13MAG2013
intervista

Parola di scienza. Il terremoto dell'Aquila e la Commissione Grandi Rischi. Un'analisi antropologica (Editore: DeriveApprodi). Intervista all'autore del libro, Antonello Ciccozzi

INTERVISTA | di Lanfranco Palazzolo RADIO - 12:40. Durata: 33 min 26 sec

Player
"Parola di scienza. Il terremoto dell'Aquila e la Commissione Grandi Rischi. Un'analisi antropologica (Editore: DeriveApprodi). Intervista all'autore del libro, Antonello Ciccozzi" realizzata da Lanfranco Palazzolo con Antonello Ciccozzi (professore).

L'intervista è stata registrata lunedì 13 maggio 2013 alle 12:40.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Abruzzo, Aldrovandi, Amministrazione, Antropologia, Assisi, Barberi, Bianzino, Burocrazia, Comunicazione, Controlli, Criminalita', Cucchi, Cultura, Democrazia, Diritto, Disastri, Emilia Romagna, Enti Locali, Enti
Pubblici, Gabrielli, Geologia, Giustizia, Governo, Informazione, Istituzioni, L'aquila, Libro, Magistratura, Modena, Odifreddi, Politica, Prevenzione, Protezione Civile, Psicologia, Ricerca, Scienza, Sicurezza, Terremoto, Territorio, Tozzi, Umbria, Universita'.

La registrazione audio ha una durata di 33 minuti.

leggi tutto

riduci

12:40

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale vogliamo occuparci delle terremoto perché
In Abruzzo il tre maggio alludiamo al terremoto dell'aprile del mille nove in Abruzzo che come sapete oltre lasciare su di sé una scia di
Tutti di lutto di tipi di tutti e di distruzioni
Ha aperto anche un fronte di di polemica fortissimo ed infinito sul ruolo di chi è chiamato a vigilare per la sicurezza dei dei cittadini a garantire
La la sicurezza di chi emessi rischio da eventi
Naturali come quelli
Delle del sisma che avvenne il sei aprile dell'
Come qualcuno saprà lo scorso anno c'è stata un'sentenza clamorosa che a condannato la Commissione
Grandi rischi che era chiamata
Ad occuparsi del
Del delle dello sciame sismico che per settimane a
Ha toccato la l'Abruzzo prima di quella di quella scossa del dell'all'all'alba del del sei aprile Tel del due mila e nove
Tra l'altro qualche settimana fa sono qualche mese fa sono e sono uscite anche le
Le motivazioni di quella sentenze ne vogliamo parlare di questo perché
è stato pubblicato un libro dal titolo parola di scienza il terremoto dell'Aquila la Commissione grandi rischi un'analisi antropologica che pubblicato da derive Approdi che si avvale della prestazione di Pietro Clemente ed è stato scritto da Antonello Ciccotti sei che è stato chiamato dai giudici che hanno emesso la sentenza di primo grado nei confronti della
Commissione grandi rischi che è stato chiamato come ricercatore di antropologia culturale Perrotta e spiegare come come ha funzionato anzi come non ha funzionato la comunicazione tra la Commissione grandi rischi e le istituzioni del del dell'Aquila il libro quindi raccoglie la relazione di Antonello
Ciccotti innanzitutto ci spiega quanto è stato chiamato dai giudici a svolgere questa
Questo lavoro importante volevo sapere se
Beh è mai successo in passato che ci fosse vero questo tipo cui ci fosse questo tipo di di consulenza particolare da parte di un antropologo culturale
Questo probabilmente è il primo caso in cui antropologia culturale si occupa vi è un vicenda di tipo giuridico ossia si occupa di una consulenza giuridica
Di solito come questi compirono più affidati ambiti ecologi oppure criminologi dove la criminologia una branca della psicologia che è nata proprio come specializzazione
Per quanto riguarda le consulenze in ambito giuridico
Il indietro tutto ma quei da una sorta di coincidenza perché
Tutto polli il procedere dopo il terremoto dell'Aquila dopo la riunione della Commissione grandi rischi le per qualcuno iniziò a parlare di mancato allarme allorché ma a questo punto scrissi un testo per sottolineare che Fini
E che in questo caso non si trattava di mancato allarme ma si trattava di una rassicurazione con essi virtuosi sottolineando la differenza che un mancare allarme da riguarda l'assenza del di un'informazione di rischio mentre una rassicurazione riguarda
Un'informazione di non pericolosità fuorviante che concorre ad aumentare la rifar proprietà di un evento quei questo testo inizio aggirare in ambito giuridico locale darli fui invitato in un convegno dove
Conobbi il procuratore
Fabio P QT che dopo qualche convocazione decise di affidarmi ufficialmente la consulenza
Il compì della mia consulenza faro dimostrare il netto tra
Le informazioni date dalla Commissione grandi rischi e la condotta adottata da dagli abitanti a cui Lani
Prima del terremoto
Lei per per per svolgere il suo lavoro che cosa che cosa ha fatto analizzato diciamo
L'esito della del del della riunione della Commissione
Grandi rischi che si è riunita il trentun marzo del due mila nove cioè una settimana prima del del terremoto che ha causato trecentootto vittime che aveva concluso che non c'era alcun pericolo o diciamo alla è stato chiamato ad analizzare tutti comunicanti tutte le
Le comunicazioni della Commissione grandi rischi in cui in quei mesi precedenti
Allora
Faccio un mutuo una breve premettendo per
Per la mia consulenza mi sono basato essenzialmente su una teoria di derivazione mi psicologico sociale della teoria delle rappresentazioni sociali
Il e il punto è questo in all'interno di di questo discorso inquadrato nella riunione della Commissione
Grandi rischi il momento di stabilizzazione di una rappresentazione rassicurante della sequenza sismica
Che era già in incubazione a partire dal dal verificarsi della sequenza filmica stessa ossia mine nei mesi in cui siano si è avuto questo crescendo di piccole scosse
Accertato parallelamente un crescendo di informazioni
Derivate dalle istituzioni scientifiche italiane che si occupano di di prevenzione previsione del rischio
Di tenore essenzialmente raffigurante ossia Mammano le scorte
Si facevano più forti si facevano sentire sempre di più sempre di più si faceva sentire l'idea che questo percorse fossero da intendere
Come segnale positivo di far carico di energia ossia
Andava diffondendo che andava affermando l'idea
Che questo terremoto efficiente pila clonando in una sorta di rateizzazione che non avrebbe portato la scorta fatale quindi che
Queste Corte
Di lui che in quel modo era noto
è un fatto da salutare positivamente
La Commissione grandi rischi ufficializzato questa
Questa versione in maniera con l'efficacia di un cerimoniale
è stata percepita dalla popolazione aquilana in in modo
Molto consistente e e questo ha portato un una modificazione
Delle condotte precauzionali prima d'allora adottate in una città che è una storia sismica
Plurisecolare ed quindi da quel momento in poi
Una parte consistente della popolazione ha inteso quelle scorte come un fatto positivo perché appunto il terremoto stava scaricando e quindi non ci sarebbe stata la scorsa fatale
La la riunione del del trentun del trentuno nel marzo del due mila e e nove è stata causata dalle diciamo da
Alle sollecitazioni
Del della cittadinanza oppure stata provocata dal diciamo dal dall'allarme che era stato lanciato da Gioacchino Giampaolo Giuliani lei come ha trattato diciamo in particolare questo
Questo aspetto delle del dissidio tra la Commissione grandi rischi Giuliani
Allora o
Da subito preso le distanze da
Chiavi di lettura di tipo manicheo oppure antiscientifica in cui
Qua figli cede alla tentazione di
Valutare la scienza ufficiale come portatrice di di menzogne e le alternative in Carnate da personaggi come Giuliani come
Fonti di verità il il discorso di Giuliani in in questa fase di incubazione della catastrofe veniva
Valutato dalla città con curiosità e con una certa attenzione
C'era un una sorta di tecnico di locale di sì monologo locale fai da te che affermava di essere in grado di prevedere i terremoti il nella
Il
Nella
Giuliani inizialmente
Si fece notare al a livello locale con due previsioni sbagliate
Può anche fortunato perché in un immobile in una situazione di sciame sismico volle prevedere due piccole scosse che poi proprio quel giorno non arrivarono
Poi ci fu una questione di un presunto procurato allarme nei pressi dell'Aquila Sulmona nella circa cinquanta chilometri in linea d'aria anche qui sempre
A porle a restare a quello che ti fiero le cronache Giuliani non non azzecco questa previsione
Il il discorso di Giuliani probabilmente fomento una certa attenzione da parte della scienza ufficiale ampi smentire questo sedicente previsto ore di terremoti
Da merletti in una dichiarazione di probabilmente per smentire Giuliani si arrivò imprudentemente a rassicurare la popolazione
Dalle intercettazioni di Bertolaso sappiamo dopo che successe proprio questo cioè ci fu un'intenzione una regia
Che bolle convocare la Commissione grandi rischi
Proprio al fine di smentire etnie questo questo tecnico locale quindi in un certo senso si può semplificare la vicenda in questo modo per
Delegittimare un un un tecnico locale che andava lanciando e allarmi probabilmente info infondati da un punto di vista scientifico si sono prodotte delle altrettanto infondate raffigurazioni
Il il tutto ha detto è abbastanza evidente perché cercare appunto questa intercettazione di Bertolaso Bertolaso spesso
Ha dichiarato io ho detto che avrei mandato gli scienziati a raffigurare
Perché gli scienziati ma avevano detto che il terremoto stessa stava scaricando quindi Louhibi questa interpretazione
Del del sequenza ritmica o come un fattore rassicurante ha detto che la
L'acquisita dagli scienziati dalle dai tecnici dell'IRE e dell'INGV e della Commissione grandi rischi
Non so
In
In questa parte non sappiamo
Chi con esattezza chi ha partorito questa impera entità del tutto tenuto scientifica in base alla quale uno sciame sismico diminuirebbe la probabilità di un evento sismico però di fatto quella è stata comunicata alla popolazione
Se se non ci fosse stata alla denuncia di cui trenta cittadini delle delle de L'Aquila la Procura non avrebbe mai aperto un'inchiesta sulla Commissione grandi rischi e quindi
Istruito anche un processo
Guardi
Questo non lo so dire con certezza però di gruppi si vuole costruire una quota alla grande ci si è trovati di fronte a una vicenda del tutto inedita in cui
Hanno mancavano anche i termini del linguaggio per designarla io ho usato il termine rassicurazioni fermo
Ne nella consapevolezza che in italiano non esiste uno sforzo determina allarmismo
Forte questa questa carenza del linguaggio
Sottende l'impossibilità la difficoltà a decifrare alcuni alcuni
Fenomeni che riguardano il nostro rapporto con le istituzioni scientifiche
Prevista rimettendo che il mio non è assolutamente non vuole essere undici corto becera menti antiscientifica in quanto
La la scienza va preservata come valore positivo va detto che
Che a volte le istituzioni scientifiche fibra comportano in modo imprudente il rassicurare le persone
Al di fuori di
Di effettive possibilità di farlo comporta la
La conseguenza di amplificare
Gli eccidi di un disastro perché diminuire la percezione del del rischio vuol dire aumentare la Pericu la pericolosità delle situazioni
I rischi più rischiosi sono quelli che non non sono percepiti come tale
Come tali quindi rassicurare un modo per arrendere le le cose più pericolose il con questo che voglio dire voglio dire che alla guida
Ci si è trovati di fronte
Alla
Alla assurdità di dover decifrare qualcosa che non era mai successo prima o forte che in che non ci si era mai accorti
Che succedeva
Anche prima ASL recentemente la vicenda e la cui era stata paragonata da Paolini a quella del Vajont con cui delle autorità scientifiche hanno rassicurato circa e la
Non pericolosità di una situazione che di lì a poco ha causato un disastro delle rassicurazioni fumo c'è stato anche prima del terremoto in Emilia in cui in cui
Lo stesso boschi accompagnò Giovanardi
A dire alla popolazione che non ci sarebbe stato nessun terremoto in quella regione
E per per cui si poteva mettere una centrale del Carso sottoterra
Un atteggiamento rassicurazioni essa ci fu dopo la prima scossa del terremoto in Umbria quando
Quando Barberi garantisce che non ci sarebbe mai stato una scorta superiore
A quell'appena arrivata e qualche ora dopo arriva una scorsa più forte quella che fece crollare
La volta di Assisi provocando la morte degli operai che lavoravano in quella situazione
Quindi il a ben vedere c'è una certa imprudenza delle delle istituzioni scientifiche a giocare
Con con la sicurezza delle persone a giocare con eventi araba fissi ma comunque probabilità di realizzazione divide di evenienza ma ad altissimo rischio dopo la commissione dopo la riunione della Commissione grandi rischi la cittadinanza
Parte della cittadinanza riempiva più sicura di prima
Perché aveva inteso che non ci sarebbero stati terremoti lei mi diceva ma se non ci fossero state quelle denunce proprio non ci sarebbe stato il processo molto probabilmente non ci sarebbe stato probabile e qualcuno poi strada facendo avrebbe fatto mente locale e tutto questo avrebbe portato a un processo le voglio dire che
Il di fronte a un'evenienza così proprio letteralmente
Turba indescrivibile è c'è bisogno di tempo perché pare e mente locale su ciò che fu certo c'è bisogno di un processo di consapevolezza il la cittadinanza si è trovata di fronte allarme necessità di costruire consapevolezza riguardo questa evenienza il gli stessi processi consapevolezza probabilmente
Dovranno riguardare pur in futuro le
Non solo il DURC le situazioni locali come quelle dell'Aquila ma anche
Credo il mio all'Italia la società civile occidentale si dovrebbe iniziare ad interrogare sulla su quel la tendenza delle delle Commissioni delle istituzioni scientifica rassicurare a raffigurare riguardo il clima rassicurare riguardo il mi gli OGM a raffigurare
Riguardo le necessità del Tempio di tunnel transalpini che attengono presentati come
Mi come qualcosa di necessario per un'idea di progresso
Perché forse dovremmo mettere in discussione in quello che voglio dire che questa questa tendenza all'aria alle rassicurazioni mo'non riguarda solo questo
Singolare evento locale ma riguarda una modo
Di gestire politicamente la con la comunicazione e prima di tutto la valutazione scientifica perché la vicenda aquilana non è solo una vicenda di ma la comunicazione scientifica ma è una vicenda
In mare la comunicazione scientifica in questo
Boh dico che è una vicenda di ma la scienza ed è assurdo che una vicenda di ma la scienza coi venga
Ancora tradotta come una
Come un'invettiva contro la scienza voglio dire Fedi
Qualcuno se la prende contro la malasanità se la prende perché CUN chirurgo lascia un bisturi devo lascia una Garda dentro un paziente operato non è che si tratta prendendo con la sanità
Se qualcuno se la prende con la ma la polizia non è che vuole un mondo senza forze dell'ordine non vedo perché prendercela
Controlla ma la scienza debba essere poi tacciato di di antiscientifico si
Quello che volevo capire dunque lei ha pagina quarantasette
Poi successive poiché libero mette alcune valutazioni del
Attribuite agli esperti della della protezione della Protezione civile che non è la Commissione non è la Commissione grandi rischi ma diciamo che che che rappresenta invece la Commissione grandi rischi rappresenta diciamo
La Protezione Civile con collega la Protezione civile con la comunità scientifica ecco perché ha voluto elencare questi
Diciamo quel quel queste di queste dichiarazioni della Protezione civile che invitano la popolazione alla
Alla alla tranquillità e che cosa evidenzia no
Allora è sarebbe erroneo approssimare la Protezione civile alla Commissione grandi rischi come
Invece portarono lo stesso ente ma allo stesso modo sarebbe erroneo separare totalmente queste istituzioni perché queste istituzioni
Sono unite da persone sono unite da da rapporti amministrativo burocratico non unite da finalità il la parte del testo a cui si riferisce è la al termine di cui io oppressione rassegna la comunicazione che accertata durante la sequenza sismica prima della riunione della Commissione grandi rischi per evidenziare che da parte delle istituzioni scientifiche italiane preposte alla
Alla previsione del rischio sismico vi era già stata una un atteggiamento di matrice sui finalmente rassicurazioni a questo per dire che nella riunione del Commissione grandi rischi non ha prodotto un'inferenza anni in cui si è dato
Un significato raffigurante quella sequenza sismica in modo inedito ma
Schininà scrive
All'interno di un flusso di comunicazione che poi
Estende a produrre senso comune da parte della popolazione interessata si scrive all'interno di un flusso di comunicazione dicevo che ha avuto urlando un segnale prevalentemente rassicurante
Dunque volevo tornare alla alla vicenda della della condanna per omicidio colposo
Che in primo grado è stata comminata i membri della
La Commissione che sì rischi come lei sa all'indomani della sentenza di primo grado la la Commissione grandi rischi ha dato le dimissioni credo in come adesso non mi vorrei sbagliare poi a ritirare sì sì sì appunto ci stavo arrivando o e poi successivamente intervenuto il Governo
Tenuto Gabrielli credo è invitato i membri della Commissione grandi rischi ritira le dimissioni garantendo che si sarebbe occupato diciamo delle di di scrivere nuove norme sulla responsabilità dei membri della Commissione grandi rischi
A quanto mi risulta con queste norme non non so non sono sopravvenuti allora il fatto che non siano sopravvenute più comunque non sia stato fatto niente può essere considerato il prologo di una sentenza di secondo grado annunciata che potrebbe essere appunto una sentenza di assoluzione
Allora
Per quanto mi riguarda io mi occupo di formazione ed i processi di formazione di senso comune
Il questi
Al di là al di fuori della mia consulenza alle porte from dare un'impressione che inserirei
All'interno
Del concetto di corporativismo
Ossia quello che mi stupisce
Tutta questa vicenda un'ampia spiccata propensione all'arrocco istituzionale al corporativismo hanno non
Voler a approdare
A partire da una verità processuale che pure affermata solo in primo grado a un approccio critico problematico che riguarda il funzionamento di certe istituzioni
Tutta questa vicenda
Si è baciata a livello di legittimazione del dall'interno dell'opinione pubblica si nazionale e internazionale
E della delle dell'opinione specialistica dello delle opinioni e le istituzioni scientifiche
Su una falcata premesse e questo è molto importante
La dell'INGV all'indomani prima del processo a un indotto cinque mila persone tutte quante coi elevate hanno a rango di scienziati
A firmare un appello contro il processo in cui si affermava che queste che i membri della Commissione grandi rischi
Sarebbero stati processati però per non aver previsto un terremoto
Quell'appello un appello simile lo lo avrei firmato anch'io il punto è che quell'appello è sbagliato perché quelle persone non sono state prese processare
Per non aver previsto un terremoto ma per aver rassicurato la popolazione ossia per aver previsto che non avrebbe fatto il terremoto che è una cosa sto talmente diversa io mi chiedo questo
Ed
è un atteggiamento
Con maturo condivisibile quello delle istituzioni scientifiche quello della comunità scientifica
Che
Di ripiega in più rispetto a partire da una falsa promessa oppure è uno è un atteggiamento due da una parte la premessa o è un atteggiamento del tutto criticabile minuti in questa vicenda mi hanno stupito
Commentatori come Odifreddi come Totti no non hanno minimamente
Ho voluto ammettere che quella che quel processo non non si è fatto per primo per non aver previsto un terremo otto il l'offerta di prestito dopo la sentenza senza nemmeno aspettare l'uscita delle motivazioni
A mi ha scritto nel suo blog un articolo che dal titolo scienza onniscienza in cui
Tutto tutta l'invettiva
Contro la condanna si sbagliava su quest'idea che che gli scienziati sarebbero stati condannati per non aver previsto il terremoto qui è ovvio da qualche premesse si può
E arrivare a qualsiasi conclusione
Ma diciamo il fatto di non aspettare il il tutte le motivazioni della sentenza e criticare la tendenza è un atteggiamento del tutto inammissibile per chi
Melfi proponi come persona di scienza
Cioè è un atteggiamento che riguarda più una disposizione di tipo magico sacrale di tipo fideistico in cui
Si parte affermativamente
Da una premessa di infallibilità e sfida e la conclusione dell'innocenza cella la la presupposizione di non senza prima del giudizio a qualcosa di diverso dalla premessa di infallibilità
E questo credo sia
Un discorso fu che
Su cui ci si dovrebbe interrogare ma è un discorso che riguarda
La l'obiettività o la politicizzazione delle istituzioni scientifiche
Quello che il concetto dopo la sentenza rivela un atteggiamento appunto di tipo strettamente corporativistico è un atteggiamento che nera
Simile o a quello che è
Che ad esempio hanno le forze dell'ordine di fronte ad Annan vicende come quella di Cucchi come qui la Libia entrino come quella
Di Aldrovandi seppur nel i buchi dove di fronte a una conclamati sa di di mal funzionamento delle istituzioni chi va a difendere lì e l'istituzione mi invece di porti in modo critico e di diritti cogliere l'occasione
Rivedere il funzionamento di alcuni apparati
Credo che siamo di fronte a una un atteggiamento di
Feudali d'azione delle istituzioni che riguarda
Generalmente gran parte del delle istituzioni occidentali io mi interrogare su questo per vedere per cercare di capire che fine sta facendo la democrazia o o almeno quell'illusione di democrazia che avevamo coltivato dal secondo dopoguerra fino alla caduta del muro di Berlino all'interno
Di di queste di questi habitat che che poi erano quelli del Welfare occidentale che è accaduto con il muro di Berlino consente un'ultima questione
Io sottoporre che non riguarda specificamente il lavoro che lei ha svolto come antropologo culturali chiamato dalla dai giudici dell'Aquila
Della sentenza nei confronti della Commissione grandi rischi l'
Lo scorso anno c'è stato un
Un terremoto altrettanto grave
Provincia di Modena io volevo sapere se lei
Alla luce anche di episodi che sono di recente mi come per esempio lo sconcertante episodio del
Sinto diritti piange davanti alla casa dello studente si ritiene che
Ci sia stata una diversa valutazione sia da parte dei mezzi
L'informazione che
Pubblica che la percezione del terremoto che c'è stato in Emilia rispetto a quello dell'Aquila prima dalla quale armi almeno per quanto mi riguarda mi è sembrato di avvertire una mobilitazione superi volevo sapere la sua opinione
Certo direi che queste vicende
Per molti aspetti delineano una polarità
In
In merito al terremoto dell'Aquila Lazio emergenza è stata gestita scompiglio sensazionali chi di voi con una
Sì volontaria taumaturgica in cui il capo del del Governo e il capo della protezione civile hanno
Spettacolarizzata ordine all'emergenza credo
Anche imbarca finalità di di consenso politico questa almeno è la mia opinione però in basti pensare alla all'eclatante da del Progetto Pace
Che è costato quasi un miliardo di euro al medico ancora
Quindi bisognerà vedere se i margini di profitto che forma fasi
Possibile attraverso la realizzazione del Progetto case rinuncia portano riguardare
Delle obiezioni solo di tipo morale o anche giuridico viceversa il terremoto dell'Emilia Romagna tenuto in in climatico arrivi sotto
Il controllo sotto l'egida di delle del Governo Monti in cui
Villa le telecamere non hanno fatto altro che che girare altrove rispetto
Alle zone del cratere credo che
In in
I due terremoti però sono accomunati da un fatto dalla difficoltà di approdare
A una ricostruzione concreta perché vede il sensazionalismo ma senza dell'emergenza che c'è stato all'Aquila
Adesso è finito totalmente quindi L'Aquila e l'Emilia adesso sono accumulo accomunate
Da una sorta di omertà che riguarda le le necessità di fondi rispetto alla ricostruzione e tutto questo
Mi permetta una considerazione dato che anche in questa quest'
Poi quest'aspetto rientra nel novero delle rappresentazioni sociali co le dico una cosa è importante poi come si raccontano le vicende all'opinione pubblica perché adesso la costruzione dell'Aquila e dell'Emilia sono raccontate all'opinione pubblica come pesa come problema io mi chiedo perché invece altre grandi opere come la parte il ponte sullo Stretto sono raccontate
Come investimenti economici non potrebbero essere raccontare queste opere come un'opportunità per
Per per fare economia per uscire dalla crisi
Ho ripeto oppure l'unico modo per fare economia e seguitare a consumare suolo qua quando oggi ci si interroga sul fatto che bisogna uscire dalla crisi anche uscendo dalla crisi dell'edilizia
E come vogliamo uscire dalla crisi alle dell'edilizia seguitando standard distruggere paesaggio oppure per uscire dalla crisi dell'edilizia si potrebbe affrontare l'emergenza delle della ricostruzione dell'Emilia
E quella della ricostruzione dell'Aquila o anche come opportunità economica perché se seguitiamo a raccontare queste vicende come aiuto un qualcosa
Di negativo allora ci mettiamo nelle condizioni per non affrontarle sì va bene io la la ringrazio per averci aiutato a capire
Poi il lavoro che lei ha svolto per per
Per il Tribunale
De L'Aquila che
Ha condannato in primo grado la Commissione
Grandi rischi se gli anni per
Per per per omicidio colposo in merito al terremoto della quella dell'aprile
Il tre mila e nove e naturalmente consigliamo gli ascoltatori disattivati dalla legge parola di scienza il terremoto dell'Aquila la Commissione grandi rischi un'analisi antropologica pubblicato da derive Approdi è scritto tanto nello Ciccotti ringrazia accolgono aggiornata