13MAG2013
intervista

Intervista a Peppe De Cristofaro sulla posizione di SEL in merito alla riforma della giustizia e sull'emergenza carcere

INTERVISTA | di Claudio Landi Roma - 00:00. Durata: 4 min 39 sec

Player
"Intervista a Peppe De Cristofaro sulla posizione di SEL in merito alla riforma della giustizia e sull'emergenza carcere" realizzata da Claudio Landi con Peppe De Cristofaro (senatore, Sinistra Ecologia Libertà).

L'intervista è stata registrata lunedì 13 maggio 2013 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Berlusconi, Carcerazione Preventiva, Carcere, Cultura, Depenalizzazione, Diritti Umani, Droga, Garantismo, Giustizia, Indulto, Istituzioni, Mafia, Magistratura, Parlamento, Politica, Responsabilita' Civile, Riforme, Separazione Delle Carriere, Sinistra
Ecologia Liberta', Stato, Tossicodipendenti.

La registrazione audio ha una durata di 4 minuti.

leggi tutto

riduci

00:00

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale abbiamo qui con noi e per mettere De Cristofaro il senatore diesel senatore separazione delle carriere responsabilità civile dei magistrati qual è la sua opinione
Ma ovviamente una discussione molto seria e all'interno di Sinistra ecologia e Libertà ovviamente c'è un dibattito a partire da un dato secondo me più generale di cultura politica se posso dire così
Nel senso che per troppi anni io credo che questa ed è stato una deriva della sinistra italiana la sinistra si sia sostanzialmente prestata a un taglio troppo poco garantista e i troppo giustizialista
Che col tempo però ha prodotto gli effetti drammatici le motivazioni hanno naturalmente una logica sono legate al fatto in particolare che le vicende giudiziarie dell'onorevole Bresso Berlusconi hanno
In qualche modo costretto le forze democratiche e diciamo così a un minore garantismo di quello che dovrebbe essere nel loro DNA
Però il tema c'è tutto rimane cioè il problema di un approccio ai temi della giustizia che secondo me dovrà essere differente nel corso degli anni che verranno
E io credo che la sinistra politica dovrebbe fare del garantismo un'altra volta la sua bandiera politica per cui io vorrei che anche una discussione complessa come quella sulla separazione delle carriere come quella sulla responsabilità civile della magistratura
Si faccia a partire da questo punto di vista sapendo naturalmente che la magistratura è un potere di questo Stato rispetto e quali al mio partito abbiamo ovviamente grandissimo rispetto storicamente non commentiamo le sentenze della magistratura
Storicamente abbiamo fiducia nell'operato della magistratura consideriamo molto grave anzi le interferenze avvengono come ben si vede anche nel corso di questi giorni
Però vorremmo che si recupera se questo elemento di cultura politica che ci sembra invece nel corso di questi anni purtroppo abbandonato dalla sinistra
Anche perché tra l'altro il tema delle carceri sempre di purtroppo distretti sono tali da pistola gravissima violazione legalità di diritti che avviene nel mondo carcerario
Noi abbiamo alcuni anni fa ho fatto un provvedimento l'indulto
Che speravamo potesse dare una forma di risposta e che invece la dato soltanto in parte dovremmo però ragionare su come si possano immaginare degli strumenti che possano migliorare la condizione di vita e le carceri
Io credo che bisognerebbe andare più che verso misure come l'indulto verso misure di depenalizzazione di alcuni reati le carceri italiane oggi sono strapiene molto spesso o di persone che sono ancora in attesa di giudizio e naturalmente come ben si capisce questa cosa è uno scandalo perché non si possono fare due dei quattro anni di galera per essere assolti perché questa roba diciamo così lede la dignità umana
Oppure sono piene di gente che ha commesso in realtà reati che non sono reati gravissimi c'è un pezzo molto molto significativo di popolazione carceraria che
Magari sta in galera per due grammi di marijuana piuttosto che per reati che francamente secondo me andrebbero depenalizzati anche perché la situazione che c'è allo stato attuale non è una situazione insopportabile noi parlamentari diesel
Subito dopo la nostra azione abbiamo inaugurato se posso dire così una visita ispettiva alle carceri e agli OPG italiani
Io personalmente sono stato già un paio di volte Poggioreale e Secondigliano nel corso di questa settimana di mandato
E come sempre perché naturalmente sono situazioni che conosco da diversi anni non ho potuto rilevare questo elemento assolutamente insopportabile di un sovraffollamento che lei dell'Aniene la dignità umana io penso che su questo si debba intervenire
E penso anche che sono maturi i tempi
Per affrontare un altro tema che normalmente un tema tabù io tenterò di dirlo in Commissione nel corso dei giorni che verranno
Spero di poter cominciare a parlare di questo anche nella Commissione dei diritti umani di cui faccio parte con la Commissione speciale del Senato
E questo tema riguarda l'articolo quarantuno bis tema tabù perché il quarantuno bis è stato un articolo immaginato introdotto nell'ordinamento italiano deve mettere gli elementi di contrasto alla mafia
E quindi naturalmente come tutte le cose che riguardano la lotta alla mafia appreso con grande serietà
Però il carattere di limitazione della libertà personale che quell'articolo comporta secondo me è in totale contraddizione rispetto a qualunque norma giuridica per cui io credo che bisogna avere il coraggio
Di cominciare a parlare anche di questo bene la ringraziamo saluto come sempre da Radio Radicale