11MAG2013
intervista

L'Assemblea Nazionale del Partito Democratico: intervista a Rosy Bindi

INTERVISTA | di Giovanna Reanda ROMA - 00:00. Durata: 3 min 33 sec

Player
"L'Assemblea Nazionale del Partito Democratico: intervista a Rosy Bindi" realizzata da Giovanna Reanda con Rosy Bindi (deputato, Partito Democratico).

L'intervista è stata registrata sabato 11 maggio 2013 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Berlusconi, Bindi, Cittadinanza, Dimissioni, Epifani, Europa, Evasione Fiscale, Giovani, Giustizia, Governo, Immigrazione, Imu, Italia, Letta, Partiti, Partito Democratico, Polemiche, Politica, Popolo Della Liberta', Questione Morale, Renzi, Statuto, Tremonti, Visco.

La registrazione audio ha una durata di 3
minuti.

leggi tutto

riduci

00:00

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Obiettivi che arrivano
Prima volta in Parlamento forse ci voleva una maggiore capacità di spiegazione di condivisione delle scelte
I spiegazione della dei passaggi così brusco i prezzi sono fatti
Dal Governo a cinque stelle al governo delle larghe intese il ritorno approvi l'abbandono di Prodi
Sì infatti io mi sono dimessa perché non ho esattamente condiviso il modo con il quale
Di prendere decisioni in quel momento e non ero io conduceva le cose
Però
Si dice che non sia d'accordo non si applaude un nome poi si vota contro e non sia importante nemmeno dopo di dire perché lo si è fatto allora questi qua che occupano e che chiedono di conoscere i nomi hanno ragione perché si deve esercitare sanzioni disciplinari perché se vogliamo creare le condizioni della ricostruzione del partito le cose ce le dobbiamo dire
Io mi devo fidare del mio interlocutore tempo di poter discutere serenamente collusi e dieci anche nel dissenso trovare insieme la strada
Se si mettono o se ci si nasconde appunto gli ATO il voto segreto un partito non si fa perché non siamo e dovremmo essere prima di tutto un grande patto associativo tra noi
Mentre a Medicina anticipa
Adesso
Tre mesi di tempo quattro mesi che ci separano da ottobre servono anche solo per fare gli stampati no quindi poi come sapete il mezzo ci sarà anche una discussione sullo Statuto e quindi
Siamo in una fase nella quale
La stretta di alcuni passaggi come dicevo prima ha prodotto gattini ciechi ecco noi vorremmo cattivi che vedono bene quindi e lei approva il partito vero
I clienti secche vi dovete riappropriare del Governo
Ma guardi io un sito ho visto l'intervista di Renzi io credo che noi sosterremo lealmente questo Governo
Però ai pisani chiedo di sostenerlo lealmente
Ma non per identificarsi con questo partito perché non capirebbe il Paese
Quindi riapro frazioni perde il Governo stesso fare delle sette probabilmente ma noi faremo le nostre proposte sarà bene che si sentano le proposte che il PD e non si senta non solo le proposte di Berlusconi non c'è dubbio
Poi vedremo se saranno praticabili perché
Penso solo agli otto punti con le quali ci siamo attrezzati per fare il governo del cambiamento c'è uno di quei punti quei bagni Berlusconi è disposto a discutere con noi faccio un esempio
Il riconoscimento della cittadinanza ai bambini nati in Italia è un punto di questo Governo minestra dice di sì ma intorno non mi pare che abbia tanti favori
Nell'il muro cambiamo come vuole Berlusconi da quando lo volevamo noi la lotta all'evasione fiscale la facciamo come la faceva Visco con la facciamo come la faceva Tremonti
Faccio un'altra domanda così molto semplice oggi c'è una manifestazione a a Brescia
Per versante Berlusconi ha detto che farà un discorso pacato io posso dire pacatamente che una manifestazione per sia sbagliata che prendo le distanze da quella manifestazione
Possiamo continuare a dire che in un altro Paese europeo qualunque Paese del mondo una persona con le condanne di Berlusconi sarebbe già dimessa o devo tacere
Passiamo una mandare questo messaggio al Paese tenere alta la questione morale porci devo rinunciare perché se noi dovremmo
Con incontri con il PdL
Io sosterrò lealmente questo Governo ma non identifica rom ma il mio partito con questa stagione politica