10MAG2013
istituzioni

Consiglio Superiore della Magistratura (disciplinare)

UDIENZA | Roma - 11:16. Durata: 2 ore 38 min

Player
Registrazione audio di "Consiglio Superiore della Magistratura (disciplinare)", registrato a Roma venerdì 10 maggio 2013 alle 11:16.

L'evento è stato organizzato da Consiglio Superiore della Magistratura.

Sono intervenuti: Annibale Marini (presidente della Sezione Disciplinare del CSM, Popolo della Libertà), Paolo Auriemma, Nello Rossi (procuratore aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Roma), Annamaria Fiorillo (magistrato), Francesco Vigorito, Davide Carlucci (teste), Elisabetta Cesqui (sostituto procuratore generale presso la Corte Suprema di Cassazione).

Sono stati discussi i
seguenti argomenti: Csm, Disciplinare, Fiorillo, Magistratura.

La registrazione audio ha una durata di 2 ore e 38 minuti.

leggi tutto

riduci

11:16

Scheda a cura di

Guido Mesiti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Sia Fiorillo assistito
Suo difensore
Agnello Rossi ce
Dobbiamo sentire un teste questo dialogo dottoressa lei acconsente al collegamento Sindaco non recava va bene allora possiamo lasciare credo il collegamento possiamo dare la parola
Allora il relatore
Presidente toglieremmo a Paolo riarmo per la relazione volevo chiedere solo una cosa prego io avrò delle domande da rivolgere al dottor Sartori in ufficio a volare subito va bene lo so
Volevo solo sapere se lei vuole sentire prima il teste o prima la dottoressa Fiorillo
Ma più
Vogliamo sentirlo fuoristrada prima l'onorevole Ghizzoni del codice equestre dagli organi sentiamo la dottoressa alcoltest
Subito dopo la relazione va bene grazie grazie al vero allora
John ricorre Auriemma fatti contestati sono riassunti nei termini di cui al capo di imputazione che fanno riferimento agli illeciti
Previsti articolo due lettera a e dalle lettere MV abbiamo contestazione privati appunto alle tra a a
Tende a sanzionare l'impropria ricerca di notorietà mettiate mediatica e anche le norme indicate dalla lettera n dalla lettera V tendano imporre un comportamento del magistrato improntata riserbo richiamato come valore fondamentale dall'articolo uno
I fatti storici non sono smentiti nella loro materialità del magistrato incolpato credibili riassume comunque secondo una propria prospettiva e la dottoressa Fiorillo ha spiegato nell'interrogatorio reso e nella memoria
Nelle varie memorie per ragioni talvolta dettato dall'impulso incredibile coscienza per usare un'espressione che è stata utilizzata dal volte previste che la spinsero rendere dichiarazioni per cui è procedimento da primo pubblicamente ai giornalisti presenti
Presso il proprio ufficio poi poi a vada in altri ad altri giornalisti interviste televisive anche giornate appunto presso la stampa
Lei memorie difensive viene peraltro sostenuto che sulla scorta degli insegnamenti era scritto densa disciplinare il dovere di serbo il magistrato deve essere contemperato con il diritto di questi a tutelare il proprio onore
E la propria immagine messa in dubbio da rappresenta esecuzioni inesatte derby tra arie
Proprio del proprio in un modo di operare il dovere di discrezione peraltro nella prospettazione di parte
Era stata attenuata da notorietà del fatto processuale trattato alle in campata su incolpata su cui sin dai giorni precedenti e i suoi interventi che non sa di approfondimenti sia da parte di organi pubblici sia da parte della stampa credo che
Come inquadramento sia sufficiente attiene morì sono pari a vaste approfondite e lasciamo difensore approfondimento il punto su questi
Scavalcato prevale
Dottor Lepore passione dovranno dalle otto alle sanzioni la ringrazio
Dottoressa lei ha detto il comunicato del primo comunicato che riso e anche ripetuto successivamente
Che le dichiarazioni che erano state fatte alla Camera il nove novembre del due mila dieci dal Ministro dell'interno non corrispondevano alla sua dirette esperienza
Ci può dire perché non corrispondevano e in che cosa il quale è stata la sua diretta esperienza
Di contatto con agenti ufficiali della questura di Roma il ventisette maggio in occasione della
Della vicenda relativa alla minore che arriva il mare undici può dire qual è stata la sua dirette esperienze
Sì io ascoltai le parole del Ministro Maroni
E in particolare la frase che riferendo sia l'affido della minore alla Minetti
Affermava che era stata
Disposta seguendo le indicazioni del magistrato proprio queste parole ascoltai questo discorso e a quel punto mi resi conto
Che
Non corrispondeva al mio operato
E
Alla mia diretta esperienza
Relativamente al mio intervento in questa vicenda
Questo intervento fu assolutamente Bread and
Si limitò alle telefonate che ebbi durante
Il la fase del turno e in particolare nelle no nella notte tra il ventisette il ventotto maggio del due mila dieci
E
Durante queste telefonate io diedi delle indicazioni assolutamente difformi da quelle che secondo la ricostruzione del ministro Maroni io avrei invece riferito I miei interlocutori telefonici
Quindi in particolare posso dire questo che io
Venni contattato al telefono più volte almeno quattro telefonate
Queste telefonate sono state anche regista Guzzi spetti un attimo però voler continuare io volevo fare una serie di domande cioè sentono una narrazione libera ho preso atto nella sua prima risposta la seconda domanda è
Lei o lei o a quanto quanto le costa il procuratore capo della Procura dei minori di Milano
è stata contattata diciamo prima delle dichiarazioni che sono state rese dal Ministro dell'interno
Per acquisire informazioni dirette sulle
Sulle indicazioni che aveva dato quella sera oppure non c'è stato alcun contatto
Con uffici della questura del Ministero dell'interno May con lei né con la Procura con il suo procuratore allora per quanto riguarda il mio Procuratore
Posso solo rispondere che a me non consta cioè Procuratore con cui ho sempre avuto un dialogo molto sereno
Su questa vicenda non mi ha mai parlato di contatti diretti con il Ministero su questa vicenda per quanto poi invece riguarda me posso dire con certezza che ne sono ma mai chiesto niente
Nessuno di questi organiche fanno parte dell'esecutivo se mi ha rivolto a me perché elementi ringrazio quindi le dichiarazioni del ministro sull'intervento nove novembre per lei sono state un'assoluta sovrapposizione certo
Voleva sapere altra cosa che
Alcuna diretta e immediata attinenza con questa vicenda lei
Il suo intervento e del ventisette maggio due mila e dieci
Il caso tra virgolette l'attenzione dell'opinione pubblica sulla sulla questione dell'affidamento
Nasce nel ventotto il ventotto ottobre del due mila dieci
Le dichiarazioni del ministro sono del nove novembre le sue interviste del dieci dicembre
Lei nell'intervallo di tempo tra il ventotto ottobre e il nove il nove novembre
è stata oggetto di richieste di informazioni interviste di chiarimenti di dichiarazioni da parte di giornalisti della carta stampata della televisione o no assolutamente sì
Sono stata oggetto di un assedio vero e proprio
Mi telefonavano continuamente sia sul cellulare che presso il mio numero fisso di casa
Mi aspettavano quando uscivo dal tribunale chiedevano in portineria di poter salire a partire a parlare con me io mi sono sempre negata
Sì al telefono che negli incontri direi che quando in un'occasione i giornalisti sono riusciti a salire io accompagnati io stessa dallo dottoressa Frediani e vorrei ricordare a questo riguardo che mi sembra su Repubblica
Mi sembra del sei
Del giorno sei di novembre non vorrei però ecco mi sbagliano in ma ricordo benissimo i che in un articolo venne detto che le informazioni circa
L'affido della ragazza della minorenne alla Minetti potevano essere acquisite solo dalla riservatissima
Queste l'aggettivo che fu usato procura per i minorenni e quindi era lì che bisognava rivolgersi per averle ma questa questo ufficio era assolutamente blindato
Io mantenuto un riserbo in silenzio assoluto per dieci giorni proprio questo allora possono al riguardo
Ci sono delle registrazioni della telefonata di che è intercorsa la nota del ventisette maggio la sera del ventisette maggio fra la gente Caffaro che era operante sul territorio nel caso della minore e lei
Lei quando arriso lei dichiarazioni di di di cui stiamo parlando quelle del dieci novembre quelle successive
Sapeva che c'era una registrazione delle sue telefonate con la gente Caffaro o no no assolutamente ricevo riceviamo quando siamo
In turno di reperibilità moltissime telefonate da parte di interlocutori riversi
E la maggior parte sono operanti
Di polizia ma possono anche essere soggetti differenti medici assistenti sociali in particolare poi
Le forze di polizia possono chiamare sia dall'esterno col cellulare tipo le volanti sia punti fissi pure la pressatura prima quindi responsabilmente ha parlato quando ha parlato
L'esistenza di registrazioni rappreso quando nel gennaio del due mila e un arbitrio lo lo apprezzo
Quando Stato pubblicato sul giornale qual è stata pubblicata la notizia del rinvio a giudizio dei dell'onorevole Berlusconi interpretava ritenersi si parlava di queste telefonate ora
Lei ha redatto quando quindi quando anche anche quando ha redatto la relazione di servizio al capo del suo ufficio il ventinove ottobre del due mila e dieci lei non sapeva niente di queste mutuo non sapeva niente di questa telefonata
Senta
Un'altra domanda che a mio avviso è molto importante c'erano nell'ufficio degli atti o dei documenti scritti scritti a cui il suo procuratori avrebbe potuto attingere diciamo provenienti da lei
Per un intervento ufficiale di chiarimento fatto dalla procura
No perché in realtà mio fu un intervento verbale e gli atti che lo riguardano pervennero l'ufficio molto tempo dopo ma in questi ne su una di queste relazioni sono tre le relazioni di servizio che poi il mio Procuratore Capo acquisito e credo che le abbia anche allegate insieme la mia personale relazione
A atti che poi ha trasmesso a da la Procura generale
Comunque in queste tre relazioni nessuna di queste viene detto che io abbia autorizzato l'affido della minore alla mini Pinto filtra riproporre
La versione diciamo quello che
Ho fatto io in quella contesto e soltanto frutto del mio ricordo che io espose la dottoressa Frediani quando lei mi chiamò nel suo ufficio
Il ventotto di ottobre per chiedere che cosa fosse successo
Il capo dell'ufficio aveva solo la sua versione è però all'Ambra bene passo la parola si insedia un'altra cosa lei è stata mai assegnataria al di là di questo singolo pezzo della dell'arco del colloco nel turno
Lei è mai stata assegnataria di procedimenti e la sua procura che riguardino la minore che arriva il Marocco assolutamente no perché come ha detto questi atti sono pervenuti alla Procura molto tempo dopo
Per quanto riguarda l'aspetto penale di fu fu incardinato un procedimento assegnato al dottor Cascone ed anche i verbali di accompagnamento e le relazioni che erano allegate
A questo all'affidamento del della Minetti
Costituirà no una procedimento civile che fu assegnato sempre per ragioni di connessione con il turno al dottor Cascone prima ma il problema assolutamente no scelta
Allora abbiamo detto che c'è tra quel primo comunichi le prime dichiarazioni leva prese il dieci novembre subito dopo le dichiarazioni di Maroni una domanda però che io mi sono posto e che credo si pone ognuno della sua vicenda
Perché dopo quelle dichiarazioni lei ha accettato di rendere un'intervista televisiva alla giornalista Lucia Annunziata per quali ragioni
Dunque perché la situazione è cambiata quando il Ministro come ha detto è andato in Parlamento a riferire i fatti nella maniera
Secondo
Che l'UE constava cioè che evidentemente ha
Acquisito no dalla visione del dei documenti che aveva a sua disposizione perché se io fossi stata zitta come dice il proverbio chi tace acconsente cioè avrei in qualche modo
Prestato acquiescenza a quella ricostruzione
E dove bisogna tener presente che per dieci giorni come ha detto sono stata bombardata
E presso
Nelle trasmissioni televisive e negli articoli giornalistici si metteva in discussione il mio operato
E c'erano degli e Sperti addirittura anche dei colleghi magistrati che dibatteva hanno sulla legittimità di un intervento ex articolo quattrocentotre quindi può riferire raccoglieva quell'episodio si riferisce
Fra questa questa discussione questa discussione fu fatta nella trasmissione Ballarò e rispose la
La
L'onorevole Santanché proprio in questo centro qualche magistrato del Marocco sul superano mattone magistrati è un altro in un'altra trasmissioni in cui si parlava del suo riveniente ritenne suo dovere sì
Del fatto che io avessimo o non avessi affidato se questo provvedimento comunque
Fosse nelle mie competenze nelle competenze del pubblico ministero minorile quindi tutte disquisizione anche di ordine giuridico proprio Mandriola domani perché tra la riscossione televisiva con la ricerca
Con quelle caratteriste perché volevo rendere pubblica testimonianza e lo volevo fare in un modo pulito cioè
In una trasmissione dove non ci fosse innanzitutto una dialettica
Che è mia esponeva a così chiaro che anche molto infervorato che che si chiese
Avevano il rischio di uscire dal seminato e poi perché volevo parlare indiretta nodo che la mia faccia venisse
Vista
Da i telespettatori
Perché comprendessero anche l'onestà delle mie intenzioni l'autenticità delle mie parole volevo che questo documento rimanesse
A disposizione di chiunque in qualunque momento inalterato in alterabile quindi la diretta mi consentiva a questo di evitare montaggi che potevano distorcere il senso delle mie parole
Credo ho pensato che dovremmo mettere a confronto diciamo la mia percezione della realtà
La mia diretta esperienza con una
In in modo voglio dire proporzionato da un punto di vista di mediatico
Alla
Ricostruzione che veniva offerta dal ministro
Diciamo dopo i fatti che sono indicati nei capi di incolpazione sia prima che dopo lei ha sempre taciuto non ha mai più parlato non ha più parlato però vorrei dire una cosa
Questa trasmissione è stata
Diciamo l'unica mia occasione di partecipare
Al di
A diciamo a
E venti di tipo televisivo e mediatico in generale l'avevo anche
Assicurato prima al mio Procuratore che non avrei
Mai più
Fatto delle apparizioni di questo genere ma
è
Il seguito della mia richiesta di tutela
Al CSEN io ho chiesto al CSM di intervenire per chiarimenti perché volevo che fosse tutelato il mio non è di magistrato
E quindi Cuesta decisione di andare
A raccontare le cose in pubblico e solo dovuta al fatto che dovevo farlo tempestivamente e non avevo il mezzo differente per far valere questo mio diritto ultimatum Brel questo
Questo è anche in ragione del fatto che la mediazione giornalistica contiene anche gli elementi di festivi amplificazione invece che in quell'occasione lei voleva parlare direttamente come sta facendo qui del rating e
Lei ha versato in atti anche una una diciamo una copia di questa trasmissione televisiva abbiamo versate comunque non era il senso che la mediazione giornalistica natura anche il come inevitabile se uno non controlla
Non era in condizione di controllare aveva un po'enfatizzato dentro il suo tono che
Certo cioè io sono come mi vedete adesso certo contemperamento come posso dire
Contemperamento forte ecco quando credo in una cosa la porta avanti con Energia questo sì
Nella mia relazione quella che ho scritto alla dottoressa Frediani ha scritto che quando parlavo con le con io operanti sottolineava in modo assertivo ecco io forse
Manifesto questa mia decisione questa mia determinatezza però
Non ho mai usato dei toni AGUI relitti o irrispettosi mai in nessuna occasione verso nessuno quanto meno insomma
Un ultimo un'ultima neanche in relazione all'approvazione di questa distorsione giornalisti sei lei ha scritto nel suo primo comunicato non rari non ricordo di aver mai autorizzato l'affidamento della minore Carime Barroso
Sì nella stampa è vero che questo nordico
è stato isolato il non ricordo che lei è sembrata una che non si ricordava accerto
Perché in realtà
Come ho detto la dottoressa Frediani mi chiamate chiedermi lumi
E io
Dovetti ricostruire una vicenda avvenuta cinque mesi prima certamente singolare quindi mi aveva colpito però dopo cinque mesi ho dovuto proprio
Ricercare nella mia memoria i dettagli
E quindi a quel punto
Insieme a ciò che era scritta le relazioni di servizio
Scrisse quello che risultava da mio ricordo se si legge l'elezione proprio da un punto di vista sintattico è costruita in questo modo
Cioè dopo aver esposto quello che
Era scritto nelle relazioni aggiungo la frase
Oltre a quello che c'è scritto nelle relazioni aggiungo a quello che
Rimane il mio ricordo quello che risulta dal mio ricordo ricordo io scritto delle cose
Non ricordo di aver affidato la minore alla Minetti cioè non c'è scritto e non lo ricordo
Non c'è scritto e non l'ho ricordato prima frase fu interpretata su alcuni giornali i giornali amputata solo come uno ricordo io
Ricorda queste assenze sentita la polemica giornalistiche su quell'episodio fissava ha detto che non ricorda
Se lo ricorda questo eccettua
Allora lei aveva scritto non ricordo di aver mai autorizzato l'affidamento incerta missili alcuni giornali avviarsi pacchi di api moria
A un certo punto fu isolati se non ricordo che è una cosa un po'differenti ma che certamente
Diciamo che l'intenzione era quella di costruire un'ambiguità intorno a al mio intervento
E quindi di mantenere per così dire una diatriba tra come proponevo io la la questione e come invece veniva prospettata in altre sedi però
Va beh ma queste sono giammai sono dettagli di dire delle finalità va bene e io non avrei altre domande
Sì grazie Presidente
Siccome si è affrontato il tema dell'attrice televisiva ma l'altro aspetto invece della
Che riguarda uno dei cattivo l'incolpazione ce l'aveva sollecitato presso giornalistiche si trovavano in alto tra circostanza di fronte alla
La Procura dei minori se non ricordo nessuna erano lì per altre ragioni
La ricostruzione
Che che critico
Densa con il capo di incolpazione
Immagino sia oggetto di una versione
Sì finiva più frequente nel sesso arrangiarsi trasgressori faremo quello sulle molto utile allergia scritto che l'avremmo repertorio prove traduzione del portale persi allora dopo che ebbi ascoltato
Le parole del ministro io giorno successivo parlai con la la dottoressa Frediani e leghisti con chiarezza che a quel punto avrei richiesto l'intervento del CSM
Dopodiché quel giorno avevo udienza
Feci il mio lavoro e quando uscì dall'udienza tra dai giornalisti davanti al Palazzo non erano quindi per me è assolutamente
Erano per una Convenzione dell'Aja e a quel punto io pensai
Che dovevo proclamato da questa mia intenzione
Ma non era neanche un'intenzione mai aveva già preso corpo avevo già redatto la mia il mio
Succinto ricorso l'avevo già trasmesso quindi a quel punto io
Disse giornalistiche avevo avuto questa iniziativa
Pensai che fosse dove doveroso ecco dare anche una
Un'informazione al pubblico cioè su questo che era punto il mio intento di avere tutela dal CSM
Volevo sottolineare anche un'altra cosa che riguarda l'intervista forse perché è uno dei capi di imputazione concerne l'intervista che io avrei
Reso a un giornalista
Mai garantisti maniacali Carlucci l'ultima intervista perché risente ci sta riferendo all'intervista del diciannove gennaio del due mila fu
Io non ho mai reso interviste cioè non è che un giornalista ma abbia richiesto di
Rendere delle dichiarazioni informalmente con una registrazione con delle domande magari anche preparate
Assolutamente no io non ho mai
Accettato di vendere un'intervista in questo senso
Però quando poi venne pubblicata la notizia del rinvio a giudizio di Berlusconi
Con la pubblicazione anche delle registrazioni delle mie telefonate il giornalista mi disse mi chiese un commento ecco su su quelle registrazioni che in fondo
Sottolineavano la veridicità l'autenticità
Di quello che io ho sempre sostenuto
E lì sì diteci dei commenti
Che sono forse quelli che hanno dato spunto per l'intervista ma no no rilasciato l'intervista nel senso tecnico
Quindi era un colloquio successivo alla pubblicazione di registrazione che confermavano a detta del giornalino e salvo poi quello che diremo la labile dice ha visto che
Registrazione dicono quello che diceva lei
Del novembre beh questo è il senso li abbia presi
Avere un chiarimento leghista facendo fatto riferimento due-tre volte all'anno mancata tutela da parte del Consiglio
Continuo
Secondo lei firme
Cosa
Doveva consistere questo tutta l'erba
Lei sollecitato al Consiglio perché vi è stata
Non riesco a capire
Giustamente
Meno
Ovvero opportunamente
Non accolga
La tutela
Era che vi il il consiglio superiore sin qui più che cosa avrebbe dovuto fare ecco avrebbe dovuto secondo
La mia modesta opinione sottolineare che quando si tratta di relazioni con la magistratura
è solo la magistratura che può questo diciamo assumersi la paternità
La paternità delle dichiarazioni che riguardano il proprio operato nonna il membro di un altro nemmeno un membro del Governo cioè l'esponente di un diverso potere cioè doveva essere
Il magistrato a dire quello che aveva fatto
Non una
Un ministro a dire quello che aveva fatto un magistrato mi sono spiegata cioè secondo me c'è stato un posso definirlo un errore di comunicazione
Secondo me è proprio qua è una questione di
Difetto
Difetto di comunicazioni cioè il ministro poteva dire quello che ha detto ma senza inserirlo al magistrato
Va bene cioè capito questo volevo ritengo sicuramente però riferiscono sull'operato dalla magistratura sulla base di informazioni raccolte
Per ma in questo caso siccome ha tirato in ballo un mio provvedimento sia pure
Diciamo verbale niente perché è stato
Esposto in quel modo alte le qua no e allora se così è prima mi doveva chiedere seria vero quello che stava dicendo
No no dove
Penso
Io volevo solo che venisse chiarito questo
Dai
Se non ci sono altre domande da parte
Soltanto una domanda velocemente perché la dottoressa fermarmi via alla le ammende
Negli anni Frediani chiedo scusa le ha inviato una missiva annata precedente al giorno in cui
Lei è andata in trasmissione televisiva
A a quello che si va be'risposto per iscritto e non ce l'abbiamo poi prima degli allegati di una delle memorie lo dico per fare farla ricoverare con velocità ma poi c'è stato un qualsiasi contatto primavera trasmissioni di più
Televisiva con la dottoressa con il suo procuratore della Repubblica
Questo lo dico per per ricordare al Collegio perché
Sta la lettera che manda il Procuratore della Repubblica è una lettera trasmessa i sabato a cui c'è una risposta di sabato scritta di pugno metti obiettivamente non c'era possibilità di vedersi in ufficio
A meno che non ci fosse un'organizzazione
E allora volevo sapere con il suo procuratore la Repubblica dice soltanto scritti sono scritti
Ci siamo soltanto scritti però
Vorrei anche sottolineare questo che con il mio procuratore ho sempre avuto una relazione estremamente aperte leale e soltanto che il mio procuratore non poteva spende la sua faccia su quello che
Io conoscevo non c'era lei al telefono
Quelle cose che ho detto le potevo dire solo io
Mi riferivo all'indicazione procuratore sull'opposizione ad andarmene in televisione non sul merito la vicenda per questo invito le chiedevo se c'era stato anche interno interlocuzioni niente
Se non ci sono loro malgrado ma possiamo
Fare entrare il teste dottor tardi peccatuccio
Qui
Potrebbe lordo
Tali dichiarazioni
Dopo anche la mia
La mia discussione
Prego
Se
Consapevole della responsabilità morale e giuridica che assumo con la mia deposizione mi impegno a dire tutta la verità e a non nascondere nulla di quanto è a mia conoscenza
Declini le generalità
Grazie grazie
Senta
Il ventotto ottobre del due mila e dieci insomma
Sì sette a livello di opinione pubblica e nessuno notizie relative all'affidamento della minore che arriva il mare hub cosiddetta chiamata Rubino la chiameremo sette nei limiti del possibile ed i verbali
Sono terre per farle capire ora
E in quell'occasione praticamente
Può riferire della sua condotte di quella di altri giornalisti nella ricerca di informazioni in particolare dei rapporti con la dottoressa Fiorillo che era quella che si trovava estere sia pure involontariamente la protagonista di questa vicenda
E si rivolse cominciamo subito le richieste ci spieghi come
No beh allora io avevo cominciato avevo avuto son sentore di questa vicenda avevo cominciato a occuparci poi c'è stata molta prudenza
E
Nel senso che volevamo un po'come giornalisti all'epoca
Vedeva il buona Giuseppe D'Avanzo Piero Colaprico che invece tutte cioè si occupava in se ne occupavano insomma
Piero D'Avanzo oggetto Davanzo e Piero Colaprico
Niente poi c'era una i colleghi di Milano io lavoravo alla cronaca giudiziaria di Milano e c'era questa idea stanno cercando di di di verifica la sua pensarla e dopodiché dopo un po'riuscimmo
Cioè dopo una serie di dinieghi dice smentite da parte della
Del procuratore brutti Liberati sull'esistenza di questa indagine
Alla fine comunque la ricostruimmo e ricostruimmo tutta la vicenda io personalmente non sapevo diciamo della
Del insomma che del ruolo della dottoressa Fiorillo
Nel senso che sapevo che c'era stato quel problema lì diciamo al tribunale come il minore dei minori però non come dire ulteriori informazioni
Cioè non non non la conoscevo non sapevo chi fosse non mi era stato chiesto di cercarla tra l'altro
In quel periodo seguivo più cose insomma un po'per motivi diciamo così gerarchici un po'perché diciamo tra virgolette è un po'perché
Se non ricordo male
Ci fu anche
Un all'interno dell'abitazione ci furono dei vini
Le problemi insomma di non sulla gestione di questa cosa che a volte l'avete individuata che per essersi Carriglio no
Sì si sa
Sapevamo sapevo ma fu del tutto casuale l'incontro con la
Dottoressa Fiorillo se volete lo ricostruisco cioè i praticamente successo che cioè non non fu non non mandando accettarla
Praticamente quella mattina io stavo seguendo il caso ero sotto il mandato e non seguire il caso Richter Colombo
La tribuna di minorenni io ero lì con altri colleghi inattesa che uscissero non sono in forse credo Colombo insomma valorizzati avvocati censo euro
Era un udienza molto importante di quella
Di quel processo quel procedimento ed eravamo tutti una serie di giornalisti lì anche con telecamere in attesa di questa uscita diversa
E
Cito un episodio un po'un equivoco forse o comunque la cosa un po'buffa perché noi eravamo lì inattesa
Io ero con tanti colleghi inattesa ma da tanto tempo lì insomma e vedevo c'era parecchia gente che passava e
Ci chiedeva
Che cosa stessimo facendo lì
E quindi lui ogni volta spiegavamo magari facendo altre cose parlando al telefono un po'indaffarati
Domando di umani indiani lei sta parlando dei minori nei dieci novembre sì o no
L'inizio del diciamo del connazionale domande a dimettersi vediamo anche qui scusi
Cioè a un certo punto ma questi fattori e non è che l'aria a un certo punto energie in questo caso dubbi
Sì ed energetiche le Magistrate di assedio affida il magistrato di turno era la dottoressa Fiorillo
Lei ricorda questa fase anteriore poi dopo ci saranno le dichiarazioni del Ministro Maroni a ci sono dieci giorni in cui si discute anche nei confronti lei ricorda questo ma no io non ricordo il nome dello dottoressa Fiorillo prima di questo momento diciamo in ogni se ne parlava anche
Si però non c'è non se mi ricordo solo quello che accade ricordo che il centro inerente cioè ricordo dopo ricordo che c'era sagge non ritorno non associavo ricordo che c'era stato come dire
Ricordo l'episodi in sé ma non tanto il nome della persona diciamo nel senso si parlava del fatto che c'era stato un magistrato del tribunale minorenni che aveva resistito diciamo le richieste
Dei poliziotti questo sì tutti la vicenda c'è però il nome specifico del magistrato anche perché normalmente
Non non c'era un rapporto di consuetudine con tribunale dei minorenni quindi voglio dire non non avevamo
Fatto ricerche adesso o meno io non ero fatte se non ricordo comunque probabilmente però è prova e probabile è probabile che
Che forse i miei colleghi poste può essere che magari Piero Colaprico avesse
Si fosse interessato diciamo magari avesse ha tentato di di capire però tante volte non vorrei che l'azione se persino e probabili stimolo però non io personalmente non era
Diciamo ribaltato diciamo tra arrivato troppo Halliburton sono dalla abbassato nella cronaca sono questo nome
Va bene
Oggi
No niente io poi diciamo per questo voglio dire siccome non non sapevo che appunto che c'è un magistrato che aveva è sì forse avevo qualche idea adesso non ricordo bene se sapevo se conoscessi novanta o meno
Sta di fatto io casualmente appunto
C'erano parecchie persone che quella mattina insomma faceva parecchia gente che passava a un certo punto è venuta c'è stata anche la dottoressa poi Pelillo che ha chiesto ha fatto Romano che ho fatto molte altre
Il codice Michele ha chiesto che cosa stessimo aspettando qui diciamo dei mi sembrava non ho capito se stessa andando via comunque per le comunque era lì che ha fatto questa domanda io a quel punto diciamo un po'devo dire
Poi sono interamente l'ha detto io uccelli siamo spettando lei ma proprio così cioè non non conosce poi a perché legge mi ha mi ha detto qualcosa tipo
Ma io sarà aspettando me e io poi li ho o ho avuto un attimo di dice di come spesso succede un'illuminazione ho detto Dio son per fare una grandissima figura diciamo non non nega l'esistenza e allora o ho capito
E a quel punto avendo capito con chi
Avevo a che fare
Data l'importanza per l'inchiesta di questa cosa io ho provato a come dire a ho chiesto dottoressa Fiorillo se poteva andare embargo magari se per non parlare
Evitando diciamo di fama davanti a tutti perché siamo tutti i colleghi eccetera
Senonché la stesse motivazioni che ho avuto io li hanno avuto anche gli altri certo punto dopo un po'si sono fidati tutti su di me
Sulla dottoressa felice in patria solo attraverso la dottoressa Fiorillo e quindi
Proprio il mio la mia ambizione di fare un'utilità canali privilegiati apparato contenuti altre e se in proposito che saliva ce l'abbia la leggerò il miglior momento al mio scoppierà perché provare a fare una un'intervista esclusiva
Non ci sono riuscito l'intramoenia
Un'altra domanda
Questa è un'altra intervista del dieci novembre no effettivamente delle dichiarazioni davanti a nei secoli si
C'è un
Ankara diciamo
Intervista del gennaio del due mila e undici quando cioè praticamente erano state rese note le registrazioni delle telefonate
Allora dottoressa Fiorillo si che i reagenti lei ricorda di avere avuto un altro colloquio ecco in che termini con la
Ma devo dire che c'è io con l'atto è socio di Lucera era un continuo da parte mia chiedere cercare di avere un intervista un colloquio un qualcosa più volte la dottoressa insomma si negava o comunque
Si diceva disponibile a parlare ma non con un'intervista io diciannove gennaio c'è un'intervista sì c'è stato nulla ricorda che si si si troverebbero a volte però c'azzecca riviste al diciannove gennaio certo
Ecco allora io c'è il ricordo di aver fatto come in tante altre volte cioè mi purtroppo la regola
E che voi spesso le interviste non sono sempre concordate in maniera come dire pulita diciamo nel senso che faccio un'intervista e tra riporto
Spesso noi diciamo che è una regola del giornalismo anglosassone dice di tutto il tipo di turismo che cerchiamo di far parlare persone
è quelle un'intervista anche se non c'è il consenso contabile alla
Alla alla non c'è il consenso delle proprie semplicemente cioè voglio dire abbiamo un colloquio
E e cerchiamo di farlo diventare un triste situazione asterischi assicurano il nome
Non le chiavi voce
Ritira la lettera
Sì sì sì sì però lo leggo però anche i giornalisti anglosassoni voglio dire qua do cioè
Quando qualcuno parla è un'Inter di cioè una dichiarazione non non è una cosa diciamo maggiore successo sì
Anche se poi non c'è diciamo il consenso all'autorizzazione
Tra virgolette all'intervista e quindi in questo senso io avevo ricevuto parecchie pressioni subito dopo quelle dal mio capo la mia relazione
A diciamo portare a casa l'intervista e quindi ho speso tutte le mie diciamo
Altri lo diciamo lei nella sua azione personalmente o diciamo di novità del diciannove maggio e che erano state pubblicate come è scritta che l'intervista a Repubblica senza registrazione sì
Io non ho altre domande
Questore generale
Relatore
Si può accomodare grazie
Lo possiamo fare
La parola al Procuratore generale per
Andremo a fare opere per le elezioni
Vorrei vorrei ma non sarebbe una gran figura
Io mi scuso anticipatamente credo che la Sezione Civile esatte che
Tendo a non abusare della pazienza nel collegio ma questa volta questione un po'delicata richiederà
Un tempo adeguato di discussione
I do per scontata la ricostruzione dei fatti e tutti i fatti che sono contenuti nel fascicolo
I fatti Salieri salienti quelli a cui va al quale il Presidente o voi e dichiarazioni successive sono quelle che si svolgono tra la notte tra il ventisette il ventotto maggio
Sono noti sono iscritti nell'accese Fitto
Hanno un loro sviluppo fisiologico in due fasi successive prima qui all'intervento della volante e poi quella invece dell'intervento e la questura quando la minore Karim lucro verrà accompagnato all'Ufficio di prevenzione generale
Della questura e hanno però anche un un momento di differenziazione
Fondamentale che avviene a metà alla notte nel corso di tutta la vicenda inizio alla fine la dottoressa Fiorillo
Verrà interpellata più volte tre-quattro volte dice la dottoressa Fiorillo e così corrisponde agli atti c'è un spartiacque fondamentali fattivo c'erano prima notte che
La telefonata delle ventitré cinquantatré quindici che viene
Dal capo della di gabinetto del questore Ostuni che ha ricevuto la telefonata da parte del Presidente del Consiglio che
Rappresenta la necessità e l'urgenza Dini corona sì consegnare la minore al consigliere ministeriale così viene qualificato mini
Di questo telefonata naturalmente l'assoluta dotazioni Fiorillo viene
Completamente tenuto all'oscuro da questo momento in poi la rappresentazione una realtà da parte dell'interlocutore questura chiunque esso sia
E da parte degli interlocutori Fiorillo si si gioca su due piani che sono sfalsati perché la dottoressa Fiorillo non sa tutto un pezzo da realtà che invece nella questura sa e
In ragione della quale
Circa in qualche modo mi attività gli avvenimenti dopo quella telefonata alle ventitré cinquantatré quindi c'è la quale voi ne seguiranno altre due risulta agli atti la dottoressa Fiorillo
Venter pelata ancora due volte e ma continuare in una rappresentazione
Parziale e distorta elusiva di quello che effettivamente stiamo o no
Era stato un cenno nell'ultima
Esame testimoniale che la dottoressa Fiorillo ha prodotto delle nel corso del procedimento di Milano descrive devo dire in modo abbastanza significativo questo sorta di dialogo tra sordi nel quale lei dice una cosa bella
Signor
Ha la sensazione poi diciamo confermato i fatti successivi che l'unica preoccupazione la dottoressa Iafrate fosse quella di arrivare alla
Obiettivo che era quello
Dell'affidamento della minore
C'è
Però un dato di fatto che né prima né dopo sul punto dell'autorizzazione
De affinamento la minore c'è una ambiguità Kennedy si spiega per questa diciamo
Doppio piano in realtà che si è determinato in in in questura
Sulle relazioni che vengono fatte ufficialmente c'abbiamo la relazione della
L'assistente casa nulla la relazione del commissario Iafrate
E poi la Commissione l'alle relazione della dell'assistente Landolfi Erika a fare quello che interviene all'inizio la volante in un periodo di diciamo totale fisiologia della viene trovata questa minore
Segnalata dalla dalla non dalla mica la Pasquino che l'aveva rintracciato al centro estetico che accompagnata
A questa fase qui tesi riferirà poi quella conversazione registrata nella quale la dottoressa Fiorillo come
Poi sicuramente ci dirà
Dici e accompagnate identificate la trovato una comunità cui affinarla quali comunque tanto l'iscrizione al registro trecentotrentacinque bisognerà in qualcuno in quel fatto
Perché ci sia quella non ci sia querela c'è una notizia di reato
Il poi c'è l'informativa della dottore della commissario capo gli attori a Frati
Il commissario capo Iafrate fa una sintesi ventinove ottobre il ventinove maggio di quell'anno di quello che è successo nella notte che è un capolavoro di delusione io gli over di togliere qualche minuto verrà di portare le frasi
E lo dice che la il pm aveva insistito perché si trovasse se non fosse possibile trovare un affidamento subito la minore fosse tenuta
Anche per tutta la notte in questura e poi i il di specifica che il pm avrebbe mostrato alcune perplessità in ordine all'identificazione della minore
Ed è la comunanza di intenti di trovare al più presto la migliore soluzione per la fanciulla acconsentiva che forzata personale la postato
Attuassero procedura alternativa a quella della permanenza nei locali della questura solo se si fosse giunti all'identificazione di una ragazza
Accertamenti presso le precedenti struttura alloggiative presso la famiglia d'origine ove personale dipendente trovata documentazione la
La forma è esattamente quella di informativa complesse diciamo
Ne delle imperfezioni grammaticale che coincideva con gli episodi di portati al terminale stia effettuato dopo comparazione con impronte
Fornivano necessarie informazioni per poter ritenere che al momento momentanea affidamento al consigliere regionale apparisse la soluzione dell'INAIL bidoni alla ragazza la scrivente per quanto sopra esposto
Ed in perfetta armonia con le chiare disposizioni ricevute dai superiori disponeva che le missioni minore fosse affidata alla Minetti
Allora è una cortina di fumo messa su quello che era
Successo quella sera si cercava di la condizione posta Della certa legificazione sarebbe stata in qualche modo raggiunta attraverso quella
Strana formulazione contenuta in parentesi del fatto che si era avuto assicurazione che i documenti mi si pervenisse sarebbe arrivato
Lei quando parla di perfetta armonia parla di superiori non dice l'esecuzione del provvedimento del giudice prima cosa perché non era effettivamente vero quando personalmente no parla i superiori parla di suoi superiori indiretti non parla mai di magistrati
Come propri superiori e sulla tutto rivendica assi copro veduto all'affinamento della minori la stessa cosa scene il fax della dottoressa Iafrate che viene sempre mandato in
In quella notte
Mi è stato anche a duecentoquarantuno nel mondo il vostro fascicolo e precisa che il pm i minori hanno dato disposizione che la minore potesse esserci collocata presso la propria abitazione solo dopo l'identificazione
Sufficiente personale e si chiede le conferma il rapporto di parentela ma del rapporto di parentela naturale non si specifica
La doppia possibile correlazione di parentela che era emersa
Quella notte
E la copia dei documenti di cui di identificazione dicendo in caso gli accertamenti fornissero sufficienti rasserenazione su quanto già dichiarato al minore quest'ultima sarà ricollocata presso il suo domicilio milanese formalmente affidato alla signora mini
Quindi ci deve essere certamente notificata se sarà certamente enti segata potrà essere affinata
Comunque il commissario Iafrate non chiarisce quindi il problema lascia
Elude il problema della della della dell'autorizzazione insiste sul problema dell'identificazione e assume su di sé la decisione dell'affidamento
E non vi non vi leggo qui la reazione della l'assistente Landolfi
Che anche questo un con quello del delusioni nella
Relazione la splendida e la della della dell'assistente Landolfi delle luci e dell'elusione e l'ha avuta rifare verificare leggendo
La il testo della relazione della giocata facendo una confusione sui tempi invece questi contenuti c'è una descrizione di fatti succeduti per avvenuti prima che poi vengono anticipati dopo si dice successivamente abbiamo detto la dottoressa Fiorillo
Egli afferma che la dottoressa Fiorillo aveva chiesto
Che si acquisissero copie di documenti del minore insiste nuovamente su questo fatto che il problema era quello della identificazione certe
Quello che simili nelle stime della nella mio sicuramente l'ispettore Landolfi non dice mai che la dottoressa Ferri l'autorizzato
La consegno non dice mai che la dottoressa Fiorillo ha vietato ha interdetto a dato a diciamo posto una barriera
Alla alla all'affidamento ha insistito sulla necessità
Di una completa identificazione della minore di una
Compra identificazione della persona che e e corretta collocazione della persona che se la prendeva
Il
Carico
Lì questa ambiguità di fondo sulla autorizzazione autorizzazione rimane anche
Nei chiarimenti che verranno poi dagli uffici giudiziari
Il perché come tutti sappiamo niente succedendo immediatezza dottoressa film Fiorillo non sa più di quello che succede
Da lì ottobre si succedono Tomaselli avvenimenti ci sarà il secondo controllo della della Carime il mare Ugazio accompagnamento all'ospedale e la all'affidamento in comunità l'apertura ditemi delle due pratiche una
Grazie se venticinque bis il sud e a tutela con la legge introdotto nell'ottantotto della quale cv occupato flusso il due
Collega Cascone
E la pratica e la procedimento relativo alla alla
Alla fa al preteso fu ad alcun denunciato furto il primo si chiuderà con un'archiviazione per remissione di querela l'altro si chiede deciderà
Con quello per il venticinque bis con l'affidamento della minore alauita ecco la dichiarazione di inammissibilità in quella sede perché è competenza del giudice tutelare
Della richiesta di affidamento del minore che nel frattempo era avvenuta
Alla signora motore
E
Quindi tutto tutto questo il diciotto agosto nuovamente la dottoressa Fiorillo si occuperà della
Minore Karim madre me Rubin perché si era allontanato alla nomina disporrà il diciotto agosto che venne accompagnata metri alla comunità
Presso la quale era stato affidato quindi una situazione diciamo di
Turbolenza esistenziale veramente preoccupante la quale si cerca di
Porre rimedio
C'è quando poi il ventisei ottobre efficiente in toto mi sembra il ventisette esplode il caso perché la stampa né Nenni e da
Ne dà notizia Lello comune interesse mediatico enorme intorno a questa vicenda
In questa fase la riservatezza della dottoressa Fiorillo e assoluta si può permettere i fascicoli del procedimento il proprio la prima pagina seconda pagina del fascicolo processuale riporta un articolo del
Ma mi sembra di Repubblica nel quale dicono che la la seduta
Dottoressa Fiorillo è assolutamente
Nega qualunque comunicazioni e lo stesso fa il procuratore della Repubblica il quale dichiaro chiusa la Repubblica dei minori che non può intervenire non interviene che impegna a non partecipare indebite ingerenze e questo è quello che dice
La dottoressa Frediani allora c'è l'informativa a questo punto della dottoressa Fiorillo del ventinove ottobre
Perché ventisei T sette esplode il caso alla dottoressa Fiorillo viene chiesto dal capoufficio di rappresentare nella quelle formativa del ventinove ottobre si ribadiscono tutte le perplessità espresse
Nel corso di quella nottata si insiste veri si chiarisce che c'era stata un'insistenza sulla per l'acquisizione della
Della della della dubbi come documento identità certa
La sua contrarietà un affinamento a persone estranee al femminile il patch e poi da fare la famosa frase
Non ricordo di aver autorizzato l'assegnamento della minore Malù
Carina a Minetti Nicole
La ferma nella sua relazione l'affermazione non ricordo non voglio discutere qui di epistemologia ma tra dire dico non ricordo il ricordo di non c'è un abisso con il non ricordo si afferma una città di altezza cui cioè si assiste al mondo un gioco a ricordo di non si afferma una certezza c'è una
Una differenza tra il giorno e notte nell'affermazione no non voglio come dirà poi la dottoressa Annunziata nel corso di intervistare impiccare la dottoressa Fiorillo ha questa
Poi lei chiarirà dirà che non va però che cosa significa questo dice vogliamo dirlo un errore epistemologia nuovo rilevante fatto lotto Esatri Polverini non era quella in quel momento la sua proposta unioni o almeno questo che in quel momento
Ventinove ottobre chiarirlo anche a dire che lei aveva dato che non ha dato l'autorizzazione non era
Tutto cinta il punto centrale era lui a lei l'ha insistito perché fosse correttamente identificati
Questo dato quanto meno la frase delle utilizzare una frase dal significato assolutamente inequivoco non ricordo di aver assegnarmi di poco può darsi
Che io lo abbia fatto ma non mi non lo ricordo perché
Questo può logici lo ha chiarito questo non anni e vale non possono avere altro significato ma sicuramente quello che vuol dire e che non era quello il punto essenziale che lei riteneva doveroso in quel momento chiarire sul quale fosse
Chiamata a spiegare il proprio
Quindi questa ambiguità in ordine al problema e l'autorizzazione nella notte tra il ventisette e ventotto di maggio rimane irrisolta dell'informativa della dottoressa Fiorillo rimane irrisolta anche nelle informative successive gli uffici giudiziari
C'è l'informativa il Dottor Minale c'è l'informatica della dottoressa figlio Frediani del Dottor Minale ce ne son due cinque al diciassette novembre che sostanzialmente rielabora e riprendo alcuni elementi che sono dati ai chiarimenti forniti alla dottoressa Frediani il sedici recidente il giorno precedente
Il Viminale Civita che poi l'affinamento di minori non accompagnati soprattutto quasi maggiorenni a persone anche non fare non nullo non parenti ma notte al minore bene accetti da questo
Era tutt'altro che estraneo
Ma la prassi dell'ufficio
E dice che per quanto riguarda il comportamento dell'OLAF noto ressa mi Fiorillo non c'era nessuna obiezione da muovere nessuno appunto a muoverci dice comportamento del tutto proprio sotto il profilo della legittimità
Della tempestività della pertinenza delle interlocuzioni
La dottoressa Fiorillo non esposta all'interno del proprio ufficio ma nessuna riserva e a nessuna critica
Per quanto riguarda la ricostruzione dei fatti quindi quindi e ed è continua emerge una questione non del tutto chiare dell'ASP
Della della fase finale lo scambio
E devo dire questo
Le anche per bocca della dottoressa Fiorillo per quello che poi e dirà successivamente e quando nuovamente nelle disposizioni testimoniare in sé e processuale di costruisce e quella conversazione così fatta subito diciamo su due piani realtà che non concedevano perché legno Rava
Un pezzo un pezzo alla realtà Cirà io alla fine gli ho detto
Queste sono le mie questi quello che c'è una dire l'ho detto e per il resto fate quello che hanno mi seccate più questa lacuna
Nulla l'espressione correttamente usata metà della notte da una persona che viene
Interpellata per la quarta volta su un certo certo molto anche l'intervista a Sky TG ventiquattro che non è tra l'altro la chiamo soltanto come elemento descrittivo il fatto perché non è ENEL capo intuizione
L'ha
La dottoressa Fiorillo
Ripeto un'altra volta di essere stata rigida sul punto dolenti filiazione e sull'esistenza di un'autorizzazione documentata la persona che si presentava per avere tra i in affidamento la minore
Non
Ritorna il punto della autorizzazione alla realizzazione come punto centrale
I negli atti del mio ufficio nell'archiviazione
Del diciassette dicembre due mila dieci e si dice che questa è una locuzione che pare esprimere più che un diniego di autorizzazione proprie la necessità di una valida autorizzazione altrui e questo è
La vera sostanza il fatto perché io credo che per quanto riguarda
Il contenuto
Per la natura
Dell'intervento fatto dalla dottoressa Fiorillo notte del ventisette maggio non ci si possa dire una parola di più e mi richiamo integralmente al provvedimento di archiviazione della procura generale per quanto riguardava la possibile prospettazione
Di di profili responsabile alla dottoressa Fiorillo che è il provvedimento diciassette dicembre due mila dieci che voi trovate in a
I chiarimenti sia delle prassi che delle regole sono quelli forniti dalla dottoressa Frediani ad Aldo Dottor Minale le norme sul punto sono i chiare non si era trattato di un intervento per penale non c'era un arresto non c'è un fermo c'era eventualmente
Una
Denuncia del reato iscrizione trecentotrentacinque qui non si trattava di un intervento a tutela i recita il provvedimento che ho appena richiamato una volta in quello che conta che poi se
La
Rappresentazione di quel fatto come un fatto di rilevanza penale o intervento di natura privatistica
Per quello che dice il mio ufficio dice che una volta appurato l'oggettiva natura non penali dell'intervento nel suo complesso
Le convenzioni soggetti del magistrato in ordine a una ridotta consente corrispondenza del personale la questura le prove prescrizioni si colloca in uno spazio vuoto di diritto
Il potere di affidamento della minore quella notte competeva alla
Questura la questura lo esercitato la
Procurai ha svolto una funzione che ha una funzione OSP istituzionale propria di natura giudiziaria che però è una funzione di supporto e di consulenza non di
In emissione di un provvedimento
Comunque
Cogente
Tuttavia nonostante questo assistiamo alla reazioni dell'undici novembre
Creazione dell'undici novembre scaturiscono due ci sono succedono due fatti
Fondamentali perché qui abbiamo dal
Ventotto ventisei ottobre al l'undici novembre rimane riservo non
Non c'è niente devo dire che la l'esame
Della della rassegna stampa non ci dice che era nata una polemica che riguardasse la Procura della Repubblica non c'è non so se io non ho controllato male gli articoli di stampa raccolti non
C'è una descrizione dei fatti ma non c'erano critiche rivolte alla o dette luogo di connivenza o di scarsa diligenza o di imprudenza nei confronti della procure della Repubblica non è
Del Pubblico dei minori non è
Lo
Sicuramente non è l'oggetto principale per quello che noto con verificato che potuto verificare io non è neanche l'oggetto marginale ci sono due fatti uno è il comunicato del due novembre del
Di quell'anno del popolo della Repubblica di Milano e
Che riesce a testualmente la fase conclusiva della procedura di identificazione fotosegnalamento e affinamento della minore è stato operato in modo corretto in futuro non ci saranno altri accertamenti
Per quanto riguarda questa fase l'indagine abbiamo praticamente chiuso questo è quello che dice il Procuratore IVG eliminando il due novembre con un comunicato stampa
Il
Nove novembre il Ministro Maroni da avanti al Parlamento e per quello che riguarda la posizione del
Procura dei minori ricostruendo i fatti sulla base di quelle
Relazioni o di altre che ne era avute
E così diciamo
Elusive e di e si uscenti ci dice sulla base delle indicazioni del pubblico ministero di turno presso il Tribunale dei minorenni veniva redatto il verbale di affinamento
Non suo ordine su disposizione seguendo le non avremmo fatto diversamente
Ma la Procura di Milano ci ha detto di fare questo non avevamo spazi di libertà perché c'avevamo un ordine dice sulla base delle indicazioni del pubblico ministero quello
Generi differimento
Che è un riferimento
Che sappiamo non corrispondente al prezzo sul fatto che
Non non sia corrispondente al vero possiamo essere d'accordo sui primi sgombriamo il campo da questa
Da questo dubbio la questa frase scatena la reazione cioè determina una reazione e fortissima da parte del della dottoressa Cirillo
La quale il giorno dopo chiama sei giornalisti poi vedremo le modalità
Denunciava frazionali queste assiti nasce l'intervista arrendo sconvenienti quattro partecipa domenica successiva
Il quattordici novembre alla trasmissione i mezz'ora ribadendo
Puntigliosamente il contenuto l'attività svolta descrivendo dettagliatamente erano raccontando passo per passo
Tutte gli atti
D'ufficio compiuti nera sia pur verbalmente in in in quella notte e questo fa nonostante un richiamo scritto preventivo
Da parte del Procuratore Repubblica che gli stili richiama la norma di legge di chiamarlo nei servizi esplicitamente la invita
A non partecipare a quella
Trasmissioni da quel momento in poi il problema della
Che ha voluto fare il ventisei ottobre si sposta per un certo periodo gennaio e diventa la polemica
Tra il cumulare minorenni e il ministro ha giustiziato il sostituto avvocato negli anni e il ministro giustizia la polemica tra il sostituto alla procura dei minorenni e la Procura della Repubblica per via di quel comunicato
Del del due novembre e questo sarà l'oggetto centrale della
Della
Della della della polemica dottoressa Grillo ci dice che va fatto dopo aver chiesto tutela del Consiglio dopo il parto parlato col capo d'ufficio eh
è un dato che è vero soltanto formalmente vero perché è vero che sono formalmente meglio perché la lettera al CSM e di mercoledì dieci novembre
Le dichiarazioni stampa sono dell'undici novembre la partecipazione al
Trasmissione del quattordici novembre
Questo
In qualche caso si può chiedersi può chiede maggior rapidità il Consiglio superiore ma certo non si poteva pensare
Che essendo tra l'altro gli interventi del Consiglio punti procede coalizzati la richiesta intervento fatte dieci il quattordici fosse tardiva impossibili raggiungibile non non la si potesse avere
Ieri il
E il il ventiquattro poi ci sarà la
La
La successivo tipo a gennaio successivo l'altra intervista su cui si
Si tornerà alto e la dottoressa violino quindi la richiesta aiutare al CSM dispetto a
Alla reazione immediata è assolutamente
Finisce presto altrimenti è rilevante formalmente esistente
è stata presa Pirillo dice di aver chiesto anche l'intervento la dottoressa Frediani ci riferisce di una conversazione telefonica arriva avvenuto la nostra stessa mattina e poi nella lettera del tredici novembre con la quale rispondeva a quella lettera della
Dottoressa Frediani che la invitava formalmente a non partecipare alla trasmissione
Il dice che i parlate che di più di riferisce di aver già l'otto novembre
Manifestato la l'intenzione di rivolgersi alla stampa però quella
Intenzione manifestata l'otto novembre non ha niente a che fare con le dichiarazioni del Ministro del nove novembre un altro terreno se siamo d'accordo
Che si è una giustificazione c'è in relazione è un'esigenza c'è
Di di esternazione pubblica in relazione alle dichiarazioni del ministro il nove novembre era rispetto a quella generazione il nove novembre che doveva essere insomma
Ciò le citate richieste ottenuta una presa di posizione pubblica all'ufficio e non si è dato neanche il tempo
Si fonderà rimane la l'opportunità la necessità la modalità la tempistica di come realizzare quella manifestazione esternazione pubblica di
Di della posizione in ufficio da parte
E della dottoressa Frediani
Può darsi io qui dico lo dico che può darsi che una presa di posizione pubblica da parte del capo d'ufficio in quell'occasione avrebbe forse disinnescato una dirle azione così più o meno
Però devo dire appunto che non gli si fa neanche il tempo di di di maturare questa questa valutazione o di darvi dare corso perché se è vero che c'è un obbligo aggiuntivo
Di riservatezza di riserbo in capo agli appartenenti agli uffici di Procura zero e corrispondentemente c'è nobile aggiuntivo di capi degli uffici di farsi carico di tutto quello che può riguardare rispetta le Olimpiadi pubblica
L'attività del proprio ufficio ma comunque qui giochiamo sui tempi e i tempi non consentono neanche
I questa
Valutazione
La dottoressa Fiorillo dice che lo ha fatto e davvero non ha
Non non
L'ufficio di Procura non contesta questo dato per amore di verità anzi per dovere di verità
Poiché la vostra azione diretta del fatto che il segmento di verità che a lei costa direttamente
Con stava per averlo direttamente vissuto non corrispondeva quel segmento di verità presentato da da un ministro in una sede parlamentare così solenne gli sembrava intollerabile devo dire che
Voglio richiamare lasciamo al nostro lavoro quotidiano Elah continua sovrapposizione falsificazione
E alla ricerca di un equilibrio di giustizia di segmenti verità di cui
Inizi i diretti protagonisti sono gli unici degli depositari e non sempre neanche essere o depositario
Mi consente di garantire con assoluta certezza
La corrispondenza al vero avvero accaduto del vero ricordarle tutte devo rappresentare
Quindi questo dice e la da dottoressa per filo e dice che
Lo ha fatto per ristabilire la verità
Devo dire che la verità sul punto
Nelle sedi istituzionali la verità sulla condotta dottoressa Fiorillo è stata ristabilito ridato dottoressa Fiorillo in sede istituzionale è stata la Vilardi ha ragione nelle
Del per la sua versione dei fatti
La dottoressa De Lillo chiede la famosa tutela al CSM il dieci novembre
Però pur se nel richiamo anche quella richiesta di tutela del dieci momenti non è una richiesta di tutela
Perché si denuncia una
Un'offesa un'aggressione una lesione del prestigio conseguente a una fisica smodata che il senso della pratica tutela sedici la discrepanza con i dati in realtà anche su una mia conoscenza venga chiarito questa è la cosa che si chiede che venga che venga affermata la verità
Non che venga ristabilito l'onore che vede solo rimanere affermata la verità
Il Comune si Giaquinto alcune un'esigenza quasi etica di l'affermazione della verità non direttamente non esplicitamente non chiaramente non rappresentando i fatti
Una tutela dell'indipendenza e prestigio la magistratura non stop a ricordare i parametri per le varie pratiche a tutela
La delibera del Consiglio del due luglio novantanove con il quale è stata
Introdotta la modifica il ventuno bis gli ricostruisce in un'assoluta
Diciamo dettaglio ed Helen esigenza di evitare che l'aggressione la critica smodata
La alla la denigrazione del singolo magistrato possa trasformarsi in un delegittimazione di cui come singole come appartenente all'ordine e dell'ordine al suo complesso
Il richiamo quella di un delibera alla risoluzione del novantaquattro che specifica che questi tutele data
Proprio per
Evitare non obbligare il magistrato
Esporsi in prima persona dà un senso a quell'operazione contenuto per la pratica a tutela non c'era in quella richiesta
Perché non c'era questa diciamo critica smodata l'aggressione c'è il problema di stabilimento di un dato di verità rispetto al quale torno a dire forse
Nella la agli uffici di appartenenza avrebbero potuto fare qualche cosa di più se avesse avuto il tempo di pensarci
Io anche quando nella memoria del ventiquattro
Novembre l'accorata memoria in cui
I la dottoressa Fiorillo rivendica di aver sentito il dovere di agire per una
Esige momento esitazione messa metafisica
Citando Orte degli assetti i richiama e chiede che lì ci ha dato ragione devo dire dopo che
Tuttora successe dopo le dichiarazioni lavori intervistato il mezzo
E nuovamente l'attenzione perseguibile tutta la riaffermazione la verità non a
La ristabilimento del suo onore e o della o del prestigio della Magistratura oggi ce lo ha spiegato in altre parole diversamente in lì si chiede nuovamente che venga riaffermato la verità
Con appunto se il magistrato no il magistrato di confrontiamo l'attività fosse quella del sentire la verità
Nostro dovrebbe esserlo a sentire del vigile la legalità non nella di affermazione etiche della verità come valore assoluto
Tuttavia
Anche nell'impossibilità per quello che ho detto di dare seguito alla richiesta di
I pratica a tutela il Consiglio Superiore darà atto nella risoluzione di archiviazione
Della incompatibilità delle due versioni della versione e non dare sollevo nessuna
Obiezione perplessità in ordine all'elezione dato asilo nido tant'è che nel notizie di stampa che queste troverete nel fascicolo quando si
I descrive nel fatto lo si descrive in un
Con in termini di non di sconfitta non di smentita ma in qualche modo
Di conferma nella versione data lascerei Fiorillo trovate nella rassegna stampa umilmente un testo che pubblicare l'undici giugno dell'undici gennaio che più o meno si esprime in questi
I termini quindi la dottoressa Grillo ha avuto
Soddisfazione pilastro corre io non so che la sua correttezza ma
Della verità in un Veglie Jimmy negli atti ma l'ha avuta soprattutto nel capo d'imputazione nel capo d'imputazione nel quale voleva
Berlusconi viene chiamato a rispondere
Nel procedimento che ora in corso si dice in modo irrevocabile si dice che le sue pressioni
Ci interessa qui il la descrizione del suo profilo di responsabilità ma che il fatto sarebbe che con la sfida mentre la minore Minetti
Sottraendolo al controllo dell'autorità propone preposte alla tutela dei minori in contrasto con le disposizioni al riguardo impartite dal PM di turno
Nella sede propria chi la doveva che doveva accertare questo fatto questo fatto è accertato e la verità è ristabilita delle di niente nata lamentarsi la dottoressa Di Lonardo elitaria che tra l'altro
Lo dirà questo Ida io ho sentito il bisogno di parlare dovevo dirlo per forza poteva anche stare zitto perché i miei colleghi son bravi si sarebbe arrivati anche da soli affermare questo principio io lo devo dire subito lo dovevo dire
E questo dobbiamo valutare in quel momento in cui sia l'esigenza di dirlo subito c'erano altri valori altri doveri altri obblighi altri limiti a prendere in considerazione
Io credo che che ci fosse anche il capo d'incolpazione Dini dice e scrive quindi le in sede istituzionale a gli è stata ripresa regioni
Occorre verificare se ci fosse la necessità d'urgenza la irrinunciabilità di una rappresentazione esterna mediatica di questa verità
Nell'immediatezza dei fatti qui dobbiamo venire e cerco di di di andare il più rapidamente possibile ma li devo chiedere un po'di pazienza
Allora contestazioni in atto
Le contestazioni aggregabile incolpazione dissento non necessariamente di questa maledetta tipizzazione
Zoppei asimmetrica del nostro sistema disciplinare che segmenta le condotte in
In fattispecie a volte troppo dettagliate a volte a volte troppo generiche
E non sempre il principi specialità civili aiuta a rendere più lineare la situazione ci lo renderà forse ancora più difficile a voler recentissimo
Dichiarazioni pensa di le sezioni
Sul rapporto tra ai G e sulla sui sui sul sui limiti all'applicazione del principio di specialità
Però certo che il capo a delle nell'imputazione quegli aver sollecitato la pubblicità delle notizie attinenti alla propria attività di ufficio io credo che la la la dimostrazione
Della dell'esistenza della
La corrispondenza di questa condotta la sollecitazione non come
è stato diciamo in un inciso giustamente osservato dalla difensore alla sollecitazione di cannabis costruirlo stabilire canali pubblici privilegiati
Di di di comunicazione che è un'altra cosa
Per come la l'incolpazione di del
Ipotetici minare la cristallizza recependo la dalla esperienza pratica perché poi questo si fa
Quando si diciamo così di di di linea una fattispecie parla sollecitazione alla stampa sulla contenuto con l'attività professionale plasticamente in inequivocabilmente
Descritta tutti i pezzi la stampa che raccontano quello che è successo quel giorno ci ha chiamato ci ha detto che non sia previsto solo non sapere dunque sono nel senso di non non sapete chi sono io
Io sono
Anche se non mi conosce io sono dottoressa Fiorillo sono il pubblico ministero minorile fatta di di questa cosa è questo il comunicato queste sono dichiarazioni
Non c'è sempre voi un po'Fulloni
Di di dichiarazioni perché se poi confrontate i contenuti dei molti pezzi che riguardo al fatto su anche il virgolettati fu dico dettati
Di contenuto differente quindi una
Pluralità e una quantità di dichiarazioni quindi a me sembra che la sollecita sia sia
Quasi
Quasi descrittiva dell'esempio di scuola che uno potrebbe fare ma che cosa vuol dire sollecitare voglio richiamare i giornalisti che stanno lì da un'altra cosa invita ascoltate perché io vi devo dire questa cosa
Però voglio dire subito il c'è quella privata interessante prima memoria difensiva in ordine a questo punto della questione
Dove punto si rivendica questo fatto che si è parlato per
Per mano per amore di verità che la verità è un diritto che per un magistrato sostanzialmente
Su riassumo rozzamente quello che invece è articolato pubblicamente la verità è un diritto anzi per un magistrato la verità è un dovere poi la verità non può mai essere
Un illecito
Non si contesta la la menzogna sin contesta la relazione di norme di norme vincolanti per le quali deve essere fatta sicuramente un una operazione di
Bilanciamento di ponderazione con me l'esercizio di diritti
Ivi
La sollecitazione che aveva la stampa abbiamo visto è seguita da una
Quantità di di dichiarazione la io la violazione quale io sinceramente non dopo più
Che
I danni importanza il fatto va valutato nel suo complesso ma la relazione della lettera ha anche il primo capo d'imputazione
Diciamo raccontata nella
Nella Nenni nelle carte del processo
C'è poi il capo di il capo b si contesta la violazione della lettera n valutazione la lettera q io credo che nonostante paradossalmente la violazione della lettera n acqua conseguenze
In termini di sanzioni il cuore essenziale del procedimento sia la violazione della lettera v cioè i quello impone la contestazione la villa la
La aver reso dichiarazioni dettagliati sulla propria attività professionale in sussistenza
Di un divieto specifico previsto dalla dalla legge e
Previsto dall'opposizione sanzione indisciplinati se non andiamo a vedere la
Anche prima della
Della modifica del due mila sei davvero la sentenza trentatré del due mila tre e nella
Sezione disciplinare e si individua un dovere di riserbo perché prima della
Della riforma del due mila sei e tra riserbo riservatezza diritto di critica
Attività svolta nelle funzioni attività svolta fuori delle funzioni sotto il cappello articolo diciotto non sempre necessario
Fare grandi distinzioni ma in quella sentenza che la sentenza mentre nominate si individua il resend riserbo differenziando le critiche da riservatezza
Come è un obbligo connesso come pare logico lecito sentenza come pare logico a quello funzionali di non rilasciare dichiarazioni in merito ai procedimenti direttamente trattati è scontato finanziari rilasciano dichiarazioni in merito
A procedimenti direttamente tra
Intatta d'altronde anche prima della riforma del due mila sei la la l'aver rilasciato dichiarazioni su provvedimenti nettamente trattati era costruito come non l'esperienza giurisprudenziale
Con come un illecito disciplinare nel sistema previgenti e da questo punto di vista non si può non tener conto perché fissa
Un passaggio essenziale la sentenza delle Sezioni Unite numero cinque del due mila uno e quella relativa prima
Toh nota
Tra i magistrati anche tra i cultori del diritto che è quella relativa alle famose dichiarazioni da lasciati dalla
Giudice l'arrivo in ordine al problema della
E niente il del della informazione ordini informazione di garanzia uno Povia con avviso di giuridici all'indagine della del del mille novecentonovanta
In quella occasione il io delle Sezioni unite
Ci dicono due cose ci dicono parte che e del sistema indeterminato dell'articolo diciotto il principio e il bilanciamento degli interessi deve esser fatto volta per volta
Dal consiglio superiore e se viene adeguatamente giustificato inattaccabili
E poi ci dice che se che il principio affermato da quella da quella sentenza che veniva impugnata in in Cyntia andando avanti alle Sezioni unite sul ricorso al ministro se non ricordo male o della
Procura generale e cioè assicura soluzione fatto sezione disciplinare era un principio che cocchiera
Quando fosse stato ponderato contrariamente nel fatto che su un punto di equilibrio
Adeguatamente motivato era un principio corretto il principio che l'ha affermato è io credo continua crede che sia un preciso assolutamente in valide quello secondo quali magistrati sono legittimati
A fornire le precisazioni necessari per dissipare qui invece impedire distorsioni sul loro operato quando l'attività informativa degli organi a ciò preposti non sia stata all'uopo sufficiente
E l'anzi poi dirà entrature occasioni questa cosa è addirittura
Doveroso quindi le questo principio che è un principio sacrosanto lo dobbiamo di verificare in questa situazione bilanciando la la situazione concreta non con quella situazione l'attenendo conto che non c'è più
Cappello generale dell'articolo diciotto quella e che
E è intervenuta una nuova disciplina però voglio ricordare di quella sentenza eccezioni
I unite questo riferimento al fatto che adesso la seconda parte della lettera v della nella articolo
Due introduce un
O un obbligo nuovo un obbligo diverso che è quello relativo dell'ASP dell'ultima parte quello relativo agli appartenenti agli uffici di Procura
Quella quell'obbligo presidia non solo naturalmente il doveri serbo proprio tutti magistrati quello che già la sentenza del due mila tre che già l'esperienza decennale precedente era riconosciuto un obbligo vincolante
E disciplinarmente sanzionabili ma disciplina anche un principio che viene ritenuto veniva doveva essere affermato che è quello
Delle in personalità dell'ufficio tributi titoli di procura
E io credo che quello se vogliamo dare una lettura di quella norma che sia questo costituzionalmente compatibile
Non possiamo non pensare che quella norma rafforza non soltanto i dove il riserbo che infatti sono nella prima parte la lettera Bloomsbury ferita
Mi riferiti anche i giudici
In in dell'aggiudicante quindi non rafforzamento dell'obesità altezza ma anche un rafforzamento degli obiettivi imparzialità ed equilibrio
Perché l'esperienza e la natura stessa dell'attività del Pubblico Ministero proprio per come si svolge per interessi su cui incide espone in modo particolare
Alle e
Perde l'imparzialità e sappiamo che l'imparzialità è un valore che anche dopo la riforma della
Della dell'ottantanove
Continua ad appartenere
E deve continuare appartenere alla patrimonio geologico e professione del giudice ma anche l'imparzialità e l'equilibrio e il rafforzamento del principio di imparzialità dell'ufficio su che ritenuto dall'ordinamento un principio funzionale
Al corretto esercizio della
Giurisdizione
Quindi io credo che nel bilanciamento del diritto di qui non è un diritto di critica è un diritto di manifestazione del pensiero da parte dovesse
E Fiorillo e i doveri speciali incombenti in capo al magistrato la ponderazione debba essere fatta tenendo conto di questa realtà di questa norma specifiche
E siede mostrare le le conseguenze spero di andare verso complici
è stato posto il problema lo affronto la visione del CRO con la difesa in un armadio estensiva del tenore testuale
Della lettera a zero la lettera v della dell'articolo due fa rinvio al divieto di cui all'articolo cinque comma due
Del decreto legislativo centosei del due mila sei e nord mentre gli in quella norma il divieto è contenuto nel nel nel comma tre
Allora non solo i primi conti non mi sembra non ha verificato che vi sia stata una presa di posizione esplicita diretta questa sarà la vostra di una decisione esplicitamente dovrà affrontare questo punto però devo dire che non solo la l'originaria io pubblicistica frammentata
Del dei primi immediatamente successiva
All'interpretazione alla norma nazionale già aveva suggerito il fatto che tenore la norma fosse inequivoco e si trattasse un semplice diffuso ma da quello che può verificare tutta
La la dottrina che si è occupato più della questione quella Coppo verifica io
Più significativi danno per scontato questo elemento e devo dire che
Se è vero che il padre la lettera legge fare anche il principio che bisogna lasciare
Interpretare la legge nel senso che abbia un senso il l'articolo nove della lettera v fa specialmente il veto al divieto di cui se fosse un rilievo agendo rilievo generico ad un rinvio generico al secondo comma saudite c'è un rinvio specifico al divieto
E nell'articolo cinque il divieto è consecutiva parola divieto utilizzata deve collocata soltanto nella terzo comma quindi io credo che debba essere la norma debba essere interpretata in questo senso quindi la legge impone una limitazione ulteriore alla
Allora possibilità di manifestazione del proprio pensiero di manifestazione della della della propria opinione anche dal proprio diritto di critica al Pubblico Ministero
Perché diciamo la norma specifica
Della lettera v corrisponde completa quella previsione dell'obbligo di riserbo che è contenuta nel primo comma dell'articolo uno del decreto centosei quando si elencano i capisaldi fondamentali
Della
Deontologia disciplinari
E non si verifica quindi i circoli andare veramente
Pochi altri minuti da parlare
E quella a simmetria che è stata registrata e ha portato ad una serie
Istituti azioni disciplinari quando questa violazione del dovere riserbo
E si sia manifestata in
Comportamenti extra funzionali quella simmetria tra affermazione del diritto di serbo e mancata previsione di una norma specifica che la tuteli specialmente dopo l'abrogazione ma non
L'abrogazione del secondo comma
Dell'articolo uno che faceva riferimento alle condotte e sta funzionando che quando vi sia una violazione
Un superamento delle ragioni diedi dei limiti
Di possa essere un superamento
Giovanile di riserbo nel
Degli illeciti extra funzionali quindi una determina la inesistenza di una norma incriminatrice DTT in contestazione espliciti
E questo non vuol dire che non valgono per il pm le stesse garanzie fondamentali che valgono per gli altri sono infestazione nulla del pensiero ma bisogna che il comportamento sia più il bilanciamento degli interessi siano rigorose tenga conto di questa realtà
Se torniamo nuovamente al quel principio richiamo prima che era fissato dalla sentenza numero cinque
Del due mila uno delle sezioni unite in questo caso quelle insufficienza del della dell'informativa da da parte degli organi proposti che veniva indicata come condizione che consentiva
Al magistrato di esprimere direttamente le produzioni non è e deve essere
Valutate e ponderate in modo da forzato specifico
Che
Il puntuale
E d'altronde Lalla l'ha l'obbligo diciamo come come il la forte opportunità di ricorrere sempre alla richiesta è una presa di posizione formale in ufficio anche prima di questo decreto specifico stava
Nella risoluzione diciotto fino al mille novecentonovanta del Consiglio Superiore
Quindi che tal fatto poi che già una funzione rilevante come quella dell'ufficio di Procura del magistrato in in genere uffici perché e il sud emerga un sovrappiù
Di di obblighi e di doveri rispetto a quelli
Che competono e che de una seduta dati rispetto a tutti i cittadini e non
Non è messo in dubbio dalla giurisprudenza costituzionale e dal giurisprudenza alla Corte giustizia
Non richiamo qui perché sarebbe un un richiamo eccessivo il tenore testuale
Della sentenza cento all'ottantuno alla Corte costituzionale dove dice è evidente che per anche dei magistrati deve essere tutelato e
Il la diritto di divi manifestazione del pensiero ma come dei magistrati per cui tutti i cittadini questo diritto può avere dei limiti per i magistrati che può avere qualcosa di più tant'è che si disse che l'articolo diciotto nei limiti in cui
Era idoneo a incidere su cui la libertà dei limiti in cui non tipizzato agli illeciti si sottrae alle censure costituzionali di quella sentenza la Corte costituzionale però voglio richiamare un punto che invece non viene richiamato la massima sulla sulla sulla libertà fondamentali
è il notissimo è il capoverso precedente ma il Presidente dà la sentenza dice perché per i magistrati
L'obbligo specifico di dicevo le possibili limitazioni alla libera esternazione del proprio in seno discendono anche da da altri da dal sistema delle norme costituzionali
E cita quella sentenza del sistema e norme costituzionali stazione che
Che
Tiene in altre sedi conclusa diceva contemperato con i principi affermati centouno e centoquattro da cinquantaquattro secondo comma della questura
Richiamo anche dei magistrati quell'obbligo viene discipline che
Si discute si è discusso se potesse essere applicato adesso discipline non è obbedienza cioè non è
Però disciplina deve essere misurato in esse ponderazione deve essere attenziona le regole non deve essere obbedienza c'è che nessuno
Allora
In questo caso la disciplina richiedeva deve essere autocontrollo un nuovo controllo rafforzato possiamo dire che l'obbedienza non sempre del punto Milani diceva ordinanza non è
Più una virtù perché quando parlava ai suoi giudici dell'obiezione di coscienza però la pazienza sì
La pazienza rientra disciplina la ponderazione tesa la la misura la
Questo è
Nei parchi patrimonio devi rispetta i quali il diritto di critica i manifestazioni la propria opinione può subire e delle limitazioni
Lo stesso principio l'aveva affermato
La sette la Corte costituzionale nella sentenza del centoquarantacinque al settantasei nella quale
Quando si dice che
Bastano deve tollerare il fatto che per lui non ci siano termini prescrizione per l'azione disciplinare perché è troppo importante per la verifica
Questo è possibile degli dipendenti pubblici normali ma adesso etiche i tecnici sono stati introdotti ma la luce della normativa
Di allora e si chiedeva questo sono più di sacrificio del di tutti la possibilità
Oppure la sottoposizione senza termine o un procedimento disciplinare
Vengo da ultimo chiudo sulla problema dov'era corto Lovelli che l'uomo ha quasi oneroso perché la
La il capo di incolpazione che richiama esplicitamente all'articolo dieci ultima parte del
Del della Convenzione europea nella parte in cui tutele afferma un diritto perché gli articoli della convenzione affermati diritti ricevere indicazioni sono possibili per l'Autorità per tutelare e garantire l'autorità e l'imparzialità del potere giudiziario
Per quanto riguarda l'autorità di parziale prudenziale è chiaro che i limiti possono operare su due fronti operano sul fronte diciamo di chi parla dello della del dell'autorità giudiziaria della giurisdizione
E quindi deve stare contributo cautela no nuotano anche sull'altro fronte gli appartiene all'ordinamento giudiziario deve improntare le proprie
Manifestazioni alla necessità di garantire l'autorità l'intuizione dai poteri giudiziari
Richiamo e non mi soffermo perché mi rendo conto che aveva effettivamente esagerato la pazienza di tutti
Sant'sul primo punto sul primo forum pro Frontex le agli obblighi speciali sull'utenza diciamo in questo modo
La sentenza Sunday Times contro Regno Unito del settantanove ritroviamo sul secondo fronte anche se lì c'è un'equiparazione tra ha funzionato in magistratura che a me non piace molto però insomma
L'abbiamo imparato a farci i conti la sentenza della Corte europea che è la sentenza quindi con contro l'X Lichtenstein del hanno settantanove mi sembrano segnato un'icona
C'è un'altra dato in più c'è un altro dato in più perché
La corto Rovea e
Penso alla se una sentenza che riguardano due Justine giornalisti pagare Jobsky contro Austria perché è del ventisei aprile due mila novecentonovantacinque ricorda
E escludendo in quel caso che nei confronti due giugno agli stili fosse stata la violazione da atti unici che nei confronti dell'utenza
La le limitazioni questa armonizzazione quando possono ledere imparzialità e l'Autorità ha il potere giudiziario deve tenere anche conto di un fatto fondamentale
E dice testualmente così sentenza deve tener conto del fatto che i giudici quando vengono criticati sono soggetti a un dovere di discrezione che gli impedisce di replicare
Cioè afferma che a questo limitazione dei giudici dovrebbe corrispondere un'autorizzazione anche di chi attacca ma afferma che questa limitazione c'è i giudici quando sono attaccati godimento gli impedisce la loro appartenenza mi impedisce
Dini nere replica
L'articolo dieci chiede naturalmente che la limitazione purché la limitazione a tutela sia prevista dalla legge sia
Regolamentata in questo caso la previsione la copertura di legge
Certo
L'ultimo
Questione riguarda il contenuto delle dichiarazioni sul contenuto emigrazione non sto a dire perché dovrei di legge dichiarazione descrivono dettagliatamente
Non era un procedimento penale non è una sentenza non è un decreto la l'obbligo di
Diciamo riservatezza riguarda sicuramente era un'attività funzionale
Ne ha di appartenenza
Proprio esercizio il pubblico ministero era un qualcuna una un'attività di contenuto lo sicuramente non giurisdizionale ma certamente giudiziario
Era tutto sotto la copertura della
Dell'obbligo di di riserbo e e ed è stata descritta ripetutamente dettagliatamente misurata mente perché devo riconoscere la dottoressa Grillo non usa mai
Espressioni aggressive violente critiche e non c'è nessuna contestazione in ordine alla misura è c'è una contestazione in ordine alla al contenuto del delle dichiarazioni
I si dice si discute e si deve assumere attività definito non definita
Quell'atto era compiuto ed è vero che interviene in un segmento Parma in una situazione che era sicuramente aperta
E che costituiva peraltro il segmento significativo di un'attività giurisdizionale in atto di un'attività giurisdizionale in atto
I in un momento di estrema delicatezza della sua evoluzione quindi non si può ritenere che quella materia fosse sufficientemente fredda
Da poter poi essere oggetto di di
I esternazione di sottrarsi a questo che ha il dovere di serbo che scende in modo specifico dalla
Lettera
Rimane ultimissimo da per il da affrontare il problema della violazione della lettera n
Razionalità e ne rispetta contestazione che abbiamo mosso ha un contenuto oggettivamente marginale e devo dire che pone un problema di paradosso a vita perché oggettivamente paradossale che la creazione di una norma studi un obbligo specifico di legge sia molto unita
Secondo la valutazione del data dalla sezione disciplinare mentre a bordo dell'azione la lettera n sia punita con l'obbligo minimo la censura c'è in questa formulazione quel
Più utili e di Livorno informativo nei confronti della comportamento i giudici e per gli uffici che traspare da più di una disposizione del sistema disciplinare io credo che questa incongruità potrebbe avere un suo rilievo fino a porre
Forse addirittura una questione legittima costituzionale
No anche se si potrà dire che gli l'impegno delle il bene giuridico diciamo così tutelato è diverso che c'è la necessità di un maggiore ordine in uffici però non c'è da affrontare questo problema
Perché qui non c'abbiamo soltanto l'ordine di servizio le disposizioni generali la previsione di legge cediamo la lettera specifica mirata
Con la quale
Procuratore Frediani e richiamo alla dottoressa Fiorillo a non andare l'espressione
Del quattordici novembre gli sci dalla norma di legge mi richiama la circolare della della due mila sei del due mila nove che sul punto era assolutamente equilibrata richiama il piano organizzativo che riserva alla Procura della Repubblica tutte le cose le informazioni
Con l'esterno quindi io dico che anche a volerli
Rilevare questa diciamo incongruenza dal punto di vista sotto nessun sanzionatorio prende V e anche se potremmo addirittura ritenere
Un da un'applicazione pre-CIPE specialità cioè quando il piano organizzativo o quando valuta disposizione sul servizio fosse
Es meramente ripetitiva di un precetto di legge si potrebbe dire che c'è
Una seguito da una sua
Mento mi sarebbe
Per sunto poter sostenere questa tesi perché trovo veramente incongrua questa diciamo disparità sanzionatori ma c'è la lettera del successiva c'è c'è c'è una lettera il giorno prima
L'ispettore già il giorno prima tenore inequivocabili alla resa dal punto di vista della valutazione
Del prenderla contenuto al precetto di scudi pare che sia in in
In
In inamovibile impossibilità d'animo
Ci corso occorre però quindi credo che la responsabilità esista per tutti i tre profili non torno sull'Inter l'ultima intervista guai a gennaio successivo devo dire quella mi sembra veramente una sorta di post factum non punibile ormai tutto è stato detto
Li potremmo veramente richiamare
Sentenza del forse al novantatré nella quale si dice quando il giornalista interpella il magistrato e poi estrapola dichiarazioni non non non dirò veramente né sua importanza
Mi sembra che sia totalmente a spolverato e dalla Sezione come formalizzare dal punto di vista della della della decisione questa è ibrida sostanziale irrilevanza della della contestazioni dell'intervista di gennaio
Tutti gli illeciti contestati mi sembra molto insussistente soccorrere ai fini della sanzione
L'articolo cinque secondo comma che consente
Quando vi sia una pluralità di
Contestazioni
E non soltanto non obbliga la ad applicare una consente quando si aggravi applicare soltanto la più grave e solo per questa ragione vi chiedo l'applicazione della
Alla dottoressa Fiorillo della sanzione della censura quale sanzione minima necessaria
Chiedo scusa vera i tempi infiniti ma
Presidente io posso prendere l'impegno di parare quanto la Procura generale che cosa possa dice
No
Opportuna che ha trovato un astuzia che nella parte finale la collega abbia parlato della pazienza come una delle virtù specifica del magistrato
Mettendo tutti noi come dire nella chiara condizione di sentirci dei buoni giudici
Perché la pazienza sicuramente
Davano
Ma
Hanno ma lei mi ha parlato ha imboccato la pazienza ma questo sarebbe banale o un attimo prima ha varato dalla pazienza come una virtù specifico
Vogliamo fare interruzione dei assume quest'impegno di parlar eccetera
Interrompiamo cinque venuta non sono andato a disposizione delle sei tasso risposi capisco bene anzi do condivide ancora bene perché
Ho preso l'impegno di parlare in quanto la procura generale ce l'ha parlato un'ora la Procura generale io non parlo di questo posto preposto prendere questi già questo robot notizie secolo interrompiamo cinque perché andava ambiente certa cerchio
Grazie Presidente grazie
Presidente io mi avvarrò del privilegio e seguirò le regole del difensore
Nel senso che io mi occuperò solamente del magistrato Fiorillo solamente di Anna Maria Fiorillo quindi
Non vi tedierò nel ripetere come dire le varie vicende le varie posizioni prese dei protagonisti della vicenda di fatto su cui poi si sono innestati alle dichiarazioni dalla dottoressa Fiorillo
Siamo tutti abituati Arash o come è stato un film di formazione per tutti sappiamo tutti io credo che ciascuno dei protagonisti di questa vicenda ha delle ragioni delle informazioni un margine di fraintendimento
Quindi io non sarò molto meno impegnativo
E assertivo su tutta questa materia che ci interessa secco a me interessa che cosa ha fatto il magistrato Fiorillo
Usando le sue stesse parole quale è stata la sua diretta esperienza le ragioni che l'hanno distrutta parlare della sua diretta esperienza in un certo contesto critico
Siccome voglio seguire il mio ordine non
Non farò polemiche con e cose che ha detto il Sostituto Procuratore Generale però in esordio poi seguirà il mio ordine ma in esordio due o tre notazioni che nascono direttamente da quello ascoltatore voglio fare
Le voglio fare su un punto che è importante
Il sostituto procuratore generale ha detto ha proposto di questo non ricordo di aver autorizzato l'affidamento che è una delle ragioni della reazione della reattività del magistrato
Ha detto letteralmente le parole non possono avere altro significato
Ora per un giurista e questa un'affermazione sempre diciamo pericolose nel senso che bisogna leggere poche manuali sull'interpretazione per sapere che in esordio avviene sì ci mette come dire in guardia contro questa affermazione così perentori
Ma soprattutto la quel tanto l'Inter interpretazione che anch'io ho studiato come prometteva
La collega Cesqui io ricordo che il contesto è decisivo per capire il senso è un'affermazione allora siccome voglio sapere anch'io come regolarmi in futuro quando scriverò qualche cosa
Voglio CAF
Ricordarli un attimo questo non ricordo in che contesto avviene perché altrimenti non
Parlando dello specifico tema della telefonata con la dottoressa Iafrate
Nella sua relazione a mesi di distanza dei fatti dice fra l'altro e leggo testualmente
Che quando gli era stata rappresentata dalla dottoressa figlia separate la posizione della minore
La sua reazione fu tutto ciò suscitò in meno notevoli perplessità che esterna il con chiarezza l'interlocutrice
Sottolineando in modo assertivo l'inopportunità di un affidamento a persona estranea la famiglia senza l'intervento dei servizi sociali questa è una delle frasi che sta subito prima il non ricordo che avete autorizzato
Il successive telefonate a diversi operanti rimarcare la necessità di acquisire i documenti comprovanti l'identità della ragazza e all'esito di tale accertamento di accompagnarla comunque
Presso una comunità protetta eventualmente trattenendo la durante la notte presso gli uffici finché è una tale struttura non fosse stata reperite
Queste due frasi trecento euro
E illuminano secondo me
Un significato assoluto davvero non ricordo di aver autorizzato l'affidamento della minore Marulli ma look carisma Minetti Nicole cioè io
Ho già detto a vicini alla fine vi dico non ricordo poteva scrivere Scuto domani ammaestrato da questa esperienza scriverò escludo decisamente categoricamente e così via
Ma su questo non ci possono essere margine
Ed è un punto di verità che ci interessa
Quando parlo di verità non lo dirò ma in termini pomposo dico di rispondenza alla diretta esperienza e una giusta tutte queste pubblicità
Questo era il primo punto suscitato dalle dall'affermazione Sostituto Procuratore Generale altro punto che mi ha colpito e ne voglio parlare subito in esordio
Si è abilmente dico operato un discorso dico si è detto che sostanzialmente il magistrato Fiorillo era mossa da un'esigenza etica
Del parlare della verità ma nessuno aveva messo in discussione sonore professionale i cercherò di dimostrare che non è così
Però il anziché non è assolutamente così ma in linea di massima io ho sempre saputo
Che la verità sul proprio operato cui incide come onore professionale del magistrato attribuite di quello che ho fatto ma non potete attribuirmi quello che non ho fatto soprattutto come dirò di qui a un attimo quello che
Mi si attribuisce disdicevole
E poi da ultimo dico ho notato che solo noto popoli fuori polemicamente la lettura di alcune
Situazioni
Come ho notato degli slittamenti sei nazionali decide da un lato vi si è
Detti ma a proposito di quella
Di quella norma di quel riferimento che c'era una norma disciplinare
Al
All'in personalità all'in personalità dalla comunicazione alla Procura
Ha detto alla dottoressa Cesqui ma tutta la dottrina dice che è sbagliato il riferimento visti anche io dico che c'è chi non solo dottrine in questa resta lo direi un qualunque lettore capisce che il riferimento in però
Però il problema non è che se il riferimento in proprio o meno il problema è che si tratta di costruire sulla base dell'interpretazione una norma incriminatrice io credo che neppure sotto tortura
Lo faremo in altre sedi non possiamo costruire una norma incriminatrice dicendo mai sbagliati riferimento anzi l'altro comma
è sbagliato ma non ci costruisco sopra norme incriminatrici e prendo atto delle
Così come anche quando si è citata la giurisprudenza sul
Una giurisprudenza diciamo della
Della Corte europea si è detto ma il giudice criticato è un dovere di attenzione divise previsti
Il giudice criticato poi evitate di mercato ma anche l'attacco disonestà Rizzi
Le parole hanno un senso il giudice criticato sono il primo a dirlo tutta la mia vita professionale ha il dovere di ascoltare di critiche
Soprattutto
Quando c'è un atto che ha parlato con lui voi scrivete una sentenza di terribili deve dichiararlo ma voi potete dire c'è la sentenza in questo caso invece no
Questo
Sono reazioni quasi immediate alcune cose che ho sentito che voglio dire come ho detto voglio seguire ogni ordine e lo seguirò magari un po'pesantemente però
Mi pare che queste prime notazioni ci mettono in medias res ci fanno capire che cosa è in gioco
Allora io richiamo in rapidissima sintesi
I fatti della vicenda base su cui si innesta poi
La Silvestro dichiarazione della Fiorillo le contestazioni lo farò solo per quel tanto che ci serve per illuminare e chiarire la posizione del magistrato Fiorillo
Rispondo a due domande la prima
Quando vi è stato e in che termini si è svolto l'intervento del magistrato Fiorillo nel caso della minore per il verbale
Seconda domanda
Qual è stato il comportamento della dottoressa Fiorillo nella fase successiva al suo intervento come magistrato che cosa l'ha mosso da che cosa è stata motivata che sono poi i temi del capo di incolpazione
L'intervento del magistrato Fiorillo prestato estremamente circoscritto
Si è limitato a disposizioni impartite alla polizia nell'ambito del suo ruolo di magistrato esterno del turno di reperibilità
Il procedimento come vi ha detto lotto distrazioni del come agli atti è stato assegnato ad altro magistrato nuova mai trattato
Si è escluso la dottoressa Fiorillo si è occupata esclusivamente di un segmento procedurale interno
Cioè dei primi colloqui con gli operanti in più questo per dire
Prego chiarirò in che termini poco perché non stava parlando una mai parlato di un proprio procedimento ha parlato del proprio operato in un segmento in un procedimento il segmento era chiuso
In suscettibile diciamo di sviluppi ulteriori
Un piccolo segmento solo verbale e completamente chiuso per cui
Le sue dichiarazioni non erano quelle di chi aggiunge con iattanza la propria parola perché già svolge un ruolo in quel procedimento
E quella è la vera chiave del riserbo e dell'assoluto dovere di silenzio sul proprio procedimento
Altro elemento su cui il questo magistrato non ha mai messo in alcuna l'ho già accennato un attimo fa non emesso alcun atto scritto in né mi alcun atto motivato
Se io ho scritto qualcosa un decremento una sentenza anche solamente una nota a piè di pagina devo presumere che quella nota parla per me ristabilisce la verità invece in questo caso l'appalto il Trentino non arriva questo strumento
Non abbiamo e nessun altro al di fuori di lei poteva
Parlare delle disposizioni orali che aveva in parte
Non mi sembra non mi sembra secondario
Ora si dà il caso che di quei primi contatti telefonici ci siano delle registrazioni che sono state effettuate dalla stessa polizia
A fini di garanzia del proprio operato la polizia credo che le faccia per questo perché dice domani se vada in contrasto con il magistrato posso dire mi sono state date queste disposizioni ora io per alcuni anni mi sono occupato anche di turni esterni
Vi dico che io non ho mai saputo che le mie telefonate cioè con la col comico gli operanti venissero registrate e come anche già detto la dottoressa Fiorillo
Non potevo saperlo perché c'è quello che ti chiamo vada da un posto lontano certo quinto non sai io non disconoscevo proprio l'esistenza di registrazioni la polizia
Quello che ci ha detto che la dottoressa e fiori non le sapeva se non lo sapevo io che la Procura maggiore come si chiamava una volta Procura minori ordinaria amministrazione quindi altresì asilo approvato senza sapere che c'erano quelle registrazioni senza avere neppure ridere
Queste registrazioni ora ci sono sono in atti perché poi sono diventate pubbliche insomma l'ATER sono agli atti del processo di Milano processo principale
E qui c'è un primo piccolo dato da rimarcare sul quale pure bisogno di fare
Dei tempi in cui viviamo le registrazioni le captazioni le intercettazioni di qualunque telefonata sono in grado di mettere nei guai anche in più limpido dei soggetti questo bisogna dirlo cioè
Ai nostri tempi Voltaire cambierebbe la sua frase
L'ordine inventate di una frase e dipingere un mondo direbbe dati di un'intercettazione e vi indicherò un vuoto questa e la realtà effettiva della separazione pronti tutti però il dottor Fiore al dottore stazioni sfugge a questa regola
Sfugge a questa regola miracolosamente non lo so perché poi
Regola capace di colpire anche di colpevoli nella maniera più assoluta
Perché quelle registrazioni conferma in maniera impressionante
Tutto quello che lei ha detto questo fatto su cui non insisterò mai abbastanza
Nell'intervento cioè
Nel suo intervento fatto a cinque mesi di distanza
è una mia amica Fiorillo ha detto come sta scritto le delibere delle
Delle deposizioni della fuga la formula che facciamo leggere i testimoni tutta la verità senza nascondere nulla di quella
Di quello che era a a sua conoscenza io di qui a un attimo vi tedierò per qualche minuto non di più leggendo alcuni passaggi di queste registrazioni che voi come ho detto vetrine
Ho faccio con una avvertenza preliminare cui tengo
In questa fase io so bene ok so bene che non si discute direttamente della verità di quello che ha detto la dottoressa Chiuri
Di quello che ma diciamo discutiamo delle forme in cui ha rivendicato questa deriva
E quindi del rispetto almeno di alcune regole di continenza di pertinenza di riserbo tutto quello che c'è necessità io mi occuperò delle forme non certo non in utero questo aspetto
Però io credo che la vita o meglio la rispondenza e la sua diretta esperienza dell'affermazione del della
Della del del magistrato siano un punto centrale di queste cave di questa causa perché e su questa rispondenza
Che si fonda quello che è
Io credo il diritto quasi in colpa in cui inculcare input non comprimibile i non in quel piano non megabit di ogni magistrato cioè una sorta di diritto di rettifica di affermazioni inesatte sul suo operato dirò poi in quali condizioni
E a quali limiti perché non lo voglio generalizzare
Quindi in questo caso la verità questa rispondenza la diretta esperienza il fondamento del diritto che noi invochiamo come uno strumento di difesa
Voglio leggervi solo brevi passaggi però mi sembrano necessarie
Colloquio fra
La la gente casaro che operante sul territorio e la dottoressa azioni dice la dottoressa Fiorillo
Ed a dire sì che come ho capito la situazione se la signorina sì la maggiore mi dice che le ha rubato i soldi
Se lo dice anche senza la denuncia querela io comunque devo iscrivere un reato perfetto perfetto dottoresse dice la gente quindi deve dire a questa ragazza sì minorenne che comunque sarà sottoposta all'inizio di un procedimento penale
Così la pianta pagare di fare la superficie all'una di credere di fare quel che vuole
è un po'linguaggio minorile po'paterna e materna li cito perché non non è ca voglio dire non è ostile
Dottoressa Fiorillo all'hockey della gente Scalzo in secondo piano diciamo come se secondo elemento questa qui e minorenne e noi non siamo abituati a fare andare in giro i minorenni
Così
Quindi non la rilasciamo per niente va in una comunità di pronto intervento ok dice la gente perfetto e quindi credo che la zattera sia la che sia la zattera forse l'unica aperta la zattera
Mi sembra che sia questa una comunità di pronto intervento a Milano Milano giusto il problema è che in questura sarà praticamente impossibile no provi a telefonare no perché guardi in questura diramano le indicazioni delle comunità di pronto intervento
Ho promesso di essere breve ed aggiungo
Qualche passaggio più avanti
Assistente Scalfaro serietà Scalfaro sapevo già di questa procedura e quindi niente quindi la metti in una comunità
Sperando che si attesta che l'accolga se non dovesse accoglierla l'autorizzo a trattenerla fino a domani mattina finché il pronto intervento non si metterà in moto per trovare un posto per vedere dov'è finito questo disgraziato di sopra
L'ultima cosa che voglio leggere nel colloquio successivo della Iafrate la gente Cafaro ripetono dico il magistrato ha detto che deve andare in comunità cioè
Quindi
Siamo di fronte a questa situazione cioè c'è una registrazione testuale in questi termini la dottoressa Fiorillo ha detto mandata in comunità laziale o se no trattenete alle in questura nel corso dell'anno
Quindi sulla prima domanda che gli opposto quale è stato l'intervento in che termini
La risposta è questo che abbiamo dato
Solo insediamento nessun atto motivato ha parlato con gli operanti
Nel riferire successivamente sul suo operato non solo testualmente come ha tentato di di di di di provare stavo rileggendo una lettera libere evento ma in termini di esordio polemico col Sostituto Procuratore Generale
Ma anche in tutte le sedi
Hanno inserito con esattezza quello che avviene dei ad operare cinque mesi prima ed altro la memoria e forse pochi di noi avrebbe
Ma questi tasselli che ho messo insieme come dati di fatto se poni raffrontiamo alle contestazioni e ai capi di incolpazione come bisogna fare
Vedremo che ci danno dei risultati importanti perché questo che bisogna fare poi raffrontare questa vicenda con la sua confusione
Diciamo al ai capi d'incolpazione
Ora rispondo alla seconda domanda sempre il punto di fatto
Quale è stato il comportamento del magistrato quando è scoppiato il caso
Lungo allora il caso diciamo l'operato del ventisette maggio
Il ventotto ottobre c'è polemica nostro provino societari non se lo dico segno che nessuno li fa lo abbia vivamente contattata ma appiattito come dire la data dell'intervista con quello di prima
Ma noi abbiamo prove in atti ci sono le rassegne stampa che il caso scoppia il ventotto ottobre
Perché è chiaro che quello è il momento che in cui si sa che c'è l'affidamento ne parla ammetteva clou Sostituto Procuratore Generale
E in realtà c'è naturalmente rivolgersi al magistrato che cosa è accaduto la dottoressa Fiorillo a taciuto per tutto quest'arco di tre
Come come ha ricordato secondo me opportunamente se n'è parlato del sito dei talk show si era fatto bene o male cioè si parla di me di quello che ho fatto se ho fatto bene o male
E sto sconfitta perché spero che intervenga un po'quei meccanismi anche se so un'altra cosa so che questo punto sul quale ritornare un attimo
So che il mio procuratore la Repubblica non è che ci atti su cui deve giurare sulla mia parola che è una cosa abbastanza delicata
Glielo posso chiedere ci sono questi rapporti ci sono dei procuratori che lo fanno altri che magari allo Stato quindi c'è anche un altro elemento che la porta direttamente primo piano
E direi che nella sua memoria la situazione è descritta molto efficacemente
I giornalisti di agenzia evidente soli telefonate lo ha già detto durante tutto questo periodo mi sottraggo costantemente ogni ricchi dichiarazioni nonostante il riserbo degli uffici giudiziari i giornali pubblicano stralci documento
Trascorrono dieci giorni dopo durante i quali la vicenda continua occupare i double giornalistici televisivo con i raccolti le interviste della ragazza delle altre ragazze coinvolte
Uno dei principali argomenti
E il contenuto delle disposizioni Darwin partite e la loro valenza giuridica Simonetta Matone ne parla Porta a Porta Daniela Santanchè e ne parla Pallaro legittimamente
Tutti parlano e tutti parlano di me
Che OCSE ho fatto bene o male io non pur non posso dire come dice un giudice leggetevi la mia sentenza è una condizione peculiare il limite
Che sulla quale richiamo la vostra attenzione e in questo contesto ci sono le dichiarazioni del Ministro dell'interno
Si presenta al Senato pronuncia un discorso è stato trasmesso in televisione avuto giustamente la massima ecco perché la la vicenda era l'attenzione di tutti espone una ricostruzione come come legittimo come doveroso
I ministri rispondono sono chiamati a rispondere al Parlamento
Di regola acquisiscono informazioni devo dire la mia attività di di procura
Siamo bombardati di interrogazione che perché l'interrogazione va al ministro e poi il ministro chiede agli uffici e quindi c'è una verifica degli uffici il Ministro dell'interno secondo vi del tutto legittimamente non chiede niente crisi fondersi
Come dissi base sui suoi Uffici è stato male informato
Non no come ho detto non polemizzare posso nessuno abbiamo la profonda consapevolezza di come vanno questi meccanismi non è questo il fronte dalla polemica non ci interessa e non ci interessa neppure se c'è stato un fraintendimento fra la dottoressa Iafrate e la dottoressa Fiorillo in un arco in una conversazione un po'concitata queste cose non ci interessa non ci interessa
Quello che sapeva di sì la dottoressa Celli perché l'unica cosa di cui ha parlato
Quindi
Come dire
Voleva dire che l'
C'era corrispondenza tra la sua diretta esperienza
Le sue affermazioni
Ha il ciclo facendo quella che
Direi una sorta di operazione di rettifica ed è una rettifica adesso ragioneremo delle forme
Ma sotto il profilo della visibilità
Voleva assegnare una informe equivalenti alla pubblicità nella notizia che la riguarda è una regola come dire che di cui tante volte chiediamo inascoltati ma sconta il giornale era l'applicazione del giornale
Quindi lo ha fatto in quelle forme che oggi vengono contestate come indebita sollecitazione di di pubblicità sul suo operato
Quindi
Qual è l'oggetto di questo giudizio io penso che voi non dovete decidere i conflitti tra poteri grazie a Dio voi vittime oggetto molto molto più limitata
Non dovete decidere se la dichiarazione del ministro sto dicendo impegnativa vinte da difensore ma
Lo dico come segreti si dall'altra parte gli alberi
Come viene decidere e in questo ho trovato anzi perfino troppo ampia la ricostruzione Sostituto Procuratore Generale qui non bisogna dire che la dichiarazione del Ministro fosse vera falsità appropriata
Non è questo l'oggetto del giudizio
Può essere accaduto per tante ragioni che ci sia stata una
Uno slittamento è una differenza rispetto
All'esperienza del Lazio il cui dovete prendere una decisione più circoscritta
E io queste la voglio sottolineare con forza in termini quasi scanditi ve lo chiedo perché secondo lei quello che qui cassette richiama il Thema decidendum
Che cosa bisogna decidere
Sì un magistrato la cui condotta professionale sia stata chiamata in causa per giustificare o a ballare una condotta di un altro organo dello Stato
A queste tre condizioni sapendo che la sua condotta e diversa da come è stata rappresentata
Non avendo altro mezzo per far conoscere
La sua esperienza che le sue personali impegnative dichiarazioni
Essendo consapevole che la rappresentazione che data del suo comportamento professionale
Non solo non è corrispondente a ciò che ha fatto cioè quella che abbiamo come ho detto con una certa enfasi la verità
Ma è nociva della sua immagine professionale anche dell'immagine diventano magistrati come dirò di qui a Roma
Sapendo che ci sono queste tre condizioni questo magistrato hanno meno il diritto di difendere in termini di verità di dignità e di continenza il suo operato la sua immagine professionale
O no questo mi pare il tema e ridurlo su quei tre passaggi sapendo che la condotta è diverso da come è stata rappresentata e oggi voi lo sapete per questo il senso della scalare né validità
Non avendo altro mezzo perché non può chiedere a capo dell'ufficio
Che
Non glielo può chiedere poi non si sa se il capo d'ufficio la rete fatto meno ma non glielo può chiedere giura sulla mia parola ed essendo consapevole che come è stata rappresentata
Nelle dichiarazioni di Maroni
E non ciclo Pendino un attimo ed nocivo per la sua immagine dirò un attimo perché Maroni ha detto
Il funzionario di polizia che ha provveduto ad affidare la minore operato sulla base delle indicazioni del magistrato
Quindi questo affidamento con le sue caratteristiche non è vero e non è vero e non è
E non è buono perché poi alla fine si è rivelato ex-post che non era
Una la migliore delle decisioni possibili
Quindi
è un bel tema perché lei era esattamente in queste tre condizioni allora
Siccome io credo che dalla discussione anche dalle carte emergono approvati questi tre profili
E si tratta di capire che cos'è questo l'ISEE adesso anch'io voglio mi compro mi confronterò con i tasselli WWE AN eccetera sì ma
Questo riserbo e questo dovere di non sollecita la pubblicità est e silenzio tengono d'acciaio concreto
Non lo credo soprattutto per i magistrati i magistrati il giudice può sollevare in quanto giudice un conflitto anche alla Corte costituzionale cioè è vero che noi siamo i i procuratori dalla Repubblica possono stare in giudizio come ha riconosciuto la Corte come parte del giudice
Cioè ed è vero che noi siamo inseriti in ufficio grazie siamo i primi a dirlo è importante perché altrimenti non si rende un servizio ma c'è un momento e ci sono dei momenti in cui uno viene in campo di volta in volta nella sua personale responsabilità
Quindi
Il silenzio ad ogni costo comunque qualunque cosa si dica di no no le critiche vanno bene ma insomma non è qui non è un problema di critiche né di attacchi
Anche se non avesse attaccato nessuno era in siffatto che era disdicevole
Perché
Non c'è bisogno che gli attacchi non si dicono nostri ha fatto una determinata cosa che io sono un andare bene se non è vero non c'è bisogno che Sommariva querela per diffamazione generali basta dedicare un sarto
Io credo
Adesso credo che credo che sia una una reazione che avremmo avuto tutti tutti noi qui in questa se si fosse trattato di
Però promesso di essere anche
Diciamo più tecnico
Qui ci sono già molti degli elementi della causa secondo ma io voglio essere voglia andare come tipo oltre il quadro generale e oltre questa ricapitolazione di fare
La prima contestazione e quello in cui si dice ai violato il dovere di riserbo reali sollecitato pubblicità di notizie attinenti alla propria attività d'ufficio sollecita
Notizie la propria attività d'ufficio
Questa norma davvero guardiamo i ragazzi quale grazie
La ratio e che io voglio vuole colpire legittimamente e giustamente il magistrato protagonisti
Ciò è quello che non è non sia pagati la dignità della fruibilità dell'importanza di quello che sta
Ma circa come dire o un sostegno esterno a quello che sa
Oppure come una pubblicità un clamore mediatico l'ha usata anche questa espressione l'ha usata e il relatore questa espressione cioè di impropria ricerca di clamore mediatico su di sé sulla propria attività insomma questa mi pare indiscutibile
L'indiscutibile ratio di di di questa norma
Ora
In questo caso mi pare che davvero
Noi siamo di fronte a una situazione del tutto il resto cioè siamo di fronte a un magistrato da sempre silenzioso che è tornato ad essere il silenzio
E che nulla gettare sulla bilancia un peso truccato diciamo
Accanto al fatto che netto già e come se io dicessi emesso il decreto di perquisizione ma cosa avuto clamore poi io faccio dichiarazioni
Poi certo canali privilegiati poi rafforzo indebitamente la forza intrinseca all'atto giudiziario con la pubblicità questa è la ratio
L'idea di questa di questa norma impedire incriminati
E allora l'affrontiamo la con la condotta che ha tenuto
La la dottoressa Chiodo
E vedremo che questo magistrato protagonista non c'è
E guardiamo gli altri pezzi della Roma
Il magistrato incolpato non ha mai assunto alcune iniziativa per suscitare non c'è l'iniziativa semmai ci sarà una reattività i termini questo dato spiega quindi non c'è questo come
L'attenzione nata molto prima il clamore nato prima della sua dichiarazione il momento della sua relazione tra virgolette che è una reazione in larga misura istituzionale si colloca in un momento preciso
E di questo clamore mediatico la dottoressa Fiorillo come la protagonista che una banca né la vittima
Perché prima si discute che ha fatto male se non hai fatto bene
Ma poiché appunto insomma che è quella che un po'dice ma come di fatto hanno agito su allora hai detto che la minore poteva da chiaro che è una cosa diciamo non piacevole non conveniente soprattutto quando si è fatto altro
Quindi non c'è interesse diciamo di indebito interesse per la pubblicità ma c'è una
Un intervento è una reazione che si iscrive all'inizio nel comunicato
Perché appunto ricordati
Ha chiesto poi tutela consiglio superiore ecco se avesse parlato con me io ho conosciuta molto dopo questa vicenda e cioè decreto ministeriale improprio
Perché il Consiglio Superiore su questo non potrà dell'intervenire insomma non c'è però ci sono anche dei dati di inesperienza certo anche scelto un canale istituzionale insomma e anche poi ha voluto parlerei rendere noto questo
Ora
Io credo che in questa situazione
Su due aspetti di bisogna ritornare pur è quello come dire che l'oggettiva verità che voi sapete e la seconda è stata secondo aspetto è stato già accennato nella sua delle sue idee sue risposte
Cioè
Da un lato
Taccini avrebbe significato ledere il suolo e professionale perché sarebbe apparso un magistrato poco scrupoloso e poco attento all'esigenza di una minore
Sarebbe stato creduloni nelle nelle registrazioni fissa anche le dice perché si recupera sarebbe stato un credito verso una notizia che al di là della sua verità ancora una volta non mi interessa la verità era sicuramente inverosimile
E quindi e sarebbe stato oltre che poco scrupoloso attento alle esigenze dei minori credo lo verso una notizia che a tutta prima appariva inverosimile
Come quello che la minoranza alta di furto aveva questa parentela importi
Compiacente verso una soluzione del problema dell'affido che non rispondeva anni alla norma mi alle prassi nel suo ufficio
Perché non c'era scritto da nessuna parte né nella norma né nelle prassi è sufficiente si potesse affida
Quindi vedete che venite allora professionale coincide altro che si cioè istanza etica cioè perché chi conosce la dottoressa Virno come ha imparato a conoscere sa che ha questa vive e stanziali io mi sento interverrà
Cioè non mi sento di di di di proveranno questo assolutamente ma in questo caso qui oggi dove voglio difendere io chiedo che via la come dire ha rivendicato un principio superiore morale ha parlato del suo onore professionale che concedeva con la verità
E quindi questo breve stringato comunicato diffuso e giornalisti non era un'iniziativa si limitava a chiedere che si facesse chiarezze
Qui in avanti e tutelare l'immagine la magistratura
E ha parlato con i giornalisti interni si è detto ma
Non coincidono le varie espressioni non sono state interviste sono state diciamo brevi dichiarazioni per dire ho presentato un comunicato
E probabilmente a virtualmente ha giocato un ruolo di inesperienza insomma io guardi sono convinto e via di principio dirò anche perché
Che il magistrato e questo lo sa solo sono soprattutto i pubblici ministeri diciamo delle idee delle grandi procure non può parlare così non può dire ma se il giornalista ha riportato alla mia frase non gli ho dato l'intesa non è questa
Perché uno deve sapere cioè che
Probabilmente hanno prestazioni non lo sapeva ma anche lì
Non è che lei appare ha presentato quest'iniziativa ha detto voglio dirvi che ho fatto un comunicato in questo comunicato chiesto ittica questa esigenza di pubblicità di iniziative istituzionale non mi pare
Particolarmente particolarmente grave
Ed era
La cosa importante anche che e lo ripeto l'ho già detto che queste strutture attività era esaurite non avrebbe mai potuto di occuparsi del caso quindi era un interesse personale
Retrospettivo per chiarire fatti del passato
Quindi direi che inquadrare questa fattispecie nel sollecitare pubbliche pubblica pubblicità intorno al proprio operato
Non risponde indica la ratio della norma neppure la sua lettera perché non è l'attività che sta compiendo un piccolo tassello su cui non altro modo corretto numeri patron mai abbastanza di di di ristabilire la verità
E aggiungo che non poteva parlare il Capo dell'ufficio perché la regola aurea sette ettari capo dell'ufficio parte voi prima voi vi dovrete porvi il problema di un contrasto tra un capo dell'ufficio un single sulla su un determinato fatto e potrebbe anche e non solo fautore dell'anti gerarchico però potrebbe anche darsi in alcuni casi sostituto abbia anche al giorno e li possiamo e quindi anche questo ve lo dovete porre ma questo non questo caso grazie a Dio siccome di porre altre questioni questa non della poco non ve la pone
Il capo dell'ufficio non doveva non non avrebbe potuto parlare perché avrebbe dovuto giurare acriticamente sulle sue parole fossero una cosa che non voleva fare nel capo d'ufficio che la dottoressa Fiorillo come gli pare corre
Allora
Che il riserbo Nunzia silenzio assoluto mi pare che lo dicano tutte le fonti alle quali ne facciamo riferire
L'articolo sei del Codice etico alla magistratura
Che risalgono a prima missione questo codice etico è stato poi ampliato ma ricordo che c'è una una Commissione di minutaggio non voglio dire di più
C'era Claudio Piron Zagrebelski Gabriella Luccioli Gioacchino Izzo e c'ero anch'io scrivemmo questo codice etico la magistratura in anni lontani
Quando lei nemmeno neppure contenta che si scrive iscritto fra di noi che fece un preambolo molto spezza ma questo è un altro discorso ma lo facemmo e l'ANM lo approvo
Per lì si dice appunto si dicono si dice che l'hanno occorrenza siccome lo cito perché
Non so se propriamente ovvi
Alla procura generale della fase antecedente ampiamente usato il Codice etico per i capi di incolpazione alloro potrà usare anche in sede difensiva abbia vi io mi sono sempre opposto a che venisse usato dei capi d'incolpazione però fate per usare rispettivamente
E si dice che il magistrato può fornire notizie sull'attività giudiziaria al fine di garantire la corretta informazione dei cittadini o di tutelarne l'onore e la reputazione
Messi a repentaglio da notizie inesatte infondate
è vero per gli altri vogliamo negare al magistrato di farlo quando per cui
Il soggetto che viene in cui orrore viene avete dato io credo di no
Poi c'è una sentenza la Sezione disciplinare del CSM che Sostituto Procuratore Generale ha avuto la bontà di città bene e ha detto anche che è stata confermata dalle Sezioni come
Io mi avvalgo impedire del privilegi ed estesa di molti anni in magistratura e quindi fra le altre cose essere stato anche componente della del
Del Consiglio Superiore e della sezione disciplinare
La sentenza della Sezione disciplinare piazzò sedativo naturalmente sulla base delle indicazioni diciamo del collegio lo estesa io quindi la conosco bene e mi pare un principio importante che dice
Ed era una dichiarazione resa un giornalista in
In una conversazione telefonica eccetera molto vivace molto vivace giustamente perché insomma
Ma si disse in quel caso si ivi stabiliva sì ci diceva no guardate che questa cosa che ci viene attribuita dalla vulgata popolare non è vero adesso finalmente vi dico perché
Devo dire che anche il consigliere Davigo quando vogliamo richiesto questa cosa detta leggervi la sentenza del sedici che vi è tutto spiegato analiticamente allora questo principio poi nuova anch'io ben poco se non altro perché
Parlo qui lo stesso linguaggio che ho parlato da giudice Rizzo antico assiste cose probabilmente dare un segno come oggi si dice
Iniziativa di di mancanze intelligente ma mi trovo di una quindicina d'anni dopo a difende lo stesso principio che è un principio sacrosanto
Io aggiungo un'altra questo per i riferimenti normativi l'articolo sei del codice etico apre uno spiraglio importante nella direzione che ho detto la vostra giurisprudenza che io non citerò più perché voi la conoscete io non porto avanti al Senato
Dice la stessa cosa e alla fine si è citata la convenzione per i salvaguardia dei diritti dell'uomo
Insomma ma parliamoci chiaro la condotta dal turista fiori l'ultima cosa che poi il fatto di aver messo a rischio il valore dell'imparzialità
Perché solo l'imparzialità che giustifica i limiti alla libertà di espressione dell'articolo dieci che la convenzione
Si dice non puoi parlare perché se parli e se ti metti a dire di che cosa stia facendo e che cosa vuoi fare compromette il valore di parzialità
è un PM il caso era chiuso era finito non c'entra più niente di parzialità davvero questo riferimento è totalmente improprio vorrei solo retate cinquanta nel primo capo di incolpazione
Rispetterò il Laurent precisi il secondo capo di incolpazione
Qui siamo praticamente in un altro contesto ha rilasciato dichiarazioni può il fornitore Autizi agli organi di informazione circa l'attività giudiziaria dell'ufficio in violazione di una serie di numeri questi numeri insopportabili diciamo
Ci Farsetti impazzire che non si possono
Io mi riferisco ci sono tre episodi che vengono messi in discussione
Le dichiarazioni rese alla stampa
Il dieci e riportate l'undici la partecipazione alla trasmissione In mezz'ora di Raitre in una trasmissione come è stato detto indiretta con solo due protagonisti e così via
L'intervista contenuto all'articolo quotidiano Repubblica del diciannove gennaio due mila euro
Ora quelle dichiarazioni mi pare che il quadro è uscito la dottoressa civile con grande candore devo dire
Un misto di ed è importante voi l'abbiate ascoltate io vi chiedo vi chiedo ve lo chiedono anche in conclusione di vedere che la Camera di Consiglio l'intervista quando non c'è la mediazione giornalistica quando parla in prima persona
La dottoressa Fiorillo parla il linguaggio di continenza di dignità e di perché che ha usato oggi davanti
Certo poi la mediazione già e dobbiamo sempre
Evitare che uno venga il Volga Vito frustrato nega questo è un dramma diciamo di chiunque tali tant'è vero che forse è questo che sta all'origine di più di tutta la preoccupazione sulla parola dei magistrati
Però la dottoressa Fiorillo praticamente
In quell'occasione ha comunicato sia pura la piccola platea di magistrati I quale ha detto lei di essersi rivolto non è detto mi hanno
Milano tempestata del dieci giorni però la sua inseribili dal dice quella mattina cercavano metodi dovuto dire un'altra cosa
Perché gli aspetti insomma se generalmente dieci giorni e la ricerca no dice stanno lì per un'altra cosa ma io ho fatto il comunicato hanno firmato e ho pensato di doverlo di doverlo dire
E ha pensato di doverlo dire perché non voleva con una sua omissione sembrare acquiescente analisi a un'affermazione che
Chicco preventiva come ho detto la scritta
Poi c'era la Jolly intervista televisiva lei ha già parlato di ha spiegato i perché ha scelto questa intervista televisiva
Ha avuto un'interlocuzione con il Procuratore della Repubblica Procuratore della Repubblica che ha detto è inopportuno
Io come ho detto penso che vedere con interviste sia assolutamente decisivo per uno spettatore esterno e siccome su questa vicenda ci sono stati molti pregiudizi non voglio negare che ero in piccola parte partecipe di questi pregiudizi
E mi aspettavo un mezzo disastro vista spettatori sapevo ancora
Perché non non è per questa via che poi sono stati suo difensore e devo dire che sono rimasto colpito dalla nonostante la vivacità alla l'attenzione modi in cui ha parlato e quella è la vera
Anna Maria Fiorillo I qua al quale credo
Che poi quello che hanno visto diciamo i cittadini quella lì ha dato un'immagine diciamo di magistrato in cui io mi sentirei di riconosce flettente sguaiato Izzo
Di cui siamo spettatori fratelli comparsate televisive io credo che sia una pagina di dignità questo lo voglio dire con orgoglio perché questa difesa e rigorosa
Io credo specie e appassionata ma è anche orgogliosa da questo punto di vista perché noi non abbiamo niente da dire del di cui vergognarci
Le ha già detto io non le non le ripeto perché
Sono agro
Sobborgo ripetuto le cose che ha scritto che la sua memoria di chi vi invito a considerare e poi c'è quest'ultima conversazione con Davide Carlucci nel quale praticamente la dottoressa Fiorillo
Risponde a uno che lei dice ma visto che a mesi di distanza è stata in qualche modo resa giustizia perché hanno pubblicato in anche nostro giornale ha pubblicato intercettazioni
E c'è una coincidenza fra quanto ha detto sempre dell'intercettazione quindi la questori e dei non ricordo e così via per cui pure ma guardate
è stata poi messa in causa di questo lo ricorda proposi di ambiguità appunto allora deve essere sono ambigui come ci ha ricordato io non sono intervenuto su quella materia il Sostituto Procuratore Generale c'è l'ambiguità generali tutti competente e quindi anche dico altre stazioni dovranno triste fiori
Sarà tutto ma ambigua noi questo è sicuro in ciò che allora non ha voluto essere immessa in questo calderone dell'ambiguità
E allora commentato con il giornalista che toglie riporta
E del resto anche su questo
E su questo io devo dire che dopo adesso io autorete polemizzo solo con alcune cose che avete Sostituto Procuratore Generale ma no o vorrei che voi mi attribuisca l'accortezza di non capire che ci sono stati una serie di passaggi
Molto fini e anche diciamo cui aderire e c'è un passaggio in cui lei ha detto ma
Mi pare una mai un fatto diciamo a babbo morto una sorta di posso fatto non punibile insomma no
Quindi io credo che siamo di fronte a un diritto di rettifica informerà equivalenti alla clamorosa pubblicità davanti
Però ancora una volta e qui l'ultimo sforzo che vi chiedo confrontiamo la con la norma confrontiamo la con il capo di incolpazione questa questa vicenda che voi avete oramai dispiegate il fatto davanti a voi
Pubbliche dichiarazioni che riguardino i soggetti coinvolti negli affari in corso di trattazione
Ovvero trattati e non definiti con provvedimento non soggetta a impugnazione invertiti ordinaria
Quando sono dirette a ledere indebitamente diretto diritti altrui indebitamente diritti altrui
Non che in violazione del divieto di cui al comma
Cinque l'articolo cinque comma
Guardiamo le una per una perché l'attenzione al capo di incolpazione io credo
Mi sono permesso di andare in Cassazione sono tornato in una Procura con un passaggio un po'strano ma l'attenzione i capi di imputazione salterà stesse sia che si stia in Cassazione poi procure si rapporta al tre per a stessa cura del costo Millionaire viventi
La dottoressa Fiorito non ha dichiarato non ha rilasciato dichiarazioni che riguardino i soggetti coinvolti negli affari corso di trattazione
Perché non era un affare in corso di trattazione né da parte non era non era d'
Diciamo non ha parlato dei soggetti che che erano coinvolti nell'affare non ha detto niente
Io la minore ora di ha parlato solamente di di altri organi delle loro versione dei fatti questo mi pare
Non erano in corso di trattazione perché l'abbiamo detto che non l'ha mai avuto
E poi non ha parlato di soggetti coinvolti non è che ha detto ciò
Che era una superficie allora la la minore lo ha detto in altre della della telefonata prova Benetton che mai giustamente permesso invito il pubblico nessuno ha ricevuto un'affermazione lesiva
Dalle dalle parole dalle parole della
Della della dottoressa
Non è lasciato dichiarazioni riguardanti assai i trattati e non definiti con provvedimento non soggetta a impugnazione ordinari
Ma io devo dire qui non c'è niente di tutto questo
Non c'è alcun affare trattato qui non definito come ha detto se le dichiarazioni del tu se si è detto mettendo questo attività funzionale non lo non lo vediamo ma
Affari trattati e non definiti non non ne trovo su cui limitato segmento operativo
Nel quale si interviene senza scrivere motivare nulla non può essere affare
E come ho detto e questo su questo punto veramente solo un attimo mi ripeto
La ratio di queste norme se hai già parlato con i provvedimenti non puoi pure aggiungere il peso di una dichiarazione perché come ho detto prima è un peso truccato ma cui
Parole non erano cioè quelli non c'era niente niente che fosse addebitabile alle io apro riconducibile a lei che volesse avvalorare Povia stanza nei confronti di un soggetto debole non c'è niente di questo
Cioè semmai un'accettazione di un possibile conflitto con soggetti forti pubblica che il singolo magistrato
Segnatamente insomma
Senza immaginare che sarebbe finita anche la Sezione disciplinare è uno solo ma lo ha fatto io non mi sento di
Di di di di di riprovare anche perché come ho detto poi un'analisi su questo
La dottoressa Fiorillo chiudo sul punto non ha rilasciato dichiarazioni dirette allegre indebitamente diritti altrui non c'è niente di cui
Nelle tre occasioni di Parma il magistrato non ha mai pronunciato espressioni miranti a ledere il diritto di nessuno
Ha avuto unico obiettivo parliamo di me parlo di me e vi dico percorso
Io dico
Non voglio non voglio dire poiché il ministro come ho detto non mi interesso di altri soggetti ma
Diretti allegre indebitamente diritti altrui
Non
A ho detto qualcosa di meno riguardo il problema non è sì ho detto meno se gli hanno attribuito qualcosa di vivo riguardoso se o leso diritti altrui con la forza di questa espressione
E poi da ultimo
Da ultimo perché anch'io sto chiudendo
Non ha migliorato il divieto di cui al comma quinto all'articolo cinque comma due io stesso ho già accennato prima ma vogliamo leggere un attimo questa norma
A norme ogni informazioni inerenti all'attività della Procura deve essere fornita attribuendo nel modo il personale all'ufficio escludendo ogni riferimento i magistrati assegnatari di procedimento
A parte che neppure questa norma si riferisce proveniva dottoressa Fiorillo
Qui non c'è un limite cento distribuito mosso cioè c'è solo una previsione di personalità dell'informazione
Ora
Sostituto Procuratore Generale sempre così accurato nel citare dati è fuggita detto tutti gli autori di un declino su un po'più modesto vuole più sul punto cioè che dicano che tutti dicano che la norma è sbagliata quello mi pare pacifico
Ma che qualcuno aderisca alla tesi che essendo sbagliata la norma e potere la Sezione disciplinare o di qualunque giudice costruire la fattispecie incriminatrice incriminatrice sulla norma sbagliata
Lo ha detto in termini suggestivi è interessante il Consigliere Fuzio
Appartiene a questo a questo Consiglio insomma no ha detto si è di fronte a un errore si potrebbe in realtà si voleva sussumere a norma incriminatrice
L'articolo tre il comma tre e quindi praticare ma ma anche l'Unione ha detto ma poi bisogna condannare la gente perché noi interpretiamo
Ma altri mi riferisco per esempio volume ambiente giudiziario Caputo ed altri e tutti quelli che sono occupati dopo a ciò che è un errore cioè prendiamo atto che tale è la prima volta il legislatore e credo che la Sezione disciplinare
Io ho notato un paio di sedute sentenza numero tre del due mila otto e la dieci del due mila sette mi pare
Che ha fatto riferimento al contenuto letterale dell'invio e non ha aderito alla crisi dell'errore della costruzioni quindi ci va bene facciamo riferimento al contenuto letterale
Allora
Davvero mi sto avviando pacchi grazie sto chiudendo dico mi avvio a chiudere perché
Io credo che ritorniamo anche in relazione a questo capo a quei temi di fondo il riserbo e importante
Le regole sulla sul non sollecitare pubblicità sono importanti devo dire che vive una procurare pubbliche che da questo punto di vista credo che abbia
Come dire uno stile che
Diviene da tutti riconosciuto insomma no quindi siamo anche
Non solo siamo custodi gelosi di questa regola ma siamo anche insomma gente che comprende il valore funzionale di credibilità di legittimazione di fiducia di questa regola quindi
Proprio perché l'applichiamo
Ma cui come ho detto
Non lo so cioè qui c'è un caso che si presentasse
Sushi delibera parcheggi ha comunque una reazione analoga li conosco alcuni di voi personalmente mi posso permettere di tutti conoscono la storia culturale e professionale pressoché questo sacrosanto diritto di ristabilire la verità sul proprio operato
Forse da vedere se c'erano tutti credo che lo avrebbero se c'erano tutti e credo che
Magari in forme diverse confusa compio Sapienza con più cautela ma il diritto nella sua sostanza è un diritto importante
Ora concludo questa difesa io l'ho detto che stato appassionata spero sia stata anche rigorosa
Ho usato spesso la parola verità rispondenza alla diretta esperienza
Naturalmente nella vita professionale la trovo una parola diciamo difficile da pronunciare non la uso spesso per perché l'umiltà ai limiti dal nostro della nostra opera di accertamento riconosco come tutti e quindi non da un suo volentieri
Però diretta esperienza si il magistrato Fiorillo cercato di dimostrare un suo diritto di ristabilire la verità
E credo che sia importante l'affermazione o negazione di questo diritto e il cuore di questa causa ma è anche il messaggio che poi è andata
E che mandati al Paese parliamo sette dipendenti indipendenza si tutela anche
Diciamo siete giudici perché anche siete un presidio di indipendenza e l'indipendenza si tutela anche riconoscendo
Naturalmente chinandosi sul caso concreto e vedendo se davvero si deve penalizzare il magistrato perché ha avuto l'ardire di dire una cosa che poi si è rivelata integralmente
Come ho detto l'intervista era non sia della della della all'Annunziata e la vera Navarria Fiorito negli articoli questo è molto minore evidente e molto meno evidente sia per l'enfasi giornalistica che stravolge le dichiarazioni magari fu
Fate conto
In maniera piana
Sia perché le prime dichiarazioni sono state rese di impulso risorse c'è un'emotività
L'emotività varie attività
Se volete è simile ma nella magistratura gli oggetti questa importante il vero problema è questo impulso è stato un impulso di varietà o è stato un impulso
Serio della coscienza è stato un impulso di verità o di parità questo l'una cosa importante è stato un impulso dettato al desiderio di testimoniare dissi e del modo in cui ha svolto il lavoro di magistrato oppure è un impulso diretto a dire adesso sono
Sono più bello di altri
Oggi quasi tutti i protagonisti di questi episodi sono molto lontane
Come sempre accade ma il giudice che ha fatto carriera cerchia che ha guadagnato aiuta familiare serena cioè cerchia passato insomma ad altre ad altre attività penso che il magistrato Fiorillo sotto procedimento disciplinare
Si potrebbe sembrare diciamo una prospettiva informatico ma io già vissuta io apre l'ultimo l'ultima cosa che dite proprio nel quadriennio novantotto due mila due quando sono stato giudice radici
Ci siamo trovati a dover giudicare i magistrati di grande valore sedativo Colombo livello
Chi sta Francesco Greco che stiamo tutti sotto procedimento disciplinare per questo quel passaggio di una complessa attività pluriennale
E noi fasce pregiudizi attenti Severia
Però io credo
Tant'è vero che mi sono trovato a scrivere quella sentenza che era stata scelta io credo che quei magistrati che oggi sono ancora fra i migliori magistrati della Repubblica furono assolti con sentenze meditate
Quelle sentenze sono delle buone pagine della giustizia disciplinare
Io come ho già accennato disteso autorizzazioni intendo quello stesso spirito con cui mi sono trovato ed inteso sulla base delle indicazioni dei miei colleghi e sotto la supervisione di uno dei
Maestri
Che annovero nel mio piccolo partito dei maestri insieme
Insieme a vigilare Andreoli insieme Enzo Cheli c'è anche il professor Verde che è stato il Presidente del Consiglio Superiore dice Presidente Consiglio Superiore della Magistratura sulla loro sotto la supervisione ho scritto qualcuna di quelle sentenze credo di aver difeso Anna Maria Fiorillo con lo stesso spirito
Che ha usato allora con lo stesso spirito con cui ho scritto con la sentenza e quindi confido alla sua soluzione ringrazio grazie a lei
Devo
Ovviamente il compito anche qui la sua considerazione anche
Diciamo che
Parlerò consentita si
Loro con brevità maggior progresso volutamente si
Perché uno sei sul
Pro vuol far Vizzini con semplicità perché si addice alla mia natura e diciamo anche al modo in cui sono capitata in questa vicenda
Diciamo che ci sono un po'capitata come Forrest Gump
E in questo senso condivido con quel peso personaggio di questo film delle attribuzioni e anche forse un senso della vita quello che desideravo era venire qui e condividere
Condividere questa mia vicenda
Perché quando ho iniziato
Quando ho deciso di di parlare
E ho seguito quella che nelle mie notti e poi definito una decisione metafisica in certo senso ecco io l'ho fatto perché euro mossa dalla
Da un intento di natura ittica
Non avevo certamente
Tutte queste
Questo
Grandini precise conoscenze che hanno esposto oggi sia il Sostituto Procuratore Generale Kenya difensori anzi ascoltandoli oggi vi devo dire che
Sono orgogliosa cioè orgogliosa di essere un magistrato anche se quello che faccio io e molto più
Modesto ecco negli uffici dove svolgo la mia funzione tutti i giorni
Quando io ho seguito quell'impulso l'ho fatto perché sentimmo un orgoglio di appartenenza volevo che al Consiglio Superiore della Magistratura condividesse con me questo tormento
E quindi se oggi sono qui o ottenuto il risultato anche se forse sempre come ha detto il mio difensore un po'malinconica la mia posizione
Perché sono in colpa ma se
Diciamo tutto questo può servire
Allora
è stato utile e
E questi sono veramente le cose che mi sento di dire col cuore spero che voi
Possiate riflettere su
Come vi sareste comporta se vi foste trovati al mio posto
Io in quel momento quando deciso ho pensato
Grazie sarò felicissimo
In nome del popolo italiano la Sezione disciplinare Consiglio sopra dalla Magistratura visti gli articoli diciotto e diciannove decreto legislativo ventitré febbraio
Due mila sei numero centonove dichiara la dottoressa Anna Maria Fiorillo responsabile dell'incolpazione
Di quell'articolo due comma uno lettera a lettera n del decreto legislativo
Centonove del mille sei escluso l'addebito di cui all'articolo due comma uno lettera un po'del decreto legislativo centonove del due mila sei la condanna alla sanzione disciplinare della censura udienza