14MAG2013
intervista

Intervista a Cesare Damiano sulle dichiarazioni del ministro del Lavoro Enrico Giovannini sulle possibile modifiche alla legge Fornero in materia di pensioni e mercato del lavoro

INTERVISTA | di Giovanna Reanda ROMA - 00:00. Durata: 4 min 23 sec

Player
"Intervista a Cesare Damiano sulle dichiarazioni del ministro del Lavoro Enrico Giovannini sulle possibile modifiche alla legge Fornero in materia di pensioni e mercato del lavoro" realizzata da Giovanna Reanda con Cesare Damiano (deputato, presidente della XI Commissione (Lavoro pubblico e privato), Partito Democratico).

L'intervista è stata registrata martedì 14 maggio 2013 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Fornero, Giovannini, Lavoro, Mercato, Ministeri, Pensioni, Previdenza, Riforme.

La registrazione audio ha una durata di 4
minuti.

leggi tutto

riduci

00:00

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Il presidente della Commissione lavoro della Camera Cesare Damiano per il Partito Democratico parliamo delle dichiarazioni del ministro Giovannini Ministro del lavoro il quale a proposito della riforma Fornaro addirittura
Beh
Intanto più flessibilità
Perché altrimenti ci sono penalizzazioni ma soprattutto attenti a non toccare la riforma lei cosa ne pensa
Allora Giovannini ha parlato di due riforme quella delle pensioni e quella del mercato del lavoro
Sulle pensioni ha detto una cosa che io condivido
Introdurre un principio di
Vestibilità
Ho presentato una proposta di legge insieme ad altri colleghi del Partito Democratico insieme
Eternit intensi nella nota
Oltre
Introduce questo principio perché non consentire
A coloro che hanno maturato almeno trentacinque anni di contributi di poter scegliere di andare in pensione tra i sessantadue settant'anni parlo
Di coloro che oggi hanno il cosiddetto
Regime misto contributivo retributivo
Naturalmente
Questa possibilità è accompagnata da penalizzazioni capisco che per il sessantadue e sessantacinque anni
Posso andare in pensione lascio
O
Piccolo degno
Abbiamo calcolato
L'otto per cento sessantacinque anni e meno per gli anni successivi però
Se si rimane più a lungo volontariamente per sessantasei settanta invece un piccolo guadagno potrebbe essere una soluzione che non dico che sia a costo zero
Sicuramente aiuta a risolvere in modo strutturale
Il tema dell'assenza di gradualità introdotta da introdotta dalla riforma delle pensioni ministro Accornero
E questo è un aspetto
Il secondo aspetto a cui si è capito Giovannini la riforma del mercato del lavoro
Parla di ritocchi parla di una messa a punto credo che sia giusto
Immagino che siamo tutti stufi all'idea di una riforma una riforma la riforma
Riforme che poi creano
Problemi
Il ministro
Accenna al fatto la riforma del ministro Fornero sul lavoro
Starebbe dando qualche frutto io questi prodotti non li ha ancora visti
Penso che si possa mettere mano a qualche ritocco contratti a termine
L'intervallo che abbiamo mantenuto però un contratto e l'altro troppo lungo c'è qualcosa che però il mio problema è quello degli ammortizzatori sociali insisto
Mi piacerebbe sospendere Pino tutto il due mila quattordici l'ingresso nell'assicurazione sociale per l'impiego
ASPI ministro poneva
Nel tenere i vecchi ammortizzatori perché perché la crisi si allunga e noi dobbiamo avere più protrazione
Presidente ma
Ci sono i soldi per la città
Mi auguro di sì
Tutti sanno
Anche per coprire il fabbisogno relativo alla cassa integrazione in deroga nel due mila tredici occorrono grossomodo un miliardo
E mentre oggi euro
Il Governo sarà in grado di trovare queste risorse
Può darsi che l'operazione venga compiuta diciamo attraverso
Mi è sembrato di capire che ci sarebbe un primo miliardo poi un monitoraggio per completare l'operazione
Se così fosse
Il passo in avanti ci sarebbe
Naturalmente ci tengo molto a ribadire
Il monitoraggio delle acque completare
Da dove prendere i soldi lo dica il Governo
Sicuramente sarebbe preferibile avere risorse
Come si dice fresche
Piuttosto che pescare da fondi già esistenti
Altrimenti una partita di giro
Questo è il punto pietre ma il decreto
è una prova del nove il primo atto concreto per risolvere un'emergenza
Sappiamo tutti che altrimenti
Qualcuno dice settecento mila persone aumentano
Il volume dei disoccupato