10MAG2013
intervista

Imprese e politica, idee per ripartire. Intervista a Vincenzo Tassinari

INTERVISTA | di Stefano Imbruglia RADIO - 16:32. Durata: 19 min 16 sec

Player
Vincenzo Tassinari - presidente della Coop Italia, il marchio della grande distribuzione italiano con un fatturato di circa 15 miliardi di euro - parla delle urgenze in campo economico e indica delle misure per far ripartire i consumi.

"Imprese e politica, idee per ripartire. Intervista a Vincenzo Tassinari" realizzata da Stefano Imbruglia con Vincenzo Tassinari (presidente di Coop italia).

L'intervista è stata registrata venerdì 10 maggio 2013 alle 16:32.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Commercio, Consumatori, Consumi, Crisi, Economia, Emergenza, Famiglia,
Finanza Pubblica, Fisco, Governo, Imprenditori, Impresa, Industria, Iva, Lavoro, Letta, Mercato, Pil, Politica, Produzione, Reddito, Sviluppo, Tasse.

La registrazione audio ha una durata di 19 minuti.

leggi tutto

riduci

16:32

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale continuiamo il nostro giro di opinioni con
Imprenditori per cercare di capire quello che che può servire per far ripartire il Paese insomma concentrandoci nello specifico nel comparto al quale opera il nostro ospite e l'ospite di quest'oggi e il Presidente dei coppi Italia vince insomma Tassinari che collegato telefonicamente con noi detenuto Tassinari
Tutti
Allora intanto ricordiamo che il Gruppo Coppola insomma molti conoscono come marchio somma fattura tredici miliardi di euro insomma ci sono otto milioni di soci insomma quindi credo ci toglie agli addetti alla vendita sono poco meno di cinquantasette mila qualcosa così
E allora
Senta ma ci dica secondo voi dal suo punto di vista nel settore dove abitate voi che probabilmente dove abitate dove operate voi insomma rivede più maniera diretta gli effetti della crisi insomma quali sarebbero secondo voi condiviso prender urgentemente insomma per il Paese e per il vostro settore
Ma
Io credo che esterni che attendere gli interventi che bisogna fare ritardi di politica economica Puglia anche come
Politiche imprenditoriali bisogna capire bene
La qualità di quel meccanismo la qualità di questa credibili è anche è è una credibili di domanda per è una critica di domanda a chi ha determinato una una grinta inconsueti
Vergini comunque rimangono seguenti domande piena perdita del potere d'acquisto
Delle famiglie quindi cercato
Indubbiamente
Un una cernia egli era
Manovre che hanno colpito duramente il potere d'acquisto delle famiglie che sono tornati a quelli di quindici anni fa
Per questo portale terminando appunto dunque dell'India dei consumi
Code consumi che determina
A sua volta il punto è quello grosse
La qualità della crisi la domanda
Sempre il riconoscibili
Saranno
Nakamura un volto
Turco debito e dodici cioè
Eccetera raccordare due delle tredici purtroppo
Ora
è chiaro che bisogna mettere in crisi Cabrelle
Politiche economiche
Sui due fattori che a verbale che avete tanti erano
Un rilancio possibile
Dei consumi di offrire lancio della produzione
Credo di avere l'ANCI e dell'opera
Che dei termini prioritari e questa nostra economia a
Quindi
Al
Io penso che una politica economica corretta sarebbe quella che
Prima di tutto e ripete in tasca alle famiglie italiane
E soprattutto alle famiglie italiane che s'intendono
Donna a quelle che
Lasciando qualche agevolazione
Ballo e mi meraviglio più abbienti comunque loro tenore di consumi rubrica domanda costante sono
La da ITEA aderire
Villecco andare al direttore medio basso delle corna rapido nasce
Stiamo parlando di quattro milioni
Cavilli ha detto medio-basso cinque milioni
Che sono nella soglia della povertà ormai
Quindi sono in questo nove milioni di famiglie che
Danno aiutate viene lei riesce se ho ben capito c'è un problema di redistribuzione del reddito
Assolutamente quindi questo è un tema che
In quest'Italia da economisti
Anche il presidente il governatore Draghi l'ha detto insomma
Appunto anche ha studiato dell'economia
Aree la storia economica del nostro Paese sa benissimo che
Noi soffriamo di un problema che è appunto quello della distribuzione della ricchezza
Agitato il precedente la richiesta è stata dieci per cento dei cittadini ma soprattutto
Ad un dato che
Viene posto poco rilievo è che
In una famigerato PIL
è formato sicuramente
Età aree Micheli che tolgano dal lavoro dalla alla guerra produzione indubbiamente ma
C'è una prevalenza figlia rendite
E quindici c'è un anche della richiesta che andare di situazione
Che anche gli economisti liberali non continuando cioè
Avere la rendita viene superata come superiamo nulla il trenta per cento
E quindi vana ai profitti delle all'ente chiaramente o dei lavoratori rimanente sessanta o poco più per cento
Non è equilibrato quindi c'è un problema di richiesta
Fra i cittadini che non è
A
Quindi
Decente problema direi leggerli anche in Italia converge troppe assurde rendite poco sulla deroga riprendere
E lavoro delle delle famiglie
Quindi problema della redistribuzione della ricchezza quindi intervenendo sulla tassazione e quindi le interverrebbe sulla tassazione in generale dice pervenire
Jumbo screen arando quella somma la parte produttiva quindi il lavoro o le tasse che pagano le imprese
A scapito della rendita se ho ben capito
Assolutamente sì comunque sono da evitare peraltro ancora più
A completamento quell'aspetto lei e soprattutto di imposte indirette colombe dimensionamento derivati con scattare fra qualche mese
Esatto questa
è una manovra assolutamente che sarebbe assolutamente sbagliato
Ho visto che
Questo Governo la prima cosa che cerca piglia
E non citare appunto in questa terra televisiva ma ci sono ancora forse
Piuttosto importante anche in Confindustria che continua a sostenere
Che bisogna aumentare l'IVA IVA e le imposte linee guida
Che tocca
Tutte le categorie ma sacrifica maggiormente le categorie
Dell'ambiente che sono quelle pubbliche che potrebbero consumare quindi questo sarebbe proprio un errore
Micidiale che non bisogna non bisogna assolutamente trovare
Quindi lei però dica
No problema a
Appunto di ripetere
Pochi soldi nelle tasche e via del consumatore non dipende solo euro
Da a tasse più moderno a
Ecco deve
Dipende anche
Cosa che in Italia a non è stata fatta e quindi
è un'esperienza che avete è già inapplicate parecchie dagli Stati Uniti d'America
O per esempio hanno fatto che le manovre
L'incentivazione ai consumi comanda visioni piglia dei cosiddetti tutto il tempo
Date alle famiglie più bisognose
Che ovviamente hanno
Hanno speso incrementando qui in piedi il consumo portando
Un aumento del PIL molto importante
C'è un po'quello che aveva fatto al Governo Berlusconi Tremonti adesso mi ricordo che siamo la carta povertà adesso non mi ricordo che aiutava la Carta sociale adesso non mi mi sfugge il nome attraverso la la social card e trasversalità
Eravamo in casa quindi lei dice va lasciato al Garda non sarebbe più opportuno perché mio ricordo abbiamo seguito quel dibattito insomma qua da Radio Radicale insomma e c'era una parte
E diceva non sarebbe meglio mettere soldi in tasca le persone se ne spendono come preferiscono
Ma era è chiaro che la libertà hai sempre una
Una questione di fondo però
Io possa avere anche
Poi
Quello che volete italiana
Orientata quella manovra reale effettiva Adiconsum perché quando età che va ad incrementare
Dipende certamente allora quindi le dicerie privilegiati al sud se CDU quindi c'è una
A questo punto potrebbero da trovare qualcosa da ridire altro che vende elettrodomestici o piuttosto che vende
Mai però
Ma
Piantiamo insomma non
Sai che avete su quel processo come il trait d'accordo sulle categorie che dovrebbero interessare esce interessate dal pronto ecco che
Ad
La social card riguarda solo cinquecento mila famiglie
Però c'è anche una sorta di imbarazzo somma credo perché poi il problema
Abbiamo avuto da varie possibilità di parlare con qualcuno somma che aventi diritto che ci raccontava che c'era anche una sorta di imbarazzo alla presentare questa social card insomma c'è anche la parte in quei cioè
è praticamente marchio per dire se ha sei povero insomma non viene vissuto spesso in questo modo la parte
Delinquere allora io
Cinque per sto parlando di una cosa dovete come Coppa lasciamo
La impegnativo OCM
A da ostruire ai concorrenti della distribuzione e a nostra volta come settore distributivo siamo impegnati con il mondo dell'industria
A trovare a a proporre
Al Governo concetto anche
Di che a noi sedici così come
Italiano proponiamo la parlavano di questo il cui anche
Quindi non sono creava
Cinquecento gliela famiglie della social card ma ampliandolo il modo
Libero a tre milioni di
Di famiglie
E quindi
Con un impegno politico del sistema delle imprese clientelare una manovra aggiuntiva da parte del Governo
Problema caratteri fondi di reperimento di fondi che poi significa fare Naser riceve cioè come adesso si parla di fondi ce n'è pochi soldi quindi fondamentalmente c'è una coperta corta quindi bisognerà dare delle
Priorità Torelli lei pensa che sapete presiederò inserzione tesoretto all'ipotetico tesoretto sarebbe da investire in questa parte tralasciando tutto il resto
Al problema
Di Borgo nasce la politica economica la fanno i ragionieri arrivi
Che
A mio giudizio civile e spendono dieci sono serie hanno dieci abbiamo già finito di parlare
C'è invece
La manovra la panchina ha una visione economica allora quello che lei sta dicendo
Allo sbando
Per
è l'esempio concreto ecco che ripeto Patrizia americana cioè avete risultati quindi una sulle priorità Pannella pratica più progetto che potrebbe
Essere
Proposto
L'avvento dell'Iran dei consumi
Comporta una un vento
Più che proporzionale
Ovviamente dei consumi riscatto a quelle copriamo comporta un aumento delle entrate per lo Stato
Siccome lo si sta bisogna far per ripartire consumi credo insomma adesso io non non mi pare di ricordare le voci core parte qualcuno che teorizza la decrescita c'è però fondamentalmente è bisogna far ripartire consumi credo che siano tutti gli da quasi tutti d'accordo sono la stragrande maggioranza il problema è quale misura prendere in modo tale che benefici si estendono al più possibile
Alla fascia più ampia possibile la popolazione insomma per questo credo che il contratto corretto e giusto quindi
Da una parte delle reti bisogna stare attenti a tutte le manovre
Positive che generiche ci fanno convivente ma dall'altra ci possono essere anche delle proposte innovative
Ripeto ottenuta
Del Governo sbagliando
Ma e in collaborazione anche con
Un sistema di impresa che potrebbe andar via D'Amelio vivamente di raggiungere
Milioni di famiglie
I consumatori e che potrebbero dare appunto quella risultato dell'ANCE voi proponete una speciale una social card
Diciamo allargata come base però insomma circoscritta insomma alla al food i insomma e zone limitrofe insomma
Questo non c'è viene dall'estero dica
Un Djerba rilevava a
Nasce turni di produttiva categorie dei colloqui oggetto perso ed in qualche modo
Partecipare idee di questa natura ecco quindi
Mario Gino ed elaborare immagino che i gioielli rientri non rientrino nei
La social card ed è una no però è anche la diventa anche un problema a definire quello che
Cioè
Un bene né primario è quello che superfluo
Assolutamente quindi problema centrale di questa crisi Nieri è la domanda
Sono i consumi
Sperava il rilancio dei consumi bisogna fare delle manovre di politica economica che abbiano una visione dell'ente reale in cui in termini investimenti perché io parlo
In questa logica ecco che
E non parlo di un aspetto tout-court diurna ci sia una chiara
Creando le usano che c'è una domanda somme siccome uno deve
Quasi tutto il dibattito di queste settimane insomma probabilmente ancora nei prossimi giorni e cosa concentrato li Musi immuno innamoro si presume solo sulla sulla prima casa ecco secondo lei
Cioè secondo lei che insomma attraverso supermercati insomma che
Di cui lei accapo insomma ha un'idea
Più sul terreno sul terreno insomma una misura che cioè togliere l'IMU
Sarebbe una misura efficace per aiutare l'economia in questo caso i consumi e ripartire oppure insomma visto che la fa cioè un venticinque per cento italiani che non ha la casa di proprietà non la paga
E sono quelli con reddito più basso presumibilmente un altro venticinque per cento degli quelli che dovrebbero pagare
Sono esentati la ma è la tassa media somma su poco più di duecento euro insomma secondo lei sarebbe un la misura Zecca alta oppure insomma forse no insomma a me summit bisognerebbe intervenire su altri fronti faccio sul lavoro sull'impresa eccetera
Ma io penso che quale sia manovra che ponga
Su questo siamo d'accordo ce n'è meno tasse vanno bene per tutti però questo andiamo
Continuerò
Quale classe togliere prima nell'altre ecco
Qui il problema
Ebbi che Piangrande dell'efficacia code
Diceva lei è chiaro che
Io devo togliere ripeterei in tasca ATV
Soprattutto delle famiglie che
Creando regolando virtuoso
Terribile economia reale e quindi di consuntivo
Profonda non c'è nessuna utilità appoggiare a a medaglie obiettivi di crediti e debiti da pagare per cui io credo che
Centocinque tanto sui consumi ecco chiederci se è d'accordo liberi appunto alle
Famiglie
Che scambio fino anche ripetizioni della vita Cascio del Clarke ecco allora è chiaro che
Togliere l'immunità sicuramente un respiro virtuoso all'economia però io non la metterei questa in contrapposizione
Come per certi versi fa qualcuno
Alla manovra sul costo del lavoro consigliere Lonero e la mettono in contrapposizione perché considerando che risorse sono poche dice una parte c'è bisogna privilegiare l'anche che se si
Toglie e lo zero virgola zero cinque dal lavoro
Cioè a fine degli effetti se si mettono cinquanta ma di cinque euro l'anno in tasca alle famiglie
Si risolve poco insomma credo che sia quella è un'idea quando si mettono in contrapposizione lavoro
Vasco problema anche questo era è un errore un errore che da economista dei pal e non
Non condivido cioè da una parte ci deve essere una manovra che riguarda
I consumatori citati delle famiglie italiane
D'altra parte c'è problema delle pregresse del mondo però
Della
Dell'impresa che del lavoro italiano
Io credo che
Strutturalmente il problema del costo del lavoro
In Italia anche e sicuramente
Dunque
In assoluto in Europa l'ha visto con l'accordo impresa e quindi delle reti e corridoi da situazioni
Industriali e cercate di capire come lavoro perché noi ossia che sappiamo carabiniere no le partite le contropartite e quindi provare a che vedere in gioco il PDA più strutturale
Colleghi prevedere che cosa si può fare per
Eseguire il costo del lavoro per un verso comunque avere da parte
Delle imprese quella contribuzione che comunque necessaria per lo spazio
Va bene noi ringraziamo Vincenzo Tassinari che il Presidente la Coppa Italia grazie
Controllano