12MAG2013
intervista

Il carcere in Abruzzo: intervista a Vicenzo Di Nanna

INTERVISTA | di Lanfranco Palazzolo RADIO - 11:30. Durata: 11 min 3 sec

Player
"Il carcere in Abruzzo: intervista a Vicenzo Di Nanna" realizzata da Lanfranco Palazzolo con Vincenzo Di Nanna (avvocato).

L'intervista è stata registrata domenica 12 maggio 2013 alle 11:30.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Abruzzo, Amministrazione, Bernardini, Carcere, Decessi, Diritti Umani, Diritto, Donna, Edilizia, Emergenza, Giustizia, Lista Amnistia Giustizia Liberta', Magistratura, Malattia, Pedofilia, Politica, Rebibbia, Salute, Sanita', Suicidio, Teramo.

La registrazione audio ha una durata di 11 minuti.
11:30

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale siamo in collegamento con l'avvocato
Vincenzo di dannare addica l'abruzzese che come ricorderete è stato candidato nella lista amnistia giustizia e libertà alle ultime elezioni politiche lo facciamo per
Di una morte che è avvenuto
Carcere di tendiamo a Castro mio
Che
Conferma la inaudita gravità del
Della situazione delle carceri italiane in particolare
Anche in questo in questo istituto
Penitenziario che è tristemente famose sul quale siamo intervenuti più spesso con
Molto spesso con
Co con interviste e testimonianze
Ci spieghi che cosa
Che cos'è accaduto
Va beh una purtroppo è un record negativo
Ramon numero afferma tredici ed era pari a quello
Del di un carcere che ha tre volte più grande ossia Rebibbia invece adesso passa in testa in questo triste primato carceri ed eravamo non so se un primato nazionale ma dai dati che è l'ultima volta mi aveva fornito Rita Bernardini
Così pare
Come in altre circostanze io approvato a
Vanno analizzare quelle che possono essere causa di queste di queste di questi decessi
Prima di tutto c'è un'inadeguatezza strutturale sistematica Unicost una totale inconsistenza del sistema sanitario del supporto sanitario
Invio leggo qui in una lettera che mi è stata recapitata da alcune
Corporate detenute dei
Mi dicono se non riuscite ad immaginate interno veniteci a trovare
Io sovraffollamento proprio del femminile per il quale adesso solo sono previsti dei provvedimenti di trasferimenti e di trasferimento ma trasferimento per qualche cosa di
Molto di estremamente drammatico perché detenuto
E a volte viene portato anche distante mo'molto distante dal dai suoi cari
E irrigidimento totale da parte dell'Ufficio di Sorveglianza da parte del Tribunale di Sorveglianza ormai è un'interpretazione abroga anzi della legge Gozzini
Siamo ancora fermi all'interpretazione letterale dell'articolo centoquarantasette del Codice penale
E cioè il differimento della pena per gravi motivi di salute viene limitato ai soli casi di infermieri gravi infermità fisica vuole anche per l'infermità psichica
Accade paradossalmente mai successo che persone che hanno una patologia quale la depressione
Addirittura vengono appoggiati a noi presso i manicomi giudiziari che poi dovevano chiudere non hanno chiuso addirittura persone che avevano ripetutamente tentato il suicidio del vengono mandati in osservazione al manicomio giudiziario
è una norma dell'articolo di allora dell'ordinamento che nel penitenziario l'articolo centododici che dà la possibilità maggiore sorveglianza di mandare in manicomio giudiziario
Anche persone che non so perché non solo affetti da patologie di tipo psichiatrico
Solo per costi per osservare e verificare il quale la patologia
Quindi la non applicabilità dell'articolo centoquarantasette del Codice penale che prevede il differimento nell'area dell'esecuzione della pena per i condannati in via definitiva
Quando sussistono gravi infermità
L'applicazione dell'articolo invece centoquarantotto che prevede il manicomio giudiziario una situazione incredibile
Tanto più
Che quando abbiamo
Toccare patologie qua della depressione ed è successo appunto che persone con questa malattia
Tra i suicidi
Ve ne sono perché sono state otto morti per suicidio al carcere di Teramo queste persone vengono spedite al manicomio giudiziario è però io l'osservazione e un mese
Poi c'è l'aspetto che pure
Della dell'estrema povertà sono persone detenute che non hanno neanche possibilità di non dico di permettersi la vigilia di un medico di parte che di un consulente
Ma addirittura non hanno neanche i soldi per ritirare una copia della cartella clinica previdenziale
E quindi tutte queste circostanze unica abitanti ulteriore arrecato danno sovraffollamento alla mancanza di cure o all'inadeguatezza delle cure
Per mancanza di personale medico per mancanza di per carenza di farmaci portano a queste conseguenze che sono conseguenze estreme e ripeto perché giunti al numero di quattordici caduti
Sembrerebbe quasi una strada
Nelle comunicato che che hai fatto e anche
Denunciato il fatto che non viene recapitata la corrispondenza le ritenute
O meglio dal loro non arriva così mi dicono non arrivano lettere ai difensori
Mi è stato detto che donatore abbiamo scritto
E non abbiamo ricevuto riscontro in realtà io non ho ricevuto niente ma questo è una una cosa che mi riferiscono loro perché non so se mi scrivono attualmente le norme non partono
Non posso saperlo parametrato ribadito da più fonti
Come anche il fatto che siano state invertite delle dei farmaci ce ne sono stati somministrati ad una persona farmaci destinati ad altra
E questo me lo hanno confermato meno hanno anche scritto
Il Mibtel porterà anche pericoloso perché più alcuni farmaci possono avere conseguenze Gardini se non addirittura letali
Mi poi i dati dei dei particolari sull'ultimo decesso quando avvenuto quali sono state legava governano corto che il primato positiva l'accordo
Guardate su questo numero non posso essere preciso anche perché poi cosa di cui non non mi occupo direttamente questo numero non sa nemmeno una causa
Un caso
Leggo però dai giornali non è che sono per
Non lo affermo per conoscenza diretta però era una persona che aveva oltre settant'anni ed era detenuto già settantadue anni questo deceduto
Ma poteva poteva essere detenuta settanta due
Erano chiedo di reato era ostativo condannato per reati che non prevedevano una concessione della detenzione minori di omicidio
Mette per pena voi adesso omicidio e quindi era un ergastolano nominerà un ergastolano leggo dai giornali proprio ecco quello che
Che conosco per direttamente lo posso dire ma
Dai giornali ho appreso che era stato condannato per
Reati di pedofilia ma non non posso dire a responsabilità
Nella tensione del detenuto nella percezione del problema connessi del
Nel carcere questo
Altro non ti togli represso
Si
Ma è morto per cause naturali Silvia
Non lo sai questo per cause naturali quelli così però prendere il giornale in un impatto diverso non vengono cognizione diretta di curava
Quindi che questo nuovo non è mio cliente quindi non non
Dicendo non sai che se questo è dovuto al diciamo a una situazione
Le persone però questo genere di tipo politico possiamo parlare terreno in via per l'inadeguatezza delle strutture però poi
Stabilire un rapporto di causa-effetto tra questo e la singola patologia solo dando incarico conferito
Per le valutazioni medico-legali allora possiamo fare un'affermazione in termini
Perlomeno Corcos crescente corretti da un punto di vista scientifico
Eccetera è chiaro che se patologie gravi
E io ho fatto l'esempio della depressione
Che porta al rischio elevatissimo di suicidio se questo non è considerata patologia tale da determinare il differimento della pena nonostante i nuovi numerosi ripetuti tentativi di suicidio
è chiaro che la mancanza di cultura
E mi e nell'impossibilità di accedere ai benefici alternativi Tango sì che queste persone
Vengono poste dinanzi all'alternativa o quella che che dobbiamo più volte ha definito la morte per prima o addirittura ed è successo ed è successo più d'una volta ricoperati in un manicomio giudiziario
Per un attimo in cui c'è depressione anche solo per fare una verifica sulle condizioni di salute come sempre come se per fare una diagnosi bisogna fermerebbe un dovremmo noi potevamo benissimo disporre una perizia
Avrebbero potuto anziché appoggiarlo presso lo applichi andare in ospedale
Civile proprio comune e invece non si fa ricorso ancora all'ospedale psichiatrico giudiziario nonostante sia prevista la chiusura nonostante già avrebbero dovuto chiudere
Va bene
Allora io ti ti ti ringrazio molto ringrazio l'avvocato Vincenzo di nanna ci saranno iniziative nel futuro prossimo su questo su questa situazione
Sì vorremmo realizzare una conferenza stampa per ritornare sul tema Teramo se
Avremmo pure programmato rifarla martedì prossimo
Poi comunque stato comunque interessamento diretto anche sul calcio di Teramo di Marco di Rita
Quindi sicuramente faremo prenderlo quanto meno questa è un'attività di
Denuncia egli parchi che questa situazione sia quando sia conosciuta
Perché noi
Inventiva
Queste lettere
Veniteci attuare se non riusciremo a girare l'interno allora il problema dobbiamo porcelo
Dobbiamo porre perché conosciuto quanto quanto più possibile sì va bene io ti ringrazio grazie all'avvocato Vincenzo di Nanà dei radicali abruzzesi grazie