13MAG2013
intervista

Intervista a Federico Tulli sul libro "Paradiso Ior....." di Turco, Pontesilli e Di Battista

INTERVISTA | di Dino Marafioti RADIO - 10:42. Durata: 11 min 37 sec

Player
"Intervista a Federico Tulli sul libro "Paradiso Ior....." di Turco, Pontesilli e Di Battista" realizzata da Dino Marafioti con Federico Tulli (giornalista di Left).

L'intervista è stata registrata lunedì 13 maggio 2013 alle ore 10:42.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Banche, Benedetto Xvi, Cattolicesimo, Chiesa, Finanza, Francesco, Giovanni Paolo Ii, Ior, Libro, Scandali, Storia, Vaticano.

La registrazione audio ha una durata di 11 minuti.
10:42

Scheda a cura di

Guido Mesiti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Torniamo a parlare di Paradiso io il libero firmato da Maurizio Turco Carlo pompe si legga bene Di Battista in
Liberi che da qualche giorno dito da Castelvecchi stavolta ne parliamo con Federico Tullini giornalista del settimanale lei è forte e allora intanto un un libro piuttosto corposo come numero di pagine che partiamo dalle generiche che
Che reazioni miei tratto lettera sembra
Allora innanzitutto fino appunto il il volume già sì perché in tutta
Si presenta come un
Attivamente come da da subito l'impressione di essere una via di di risultato di un lavoro
Di indagine di inchiesta
Capillare
E poi suo gli hanno loro nella conferma nel senso che immediatamente ecco balza agli occhi il grande merito che che a questo questo libro c'è quello di fornire una visione d'insieme della storia dello IOR
Una storia che a guardarla bene fatta di di riciclaggio di truffe diamoci dichiarazioni Tiscali corruzione rapporti con la mafia con la Banda della Magliana con
Con organizzazioni criminali internazionali
E Maurizio Turco Carlo Conte Filippo poiché e Gabriele Di Battista riescono a a raccontarla in una maniera assolutamente chiara e cristallina
Colpisce ecco allora la effettivi la storia di questo istituto che nasce tutto il il fascismo per gestire
Il denaro che Mussolini
In miliardi ridire che Mussolini pratica regalo al
Al pause in seguito ai rilievi fatti lateranensi poi attraversa
Settanta anni di storia non solo vaticana ma soprattutto d'Italia appunto tratteggiati dalle vicende che che ho sintetizzato prima
Ecco quello che è i interessante quello che
Soprattutto ruota intorno a questo libro una domanda può esistere lo IOR in una chiesa povera per i poveri naturalmente sì
La
Riferimento anche soprattutto a questo nuovo papà che è già presente nella postazione dello stesso Marco Pannella
Si chiede se avrà
Effettivamente la forza oltre che la volontari di voler
Mettere le mani riuscendoci cosa che
Peraltro era
Assolutamente non riuscite suoi predecessori in particolare a papà Ratzinger ecco allora da questo punto di vista
Allora dove punto di vista chiaramente fare previsioni è piuttosto difficile
C'è da dire che dunque da un lato il Pontificato di Benedetto cash flow che si è concluso in maniera piuttosto sorprendente a suo modo storica
è stato diciamo segnato da due grossi problemi che racconto il Pontefice precedente ha dovuto affrontare che probabilmente non è riuscito di Sondrio con tono alla questione del
Gli scandali finanziari fuori quello della
La gestione delle dei crimini pedofili all'interno del della Chiesa
Il
Faccia alcuna una piccola premessa per untori rimanendo su su Ratzinger coi basso Bergoglio l'impressione Katie che io ho avuto appunto che
Durante il o di chi pontifica di Ratzinger si sia tentato di
Dare l'impressione di attuare una pulizia radicale quando invece poi sono stati fatti interventi mirati per salvare la reputazione
Della Chiesa evitando ogni coinvolgimento del Vaticano della Santa Sede cioè
Alcuni
C'è sempre o di forze impegno a
Attenere pulita l'immagine pubblica del della Chiesa nel nome della ragion di Stato Dioniso Adalberto sedicesimo è stata invocata parecchio
Evidentemente bene ricerche ma non è riuscito fino in fondo a a dare l'immagine di quindi puri finale e qui e a un certo punto si si è dimesso forse anche proprio per questi motivi
Vengo agli orsi sembrava segnare un momento di rottura con colpe col passato con il precedente passato non è solo due o tre fra cinque ma anche come piacere caro Guidina
E Giovanni Paolo II che di queste cose in pratica non si era minimamente del preoccupato diciamo sintetizzarla semplificando molto
E beh Bergoglio a differenza di dirà affinché si presenta come una
Una persona molto concreta molto direttamente da affinché era piuttosto concettuale astratto sembrava anche artefatto
Di di contro Bergoglio appare come una persona molto sincera ecco a proposito del bis del discorso ecco della
Della questione della Chiesa povera per i poveri a me a cui molto colpito
La parte che Bergoglio detto sulla povertà diciamo nel giorno del suo insediamento nel corso rivolgendosi a potenti del mondo
E lui disse
In pratica CUS rivolgendosi appunto ai grandi Paesi vecchi ricchi custodite creato custodite l'uomo non abbiate paura dei poveri essere buoni con loro cioè
Custodire significa mantenere cioè non avere paura dei poveri che non significa certamente liberate c'è da fate in modo che lo Stato sociale garantisca costituì cittadino la possibilità di
Di realizzare la propria identità e quindi di uscire dalla povertà
Per cui non so così al momento mi sembra che diciamola anche nelle migliori intenzioni Bergoglio comunque Firth
I mai faccia cose come
Che non che non
Diciamo che seguono la traccia dei suoi predecessori io mi riferisco in particolare alla pedofilia sulla quale della quale mi sono molto spuntò molto occupato
Che lui stato chiaro su questo c'è continuerà l'opera di Ratzinger ora se continua la all'opera di Ratzinger anche per quanto riguarda la gestione delle
Delle questioni finanziarie allora
Cambierà ben poco ecco
Ecco un la storia lo dicevamo all'inizio la la storia dello IOR è piuttosto lunga e tratteggiata da episodi
Anche sanguinosi soprattutto oscuri il periodo più buio mi sembra degni di capire leggendo anche questo libro riguarda la parte diciamo sotto il Papardo di Paolo sei sto Marcinkus iniziato tutta Europa parlo di pause Marcinkus si indica acquisendone a Roberto Calvi la bancarotta dell'Ambrosiano e poi ancora la maxi tangente ENI molto fino ad arrivare
Poi successivamente a Mani pulite ecco
è la mi pare di capire che è la zona più bui non so se è d'accordo non so se
Voi per fare un'analisi fuori questo periodo
No sono assolutamente d'accordo e questo è un altro dei grandi meriti di questo libro perché
Segue ecco sicuramente insieme ai due libri Vignuzzi quelli vaticani famosi diminutio travalicano spy story santità
Permette a chiunque cambia la voglia di
Di di arrivare fino in fondo a capire
Quali dinamiche si muovono all'interno di di Città del Vaticano della Santa Sede della Curia romana
E perché queste dinamiche e che queste dinamiche hanno poco a che fare con
Con la dottrina
Ancora dottrina religiosa che si presenta come
Appunto improntata alla
Alla cura l'assistenza a fare e quant'altro nei confronti
Dei
Degli ultimi Debray della terra
Il periodo buio spinto per
Io direi che più bui anche quello che in punta di primi anni di
Dignità dello IOV e quindi del fascismo però certamente
Tra la fine degli anni Sessanta per tutti gli anni Settanta ma insomma
Per circa un ventennio ecco diciamo
E la quello che accade nelle segrete stanze dello IOR ecco il libro di turco Ponticelli dibattiti incontri fine Di Battista comincia farcela intravede
A me ha colpito particolarmente hanno colpito particolarmente le pagine su Sindona turistico e noiosa mi hanno colpito perché per una questione di attività se vogliamo insomma pochi giorni fa è morto di Andreotti
E in queste pagine lui è molto presente se a me ha colpito che la morte di Andreotti
Praticamente nessuno abbia
Pochi hanno diciamo tipo soffermati sui giornali ricordare il rapporto tra i due
Forse perché non lo so sembrava brutto di costare andare a conoscere l'opinione pubblica lavorato e che Andreotti pronuncia nei confronti
Di Ambrosoli c'è l'avvocato spiega il compito di indagare su una buca delle banche ed erano conti da indagare su
Su Sindona andrò Ambrosoli fu ammazzato appunto su commissione dicendo una
Andreotti disse in essere eccetera cresceranno ricercare Ambrosoli
Se costruire anche perché di in un'altra cosa e qui lo pure su questo il
Paradiso Iorio si sofferma in particolare Andreotti aveva un contento conto cointestato allo IOR
E
E insomma la non poteva dirlo ecco diciamo una mettiamo ai voti
Quindi andare a a rileggere queste cose alla dallo Stato alla
Cioè vedendo insomma pensando a quello che sono letto nei giorni scorsi sia i minuti di finanze negli stadi agli commi da parte del Presidente Napolitano
Insomma vengono un po'i brividi diciamo mettiamola così
Bene
E allora mille grazie a Federico Tulli giornalista del settimanale l'est
Grazie e buon cuore aggiornati