20MAG2013
giustizia

Processo a Guido Podestà ed altri per falso ideologico

PROCESSO | Milano - 09:03. Durata: 44 min 33 sec

Player
Registrazione audio integrale dell'udienza di "Processo a Guido Podestà ed altri per falso ideologico" che si è tenuta lunedì 20 maggio 2013 a Milano.

Durante il processo sono stati trattati i seguenti argomenti: Formigoni, Legge Elettorale, Lipparini, Lombardia, Milano, Penale, Podesta', Popolo Della Liberta', Provincia, Regionali 2010, Regioni.

La registrazione audio dell'udienza ha una durata di 44 minuti.

È possibile scaricare il file dell'audio integrale nelle prime 3 settimane dalla pubblicazione di questo processo cliccando sull'apposita icona
download.

leggi tutto

riduci

09:03

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Chiamiamo il procedimento
Questa
Libero già
Scarse
Cioè
Ancora
Iniziali
UDC Massimo
Contumace
Miliardi materiale
Insomma
Assenti
Nazionali
Ma
Impennata negli anni
Riferimento
Ma
Omar Colozzi
Ma assente difeso di fiducia
Umana
Come richiesti benissimo per lavorarci
Lorenzo
Avvocato Giuseppe Rossodivita si presenta
Fabrizio ignoti foro di Pavia qualcosina negli anni seguenti
Già
La
Occhipinti da
Per era
Avvocatessa
Allora
Quindi presente
Antonio
Luminari offese settantanove costruzioni partecipi già visto un atto di costituzione ci sono osservazioni
Presidente
Prego
Mi facessi sottosegretario
La
E
Se
Presidente se mi è consentito zingaro ripresentazione
Delle vittime poi chiaramente ci sono cinque non posso replicare
Posso
Trenta ed infine precedente noi siamo stati inficiati assieme alla collega Bartolomeo
Legale della Provincia abbiamo provveduto a fare il nostro
Dovere
Rispettando
L'impegno deontologico di assistenza e la Provincia i colori realtà processuale nei confronti del tribunale costituendo cicli oggi convintamente davanti a lei
L'atto di costituzione composto da un atto
Fatto
Vero e proprio di Costituzione con la delibera
Allegata di Giunta della Provincia di Milano
Due parole per brevi brevissime la delibera
A nostro
Parere pienamente
Efficaci ai sensi dell'articolo settantotto del Regolamento della Provincia
Che prevede espressamente non essendoci un Regolamento per le giunte si applica il regolamento per il Consiglio provinciale che prevede espressamente salvo in casi in cui la legge lo Statuto richiedono maggioranze speciali non è questo il caso
Le sedute del Consiglio sono valide quando è presente almeno la metà dei consiglieri provinciali e nel caso di specie la Giunta che rappresento abbondantemente più della metà
Componenti la votazione è stata presa a maggioranza e quindi
Ci sono tutti i crismi di validità ex articolo settantotto del Regolamento del
Pro della Provincia di Milano
In secondo luogo lei potrà notare che
La costituzione avviene non è il procuratore si costituisce cioè il sottoscritto difensore ma è
Personalmente il vicepresidente della Provincia di Milano
Il quale mi conferisce anche nella procura speciale
Procura speciale per essere io a depositare l'atto quindi la prima la Costituzione in persona del Presidente dei Vice Presidente pro tempore il quale mi conferisce anche procura speciale a depositare l'atto quindi anche formalmente
Questa data sollevata altro giorno ma
Scritte arrivi positivi gliele cito come
Precedente di non contento
Contestazione delle altre parti
Dico questo perché
La legittimità per noi è
Piena a tutti gli effetti però
Il fatto stesso che anche il vicepresidente si sia costituito personalmente in astratto potrebbe anche
Non essere
Diciamo così
Utilizzati dalla delibera di Giunta e questo perché perché se si articolo cinquanta dello Statuto il Presidente sceglie il vicepresidente quasi tutti gli effetti poi alle funzioni di legale rappresentanza dell'ente e secondo anche quelle che sono le decisioni delle Sezioni unite sedici nel giugno due mila cinque numero dodici mila ottocentosessantotto
Con la nuova normativa
Della legge ottantuno del novantatré
Qui si parla di un sindaco del comune di un comune ma
Traslato Presidente Province uguale l'elezione
Del Sindaco o del Presidente a province non avviene più tramite
L'elezione
Dello stesso in capo agli assessori al Consiglio ma è un'elezione diretta in capo al cittadino
Questo consente
Al Sindaco al Presidente della Provincia di avere una rappresentanza diretta e quindi di esercitare pienamente i suoi potere ivi compresa quella di conferire una procura ad
La lite
Se questo vale per il Sindaco precedente apro di una Provincia vale anche per il vicepresidente che surroga quindi a nostro parere ci sono tutti
Gli F Piperno stare nel presente giudizio legittimato sia formalmente sia sostanzialmente dall'atto di costituzione e dalla relativa delibera
Ma anche in sè l'atto
Anche prescindere dalla delibera
è valido per questo motivo che ho appena citato quindi noi
Ovviamente
Depositiamo la Costituzione convinti di esercitare il nostro ruolo appieno in questo processo
La ringrazio
Vicepresidente
No
Come
No il vice Presidente in qualità in qualità di vicepresidente quindi legale rappresentante pro tempore della
Della Giunta
E ovviamente abbiamo anche allegato ad ulteriore riprova dei suoi poteri di rappresentanza la delibera di Giunta che gli dà mandato
A sottoscrivere ha sott'
Lo scrivere la costituzione di parte civile Regolamento del Consiglio anzi per certi il Regolamento del Consiglio o
L'articolo settantotto
L'atto
Storia
Il stiamo
Presidente Sissi ma io mi posso anche lasciare un attimino
In maniera organica
Anche in veste la maglia nera
Si
Accoglibile social costituzionalisti
Scusate
Nessuno ha sollevato una questione
Benissimo
La
L'azione
L'azionista elettorale coccolato generici voci ci mettiamo
Alla valutazione del giudice
Quando poi
Viciniori sulla nostra posizione è solo l'esito di militari su eventuali irregolarità formali della sottotitolazione ci sono osservazioni luogo
Per coerenza
Questa difesa
Intesa un'arma in Amazzonia Solazzo dei materiali sempre inoltre si è arrivati a fare le trascrizioni questa difesa
Appunto ad ARPA Lazio se n'a rien riproporre la medesima questione già rigettata da al giudice sul profilo del danno ritenendo che
I danni che sono sono paventati
Nella nella ricostruzione della la Provincia di fatto non siano pronunce sussistano comunque non siano tal Luciano immane
Signor Soccavo sale con quello che il capo d'imputazione
E comunque non sia la consigliera Minetti rispetto a reati contestati sostanzialmente le medesime questioni che abbiamo posto
Con riferimento a costruzione parte civile del privato telai si ripropone ovviamente anche nei confronti della Provincia
Sì si ricorda alle conclusioni alle osservazioni già formulate nella scorsa udienza nulla sul piano formale altre Presidente
Gli ultimi ho sentito un suo accenno prima a proposito della Costituzione e del vicepresidente della Provincia di Milano
Noi intanto mi sia consentito di dire che non per fare il verso il pubblico ministero con il quale ci troveremo in questo processo sempre in disaccordo però effettivamente
La scelta della Provincia di Milano di costituirsi in questo giudizio nonostante la presenza di alcuni propri esponenti commi appuntati
Indubbiamente un il gesto apprezzabile
Peraltro che trova legittimazione in un suo provvedimenti torna che Trapattoni materialmente attuazione attraverso una scelta politica ai tecnica della Provincia di Milano
Credo che la costituzione del Vicepresidente ossia
Legata alla presenza del Presidente esatto in questo giudizio è quindi difficile realizzare Jessica rasserena strana come dire posizione ambivalente con il soggetto danneggiato parte imputato dall'altro si è costituito il vice Presidente sul piano formale e ha ragione il collega De Marco ci siamo già confrontati qualche giorno fa davanti al tribunale ultimo pensate a proposito delle modalità di costituzione in quel caso io subivo la costituzione di Parte Civile della Provincia di Milano non ha osservato il nulla
Anzi ho osservato che le stazioni della Corte di Cassazione hanno regolato la modalità proprio come sta esercitata in questa fase del giudizio credo che a questo punto cioè si ponga un problema ulteriore cioè io faccio un passo ad
E del monitoraggio degli enti locali o sul territorio rideva vi ho fornito agli espropri facciamolo stabilire se stesse arrivando cioè se
Va bene ci sono
Curvatura sostenendolo duello a sostegno
Sino all'anno non ha nulla da osservare
Almeno come gli altri relatori si alimenta da noi
Si era solo un accenno avrei necessiti una formale dichiarazione di astensione del Presidente ecco da questo punto di vista perché il fatto che
Il Vicepresidente agisse a non ero presente nella delibera non era presente cittadini di Latiano giusto semplici non ero presente quindi cioè
Che sotto questo profilo
Tre settimane
Assente
Va bene il tribunale ammette la costituzione di parte civile appunto il problema a questo punto è la sorte
Della della posizione però sessuali insomma nell'azione del cittadino e lì elettore
Essendo stata esercitata l'azione per la quale era
Intervenuta nell'azione a surroga della della parte civile parti offese inerte
Prego io svilupperei a discutere di questo visto che immagino e già all'avvocato Giugni anti la Ivan immagino anticipati tali per cui
Voi chiedete l'estromissione del cittadino elettore situazione psicologica proprio la parola
Funziona
Io credo che già alla formulazione della norma a cui si fa riferimento nella Costituzione
E cioè
Laddove si dice che ciascun lettore province deiezioni azioni ricorsi che spettano al Comune e quindi
Evidentemente il soggetto titolo Comune alla Provincia e così via evidentemente il soggetto titolare del diritto
Non
Il privato
Mediante pubblico in cui il privato interviene la surroga
E nel momento in cui l'ente pubblico presente evidente che qualunque funzione di sostituzione della mancanza di iniziativa dell'innovazione non fa più alcun motivo
Vi sono poi due provvedimenti io metterò a disposizione
Signor giudice uno del Consiglio di Stato tra l'altro della Cassazione penale che sono particolarmente come dire
Il tema
Laddove il Consiglio di Stato
Indica come sostitutivo suppletiva rappresenti per il riparto
Dubitabile che deriva unicamente per omissione da parte dell'ente di essere presente come parte
La Cassazione penale a maggior ragione
Addetti
In sede di appello la Costituzione di parte civile dell'ente
E dunque ovviamente fuori termini se non fosse che rientri è stato sostituito
Sino a quel momento dal privato e da quel momento in poi
Interviene direttamente dall'Ente con la conseguenza
Che questo dimostra che il privato altro non era che
Il sostituto dell'ente
Quindi da questo punto di vista ci pare che
Inevitabilmente con le dispiace ripetere simpatico collega ma inevitabilmente
La presenza dell'ente faccia venir meno la possibilità che l'ente sia sostituito lo dice un concetto evidentemente avesse sostituito da altro soggetto visto che ci hanno visto omissiva
Le altre indifesi
Presidente le chiedo
Sull'avvocato Giuliana
Avrebbe introdotto l'argomento mi sia consentito di spendere una parola
La funzione dell'articolo nove nel testo unico delle leggi in materia di enti locali è quella di consentire
Ai cittadini elettori di un ente comuni o province che siano presidiare
I diritti
Che un ente non esercita direttamente
Questa è la funzione della norma nel momento in cui inerente invece decide di presidiare i propri diritti in questo caso
è un
Potenziale diritto derivante da
Cogliere un effetto indiretto
Credo che il cittadino elettore la
Iniziativa è apprezzabile da questo punto di vista però
Venga sostituito da quello che il titolare del diritto e per questo motivo credo che il Tribunale debba
Con i livelli estromettere forse e non è il termine più elegante ma è quello più efficace
Il cittadino elettore che si è costituito prendendo atto che l'ente di riferimento a presidio
Verbale il cittadino si era costituito invece esercita direttamente il proprio diritto grazie
Pubblico Ministero ANAGE appena locale niente aramaico Martino assi a Sassari stanzia estromissione anche l'avvocato Palazzo Mardegan
Dell'avvocato Mazzarella sala
Provincia di Mila a questo punto simmetrici altri forse anche l'avvocato Monzani difesa potestà
Pubblico Ministero
Grazie signor giudice proprio perché dietro contro l'azione può durare nulla presidiare quelli che sono
Così sono aggiuntivi soggettivo
Di cui è titolare lente nel momento in cui l'ente si dimostra inerte o addirittura come accaduto anche in altri processi manifesti una volontà
Contraria alla costituzione di parte civile
Nel momento in cui il si costituisce
è chiaro che ha più ragion d'essere la la presenza del cittadino elettore anche perché proprio in termini formali
Le conclusioni che poi noi andremo a depositare all'esito del dibattimento sarebbero conclusione avanzate il nome e e per conto sostanzialmente il nuovo
Della della Provincia essendo la Provincia presente
Da questo punto di vista io mi pongo un unico problema diciamo in prospettiva futura
Proprio perché al di là degli infingimenti non è stata fatta una scelta spontanea provincia quella di costituirsi è stata una scelta provocata
Dalla a azione appunto popolare del cittadino
Mi pongo il problema in
Prospettiva futura sullo rispetto al decorso diciamo alla
Allo svolgimento del dibattimento cosa succede nel caso in cui
Per esempio la Provincia dovesse adottare una delibera uguale contraria per cui poi
Ho revocasse la costituzione di parte civile può anche non presentasse le conclusioni per iscritto da questo punto di vista penso che l'ordinamento non non offra risposte
Se non quello
Chiaro ed evidente noi saremo a controllare dall'esterno di una responsabilità erariale poi in capo
A chi dovesse assumere certe ecco decisione
Quindi mi pare di capire c'è una revoca direttamente della
Io preferirei una non
Qualcuno nell'intento di stessa missione quindi non vorremmo che
Tu
Allora in tribunale
Rilevato che
L'azione proposta
Da
Scusi il mondo
L'ITEA Rini Lorenzo
Ai sensi dell'articolo nove
Del decreto legislativo numero due sei sette del due mila
Ha natura surrogatoria
E presuppone
L'inerzia
Dell'ente locale
Nell'esercizio del diritto
Punto e virgola capo rilevato che
L'ente locale
A oggi azionato
La pretesa risarcitoria
Azionata dal cittadino elettore
Assumendo la veste di parte civile
Nel presente procedimento
Considerato pertanto
Che in tal modo l'ente
Si sostituisce al privato
Che l'aveva in precedenza surrogato
E che pertanto non vi è spazio ulteriore
Per l'azione del cittadino elettore
Che presuppone
No volevo
No
Dispone l'estromissione
Nella parte processuale di il Parini Lorenzo e dispone prosegue spero
Conseguirsi oltre
Grazie Presidente quando lei ritiene io tanto per non smentire chi per ultimo arriva ha subito un ingresso
Avrei una questione preliminare da sollevare ce li quattrocentonovantuno vada
Quando lei non abbiamo ancora ha superato la fase delle questioni preliminari prego lei posso quindi
Presidente chiedo scusa ma il dovere
Professionale sempre e comunque il nome si
Fabrizio ignoti difensore della parte civile Provincia costituito
E il dovere professionale e
Correttezza processuale ci impone di sottoporle una questione
Che le ovviamente valuterà e riterrà assecondato meno assieme
La collega della Provincia avvocato Bartolomeo abbiamo
Visto un po'negli atti
Che
Ci sarebbe una questione da sottoporle sotto il profilo dell'articolo quattrocentodiciannove primo comma e quattrocentoventinove
Primo comma lettera b Codice di procedura penale ovverossia nel primo caso
Il quattrocentodiciannove primo comma dice che il giudice fa notificare alla parte offesa quale risulti identificata l'avviso di fissazione il giorno dell'ora del luogo dell'udienza preliminare
E l'articolo quattrocentoventinove primo comma
Codice procedura penale lettera di dice nel decreto che dispone il giudizio contiene l'indicazione della persona offesa dal reato qualora risulti identificata
La Provincia non c'è
Allora il problema è questo cioè valutare a
Se si tratta di una nullità
Se è una nullità ai sensi del
Cento
Ottantuno CPT ho il dovere professionale di rilevarlo in questo stato
Per correttezza processuale anche nei suoi confronti non vorrei che
Altre parti nella sollevasse precisi articolo centosettantotto lettera c all'esito del dibattimento e quindi ciò
Se
Accolta e si è fondata farmi
Di fatto annullare anche il dibattimento di primo grado quindi come vede non è un'eccezione strumentale
O
O altro ma abbiamo il dovere di
Sottoporle questa questione poi io altre questioni preliminari non ne ho

Del per mancata per omessa notifica alla sotto nessun profilo LEA formulare la Provincia di Milano in qualità di persona offesa
Del decreto che dispone il giudizio
Signor giudice non intervengo su questo ma vi sarebbe un'altra questione legata alla improcedibilità ovviamente quando lei mi dà la parola lustro non so se lei vuole che aiutasse meglio dire adesso così le le facciamo anche
Sento anche l'opinione degli altri su tutto
Se non
Tra la questione un po'complesse quindi chiede richiede qualche minuto
Che dobbiamo partire gialla data del
Prima il quattro marzo due mila dieci in cui gli Parini Lorenzo presenta due esposti alla Procura di Milano
Gli esposti rappresentano in modo molto chiaro
Che la lista della Lombardia cioè la lista regionale avrebbe presentato delle anomalie da cui poteva dedursi la presenza di falsità nella sottoscrizione
E falsità
Nel autenticazione specificamente poi metterò a disposizione tutti questi documenti
Del signor giudice il denunciante chiedeva la Procura della Repubblica di volere effettuare tutte le indagini necessarie a verificare l'autenticità delle sostituzioni e allora effettiva riconducibilità ai soggetti identificati dagli utenti che tumori
E questo il punto importante di voler accertare la data di chiusura della lista dei candidati e verificare al fine di accertare eventuali falsità ideologiche dei pubblici ufficiali autentica Torre
La procura della Repubblica iscriveva questo procedimento
Derivante da queste tra questi esposti
Allungherò uno uno uno sei zero
Barra dice registro generale esattamente per i reati di cui agli articoli quattrocentosettantanove e quattrocentosettantasei Codice Penale
Esattamente quattro giorni dopo
La Procura della Repubblica chiedevo all'archiviazione Degli Esposti
Nei termini
Li Parini presentava all'opposizione e cioè l'undici marzo due mila dieci alla richiesta di archiviazione
L'udienza relativa alla opposizione alla richiesta io scrive archiviazione veniva fissata per il ventotto gli ottobre del due mila dieci
Prima dell'udienza e cioè il venti ottobre due mila dieci
Gli oppone Intini e depositavano della documentazione
A integrazione diciamo delle indagini che per la verità non c'erano state
E tra questa documentazione e ciò che è particolarmente era rilevante per una consulenza tecnica grafologica relativa appunto
Diciamo così allargato un apporto probatorio per dimostrare che
Le firme apposte sui motori non erano autentiche
Era
La produzione veniva fatta attraverso una nota indirizzata sia al giudice di indagini preliminari che al pubblico ministero dottor Bruti Liberati
E in questa nostra si rimarcava la necessità che le indagini proseguisse lo e si integrarsi
A questo punto si verifica una situazione di questo genere
E cioè da un lato viene archiviata l'esposto presentata nel mese di marzo e viene dato corso ad un altro procedimento che nasce da questa nota ed alla produzione di questi documenti
Più specificamente il Presidente il al Procuratore Capo Bruti Liberati trasmetteva la nota
Al Pubblico Ministero dottor Robledo
Che il ventidue ottobre due mila dieci cioè sei giorni prima che venisse pronunciata all'archiviazione
Iscriveva con riferimento alla nota un nuovo procedimento penale tuttavia
Un nuovo procedimento che riguardava gli stessi fatti ed estesi imputazione
Il
Ventinove ottobre veniva poi
Pronunciato in camera di consiglio l'archiviazione
è evidente che questi nuovi documenti
Non costituiscono una nuova notizia di reato ma costituiscono una integrazione probatoria tant'è che lo stesso giudice dell'udienza preliminare ha dato atto che sarebbe stato corretto proseguire nelle
Del procedimento che era già stato iscritto
A questo punto quali sono le conseguenze giuridiche
Per una certa fase vi sono due procedimenti paralleli
Cioè prima della pronuncia dell'archiviazione che hanno
Gli stessi fatti come oggetto e lo stesso imputazione
Da molti certo momento in poi viceversa vi è un procedimento che prosegue
Che però è in atto successivamente ad un primo procedimento sempre sugli stessi fatti e con la stessa imputazione
E allora dobbiamo vedere le conseguenze giuridiche mi permetto
Di
Osservare
Signor giudice quali sono le conseguenze giuridiche in queste due fasi
Cioè nella fase in cui il singolarmente vi sono due procedimenti paralleli per gli stessi fatti gli stessi imputazioni e la fase successiva in cui
Muore il procedimento nasce il più nato prima e Consiglio per la NATO
Il
La prima fase
E cioè quella relativa alla pendenza di due procedimenti rientra nell'istituto della litis pendenza
Lo introdurremo una sentenza delle Sezioni unite
In cui si dice espressamente
Che con riferimento alla duplicazione i procedimenti in assenza per quattrocentoquattordici
La preclusione conseguente alla
Consumazione del potere di azione non può non determinare la dichiarazione di
In promovibilità dell'azione più tale quale epilogo necessario del secondo processo è chiaro che non si può pensare che il Pubblico Ministero che ha esercitato l'azione penale in quel momento era ancora in corso
Nel momento iscriverla secondo COMU dunque
Nel momento in cui ha già compiuto delle indagini lo ha già preso atto di una in un certo
Non si può iscrivere un secondo procedimento perché e già ovviamente il primo
è un classico caso di litis pendenza che la Cassazione riportare
La frase delle indagini preliminari dunque
La prima conseguenza
La dichiarazione di in promovibilità diverse
è nata riconducibili
Alla a quella fase comunque vi è poi una seconda fase quelle in cui l'azione penale prosegue
Nonostante
Che
Vi sia stata una chiusura con archiviazione per gli stessi fatti e per le stesse imputazioni cioè noi abbiamo un procedimento che prosegue non osta che che vi sia stato già Unaprol un cioè sulla
Insussistenza di quei fatti qual è la conseguenza che su questa
Intervenuta
La Corte costituzionale è la quale
Ha osservato che non vi è una situazione
Di incostituzionalità di violazione del diritto di ce ne sono ma semplicemente che il procedimento di archiviazione ha gli stessi effetti di tutte le ipotesi giudica
Per cui
Si
Vi è una
Prosecuzione ovvia e l'instaurazione di un nuovo procedimento penale sugli stessi fatti con le stesse imputazioni di un procedimento
SISMI scusate mi scusi se la interrompo c'è un un cellulare che disturba la registrazione o che stanno avvisando
Stavo dicendo che la seconda situazione
Che sia appunto
Veri
Dopo
L'archiviazione con
Il prosecuzione dell'attività del
Pubblico Ministero è la classica situazione della preclusione del giudicato perché perché la Corte Costituzionale consigliera l'archiviazione una ipotesi di giudicato che preclude salvo che si ricorra le forme previste
Quattrocentoquattordici e così via preclude la possibilità di
Continuare o di iniziare una nuova un nuovo procedimento penale però altro le Sezioni unite nel duemila sono intervenute ribadendo lo stesso concetto della sentenza della Corte dei conti
Mille novecentonovantacinque che cosa comporta tutto questo che COMU dunque
Deve essere dichiarata la improcedibilità per una doppia ragioni
Perché l'azione penale era improcedibile per la litis pendenza noi oggi siamo
In presenza del settore Presidente il il giudice va bene chiarissimo pressioni in presenza del secondo procedimento quindi che era improcedibile originariamente perché pendeva un primo procedimento e quindi vi era una ipotesi di litis pendenza chiarissima e COMU dunque una volta che il primo procedimento veniva archiviato vi era un ne ha giudicato su quei fatti secondo la Corte costituzionale l'archiviazione ha valore il giudicato e quindi la
Fase successiva non poteva
Piovere legittimità proprio perché
Avrebbe dovuto do il giudice
Avrebbe dovuto il giudice autorizzare comunque la riapertura la prosecuzione delle indagini
E quindi credo che non si possa che arrivare alla conclusione della dichiarazione di improcedibilità peraltro
Con la conclusione di persa e di fronte a due sentenze delle Sezioni riunite nel senso sostenuto da questo difensore è una sentenza della Corte costituzionale il rischio è naturalmente che questo procedimento una
Nasca questo Galante a lei signor giudice asfittico se non addirittura morto in partenza quindi credo che la questione correttamente vada sollevato in questo momento e che sia
Che opportuno che la questione sia riportata nei termini previsti dal codice che debba essere la richiesta della riapertura e poi si potrà procedere per questi fatti
Io metterei a disposizione
Del
Una memoria dove questi concetti diciamo questa sequenza cronologica viene ricostruita anche documentarmi ente e sia le due sentenze del SISS unite che la sentenza della Corte costituzionale

Alle altre difese voi
Se
Gli altri difensori
Io allora
Non mi va bene parte civile CIR e difesa Shirin merce profili
è venne pubblico ministero
Certo ma c'è bisogno
Vogliamo fare una breve sospensione
Tante
Su
Riservandoci
Molto
Buona