transattivo e figlio dall'erogazione del bridge quindi c'è un rapporto sinallagmatico
Tra i due fatti e questo dà corpo all'accusa chiusura quindi non c'è un nesso occasionale
Bene ha fatto il Tribunale di Parma a ritenere collegati strumentalmente collegate d'ufficio
La questione interesse è una questione un po'di lana caprina perché un aspetto assolutamente marginali
Del del reato che a
Il suo corpo
Nella questione transazione
Però
Si discute anche di questo e allora discutiamo di questo aspetto che
Ha comunque un valore assolutamente marginale allora
Dobbiamo ricordarci un fatto che la prestazione materialmente eseguita da
Banca di Roma
Fu l'erogazione dico un finanziamento di quarantasei milioni seicentoquaranta mila euro
Questa fu una prestazione materialmente esiguità il giorno sedici ottobre
In corrispettivo di questa prestazione di questa erogazione dei fondi tutto il resto che è stato indebitamente versato o pattuito dà corpo al reato di usura
Il soggetto beneficiario favorito il reato di usura sappiamo può essere anche un terzo
Quindi anche
La Samp la società la siciliana acque minerali che
Proprio
In corrispettivo di quei quarantasei milioni si vede
Destinataria
Del pagamento della seconda rata dalla Ciappazzi
Quei tre milioni rotti
E in più
Si vede beneficiata dalla rinuncia di
Che fa la cosa
Di contestare
Il contratto
Se non attraverso il beneficio di uno sconto di un milione
La questione interessi è secondario perché è un accessorio di quei tre milioni e sei
I tre quinti tre milioni e quattro tre milioni trecento e rotti insomma non ricordo singole eccetera
Che fanno parte del corrispettivo usurai
Così come non erano
Dovuti quei soldi sono tre milioni trecentosessanta mila euro circa non erano dovuti gli interessi di quei soldi perché fanno parte un accessorio di quel corrispettivo
Questo non l'ha scritto il Tribunale di Parma è una mia
Osservazione
Faccio notare ulteriormente
Che quella somma tre milioni trecentosessanta mila non fu neanche corrisposta a fu trattenuta
Da Banca di Roma perché finanziamento deliberato
Era di cinquanta milioni che su
Quel frammento di soldi
Parlato continua a pagare interessi la somma fu sarà versata il ventinove novembre due mila due
La situazione paradossale e che sia
La stessa somma finanziata due volte la prima volta
Nell'ambito del finanziamento dei trentacinque miliardi però fu un'attività assolutamente lecita nell'ambito di un rapporto fra virgolette normale
Questo secondo frammento di finanziamento tre milioni tre siamo sessanta mila euro e i relativi interessi
Rientrano nelle sinallagma usuraio
Ecco perché
Banca è un'inezia questa è una questione assolutamente vanno ricompresi nel danno da condotta di usura
Ho quasi finito
La difesa osserva infine
Che per il profilo del dolo il diritto di quell'articolo centoquarantaquattro richiede la consapevolezza della situazione di crisi economica del soggetto passivo che non è stata dimostrata
Tanto più che il Jordan non sapeva nulla della questione Ciappazzi e si limitò a ricordare a Tanzi rispetto del contratto
Se si accede all'interpretazione che faccio io siamo al di fuori dal perimetro del perimetro dell'articolo centoquarantaquattro comma terzo perché
La conoscenza della difficoltà economica del soggetto leso e richiesta proprio al comma terzo quando viene applicato un tasso di interesse
Che rientra nei limiti della norma ma nel nostro caso quel tasso di interesse sostengo io rientra nell'operazione di usura perché è accessorio rispetto al pagamento di una somma che corrispettivo dell'usura
Però
Anche se la Corte dovesse ritenere necessaria la prova della conoscenza della difficoltà economica del soggetto leso in questo caso della Parmalat per tutto quello che abbiamo detto fino
Ad oggi terzo giorno di requisitoria ci sono sufficienti elementi per ritenere
Che
Giusta e Capitalia
Sapessero benissimo delle difficoltà economiche di Parmalat e aggiungo una cosa la prova è in re ipsa se nel momento in cui is vento lo
I cinquanta milioni
Del Bridget e ti dico però non te li do se non mi fai la transazione vuol dire che sai benissimo che il tuo interlocutore ha disperato bisogno di quei soldi perché tu in questo modo cui indurci a
Ad arrivare a un
Atto giuridico la transazione per lui molto svantaggiosa
Molto svantaggio sa perché ciò che importa e l'ottenimento di quella somma
E questo
Attesta la difficoltà dicono soggetti quindi l'accertamento di responsabilità dell'imputato Giordano mi trova
D'accordo
Sulla pena si dice
Giordano entro in scena solo dal luglio del due mila due
Merita la prevalenza delle attenuanti generiche anche per tutto quello che ha osservato il giudice di primo grado sono incensuratezza sul resto
Io dico il giudice di primo grado l'ho già detto in relazione alle altre posizioni a
Usato una metro sanzionatorio molto mite e proporzionato alle rispetto alle posizioni di tutti gli imputati il comportamento processuale di tutti compreso quello del Giordano
è stato neutro nel senso che non era e a
Lui ha avuto un atteggiamento assolutamente legittimo però
Non è valutabile in termini di positività positività tale da giustificare la prevalenza delle attenuanti generiche
Vi ringrazio per la pazienza e per l'attenzione di questi tre giorni e chiedo concludo la medesima Historia chiedendo la conferma della sentenza anche se l'imputato eccetera
Sì ci capiamo
Presidente
Verranno
Allora
Volendo e potendo
Dopo una pausa
Potremmo cominciare con gli interventi delle
Parti civili
C'è disponibilità e possibilità in questo senso
Avvocato
Ci dia notizie
Quindi è possibile
A altrettanto per quanto riguarda i responsabili civili
No
Soprattutto
Allora sospendiamo
Volevamo fare un maggiore attrezzature un muratore
Altissimi prevedeva ripartisce
Si
All'atto dell'allora sono ancora questa cosa e poi ci aggiorniamo alla prossima udienza va bene va bene
Quindi
Allora signor annotiamo per il verbale che il Procuratore generale argomentato e concluso per la posizione Giordano attendo la conferma
L'impugnata sentenza
E in quale ordine
Preferite
Ecco però sull'argomento delle parti civili
Contrari gli avvocati presenti e
Con il cancelliere
Andiamo a fare un po'
Un inventario di quella che è la situazione per me è maturata
Dopo le revoche che ci sono state
Perché salvo errori
Io ho
Il gruppo Hungaroring Maria Augusta
Che era difeso dall'avvocato Marisa ostelli per il quale
è intervenuta revoca integrata riesce a seguirmi signora no
Posizioni
Stringo esatto
Poiché
Per quanto riguarda
Il gruppo Dalmasso Rinaldo più nove
Questo dovrebbe essere stato tutto quanto revocato
Dalla massa Rinaldo più nove era avvocati
Avvocato Claudia Alpa botti
Poi
Per Amicucci si fanno più ventisette vi è stata avvocato Luca Panzeri
Revoca per tutti tranne che per uno quindi residua la posizione
Di Comotti Ermanno Mauro che oltre ad essere parte civile era anche appellante però per l'appello c'è rinuncia all'impugnazione esatto
Per il gruppo Gruppo sono due Porcari Agostino più uno c'è
Stata la revoca
Poi
Foti Sonia più quattro
Ieri
C'è stata la revoca ma sono appellanti
Avvocato Claudio De Filippi del Foro di Milano
Mi auguro che non è più
Significa
L'ha già visibile
Però bisogna dichiarata se non è stata denunciata la
Dichiarare inammissibili
Poiché
Vediamo un po'o nessuno nessuno nessuno dice niente venticinque opere Sighieri annacquasse refuso questa è stata una rinuncia numero venticinque sì
La Sardegna scritto così però forse è vero
Speriamo
No
Fatte salve più quattro
No e per il ventisei
Euro
Poi i ventisette niente ventisette ventotto ventinove scesi stata la revoca
Per Simeone Stefàno avvocato Laura Rota
Figlia e così
B per il Trentino ben trentasei una nuova operazione
E voi avevamo inserito nell'elenco delle parti civili tuttora diciamo così operative
Il gruppo allievi Vittorio dove l'avvocato Cagossi
Più centosedici
Che significa
Mi dice il numero del gruppo
è così sono diverse pagine non riesco
E la capogruppo diciamo presenti durante
Ecco qui se e ben più duecentoventotto
Ebbene

Ha il documento
O o riferisce semplicemente un
Quali
Avvenga ecco questo è un importante
Allora l'avvocato Cagossi
Quale procuratore speciale
Per le parti civili
Napoleoni Santino più duecentoventotto
Va beh dichiara
All'interno di tale gruppo
Di revocare
La
Costituzione di parte civile di
E
E
Nata
Vorrei
I
No
Il gruppo di un mero diciassette Dal Mas Rinaldo più uno
Chi è il capogruppo
Prego
Ecco
Ebbene
E
Liturgia
Giugno
Gigliola in Consiglio dodici
Altre precisazioni
Si
Rosa più quattro da parte dell'avvocato alta Isabella lottando

Poi e dovremmo almeno per quanto riguarda questa argomento aver finito
Ribadiamo il concetto relativo al gruppo Foti Sonia più quattro per il quale
è intervenuta
Revoca e quindi
Questo travolge anche la loro veste di
Appellanti ma questo sarà poi un passaggio diciamo così da eventualmente dispositivo
Grazie
Mi dica il numero perché ho svolto cinque

A
Meno


Sì cucuzzolo va bene
Quindi lei concluderà
Per quanto riguarda questo gruppo unicamente in relazione a stridono Ugo
Visco grandi
Anticipo
Però
O per gli altri
Prima ecco allora quale ordine negli interventi dei difensori di Parte Civile vogliono seguire
Ma
In effetti mi anch'io avevo annotato questa situazione per il gruppo ventidue quindi
è intervenuta revoca
Settant'anni ventidue indicato bene e allora due non si
Consuetudinariamente
Va ad ogni buon fine però facciamole alle missioni a verbale
Che l'avvocato

Lei si chiama
Veri responsabili civili
Questa risoluzione
Interventi da aziende cedute dall'avvocato Giovanni finiste
Deceduto

Fa presente ad ogni buon fine
Di
Avete
Anziché già in primo grado

è intervenuta revocati
Delle costituzioni di parte civile
Relative
Al gruppo
Ben agli alto più due
Beh
Quindi sempre come aiuto alla mia memoria
Gli avvocati di parte civile che
Per i loro diretti assistiti o come sostituti di altri colleghi eccetera eccetera
Ora interverranno e concluderanno
Abbiamo a questo momento la presenza dei
Avvocato Cagossi
Così
Poi
Avvocato
Chi Olanda
Violante
Poi
Poi

Poi
Allora signora diamo atto che si procede
Da questo punto con
Interventi
E le
Conclusioni
Dei difensori
Delle
Restanti
Costituite parti civili
Cominciando da
Per noi è uguale
Quindi
Avvocato Violante
Ho

Il
Avvocato Violante presidente io posso come sostituto processuale dell'avvocato grosso
Concludo per Accornero più novecentosettantasette
Era forse il trentaquattro del verbale
Quarantatré a quarantadue chiedo scusa quarantadue

Esattamente
E presente
Per quanto ci riguarda non sono intervenute transazioni successive
A quelle già concluse prima della sentenza di primo grado
Quindi le novecentosettantotto posizioni sono le medesime di cui all'elenco allegato alle conclusioni depositate prima va ad
L'udienza del dodici luglio due mila e undici c'è un elenco dettagliato con
Il danno riportato da ciascuna delle parti civili singolarmente individuati
Preciso che nell'ambito di questa transazione c'era un impegno da parte dei difensori del Comitato
Degli aderenti al comitato che rappresento di non fornire ulteriore sostegno nei confronti dello Stability civili alle parti che avessero ritenuto di non accettare la transazione
Qualora transazione fosse stata accettata da più settantacinque per cento degli aderenti al comitato
Si è raggiunto la percentuale di adesioni di oltre il novantasette per cento e quindi come dire nel rispetto dei miei doveri defensionali ma anche dell'impegno assunto la transazione le mie conclusioni saranno estremamente stringa
Ecco negli atti di appello degli imputati sono stati presentati una serie di su questioni attinenti alla revoca delle della provvisionale essenzialmente già altre questioni come quelle che attendono gli azionisti non
è stata il dato in
E l'udienza posta del sulla sulla
Quando si è trattato della
Richiesta espressa della provvisionale è una questione che è stata sono queste le state affrontate
Anche bellona conseguenza ordinanza del novembre due mila dodici e quindi io le li accenno brevemente
Solo per chiedere appunto che la Corte allestendo si è già pronunciato insomma incidentalmente dell'ambito e l'ordinanza
Riconfermo in quelle considerazioni anche in sentenza e quindi ritenga non fondate le i motivi di impugnazione in merito alla in merito alla
Per l'opera provvisionale
E pacifico direi che proprio due parole che la provvisionale diversamente da quanto è stato sostenuto da alcuni degli imputati dovrà provvisionale che attiene unicamente a una quantificazione di un danno non patrimoniale
E quindi non solo condivisibile gli argomenti che hanno sostenuto che si è
Provveduto ad una liquidazione di addizionale considerando provato
Anche quel danno che se siete mila trecentonovantacinque deve essere approvato dalle parti civili che esercita un'azione
Otto-nove guardi richiesta di danni autonoma e rispetto a quella della procedura
Dal momento che la stessa sentenza dice chiaramente che nel corso del dibattimento di primo grado non è stata fornita la prova da parte delle parti civili dell'esistenza di un danno diretto personale e ulteriore rispetto a quello lamentato
Dalla dal commissari
Quindi e molto chiara la sentenza anche dell'ordinanza già sono richiamate le pale pagina seicentonovantotto dove si specifica che il danno che viene liquidato
E una provvisionale che quantificata solo sul danno non patrimoniale e quindi mi richiamo a quanto
Scritte sentenza in primo grado la pagina seicentonovantotto e allo stesso modo
Mi richiamo a quanto scritto nell'ordinanza laddove si condivide il criterio di liquidazione equitativa
Del danno non patrimoniale
Criterio seguito
E di cui si lamenta invece l'adozione diciamo negli atti di appello seguito per quantificare questo danno non patrimoniale
Mi sembra che d'asta giurisprudenza in questo senso sia assolutamente consolidata nel senso che sia possibile anzi unica forma possibile di quantificazione del danno non patrimoniale
Sia quella equitativa cito Cassazione Sezione Quinta otto maggio due mila dodici numero quarantadue zero venti
Va rilevato che secondo consolidato e condivisibile orientamento giurisprudenziale unica forma possibile di liquidazione dei danni privi di caratteristiche patrimoniali e quella equitativa
In cui la dazione insomma di denaro non era integrativi della rimozione patrimoniale ma compensativa di un pregiudizio ma l'economia quindi mi pare che sia in indubbia la correttezza del criterio utilizzato nella sentenze di primo grado allo stesso modo mi pare che vadano respinte le altre osservazioni fatte lei motivi d'appello
Sul fatto che la circostanza che si è stato quantificato è stato parametrato il danno non patrimoniale al quattro per cento del valore nominale
Della delazioni applicazioni sia un criterio che trasforma la liquidazione di quel danno in un danno che ha carattere patrimoniale questo non mi pare corretto
Mi pare invece corretta questa parametrazione a un bando di natura patrimoniale
Perché evidente che maggiore è stata la parete matrimoniale maggiore è presumibile che sia anche la sofferenza psicologica preoccupazione Aniasi turbamento
Che ne sono derivate quindi anche sotto questo profilo mi sembra assolutamente corretta la la quantificazione dei criteri di quantificazione
Della sentenza
Tecnocrati
Quindi mi limito a questo punto a
Dare lettura o depositare strettamente le conclusioni
Chiedendo
Conclusioni scritte a Rovereto ripeto quello che ha detto o aggiungo ovviamente che per quanto riguarda le considerazioni in ordine alla responsabilità
Gli imputati mi rimetto a quanto ho semplicemente detto dal dal Procuratore generale e quindi chiedo una conferma sia con riferimento a delle sentenza pronunciata in data ventinove novembre due mila undici
In particolare il giudice in ordine al giudizio di responsabilità nei confronti degli imputati nonché tutte le disposizioni civili istituite della sentenza stessa con riferimento alle parti civili qui rappresentate
Chiedo infine che tutti gli imputati responsabili civili
In solido fra loro vengono condannati a rifondere le spese di continua persistenza rappresentanza delle parti civili più costituite precisate come da nota
Sicilia
Avvocato Marco sforzi
In proprio e quale sostituto processuale dei colleghi di cui ho già
Alla posizione Bertolini Nives
Più ventotto
Poi quale sostituto dell'avvocato Federico Fischer

Poi dell'avvocato Ferdinando Di Francia
Che la posizione quarantatré
Esatto
Poi del collega Alessandro Gamberini posizione numero trentadue
Esatto
Posizione Giulietta Gozzi
Collega diretta Gozzi
E basta
Trentaquattro
Rita Nannetti
Esatto
Ventiquattro
No
Poiché Maria letizia Mongiello
Esattamente
Nanni

Che e Simone Sabattini
Posizione numero trentatré
Dei colleghi
Come già detto Marisa Costello
La posizione numero cinque
Esatto
Il collega avvocato Osvaldo tette né
Così
Si posizione ventotto direi
Così
Ok esatto
Io
E per
Infine
Per l'avvocato Tanza
Per tutte le posizioni da abita Gaetano
Più
Quarantacinque
Uguale
Il furgone

L'alto
Troppo
Cioè il mio gravi
Vorremmo
Quale si
Così
Esatto
Esatto
Trentaquattro
Sì trentacinque

Sì forse anche il trentasette Alberghini Giovanni

Un lavoro
Esatto a
No
Signor giudice
Signor presidente signori giudici anche le mie conclusioni saranno abbastanza
Sprechi perché anche nuovi come difensori di numerose parti civili
Abbiamo partecipato a questa proposta transattiva dalle nostre parti civili da noi rappresentate hanno
Aderito alla proposta transattiva profferta dalla responsabile civile in larga maggioranza questo ha portato ad una uscita dalla processo di
Numerosissime parte civili già avvenuto prima della sentenza di primo grado
E proseguito anche successivamente dopo la sentenza di primo grado in forza di una
Estensione potremmo dire ma in realtà si tratta di una nuova proposta transattiva offerta al dopo la sentenza di condanna dicevo alla quale pure
Alcune delle parti civili dei
Del sottoscritto e dei colleghi che qui rappresento hanno aderito
Per la verità infatti tengo a precisare che in questa sede mi corre l'obbligo non solo di concludere per la parte che
Rimangono all'interno di questo processo ma
Di
Depositerò anche per conto di alcuni colleghi la revoca di costituzione di Parte Civile di alcuni risparmiatori costituiti parte civile questo processo
Che
A no perfezionato la transazione proprio nelle more fra la sentenza di primo grado e questa odierna udienze
Preciso anche che
Il numero delle adesioni a questa seconda transazione posto sentenza diciamo così
è
Dal nostro dalle nostre rilevazioni sicuramente il più alto delle parti di che vado in questa sede a revocare
è avvenuto cioè un ritardo
Nel appagamento del corrispettivo
A seguito del domande di adesione avanzata da alcuni risparmiatori
Che ci impedisce di revocare queste posizioni non avendo avuto ancora la prova dell'avvenuto pagamento si tratta di posizioni
Per così dire in sospese diciamo così per le quali mi corre l'obbligo deontologica Mestre parlando di concludere nonostante penda per alcune di queste posizioni una domanda di adesione a questa proposta transattiva non ancora
Riso
Io mi riservo inadempimento del gli impegni presi nella transazione se il Tribunale lo consideri l'unico la
Corte allo consentirà
Di depositare prima della fine delle discussioni finali un'eventuale integrazione di questi elenchi codini posizioni revocate
Nell'eventualità per noi è applicabile in cui i pagamenti che sono tuttora in corso intervengano a bene
Le
Posizioni dei colleghi per i quali deposito le revoche sono
Quelle attinenti al Gruppo della collega Federico Fischer Simone Sabatini Ritanna netti
Maria letizia Mongiello Alessandro Gamberini San Ferdinando di fra come dicevo per collega straniero la collega
Marisa Kostelić per l'unica posizione rimasta in capo farlo alla stessa
Allora io comincerei con la revoca dell'avvocato
Del avvocato Fischler
Trovo qui posizioni

Posizione trentasette
Albertini Giovanni più ventidue
Deposito
Dichiarazioni di revocare la costituzione di parte civile
Di otto posizioni
Sì ventitré
Si tratta dei risparmiatori Martini fra
Pongo

I compiti
Sono otto
Martini Franco il primo
Mora Sergio
Scatta
Kakà agli a Giacomo
E scaricarli a Francesco
Serventi Giuseppe

Euro Angi invenzione
In Venezia
Curagi Paola Colangelo Berta poi con questo gruppo abbiamo
Ora
Poiché cercherei
Il Gruppo dell'avvocato Alessandro Bianchi
Sostiene
E numero trentadue
Sì io qui una revoca piuttosto consistente del perché riguarda centodiciotto audizione
Avevano
Le regole per gli altri colleghi sono sicuramente più breve tempo masse il Presidente
Allora
Qua
Cento diciotto
Poi
Cambia
Per
La posizione
Numero nove bassi Moreno più ventiquattro
Difesi danno netti irritante
Revoco cinque posizioni di cui
All'elenco che
Il punto in
Uno
Scusate
Per il Gruppo numero trentatré abbattere nella più sessantasette del collega Simone Sabattini first due revocabile
Per il collega Di Francia posizione numero quarantatré
Certo una revoca prima Annalisa
E
Della collega Mongiello
Posizione numero trentacinque abbondanza Domenico più diciannove due revoche
Signori Bacchini Anna Maria in una famosa
Per la collega
Marisa belliche le posizioni numero
Cinque
Sanga Ronie Maria Augusta più sei depository ma
No questo
Mi sono confuso
Qui è rimasto mi sono confuso
Chiedo scusa
Ho concluso allora
L'elenco delle
Certamente
Si limitano ovviamente a chiedere la conferma del impugnata sentenza delle statuizioni civili la liquidazione ovviamente anche delle spese legali quella separate nostre che sono unite alle conclusioni vero ciascuna difensore
A
E
Mi appresterei a depositare gli atti descritto
Superiori al presidente
L'avvocato Paola credo Rossi
Allora le conclusioni delle parti civili si direttamente rappresento
Sono rassegnate per
Il gruppo abbatte Cesari più altri che è il vostro numero quarantacinque
Per il gruppo Acampora Mario che è il nostro numero sette
Per il gruppo Bacchetti Mauro che è il vostro numero uno
Bratti Anna il vostro numero quarantasei
Camicia Roberto il numero sei
Scusate
Sì Bratti Anna è il vostro numero quarantasei
Camicia Roberto è il vostro numero sei
Eredi Cairoli Massimo è il vostro numero dieci
Dammicco Gaeta
Auspicio
L'amico Gaetano il basso numero tredici
Allievi Vittorio è il gruppo senza numero
Cioè
Eccetera venne esse nel vostro numero quattordici
Macaluso Gandolfo numero quindici
Napoleoni Santino numero sedici
E tacchini Giovanni Andrea è il vostro numero dodici
Rispetto all'originario gruppo di persone costituite parte civile sia all'udienza parte all'udienza preliminare parte
Alla
Dibattimento di primo grado
Ci sono state delle revoche di costituzione di Parte Civile a seguito dell'intervenuta transazione con il responsabile civile i Istat gli stessi vostri numeri
Di consistenza del gruppo fanno riferimento alla consistenza esistente nel momento in cui in primo grado questa parte civile ha rassegnato le conclusioni
E successivamente sono intervenute altre revoche di costituzione di Parte Civile perfezionandosi prego
Ecco quindi il il mio numero attuale sarebbe in questi termini se vuole io qui io nelle conclusioni scritte oltre ad elencare ogni singola persona
E ho indicato solo il numero originario però sono in grado perché quello fatto nella nota spesi corso
No
Allora io ho due cose l'elenco ad oggi
Sarà
Domande
E
Onesta
Un riferimento
Signor Just no sono già state
C'è sono già
Agli atti le revoche le uniche due enti non avevo effettuato dopo il procedimento di primo grado e sono quelle che ho fatto stamattina
Però gialli poca io conclusi in luglio la sentenza la discussione si concluse a dicembre
E
Nel frattempo io avevo revocato delle costituzioni di parte civile delle quali diedi atto in cancelleria mediante dei depositi
C'è una sintesi questo volevo dire che se so che io ho fatto un elenco ad oggi di tutte le revoche di parte civile
Con le date
E in cui queste revoche sono avvenute quindi dove dodici sette due mila undici due undici due mila undici etc distinte per gruppi di appartenenza come quelli che a lei
Così ecco indicativamente nella nota spese che depositerò come corollario delle mie conclusioni
Ci sono indicati accanto al capofila di ciascun gruppo il numero di persone che a mio avviso sono tuttora parti civili questo procedimento
Vale per sottrazione rispetto alle conclusioni rassegnato in primo grado
Quanto già indicato nell'atto di conclusioni scritte per ciascuna delle parti per le quali ancora oggi
Io chiedo a questa eccellentissima Corte di volere confermare le statuizioni penali
Della sentenza del Tribunale di Parma qui impugnata
Di confermare le statuizioni civili della stessa sentenza in favore delle parti che qui concludono
Con la condanna di tutti gli imputati in solido tra loro e con i responsabili civili al risarcimento dei danni da liquidare si separato giudizio
E conferma quindi della provvisionale di quattro per cento dell'importo nominale del valore delle obbligazioni ovazioni
Rispettivamente acquistate quali risultanti dagli atti di costituzione di Parte Civile dei documenti allegati
Con condanna dei degli imputati ed in solido Onna i responsabili civili alla diffusione delle sospese
Che anche in questa sede
Hanno sostenuto le parti civili
Come da appunto separata nota spese che depositò le conclusioni delle conclusioni ho dato lettura sono esattamente quelle
Che sono scritte nell'atto
Quindi deposito le conclusioni scritte la nota stese e l'elenco delle revoche delle costituzioni di parte civile tutto o comprese le due di questa mattina effettuate
Con riferimento a ciascuno di gruppi concludo anche quali sostituto
Dell'avvocatessa Anna campi link
Il gruppo è Bazzi Alberto più quaranta che è il gruppo di gennaio i come vedete assieme particolarmente ridotto
Basti e il numero
Quaranta
Posto il numero quaranta
Le conclusioni sono scritte voglia licet però schizzi crede io posso anche dopo lette posso darle per lette B
E quindi depository concluso iscritte e la nota stese anche
Per
Il
Gruppo base Alberto più avanti
Le conclusioni scritte anche Pierre l'avvocatessa Isabella altana
Il le notte estese
Per
Ciascuna di esse
Preciso che è intervenuta revoca questa mattina della Parte Civile facente parte di questo gruppo
Buoni
Rosati è quella che dava il nome al gruppo di revoca che salta
A lungo alla cancelliera vorrei esclusivamente richiamare
All'attenzione della Corte per quanto riguarda le questioni civili che sono state
Sollevate dal responsabile civile in particolare
Una sentenza della sul punto specifico
Dell'aspetto relativo risarcimento dei danni subiti la sentenza della quinta sezione penale della Suprema Corte di Cassazione diciassette aprile due mila e dodici
Numero quattordici settecentocinquantanove
Di
Una
Veramente illuminante è capace di dirimere ogni qualsivoglia dubbio sentenza del Tribunale di Milano
Del due mila dieci numero novantacinque quarantaquattro
Non vi faccio perdere al tutti
Adesso sono
Solo pubblicate quindi si trovano
Si
No no io ve li produco volentieri non ci mancherebbe altro è che questi e siccome sono state utilizzate in un altro procedimento penale dei quali sono vanno
Sono tutti
Sottolineando
E annotate
Se me lo consente presidente ne faccio una TAC in piena
Leonardo
Perché non vorrei che il fatto di commenti tra l'altro
Prego
Grazie
Avvocato anche la grande del Foro di Bologna in sostituzione dell'avvocato Alessandro bugie ieri
Procuratore speciale difensore domiciliatario di
Corazza mi frega più di tre posizione numero due dell'elenco
Enti
Sandri Alessandra più uno posizione numero quattro dell'elenco
Voglio all'eccellentissima Corte d'Appello di Bologna confermare la sentenza di primo grado
Quanto alla responsabilità penale degli di tutti gli imputati rigettare gli appelli proposti anche dal responsabile civile confermare integralmente la condanna di cui alla gravata sentenza di primo grado
Comprese tutte le disposizioni civile provvisionali come concesse condannare gli appellanti tutti in soldi tra loro
Alla riduzione delle spese del grado d'appello dichiarando la sentenza provvisoriamente esecutiva anche per le spese del primo e del secondo grado di giudizio
Queste sono le conclusioni che depositi che ho letto unitamente alla nota spese
No Santos
Sì signor Presidente intervengo per il numero undici Berté più due

Numero undici
Sì non sono più assistiti dall'avvocato Garofalo fa dall'avvocato Tommaso Calderone ho depositato nominale
L'approccio
Poi per il numero ventinove Amato più trentacinque
E il numero trenta annose più quattro
Sì Presidente eccellenze della Corte signor Procuratore Generale sostanzialmente sono tutti i dipendenti nella cosa all'S.r.l. io Ciappazzi S.r.l.
Le cui travagliate sorti sono già state puntualmente abbondantemente ripercorse dal signor Procuratore Generale quindi nulla aggiunge ero a riguardo
Concludo
Si è venduta conferma della penale responsabilità degli imputati
Mi riporto alle conclusioni scritte abbiamo chiesto anche la concessione di una provvisionale che la Corte ovviamente nella misura in cui riterrà giustizia abbiamo anche allegato nota spesi
E deposito
Generale a lei
Diciamo per sottrazione
Mi risultano
Scoperti alcuni gruppi
Vediamo un po'
Diciassette non c'è problema perché certi revoca
Tale per gruppo diciotto Dione Maria Pia
Quindici
Nessuno
No almeno
Non c'è dubbio
Forse vuole qualche informazione ad esercitare
è quindi erano già revocate
Abbia un errore nell'area settentrionale
Poi
Per me Benaglia Aldo più due
Il Gruppo numero ventidue
Report
Una
Il numero ventitré giusti Andrea
Non c'è nessun nessuno lo sa nessuno Cabrini Luciano una posizione diciamo isolata
Non era
Intervenuto nessuno
Poi
Guadagno Mariarosa più centottantanove
Nessuno e il numero ventisette
Nessuno
Il numero
Ventotto bene dongiovanni Trevisan Luciano del Lido Maria più ventuno nella soprattutto Ferilli e ha concluso
Ed è giusto non ha concluso non è tra quelli che ha indicato
E quindi non ha concluso
Alcun aveva
Allora anche il dottor Gianni aggiunge ecco
Poi
Ballarin Margherita più otto il numero trentuno
Miss dove non ho nessuna annotazione
Se nessun
Longa indiani Stefàno più quattordici
Revoca
Va bene
Si
Per

Altra posizione isolata la numero quarantuno Ra Ostini io Francesco
C'era nessuno
Poiché questo è un gruppo Accornero Giovanni più novecentosettantasette adottato durante conclusiva faccio venia
Referente poi quarantatré quarantaquattro Boraso Roberto più cinquantuno nessuno sono
Beh
A questo punto dovremmo esserci
E ci aggiorniamo
Per la prossima udienza
E già fissata
Il venti maggio
Lunedì
Asian certi che lavora nell'assise disponibile signora mi pare
Ha un'assise
E cominceremo con all'intervento dei responsabili civili
E poi a seguire
I difensori degli imputati
Secondo
Un ordine che vorrei diciamo così
Rammentare in particolare a me stesso
Perché io mi rifaccio sempre alla mail dell'avvocato carenti
Dove per il venti maggio
Vedo indicate lei difese
Altri stanno Bond USA
Giordano
C'è stata una modifica
Per l'udienza
Disorganici stesso
Sta decidendo
E
Si va al ventitré di maggio
Resta
Presso
E

Il voto
Questa
Vorrei
Allora ricapitoliamo il ventotto
Jordan
Che ristagna
Il quattro
Qua se
Va beh
Quindi immagino che abbiate fatto anche
Calcolo una previsione per quanto riguarda la durata dei rispettivi interventi in particolare per il giorno ventotto in cui sono previste le difese di tre imputarsi
Grazie Giordano solo perché laureati dal primo giorno
Nove per
Se
Va bene
Finora
Nove e trenta diciassette
Interverranno
Che cosa Cellini destinare dedizione ha sempre intorno alle diciassette se non
Allora io
Uno
Inoltre non si è seguita l'elezione diretta
Valutare se è nell'interesse
Sì sì nove
Mi auguro aula dell'assise
Siete già
Dovremmo chiederci arrivare